Sei sulla pagina 1di 6

Fai Mente Locale!

Si
concentra questa settimana secolarizzazione, la cui Basti pensare alle intuizioni
sui temi eticamente definizione non è del resto priva geniali del filosofo Feuerbach,
sensibili, della sessualità, di oscillazioni. Al di là delle all’affermarsi della cultura
dell’omofobia. origini non sempre positivistica, e all’opera
univocamente individuabili, si demolitrice di Nietzsche, con il
Buona lettura! può dire che nel XVI secolo il suo famoso proclama sulla
termine indicava il processo per “morte di Dio” (La gaia scienza).
cui i beni della chiesa venivano Il concetto si è poi arricchito in
SECOLARIZZAZIONE: incamerati dai principi o dalle maniera straordinariamente
SE LA CONOSCI LA autorità regnanti. In questo stimolante grazie agli studi del
EVITI? senso il termine, ancora oggi, grande sociologo tedesco Max
può indicare anche la riduzione Weber, che fra la fine del XIX e
di Elio Gargiulo allo stato laicale di persone, l’inizio del XX secolo ha gettato
beni immobili, enti ecclesiastici, nuova luce su alcune
Fortunato in amore, Adamo ci in precedenza appartenenti alla trasformazioni connesse
avrebbe risparmiato la storia chiesa come istituzione. Grazie all’affermarsi del capitalismo. Al
all’Illuminismo, poi, si è termine di profondi
(E. Cioran, Sillogismi cominciato a rafforzare una cambiamenti e fratture si è
dell’Amarezza) “secolarizzazione del pensiero”, delineato - secondo le sue tesi -
intesa come autonomia della un processo storico dominato
Il concetto di “secolarizzazione” ragione e critica delle dall’”agire razionale” orientato
spesso non viene colto con concezioni trascendenti. In alla definizione dei valori. Una
sufficiente chiarezza anche se seguito, la filosofia sorta di trionfo del dominio della
viene impiegato in taluni dell’Ottocento ha dato contributi ragione e della tecnica e del
contesti legati al complesso non secondari nell’ambito della relativo “disincantamento” del
rapporto fra cultura, società, cosiddetta ”desacralizzazione”. mondo, nel senso che veniva
religione e spirito pubblico. ritenuto superfluo o insostenibile
Occorre quasi che si scateni un SOMMARIO l’interpretazione delle vicende
conflitto culturale per portare terrene in chiave magica o
all’attenzione un tema così Etica e storia:
Secolarizzazione: se la religiosa. Nel corso del
denso di implicazioni sociali, Novecento, infine, la
conosci la eviti?
culturali, religiose, ideologiche, discussione ha coinvolto alcune
filosofiche. … continua a pag. 2 correnti della religione
Nel corso del tempo il concetto protestante e di quella cattolica,
di secolarizzazione si è andato Sessualità: Giovani,
parliamo di sesso che hanno avviato
a caratterizzare in senso diverso un’interpretazione della
dalla sua formulazione ... pag.2 secolarizzazione all’interno della
originaria, legata all’ambito stessa dottrina cristiana.
ecclesiastico, ed ha acquistato Cinema: recensione del
Sarebbe tuttavia un errore
risonanze molto più profonde e film documentario sui Dico
ritenere il problema come un
coinvolgenti, fino a costituire terreno esclusivo per teologi e
una vera e propria filosofia della … pag. 4
sociologi, visto che la densità
storia. dei concetti finisce per riversarsi
Mente Locale Segnala
E’ bene ricordare, sia pure su tanti aspetti della vita
brevemente, alcuni dei contenuti collettiva, spesso senza che si
…pag 6
principali del concetto di sviluppi parallelamente una
consapevolezza adeguata delle del resto, prodotto anche la pericolosamente integraliste,
problematiche connesse. In anni nascita negli ultimi decenni di sempre pronte a rivendicare la
recenti è stato giustamente forme sostitutive (quasi dei giustezza del proprio
sottolineato come la surrogati) rappresentate da radicalismo, dimenticando così
secolarizzazione si collochi su religioni alternative, più o meno che forse <<ognuno è
<<piani multipli ed è funzione di ritualizzate e ritualizzanti, ortodosso per sé stesso>> (J.
una problematica multipla, tipica spesso risultate come vere e Locke, Epistola sulla tolleranza),
di una società pluralista>> proprie fughe dalla realtà, o e che l’uomo non esprime nella
(S.Acquaviva, G. Guizzardi, comunque presentate come stili violenza la sua essenza
1973). di vita ritenuti maggiormente in migliore.
Il tema in questione sembra grado di fornire risposte
infatti coinvolgere rassicuranti in un’età di crisi. Più Possiamo dire, per concludere,
inevitabilmente anche in generale si è parlato di che la secolarizzazione
l’orizzonte culturale e sociale “eclissi del sacro” per indicare rappresenta anche una sfida o
della laicità, e questo conferisce una trasformazione profonda un terreno di confronto per la
all’argomento una dimensione di dello spirito complessivo della stessa cultura laica, alle prese
attualità che le vicende italiane società della seconda metà del con l’esigenza di proporsi come
degli ultimi tempi hanno secolo scorso. matrice di un’etica in cui ad
ulteriormente amplificato. Riguardo all’esigenza di affermarsi siano le libere
Senza addentrarsi nelle difendere lo stato laico si deve manifestazioni di un’attività di
specifiche questioni filosofiche, considerare proprio il valore pensiero senza steccati o
possiamo invece notare come si irrinunciabile del pluralismo pregiudizi. Un’etica capace, in
è aperta una fase d’ulteriore culturale come garanzia di definitiva, di modellare le proprie
confronto nella società civile in pacifica convivenza fra culture e rivendicazioni avendo come
relazione all’affermarsi di religioni diverse. ispirazione la crescita della
tendenze che sono state Nell’attesa di immaginare che tolleranza e il rafforzamento dei
variamente interpretate proprio processi di secolarizzazione diritti, individuali o collettivi che
in base ai pericoli o, viceversa, prendano piede anche nei paesi siano.
ai vantaggi connessi alla maggiormente condizionati
secolarizzazione. dall’integralismo religioso
Aspetti come i limiti della (senza, con questo, dichiarare
sperimentazione scientifica, la “superiorità” di taluni modelli
l’eutanasia, l’ipotesi di sociali, etici, culturali, e altro), il Da un genitore, un argomentato
testamento biologico, la confronto dovrebbe svilupparsi appello ad affrontare con i propri
discussione sui limiti e sulla proprio sul terreno della figli i temi della sessualità in modo
revisione della legge sull’aborto, convivenza pacifica fra istanze cosciente e responsabile
la pillola RU 486, la bioetica in diverse e a volte caratterizzate
generale, ma anche le da un altro tasso di conflittualità. GIOVANI, PARLIAMO DI
polemiche recenti connesse alla Giova ricordare che il nuovo SESSO
visita di Benedetto XVI millennio si è inaugurato con la
all’Università La Sapienza di manifestazione violentissima (si di Pino Del Giudice
Roma, possono essere tutti ricordi l’attacco del settembre
ricondotti ad un nucleo di 2001) di un’ideologia fortemente Parlando di sesso ogni giovane
problemi ed effetti non estranei sorretta da motivazioni religiose, avrebbe voluto sentire, da propri
al tema della secolarizzazione. col risultato di dare vita ad una genitori e/o dai loro insegnanti,
Abbiamo già detto che il situazione di forte conflitto – le seguenti parole:
fenomeno della ancora oggi e per molto tempo
secolarizzazione trova una ancora – fra diverse aree del “Pensa a quando tua madre ti
spiegazione, secondo taluni pianeta. Gli scenari più ha concepito nel momento di un
studiosi, solo se lo leggiamo alla preoccupanti lasciano spazio al abbraccio intimo con tuo padre,
luce dell’affermarsi del timore che si imponga un nuovo prova reciproca del loro amore,
pluralismo e dell’individualismo tipo di orizzonte storico non più che volevano continuato da te.
tipici della società occidentale. basato sulla contrapposizione di Questo ti permette di renderti
In relazione a ciò si è assistito modelli ideologici contrapposti conto delle origini del loro
all’allentamento dell’autorità (liberalismo contro comunismo), affetto per te, ma al tempo
tutelare rappresentata dalla quanto piuttosto sullo scontro stesso rende te consapevole
Chiesa. Tale allentamento ha, animato da concezioni dell’affetto che devi a loro,
perché è a loro che tu devi pornografici che li allontana dissociare la tenerezza
l’origine della tua esistenza, dalla normale vita sessuale, dall’aggressività, come dalla
quindi nessun’altra creatura al cercando esperienze estreme e sessualità. Si può dire, senza
mondo potrà darti mai non corrispondenti alla vita sbagliare, che questo
altrettanto”. normale reale di ogni giorno. meccanismo della dissociazione
Alcuni si ostinano a considerare di base, quando non è superato,
Con queste parole ho sempre il bambino l’ultima creatura contribuisce abbondantemente
pensato di iniziare, con dei innocente del giardino dell’eden: alla formazione di disfunzioni
giovani, a parlare di una delle per costoro, il bambino va quindi sessuali nell’adulto.
più praticate attività umane protetto da ogni rischio di Le conseguenze sono negative,
dall’origine del mondo ad oggi e “contaminazione” sessuale. Il quindi, per chi non ha saputo
da qualsiasi “uomo” – bambino invece (ogni serio nell’infanzia dare sfogo alla
indipendentemente dall’età, dal studio lo sa, ogni educatore può propria aggressività. In
sesso, dalla religione, dal confermarlo) è un essere generale, il bambino in età
pensiero politico, dal colore sessuato fin dalla nascita. Già edipica usa vari mezzi per
della pelle, dalla cultura, dalla nell’utero, succhiandosi il esprimere queste fantasie
propria tendenza sessuale, dalla pollice, fa le sue prime aggressive: i giochi che portano
motivazione e dalle attese che esperienze di auto-erotismo; e distruzione, che imitano attacchi
ognuno di noi ha: la quando è nato può avere mortali, le immagini terribili dei
SESSUALITA’. erezioni e lubrificazioni vaginali. racconti, dei fumetti, dei mass
Per contro è anche l’unica Nel primo anno di vita, tocca i media in genere, e spesso la
attività umana che viene suoi organi sessuali fino a competizione e le rivalità coi
boicottata, o peggio ancora raggiungere l’orgasmo e, a fratelli o con altri bambini, anche
ignorata dalle istituzioni – partire dai due-tre anni, sa se tutto resta su un piano ludico.
ancora di più dalle autorità associare alla stimolazione Ma anche per quei bambini che
ecclesiastiche – e quindi la sessuale le fantasie (La vita vivono in una fase
sessualità è relegata ad essere sessuale, di Gilbert Tordsman, preadolescenziale, in cui si è
una mera attività privata, che Presidente dell’Associazione ancora protetti dal guscio
non ha dignità ad avere una Mondiale di sessuologia). familiare e, insieme e
propria disciplina educativa giustamente, si è già affacciati
nella scuola e quindi essere Eppure, la maggior parte dei al mondo. Le notizie su quanto
liberamente discussa ed genitori continua ad imporre al riguarda il sesso circolano, a
approfondita. L’ipocrisia, poi, è bambino i propri tabù sessuali, scuola e per strada. E possono
una “peste emozionale” che si credendo così di proteggerlo. Le essere fantasiose, angosciose,
estende in ognuno di noi ed è statistiche sull’argomento inquietanti. Il preadolescente è
dilagante nella società odierna, parlano chiaro: se il 70% delle come un mondo a sé stante.
e per me, una piaga sociale. La madri parlano coi propri figli di Questo periodo ha in sé tutti i
sessualità è fatto privato che gravidanza e nascita, solo il mutamenti della pubertà e
non può e non deve essere 10% fra queste ammette di purtroppo anche, in germe, le
portato al di fuori delle mura affrontare temi “caldi” come la turbe psicosessuali che
domestiche: la sessualità, in masturbazione, i rapporti possono manifestarsi nell’età
questa società a mio avviso, è sessuali, i rapporti adulta.
proporzionale all’amore che prematrimoniali o omosessuali. Con i giovani bisogna instaurare
Mastro don Gesuldo Voglio sottolineare che la un dialogo sul sesso con un
(nell’omonimo romanzo di G. separazione, frequente ed linguaggio semplice,
Verga) aveva per la propria arbitraria, dell’idea dei rapporti rassicurante. E’ anche
“roba”: nessuno, dunque, può sessuali da quella del processo necessario inserire il particolare
recriminarne il diritto, nessuno di riproduzione genera nel nel generale per ridimensionare
può parlarne liberamente bambino una grande i problemi, esorcizzare la paura
perché c’è un pudore insito che confusione. di anomalie, le ripicche, i sensi
ne vieta la conoscenza, Il bambino che dipende dal di colpa. Lo scopo primario è
soprattutto ai più giovani. genitore più amato (proprio quello di portare i giovani ad
Per le leggi del contrappasso le come il paese colonizzato dal aprirsi a valori universali e
nuove generazioni cercano di paese colonizzatore) è obbligato riconoscersi: impiantare nel
saperne, ma spesso in modo a tenere a freno la propria giovane il seme della propria
distorto e non vero fino alla aggressività, per non coscienza politica, cosa che non
visione deformante dei film soccombere. Deve dunque indebolisce il sistema familiare,
ma insegna a compiere scelte al rigore del documentario una emerge con una forza tale da
personali e responsabili. delicatezza così autentica e suscitare - se possibile -
Non basta dare ai giovani una intensa da lasciare allo ulteriore sconcerto per le
serie di informazioni sul sesso: spettatore, nonostante dichiarazioni radicalmente ostili
bisogna che loro riescano a l’indignazione per lo spietato rilasciate da politici (del
capirle, che riescano ad racconto di quel fallimento, la centrodestra e del
integrarle nella propria visione forza per un sorriso. centrosinistra) e dai membri
del mondo, in base alle idee in delle gerarchie ecclesiastiche,
cui credono. Un giovane, in cui il E non è impresa facile, perché il variamente riportate – con
momento dello sviluppo si film non si limita a descrivere il fedeltà di cronaca – nel corso
colloca nel periodo della contenuto della legge sui Dico del film (qui di seguito ne
“reciprocità” per eccellenza, (con una simpaticissima ed elenchiamo alcune tra le più
dare a chi dà, e che giudica un efficace animazione in 3d) e a “famose”).
comportamento, quindi, solo in raccontarne la travagliata e
base al personale tornaconto, e breve storia parlamentare, ma si E’ mortificante ma tristemente
che si ritiene autorizzato a usare addentra in una coraggiosa e realistica l’immagine che il film
il prossimo come oggetto del significativa indagine sulla conferisce alla scena politica
proprio piacere, non è in grado strisciante omofobia che sta italiana: le riprese degli
di capire che l’esercizio della sempre più caratterizzando il interminabili lavori della
sessualità implica il rispetto del dibattito politico e sociale Commissione Giustizia del
partner. Una educazione italiano. Senato presieduta da Cesare
sessuale che non tenesse conto Una ostilità della quale Ragazzi Salvi fanno presagire
di questi livelli di maturazione e Hofer, registi del film e coppia l’accantonamento definitivo del
sarebbe inutile, senza ormai da anni impegnata nella progetto dei CUS, evoluzione
significato. battaglia per il riconoscimento dei già scartati Dico. Così come
dei diritti per le coppie i Dico, anche i Cus prevedevano
omosessuali, tentano (invano) di un diritto di successione per il
Recensione di “Improvvisamente, scoprire le motivazioni, contraente l’unione solidale pari
l’inverno scorso”, la (tristemente esplorando in prima persona la a un quarto dell’eredità in
breve) vita del disegno di legge realtà e l’ideologia di quella concorrenza con figli, sorelle,
sui Dico raccontata con acutezza parte d’Italia che ritiene il fratelli o ascendenti legittimi, e
e ironia da una coppia di registi riconoscimento delle unioni di inoltre stabilivano il diritto, per il
gay. fatto per eterosessuali e gay contraente l’unione solidale, di
una “minaccia per la famiglia assumere decisioni in caso di
UNA RISATA CI tradizionale”: ed ecco allora malattia dell’altra parte
SPROVINCIALIZZERA’? Luca e Gustav armati di contraente, garantendo
coraggio, pazienza, fegato, quell’assistenza sanitaria tanto
di Raffaele Lauro telecamera e tesserino da invocata dalle coppie conviventi
giornalista intervistare sul e la cui mancata previsione è
V’è mai capitato, dopo aver campo questi cittadini, stata oggetto negli ultimi mesi di
visto una puntata di Report o “infiltrandosi” al Family Day forti polemiche.
magari un buon documentario, dello scorso maggio e in altre
di sentire una strana manifestazioni analoghe, fino ad Ma il progetto è fallito e tutto
sensazione, quel misto di addentrarsi (non senza correre sarà rinviato, a chissà quando.
vergogna, rabbia e impotenza rischi) nelle fiaccolate anti-Dico
per le intollerabili assurdità del dei gruppi più radicali I registi sottolineano come il film
nostro Paese? dell’estrema destra romana e scaturisca da una precisa
del cattolicesimo più integralista. necessità personale: Ragazzi e
Beh, uno dei tanti pregi del film- Hofer sottolineano di voler
documentario Improvvisamente, Ma la marcia in più di “mettere nero su bianco il
l’inverno scorso di Luca Ragazzi Improvvisamente, l’inverno proprio disagio di coppia e di
e Gustav Hofer (sito web scorso è sicuramente la vitalità cittadini italiani di fronte alla
www.suddenlylastwinter.com), dei due registi, che con il loro massiccia campagna omofobica
dedicato alla speranza disillusa affiatamento e la loro simpatia ingaggiata dai media, dalla
dell’approvazione del disegno di mettono in risalto quello che è il politica e dalla chiesa, lo scorso
legge sui Dico, è quello di unire principale protagonista del film: inverno in occasione della
la serenità del loro amore, che presentazione del progetto di
legge DiCo”. “Abbiamo dovuto giuridicamente, di diritto
dolorosamente constatare – pubblico, riconosciute e quindi
continuano i registi – che creare figure alternative alla Mente Locale continua a
stavamo vivendo in una sorta di famiglia? Perché dire di no? interessarsi della gestione del
bolla, circondati da amici e Perché dire di no all'incesto sistema rifiuti in Penisola
parenti, al riparo da tutti quanti come in Inghilterra dove un Sorrentina
coloro che vedono (ancora!) fratello e sorella hanno figli,
nell’omosessualità una vivono insieme e si vogliono NEL PROSSIMO
minaccia se non una malattia”. bene? Perché dire di no al NUMERO
partito dei pedofili in Olanda se
Personalmente, nutro un forte ci sono due libertà che si Come vi avevamo promesso
timore: che la campagna di incontrano? E via discorrendo, nell’ultima uscita, la nostra
demonizzazione riservata ai perchè poi bisogna avere in Associazione sta continuando la
Dico (e poi ai Cus) dalla Chiesa, mente queste aberrazioni sua inchiesta sulla gestione del
da buona parte secondo il senso comune e che sistema rifiuti in Penisola
dell’informazione televisiva e da sono già presenti almeno come Sorrentina: abbiamo contattato
molti esponenti politici abbia germogli iniziali la società Penisola Verde per
incrinato non soltanto la un’intervista che pubblicheremo
speranza per le coppie (Mons. Angelo Bagnasco, nel prossimo numero di Fai
conviventi di godere dei diritti Presidente della CEI, 31 marzo Mente Locale!
elementari che sono tuttora 2007)
negati, ma che abbia anche Abbiamo chiesto lumi alla
portato indietro le lancette del E' incredibile e paradossale che società per quanto riguarda la
tempo verso un’omofobia per poter essere tutelati e mancanza di un servizio di
generalizzata, che non si limita coccolati da questo governo e raccolta porta a porta nei
più a scagliarsi contro da questa Finanziaria ci si comuni di Meta, Piano e
l’affermazione di questi diritti, debba dichiarare delinquenti, Sorrento, sull’autonomia della
ma che estende la propria drogati o culattoni, e quindi società nella cessione dei rifiuti
violenza ideologica e verbale diversi raccolti in Penisola alle società
anche alla singola persona di trattamento nonché
omosessuale. (Roberto Calderoli, Lega Nord, chiarimenti sul rapporto tra
7 dicembre 2006) l’aumento della Tarsu negli
Un’intolleranza nuova e più ultimi anni e l’incremento dei
forte, che potrebbe trovare la Noi non abbiamo nulla contro gli servizi offerti.
nostra società debole e omosessuali. L'omosessualita' Appuntamento alla prossima
impreparata dinanzi al rischio pero', cosi' come emerge da settimana per le risposte!
dell’emarginazione e della alcuni studi, e' una malattia
violenza. tanto che era inserita, fino a
qualche anno fa, nel manuale
Ndr. L’articolo è stato scritto diagnostico statistico dei
prima dell’episodio di disturbi mentali PER CONTATTI
intolleranza verificatosi giovedì
17 aprile a Roma, dove un (Giancarlo Cerrelli, Presidente WEB
gruppo di vandali neofascisti ha Unione Giuristi Cattolici della http://associazionementel
fatto irruzione nel circolo Calabria, 16 marzo 2007) ocale.splinder.com
dell’associazione omosessuale
Mario Mieli, rovesciando L´omosessualità è una
scrivanie al grido di battaglia di devianza della personalità. Un MAIL
Froci di merda. comportamento molto diverso apsmentelocale@libero.it
dalla norma iscritta in un codice
Antologia dell’intolleranza morfologico, genetico, TELEFONO
endocrinologico e
tratto da caratteriologico
3396369690
www.suddenlylastwinter.com Associazione Mente Locale
(Paola Binetti, Partito Presidente
Perché dire di no a varie forme Democratico, 4 marzo 2007) Raffaele Lauro
di convivenza stabile Direttivo: Annamelia Aprea,
Michele Mauro, Raffaele Lauro
MENTE LOCALE SEGNALA
CINEMAMENTE
Le quattro giornate di Napoli (di Nanni Loy, con Lea Massari, Gianmaria Volonté, Aldo Giuffré) –
a Piano di Sorrento, Gran Caffè Marianiello – sabato 26 aprile, ore 18.00

Si chiude sabato 26 aprile la nostra lunga rassegna cinematografica, che tante soddisfazioni ci ha
regalato in questi 5 mesi e che ci ha dato la possibilità di conoscere tanti amici e appassionati di
cinema.

Chiudiamo con la proiezione del film di Nanni Loy Le quattro giornate di Napoli, il film del 1962
che racconta la vera e propria rivolta dei partenopei contro l’invasore tedesco.

Una scelta ben precisa di Mente Locale per la fine di Cinemamente, in vista della ricorrenza della
Festa della Liberazione del 25 aprile, una ricorrenza che – nel sessantesimo anniversario della
Costituzione Repubblicana) – mai come ora merita attenzione e memoria contro le peggiori
intenzioni revisionistiche, sempre più forti nella nostra società.

Candidato all’Oscar nel 1963 per miglior film straniero e migliore sceneggiatura, il film ha vinto il
Nastro d’Argento per miglior regia, migliore sceneggiatura e migliore attrice non protagonista
(Regina Bianchi, nel film Concetta Capuozzo).

APRILE DOLCE… DORMIRE?


Venerdì 25 aprile alle 21 ultimo appuntamento per Aprile dolce… dormire?, il ciclo di incontri tra
letture e teatro organizzato dalla Associazione Equoqua nella Bottega del Commercio Equo e
Solidale (Via Casa Lauro 4, Piano di Sorrento)
In quest’ultimo appuntamento Tributo a John Fante, con video e letture.

Bottega Equoqua, ore 21.00 (via Casa Lauro 4, Piano di Sorrento)


tel: 0818088790 assequoqua@virgilio.it

Le prossime escursioni del CAI Stabia


Domenica 27 aprile: MONTI LATTARI
Santa Maria del Castello – Monte Comune (877 m) – Monte Vico Alvano (642 m)
- difficoltà: per escursionisti
Responsabile di giornata: Lello Girace (3391733468 – 0818709715)
Domenica 4 maggio: MONTI LATTARI
Vallone delle Ferriere da Agerola
- difficoltà: per escursionisti esperti
Responsabile di giornata: Lello Girace (3391733468 – 0818709715)
Domenica 11 maggio
a) Alpinismo Giovanile: escursione nel Bosco delle Tore
Giochi e animazione in collaborazione con la sez. WWF Penisola Sorrentina
- difficoltà: turistica (minima)
Responsabili di giornata: Pio Gaeta (335 6339741) - Antonio Acanfora (335 7463397)
b) Sorrento – Picco Sant’Angelo – Bosco delle Tore – Sant’Agata – Sorrento
- difficoltà: per escursionisti
Responsabile di giornata: Dorina D'Andrea (081 8789538; 328 9027801)