Sei sulla pagina 1di 4

Siamo sicuri che ci sia qualcosa di meglio di questo? AGLIO (Allium sativum L.

) Bulbo di sapore piccante penetrante; si deve utilizzar e solo ed esclusivamente quello stagionato /secco; sveglia l'appetito; risveglia e riattiva i villi intestinali, rinforzandoli ed un ottimo anti parassita, ma non deve essere utilizzato in grandi quantita (oltre 500 gr) per molto tempo in qu anto contiene una sostanza che puo essere velenosa per il cervello. Contiene: acqua 61%, idrocarbonati 30,5%, proteine 6,5%, grassi 0,3%, ceneri 1,2 % con magnesio, potassio, sodio, calcio, fosforo, nitrati, zolfo, ferro, iodio, rame, manganese, zinco, bromo, arsenico, silicio, ecc.), vitamine B1, B6, B12, C , D, H; principi antibiotici. Purifica il sangue, antisettico, antiparassita, antielmintico, anti ulcera gastr ica, anti cancerogeno, ipotensivo, balsamico, anti nicotinico, ipoglicemizzante, antireumatico, riduttore dei trigliceridi, toglie stanchezza, utile nei dolori, nelle arteriosclerosi, normalizza il battito cardiaco ed accresce l'ampiezza del battito stesso. L'abbinamento con carbone vegetale, funge da anti spasmodico intes tinale. In piccole dosi ben tollerato ed un aroma nella cucina mediterranea. Aglio ed ac ciughe pestati in pastetta da mangiare con pane e sidro di mele, possono essere afrodisiaci per molti soggetti. Coloro che usano l'aglio non saranno punti facilme nte dalle zanzare. In vitro invece, leffetto battericida stato riferito da pare cchi autori. Lo si trova anche sotto forma di succo, estratto idro alcolico, in compresse, in capsule od ovuli per impedire il solito alito da aglio); come succo od estratto, 15 gocce 2 o 3 volte al d; in pillole od ovuli da 2 a 12 pillole od ovuli oppure 2 o 4 spicchi di aglio al giorno sono uno dei pi antichi rimedi contro: infiammaz ioni in genere, intestinali, sia dei villi che della parete viscerale, anche se queste sono croniche; parassiti (ossiuri ecc), funghi (candida ecc. vedi anche a ceto di mele, mirra, estratto di semi di pompelmo e stevia), vermi e verme solit ario; previene la dissenteria; preventivo per l'arteriosclerosi. I "principi attivi" conosciuti dell'aglio sono: olio essenziale contenente princip almente bisolfuro di allilpropile, bisolfuro di allile, trisolfuro di allile, so lfuro di divinile, allilvinilsolfossido ed altri polisolfuri allilici; tali sost anze volatili posseggono propriet battericide in vitro. Altro componente con stesse caratteristiche lallicina (estere allilico dellaci do alliltiosolfinico) che da anche il tipico odore. Tra gli altri componenti trovati in letteratura (non sempre in seguito confermat i): la allisatina I e II, acido solfocianico, isosolfocianato di allile, un glic oside (scoldinina A e B). Le "propriet" derivano anche e non solo dagli effetti di questi composti solforat i: azione vasodilatatrice, ben osservata quella cutanea, laglio un revulsivo se condo una vecchia dizione farmacologica, ossia contuso e spalmato sulla cute gen era un alone iperemico abbastanza esteso, fino ad avere effetto "vescicatorio" c on formazione di vescicole e flittene. I principi dellolio essenziale vengono eliminati dallapparato respiratorio in maniera predominante questo potrebbe spiegare il blando effetto fluidificante mu colitico riferito. Utile in: parassitosi intestinale, asma, enfisema, pertosse, tubercolosi, influe nza, raffreddori, malattie infettive, litiasi urinaria, stabilizza la pressione sanguigna, vasodilatatore; abbassa il colesterolo; contro l'arteriosclerosi, all'uni versit di Berlino in Germania, si visto che l'aglio scioglie nelle arterie le minus cole placche di grasso e calcio che si depositano sulle pareti. Uno studio effettuato in 400 centri medici europei ha dimostrato su 2000 pazient i, che un principio attivo, la lacidipina, rallenta la progressione dell'arteriosc lerosi, molto di pi dei farmaci usati in quella patologia. Per uso esterno: piaghe, ulcere, calli, verruche, punture di insetti, scabbia, t igna, sordit, dolori alle orecchie. Anche le propriet antisettiche potrebbero derivare da queste sostanze (noto stori camente luso dellaglio per proteggersi dalle pestilenze, mettendo teste dagli o nei lunghi becchi dei cappucci dei medici cinquecenteschi e sopra tutto il fatto

di legare sulle porte delle case le teste di aglio da utilizzare ogni giorno co me prevenzione delle malattie/vampiri), ma certamente la quantit necessaria avreb be fortissime controindicazioni (oltre che per l'alito che sa di aglio) per lazio ne irritante sulla mucosa gastrica. Supposta anche una sua azione sulla tiroide, probabilmente inibendo la cattura del lo iodio. Ipotensivo di valore. Azione balsamica a livello polmonare. Azione coadiuvante d el diabete. Prevenzione dell'arteriosclerosi; infiammazioni catarrali, intestinali e contro la dissenteria infettiva. Attiva l'eliminazione dei metalli pesanti. Rafforza il sistema immunitario, riduce il rischio delle malattie cardiache. Forte azione antielmintica. Spiccata azione batteriostatica, battericida, nelle affezioni dell'apparato respir atorio e del tubo gastro enterico. Favorisce il metabolismo dei grassi in quanto disinfiamma la mucosa intestinale. Ovviamente con un intestino funzionante a dovere, il sangue prodotto sar pi puro e i valori delle sostanze da esso trasportate adatti ad una buona salute. Per esempio noto da sempre in Medicina Biologica, che l'aglio e la cipolla crudi, assunti giornalmente e per tempi prolungati, mantengono una buona circolazione e d allontanano le possibilit di infestazione da parassiti, dell'infarto e dei cancri , questo sempre per il precedente postulato. Per eliminare gli effetti dell'alito cattivo, si pu ricorrere al succo di biancospi no ottenuto da foglie, fiori, e frutti, che aiuta a regolarizzare il battito car diaco; oppure assumerlo in capsule gastroresistenti od ovuletti. Per uso esterno: piaghe, ulcere, calli, verruche, punture di insetti, scabbia, t igna, sordit, dolori alle orecchie. Macerato dAglio Pestare al mortaio 350 gr. di aglio biologico pulito; a questa polpa di aggiungo no 200 gr di alcol a 96; si chiude il barattolo a chiusura ermetica e li lascia i n frigo 10 giorni; poi si filtra e si rimette in frigo per 2 giorni, dopo di che e pronto da utilizzare anche per uso esterno, massaggi su parti doloranti e/o traumi senza ferite. Viagra ? No grazie, basta lAglio ! - (Italy) Campobasso, 20 Feb 2007 I molisani penultimi in Italia nel consumo di Viagra, grazie allalimentazione c he include laglio. A svelare i rimedi autoctoni della ventesima regione contro il calo del desideri o sessuale e la Coldiretti del Molise, che spiega cosi la scarsa vendita di pi llole blu. Secondo le ultime rilevazioni, nel Molise, si vendono 1.919 pasticche ogni mille uomini sopra i 40 anni: il dato piu basso del Paese dopo quello della Basilica ta (1.308). La media italiana, invece, e di 3.345 pasticche (in testa il Lazio con 4.803). Secondo la Coldiretti "i molisani si avvalgono normalmente, nella loro alimentaz ione delle proprieta afrodisiache dellaglio consigliato come rimedio naturale dalla tradizione rurale insieme a cipolle, peperoncino, ed altri elementi della dieta mediterranea". Lorganizzazione di categoria cita anche un servizio scientifico della Bbc trasm esso alcuni giorni fa, che ha presentato laglio come unalternativa naturale al Viagra. "Il suo uso - aggiunge la Coldiretti - nella medicina popolare ha una tradizione secolare. Oltre a tenere vivo linteresse per laltro sesso gli sono riconosciu te molte proprieta salutari: e consigliato contro mal di testa, infezioni e ma lattie cardiovascolari, ma soprattutto e indicato come disinfettante dellintes tino". Ma, come in tutti i prodotti, ce aglio e aglio. Quello locale, o made in Italy in generale, garantisce freschezza e quindi maggiore efficacia. Attenzione, qui ndi, al prodotto, manco a dirlo, cinese, egizio o turco, che rappresenta piu de lla meta delle importazioni totali (25 milioni di chili). Contro limportazione selvaggia la Coldiretti Molise si augura nella "ripresa de llantica e tradizionale coltivazione di aglio, un tempo tipica di alcune aree d

i Isernia e Campobasso. Una occasione - secondo lorganizzazione - da prendere i n considerazione e da sostenere". (AGI) Commento NdR: cio che viene indicato dalla Coldiretti, e giusto ma occorre pre cisare che lassunzione dellaglio DEVE essere sottoforma di aglio fresco e quin di di spicchio daglio e NON in forma (se si vuole ottenere i risultati per la s essualita) di pastiglie, capsule, macerato, che invece sono molto utili negli a ltri casi enunciati. Laglio per invecchiare meglio Alcune forme molecolari dellossigeno (ROS reactive oxygen species)hanno un ruol o molto pericoloso nei processi di invecchiamento e nelle malattie perche provo cano modificazioni del DNA ,delle proteine e dei lipidi. Gli estratti daglio invecchiati ,contengono antiossidanti capaci di prevenire i l danno. Questi sono composti organo-solforici liposolubili tipici solo dellaglio,flavin oidi e selenio. Gli estratti devono pero subire un processo di invecchiamento di almeno 20 mesi in cui vengono stabilizzate le proprieta degli antiossidanti instabili come al licin. Laglio, elimina ROS e favorisce gli enzimi antiossidanti, inibendo lossidazion e lipidica e riducendo i danni ischemici. Protegge le cellule endoteliali dai processi che portano allarteriosclerosi. Si ha inoltre linibizione della trascrizione del fattore NF-kappa B,che provoca immunodeficienza. Protegge il DNA dallattacco dei radicali liberi e difende dalle radiazioni ioni zzanti e dallesposizione ai raggi UV. In topi in cui sono stati prodotti sperimentalmente processi di invecchiamento,s i e constatato che lestratto determina un mantenimento dei processi cognitivi ed un rafforzamento della memoria. Tratto da: Journal of Nutrition 131 (3),2001 I componenti dellaglio uccidono i parassiti, funghi, batteri mutati in patogeni e/o quelli che resistono ai piu potenti antibiotici. E ormai noto che negli ospedali, ove i malati vengono "curati" con farmaci e qu indi sono immunodepressi, le infezioni pericolose dei pazienti stanno crescendo a dismisura ! Quindi una buona cura a base di aglio (vedi qui sotto) e da considerarsi assolu tamente adatta per tutti i malati; questo e il dato che e affiorato da una ind agine con test che hanno dimostrato come un componente dellaglio lallicina, ha eliminato le varieta di MRSA (Stafilococco Aureo) e tutte le nuove mutazioni b atteriche in "superbatteri e batteri estremi" che sono intervenute nel corso deg li anni proprio per luso di antibiotici. Lo studio verra pubblicato sul J.B.S (Journal Biomedical Science nel 2004 - (fo nte Indipendent, UK, 30 Dic. 2003) Cura dellaglio da effettuare almeno una volta ogni 3 anni. Estratto di Aglio: 350 gr di aglio pulito, si taglia a piccoli pezzi e lo si macina in un mortaio m eglio se di porcellana, con un batacchio di legno. Alla polpa si aggiunge 200 gr. di alcol a 96 gradi, si chiude il barattolo ove s i immette il tutto e lo si lascia macerare per 10 giorni nel frigo; allundicesi mo giorno si filtra e si lascia riposare per altri 2 giorni nel frigo. Posologia: si assume a gocce in max. 50 grammi di acqua o latte, meglio se di pe cora, prima di ogni pasto, iniziando da 1 goccia al mattino, 2 gocce a mezzogior no, 3 gocce alla sera, 4 gocce il 2 giorno al mattino, 5 gocce il 2 giorno a mezzo giorno, 6 gocce il 2 giorno alla sera ecc.ecc., aumentando ad ogni pasto fino a r aggiungere le 15 gocce, poi regredire di 1 goccia ogni pasto, dal 5 giorno fino a ritornare a 1 goccia al 10 giorno. In seguito assumere ad ogni pasto 25 gocce f ino a finire la pozione.AGLIO anti Parassiti (ossiuri, tenia ecc.) - Alla sera 3 0 minuti prima di coricarsi: Far bollire in un bicchiere di latte, da 1 a 3 spicchi di aglio, per 7 minuti, l asciare in infusione per altrettanto tempo, indi bere e masticare gli spicchi di aglio. Bere ogni sera questo infuso per almeno 7 giorni, successivamente la 2 se

ttimana, passare ad un giorno si ed uno no; alla 3 settimana, bere ogni 3 sere; a lla 4 settimana una volta alla settimana. Assumere durante il giorno e dal primo giorno, delle capsule di aglio e biancosp ino oppure di solo aglio, 9 capsule - 3 alla volta per 3 volte al di, per 7 gio rni; 2 settimana, ridurre la quantita di capsule di una, ogni volta; 3 settimana. ridurre di unaltra capsula, ogni volta, sempre 3 volte al di; 4 settimana una sola capsula per 3 volte al di. Importante dal primo giorno fare clistere di caffeo di bicarbonato e/o di erbe gni due giorni, per la prima settimana; 2 settimana fare fino alla 4 una volta all a settimana quel tipo di clistere. http://www.mednat.org/prodotti/a.htm http://salute24.ilsole24ore.com/tags/464-aglio