Sei sulla pagina 1di 9

Controlli a tappeto Quattro arresti nella zona Nord

A pagina otto www.libertasicilia.com

fondato nel 1987 da Giuseppe Bianca

CRONACA

Furto con spaccata Patteggia un siracusano


A pagina otto e mail redazione@libertasicilia.com

CRONACA

domenica giugno 2013 Anno XXVI N.147 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. Mosco Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931/ 60.006 0, 0, 50 sabato 17 23 marzo 2012 Anno XXV N. 64 Direzione Amministrazione e Redazione: via Mosco 51 Tel. 0931 46.21.11 - FAX 0931 / 60.006 - Pubblicit: Poligrafica S.r.l. viavia Mosco 5151 Tel. 0931 46.21.11 - Fax 0931 / 60.006 50

Quotidiano dELLA provincia Di DI Siracusa SIRACUSA

Reale si ferma al 46%, bassissima laffluenza alle urne


EDITORIALE

Vince il ballottaggio con il 53%


di Giuseppe Bianca

Garozzo sindaco di Siracusa


Politica
a seguito le fasi salienti dello spoglio a casa in compagnia della famiglia. Ovviamente lorecchio era tesa verso coloro che al comitato elettorale di visle Scala Greca tenevano i conteggi di uno scrutinio che si messo subito bene per il candidato del centro sinistra alla poltrona di sindaco di Siracusa. La sua campagna elettorale iniziata lo scorso anno, quando ha deciso di spendersi per la sua citt. Da capogruppo del partito democratico in Consiglio comunale aveva seguito landazzo della macchina amministrativa.

distanza di tredici anni e di tre amministrazioni pubbliche di centro destra, il centro sinistra riguadagna la poltrona pi prestigiosa ma anche la pi onerosa di palazzo Vermexio e con essa il governo della citt di Siracusa. Giancarlo Garozzo riuscito nellimpresa che in passato non riuscita a candidati ben pi titolati di lui, non fossaltro perch si trattava di parlamentari. E c riuscito tenendo il suo trend di voti anche al ballottaggio, uscendo fuori dalle secche in cui Siracusa caduta con la partecipazione al voto. Non basta nemmeno la giustificazione che siamo a ben oltre la met di giugno e gli elettori .
A pagina tre

La sfida inizia adesso

Rilasciavano

attestati con i quali si certificava falsamente sulla salute fisica e mentale di alcuni pazienti per la restituzione della patente di guida.
A pagina sette

Pensionato fer condomino Resta dentro

A pagina cinque

In Consiglio comunale centro sinistra 24 unit


A pagina otto

25 giugno 2013, MARTED

di Salvatore Fontana Quando gli eventi umani travolgono, i fatti quotidiani sfuggono ad ogni considerazione, e tanto meno, a riflessione. Questo ci che pu accadere ad ognuno. Francesco Petrarca ha stabilito la progressione degli eventi, nella sua opera I Trionfi, luno sullaltro, alla fine il tempo che trionfa su tutto. Dunque si torna alla quotidianit. Ma quando la vita della Nazione, corre a carrellate da sceneggiata, ci si trova, ipso facto, a dovere sentire l arringa del comico genovese, il quale, come un serpente a sonagli, riuscito a distrarre dalla realt milioni di italiani che hanno consentito a costui di portare in Parlamento un drappello di persone, le quali, magari nella vita sono bravi operai, entrati nella pi alta espressione democratica, sono impalliditi, e lunica cosa che sanno fare bisticciare per soldi. E se ancora, il barbuto e canuto comico, continua a ringhiare come Cerbero, la colpa non soltanto sua,ma soprattutto di Pierluigi Bersani, il quale come un questuante, per circa due mesi, gli ha chiesto di entrare nella compagine governativa. Nulla da fare. Il comico conosce bene i suoi limiti, e del suo gruppo, dunque meglio bandizzare, con la sua arte comicotragica, inveendo contro tutti e tutto. Ma, da uno sguardo panoramico su tutta la classe politica non che ci siano delle eccellenze, con pochissime eccezioni, e vengono messe a tacere, o per lo meno ci tentano con ogni mezzo. A guardare bene, nel vecchio continente, la situazione non migliore. LItalia s lasciato alle spalle, nellultimo periodo dello scorso secolo, De Gasperi, Togliatti, Almirante,

Il tempo trionfa su tutto


la Francia De Goulle, lInghilterra Winston Churchill, la Germania Adenouer. La Merkel per vuole assumere la fisionomia politica caratteriale di Bismarck. Glielo fanno credere i magnati dellalta finanza mondiale, in ragione che essendo leconomia tedesca la pi solida dEuropa, fanno testo su questa per mettere in crisi di altri Stati, col rigore e lausterit, finalizzata ad impoverirgli leconomia di base per entrare loro come falchi, per pilotare i mercati finanziari, con gli investimenti negli Stati emergenti, India, Cina, Brasile, e Messico, dove gli utili sono ingenti. Ordunque, il loro obiettivo programmato e ultimo distruggere lintera Europa e per conseguirlo usano i Paesi emergenti come grimaldelli, scatenandoli contro quelli pi deboli, in vista della inevitabile reazione di questi. Prevedendo questo evento, fanno anche uso della perfidia, per loro consueta, arma del divide et impera, gli uni contro gli altri. La guerra dei poveri. La cosa pi triste che ci stanno riuscendo, facendo strumento il consiglio dei burocrati di Bruxelles. La sola che ha capito bene il triste giuoco, lInghilterra, la quale, mossa, dopo mossa, si sgancer. Pensiamo che la reazione degli altri Paesi dellU.E. non sar lontana, perch ornai non sfugge a nessuno che le misure dettate dai burocrati bruxelliani hanno depresso le economie dei singoli, incompatibili con qualsiasi criterio di sana economia e di razionale gestione della cosa pubblica. La loro terapia, tasse solo tasse, e lItalia ne un esempio campionario. Il drappello di supercattedratici, piovuti allinsaputa degli Italiani, ha avuto il merito di fare crescere il debito pubblico di 81,5 mld, di fare crollare gli investimenti di 2,2 mld, di aumentare la sposa pubblica di 10,00 mld; ossia siamo a 810 mld. Ed hanno problemi a trovarne 4 per cancellare la pi odiosa tassa, lIMU. Ogni giorno di pi constatiamo che la nostra classe dirigente non dirige un bel nulla, sono dei sottordinati ai burocrati di Bruxelles. Vanno l col capo cosparso di cenere per ricevere ordine, lo stabene di quanto e come fatto. A compendio di tutto questo, c un solo

Quando gli eventi umani travolgono, i fatti quotidiani sfuggono ad ogni considerazione, e tanto meno, a riflessione
risultato per tutti: laumento della disoccupazione, chiudono negozi, imprese ad ogni livello e di qualunque attivit; chiudono perch il mercato e i consumi in genere sono crollati. non ci sono soldi per gli investimenti imprenditoriali, primieramente perch leconomia privata divorata dalle imposte e tasse di ogni genere come pi sopra indiziato. Quella pubblica, osteggiata dalla estrema sinistra, vedi TAV e Ponte di Messina, capaci di dare lavoro a decine di migliaia di operai e tecnici di ogni settore; e poi con estrema ipocrisia vanno in piazza a chiedere lavoro.lavoro. Questa la piaga, in particolare dellItalia, ma che affligge tutta lEuropa. Dunque, amici lettori, il discorso torna a quanto detto in precedenza. Cio la piovra, lalta finanza, il Minosse delleconomia mondiale cingersi tante volte con la coda, quantunque vuole che gi sia messa. Ossia decide dove e quando intervenire per trarre il massimo degli utili. In questo scorcio di secolo ha deciso di mettere sotto lEuropa, riservando a questa promesse di equit e sviluppo, la politica

italiota dellopposizione per vocazione, traduce in lavoro, occupazione, sapendo bene che assurdo potere realizzare questi postulati per quanto gi detto, cio aumento della pressione fiscale, con tutte le conseguenze nullificanti, di residuo attivo da potere investire. Questo quanto accade al presente, a lungo termine, invece, una Europa ridotta alla fame, dopo avere ceduto tutto il suo potenziale produttivo, ormai fermo o quasi, a costo zero, forse potrebbero, i magnati del grande affare, rilanciarlo, dopo avere causato una caduta verticale delle popolazioni europee. Attualmente, dunque, i Governi tecnici, o politici che siano, stanno accompagnando i rispettivi cittadini verso limpoverimento, facendo loro accettare, obtorto collo, questa triste realt, ma sino a quando? Non si sa. Non c attualmente alcuna prospettiva. O sino a quando i popoli si incazzeranno e decidono di non combattere per il ferro altrui, ma dei Galli a danno. In questo ci soccorre Giuseppe Giusti. Proprio per arrivare a questo i popoli europei debbono credere in loro. Attualmente manca il veltro per dirla con Dante. Nel contesto europeo, quella che sta peggio lItalia, perch si ritrova in una situazione politica bugiarda, arrivista, fratricida e da permanente presunzione da guerra civile. Proporre un dialogo costruttivo e di pacificazione, per il bene comune, sia pure nella diversit, come, per costoro, calarsi le braghe. Per costoro, deporre il frasario della violenza come fallire. Se a questa situazione radicalizzata nel tempo, da quando, per via naturale, sono finiti i veri leader, e lentrata nella cittadella della baraonda politica, unartista della sceneggiata tragicomica, che aggiunge violenza alla violenza, il deprimente e preoccupante stato politico italiano, arrivato al punto pi basso della decadenza. Quando lItalia ha sempre illuminato il mondo con la sua cultura e civilt. Articolo n. 367

e-mail redazione@libertasicilia.com Cronaca di Siracusa online nel mondo

SIRACUSA

25 giugno 2013, marted

La sfida per Garozzo inizia da domani


distanza di tredici anni e di tre amministrazioni pubbliche di centro destra, il centro sinistra riguadagna la poltrona pi prestigiosa ma anche la pi onerosa di palazzo Vermexio e con essa il governo della citt di Siracusa. Giancarlo Garozzo riuscito nellimpresa che in passato non riuscita a candidati ben pi titolati di lui, non fossaltro perch si trattava di parlamentari. E c riuscito tenendo il suo trend di voti anche al ballottaggio, uscendo fuori dalle secche in cui Siracusa caduta con la partecipazione al voto. Non basta nemmeno la giustificazione che siamo a ben oltre la met di giugno e gli elettori potevano essere distratti dalle condizioni meteorologiche o da altre contingenze. La situazione non lasciava scampo. Occorreva dare il proprio contributo per dare alla citt unamministrazione comunale. Contribuire al farlo era una dimostrazione di senso civico, cosa che non avvenuta nel sessantacinque per cento dei siracusani che hanno deliberatamente e aggiungiamo noi a torto disertato le urne in questo turno di ballottaggio. Tanto vale, allora dare una risposta forte ma coerente come lhanno data gli elettori di Ragusa che hanno deciso di protestare contro i soliti partiti, contro i soliti

EDITORIALE. Dopo la sbornia per laffermazione, il nuovo sindaco deve adesso mettere a fuoco la macchina

governanti, recandosi lo stesso a votare per premiare il candidato del Movimento cinque stelle. La citt di Siracusa

In foto, palazzo Vermexio.

ha cambiato capitolo. Forse delusa da quanto fatto dal centro destra, i siracusani hanno voluto dare fiducia al centro

sinistra ed in parte al coacervo di liste civiche che componevano la coalizione di Ezechia Paolo reale. Per lui crediamo si

tratti di unaffermazione personale non indifferente. Essere arrivati ad un passo dalla vittoria del ballottaggio, quando i

pronostici lo davano battuto gi al primo turno, una dimostrazione di forza e di grande competitivit personale e di gruppo che a nostro giudizio non va dispersa. Superata la sbornia per i festeggiamenti, Garozzo dovr calarsi nei panni di primo cittadino e ragionare come tale. E una condizione ed una posizione scomoda quella che ha assunto. Dovr fronteggiare tutte le magagne di una macchina amministrativa che conosce bene da consigliere comunale, ma che deve adesso saggiare nel dettaglio con i compiti che non sono pi di consigliere dopposizione, quanto per fare valere adesso i programmi ed i progetti che sono stati pensati e varati nel corso della lunga campagna elettorale. E come se Garozzo avesse vinto la Champions League partendo dai preliminari. Un plauso al vincitore. Giuseppe Bianca

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Reale: Non sono deluso ma torno alla professione


Il candidato di Progetto Siracusa e delle altre liste civiche che lo appoggiavano ha ammesso quasi subito la vittoria dellavversario

25 giugno 2013,marted

Rosolini Corrado Calvo sindaco

Oggi e domani siracusani chiamati alle urne per eleggere il sessantesimo sindaco della citt

Garozzo-Reale Duello a suon di voti

25 giugno 2013, marted

l primo ad ammettere la vittoria dellavversario stato lavvocato Ezechia Paolo Reale, il quale a distanza di poco pi di unora dalla chiusura delle urne e quindi dallinizio dello spoglio delle schede, si presentato davanti alle telecamere per congratularsi con Giancarlo Garozzo. Reale, che ha avuto parole di elogio per la sua squadra, si premurato a recarsi al comitato di viale Montedoro, dove stato allestito sin dallo scorso mese di marzo il quartier generale di Progetto Siracusa. Qui si reso quasi subito dellandazzo della situazione constatando che lo svantaggio dal suo avversario era praticamente sempre lo stesso sin dalle prime sezioni scrutinate. I risultati giunti man mano che trascorreva il tempo, confermavano tale trend per cui Reale ha subito ammesso la propria delusione ma anche reso onore a Garozzo. Ho perso riducendo anche se in parte il distacco dal mio avversa rio - ha commentato a caldo Ezechia Paolo Reale - Garozzo il nuovo sindaco di Siracusa. Ho provato a chiamarlo, il numero sempre occupato. Mi sono congratulato via sms. A lui il compito di tirare fuori Siracusa dalle secche. Gli auguro in buon lavoro. Per quanto riguarda la propria posizione, Reale stato sincero quanto deciso nel suo intervento: Io da domani torno al mio lavoro, non sono un politico di professione e quindi non sar il leader esterno della coalizione di minoranza in Consiglio comunale. La mia stata una candidatura di servizio e come tale finisce il mio compito. Non sono deluso del risultato ma molto soddisfatto per come siano andate le cose. Nessuno credeva ad un nostro exploit al primo turno cos come nessuno credeva che potessimo arrivare ad un passo dallaffermazione a sindaco. Il da farsi lo decideremo insieme con tutte le componenti delle liste civiche che mi hanno sostenuto. Ezechia Paolo Reale chiude, quindi, la sua avventura a sindaco con un bagaglio di voti importante pari a 16.563 preferenze. Un bagaglio importante anche se non sufficiente per coronare un sogno e soprattutto per volare alto, come recitava il suo slogan.

Replicando quanto av-

In foto, Ezechia Paolo Reale

Ecco la nuova geopolitica del Consiglio comunale


affermazione di Giancarlo Garozzo sblocca la situazione anche in Consiglio comunale. E definitiva, infatti, lattribuzione dei seggi e quindi i nuovi consiglieri comunali. Cominciamo con il blocco dei partiti e dei movimenti vicini al centro sinistra che conquista 24 seggi e quindi la maggioranza in Consiglio comunale. Partito Democratico (11 seggi): Alfredo Foti, Carmen Castelluccio, Antonio Moscuzza, Francesco Pappalardo, Sonia DAmico, Stefania Salvo, Tony Bonafede, Fortunato Minimo, Franco Formica, Alessandro Acquaviva e Marina Zappulla.. Lista Siracusa per Garozzo (9 seggi): Maria Cristina Garozzo, Enrico Lo Curzio, Gaetano Malignaggi, Antonio Grasso, Elio Di Lorenzo, Antonio Grasso, Giuseppe Rabbito, Salvo Ca-

varra, Gaetano Favara e Cristina Merlino. Lista Megafono (4 seggi): Giuseppe Casella, Cosimo Burti, Gianluca Romeo e Gaetano Firenze. Lista Mangiafico (2 seggi): Simona Princiotta e Concetta Vinci. Centro Democratico (2 seggi): Giuseppe Sullo e Luciano Aloschi. Lista Siracusa protagonista con Vinciullo (2 seggi): Fabio Alota e Salvo Castagnino. Pdl (3 seggi): Giuseppe Assenza, Roberto Di Mauro, Alfredo Boscarino. Siracusa Democratica (2 seggi): Chiara Catera ed Alberto Palestro. Lista con Edy per Siracusa (2 seggi): Giuseppe Impallomeni e Gaetano Bottaro. Progetto Siracusa (3 seggi): Massimo Milazzo, Salvo Sorbello e Fabio Rodante.

venuto nel capoluogo con lelezione alla carica di primo cittadino di renziano Giancarlo Garozzo, anche a Rosolini il centro sinistra riesce, seppure indirettamente, a spuntarla con un esito favorevole, nel relativo ballottaggio, allex consigliere provinciale Corrado Calvo, sostenuto da quattro liste civiche ma con una storia politica personale chiaramente incardinata nellalveo del centrosinistra si aprono adesso le porte della casa civica eolina grazie a quel 52,23 % finito nel suo carniere di preferenze Per contro un onorevole ma insufficiente 47,77% raggiunto a conti fatti da da Pippo Incatasciato, il pi diretto concorrente, non permette di spuntarla allaltra Rosa di liste civiche che ha sancito ancora una volta un ulteriore senso di distacco e diffidenza da parte della gente verso i partiti ed i simboli pi tradizionali di entrambi gli schieramenti che, semmai, si sono imitati a lavorare dietro le quinte, permanendovi anche nel momento dei possibili apparentamenti. Un ulteriore segnale, semmai ce ne fosse ancora bisogno, del senso sempre maggiore, giorno dopo giorno, di distacco verso la politica tradizionale sottolineato anche in questo caso dalle alte percentuali di astensionismo registratesi in paese. Vittorio Barbagallo

a seguito le fasi salienti dello spoglio a casa in compagnia della famiglia. Ovviamente lorecchio era tesa verso coloro che al comitato elettorale di visle Scala Greca tenevano i conteggi di uno scrutinio che si messo subito bene per il candidato del centro sinistra alla poltrona di sindaco di Siracusa. La sua campagna elettorale iniziata lo scorso anno, quando ha deciso di spendersi per la sua citt. Da capogruppo del partito democratico in Consiglio comunale aveva seguito landazzo della macchina amministrativa, prendendosi lonere di una candidatura che passata anche per le primarie del centro sinistra, oltre che attraverso le mille ed una polemica anche allinterno del Pd. icuro ormai di avercela fatta, intorno alle ore 17, due ore dopo la chiusura delle urne, Giancarlo Garozzo comparso in viale Scala Greca dove stato sommerso dallabbraccio dei suoi fedelissimi, mentre qualcuno ha uscito fuori una fascia tricolore in segno di buon augurio. Sento il peso di quello che ora dovremo andare fare - ha commentato Garozzo nellimmediatezza del suo arrivo nella bolgia

In foto, Giancarlo Garozzo festeggiato al comitato di viale Svala Greca.

del comitato -. Ma c' grande entusiasmo. Partiremo dagli ultimi, dalle fasce disagiate Altra priorit, il porto turistico. Dobbiamo sbloccare in fretta i lavori. Il messaggio ricevuto dallo sfidante, Reale? Ho staccato il telefono, troppe chiamate. Con lui ci sentiremo in serata. Apprezzo il gesto. Abbiamo una maggiornaza ampia in consiglio ma cercheremo la collaborazione di tutti. Mi

spiace per la bassa affluenza. Significa che dovremo riconquistare con i fatti la fiducia dei siracusani. Fin qui le affermazioni a caldo da parte del neo primo cittadino, il quale si abbracciato con gli assessori designati Maria Grazia Cavarra, Paolo Giansiracusa, Francesco Italia ed Alessio Lo Giudice. R.L.

Siracusa maglia nera dellafluenza alle urne

IL DATO

La citt di Siracusa conquista suio malgrado la maglia nera

della Sicilia in quanto ad affluenza di votanti alle urne. L'affluenza definitiva stata del 35,003%. Hanno votato 36.304 elettori su 103.718: uno su tre. Al primo turno votarono 68.659 elettori pari al 66,20%. In buona sostanza stato un vero e proprio partito di maggioranbza a rappresentare quelli del non voto. Con il 65%, infatti, determinano di fatto la rinuncia assoluta ed il distacco di questa parte della citt, che poi la maggioranza degli elettori siracusani. Anche con questa parte di citt occore fare i conti, sapendo che la distanza dalla politica e dalle istituzioni continua ad essere consistente e sar difficile rintuzzare un simile divario atteso che si tratta di una percentuale consistente di elettori che hanno rinunciato a recarsi alle urne. Per completezza dinformazione, le schede bianche sono state 164, quelle nulle 649. I voti nulli sono stati 23, quelli contestati appena 7.

Tutti i commenti convergono Buon lavoro al sindaco


Da Vinciullo a Sorbello, da Prestigiacomo a Cirone Di Marco ecco quali sono le reazioni e i commenti allesito del turno di ballottaggio

25 giugno 2013,marted

Da destra a sinistra passando per

Il giudice per le indagini preliminari ha comnvalidato larresto dellindagato disponendone gli arresti in casa
Rimane
detenuto agli arresti domiciliari, il pensionato che gioved sera ha esploso un colpo di arma da fuoco, ferendo un condomino durante una riunione infuocata di condominio a Melilli. Cesare Di Pietro di 69 anni, assistito dallavvocato Francesco Favi, cpomparso ieri mattina dinanzi al Gip del tribunale di Siracusa, Michele Consiglio, che ha comvalidato larresto disponendo a carico dellindagato la misura cautelare in casa. Durante una riunione di condominio spara ad un vicino di casa con una pistola giocattolo modificata a 7,65 ferendolo ad una gamba, per fortuna non in modo grave. avvenuto ieri sera a Melilli, come hanno reso noto i Carabinieri, che sono intervenuti nel palazzo di via Pablo Neruda, dov avvenuta la sparatoria, per trarre in arresto lo sparatore, un pensionato di 69 anni, Cesare Di Pietro, adesso rinchiuso nel carcere di Cavadonna, mentre il ferito,, un uomo di 54 anni, si trova ricoverato nel vicino ospedale Muscatello di Augusta, dove i medici lo hanno dichiarato guaribile in otto giorni. Per Di Pietro, laccusa di porto abusivo d arma da fuoco e tentato omicidio. Secondo quanto hanno potuto ricostruire militari dellArma, durante una riunione di condominio molto animata, il pensionato

Fer un condomino Pensionato dal Gip

25 giugno 2013,marted

Aggred carabiniere A giudizio

Dovr rispondere di

il centro, ecco alcuni commenti al voto del ballottaggio e allaffermazione di Giancarlo Garozzo. Enzo Vinciullo, deputato regionale: Il risultato che esce dalle urne per lElezione del Sindaco della Citt di Siracusa, deve far riflettere e ragionare su alcuni punti: solo il 35% degli Elettori si recato alle urne! Ci significa che il rimanente 65% ha voluto esprimere la propria disaffezione nei confronti della politica che, in questi anni, non riuscita a rispondere ai bisogni della Gente. Il nuovo Sindaco stato eletto con il 18% dei Cittadini aventi diritto al voto, ci significa che ogni 10 Cittadini, pi di 8 non si riconoscono nel vincitore! Al nuovo Sindaco vanno le mie congratulazioni, insieme allaugurio che sappia tirare fuori la Citt dal dramma in cui una parte della Sua Coalizione, negli anni passati, ha cacciato la stessa Citt. Il Gruppo umano che ha appoggiato la candidatura dellAvv. Ezechia Paolo Reale ha dimostrato grande coraggio e grande volont di spendersi nellinteresse della Citt! Comportamento che stato compreso e premiato dai Cittadini che hanno votato lAvv. Ezechia Paolo Reale, portandolo a pochi passi dallelezione. Sono emersi o confermati nuovi soggetti politici: da Michele Mangiafico a Gianluca Scrofani, da Salvatore Castagnino a Fabio Alota, da Simona Princiotta a Cetty Vinci, da Chiara Catera ad Alberto Palestro, da Massimo Milazzo a Salvo Sorbello e Fabio Rodante, che hanno evidenziato grandi capacit e, soprattutto, che la presenza femminile non un optional ma, anzi, una certezza nel nuovo Consiglio Comunale e che la Legge sul Voto di Genere, da me tanto voluta, alla fine ha raggiunto i risultati sperati. Resta solo lamarezza che, se Forza Italia fosse rimasta neutrale, oggi, Siracusa non avrebbe un Sindaco proveniente dal PD e lamarezza ancora maggiore perch si manifesta nello stesso giorno in cui il Presidente Berlusconi viene condannato allinterdizione perpetua dai Pubblici Uffici. Il dato, infine, che deve fare riflettere la Politica quello relativo al livello di sopportazione dei Cittadini nei confronti di tutti i Partiti tra-

In foto, Enzo Vinciullo, Stefania Presigiacomo e Marika Cirone Di Marco.

dizionali, pi la Confindustria, la CGL, il Segretario Nazionale del PD, il futuro Segretario Nazionale del PD Renzi, il Presidente della Regione, due Assessori Regionali in carica, una miriade di ex Deputati ed ex Assessori Regionali, una decina fra Deputati Nazionali, Senatori e Deputati Regionali, tutti insieme, prendono qualche centinaia di voti in pi rispetto a dei Movimenti Civici. Ci un chiaro segnale che non pu rimanere inascoltato ma che, invece, deve far riflettere in modo organico e velocemente. I Cittadini di Siracusa hanno lanciato un grido di allarme! Ai Partiti la capacit di saperlo raccogliere Salvo Sorbello, consigliere comunale Progetto Siracusa: Ho combattuto la buona battaglia. Auguri al neo-sindaco Giancarlo Garozzo ed un ringraziamento ad Ezechia Paolo Reale per avermi convinto a cimentarmi in questa avventura. Grazie ancora a chi anche in questo fine settimana ha creduto in un progetto per Siracusa. Bisogna ora tenere unita larea moderata che resta maggioritaria a Siracusa, con i piedi ben piantati a terra e con gli occhi fissi sui veri problemi: le difficolt delle persone fragili e delle famiglie, il lavoro che non c', la tutela della salute e dell'ambiente.

I partiti hanno fallito e il massiccio astensionismo lo conferma." Stafania Prestigiacomo, deputata nazionale del Pdl: "Auguri non formali perch mai come in questo momento Siracusa ha bisogno di una guida autorevole e forte che si occupi dei problemi che, in tutti i campi, la citt deve affrontare. Da parlamentare nazionale sono subito disponibile a lavorare e collaborare con il neo-sindaco al fine di recuperare e promuovere iniziative di sviluppo e crescita nellinteresse della citt. Quanto allo schieramento moderato, con rammarico che rilevo che la mancata riunione del centrodestra - addebitabile a chi fa politica con insulti, menzogne e rancore - ha impedito a Reale di ottenere la vittoria. Ci dispiace perch avevamo offerto la nostra pi ampia disponibilit a realizzare per il ballottaggio, attraverso lapparentamento formale, quella alleanza politica che non stato possibile realizzare al primo turno. Tuttavia ritengo che con Edy Bandiera, punto di riferimento di una parte dellelettorato moderato, e Paolo Reale si possa per il futuro lavorare insieme nellesclusivo interesse dalla citt". Lo ha detto l'on. Stefania Prestigiacomo del Popolo delle Libert dopo l'esito del ballottag-

gio per il sindaco di Siracusa che ha visto prevalere Giancarlo Garozzo su Ezechia Paolo Reale." Giambattista Coltraro, parlamentare regionale del Megafono: Il nostro contributo stato importante per il successo del Centrosinistra a Siracusa. Lo afferma il deputato allArs del Gruppo parlamentare Il Megafono-lista Crocetta, on. Giambattista Coltraro, dopo lesito del ballottaggio a Siracusa. Il Megafono ha dato una marcia in pi a Giancarlo Garozzo per conquistare palazzo Vermexio. Garozzo adesso dovr dimostrare di sapere amministrare la citt in stretta collaborazione con il governo della Regione con lobiettivo di creare sviluppo in settori strategici come quello delle piccole e medie imprese, dellagricoltura e del turismo. A lui vanno le pi sincere congratulazioni del nostro Movimento. Marika Cirone Di Marco, deputata regionale del Pd: Siamo entusiasti per laffermazione di Garozzo. E stata una competizione combattutissima. Garozzo ha le carte in regola per potere riconquistare la fiducia dei siracusani anche di quelli che non lo hanno votato e di quelli che hanno preferito disertare le urne. Gli auguro di cuore un buon lavoro insieme alla sua squadra.

In foto, il palazzo di Giustizia di Siracusa. ha impugnato la pistola (unarma giocattolo modificata in 7,65) e ha iniziato a sparare contro un suo vicino di casa, ferendolo. Nel palazzo si subito scatenato il panico e i condomini sono fuggiti in strada mentre i Carabinieri, immediatamente intervenuti, arrestavano il pensionato presunto autore del ferimento dello sfortunato inquilino del condominio melillese.

resistenza e violanza a pubblico ufficiale un giovane francofontese, che si sarebbe scagliato contro un appuntato dei carabinieri perch infastidito dal fatto che lo avesse fermato per strada per un normale controllo. Il decreto che dispone il giudizio stato notificato dal Gup del tribunale Michele Consiglio a carico di Emanuele Giustini di 20 anni, il quale ha affidato la difesa allavvocato Antonella Schepis. La vicenda risale almaggio 2011, quando limputato stato fermato da una pattuglia dei carabinieri per un controllo. Per tutta risposta, il giovane avrebbe spintonato il militare che rovinato per terra rioportando lesioni giudicate guaribili in sette giorni. Da quellepisodio scattata la denuncia e quindi adesso si celebrer il processo dinanzi al giudeice unico del tribunale di Siracusa per ludienza del 30 ottobre prossimo. R.L.

Autosport

S.r.l. C.da Targia 18 Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it

Controlli in zona Nord Quattro finiti in manette


Durante un dispositivo operativo condotto in questultimo weekend tra Augusta, Lentini e Carlentini, i carabinieri hanno arrestato 4 persone. A carlentini (sr), nel corso di specifico servizio finalizzato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti, i militari della stazione carabinieri di Carlentini, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato ascritto, Gaetano Palermo, lentinese di 32 anni, nullafacente, pregiudicato, in quanto a seguito di perquisizione personale e presso il proprio domicilio, veniva trovato in possesso di 20 grammi di sostanza stupefacente del tipo marijuana, suddivisa in dosi, nonche di vario materiale atto al confezionamento di dosi. Larrestato, espletate le formalita di rito, stato tradotto presso il carcere circondariale cavadonna di siracusa. Sempre a Carlentini, i militari traevano in arresto Alessandro Stuto di 40 anni, imprenditore edile, in esecuzione allordinanza di misura detentiva domiciliare dallufficio esecuzioni

23 giugno 2013, domenica

vita di Quartiere

25 giugno 2013, marted

Con la convergenza in citt di diverse realt imprenditoriali operanti a livello nazionale nel comparto della gestione delle risorse idriche

Si tratta di un servizio complesso portato a termine dai carabinieri di Carlentini, Lentini ed Augusta per il fermo di alcuni personaggi
dinanza di misura cautelare in carcere emessa dallufficio esecuzioni penali del tribunale di siracusa, in quanto ritenuto responsabile del reato di furto aggravato, commesso in Lentini il 9 gennaio scorso dovendo lo stesso espiare la pena definitiva di 2 mesi 2 e 20 giorni. Larrestato espletate le operazioni di rito, stato tradotto presso la casa di reclusione di catania piazza lanza. Infine ad Augusta, i militari delradiomobile della compagnia, nel corso di un controllo stradale, traevano in arresto Pietro Spinale, catanese di 51 anni commerciante, pregiudicato, in quanto, sul suo conto era pendente un mandato di esecuzione di espiazione pena, emesso dalla procura generale della repubblica presso la corte dappello di catania, dovendo lo stesso espiare una pena definita di un anno. Larrestato espletate le operazioni di rito, e stato tradotto presso la casa di reclusione di Catania piazza Lanza. R.L.

In foto, pattuglia dei carabinieri.

penali del tribunale di Siracusa, in quanto ritenuto responsabile del reato di furto aggravato, commesso a Milano nellanno 2009, dovendo lo stesso espiare la pena della reclusione di 5 mesi e 8 giorni. Larrestato

espletate le operazioni di rito, stato ristretto agli arresti domiciliari. A Lentini i militari della stazione, traevano in arresto Antonio Arena di 49 anni 1964, nullafacente, in esecuzione allor-

Furti con spaccata Patteggia un siracusano


ricorso al rito del patteggiamento Massimo Salemi di 38 anni, siracusano, per chiudere la partita con la giustizia, relativamente a due episodi di furto con spaccata dei quali si sarebbe reso protagonista. Il Gup del tribunale, Alessandra Gigli, ha applicato a carico dellimpitato la condanna a 1 anno e mezzo di reclusione oltre al pagamento di 400 euro di multa. Luomo, difeso dallavvocato Matilde Lipari, ha ritenuto dovere ricorrere al rito alternativo con il quale ha ottenuto uno sconto di pena. Salemi era stato arrestato il 24 gennaio scorso dagli agenti delle unit Volanti della Questura di Siracusa e posto agli arresti domiciliari, cos come disposto dalla Procura della Repubblica di Siracusa. Larrestato accusato di tentato furto aggravato e continuato con la modalit della

CRONACA

Pachino 20enne in carcere


N

In foto, Massimo Salemi. spaccata. In specie, in almeno due episodi, avvenuti tra laprile ed il maggio

scorso, il Salemi, utilizzando la propria autovettura come ariete, sfondava le vetrine di due bar. Nel primo caso, larrestato aveva tentato di asportare la macchinetta cambia monete non riuscendovi e, nel secondo caso, luomo riusciva ad impossessarsi di 1200 euro in contanti. In tale contesto, Il 2 febbraio scorso, gli uomini delle Volanti riuscivano ad arrestare in flagranza di reato, per analoghi fatti, Antonino Giordano. La successiva misura restrittiva aveva chiuso lindagine nei confronti di questa organizzazione criminale, la quale, nel periodo tra gennaio e maggio 2012 aveva suscitato allarme sociale e notevole disagio agli esercenti (per lo pi titolari di bar annessi a distributori di carburante) che avevano subito anche pi episodi di danneggiamento e furto nellarco dei mesi.

on si fatto trovare in casa per diverse volte durante una serie di controlli e per tale motivo stato denunciato e adesso arrestato. Il fatto accaduto nel pomeriggio di domenica scorsa quando i Carabinieri della Stazione di Pachino hanno tratto in arresto a seguito dellordine di aggravamento pena emesso dal Tribunale di Siracusa, Maicol Zisa, 20enne di Pachino, gi noto per reati contro il patrimonio e la normativa sulle armi. Poich accertavano che luomo, in diverse occasioni, violava le prescrizioni imposte dagli arresti domiciliari a cui era sottoposto. Per tale ragione lautorit giudiziaria concordando con la richiesta effettuata dai Carabinieri di Pachino, ha revocato il beneficio concesso allarrestato che dovr continuare a permanere in carcere.

l Convegno sul Servizio Idrico Integrato che si svolto in via Politi Laudien, ha avuto un grande successo di pubblico, riuscendo a fare convergere a Siracusa diverse realt imprenditoriali operanti a livello nazionale come Abb, Grundfos, Centro Inox, Societ del Gres, Sai8, Flir, Costruzioni Antonioli. I relatori, tra cui il Prof. Attilio Toscano, il presidente di Sai8 Angelo Isoppo, l'Ing. Riccardo Savarino, sotto la guida della giornalista Laura Valvo, hanno trattato tutti i temi relativi all'innovazione tecnologica, allo sviluppo delle risorse e le prospettive che il Servizio Idrico Integrato ha nei confronti degli utenti finali e del territorio in cui opera. Durante la seconda parte del convegno, si tenuta una

Grottasanta: Il grande successo del convengo sul SII in via Laudien


tavola rotonda a cui hanno preso parte tra gli altri, i vertici di Federgestori, guidati da Sergio Cassar e Osvaldo De Gregoris, l'ing. Alessandro Aiello di Sai8 e il Prof. Giuseppe Mancini, docente dell'Universit di Catania. La discussione stata incentrata sul tema della gestione del Servizio Integrato, analizzandone difficolt e prospettive, sviluppo e possibilit, rispondendo anche alle domande rivolte dai presenti in platea. Il servizio idrico integrato (lingua inglese: Integrated urban water management) un servizio regolato normativamente in tutto il mondo e legato alla gestione amministrativa dell'acqua. Le norme italiane recepiscono questo concetto a partire dagli anni novanta del Novecento. La tariffa del servizio idrico integrato disciplinata, nei suoi aspetti generali, allart. 154 del Decreto Legislativo 152/2006 (Norme in materia ambientale). Il legislatore definisce la tariffa il corrispettivo del servizio idrico integrato (cost reflective) e prevede che per la specificazione del metodo tariffario il Ministero dellambiente e della tutela del territorio, su proposta dellAutorit di Vigilanza sulle risorse idriche e sui rifiuti, definisca con decreto le componenti di costo per la determinazione della tariffa relativa ai servizi idrici per i vari settori di impiego dellacqua. Il Decreto Ministeriale 1/08/96 Metodo Normalizzato per definire le componenti di costo e determinare la tariffa di riferimento, emanato in attuazione dellart.13 della allora vigente legge Galli (L.36/94), risulta ancora oggi il decreto di riferimento per la determinazione della tariffa reale media del servizio idrico integrato (SII). Secondo il Metodo tariffario, i costi che le Autorit di ambito (Aato) devono inserire nel calcolo della tariffa reale media, e che, quindi, devono essere coperti dai ricavi del SII, sono i costi operativi, gli ammortamenti e la remunerazione del capitale investito. A questi si aggiungono i costi relativi alla definizione del canone, che il gestore introita dalla tariffa e trasferisce allAato o ai comuni. Rispetto a tali componenti, la tariffa pu variare di anno in anno in risposta al tasso dinflazione programmato per lanno e ad un fattore K che rappresenta il limite di prezzo che pu consentire alle tariffe di crescere o di diminuire in base agli obiettivi del regolatore. Per la definizione dei costi operativi, lAato determina, per il periodo dellintera durata dellaffidamento, i costi operativi ottimali relativi alla gestione del servizio nel proprio territorio e nello stesso tempo, sulla base di alcune grandezze tecniche, calcola i costi operativi di riferimento. Prima di stabilire quali siano i costi operativi da riconoscere in tariffa lAato deve verificare due vincoli rispetto ai costi operativi di riferimento. Il primo vincolo stabilisce che i costi operativi da riconoscere in tariffa non possano superare i costi operativi di riferimento maggiorati del 30%.

el nostro paese una legge storicamente importante per il settore idrico il Regio Decreto 27 luglio 1934, n. 1265 - cd. Testo unico sulle leggi sanitarie[8], che istituiva l'obbligo, a carico dei Comuni, isolatamente oppure organizzati in consorzi volontari, di essere fornito di acque pure, con ci di fatto la legge rendeva lapprovvigionamento idrico e il servizio idrico universale (a favore cio di tutti i cittadini) un vero obbligo di legge, mentre prima infrastrutture idrauliche erano state realizzate soltanto nelle citt pi grandi e a seguito di occasioni particolari, come la realizzazione dell'Acquedotto per Napoli (1881). Per effetto del Testo Unico sulle leggi sanitarie, i comuni avevano l'onere, qualora non disponessero di adeguata risorsa idrica nel proprio territorio, di presentare allo Stato progetti per la realizzazione di infrastrutture per l'approvvigionamento idrico, come bottini di captazione, campi pozzi, gallerie, adduttrici in pressione,ecc. Tali opere, a seguito di approvazione da parte del governo centrale, erano finanziati dalla Cassa depositi e prestiti o dalla Cassa del Mezzogiorno e realizzati a spese dello Stato, e restavano di propriet statale. Tale sistema (spesa per investimenti statale, gestione operativa comunale) rispondeva a quanto normato in generale dall'art. 822 del Codice Civile, che attribuiva al demanio dello Stato non soltanto le acque pubbliche.

Nella prima met del 900 prime importanti norme per lacqua

10

25 giugno 2013, marted

ne del suo ultimo, recente lavoro editoriale Laura Cassataro ha ancora una volta dimostrato con questa sua opera che lamore per la Sicilia principalmente una questione di cuore e di amore. Un amore sviscerato per luoghi e storie che percorrono le nostre vite e i nostri ricordi alla ricerca di un tempo che fu, ma che sempre attuale e vivo. E Laura con questo libro fa proprio questo: risveglia e rende vivi i sensi sopiti ed inorgoglisce il passato che scorre nel nostro sangue di siciliani, che si riconoscono anche in una sola fotografia, in un alito di vento, in un profumo o in un ricordo che ci portiamo dietro appiccicati sulla pelle. Senza contare che offre la possibilit al turista ed al visitatore di godere delle straordinarie bellezze,

Con la pubblicazio-

Citt: Una questione di cuore

A proposito dellultimo e recente lavoro editoriale di Laura Cassataro

Seconda giornata di lavori per il seminario

Tiche: 2a giornata di studi per il seminario sullamianto

Ma il tempio alla Fortuna che avrebbe poi denominato il quartiere era presso la latomia dei cappuccini
iche (Tyche, o Ticha) il nome di una delle circoscrizioni pi importanti e storiche della citt greca di Siracusa. Era infatti un quartiere residenziale dell'antica polis. Il suo nome che in greco significa fortuna, deriva per Cicerone dalla presenza di un tempio dedicato alla dea Fortuna; ne parla anche Diodoro. Probabilmente si trovava vicino alle Latomie dei Cappuccini. Secondo Diodoro fu fortificata inizialmente nel 463 a.C. (delle mura c' ancora un gradino, chiamato "muro di Gelone"). Oltre a Tiche e Neapolis esistevano anche il quartiere di Acradina e il nucleo pi antico dell'isola di Ortigia. Attualmente la sesta circoscrizione cittadina in cui suddivisa la citt di Siracusa. Situata nella zona nord-est, le tracce archeologiche sono interamente coperte dalle costruzioni successive. Fortuna o Tyche propriamente una figura della religione romana, la dea del caso e del destino.

Tiche: Il nome di una divinit


sioni, nonostante che i suoi concittadini lo deridessero, si accinse a fare quel lavoro. Dalla roccia infranta caddero gi delle sorti incise in legno di quercia, con segni di scrittura antica. Quel luogo oggi circondato da un recinto, in segno di venerazione, presso il tempio di Giove bambino, il quale, effigiato ancora lattante, seduto insieme con Giunone in grembo alla dea Fortuna mentre ne ricerca la mammella, adorato con grande devozione dalle madri. E dicono che in quel medesimo tempo, l dove ora si trova il tempio della Fortuna, flu miele da un olivo, e gli arspici dissero che quelle sorti avrebbero goduto grande fama, e per loro ordine col legno di quell'olivo fu fabbricata un'urna, e l furono riposte le sorti, le quali oggid vengono estratte, si dice, per ispirazione della dea Fortuna. La Fortuna era una dea dal carattere doppio, ma sempre positivo (altrimenti si parlava di Sors, la sorte). Nell'opera De

25 giugno 2013, marted

11

In foto, i tetti del centro storico ortigiano. oltre che della suggestione che riesce a trasmettere con la lettura e con le spiegazioni di questi luoghi intrisi di cultura e di passione. Cassataro unartista figlia della sua terra che guarda e ammira quel passato che patrimonio di tutti, per poi dipingerlo con le sue parole e coi suoi racconti. Come un pittore con le sue tele. Particolare importante poi di questopera sono le foto. Non avulse e staccate, ma bel-

lissime immagini a completamento di un unico grande puzzle che la storia, incastonate tra una parola e laltra, tra un racconto ed un altro. Ma sempre vive ed attuali, cariche di una luce calda e magica cos come le storie ed i luoghi di questo libro. Laura Cassataro, nata a Termini Imerese (in comune in provincia di Palermo noto pi che altro per le vicissitudini della Fiat nella nostra regione) il 17/10/1958, vive a

Siracusa dove ha prestato la sua opera al Museo Archeologico Regionale "Paolo Orsi".Ha conseguito la laurea in Lettere Classiche a indirizzo archeologico presso l'Universit di Catania, discutendo la tesi in Topografia Antica Le antiche vie di comunicazione tra Siracusa e Agrigento. Stimata guida turistica (italiano-inglese) della Regione Sicilia, iscritta allAlbo Guide Turistiche della Regione Sicilia.Docente in diversi corsi di formazione e workshops. Studiosa di Storia Patria, dagli anni Novanta dedica la sua attivit di pubblicista alla riscoperta del territorio siracusano.Presidente dellAssociazione Culturale Stupor Mundi Siracusa www.stupormundisiracusa.it- e titolare del sito che cura personalmente.Ha curato gli eventi culturali: Siracusa sveva, mostra fotografica e catalogo - Galleria Regionale di Palazzo Bellomo, 28 settembre 2002 -Sulle ali del Medioevo- voli suoni canti immagini, Capitaneria di Porto Siracusa, 30 giugno 2006.- Workshop sulla Falconeria Federiciana nellambito del Festival della Filosofia che si tenuto a Castel Maniace il 26 e 27 settembre 2009.

sullamianto promosso per le date del 24 e del 25 giugno 2013 di Confindustria Siracusa presso al propria sala conferenze Ugo Gianformaggio di viale Scala Greca. Il seminario valido quale credito formativo di otto ore ai fini degli aggiornamenti obbligatori previsti dal Decreto Legislativo 81/08. La produzione e lavorazione dell'amianto fuori legge in Italia dal 1992, ma non la vendita. La legge n. 257 del 1992, oltre a stabilire termini e procedure per la dismissione delle attivit inerenti all'estrazione e la lavorazione dell'asbesto, stata la prima ad occuparsi anche dei lavoratori esposti all'amianto. All'art. 13 essa ha introdotto diversi benefici consistenti sostanzialmente in una rivalutazione contributiva del 50% ai fini pensionistici dei periodi lavorativi comportanti un'esposizione al minerale nocivo. In particolare, tale beneficio stato previsto: per i lavoratori di cave e miniere di amianto, a prescindere dalla durata dell'esposizione (comma 6); per i lavoratori che abbiano contratto una malattia professionale asbesto-correlata in riferimento al periodo di comprovata esposizione (comma 7); per tutti i lavoratori che siano stati esposti per un periodo superiore ai 10 anni (comma 8). In seguito alla normativa indicata, nel 1995 venne stabilita una procedura amministrativa che vedeva coinvolto l'Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro per l'accertamento dei presupposti di legge per il riconoscimento dei predetti benefici previdenziali. In particolare, l'Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro procedeva all'accertamento dei rischi presso lo stabilimento del datore di lavoro tramite professionisti interni inquadrati nella Contarp (Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione); sulla base degli accertamenti di esposizione e dei curricula professionali dei lavoratori, venivano quindi rilasciati agli stessi gli attestati dell'eventuale periodo di avvenuta esposizione all'amianto. Tale procedura stata sostanzialmente confermata con decreto interministeriale del 27 ottobre 2004, adottato ai sensi dell'art. 47 della legge n. 326 del 2003, che ha anche ridotto la rivalutazione contributiva al 25%, e stabilito che il beneficio utile solo ai fini della misura della pensione e non pi, quindi, anche per la maturazione del diritto. Prima degli anni ottanta, tuttavia, i curricula non erano archiviabili in formato digitale, e nel settore marittimo il cambio di bandiera di molte compagnie stato causa di difficolt nel recuperare gli attestati di servizio; inoltre, con la rottamazione delle navi finivano al macero anche gli archivi. In assenza di un parere rilasciato dai professionisti Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro, il singolo lavoratore pu per incontrare serie difficolt nel documentare in sede amministrativa la propria esposizione all'amianto, dovendo pertanto ricorrere spesso ad un accertamento giudiziale. Tuttavia, per effetto delle modifiche introdotte dalla citata legge n. 326 del 2003, la domanda all'Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro per il rilascio dell'attestato stata sottoposta ad un termine di decadenza di 180 giorni decorrenti dall'entrata in vigore del citato decreto interministeriale del 27 ottobre 2004, scaduto inutilmente il quale l'azione giudiziaria non pi proponibile.

Secondo Diodoro Siculo lodierna circoscrizione sarebbe stata fortificata nel 463 a. C.

Sopra, viale Santa Panagia. Fortuna era una divi- mortale e avesse l'abinit antica, forse pre- tudine di entrare a casa cedente alla fondazio- sua attraverso una finene di Roma anche se i strella. Una statua del re romani ne attribuivano Servio Tullio si ergeva l'introduzione del cul- nel tempio della Dea. to a Servio Tullio, il Gli annali di Preneste re che pi, fra tutti, fu raccontano che Nufavorito dalla Fortuna, merio Suffustio, uomo alla quale dedic ben onesto e ben nato, riceventisei templi nella vette in frequenti sogni, capitale, ciascuno con all'ultimo anche minacun'epiclesi diversa. Si ciosi, l'ordine di spacracconta anche che ella care una roccia in una l'avesse amato, bench determinata localit. egli non fosse che un Atterrito da queste vi-

consolatione philosophiae del VI secolo di Severino Boezio, scritta mentre attendeva la sua esecuzione, il celebre filosofo e statista riflette sulla visione teologica del casus, i cui casuali e spesso rovinosi mutamenti sono in realt tanto inevitabili quanto provvidenziali, per cui persino i pi inspiegabili e accidentali eventi fanno parte del nascosto piano di Dio a cui nessuno pu resistere o pu cercare di opporsi. Secondo questa concezione, gli eventi, le decisioni umane e persino l'influsso degli astri fanno tutti parte della volont divina. L'immagine iconografica della Ruota della Fortuna che accompagna l'immaginario medioevale ma non solo, una diretta eredit attinta dal secondo libro dell'opera di Boezio. La sua immagine appare cos ovunque, dalle miniature dei manoscritti alle vetrate delle cattedrali, di cui c' un bellissimo esempio nella cattedrale di Amiens, e persino nel gioco stesso dei Tarocchi.

l teatro lineare, a cavea rettilinea scavata nella parte pi bassa delle rocce del Temenite, lungo 27.50 m. e profondo 13 m.. Esso si compone di 17 ordini di gradini divisi in 3 settori da due scalette. Ritenuto di et arcaica, presenta diverse asimmetrie, n si conosce nulla sulla sua eventuale orchestra o scena , ora pressoch impossibili da ricavare a causa della presenza della moderna strada, la quale ha, forse, cancellato molte delle tracce antiche a monte della gradinata. Tracce forse utili a comprendere l'assetto di questa parte alta del monumento. Ora esso appare contornato da una serie di pareti rocciose, soprattutto a monte della strada, fittamente ricoperte da incavi rettangolari per il culto dei defunti eroizzati. Con il teatro arcaico di Siracusa sono 4 i

Neapolis: Sconciato ed illeggibile il teatro lineare


la romana dove per ospitava primariamente manifestazioni di tipo sportivo. Con la nascita dei primi teatri al chiuso tra XVII e XVIII secolo, lo spettacolo teatrale divenne sempre pi un fenomeno elitario, non solo per motivi economici. La Sicilia sempre stata protagonista del mondo teatrale sia nell'antichit, quando nei suoi grandiosi teatri venivano rappresentate le opere di Eschilo, sia in epoca moderna avendo dato i natali a numerosi personaggi di alto calibro e fama. Molto spesso l'attenzione si concentra sulle modalit e sui contenuti della rappresentazione dimenticando le strutture che le ospitano. Con questa voce si intende dare spazio alle strutture teatrali siciliane, antiche e moderne, grandi o piccole, in citt o in provincia.

Un manufatto arcaico precedente il pi noto teatro greco o forse una struttura secondaria per le prove

teatri rettilinei a 3 gradoni, trovati in Sicilia. Siracusa I, II, III in due luoghi distinti di Siracusa. Quello arcaico e quello di Damocopo che si trovava nello stesso di quello circolare che si vede adesso. L'ultimo teatro rettilineo a tre gradoni, prima di essere trasformato in circolare si chiama Siracusa III (questo il nome indicato, nel 1981

dagli archeologi Polacco e Anti, dell'Universit di Padova). Adesso si conosce anche quello di Monte Cammarata, (Montagna dei cavalli). Il teatro sempre stato uno dei pi importanti luoghi della socializzazione e dell'intrattenimento di carattere culturale. Nella citt greca svolgeva un ruolo di primo piano, cos come in quel-

La domenica tragica sulle pareti del Gran Zebr


Una domenica tragica sulle pareti del Gran Zebr, nel gruppo Ortles Cevedale, in Alto Adige. Sei alpinisti sono morti in due diversi incidenti: il primo avvenuto alle 8,30 e ha coinvolto tre alpinisti in cordata; alle 14 poi il soccorso alpino tornato proprio sulla stessa montagna e anche in questo caso i soccorritori non hanno potuto che recuperare tre salme. In entrambi gli incidenti mortali la causa potrebbe essere stata il cedimento di una lastra di ghiaccio oppure lo scivolamento di uno degli scalatori che ha trascinato con s gli altri. Mi piace questo contenutoNon mi piace questo contenuto202 Invia contenuto via mail Link: IL PRIMO INCIDENTE - I primi tre alpinisti erano partiti alle 4 dal rifugio Pizzini, a Santa Caterina Valfurva per raggiungere la vetta del Gran Zebr lungo la parete ovest, una classica per gli esperti in questo periodo della stagione. Due erano di Parma: Michele Callestranie, 43 anni, e Matteo Miari, 22. Il terzo scalatore era di Novara, si chiamava Daniele Andorno e aveva 45 anni. Era diventato padre lo scorso gennaio e viveva con la moglie e il figlio a Vignale, una frazione di Novara, mentre lavorava a Casaleggio, sempre in provincia di Novara, alla filiale italiana della Florette, multinazionale nel settore delle verdure e delle insalate pronte all'uso. L'escursione al

12

25 GIUGNO 2013, MARTED

Sulla stessa montagna nello stesso giorno due incidenti, alle 8,30 e alle 14, uno sulla parete Ovest, l'altro sulla Nord
i tre alpinisti sono stati trascinati nel vuoto. L'incidente si verificato a 350 metri dalla vetta. Gli scalatori sono precipitati insieme per oltre 500 metri. Prima di cadere si trovavano a quota 3500 metri ma i soccorritori li hanno trovati a 3000 metri. A dare l'allarme sono stati altri due compagni che erano con loro ma che facevano parte di una seconda cordata. I due sono scesi al primo rifugio disponibile e l'allarme scattato attorno alle 8.30. Sul posto arrivato il soccorso alpino di Solda con l'elicottero. Le salme sono state recuperate e quindi trasportate nella camera mortuaria sempre a Solda. I carabinieri stanno indagando per stabilire l'esatta dinamica di una delle peggiori tragedie di quest'estate in Alto Adige. IL SECONDO INCIDENTE Quasi incredibilmente l'elicottero Pelikan II tornato sullo stesso luogo, sul monte Zebr, dopo un nuovo allarme. Tre le vittime, tutti uomini e altoatesini: due fratelli di Vipiteno, Jan e Matthias Holzmann, e un loro amico di Magr, nell'Oltradige. Il suo nome stato divulgato in serata, dopo che la famiglia stata contattata. Si chiamava Wolfgang Genta e aveva 32 anni. I tre uomini sono stati identificati nel tardo pomeriggio, viste le difficolt legate al fatto che negli zaini non avevano documenti.

Pakistan, commando assalta albergo


ISLAMABAD - Un commando armato ha ucciso domenica 9 turisti stranieri ospiti di un rifugio della regione del Kashmir (contesa dall'India), che i pakistani chiamano provincia settentrionale di Gilgit-Baltistan, fuggendo prima dell'arrivo della polizia. L'attacco avvenuto nell'area di Fairy Meadows, campo base per l'ascesa alla vetta del Nanga Parbat, nona pi alta vetta del mondo nell'Himalaya (8.126 metri). Le vittime dell'attacco notturno sono 9 turisti (5 ucraini, 3 cinesi ed un russo) oltre alla guida pakistana. L'AGGRESSIONE - Un portavoce ha precisato che gli aggressori, per non destare sospetti, vestivano uniformi dei Gilgit Scout una forza paramilitare appartenente alle Guardie di Frontiera pachistane. Dopo essere entrati nel rifugio, ha aggiunto la fonte, i militanti hanno radunato tutte le persone presenti portandole in un luogo appartato, e dopo averle identificate e derubate di tutto quanto di prezioso avessero, compresi i passaporti, ne hanno uccise dieci. L'uccisione di nove turisti stranieri e di un pachistano stata rivendicata poco dopo l'attacco dal movimento estremista islamico talebano Jandullah. In un messaggio il portavoce del movimento, Ahmed Marwat, ha detto: Abbiamo realizzato l'attacco perch i turisti erano degli infedeli e nemici dei musulmani. Nel febbraio dello scorso anno lo stesso Marwat aveva rivendicato a nome di Jandullah la responsabilit dell'attacco armato contro un autobus nella regione montagnosa.

Usa alla Russia: Riconsegnateci Snowden E lui: Sono un perseguitato


Edward Snowden in buona salute, al sicuro e in contatto con i suoi avvocati. Parola di Julian Assange. A dare notizie della talpa, mentre tutto il mondo segue la sua fuga, il fondatore di Wikileaks in una conferenza stampa telefonica. Il tutto mentre non chiaro se l'ex analista della Cia che ha svelato i segreti di Prism riuscir a lasciare Mosca alla volta di Cuba, con destinazione finale l'Ecuador. TUTTO ESAURITO SUL VOLO Snowden infatti non partito con il volo del mattino, come invece era previsto dalle prenotazioni. Lo confermano i cronisti che si sono prenotati sul volo dell'Aeroflot, facendo registrare un tutto completo. Nel frattempo Quito ha infatti comunicato di star considerando la richiesta di asilo politico presentata da Edward Snowden, come reso noto dal ministro degli esteri Ricardo Patino durante una conferenza stampa ad Hanoi. IO COME MANNING - Patino ha messo in discussione l'accusa di tradimento contro Snowden e ha definito la presunta sorveglianza Usa di paesi stranieri un abuso contro i diritti del mondo intero. Nel frattempo Snowden tornato a far sentire la sua voce. Almeno indirettamente. In una lettera, letta sempre dal ministro Patino, la talpa dice di essere vittima di una persecuzione per aver reso pubbliche gravi violazioni della Costituzione americana e di vari trattati internazionali dell'Onu da parte del governo americano. Per questo, aggiunge, ora vengo denunciato come un traditore. Poi si paragona a Bradley Manning, la fonte di Wikileaks, e spiega di aver chiesto asilo all'Ecuador perch negli Stati Uniti sarebbe improbabile che possa essere sottoposto a un processo giusto. LA RABBIA DELLA CASA BIANCA - Il tutto mentre il mondo intero sta a guardare l'esito della fuga. Dagli attivisti per i diritti civili alla Casa Bianca che vorrebbe mettere le mani sull'ex analista della Cia, reo di aver spifferato al mondo come Washington spiava i suoi cittadini. E soprattutto sta aprendo crisi diplomatiche. John Kerry, segretario di Stato, punta il dito contro Cina e Russia: se fossero

L'ex analista della Cia ancora a Mosca. L'Ecuador: Stiamo valutando se concedere l'asilo politico

Strage della famiglia in Alta Savoia, arrestato il fratello di una delle vittime
Un uomo stato arrestato in Gran Bretagna per la strage di Chevaline, nelle Alpi francesi, nella quale furono assassinati un uomo di origine irachena, la moglie, la suocera e un ciclista francese. Al massacro sopravvissero solo le due bambine della coppia. Secondo i media, il sospetto sarebbe Zaid al Hilli, 54 anni, fratello maggiore dell'uomo ucciso, da anni residente nel Surrey. Zaid aveva negato in passato dissapori col fratello per motivi di eredit. IL MASSACRO CHOC - La strage di Chevaline, lo scorso 5 settembre, aveva scioccato l'opinione pubblica per la sua brutalit. Saad al Hilli, 50 anni, cittadino britannico di origine irachena, stava trascorrendo le vacanze con la famiglia in un campeggio vicino Annecy. Lo trovarono ucciso nella sua auto assieme alla moglie Ikbal, 47 anni e la suocera Suhaila al-Allaf, 74 anni. Vicino l'auto che Berlusconi non sia perseguitato dalla giustizia. Una manifestante in bicicletta ha esposto un cartello con la scritta: Berlusconi ineleggibile, insostenibile, impresentabile, innominabile e infrequentabile. Luigi Dossena, autore satirico di Roma, ha esposto un suo lavoro intitolato La Bibbia di Arcore, con ritagli di foto di Berlusconi e di Nicole Minetti vestita da suora. All'inizio dell'udienza, durata pochi minuti, il presidente del collegio Giulia Turri ha consegnato al pm e alla difesa di Berlusconi un esposto presentato ai carabinieri di Montagnana, in provincia di Padova. A quanto si appreso, nella missiva un cittadino del paese dice di aver

25 GIUGNO 2013, MARTED

13

Alla fine degli anni '60 conquist Brigitte Bardot e le pi belle dell epoca. Fu playboy e simbolo della dolce vita italiana. morto Gigi Rizzi. Aveva 69 anni. Terzogenito di quattro fratelli, la sua famiglia era proprietaria di un'industria di laterizi a Piacenza, dove era nato. Frequent la Costa Azzurra e il bel mondo di Cannes e Sain Tropez, dove insieme a un gruppo di amici Beppe Piroddi, Franco Rapetti (detto "Il Principe"), Rodolfo Parisi e Gianfranco Piacentini divenne famoso tra "les italiens". Addio a Gigi Rizzi, il playboy che conquist BB. Poi la carriera da imprenditore, con il Number One, aperto prima a Milano e nel 1969 anche a Roma.

morto Gigi Rizzi, Mandela in condizioni critiche il playboy Il presidente Zuma: Pregate per lui che conquist BB Ricoverato in ospedale, peggiorato nelle ultime 24 ore
Le condizioni di salute di Nelson Mandela, ricoverato in ospedale a Pretoria, sono critiche. Lo annuncia l'attuale presidente del Sudafrica Jacob Zuma. Che fa anche sapere che i medici stanno facendo il possibile e Mandela in buone mani. Zuma ha fatto visita a Mandela, 94 anni, domenica pomeriggio e ha detto che le sue condizioni di salute sono peggiorate nelle ultime 24 ore. Madiba ricoverato dall'8 giugno per un'infezione polmonare.Il presidente sudafricano ha anche chiesto a tutti i connazionali e al resto del mondo di pregare per Mandela, la sua famiglia e la squadra medica che lo sta assistendo. Al capezzale del premio Nobel per la Pace ci sono la moglie Graca Machel e Cyril Ramaphosa, vicepresidente dell'Anc (il partito che fu di Mandela, ora al governo). LA CASA BIANCA - Abbiamo visto le ultime informazioni dal governo sud africano sul fatto che l'ex presidente Nelson Mandela in condizioni critiche - il commentodi Caitlin Hayden, portavoce del Consiglio delle sicurezza nazionale della Casa Bianca - I nostri pensieri e le nostre preghiere sono con lui, con la sua famiglia e con il popolo sud africano. Il presidente americano Barack Obama sar in Africa la prossima settimana con una tappa in Sud Africa. Intanto i media sudafricani che registrano passo dopo passo le condizioni di Madiba - primo presidente nero del Sudafrica dopo la fine dell'apartheid, contro cui si battuto per tutta la vita denunciano che la sera del ricovero dell'8 giugno l'ambulanza che lo stava trasportando in ospedale ha subito un guasto e sono trascorsi quaranta minuti prima dell'arrivo di un altro mezzo di soccorso. La stessa presidenza della Repubblica ha per chiarito che quell'episodio non ha contribuito ad aggravare lo stato di salute di Mandela.

Gran Zebr, insieme ai due amici di Parma, era stata pianificata da tempo e Andorno, consapevole anche delle difficolt di quella montagna, si era preparato bene. Era noto per essere un abile alpinista - testimonia Boris Cerovac, presidente del Club alpino di Novara - ma contro la fatalit non c' nulla da fare. LA DINAMICA - Come spiegano i carabinieri gli alpinisti procedevano legati. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che il capo cordata sia scivolato e che con la caduta sono stati strappati tutti i chiodi da ghiaccio (meno solidi di quelli da roccia), e tutti

Ruby, Berlusconi condannato a sette anni Interdizione perpetua dai pubblici uffici
Al processo Ruby Silvio Berlusconi stato condannato a sette anni per concussione con l'interdizione perpetua dai pubblici uffici. questa la sentenza dei giudici della quarta sezione del tribunale di Milano, presieduti da Giulia Turri I magistrati si erano riuniti alle 9.45 in camera di consiglio per decidere il verdetto del processo Ruby, in cui Silvio Berlusconi imputato per concussione e prostituzione minorile. In aula Berlusconi non era presente, mentre c'erano entrambi i suoi avvocati Niccol Ghedini e Piero Longo. Poco prima della sentenza arrivata al palazzo di giustizia l' esponente del Pdl Daniela Santanch: Se Berlusconi viene assolto finalmente si fa un p di giustizia. L'accusa rappresentata dal pm Antonio Sangermano e dal procuratore capo Edmondo Bruti Liberati. Assente il procuratore aggiunto Ilda Boccassini, che da tempo aveva programmato un periodo di ferie. Il procuratore capo, che nella prima udienza del 6 aprile 2011 era venuto in aula per esprimere la condivisione dell'ufficio con il lavoro dei due pm, aveva gi previsto di essere presente il gior-

state informate in anticipo della fuga di Snowden, gli Stati Uniti sarebbero molto turbati. Di certo, non sono a conoscenza dei piani di volo di Edward Snowden. LA POSIZIONE DI MOSCA - D'altro canto la Russia ha fatto sapere di star valutando la richiesta di estradizione avanzata dagli Usa per la gola profonda dell'Nsagate. E proprio questo sviluppo potrebbe spiegare la mancata presenza di Snowden sul volo delle 12,05 (ora italiana) alla volta di Cuba. Difficile ora, capire, come l'ex analista della Cia riuscir a partire alla volta dell'Isola. Il problema che non esistono voli diretti, e quindi dovr fare scalo da qualche parte, dove gli Stati Uniti non lo possono estradare.

c'era il corpo riverso di un ciclista di passaggio, Sylvain Mollier. Accoccolata sotto il corpo della madre c'era una delle figlie, la piccola Zeena, di soli 4 anni, trovata dai soccorritori otto ore dopo il massacro. Pi lontano, giaceva Zainab, 7 anni, con ferite da percosse e armi da fuoco. Secondo Sky News, Zaid al Hilli stato arrestato con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata all'omicidio. La polizia del Surrey ha spiegato che l'arresto era stato pianificato e che il risultato di inchieste in corso. Le autorit britanniche lavorano in stretta collaborazione con quelle francesi: stato creato un team investigativo formato da decine di agenti dei due Paesi. Lo scorso maggio la polizia del Surrey aveva diffuso un avviso riguardante un veicolo sospetto, con targa britannica, che sarebbe stato visto vicino alla scena del crimine.

no del verdetto. Mancando Ilda Boccassini, anzich presentarsi in abiti civili come al solito ha messo la toga. Lo scorso 13 maggio il pm Ilda Boccassini nella sua requisitoria ha chiesto per l'ex presidente del Consiglio e leader del Pdl una condanna a 6 anni e l'interdizione perpetua dai pubblici uffici. Come previsto decine di giornalisti, fotografi e troupe televisive si sono radunati, dalle prime ore della mattinata, davanti a Palazzo di Giustizia. Tra loro diversi corrispondenti e inviati di testate e televisioni straniere, come Al Jazeera e Cnn, ma anche tv

danesi, tedesche e giapponesi, oltre a prestigiosi quotidiani inglesi come Guardian e Daily Mail. In corso di Porta Vittoria, dove si trova l'ingresso principale del Tribunale, sono schierati i furgoni per le dirette televisive, davanti agli sguardi incuriositi dei passanti. E' apparso anche un gruppetto di dimostranti pro-Boccassini, con cartelli Giustizia, legalit e dignit e Ilda non te ne andare (riferiti alla possibilit di un trasferimento a Firenze). Due sostenitrici di Silvio Berlusconi si sono presentate per manifestare il loro sostegno all''ex premier: una di loro si avvolta in una bandiera di Forza Italia. Si tratta di un processo fasullo - ha spiegato - ed giusto

conosciuto Ruby nella primavera del 2010 e che la ragazza gli disse, in quell'occasione, che il 14 febbraio dello stesso anno aveva incontrato Silvio Berlusconi. Subito dopo l'avvocato Niccol Ghedini ha preso la parola, e ha depositato un breve documento per commentare la poderosa memoria depositata dai pm, un commento di poche pagine sulla deposizione del 17 maggio scorso di Karima El Mahorug al processo parallelo a carico di Emilio Fede, Lele Mora e Nicole Minetti, di cui sono stati acquisiti i verbali. La ragazza aveva sostenuto di non essere mai stata una prostituta e aveva definito cavolate i suoi precedenti racconti.

14

Augusta: domani un fermo del servizio idrico da SAI8


Sai8 comunica che domani, mercoled 26
giugno, a causa di un intervento Enel sulla rete elettrica in una zona di Augusta che comprende tutti gli impianti di sollevamento e di approvvigionamento di acquedotto, con la sola esclusione del pozzo Giardini Pubblici, si verificher un disservizio nell'erogazione idrica nel comune di Augusta. La sospensione della fornitura elettrica prevista dalle 8:30 alle 16:30 e gli impianti interessati sono circa venti. E' stato sviluppato quindi un piano di lavoro che prevede lalimentazione con gruppi elettrogeni dei seguenti siti: Pozzo Serena; Pozzo Giummo; Sala Pompe di Balate; Sala Pompe Torrino Piezometrico; Pozzi Trovato; Autoclave Trovato; Con tali manovre, Sai8 prevede di mantenere e sostenere il servizio nella zona Monte Tauro, Brucoli, Isola. Rimarr in disservizio il quartiere Borgata. Tra i servizi essenziali che rimarranno privi di fornitura idrica ci sar lospedale, che

25 giugno 2013, marted

per dotato di un serbatoio di riserva che sar alimentato con un servizio supplementare di autobotte. Sai8 si scusa per il disagio, peraltro non direttamente dipendente dal gestore, e assicura che il servizio sar ripristinato nel pi breve tempo possibile.

Canicattini: Entro il 15 luglio le domande per lasilo nido


Con
un bando a firma dellassessore al welfare, dottoressa Marilena Miceli, e della dirigente del 1 Settore, dottoressa Adriana Greco, sono state rese note le modalit e le scadenze per le iscrizioni per lanno 2013-2014, allAsilo Nido Comunale Santa Maria Goretti. La domanda, la cui scadenza stata fissata al 15 Luglio 2013, deve essere redatta sul modulo disponibile presso lo sportello dei Servizi Sociali comunali o scaricabile dal sito Internet del Comune, www.comunedicanicattinibagni.it, sezione Avvisi e Domande (dov disponibile anche il Bando), e deve essere sottoscritta da uno dei genitori o da chi esercita legalmente la potest genitoriale. Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione: fotocopia del documento di riconoscimento, in corso di validit, del genitore o dellesercente la potest genitoriale che presenta listanza; attestato Isee del nucleo familiare in corso di validit, rilasciato dagli uffici abilitati. Ogni altro documento utile ad attestare il possesso dei requisiti per lammissione e dei titoli preferenziali di cui allart. 3, comma 2, della l.r. 14-91979, n. 214. Sono destinatari del servizio i bambini nati dall1 maggio 2011 fino alla data di scadenza dei termini per la domanda di ammissione (15 luglio 2013); qualora il bambino compia tre anni nel corso dellanno educativo, la sua ammissione prorogata fino allo scadere dello stesso. Per essere ammessi deve trattarsi di bambini: residenti nel Comune; o i cui genitori o altri familiari prestino attivit lavorativa sul territorio di Canicattini Bagni; o i cui genitori risie-

Diramato il bando a firma dellassessore al welfare, la dottoressa Marilena Miceli, volto a regolamentarne il diritto di accesso su una base reddituale.

dano in una delle contrade limitrofe al Comune di Canicattini Bagni, ancorch appartenenti al Comune di Noto, nel limite massimo del 10% dei posti disponibili (art. 4 del vigente Regolamento comunale per la gestione degli asili nido, come modificato con deliberazione consiliare n. 5 del 17-3-2009). Per lammissione, ai sensi dellart. 6 del Regolamento comunale per la gestione dellAsilo nido, coordinata con la deliberazione di G.C. n. 70 del 6-6-2013, la graduatoria delle domande pervenute sar formata dal Comitato di Gestione. Nel-

la graduatoria, formalizzata entro il 31 luglio 2013, sar data la precedenza, ai sensi dellart. 3, comma 2, della l.r. 14-9-1979, n. 214: ai bambini le cui famiglie vivono in abitazioni igienicamente carenti o ubicate in zone malsane; ai figli di reclusi; ai bambini che sono orfani o figli di madre nubile; ai figli di lavoratore iscritto nelle liste dei disoccupati; ai figli di madri lavoratrici; ai figli di lavoratore emigrato all'estero o in altre regioni dItalia; ai bambini appartenenti a famiglie numerose. Per quanto riguarda la sezione lattanti (bambini fino a 12 mesi di et) strutturalmente adeguata per laccoglimento di un massimo di sei minori. Entro 10 giorni successivi alla data di pubblicazione allAlbo Pretorio, coloro che intendono verificare lattribuzione dei punteggi possono farne richiesta e presentare, qualora lo ritengano opportuno, osservazioni rispetto alla posizione assegnata. Dopo di che la graduatoria si intende definitiva. Entro lo stesso termine di cui sopra, le famiglie collocate in graduatoria devono effettuare il versa-mento di una quota pari al 50% della retta mensile, che sar scomputata dalla retta dellultimo mese di frequenza. Le famiglie comparteciperanno ai costi del servizio in funzione del loro reddito Isee, come da deliberazione di G.C. n. 70 del 6-6-2013). Qualora residuassero posti in graduatoria, saranno ammessi al servizio, ad esenzione tariffa, anche i minori appartenenti a nuclei familiari a reddito zero, su relazione dellassistente sociale comunale che tenga conto del contesto di vita del bambino e di particolari e motivate esigenze di accoglimento, ai fini di eventuali precedenze. Le famiglie con pi figli ammessi allAsilo Nido pagheranno per intero solo la prima retta, con riduzione al 50% della retta o delle rette per laltro o gli altri figli. Per informazioni e assistenza: sig.ra Vincenza Fiducia (1 piano del Palazzo Municipale, con ingresso da Via Principessa Iolanda, tel. 0931540221). Lo sportello dei Servizi Sociali contattabile al numero telefonico 0931540213 e resta aperto tutti i giorni dalle 8:30 alle 12:30 (il marted anche nel pomeriggio, dalle 15:30 alle 17:30).

Disponibilit di Liuzzo a spostare lEnzo Grasso a Palazzolo , mentre sono in corso trattative con diversi soggetti che potrebbero affiancare lex patrn gialloverde
Al cortese invito di Cutrufo rivolto agli ex dirigenti del Siracusa a collaborare al suo rilancio ,ha fatto riscontro un garbato ma fermo rifiuto opposto da Luigi Salvoldi e da Marco Mauceri che non ritengono ancora maturi i tempi per fornire la loro collaborazione , pur non escludendo leventualit di un impegno futuro. Massima disponibilit invece per mettere a disposizione il terreno di gioco del De Simone qualora si realizzasse lidea dellex patrn gialloverde di portare a Siracusa il titolo di serie D , legato allaccettazione della domanda di ripescaggio che Cutrufo intenla guida tecnica della squadra che avrebbe condizionato la sua accettazione alla possibilit di disputare il campionato di D e di disporre di una compagine veramente competitiva. Limpressione per che un impulso determinante per la formalizzazione del passaggio del titolo a Siracusa e per proporre con discrete possibilit di successo la domanda di ripescaggio , si potr avere da marted in poi , cio da quando si conoscer lesito del ballottaggio col nome del primo cittadino. Come dire , chi vivr vedr. Armando Galea

Calcio/Salvoldi e Mauceri : collaborazione ? No, grazie

SPORT Siracusa

25 giugno 2013 MARTED

15

de proporre entro il 5 Luglio , o , in subordine, quello di eccellenza. Altro fatto sicuramente positivo la disponibilit del dottor Liuzzo a portare lEnzo Grasso , che

milita in promozione , a Palazzolo , sacrificando in un certo senso quella che stata una sua creatura sullaltare della rinascita del calcio nel capoluogo. Fervono intanto le trattative per rafforzare la

base societaria che al momento, oltre a Cutrufo e allo stesso Liuzzo , pu contare sulla disponibilit di un importante operatore alberghiero. Sondaggi anche nei confronti di Giuliano Sonzogni per

Basket/Per la Siracusa Basket stagione agonistica positiva


Si conclusa con una gioiosa festa al pallone tensostatico della Cittadella dello sport con tutti i ragazzi del vivaio la stagione agonistica della Siracusa Basket con premiazione finale di tutti i partecipanti. Una menzione speciale per Simone Giuliano e Francesco Chiaia, per gli under 13, e per Tommaso Forte, per gli Esordienti, che hanno ricevuto il premio di miglior giocatore per la propria categoria. Una stagione ricca di soddisfazioni, come tiene a precisare il presidente Francesco Caraffa, per una societ al suo primo anno di attivit. Abbiamo ottenuto due piazzamenti al li-

mite della zona playoff negli under 13 con le formazioni presentate al torneo unica societ della provincia ad iscrivere due squadre -, raggiunto la finale provinciale con gli Esordienti

e partecipato con un gran numero di atleti a tutte le manifestazioni giovanili (per Aquilotti, Scoiattoli e Pulcini) organizzate dalla Federazione ci ribadisce il presidente. I nostri tecnici Tommaso

Tortorici, Francesco Muratore, Maria Ucciardo ed Anna Guagenti, tutti riconfermati per la prossima stagione, hanno svolto un lavoro eccezionale che ha ricevuto il plauso incondizio-

nato dei genitori dei nostri ragazzi. Un lavoro lento ma costante, fatto di sacrifici, in strutture non sempre adeguate, che passo dopo passo ha portato a risultati impensabili ad inizio stagione, sia in termini numerici che qualitativi. Ci auguriamo, conclude il presidente Caraffa, di poter disporre a partire da Settembre, quando riprenderanno i corsi, di strutture pi funzionali e meno fatiscenti, ed il pensiero corre alle pessime condizioni in cui versa il pallone tensostatico della Cittadella, ottenendo i giusti spazi nelle altre strutture cittadine coperte, palazzetto dello sport e palestra Akradina.

16

25 giugno 2013, MARTED

Autosport S.r.l. C.da Targia 18

Siracusa Tel.0931 759918

autosport.toyota.it