Sei sulla pagina 1di 34

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO

Prof Giovanni Ricevuti


18 MAGGIO 2011
TARGET

Laureati in
Medicina e
Chirurgia
OBIETTIVI
 Acquisire competenze generali e
specifiche per l’utilizzo terapeutico
dell’Ossigeno Ozono

 Realizzare percorsi formativi


avanzati di alta specializzazione in
Ossigeno Ozono terapia rispondendo
ad esigenze sempre più specifiche dei
cittadini.
COS’È L’OZONO
 Ozono (O3):
 forma triatomica dell'ossigeno (O2).

 In natura O3 si forma:
 mediante i raggi ultravioletti
 mediante il lampo
 = energia necessaria affinché 3 molecole di
ossigeno diventino 2 molecole di ozono:
 3O2 +  = 2O3
OZONO MEDICALE

 Per uso medicale, l’O2O3 viene


prodotto estemporaneamente al
momento dell'uso da apposite
strumentazioni.

 L'O3 è un gas molto instabile e


reattivo e deve essere usato
immediatamente dopo il prelievo.
OSSIGENO – OZONO TERAPIA

 Ossigeno-ozono (O2O3) terapia in


ambito medico:

 metodica che ha più di un secolo di


vita!
 inizialmente relegata ad una élite di
medici entusiasti,
 oggi rimedio utilizzato da molti medici
e richiesto da molti pazienti.
OSSIGENO – OZONO TERAPIA

 Attualmente:

 riconosciuta come attività


terapeutica

 rimborsata dal SSN.


OSSIGENO – OZONO TERAPIA

 Procedura molto attiva ed utile in


varie condizioni patologiche,
soprattutto dolorose.

 vantaggiosa dal punto di vista


farmacologico: ridotti effetti collaterali

 economica rispetto al costo di una


terapia a base di farmaci tradizionali.
MODALITÀ DI SOMMINISTRAZIONE
Intrarteriose
Intramuscolari
Iniezioni Sottocutanee
Intrarticolari
Intracavitarie

Contatto con cilindri e campane


Insufflazione retto-colica
Autoemotrasfusione
Acqua ozonizzata; crema all’ozono;
olio ozonizzato
LOCOREGIONALE E/O TOPICA

Vescicolare Nasale
Rettale Tubarica
Miofasciale Auricolare
Periarticolare Orale
Cutanea Vaginale

PARENTERALE

Intrapleurica Endovenosa
Intrarticolare Endoarteriosa
Intradiscale Intramuscolare
Intraforaminale Sottocutanea
Intralesionale Intraperitoneale
EFFICACIA DELL’OZONO IN
MEDICINA
 L’Ozono trova svariate applicazioni
grazie a:

 proprietà biochimiche
 influenza sul metabolismo
 effetti antibatterici, antivirali,
lipolitici, immunomodulanti
 effetti sulla reologia.
ESEMPI DI APPLICAZIONI
DELL'OZONOTERAPIA
 Patologie caratterizzate da difetti di irrorazione
arteriosa periferica e cerebrale
 Patologie venose
 Ulcerazioni croniche
 Malattie batteriche e virali

 Diverse specializzazioni mediche possono essere


interessate alla sua applicazione:
 ANGIOLOGIA, DERMATOLOGIA, CARDIOLOGIA,
INFETTIVOLOGIA, NEUROLOGIA, CHIRURGIA,
GERIATRIA, OFTALMOLOGIA, ONCOLOGIA,
ORTOPEDIA.
ESEMPIO DI USI IN MEDICINA
 MEDICINA INTERNA: Epatiti, malattie del
ricambio, alterazioni dei componenti del
sangue, gastriti, stipsi ostinate, peritoniti,
diarrea in corso di AIDS, Morbo di Crohn.
 NEUROLOGIA: Cefalee vasomotorie, cefalee
a grappolo, depressioni.
 OFTALMOLOGIA: Infezioni congiuntivali e
cheratiti, maculopatia retinica degenerativa.
 ODONTOSTOMATOLOGIA: Gengiviti e
periodontiti.
ESEMPIO DI USI IN MEDICINA
 DERMATOLOGIA: Herpes Simplex e Zoster,
dermatiti per contatto, acne, micosi, eczemi,
psoriasi.
 ANGIOLOGIA E FLEBOLOGIA: Arteriopatie,
Coronaropatie, piaghe da decubito, gangrene.
Insufficienza venosa, flebopatie, ulcere
diabetiche, ulcere post-flebitiche.
 ORTOPEDIA: Artropatie.
 REUMATOLOGIA: Conflitti disco-radicali,
artrosi, periartrite, artrite reumatoide,
reumatismi articolari, lombosciatalgie.
PATOLOGIE DA CARENTE APPORTO DI OSSIGENO

PATOLOGIE ARTERIOSE Arteriopatie periferiche

Insufficienza venosa
cronica
PATOLOGIE VENOSE
Varici
Ulcere e lesioni trofiche
Lipodistrofie e adiposita
PATOLOGIE DEL localizzate
MICROCIRCOLO
Teleangiectasie

Cefalea a grappolo
PATOLOGIE CORRELATE
AL MICROCIRCOLO Maculopatia
degenerativa
PATOLOGIE BATTERICHE E VIRALI
Epatite virale acuta ed in particolare quella
cronica
Herpes simplex, zoster, labiale e genitale
ricorrente
Infezioni da citomegalovirus e parvovirus in
immunodepressi
Infezioni da papilloma virus
Disturbi respiratori ricorrenti
Sindrome da stanchezza cronica
Raffreddore comune e/o infezioni da rhinovirus
Micosi fungoide e linfoma cutaneo T Cell
Acne
PATOLOGIE DOLOROSE
Lombosciatalgie
Ernie e protrusioni distali
Osteocondriti
Periartriti
Artrosi

IMMUNOPATIE
Malattie autoimmuni
AIDS
Neoplasie
SBOCCHI PROFESSIONALI

 medico libero professionista


ossigeno - ozonoterapeuta
 direttore sanitario di ambulatori
ove si pratica O2O3 terapia
 operatore medico presso
strutture pubbliche e private per la
pratica di O2O3 terapia.
ORDINAMENTO DIDATTICO
 Durata annuale
 monte ore: 1500
 didattica frontale
 esercitazioni pratiche: stage o visite presso
Istituti, Cliniche, Ambulatori Territoriali ed
Universitari, Enti Ospedalieri, Azienda Servizi alla
Persona (ASP) ed Istituti di Riabilitazione, ove già
viene praticata la O2O3 terapia
 seminari, workshops, esercitazioni, congressi,
lezioni presso l’Università di Pavia, ambulatori e
cliniche correlate
 attività di studio e preparazione individuale.
ORDINAMENTO DIDATTICO
 All’insieme delle attività formative
previste, corrisponde l’acquisizione da
parte degli iscritti di 60 crediti formativi
universitari (C.F.U.).

 Ad ogni singolo credito didattico vengono


riferite 25 ore di attività totale così
ripartite:
 3 ore di didattica frontale; 7 ore di
esercitazioni, attività di laboratorio ecc.; 15 ore
di studio individuale;
 oppure 25 ore di tirocinio-stage
ORDINAMENTO DIDATTICO
 Frequenza obbligatoria per almeno il
75% del monte ore previsto.

 Il periodo di formazione non può


essere sospeso.

 Non sono ammessi trasferimenti in


Master analoghi presso altre sedi
Universitarie
8 MODULI DI INSEGNAMENTO

1. Epidemiologia, legislazione, modelli organizzativi


2. Fisiopatologia dell’Ossigeno e dell’Ozono
3. Applicazioni Cliniche dell’Ossigeno Ozonoterapia
in ambito internistico
4. Applicazioni Cliniche dell’Ossigeno Ozonoterapia
in ambito specialistico
5. Metodologie di utilizzo ed applicazioni delle
terapie in O2O3
6. Emergenze, Urgenze e complicanze
7. Protocolli e Ricerca Scientifica
8. Problematiche medico-legali
Ore Ore Ore
Tot
Moduli SSD did. esercitaz/ studio
ore
CFU
frontale laborat. Individ
MED/01, MED/25,
Epidemiologia, legislazione e
MED/26, INF/06, SECS- 15 35 75 125 5
modelli organizzativi P/08, MST/01
Fisiopatologia dell’Ossigeno e MED/09, BIO14, BIO/10,
9 21 45 75 3
dell’Ozono MED/04, MED/41
Applicazioni cliniche dell’ O2O3 MED/09, BIO14, BIO/10,
12 28 60 100 4
Terapia in ambito internistico MED/41
Applicazioni cliniche dell’ O2O3 MED/09, BIO14, BIO/10,
12 28 60 100 4
Terapia in ambito specialistico MED/34, MED/28

Metodi di utilizzo e applicazioni MED/19, MED33,


MED/22, MED/25, 15 35 75 125 5
delle terapie in O2O3
MED/26
Emergenze, Urgenze e MED09, BIO/14,
9 21 45 75 3
complicanze MED/25, MED/41
Protocolli e Ricerca Scientifica MED09, BIO14, MED/41 9 21 45 75 3
MED/09, MED/25,
Problematiche medico-legali 15 35 75 125 5
MED/43
Totale ore parziale 800 32
Tirocinio-Stage 500 20
Prova finale 200 8
Totale ore 1500 60
VALUTAZIONE
 Valutazione dell’apprendimento

 Colloqui in itinere
 Discussione di specifiche tematiche
 Elaborazione di tesine
 Sedute di audit clinici
VALUTAZIONE
 Valutazione del Master

 Grado di soddisfazione degli allievi


 Indice di soddisfazione dei docenti
 livello di apprendimento degli allievi
 Indice di gradimento delle istituzioni
sede di stage, espresso tramite
valutazione dei risultati ottenuti
CONSEGUIMENTO DEL TITOLO
 Esame finale: discussione di una tesi

 Diploma di Master Universitario di II


livello in

“OSSIGENO – OZONO
TERAPIA”
REQUISITI DI AMMISSIONE
 Laureati in Medicina e Chirurgia di nuovo e
previgente ordinamento
 Abilitati all’esercizio della professione
 Iscritti all’ordine professionale

 Numero massimo degli iscritti: 20 unità

 Numero minimo per attivare il corso:


7 iscritti.
REQUISITI DI AMMISSIONE
 Nel caso in cui il numero di aspiranti sia
superiore a quello massimo previsto, verrà
effettuata una selezione:

 Commissione composta dal Coordinatore e


da due Docenti del Master

 graduatoria di merito espressa in


centesimi