Sei sulla pagina 1di 14

Luciano Marisaldi

Colonne dErcole 1

Imperi e popoli marginali


Volume 1, capitolo 8

La prima et del Ferro nel Vicino Oriente


Nella prima met del XII secolo a.C. il Mediterraneo
orientale e il Vicino Oriente furono scossi da una crisi
dovuta a tensioni interne agli imperi, cambiamenti
ambientali e movimenti migratori (fra cui le incursioni dei
Popoli del Mare).
Decadenza degli Hittiti e crisi dei palazzi micenei
Difficolt dellEgitto
Nascita di piccoli regni Filistei
Insediamento di Ebrei in Palestina e di Aramei in Siria
Citt fenicie sulle coste del Libano

I Fenici
Localizzazione: costa libanese dal II millennio a.C.
Organizzazione politica: citt-stato (Tiro, Sidone, Biblo, Berito)
autonome come piccoli regni. Fino al XII secolo a.C. incorporate nel
dominio egizio, poi indipendenti fino al IX secolo, quando entrarono
nellimpero assiro.
Risorsa principale: il legname pregiato (costruzioni navali, edilizia).
Religione: divinit protettrici della citt, luoghi consacrati, uso di
sacrifici animali (e in particolari circostanze umani).
Economia e tecnica: specializzazione nella marineria e commercio
marittimo (empori commerciali nel Mediterraneo). Artigianato, produzione
della porpora, lavorazione del vetro.

Il mare dei Fenici


Colonne dErcole

Colonia di Tiro (814


a.C., poi potenza
autonoma

Innovazioni:
Timone
Navigazione notturna
Chiglia

Ruolo dei Fenici nella diffusione


della cultura e dellarte orientale

Lalfabeto fonetico
Scritta alfabetica su un
sacrofago fenicio da
Biblo (XII scolo a.C.)

I Fenici elaborarono un sistema di scrittura alfabetica che si


diffuse, grazie ai loro contatti, nel mondo mediterraneo. Era
un alfabeto fonetico, nel quale ogni segno indica un singolo
suono: facile da apprendere, si diffuse con rapidit.
Questo sistema fu pi tardi accolto e adattato dai Greci e,
tramite loro, pass poi agli Etruschi e ai Romani.

Gli Ebrei e la Bibbia


Nel raccontare la vicenda del popolo
ebraico la Bibbia mescola
racconti tradizionali,
narrazioni storiche, leggi e norme religiose,
proverbi e profezie.
il libro sacro della religione ebraica e trasmette
unidea di storia del tutto nuova per il mondo antico.
La Bibbia contiene anche materiali utili
alla ricostruzione storica, da incrociare
con i dati dellarcheologia e i documenti antichi.

Periodizzazione della storia ebraica


Periodo dei Patriarchi (prima met del II millennio a.C.): inizia a
formarsi unidentit di nazione.
Periodo dei Giudici (fine del II millennio a.C.): dopo lesodo
dallEgitto, conquista di citt cananee intorno al Giordano.
Periodo dei Re: inizia la fase propriamente storica. Il re David
(1000-960 a.C.) riunifica le trib ebraiche e porta la capitale a
Gerusalemme. Sotto Salomone (960-920 a.C.) il regno raggiunge la
massima potenza. Costruzione del Tempio.
Divisione del regno: Giuda a sud, Israele a nord.
Perdita dellindipendenza: nel 721 Israele diventa provincia assira,
nel 586 Giuda conquistato dai Babilonesi.
Dal 539 a.C. gli Ebrei sono vassalli dellimpero persiano.

Religione
Rigoroso monoteismo

Yaweh
Yaweh unico
unico dio
dio
Tempio
Tempio di
di Gerusalemme
Gerusalemme
Riforma
Riforma di
di Giosia
Giosia (640-609
(640-609 a.C.)
a.C.)
Fondamento
Fondamento dellidentit
dellidentit culturale
culturale
Rigide
Rigide norme
norme religiose
religiose

Idea di storia

Dio
Dio interviene
interviene direttamente
direttamente
nella
nella storia
storia
Israele
Israele ilil popolo
popolo eletto
eletto
Dio
Dio torner
torner alla
alla fine
fine dei
dei tempi
tempi

Ultimi imperi mesopotamici


Assiri

Culmine
Culmine della
della potenza
potenza con
con
Assurbanipal
Assurbanipal (Ninive
(Ninive capitale)
capitale)
Ideologia
Ideologia della
della guerra
guerra
Nuove
Nuove tecniche
tecniche militari
militari
Deportazione
Deportazione dei
dei vinti
vinti
Propaganda
Propaganda politica
politica
Commerci
Commerci su
su lunga
lunga distanza
distanza
Fioritura
Fioritura culturale
culturale

Babilonesi

Distruzione
Distruzione di
di Ninive
Ninive
Breve
Breve supremazia
supremazia con
con
Nabucodonosor
Nabucodonosor
Rinnovato
Rinnovato splendore
splendore
Lotte
Lotte dinastiche
dinastiche ee conquista
conquista
persiana
persiana

10

Limpero persiano (1)


Creatore dellimpero persiano, dopo il
550 a.C., fu Ciro il Grande della
dinastia achemenide.
Ciro conquist la Lidia, le regioni
corrispondenti allAfghanistan e infine
la Mesopotamia e lintera Anatolia.
I suoi successori, Cambise e Dario I,
ingrandirono e rafforzarono limpero
che giunse a comprendere lEgitto e la
Libia, parte della valle dellIndo e la
Tracia.
Tomba di Ciro a Pasargade. Il
re volle essere ricordato come
conquistatore, ma anche
pacificatore e illuminato
11

Limpero persiano (2)


Organizzazione unitaria: le province
(satrapie) mandano tributi al centro
Tolleranza verso le tradizioni locali
Strade del re
Religione mazdeista supporto della
dinastia
Nuove capitali imperiali
12

La regalit
Lidea di regalit dei Persiani derivava da
quella degli imperi mesopotamici: il
sovrano era appoggiato dalla divinit e
limpero era universale, doveva coincidere
con lintero mondo conosciuto.
La corte imperiale doveva rispettare un
rigido cerimoniale che esaltava la
superiorit del sovrano. Al cospetto del re
si doveva rendergli omaggio con linchino,
come se fosse una divinit.
Ahura Mazda
come spirito alato
Il sovrano in trono e
lomaggio dei sudditi
13

14