Sei sulla pagina 1di 29

PARTEA A II

'Una lingua che attira gli studenti'


Everybody wants to be italian, il titolo di un film americano che conferma che oggi, l' italianit non ha perso il fascino di un tempo. Il professor Anthony Tamburri, presidente dell' Associazione americana degli insegnanti di italiano afferma che Il numero degli universitari iscritti ai corsi di italiano in costante crescita. Professore, per quali motivi un ragazzo dovrebbe mettersi a studiare l' italiano? I motivi sono gli stessi di vent' anni fa, quando l' Italia si imposta al mondo con le sue creazioni di moda e i suoi calciatori. Non solo. Il cinema italiano, da Federico Fellini a Lina Wertmuller, ha tuttora un grande successo anche tra le nuove generazioni. Ma soprattutto gli americani amano di nuovo il Grand Tour. L' Italia la prima meta di studio non anglofona nelle preferenze degli studenti. Anche la letteratura italiana apprezzata: non solo i classici, Dante, Petrarca e Boccaccio, ma anche gli autori contemporanei come Calvino ed Eco, e negli ultimi anni Dacia Mariani e Andrea Camilleri. Anche chi non ama la lettura non pu ignorare la cucina italiana. Ogni mattina basta guradare la Abc, e nel programma della mattina Today Show c' la popolare rubrica di cucina di Rachel Ray: i "maccaroni" e i "salami" ritornano nelle case degli americani anche nel terzo millennio. - MARIA ELENA BUFFA DI PERRERO Repubblica 12 settembre 2008 pagina 45 sezione: POLITICA ESTERA Date una definizione per ogni parola sottolineata, usando i relativi: I principali pronomi relativi sono: Che (invariabile) Il ragazzo (la ragazza) che studia molto italiano (a). Il quale (la quale, i quali, le quali) Il ragazzo il quale (che) studia, Paolo. La ragazza la quale (che) studia Paola. I ragazzi i quali (che) studiano sono Paolo e Paola. Le ragazze le quali (che) studiano sono Paolo e Paola. Cui (invariabile Quello il professore/ quelli sono i professori DI CUI ti ho parlato./ A CUI chiedo consigli. / CON CUI lavoro a un proggetto. DA CUI ho imparato molte cose.)
Chi, chiunque, quanto, quanti (pronomi relativi doppi)

Chi (Colui che) vivr, vedr. . Chi tace acconsente 2. Scegliete la forma corretta: I libri che/ a cui voi mi avete regalato mi sono piaciuti. La Ferrari la macchina a cui / la cui forma mi piace motissimo. .Larticolo di cui / che leggi di Umberto Eco. Venezia la la citt in cui / che vivrei volentieri. Il computer con che / che voi usate non funziona bene. Questo lappartamernto in cui / in che viviamo. 3. Completate le seguenti frasi con il relative adatto: L'italiano la lingua..preferiamo.La persona ....chiedo consigli il mio amico Paolo. Non si fida.non conosce bene. Il tavolo..hai mess oil libro e di legno. Lei la studentessa.voglio parlare. Lei la studentessa.ti ho parlato. . Ci sono molte ragioni..non ti chiamo. La citt..provieni Perugia? La citt.vivo molto grande. Questa la ragazza.ti ho ditto. Il motivo.non mi piace in Grecia in estate chef a troppo caldo. La ragazza esco si chiama Anna. Lui il professore..tutti gli studenti parlano. proprio la persona.ho bisogno. L'indirizzo .mi ha dato non corretto. Hai letto il libro.ti ho consigliato? La persona.ho telefonato mi ha aiutato. Hai visto il vestito.ho regalato a Anna? Il giorno..mi piace uscire con gli amici la domenica. 4. Abbinate le definizioni, collegandole con il pronome relativo. 1. L'ingegnere 2. Il libro 3. Il professore 4. Il calcolatore 5. Lo studente una persona un oggetto a. insegna una o pi discipline b. serve per eseguire calcoli c. laureato in ingegneria d. si usa alla facolt e. iscritto a una Facolt

5. Continuate le seguenti frasi: I giorni in cui.. Gli insegnanti che Le lezioni in cui.. Mi piaciono gli argomenti che. 6. Scegliete le risposte corrette: Il poligono (a) i cui (b) i che lati e angoli sono uguali un poligono regolare. Il programma (a) di cui (b) che ti ho parlato pu aiutarti.

La geometria euclidea si basa sui postulati di Euclide secondo (a) cui (b) il quale due rette parallele non si intersecano mai. I poliedri sono solidi (a) la cui (b) i quali superficie costituita tutta da poligoni. Gli esercizi (a) che (b) chi (c) con cui stiamo facendo sono sui relativi. La porzione di retta (a) che (b) chi ha un punto di origine si chiama semiretta. (a)Chi (b) a chi (c) a cui hai telefonato? Il parallelepipedo un poliedro (a) le cui (b) le quale facce sono tutte parallelogrami. La citt (a) in quale (b) in cui (c) in che abito la pi bella. (a) Di quale (b) di cui professore parlate? Il romanzo (a) di cui (b) di quale (c) del quale ti parlo molto interessante.

La mia esperienza Erasmus

Sono Eleonora, allultimo anno di architettura e due anni fa ho vissuto la mia esperienza Erasmus in Italia. Ho trascorso 10 mesi presso il Politecnico di Milano. Il mio periodo all'estero si rivelato positive; oltre alle innumerevoli amicizie che ho stretto, grazie alle feste organizzate in loco dalle varie associazioni studentesche e grazie a dei luoghi comuni da condividere nell'area universitaria, come mense, bar, grandi biblioteche per studiare, L'esperienza erasmus stata un'esperienza unica, imparagonabile, di studio,di vita,di crescita interna. Mi ha permesso di confrontarmi con il mondo e con me stesso , mi ha permesso di conoscere culture diverse, abitudini differenti e naturalmente lingue differenti. Questi mesi sono stati molto significativi per la mia formazione di futuro architetto. Oltre ad aver migliorato il mio italiano e anche il mio inglese ho respirato un aria diversa, ho lavorato ad un progetto assieme ad una studentessa francese parlando in italiano e pensando in rumeno. Insomma per concludere: l' esperienza stata magnifica! 1. Leggi il testo. Poi leggi le informazioni. Non tutte le informazioni sono presenti ne testo. Scegli le informazioni che sono presenti nel testo. Finora la maggior parte degli studenti, che ho incontrato, sembravano sufficientemente seri nel loro studio. Alla nostra facolt sia la biblioteca che l'aula informatica sono sempre piene di gente che lavora. L'esperienza erasmus mi ha permesso di migliorami il mio italiano La mia voglia di Erasmus era comunque talmente tanta che non potevo dire di no. Devo dire che anche altri miei amici non hanno perso troppo tempo per trovare casa. IL PASSATO PROSSIMO si forma con: IL PRESENTE DI ESSERE/AVERE + PARTICIPIO PASSATO

IO (m/f) TU (m/f) LUI LEI NOI VOI LORO

SONO PARTITO/A SEI PARTITO/A E' PARTITO/A E' PARTITO/A SIAMO PARTITI/E SIETE PARTITI/E SONO PARTITI/E

IO TU LUI LEI NOI VOI LORO

HO PAGATO HAI PAGATO HA PAGATO HA PAGATO ABBIAMO PAGATO AVETE PAGATO HANNO PAGATO

Participio passato verbi regolari ParlARE>parlATO VolERE>volUTO

FinIRE>finITO

Lista di participi passati irregolari. essere nascere venire vivere avere ricevere sapere perdere accendere prendere scendere decidere ridere chiudere mettere succedere muovere spegnere aprire offrire morire rimanere chiedere vedere rispondere fare dire stato nato venuto vissuto avuto ricevuto saputo perso acceso preso sceso deciso riso chiuso messo successo mosso spento aperto offerto morto rimasto chiesto visto risposto fatto detto

leggere scrivere rompere

letto scritto rotto

ALCUNI VERBI CHE VOGLIONO L'AUSILIARE ESSERE a. verbe statice: restare, stare, rimanere b. verbe de miscare: andare, venire, arrivare, partire,tornare, entrare, uscire, cadere. c. verbe de aspect: diventare, morire, nascere, invecchiare, iniziare, comniciare, finire d. verbe impersonale: piacere, dispiacere, bastare, parere, succedere, sembrare.

2. Completate le frasi coniugando I verbi al passato prossimo indicative: Leonardo da Vinci (nascere). a Vinci. Leonardo da Vinci (morire). in Francia Galileo Galilei (scoprire) che la terra gira intorno al sole. Galileo Galilei (dire).. "Eppur si muove!" Chi (scegliere)il film?A Milano (trovare io) nelluniversit un ambiente familiare, (avere)..un ottima accoglienza. Il primo mese (essere)..un po difficile. Noi (conoscere)gente di tutto il mondo. Loro (potere) scoprire le loro tradizioni. La mia esperienza Erasmus (cominciare).nel settembre del 1999; io (rimanere)in Belgio per circa 10 mesi tornando a Roma a luglio 2000. L'esperienza (essere).fantastica. Che cosa vi (dire).il prof? Io e Anna (arrivare)a Milano. Ieri (stare-voi) .a casa? Carla quando (venire).? Noi (arrivare)..in ritardo. Voi (fare) i vostri proggetti? Non mi (dire tu) la verit. Tu (leggere)questo libro? Ieri noi (vedere).un bel film. Tu (prendere) ..l'autobus? Che (tu-bevere).? Chi (chiudere)la porta? Lei (chiedere)un consiglio? Noi (finire) tutti I risparmi. Tutti (tornare).in Romania. Che cosa (succedere)..Anna? Dove (mettere)..il libro? Paola, (ricevere)il mio e-mail? Anche loro (cambiare)..la casa? Tu quando (finire)..la facolt? Anna non (partire)ancora? Dove (entrare)..Mara? Io e Laura (tornare) .prima di piovere. Non mi (rispondere).ancora. 3. Quando stata lultima volta che? Fare una passeggiatta, andare a sciare, vedere un film, parlare al telefono, prendere un gelato, leggere un libro, dormire fino a tardi, fare la spesa, uscire con gli amici, rimanere a casa tutto il giorno. (Usate espressioni come : il mese scorso, due mesi fa, laltro ieri, la settimana scorsa, stamattina, prima della lezione, ecc) 4. Nelle ultime vacanze hai..? Fare delle foto/ pranzare in un ristorante/ visitare dei musei/ andare in montagna/ essere al mare/ guardare la TV/ affittare un appartamento/ andare a vedere una mostra/ fare sport/ fare un corso ditaliano/ dormire a lungo/ restare a casa 5. Paolo e Sandra hanno passato una breve vacanza in Italia. Loro. Essere a Venezia/ carcare un albergo/ andare in vaporetto/ visitare la basilica San Marco/ fare fotografie/ mangiare pizza/ andare in discoteca/ 9. Sei appena tornato nel tuo Paese dopo aver fatto lErasmus in Italia. Scrivi una relazione per lUfficio Relazioni Internazionali della tua Universit in cui racconti aspetti positivi e negativi della tua esperienza allestero.

Come arrivare al Politecnico di Milano


Mi scuzi, potresti spiegarmi come arrivare al Politecnico di Milano dal Duomo? Prendere la Metropolitana Linea Rossa direzione Stesto FS, cambiare con la Linea 2 Linea Verde direzione Cologno Nord-Gessate, alla quinta fermata e scendere alla stazione Lambrate, seconda fermata. Fuori dalla metropolitana prendere via Grossich che, dopo aver attraversato via Bassini, diventa via Golgi. 2. Puoi indicarmi/ dirmi? Come arrivare al centro? Dove si trova stazione? 3. Racconta il tuo percorso da casa alla facolt Giro citt per Milano e Visita Guidata del Cenacolo Vinciano Abbiamo visitato Milano per conoscerne i luoghi caratteristici e storici con l'accompagnamento di una guida. Abbiamo fatto un giro di 3 ore con visita del centro storico (Duomo, Galleria Vittorio Emanuele II, Piazza della Scala, Piazza Mercanti, Via Dante, Castello Sforzesco). Il giro ha iniziato al Castello Sforzesco Il Castello ha origine nel Rinascimento stato costruito nel quattrocento da Galeazzo II Visconti come fortezza di difesa. Poi, abbiamo attraversato Largo Cairoli con il monumento di Giuseppe Garibaldi e siamo giunti via Dante, una delle via pi importanti della citt e zona pedonale che invita allo shopping nei preziosi negozi e a fare una pausa caff in uno dei numerosi bar. Fra due ore siamo arrivati nel centro finanziario di Milano con gli imponenti edifici bancari. Non lontano c la sede della borsa di Milano, il palazzo della Mezzanotte in piazza degli Affari. Da piazza Cordusio abbiamo imboccato via Mercanti per raggiungere Piazza dei Mercanti. Passando Piazza dei Mercanti, lo sguardo si aperto sul Duomo. Dal tetto abbiamo ammirato il panorama fantastico su tutta la citt Camminando tra le 3.400 statue le 145 guglie si pu quasi toccare la Madonnina in 108,50 m di altezza. Sulla sinistra della parte posteriore del Duomo si trovano le scale e l'ascensore per salire alle terrazze. Il centro della piazza del Duomo domina la statua di Vittorio Emanuele II. e lomonima galleria. Attraversando la galleria si raggiunge la Piazza della Scala con il monumento di Leonardo da Vinci. Sulla destra del Duomo si trova il Palazzo Reale e sulla sinistra del Duomo si imbocca Corso Vittorio Emanuele II con l'emprio Rinascente. Ci siamo fermata nel bar dell'ottavo piano, con caff e panino, si pu godersi l'affascinante panorama della cattedrale.

I dimostrativi
QUESTO QUELLO QUESTA QUELLA QUESTI QUELLI QUESTE QUELLE

QUEL libro (art. det.= IL) QUELL'uomo (art. det. = L) QUELLO studente (art.det. = LO) QUELLA ragazza (art. det. = LA) QUELL'amica (art. det. = L)

QUEI ragazzi (art. det. = I) QUEGLI esempi (art. det. = GLI) QUEGLI studenti (art. det. = GLI) QUELLE donne (art. det. =LE) QUELLE interviste (art. det. = LE)

2. Completate con i dimostrativi questo o quello, in base al senso della frase: Il mio P.C. .qui, il tuo l. Di chi macchina parcheggiata in fondo alla strada. Ti consiglio di prendereautobus che parte fra 5 minuti. Conoscistudenti che abitano nel tuo palazzo? 3. Scegliete la forma giusta: 1. a) Quello b) quel ragazzo non parla litaliano. 2. a) Quelli b) Quegli studenti non hanno superato lesame. 3. Ieri a questora b) questa ora ero in biblioteca. 4. a) Quei b) quelli c) quegli esempi non sono rilevanti. a) Questo b) questa c) questi non un grande problema

Lavverbio
Di modo: aggettivo femminile+ mente (seria+mente=seriamente), gli aggettivi che terminano in le e re perdono la e finale (indiscutibil-e=indiscutibil-mete; celer-e=celer-mente).

Le locuzioni avverbiali sono: di corsa, piano piano, a pi non posso, in fretta, di solito, in un batter d'occhio, all'impazzata, ecc.
! Gli avverbi "bene", "male", "poco", "molto" hanno anche le forme irregolari bene meglio benissimo male peggio malissimo molto pi moltissimo poco meno pochissimo ! Per rafforzare il comparativo si pu usare MOLTO o ASSAI

2. Scrivete i contrari dei seguenti avverbi: prima su presto poco sempre spesso bene avanti 3. Trasformate i seguenti aggettivi in avverbi: rapido, veloce, chiaro, particolare, logico, leggibile, uguale, regolare, semplice, preciso, alto, recente, perfetto, generale, abituale, sicuro, strano, immediate, possible. Leggete (attento).il testo. Mi salute sempre (cordiale)..Loro parlano italiano (corrente). Leggo (regolare).. Ci vediamo (raro)..Parlate (lento)..! Gli avverbi di luogo sono:

qui, qua, quaggi, l, l, laggi, lass, su, gi sopra, sotto, davanti, dietro, fuori, dentro, vicino, lontano, dappertutto, dove, presso, contro ove, dove, onde, donde, ovunque Le locuzioni avverbiali sono:di qua, di l, in su, in gi, di sopra, di sotto, per di qua, per di l, ecc. Completate con gli avverbi di luogo: La compagna che sta seduta a te si chiama Olga. Per andare al mercato, vai sempre poi gira . Io abito al bar. Ti aspettiamoalla stazione. Gli avverbi di tempo sono: ieri, oggi, domani, stamani, stasera, stanotte, ora, adesso, subito, prima, poi, dopo, presto, tardi, spesso, sempre, mai, giammai, gi, finora, allora ecc. Le locuzioni avverbiali sono: di buon'ora, di quando in quando, un giorno, all'improvviso, per tempo, d'un tratto, prima o poi, ecc. Avverbi di luogo: esprimono la posizione nello spazio sopra al centro sotto a sinistra a destra accanto a vicino a lontano da lontano da Avverbi di frequenza: esprime la frequenza mai quasi mai qualche volta spesso di solito quasi sempre sempre Rispondi segnando con una crocetta: Mai Quasi Qualche mai volta Studi di notte? Vai in biblioteca Vai in vacanza? Spesso Di solito Quasi sempre Sempre

. Cambiate gli aggettivi seguenti agli avverbi. 1. lento 2. difficile 3. interessante 4. melancolico 5. caldo 6. perfetto 7. chiaro 8. triste

ALCUNI GRANDI SCIENZIATI ITALIANI: 1452-1519 LEONARDO DA VINCI. Grande scienziato toscano, studioso di anatomia, inventore ed ingegnere oltre che pittore e scultore. Inventore di macchine volanti, mitragliatrici, cannoni e molti altri strumenti che sono stati realizzati molto tempo dopo la sua morte. 1546-1642 GALILEO GALILEI. Grande scienziato e scrittore, considerato il padre della scienza moderna. Studioso di fisica e di matematica, grande astronomo, inventore del cannocchiale. 1608-1647 EVANGELISTA TORRICELLI. Matematico e fisico, inventore di molti strumenti di fisica tra cui il barometro. 1737-1798 LUIGI GALVANI. Medico e scienziato bolognese. Condusse esperimenti che portarono a grandi scoperte sull'elettricit. 1745-1827 ALESSANDRO VOLTA. Scienziato lombardo, fisico, inventore della pila. 1874-1937 GUGLIELMO MARCONI. Scienziato bolognese, inventore del telegrafo senza fili, premio Nobel per la Fisica 1909.

1901-1954 ENRICO FERMI. Fisico romano, premio Nobel per la Fisica 1938. Studioso di energia nucleare, inventore della prima pila atomica.

Come nata la chiocciola delle-mail?


La @ della posta elettronica non nasce con linformatica, ma ha origini piu lontane. Si scoperto che la chiocciola appare in molti documenti nella Venezia del 500. Usate come abbreviazione dellanfora, antica unita di misura, la @ fu poi adottata dal mondo arabo-ispanico e in seguito da quello anglosassone, dove prese il significato di at a price of (al prezzo di). Il carattere fini quindi sulle macchine da scivere e poi sulle tastiere dei PC.Nel 1972, Ray Tomlinsin, il padre della posta elettronica, scelse la @ (con il significato di at=presso), come simbolo da inserire tra il nome del destinatario e il server ospitante, in quanto carattere mai usato nei nomi propri.

? Lo sapevate che..
.il rosso del tramonto deriva da un fenomeno di rifrazione? sole e arcobaleno non possono mai trovarsi nella stessa parte del cielo? CINA, IL FUTURO ENERGETICO STUDIO AMBIENTALISTA RIBALTA I LUOGHI COMUNI

RINNOVABILE

ROMA - Ogni settimana in Cina viene costruita una nuova centrale a carbone. Questo dato, ripetuto come un ossessivo ritornello, diventato il cavallo di battaglia* di tutti i detrattori* del Protocollo di Kyoto e spesso usato come una clava contro i fautori di un sistema energetico pi sostenibile. Un rapporto curato dal Worldwatch Institute, una delle pi antiche e prestigiose organizzazioni ambientaliste americane, sembra ora ridimensionare fortemente la portata di questo luogo comune. Quando il segretario Hu Jintao nel corso del XVII congresso del Partito comunista cinese ha annunciato la necessit per il Paese di imboccare la strada dello sviluppo sostenibile evidentemente non stava bluffando. Lo studio Powering China's Development: The Role of Renewable Energy pubblicato in questi giorni dal ricercatore Eric Martinet e da Li Junfeng, il vice presidente della societ cinese per l'energia rinnovabile, illustra uno scenario molto diverso da quello che siamo soliti associare al colosso asiatico. Nello sfruttamento delle fonti rinnovabili, si legge nel rapporto, la Cina sulla buona strada per raggiungere e probabilmente superare il suo obiettivo di produrre entro il 2020 il 15% dell'energia da idroelettrico, sole, vento e biomasse, toccando quota 400 gigawatt, il triplo degli attuali 135 gigawatt prodotti. Un risultato che potrebbe quindi avvicinarsi molto all'ambizioso traguardo del 20% fissato per lo stesso anno dall'Unione Europea, riconosciuto leader mondiale nella lotta ai cambiamenti climatici. La performance positiva di Pechino, stando ancora alla ricerca, potrebbe poi portare il paese a raggiungere quota 30% nel 2050. [] Entrando nel dettaglio, la ricerca ricorda che al momento Pechino ricava da fonti rinnovabili l'8 per cento della sua energia e il 17 per cento della sua elettricit. Cifre destinate a diventare nel 2020 rispettivamente almeno il 15 e il 21 per cento. Se la parte del leone continuer a farla l'idroelettrico, a trainare il balzo in avanti, secondo Martinet e Junfeng, saranno solare ed eolico. In Cina, ricordano i due ricercatori, la produzione di turbine a vento e di celle fotovoltaiche nel 2006 si raddoppiata, lasciando presagire nel giro di un triennio il sorpasso di Europa e Giappone, che attualmente in questi due settori detengono la leadership mondiale. Aggiungendo cos un nuovo primato a quelli gi conquistati nel minidrico e nel solare termico. []

(tratto da Repubblica, 21 novembre 2007) * cavallo di battaglia = punto di forza, elemento molto valido usato tutte le volte che si vuole avere la certezza di vincere * detrattore (di qualcosa) = persona che ha unopinione negativa di una certa cosa, ritenendola sbagliata Nel testo che hai letto si dice che: 1) Il grande numero di centrali a carbone in Cina a) considerato un segnale del forte impegno ecologico della Cina b) considerato un segnale dello scarso impegno ecologico della Cina c) considerato un segnale del grande valore del protocollo di Kyoto d) considerato un segnale dei cambiamenti economici della Cina. 2) Lo studio pubblicato dal ricercatore Martinet dimostra che a) la Cina si sta impegnando nel settore dellenergia sostenibile b) la Cina si sta impegnando poco nel settore dellenergia sostenibile c) la Cina non si sta impegnando nel settore dellenergia sostenibile d) la Cina si sta impegnando molto nel settore dellenergia non sostenibile 3) Entro il 2020 a) la Cina triplicher la sua produzione attuale di energia pulita b) la Cina e lEuropa triplicheranno la loro produzione attuale di energia pulita c) la Cina ricaver il 30% della sua energia da idroelettrico, sole, vento e biomasse. d) lEuropa triplicher la sua produzione attuale di energia pulita 4) Nel 2020 Pechino ricaver da fonti rinnovabili a) l8% della sua energia b) il 15% della sua elettricit c) il 21% della sua elettricit d) pi del 50% della sua elettricit

AVERE AVR AVRAI AVR AVREMO AVRETE AVRANNO Irregolari: andare dovere potere sapere vedere venire vivere

ESSERE SAR SARAI SAR SAREMO SARETE SARANNO -

ParlARE parlEr parlErAI parlEr parlErEMO parlErETE parlErANNO andr dovr potr sapr vedr verr vivr

CredERE creder crederAI creder crederEMO crederETE crederANNO

CapIRE capir capirAI capir capirEMO capirETE capirANNO

1 Domani io __________ (alzarsi) presto Quanti anni __________ (avere) tu fra 10 anni? I

negozi non _________(aprire) fino a luned.Domani noi __________ (partire) a Milano. Verrai alla lezione di fisica domani? Se __________ (potere), __________ (venire). Fino a quando__________ (durare) la borsa di studio?Domani mattina io __________ (dormire) fino a tardi. Che farai oggi? __________ (leggere) un libro. Quando tu (andare) __________ dal medico? Fra 6 mesi noi __________ (parlare) molto bene l'italiano. Luigi__________ (capire) bene l'italiano dopo un mese in Italia. Anche voi__________ (dovere) fare il compito? Quando __________ (sapere voi) il risultato? Dove __________ (andare) stasera ? Franco, (dire) la verit?Io non __________ (dimenticare) mai questo viaggio. Quanto tempo (rimanere) __________in Romania, Paolo? L'anno prossimo io__________ (comprare) un appartamento. Di che cosa (parla__________ re) il professore la prossima ora? Domani__________. (spiegare) tutto a Carla. __________ (chiedere) a Mario il dizionario. A che ora (venire) __________ letue amiche? Fra 10 anni (girare) __________il mondo. La prossima settimana noi __________(dare) una festa. A Milano io _________ (visitare) tutti il museo della scienza. Noi_________(cominciare) a studiare fra un'ora. Domani noi non_________ (potere) uscire insieme. Fra un mese _________ (partire) per un lungo viaggio e _________ (divertirsi) molto. Prima di partire_________(salutare) i miei compagni. Lei _________ (potere) restare da noi. Loro (arrivare) _________verso le due, in tempo per il pranzo. Il mese prossimo (tornare) _________alla scuola. (Venire ) _________anche loro al concerto ? 3. Completate le frasi con il verbo al futuro : Oggi studiate i verbi. Anche domani mattina.... Adesso faccio il compito. Fra poco .........il proggetto. Quest'anno andrai in Spagna. L'anno prossimo.......in Italia. Oggi ho finito di studiare troppo tardi. Domani.....un poco prima. Franca e Giani partono in treno. Anna e Francesca.....in aereo. Oggi dormirai fino a tardi. Anche domani..... Oggi restiamo a casa. Anche domani...... Quest'anno cambio la macchina. L'anno prossimo.....l'appartamento. Ora so i verbi regolari. Domani....anche quelli irregolari. 3. Completate le frasi con il verbo al futuro : Oggi studiate i verbi. Anche domani mattina.... Adesso faccio il compito. Fra poco .........il proggetto. Quest'anno vado in Spagna. L'anno prossimo.......in Italia. Oggi ho finito di studiare troppo tardi. Domani.....un poco prima. Franca e Giani partono in treno. Anna e Francesca.....in aereo. Oggi dormi fino a tardi. Anche domani..... Oggi restiamo a casa. Anche domani...... Quest'anno cambio la macchina. L'anno prossimo.....l'appartamento. Ora so i verbi regolari. Domani....anche quelli irregolari. 4. Completate le frasi seguenti con il verbo al futuro: 1. Oggi impara il futuro. Anche domaniil futuro. 2. Adesso telefono a Mario. Fra pocoa Mario. 3. Le lezioni cominciano alle 8. Domanialle 9. 4. Giorgio e Paolo hanno cominciato a studiare. Noifra due ore. 5. Oggi ho finito di lavorare tardi. Domaniun po` prima.

Completa le seguent i f rasi con i verbi indicat i t ra parentesi . __________________(noi/partire) in auto. __________________(tu/arrivare) in tempo per linizio delle lezioni? _________________(voi/leggere) i libri che vi ho prestato? _________________(io/comprare) un a casa nuova. _________________(loro/dormire) in tenda. _________________(lei/aprire) un negozio di stoffe. _________________(io/chiudere) il bar verso le 2. _________________(noi/preparare) la torta di mele per il pranzo di domani. _________________(lui/chiamarmi) luned prossimo. ________________(voi/smettere) mai di fumare. _________________(io/avere) 9 un bambino il mese prossimo. Un giorno lui _______________(essere) un famoso cantante. _______________(io/dovere) scegliere in fretta a quale scuola iscrivermi. Se voi__________________(potere) venire, i nonni ______________(essere) contenti. Loro non ________________(volere) partire in aereo. Tu non __________________(andare) mai pi a casa sua. Voi non lo _______________(sapere) mai. Quando _________________(lei/venire) trover il giardino tutto fiorito. Lui ti __________________(cercare) lanello che hai perso. Loro _________________(pagare) il danno. Correggi nelle frasi i verbi sbagliati. La settimana prossima anderemo al mare. Cerceremo di im

Unisci domande e r isposte con una f reccia. Cosa cucinerai per pranzo? Andremo al mare Dove andrai domani? Faremo una grande festa Dove andrete la prossima estate? Domani lo diremo ai nonni Dove andrai domenica prossima? Cuciner il cous- cous Cosa farete a Natale? A scuola Dove si vedranno domani Martina e Mathias? Domenica verr da te Quando darete ai nonni la notizia del matrimonio? Si vedranno a in biblioteca 5. Fate un breve componimento con il titolo Progetti per il futuro Quando sar laureato / ingegnere / architetto.......... Avr. Diventer Tra i miei sogni, che ritengo irrealizzabili: NON..( giocare nell'NBA, scrivere un libro, ETC.) Chi vivr vedr!

6. Che cosa farai questo fine settimana? 7. Come vi vedete fra 10 anni? Cosa sar cambiato nella vostra vita e cosa invece sar rimasto immutato?

LELETTRONICA E LELETTROTECNICA
L'elettronica e l'elettrotecnica sono due discipline strettamente legate, che si differenziano per il tipo di applicazione: mentre l'elettrotecnica ha come scopo principale la trasmissione della potenza elettrica e la gestione e il progetto delle macchine elettriche, l'elettronica si occupa dell'elaborazione dei segnali elettrici e quindi, in senso lato, dell'informazione. L'ingegneria elettronica applica l'elettronica e i suoi metodi in vari campi, dalla progettazione di apparati radio e TV, alla programmazione e gestione di computer e reti di computer, alla robotica industriale, ai controlli automatici, al controllo di processo, alla bioingegneria, alla simulazione, al controllo di qualit. In questo periodo hanno preso grande rilevanza le applicazioni dell'ingegneria elettronica alle telecomunicazioni, in particolare negli ambiti della telefonia mobile e della trasmissione di dati a banda larga come nel caso delle fibre ottiche. L'ingegneria elettrotecnica quella branca dell'ingegneria che si occupa della produzione, trasformazione, trasporto e distribuzione dell'energia elettrica e dello studio e delle applicazioni dei fenomeni elettromagnetici. L'elettrotecnica si occupa soprattutto della trasmissione e dell'utilizzo della potenza elettrica, cio di progettare macchine elettriche (motori, generatori, trasformatori e lampade) e linee di trasmissione dell'energia elettrica. (testo adattato da www.wikipedia.it)

1. Leggete il testo e trovate le caratteristiche delle due discipline

2. Abbinate le seguenti frasi per ottenere la legge di Ohm La legge di Ohm afferma che....... a)....che lo attraversa per mezzo di una quantit b)....a differenza di potenziale V ai capi di un conduttore ad una data temperatura T proporzionale alla corrente elettrica I c)....costante e tipica del conduttore detta resistenza, R: 3. Indovinate la definizione giusta:
1. qualsiasi flusso di carica elettrica, tipicamente attraverso un filo metallico o qualche altro materiale conduttore. 2. lelemento fisico in grado di far scorrere al suo interno la corrente elettrica con facilit. 3. la grandezza fisica che misura la tendenza di un componente elettrico di opporsi al passaggio di una corrente elettrica quando sottoposto ad una tensione. a) RESISTENZA

b) GENERATORE

c) CONDUTTORE

4. la macchina in grado di convertire una energia meccanica in energia elettrica. 5. la macchina in grado di cambiare il valore di tensione elettrica in un circuito, in aumento o in diminuzione.

d) CORRENTE ELETTRICA

a) TRASFORMATORE

4. Scegliete la parola giusta: 1. Lelettronica la scienza e la tecnica del controllo a) dei b) degli elettroni. 2. Lelettronica digitale inizia a) in b) nel 1946. 1. Un circuito eletrico a) un b) una rete di componenti elettronici connessi a) fra b) fa loro. 2. a) Il b) La corrente elettrica un qualsiasi flusso di carica elettrica attraverso un filo metallico o a) qualche b) qualcosa altro materiale conduttore. 3. Il telefono cellulare a) ha b) stato inventato da Martin Cooper. 4. Lalternatore una macchina elettrica rotante a) che b) quale trasforma energia meccanica in energia elettrica sotto la forma di corrente a) alternata b) alternato. 5. a) Ci sono b) Sono molti tipi di trasformatore : ti tensione, variabile, di isolamento, ecc... 6. Un amplificatore un dispositivo che aumenta il segnale che a) lo b) gli attraversa. 7. Lutilizzo del resistore a) quel b) quello di convertire energia a) trasformandoLO b) trasformandoGLI in calore.

PARTEA III

INVENZIONI, INVENZIONI Nel 1800 gli inventori progettano oggetti e macchine molto importanti. Gli scienziati fanno scoperte che migliorano la vita delle persone. INVENZIONI E SCOPERTE PI IMPORTANTI DEL 1800: 1800 A.Volta costruisce la pila elettrica 1814 G.Stephenson costruisce la prima locomotiva a vapore 1825 prima ferrovia per passeggeri 1827 E.G. Otis inventa lascensore 1863 prima linea metropolitana a Londra 1867 Nobel inventa la dinamite 1879 T.A. Edison inventa la lampadina 1876 A. Bell inventa il telefono 1878 K. Benz inventa il motore a scoppio 1895 G.Marconi costruisce il primo telegrafi senza fili A COSA SERVE? Completa tu: La lampadina Il telefono Lascensore 1900 Ci sono molte nuove scoperte e invenzioni: la radio, il cinema, lautomobile e laereo. Secondo te quali sono le invenzioni pi importanti? Metti in ordine le invenzioni pi importanti: 1) .. 2) .. 3) .. 4) .. 5) Elettricit, anestesia,telefono,radio... invenzioni italiane, senza le quali il mondo sarebbe totalmente diverso. Italiani popolo di inventori? Sembra proprio di s, a giudicare dal numero di invenzioni. Pensiamo a come staremmo oggi se non esistesse l'energia elettrica (che produciamo quasi per intero con le dinamo fatte girare dalle varie forme di energia o con le pile, entrambe inventate in Italia). Cosa sarebbe il mondo senza la radio e senza il telefono (entrambe invenzioni italiane). Sarebbe pensabile il nostro mondo senza l'arco a tutto sesto? Certo, di alcune invenzioni avremmo fatto volentieri a meno, come la pila atomica di fermi che apr l'era nucleare, la cambiale o il gelato salato. Ma insomma, sembra che senza le scoperte italiane, oggi il mondo sarebbe indietro di secoli, forse di millenni. E questo alla fine un dato di fatto.

Il condizionale semplice
AVERE AVREI AVRESTI ESSERE SAREI SARESTI ParlARE parlerEI parlerESTI CredERE crederEI crederESTI FinIRE finirEI finirESTI

AVREBBE AVREMMO AVRESTE AVREBBERO

SAREBBE SAREMMO SARESTE SAREBBERO

parlerEBBE parlerEMMO parlerESTE parlerEBBERO

crederEBBE crederEMMO crederESTE crederEBBERO

finirEBBE finirEMMO finirESTE finirEBBERO

A) fare richieste, dare consigli e esprimere richieste in modo gentile, per esempio: - Dovresti andare subito dal dottore - Mi prenderesti il telefonino sul tavolo? - Vorrei parlare con lavvocato B) fare delle supposizioni, per esempio: - Al luned la dottoressa dovrebbe essere disponibile - Potrebbe essere una cosa da niente: non preoccuparti C) esprimere un azione considerata possibile, per esempio: - Andrei volentieri ad abitare in Spagna! - Vivrei volentieri senza lo stress: ci guadagnerei in salute D) esprimere incertezza, cio qualcosa di non sicuro, per esempio: - "Chi vincer le elezioni?" "Non saprei!" - "Secondo te Luca innamorato?" "Direi di si, non lho mai visto cos!"
Irregolari: andare dovere potere sapere vedere vivere

andrei dovrei potrei saprei vedrei vivrei

4. Completate le seguenti frasi: Franco andrebbe in biblioteca. Anche noi. Oggi rimarrei a casa. Anche loro. Anna preferirebbe studiare. Anche Paolo e Mario. Loro vorebbero vivere in Italia. Anchio Prima dellesame leggerei un po. Anche tu 5. Chi vorebbe essere un milionario? Rispondi alle domande: 8. Cosa faresti con un milione di euro? 9. Cosa farebbe la tua professoressa? 10. Cosa farebbero i tuoi amici? 6. Che cosa voresti fare in vacanza? Scegli tra i seguenti verbi: studiare, andare, visitare, comprare, dormire, fare 7. Come sarebbe il mondo senza..scegliete tra Einstein, Marconi, Galileo Galilei 8. a) Se potessi scegliere un aspetto della tua cultura da trasferire in Italia quale sceglieresti? b) Se potessi portare nel tuo paese qualcosa dall'Italia che cosa sceglieresti? c) Se dovessi scegliere un colore per rappresentare simbolicamente il tuo paese/ l'Italia quale sceglieresti? d) Se dovessi scegliere un colore per rappresentare simbolicamente quale sceglieresti?

9. Descrivete la casa ideale:


Dove si trova? Quanti piani ha? Quante stanze ha? Di che materiali costruita?
Domandare o offrire qualcosa gentilmente

Vorrei un caff, per favore Potresti aiutarmi, per favore? Mi accompagneresti a scuola, per favore? Mi presteresti il vocabolario, per favore? Potrei sedermi qui? Ti/Le dispiacerebbe spegnere la sigaretta ? Saprebbe indicarmi una farmacia, per favore? 10. Mettete i seguenti verbi al condizionale: Al tuo posto (Io restare) _____________! Tu che (tu fare) __________ al mio posto? (Voi fare) ______________ bene a ripetere il compito. Non (voi dovere) ___________ parlare sempre italiano ? Ti (piacere) __________ venire in vacanza con noi? Se fossi in te ( io vivere) __________ in Italia. Ora (volere) __________ essere al mare Al tuo posto ( parlare) __________solo in italiano. (Io potere) _______________ avere il conto? (Io volere) _____________ vedere i vostri compiti, per favore. Mi (Tu prestare) ___________il dizionario, per favore? Ti (dispiacere) __________ se uso/prendo in prestitola tua macchina? (Tu Aprire) ____________ la finestra, per favore? (Potere) ______________ fare una domanda? Ti/Le (dispiacere) ___________ parlare pi lentamente, per favore? (Voi Potere) _____________ aspettare un momento, per favore? Io (leggere) _____________tutti I libri del mondo! Io (venire) _____________volentieri. Anche loro (abitare) _____________ a Milano. Giulia e Franco (visitare) _____________ molte citt. Lei (parlare) _____________ solo italiano. Cosa (fare) _____________ Lei al mio posto? Signor Rossi, (essere) _____________cos gentile da chiudere la finestra? Signora, (sapere) _____________dirmi dov'il Politecnico? (Avere) _____________ una cosa da dirti. 11. Continuate le frasi: a) desideri Io vorrei. Mi piacerebbe. Andrei.. b) consigli Al tuo posto. Se fossi in te c) opinioni Penso che Secondo me Caricare, montare, vuotare, avvicinarsi,

Ed ecco la lista. Lista in ordine cronologico -Arco a tutto sesto (Antica Roma)

-Acquedotto rialzato per lunghe distanze (Antica Roma) -Chiodi in metallo (Antica Roma) -Anestesia (1200 Ugo da Lucca) -Ambulanza [a cavalli] (1244 Arciconfraternita della Misericordia di Firenze) -Occhiali (1300 circa) -Bussola (1300 circa, Amalfi forse su suggerimento precedenti orientali) -Caminetto (1347 a Venezia) -Orologio a molla (1410 Filippo Brunelleschi) -Camera oscura [parte essenziale delle macchine fotografiche] (1450 Leon Battista Alberti) -Banca (1462) -Formula risolutiva equazioni terzo grado (1543 Ludovico Ferrari) -Lotteria (1576 Benedetto Gentile) -Giornale (1563 a Venezia) -Cannocchiale (1609 Galileo Galilei) -Barometro (1643 Evangelista Torricelli) -Caffettiera Napoletana (1691 a Napoli) -Pila Elettrochimica (1799 Alessandro Volta). -Macchina da scrivere (1808 Pellegrino Turri) -Orologio elettrico (1831 Giuseppe Zamboni) -Telefono (1844 Innocenzo Manzetti, 1871 Antonio Meucci) -Motore Pneumatico[come parte di un automa] (1849 Innocenzo Manzetti) -Motore a scoppio (1853 Eugenio Barsanti e Felice Matteucci) -Sismografo (1857 Luigi Palmieri) -Dinamo [che, mossa dalle fonti di energia, produce la quasi totalit dell'elettricit del mondo] (1860 Antonio Pacinotti). -Scala Mercalli (1860 Mercalli) -Fax [pantelegrafo] (1861 Giovanni Caselli) -Carburatore (1876 Luigi De Cristoforis) -Lampadina elettrica (1881 Alessandro Cruto) -Cavo elettrico (1884 Giuseppe Pirelli) -Motore Elettrico (1885 Galileo Ferraris) -Radio (1895 Guglielmo Marconi, insieme allo spagnolo Julio Cevera su gentile segnalazione). -Caff espresso (1901 Luigi Bezzera) -Cono gelato (1903 Italo Marchionni) -Radar (1922 G. Marconi, 1936 prof. Tiberio) -Autostrada (1925 Milano-Laghi) -Elicottero (1930 Corradino d'Ascanio) -Caffettiera Moka (1933 Antonio Bialetti) -Pila atomica (1942 Enrico Fermi) -Scooter civile [Vespa] (1946 Corradino d'Ascanio) -Microchip (anni '60 Federico Faggin) -Moneta bimetallica [e antifalsificazione] (1982 Zecca di Stato) 13 febbraio 2010 Programma 101 o Perottina (Personal Computer)[considerato il vero primo personal computer alla portata di tutti, programmabile ecc. per ufficio.] (1962 Pier Giorgio Perotto) Nitroglicerina (1847 Ascanio Sobrero) -Algoritmo di Google (Massimo Marchiori) -Scoperta dellAmerica (Cristoforo Colombo, Amerigo Vespucci, Giovanni Caboto)

-Instaurazione dei primi rapporti con la Cina (Marco Polo) -Basi delleducazione infantile (Maria Montessori) -Cannone a retrocarica (Giovanni Cavalli) -Paracadute (Leonardo da Vinci) -Palombaro (Leonardo da Vinci) -Abbozzo di un Sottomarino (Leonardo da Vinci) -Sonetto poetico (Jacopo da Lentini) -Le Scienze Politiche (Nicol Machiavelli) Parlate delle invenzioni dei vostri compatrioti Alessandro Volta

Alessandro Volta quello che ha realizzato nel 1799 la "pila voltaica", il predecessore della batteria elettrica. Si trattava di una pila verticale di dischi di metallo (zinco con rame o argento), separati gli uni dagli altri da dischi di cartone imbevuti di soluzione salina. Dunque, Volta ha scoperto che differenti metalli a contatto tra di loro generavano elettricit.

Sempre nel XIX secolo un altro tipo di batteria fu inventata e sperimentata, la cosiddetta Daniel Cell. In questo tipo di batteria, a differenza di quella voltaica, si usano soprattutto degli elementi liquidi. Il concetto piuttosto semplice e consiste nel riempire un piccolo contenitore per met

con solfato di rame e per l'altra met con solfato di zinco. Nello strato di rame, viene inserito un piattino di rame e in quello di zinco un piattino di zinco. Gli estremi dei due piattini ovviamente rappresentano i due poli della pila. Volta ha inventato l'elettroforesi, un precursore del condensatore, un dispositivo per rilevare corrente elettrica debole e l'elettrometro, strumento di meteorologia per misurare l'elettricit atmosferica. L'unit di misura elettrica, "Volt", cos denominata in suo onore. L imperfetto

Guglielmo Marconi e la radio

Guglielmo Marconi fu un ingegnere elettrico conosciuto come "padre della radio". Con il lemma radio si intende, generalmente, l'apparecchio elettronico che permette di ricevere o trasmettere informazioni usando le onde radio. Maxwell scrisse la teoria per la descrizione del fenomeno delle onde elettromagnetiche, nel suo "Trattato di elettricit e magnetismo e Hertz mise in pratica la teoria e gener onde elettromagnetiche usando dei semplici circuiti elettrici nei quali venivano create delle scariche elettriche ad alta frequenza. Questo rudimentale sistema fu perfezionato nel tempo, passando dai semplici circuiti elettrici, ai sistemi coherer, molto pi sensibili dei precedenti. Nei primi anni del XX secolo, Marconi apport una grandissima quantit di modifiche e migliorie, che permisero alle trasmissioni radio, di superare le centinaia di chilometri, e mediante l'uso di circuiti di sintonia (brevetto di Marconi), migliorare ulteriormente le prestazioni e l'affidabilit della trasmissione. Le prime trasmissioni erano effettuate usando il codice Morse, quindi un semplice sistema di comunicazione, basato su punti e linee, lo stesso usato sulle linee telegrafiche. Marconi studi le caratteristiche delle onde corte, e scopr che le trasmissioni radio su queste frequenze potevano essere udite a distanze grandissime. Nel 1924 Marconi realizza la prima trasmissione della voce umana fra Poldhu e Sydney.

La rivendicazione dell'invenzione della radio di Marconi fu sempre contestata soprattutto da Nikola Tesla nonostante fosse Marconi ad aver sviluppato una prima realizzazione pratica coronata da successo dell'invenzione.
(testo adattato da www.wikipedia.it)

LEGGERE
1. Leggete il testo e rispondete alle domande: 1. Come sono state effettuate le prime trasmissioni radio? 2. Che cos una radio? 3. Che ha scoperto Marconi mentre studiava le onde corte? 4. Che cos il codice Morse?

1. Scegliete la forma adatta: 1. La radiazione elettromagnetica un fenomeno ondulatorio a) dovuto b) devuto alla contemporanea propagazione di perturbazioni a) periodiche b) periodici di un campo elettrico o di un magnetico. 2. I processori sono circuiti contenenti a) da b) di milioni di a) transistor b) transistori. 3. a) Uno b) Un schermo a cristalli liquidi uno schermo sottile e leggero senza a) nessuna b) nessun parte mobile. 4. Il catodo emette elettroni a) che b) quali arrivano sullo schermo colpendo particolari vernici a) che b) chi producono luce. 5. IBM a) la pi b) pi grande azienda informatica. 6. a) In b) Nel 1977 a) stata b) ha stato introdotta in Italia la televisione a) a b) in colori. 2. Inserite negli spazi la parola giusta: Un televisore costituito da tre..... principali: il ricevitore, che appunto riceve le onde eletteromagnetiche dall'..... e le converte in segnali elettrici; il sintonizzatore, che permette di decidere quale dei numerosi canali ricevuti vogliamo visualizzare; e infine lo schermo, che trasforma in..... quelli che prima erano solo segnali...... antenna sistemi elettrici immagini 3. Fate cinque frasi con le seguenti espressioni: la rete televisiva, il canale televisivo, la trasmissione televisiva, il canale televisivo,in diretta, in differita. La "leggenda" dell'SOS Nel 1912 il Titanic affonda nell'Atlantico. Per la prima volta usato il segnale Morse di soccorso SOS. Marconi, in quel periodo era a New York, sentendo del disastro, si fa trasportare sulla nave che ha raccolto i superstiti per incontrare il radiotelegrafista. La radio incontra in questo modo il suo primo grande successo. Questa nascita in realt una leggenda metropolitana, i segnali di SOS venivano trasmessi sin dal 1906, e precedentemente era utilizzato il codice CQD. SOS fu scelto in quanto immediato da ricordare anche per i meno esperti, " ... --- ... ". Recentemente, alcuni telefoni cellulari utilizzano il codice morse di "SMS", che molto simile ("... -- ..."), al ricevimento di un messaggio di testo breve.

Storia dellenergia elettrica (I)


L'elettricit parte integrante del paesaggio, premere un interruttore per accendere la luce un gesto cosi automatico oggi una realt che rischia di sconfinare nel banale Eppure, basta fare

un piccolo esperimento: cominciare a escludere mentalmente dalla propria vita gli apparecchi che richiedono l'impiego di energia elettrica. Via le lampadine, la tv, i computer, gli elettrodomestici tutti, dalla lavatrice allo stereo. E poi gli ascensori, i citofoni, la metropolitana, i tram, l'illuminazione pubblica, i macchinari che hanno rivoluzionato i meccanismi di produzione e il lavoro nelle fabbriche... Un incubo? Beh, si tornerebbe semplicemente al secolo scorso. Il medico e fisico inglese William Gilbert, attorno al 1600, ha iniziato studi sperimentali sul magnetismo. Il resto storia e, in gran parte, storia italiana grazie alle scoperte di due scienziati in polemica fra loro, Luigi Galvani e Alessandro Volta. Il primo scopre che gli esseri viventi possedono unintrinseca elettricit; il secondo dimostra che l'elettricit poteva nascere dal contatto fra due metalli diversi. Era il 1800 quando mise a punto la pila voltaica. Non bisogna dimenticare un altro italiano, Antonio Pacinotti, il fisico pisano che perfezionando il lavoro del chimico e fisico inglese Michael Faraday, scopritore del fenomeno dell'induzione elettromagnetica, fondamentale per la realizzazione di generatori e motori elettrici, ide e costru (ma non brevett) il prototipo della dinamo, un generatore a corrente continua. Quali sono i vantaggi dell'elettricit? Completate il testo seguente: L'energia...............pu essere trasportata dai generatori alle utenze mediante una rete di facilmente installabile e senza perdite apprezzabili; pu essere trasformata con alto rendimento in energia..........., meccanica e chimica; pu alimentare un altissimo numero di apparecchi elettrici ed ............e di sistemi di illuminazione; controllabile istantaneamente nel punto di utilizzo: per accendere o....... un dispositivo elettrico sufficiente lo scatto di un interruttore. elettrica cavi termica elettronici spegnere

Fate cinque frasi con la parola rete Fate cinque parole con il prefisso elettro Forma attiva/passivA La forma passiva = verbo essere + participio passato
Frase in forma attiva Lo studente firma un documento. Il professore ha premiato gli studenti. Il consiglio elesse il rappresentante. Frase in forma passiva Il documento firmato dallo studente. Gli studenti sono stati premiati dal professore. Il rappresentante fu/venne eletto dal consiglio.

3. Riscrivete le seguenti frasi mettendo i verbi alla forma passiva: Il professore spiegava la lezione. Lancia produceva la vecchia Dedra. Galileo Galilei ha determinato il valore dellaccelerazione della luce. Il professore ascolta Paolo. Domani gli studenti compreranno questi libri. Voi cercate il nuovo traduttore. Marconi invent la radio. Gli studenti leggono i libri di matematica. Carlo invita Anna acena.

Il professore spiega il verbo.

Storia dellenergia elettrica (II)


Ed ecco il miracolo di piazza del Duomo illuminata a giorno. In Italia l'illuminazione elettrica di Piazza del Duomo, a Milano, la sera del 18 marzo 1877, fu un evento da prima pagina. Il primo impianto termoelettrico in Europa aveva una potenza di 400 kW e assicurava l'illuminazione delle principali vie della citt. Era stato Edison, inventore statunitense tuttofare, l'anno prima, a creare la prima centrale per la produzione di elettricit mettendo a punto l'effetto termoelettronico che porta il suo nome. A lui si devono anche la lampada elettrica con filamento a carbone e il contatore. In Italia fu poi la volta di Tivoli, dove il primo impianto idroelettrico, che sfruttava le abbondanti cascate create dall'Aniene e permetteva all'illuminazione a luce elettrica della citt, fu inaugurato nel 1886. L'ingegner Gaulard aveva presentato per la prima volta, all'Esposizione Universale di Torino, il trasformatore elettrico che, insieme alla scoperta del campo magnetico rotante fatta da Galileo Ferraris, fu il passo successivo nello sviluppo della corrente elettrica alternata.indispensabile per trasportare l'energia prodotta a grande distanza e far casi diventare la nuova risorsa forza motrice per le fabbriche e per i trasporti. L'elettricit un business, e la Prima Guerra Mondiale, con l'impulso delle commesse militari, concorre a moltiplicare i consumi d'energia. Elettrificare diventa la parola d'ordine. La data di nascita dell'Enel l'Ente nazionale per l'energia elettrica che per generazioni di italiani stato ed sinonimo di elettricit, il dicembre 1962. Il boom economico promette frigoriferi e lavatrici a tutti, o quasi, la tv diventa il nuovo fulcro della vita familiare e sociale. Ed elettrificare pi che mai la parola d'ordine. La storia finisce qui? Non detto. Come spesso capita, anzi, potrebbe tornare, in un certo senso, su stessa, verso una nuova epoca pionieristica. In campo economico il nuovo corso indica la via della privatizzazione; in campo scientifico le sfide per il futuro ora sono la ricerca di fonti energetiche alternative, antiche, come l'acqua, il vento e il sole.

Storia dei sistemi solari termici


I sistemi solari termici sfruttano il fenomeno che gli oggetti colpiti dai raggi del sole si riscaldano, e il loro sviluppo stato segnato da progressivi miglioramenti dei metodi di raccolta e mantenimento del calore. Gi i Romani avevano sviluppato dei sistemi di riscaldamento delle abitazioni e dellacqua basati sullutilizzo dellenergia solare e delleffetto serra creato dal vetro. Ma nel 1767 che Horace-Bndict de Saussure, scienziato di Ginevra, costru il primo esempio di pannello solare, detto eliometro. Si trattava di un dispositivo molto semplice, costituito da una scatola di legno, sulla parte superiore della quale erano applicati tre strati di vetro posti ad opportuna distanza: la temperatura allinterno della scatola arrivava a 109 C. Sir John Herschel, astronomo, us un sistema analogo per cucinare nella sua spedizione in Africa nel 1830, inaugurando una tecnica di cottura oggi chiamata solar cooking. Nel 1891 lamericano Clarence Kemp brevett il primo sistema per la produzione di acqua calda per usi domestici. Negli anni Venti fu realizzato il primo edificio il cui impianto di riscaldamento utilizzava una serie di pannelli solari, dando inizio alla diffusione su larga scala di questi dispositivi. Le prime ricerche per il riscaldamento solare dell'acqua furono effettuate in Italia agli inizi degli anni '60 dal Politecnico di Milano.

Linteresse per lecologia e le problematiche ambientali sempre crescente. Il 22 aprile si celebrato in tutto il mondo il Giorno della Terra, in Italia si tenuta una mostra itinerante su energie rinnovabili, risparmio energetico e idrico, bioedilizia, consumi domestici consapevoli. Quali sono, secondo te, le possibili iniziative per sensibilizzare lopinione pubblica su questo problema?

LAMPADINE TRADIZIONALI, FINE DELLE VENDITE Da settembre 2009 le persone non possono trovare pi le lampadine tradizionali a incandescenza sugli scaffali dei supermercati e negli altri negozi di materiali elettrici. Un regolamento dellUnione europea vieta la vendita delle lampadine tradizionali a incandescenza a cominciare dalle lampadine da 100w. Al posto delle lampadine tradizionali dobbiamo usare le lampadine ecologiche. Le lampadine ecologiche consumano il 75% di energia in meno ed emettono poca anidride carbonica. Grazie a queste regole le famiglie possono risparmiare molta energia, circa 50 euro allanno sulla bolletta dellenergia elettrica. Inoltre, le lampadine a basso consumo hanno una vita molto

lunga. In Italia una grande catena di supermercati ha anticipato la legge e ha gi tolto le vecchie lampadine, 1. Scegliete la risposta adatta Da settembre 2009 lUnione Europea vieta A) la produzione delle lampadine tradizionali. B) la vendita delle lampadine tradizionali. C) luso delle lampadine tradizionali. 2. Grazie alluso delle lampadine ecologiche le famiglie possono risparmiare in un anno A) 50 euro. B) 75 euro. C) 100 euro. 3. Un altro vantaggio delle lampadine ecologiche che A) hanno prezzi bassi. B) durano molto tempo. C) fanno una bella luce. 4. Anche prima di settembre 2009 una catena di supermercati italiana ha deciso di A) non vendere pi le lampadine tradizionali. B) fare una grande pubblicit alle lampadine ecologiche. C) non fare sconti sul prezzo di vendita delle lampadine tradizionale

L impianto elettrico

Uno degli impianti pi importanti in un edificio di civile abitazione senza dubbio limpianto elettrico. Un impianto elettrico domestico formato da: una rete di cavi elettrici che nel suo cammino dal contatore principale comprende un quadro generale, interruttori magnetotermici, un interruttore differenziale salvavita, prese per lattacco dei vari elettrodomestici, interruttori semplici o composti per comandare i punti luce, una buona messa a terra di tutto limpianto compreso le apparecchiature domestiche. Le apparecchiature elettriche di un appartamento quali la lavatrice, la televisione, il frigorifero, la lavastoviglie si collegano allimpianto elettrico tramite le prese, poste a circa 30 cm o a 100-120 cm dal pavimento. Le lampade delle diverse "luci" sono comandate invece da interruttori posti a 100-120 cm dal pavimento. Sulla base di quanto sopra limpianto elettrico di un appartamento viene diviso in due "circuiti": uno a 16 Ampere per le prese e laltro a 10 Ampere per le luci. I cavi conduttori, in un appartamento sono tre ed esattamente uno per la fase in corrente, uno per il neutro ed uno per la messa a terra. I colori usati, come gi specificato nel precedente articolo sono: nero (anche rosso, grigio o marrone) per la fase, celeste o blu chiaro per il neutro e giallo/verde per il conduttore della terra.

cantARE Imparare (a nva) Volare (a zbura) Osservare ( a observa) Cercare (a cuta) Amare (a iubi) Trovare (a gsi) Lavorare ( a munci) Incontrare (a ntalni) Pagare (a plti) Viaggiare (a cltori) Arrivare (a sosi) Acquistare ( a cumpra) Cominciare (a ncepe) Lavare (a spla)

tu voi io noi voi tu io lui lei noi loro voi tu io noi

loro tu tu io tu loro noi voi loro io noi tu lei loro io

Guardare (a privi) Aspettare (a atepta) Abitare (a locui) Affitare (a nchiria) Pensare ( a se gndi) Guidare (a conduce) Entrare (a intra) Mangiare ( a mnca) VedERE (a vedea) Chiudere (a nchide) Vivere (a tri) Leggere (a citi) Scrivere (a scrie) Ridere (a rde) Scendere (a cobor) Chiedere (a cere) Rispondere Prendere (a lua) Mettere (a pune) Conoscere (a cunoate) PartIRE (a pleca) Sentire (a simi, a auzi) Aprire (a deschide) Dormire (a dormi) Avvertire ( a avertiza) Offrire (a oferi) FinIRE (-ISC) Capire (a ntelege) Preferire (a prefera) Pulire (a cura) Riuscire (a reui)

loro voi lei tu lei noi io loro tu io loro noi voi lei loro Tu loro io tu loro noi lei voi loro io lui loro noi lei tu io

lui tu loro voi noi tu loro io noi voi lei loro tu noi io loro noi loro lei tu io voi loro lei tu noi io lei tu noi loro