Sei sulla pagina 1di 2

Anno LVII - N.

5 - 26 luglio 2010

Poste Italiane s.p.a. Sped. in A.P. art. 1 - comma 2 D.L. 353/2003 Legge 27/02/04 n. 46 D.C.B. di Forl
ASSOCIATO ALLUNIONE ITALIANA STAMPA

Mensile dinformazione degli Allievi Missionari del Preziosissimo Sangue


Dir. Resp.: Michele Colagiovanni - Aut. Trib. Velletri n. 39 del 18.4.1974 - Edit. C.PP.S. - Via Narni, 29 - 00181 Roma - Stilgraf Cesena

PERIODICA

La Madre di Ges, come in cielo, glorificata ormai nel corpo e nellanima, immagine e inizio della Chiesa che dovr avere il suo compimento nellet futura, cos sulla terra brilla ora innanzi al peregrinante popolo di Dio quale segno di sicura speranza e di consolazione, fino a quando non verr il giorno del Signore.
Concilio Vaticano II, Lumen Gentium, n. 68

Dir. Red. e ritorni: Piazza S. Paolo, 4 - 00041 Albano Laziale - Tel. 06 9320175-9322178-9325755 - c.c.p. n. 766006

Il Salmo 8, inno cosmico di rara bellezza, contempla la magnificenza del Creatore, attraverso il diaframma di un cielo stellato e, con la purezza di cuore di un fanciullo, scioglie un canto di ammirazione e di lode. Al centro di questo inno situato il mistero delluomo: Dio stesso che si ricorda di questa creatura, piccola cosa nellarmonia del cosmo, e di lui si prende cura fino a delegargli il potere sulle opere delle sue mani, coronandolo cos di gloria e di onore. E proprio nel bel mezzo del mese di agosto ecco una celebrazione provocatoria: lASSUNZIONE della BEATA VERGINE MARIA. Provocatoria perch essa cade proprio nel cuore di un tempo in cui lorizzonte terreno sembra assorbire pienamente uomini e donne: LE FERIE, che sono viste per eccellenza come godimento sfrenato, immersione nelle cose, oblo di qualsiasi impegno. Senza parlare delle coordinate generali della nostra societ dove materialismo e consumismo appesantiscono talmente luomo da rendergli difficile alzare il capo verso il cielo, il silenzio, il mistero. Come per lAscensione di Ges, cos per lAssunzione della Beata Vergine ritornano due elementi teologici di rilievo per la comprensione dellevento, che si salva cos da una qualsiasi grossolana presentazione, quasi fosse un viaggio stratosferico o cosmonautico. Da un lato c il CIELO: un segno esplicito del divino, dellinfinito, delleterno, che incombe su di noi, sterminato e silenzioso al di l dei confini dellorizzonte e oltre il legame della gravit che ci fissa al suolo terrestre. Dallaltro lato c la ESALTAZIONE o INNALZAMENTO, termine col quale levangelista Giovanni e lapostolo Paolo descrivono levento della RISURREZIONE, e che la santa Liturgia ha usato, fin dallantichit, per cantare lentrata di MARIA nel santuario celeste: Exaltata est Sancta Dei Genitrix super choros Angelorum = La Santa Madre di Dio stata innalzata sui cori degli Angeli. Nella Lettera agli Ebrei lautore sacro ci parla di questa VIA NUOVA E VIVENTE che il Cristo ha aperto con il suo SANGUE versato sulla Croce, una via che d a tutti la possibilit di entrare nel santuario celeste, ove si celebra lincontro perfetto con Dio. La morte per tanta parte del mondo contemporaneo, MARIA la prima creatura che si inolsignifica negazione totale, trata su questa STRADA DI LUCE, con la limite invalicabile, sua Assunzione al Cielo e, con lei, tutti NO radicale a ogni speranza. i giusti dellAntico Testamento, di tutti i tempi e di tutte le regioni della terra si Missionario proclamazione sono incamminati per lincontro suche la speranza, premo con il DIO amato e atteso dudopo la venuta del Cristo rante lesistenza terrena. e lesperienza di Maria,

Dio ha messo il mondo nelle tue mani...

FIORETTI DI SAN GASPARE


Il 20 luglio del 1815 Gaspare rinuncia definitivamente al canonicato di San Marco, per essere libero di dedicarsi alle missioni. Dopo ludienza del Papa Pio VII, che lo benedice e con lui benedice il nascente Istituto, il nostro Santo parte per SAN FELICE, nel territorio di Giano dellUmbria, dove si d a fare per i lavori di restauro pi urgenti e preparare lalloggio per i primi compagni missionari. Giunge cos il 15 agosto 1815, giorno consacrato al trionfo della Madre di Dio. stato difficile portare fin quass i primi compagni, ma una volta entrati per la soglia luminosa del distacco evangelico, tutto si veste di luce. E qui, sotto il cielo di Assisi dove Francesco cap, visse e rese possibili le parole dette da Ges, San Gaspare getta una manciata di lievito che si chiama carit, comprensione, comunit. Nasce cos la Congregazione dei Missionari del Preziosissimo Sangue. A conclusione di quella giornata faticosa insieme piena di gioia, Gaspare cos scrive: Converrebbe scrivere la presente pi con lacrime di tenerezza che con linchiostro. Dio continui a benedire questo santo istituto, da tanto tempo bramato. La nostra

si colora di certezza!

GIOVANE AMICO, VIENI CON NOI!

Ci ottenga la Santa Madre di Dio di poter contemplare, sotto lincanto di un cielo stellato, questa VIA NUOVA E VIVENTE, che unisce cielo e terra e che CRISTO ha inaugurato. Concedi a noi, tuoi servi, o Vergine benedetta, che questa solennit sia la FESTA DELLA SPERANZA, la celebrazione della Redenzione del nostro corpo mortale nella gloria della Risurrezione, la proclamazione dellimmortalit beata, mta ultima della vita e della storia. AMEN.

Ricorda che su richiesta celebriamo Sante Messe per i vivi e per i defunti. possibile anche la celebrazione di Messe Gregoriane per i defunti. Per informazioni: tel. 06 9320175 - 06 9322178

Opera lho affidata con i miei compagni a Maria SS.ma. Ella penser a proteggerla dal cielo e a benedirla amorosamente. Il viaggio compiuto. Dio ha vinto ancora una volta. SAN FELICE, la piccola Betlemme dove Gaspare genera lopera sua, oasi di pietra e di luce, divinamente abitata, non pi un piccolo punto di una terra sconosciuta. SAN FELICE DIVENTATO ORA UN PAESE DELLANIMA, un luogo dove nessuno straniero, perch qui stata tracciata la VIA NUOVA E VIVENTE, per tutti i cuori attenti che, da ogni parte del mondo vi approdano per mettersi al servizio del Signore Ges.

Le lettere che qui pubblichiamo sono autentiche. Qualcuna sintetizzata per esigenze di spazio, per riuscire a pubblicarne il maggior numero possibile. Non pubblichiamo quelle senza localit e firma per esteso e qualora i mittenti non vogliano. A chi dice che non sa pregare rispondiamo: Non la bocca che deve pregare, ma il cuore e il cuore sofferente sa sempre e bene come si prega. A coloro poi che dicono: Se sar esaudito, mander una buona offerta, diciamo: Non il danaro che muove il Signore a concedere grazie, ma la fede. A tutti ricordiamo linvito di Ges: PREGATE SENZA STANCARVI MAI.
Dio onnipotente ed eterno, accetta il nostro umile ringraziamento per i tanti benefici di grazie che continui a dispensare a noi, tuoi fedeli, per la amorosa intercessione del tuo servo San Gaspare.
GUARITA DA MELANOMA Sono diventata devota di San Gaspare da quando ho ricevuto il primo giornalino Primavera Missionaria. Ho iniziato a leggere le lettere che scrivevano i lettori e ho cominciato a pregare il Santo. Due anni fa a mia mamma stata asportata quella che due dottori, consultati in sedi e momenti diversi, definivano una verruca. Le stata asportata perch erano due anni che era venuta fuori e aveva iniziato a sanguinare. Dopo un mese dallintervento, il triste verdetto: Melanoma di quarto livello quindi molto profondo e infiltrato. Il dottore che ha fatto lintervento ci ha detto chiaramente di rassegnarci perch, a quel livello, il tumore sicuramente aveva gi invaso la linfa e quindi, con molta probabilit, era gi in metastasi. Ci crollato il mondo addosso. Mia madre, dal Meridione dove risiede, venuta a Milano per essere operata di nuovo. Pregavamo tutti, io, le mie sorelle e mia mamma. Nelle mie preghiere ho invocato molte volte San Gaspare, la Madonna e il Preziosissimo Sangue di Cristo per ottenere la grazia della guarigione di mamma, operata una seconda volta. Le sono stati asportati anche dei linfonodi soprannominato Linfonodi sentinelle e dopo vari giorni, per noi interminabili, ci stato detto che il tumore era localizzato solo al polpaccio e non aveva invaso nessun altro organo. Oggi, a distanza di due anni, mia mamma sta bene, i controlli vanno bene e ringrazio ogni giorno la Madonna, San Gaspare, il Preziosissimo Sangue e tutti i Santi che hanno ascoltato le mie preghiere. Lucia Balbi

In Albano Laziale: ogni giorno preghiamo per voi

dalle nostre Missioni

Dove c acqua, c vita, salute e cibo. Grazie al vostro cuore compassionevole continuano a spuntare questi fiori giganteschi che fanno pi bella e pi ricca la savana.

Le case per i lebbrosi non devono subire rallentamenti. I progetti vengono discussi con i Missionari sempre presenti.

Si dice e si scrive che i capelli dellumanit si stanno facendo sempre pi bianchi. Questo vuol dire che la vecchiaia, ormai, si configura come un fenomeno di massa. Mentre in Giappone, Italia, Svizzera, Spagna, Olanda, Canada, la vita media raggiunge i 77 anni, in alcuni Paesi dellAfrica e dellAmerica Latina considerata una fortuna morire sui 40 anni! Queste, per noi missionari, non rimangono fredde statistiche, ma stimoli a creare carichi di opere che assicurino una vecchiaia Voltimano amicasperanza per una che li faccia pi serena soprattutto alle persone sentire amati come figli di Dio malate, ai lebbrosi, ai meno abbienti. in Amazzonia. Sappiamo bene che alcuni nomi sono gi impressi nei vostri cuori: SUMANA HALLI, in India; SUKAMAHELA, in Tanzania; CASA MERLINI a Belem, nello Stato del Par in Brasile; MSAMARIA MWEMA a Chibumagwa; CASA DI RIPOSO MATER MISERICORDIAE, a Bangalore e ad Altamira, nello Xingu; CASA DI RIPOSO per le persone anziane a BOGO, Tanzania.
Arrivano da ogni parte nella nuova sala-mensa del Villaggio dei lebbrosi a Sukamahela. La vostra fattiva solidariet dar loro cibo, salute, sorriso, speranza per il futuro.

Nuova Scuola Infermieri nellOspedale San Gaspare di Itigi. Queste opere si costruiscono solo per amore e con amore. Grazie a tutti voi che ci sostenete.

Siate benedetti, amici e benefattori cari, per le case, il vitto, le cure mediche, che la vostra carit operosa ci permette di offrire a queste persone pi bisognose, a questi che sono i VERI POVERI DI DIO! Noi insieme a loro vi auguriamo un tempo di vacanze sereno e gioioso. Fate che la vostra gioia sia ancora pi piena, condividendo con loro un frutto, un gelato, un sorriso! GRAZIE!
PER SOSTENERCI oltre allaccluso conto corrente postale, per eventuali offerte potete inoltre utilizzare:
BONIFICO BANCARIO Banca delle Marche - Ag. 1 di Roma codice IBAN IT83 L060 5503 2010 0000 0001 562 codice BIC BAMA IT3A XXX da aggiungere al codice IBAN per operazioni ee BONIFICO POSTALE - Poste Italiane codice IBAN IT51 D076 0103 2000 0000 0766 006 codice BIC BPPI ITRR XXX da aggiungere al codice IBAN per operazioni ee

Sala Operatoria dellOspedale San Gaspare di Itigi in Tanzania. Mani esperte di Professionisti Tanzaniani danno salute e speranza a tanti malati.

Nel centro per la promozione umana e sociale della donna Msamaria Mwema di Chibumagwa i piccoli fanno un tuttuno con le madri... in armonia!

uate dallestero

uate dallestero

Ai sensi dellart. 13 D. Lgs. 196/2003 si comunica che i suoi dati sono stati raccolti da elenchi pubblici, hanno natura facoltativa e saranno trattati, nel rispetto delle norme di legge, esclusivamente per le finalit di Primavera Missionaria e per la presentazione di iniziative ed offerte della Congregazione dei Missionari del Prez.mo Sangue. In relazione ai predetti trattamenti di cui titolare Primavera Missionaria, piazza S. Paolo, 4, 00041 Albano Laziale (Roma) e responsabile Michele Colagiovanni, Lei pu esercitare tutti i diritti di cui allart. 7 D. Lgs. n. 196/2003 ed in particolare quelli di aggiornamento, rettificazione, integrazione, trasformazione, cancellazione, telefonando ai n. 06 9320175 - 06 9322178 o inviando un fax al n. 06 9325756, oppure tramite il sito www.primaveramissionaria.org, nella sezione contatti.