Sei sulla pagina 1di 95

PREGHIERE ALLO SPIRITO SANTO

VIENI, SPIRITO SANTO (ripetere per ogni verso)


Sostituisci la tensione dentro di noi con un rilassamento santo.
Sostituisci la turbolenza dentro di noi con una calma sacra.
Sostituisci l’ansia dentro di noi con una confidenza tranquilla.
Sostituisci la paura dentro di noi con una fede forte.
Sostituisci l’amarezza dentro di noi con la dolcezza della grazia.
Sostituisci l’oscurità dentro di noi con una luce delicata.
Sostituisci la freddezza dentro di noi con un calore amorevole.
Sostituisci la notte dentro di noi con il Tuo giorno.
Sostituisci l’inverno dentro di noi con la Tua primavera.
Correggi la nostra disonestà, riempi il nostro vuoto.
Offusca il margine del nostro orgoglio, affina il margine della nostra umiltà.
Accendi il fuoco del nostro amore, placa la fiamma della nostra lussuria.
Facci vedere noi stessi come ci vedi Tu, Così potremo vedere Te come hai promesso
ed essere beatificata secondo la Tua parola: “Beati i puri di cuore, perchè vedranno
Dio”.
PREGHIERA PER IMPLORARE LO SPIRITO SANTO
Eterno Padre, in nome di Gesù Cristo e per l’intercessione di Maria Vergine
Immacolata, manda a me lo Spirito Santo. Vieni, Spirito Santo, nel mio cuore e
santificalo. Vieni, Padre dei poveri, e sollevami. Vieni, Autore di ogni bene, e
consolami. Vieni, Luce delle menti, e illuminami. Vieni, Consolatore delle anime, e
confortami. Vieni, dolce Ospite dei cuori, e non ti partire da me. Vieni, vero
Refrigerio di mia vita, e ristorami. Tre Gloria al Padre. Spirito Santo, eterno Amore,
Vieni a noi coi tuoi ardori, Vieni infiamma i nostri cuori.
Eterno Padre, in nome di Gesù Cristo e per l’intercessione di Maria Vergine
Immacolata, manda a me lo Spirito Santo. Spirito Santo, Dio d’infinita carità, dammi
il tuo santo amore. Spirito Santo, Dio delle virtù, convertimi. Spirito Santo, fonte di
celesti lumi, dissipa la mia ignoranza. Spirito Santo, Dio d’infinita purità, santifica
l’anima mia. Spirito Santo, Dio di ogni felicità, comunicati al cuore mio. Spirito
Santo, che abiti nell’anima mia, trasformala e falla tutta tua. Spirito Santo, Amore
sostanziale del Padre e del Figlio, dimora sempre nel cuore mio. Tre Gloria al Padre.
Spirito Santo, eterno Amore, Vieni a noi coi tuoi ardori, Vieni infiamma i nostri cuori.
Eterno Padre, in nome di Gesù Cristo e per l’intercessione di Maria Vergine
Immacolata, manda a me lo Spirito Santo. Vieni, Spirito Santo, e dammi il dono della
Sapienza. Vieni, Spirito Santo, e dammi il dono dell’Intelletto. Vieni, Spirito Santo, e
dammi il dono del Consiglio. Vieni, Spirito Santo, e dammi il dono della Fortezza.
Vieni, Spirito Santo, e dammi il dono della Scienza. Vieni, Spirito Santo, e dammi il
dono della Pietà. Vieni, Spirito Santo, e dammi il dono del Santo Timore di Dio. Tre
Gloria al Padre.
Spirito Santo, eterno Amore, Vieni a noi coi tuoi ardori, Vieni infiamma i nostri cuori.
SEQUENZA SPIRITO SANTO
Vieni, Spirito Santo, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei
poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce
dell'anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura, riparo, nel pianto,
conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli. Senza la tua
forza, nulla è nell'uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è
arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò
che è sviato. Dona ai tuoi fedeli, che solo in te confidano, i tuoi santi doni. Dona virtù
e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen
LITANIE ALLO SPIRITO SANTO
Signore pietà, SIGNORE PIETA'
Cristo pietà, CRISTO PIETA'
Signore pietà, SIGNORE PIETA'
Cristo ascoltaci. CRISTO ASCOLTACI
Cristo esaudiscici, CRISTO ESAUDISCICI
Padre del cielo che sei Dio, ABBI PIETA’ DI NOI
Figlio redentore del mondo che sei Dio, ABBI PIETA’ DI NOI
Spirito Santo che sei Dio, ABBI PIETA’ DI NOI
Santissima Trinità unico Dio, ABBI PIETA’ DI NOI
Padre tutto potenza, PERDONACI
Gesù, Figlio eterno del Padre e redentore del mondo, SALVACI
Spirito del Padre e del Figlio che infondi le due vie, SANTIFICACI
Santissima trinità, ASCOLTACI
Spirito Santo che procedi dal Padre e dal Figlio VIENI NEI NOSTRI CUORI
Spirito Santo che sei uguale al Padre e al Figlio
Promessa di Dio Padre
Sposo celeste della Beata Vergine Maria
Raggio di luce del cielo
Autore di ogni bene
Sorgente di acqua viva
Fuoco consumatore
Unione spirituale
Spirito di amore e di verità SCENDI SU DI NOI
Spirito di sapienza e di scienza
Spirito di consiglio e di fortezza
Spirito di Misericordia e di innocenza
Spirito di umiltà e castità
Spirito confortatore
Spirito di grazia e di preghiera
Spirito di pace e di mitezza
Spirito santificatore
Spirito che governi la Chiesa
Dono di Dio Altissimo
Spirito che riempi l'universo
Spirito di adozione dei figli di Dio
Spirito Santo ISPIRA A NOI L'ORRORE DEI PECCATI
Spirito Santo VIENI E RINNOVA LA FACCIA DELLA TERRA
Spirito Santo IRRADIA CON LA TUA LUCE LE NOSTRE ANIME
Spirito Santo IMPRIMI LA TUA LEGGE NEI NOSTRI CUORI
Spirito Santo INFIAMMACI COL FUOCO DEL TUO AMORE
Spirito Santo RIVERSA IN NOI IL TESORO DELLE TUE GRAZIE
Spirito Santo INSEGNACI A PREGARE BENE
Spirito Santo ILLUMINACI CON LE TUE ISPIRAZIONI DIVINE
Spirito Santo CONDUCI NOI NELLA VIA DELLA SALVEZZA
Spirito Santo FA' CHE CONOSCIAMO L'UNICA COSA NECESSARIA
Spirito Santo ISPIRA A NOI LA PRATICA DEL BENE
Spirito Santo CONCEDI A NOI IL MERITO DI TUTTE LE VIRTU'
Spirito Santo FACCI PERSEVERANTI NELLA GIUSTIZIA
Spirito Santo SII TU LA NOSTRA PERENNE RICOMPENSA

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,


MANDA A NOI IL TUO SPIRITO;

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,


RIEMPI LE NOSTRE ANIME DEI DONI DELLO SPIRITO SANTO;

Agnello di Dio che togli i peccati del mondo,


DONACI LO SPIRITO DI SAPIENZA E DI PIETA';

VIENI SPIRITO SANTO, RIEMPI I CUORI DEI TUOI FEDELI E ACCENDI IN


ESSI IL FUOCO DEL TUO AMORE. MANDA IL TUO SANTO SPIRITO E SARA'
UNA NUOVA CREAZIONE, E RINNOVERAI LA FACCIA DELLA TERRA.
PREGHIAMO: Concedi, Padre misericordioso, che il tuo Divino Spirito ci illumini,
ci infiammi, ci purifichi, così che Egli possa penetrare in noi con la sua celeste
rugiada e riempirci di opere buone. Per i meriti di Gesù, Tuo Figlio, che con te,
nell'unità dello Spirito Santo, vive e regna nei secoli dei secoli. AMEN
PREGHIERA DI LIBERAZIONE E GUARIGIONE ALLO SPIRITO SANTO
O Spirito Santo, nel giorno del Battesimo sei venuto in noi e hai cacciato lo spirito
maligno: difendici sempre dai suoi continui tentativi di rientrare in noi. Hai infuso in
noi la vita nuova della grazia: difendici dai suoi tentativi di riportarci alla morte del
peccato. Sei sempre presente in noi: liberaci dalle paure e dalle angosce, togli
debolezze e abbattimenti, risana le ferite inferte in noi da satana. Rinnovaci: rendici
sani e santi. Spirito di Gesù, rinnovaci. O Spirito Santo, Vento Divino, caccia via da
noi tutte le forze del male, annientale, distruggile perché possiamo stare bene e
operare il bene. O Fuoco Divino, brucia i malefici, le stregonerie, le fatture, le
legature, le maledizioni, il malocchio, l’infestazione diabolica, l’ossessione diabolica
e ogni strana malattia che ci può essere in noi.
O Potenza Divina, comanda a tutti gli spiriti cattivi e a tutte le presenze che ci
molestano di lasciarci per sempre, così che possiamo vivere nella salute e nella pace,
nell’amore e nella gioia. Spirito di Gesù, rinnovaci. O Spirito Santo, scendi su di noi,
tanto spesso malati e afflitti, agitati e sconvolti: donaci salute e conforto, serenità e
calma. Scendi sulle nostre famiglie: togli via incomprensioni, impazienze, discordie e
porta comprensione, pazienza, armonia. Scendi sulla nostra Chiesa perché compia
con fedeltà e coraggio la missione che Gesù le ha affidata: annunciare il Vangelo,
guarire le malattie, liberare dal demonio. Scendi sul nostro mondo che vive
nell’errore, nel peccato, nell’odio e aprilo alla verità, alla santità, all’amore. Spirito di
Gesù, rinnovaci.
PREGHIERE DI PROTEZIONE
Invoco su di me e sui presenti il Sangue dell’Agnello di Dio che toglie i peccati del
mondo, perché ci purifichi da ogni peccato e ci protegga contro ogni influsso del
Maligno e contro ogni sua ritorsione su persone, animali, luoghi e cose. Nel nome di
Gesù io sigillo noi, le nostre famiglie, le nostre case e tutte le nostre fonti di
sostentamento col prezioso Sangue di Gesù Cristo.
Io consacro noi presenti nel Sangue preziosissimo di Gesù Cristo († segno di croce
sulla fronte) sotto il manto di Maria († segno di croce sulla fronte) e sotto la
protezione di San Michele Arcangelo († segno di croce sulla fronte).
Sangue di Gesù scendi su di noi (e le nostre famiglie) e rivestici di te. Sangue di Gesù
rendici refrattarii a ogni attacco occulto infernale. Sangue di Gesù pensaci tu. Signore
Gesù, il tuo Sangue prezioso ci avvolga e ci circondi come scudo potente contro tutti
gli assalti delle forze del male in modo che possiamo vivere pienamente in ogni
istante nella libertà dei Figli di Dio e possiamo sentire la Tua pace, rimanendo
saldamente uniti a Te, a lode e gloria del tuo Santo Nome.

Gesù Cristo, proibisci a tutti gli Spiriti perduti, Streghe, Gruppi Satanici o loro
Emissari, Sudditi o Capi di Reami, a Satana e a tutti i suoi figli visibili ed invisibili:
mafiosi, massoni, satanisti e politici corrotti di recarci danno, vendicarsi su di noi, le
nostre famiglie, i nostri amici o di causare deterioramento o danno a qualsiasi cosa da
noi posseduta. Amen.
Nel nome di Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue e le Sue Sante Piaghe, lego alla
Croce di Gesù ogni demonio e anima dannata, ogni spirito di ritorsione, ogni spirito
maligno che si solleva per impedirci di pregare, ogni spirito sentinella rendendolo
sordo e muto, impedendogli di manifestarsi, interromperci ed ostacolarci nella
preghiera, impedendogli di comunicare con altri demoni, anime dannante o persone
viventi, impedendogli ogni forma di ritorsione su altre persone possedute, vessate,
ossessionate, infestate, schiacciato sotto il calcagno di Maria Santissima.
Preghiera di protezione di un luogo
Signore Gesù ti prego di formare col tuo Santissimo Sangue e con il Fuoco del Tuo
Santo Spirito una fortezza intorno a questo luogo, una fortezza che sia baluardo
contro ogni assalto delle forze infernali. Amen.

Visita o Padre la nostra casa (ufficio, negozio...) e tieni lontano le insidie del nemico;
vengano i Santi Angeli a custodirci nella pace e la tua benedizione rimanga sempre
con noi. Per Cristo, Nostro Signore. Amen!
PREGHIERA DI PROTEZIONE ALLA SANTA CROCE DI GESÙ CRISTO
Colui che leggerà questa preghiera non morirà improvvisamente, non affogherà, non
si brucerà, nessuno potrà ucciderlo, non verrà sconfitto in battaglia. Può essere
recitata per se stessi o per gli altri. Acceca il maligno e gli Spiriti avversi.
O Dio che tutto puoi, O Cristo, che soffristi la morte sul legno santo per tutti i nostri
peccati, ascoltaci.
Santa Croce di Gesù Cristo, abbi pietà di noi.
Santa Croce di Gesù Cristo, tu sei la mia (nostra) speranza.
Santa Croce di Gesù Cristo, allontana da me (noi) tutti i pericoli e proteggici dalle
ferite di armi e oggetti taglienti.
Santa Croce di Gesù Cristo, liberami (liberaci) dagli incidenti.
Santa Croce di Gesù Cristo, allontana da me (noi) gli spiriti maligni.
Santa Croce di Gesù Cristo, riversa su di me (noi) tutto il tuo bene.
Santa Croce di Gesù Cristo, allontana da me (noi) tutto il male.
Santa Croce di Gesù Cristo Re, ti adorerò (adoreremo) per sempre.
Santa Croce di Gesù Cristo, aiutami (aiutaci) a seguire la via della salvezza.
Gesù, conducimi (conducici) alla vita eterna. Amen.
PREGHIERE DI CONSOLAZIONE

PREGHIERA ALLA BEATA VERGINE PER OTTENERE CONSOLAZIONE


Misericordiosissima Maria, Madre di Dio, accogli il tuo servo che si rivolge a te per
ogni tribolazione. Purissima Vergine, accoglimi come l'unico che non ha chi lo
conforti. O mia Signora, vedi la mia afflizione e apri a me il seno della tua
misericordia. Ecco, io busso, grido, chiedo e adoro.
Non mi allontano, né ti lascio. Ti resterò sempre vicino, finché non avrai pietà di me.
Conosco l'incomparabile tua dolcezza e l'affetto materno del tuo cuore, così ardente
per l'abbondanza del divino amore, da rendere inconcepibile il timore che venga
meno la tua consolazione.
Io vengo a te con molta frequenza e con grande speranza, per meritare sempre di
essere protetto dal tuo aiuto e di essere rincuorato dal conforto delle tue parole, sia
che le cose mi vadano bene sia che mi vadano male. Se tu ci offri le tue consolazioni,
quale tristezza ci può essere nel cuore, come il nemico potrebbe nuocere a chi può
sempre ricorrere a te?
O Benignissima Madre, porgi ascolto alle mie preghiere; offrimi, o Vergine, la tua
brocca e dammi un po' da bere. Dalla sovrabbondanza di grazia che è in te e trabocca,
riversa in me una piccola consolazione. Mi è necessaria assai in questo momento e
gradita sempre; né mi dispiacerebbe anche se fosse piccola, poiché una sola goccia,
stillata dal tuo viso alle mie labbra, è così efficace e importante che al confronto è
vile e inutile ogni cosa piacevole in questa vita.
Perciò, Dilettissima Maria, ricca e generosa di doni, mirabilmente soave nelle tue
espressioni di grazia; confortami con i tuoi ammonimenti: tu, nel cui seno verginale
dimorò la Somma Sapienza, lo Spirito Santo fin dall'inizio ti consacrò, l'angelo ti
custodì, l'arcangelo ti istruì e la virtù dell'Altissimo ti adombrò. Dì solo una parola e
l'anima mia sarà consolata.
Non domando cose difficili o impossibili, ma solo questa, mia Signora: dimmi una
parola di intimo conforto, che mi dia gaudio e letizia. Vengo a te nel bisogno;
accoglimi, dunque, con volto benigno. Il tuo servo conoscerà di aver trovato grazia
presso di te, se gli concederai amorosamente qualcosa. Cioè se non tarderai molto a
concedergli la consolazione, che da te implora.
Carissima Maria, vieni a visitare con la tua dolce presenza il mio cuore nella sua
tribolazione, giacché tu sai lenire benissimo i suoi dolori e riformarli alla pace. Vieni,
Piissima Signora, con una nuova grazia di Cristo; e con la tua santa destra rialza il tuo
servo. Vieni, eletta Madre di Dio, e mostrami la ben nota ampiezza della tua
misericordia, giacché, come vedi, sono ridotto male, ma non mi sono dimenticato né
mai mi dimenticherò di te. Vieni, dunque; vieni mia speranza e mia gioia, Vergine
Maria, perché, se tu vieni e mi parli, verranno a me tutti i beni; e tutti i mali staranno
invece lontani.
Quanto desiderabile, quanto importante e quanto gioioso sarà per me ascoltare le
parole della Madre dei mio Signore Gesù Cristo. Quali parole? Parole pie, molto
dolci e amiche, come quelle che udì l'apostolo Giovanni dal suo amato Maestro, tuo
Figlio, quando disse: «Ecco tua Madre». Egli lo udì dal suo Signore, ma io desidero
udirlo da te, mia Signora, nel mio spirito e nella mia mente devota. Dimmi dunque:
«Ecco tua Madre: ecco sono io». Al suono di questa dolcissima tua voce l'anima mia
si conforti e si rallegri davanti a te, come suole allietarsi un figlio, che ha trovato sua
madre.
Entri, entri questa voce amica nelle orecchie del mio cuore; e dalle soavi parole della
tua bocca mi venga contemporaneamente trasmessa qualche spirituale consolazione
dello Spirito Santo. Assuma il mio cuore nuova fiducia; si allontani il timore; non mi
turbi ulteriormente l'ambiguità; la disperazione non mi tormenti con le sue diverse
tentazioni, ma mi confortino le parole, che ho pregato di ascoltare da te e di affidare
più attentamente al mio cuore.
Ecco tua Madre. Abbraccia dunque, anima mia, questa raccomandazione. Abbraccia
la Dolcissima Maria; abbraccia la Madre di Dio con il suo Bambino Gesù, il più bello
tra i figli degli uomini; ringraziala sempre, poiché è lei che ascolta le preghiere dei
poveri, e non lascia andar via senza consolazione nessuno di quanti davanti a sé vide
pregare con perseveranza. Questa è la Vergine Maria, Madre di Dio, la mistica verga
che, nata da stirpe regale, partori il mandorlo del fiore divino, Gesù Cristo, Re e
Salvatore di tutti, al quale dobbiamo rendere onore e gloria nei secoli.

Preghiera alla Vergine della Consolazione (Reggio Calabria)


O Vergine della Consolazione, oggi ti prego di fare una carezza rigenerante a tutte le
persone che portano nel cuore il magone della tristezza e della solitudine e a tutte le
persone che faticano a tenere, con sulle spalle la loro croce, il passo delle orme del
tuo figlio Gesù. Abbiamo urgente bisogno delle tue consolazioni,
o Mamma nostra Consolatrice: quando siamo stanchi o ci sentiamo crollare,
consolaci con la forza rigenerante del tuo amore; quando siamo fragili o afflitti,
consolaci con la gioia del tuo sorriso; quando la tristezza o lo scoraggiamento
sembrano uccidere ogni speranza, consolaci con la benedizione del bambino Gesù;
quando lacrime amare rigano il nostro volto e un senso di smarrimento ci pervade,
consolaci con la tenerezza della tua affabilità; quando ci sentiamo soli e incompresi,
consolaci con il calore della tua “presenza”; quando voltiamo le spalle al tuo viso e
intraprendiamo strade sbagliate, afferraci per mano e bacia il nostro cuore
riempiendolo di consolazione; quando buttiamo dalle nostre spalle la croce, che ci
apre cieli nuovi e terra nuova, facci capire che tu sei stata crocifissa col tuo Figlio sul
monte calvario, perché l’alba della resurrezione iniziasse ad inondare la nostra vita,
colmando i nostri passi di liberazione e di pace e facendo risplendere nei nostri occhi
il tuo infinito amore osannante il Magnificat delle meraviglie divine nello stupore del
creato e dell’umanità; quando siamo stanchi e oppressi, O Madre della Consolazione,
facci riposare fra le tue braccia accanto al bambino Gesù per sentire il suo "immenso
Amore", sorgente e culmine di ogni consolazione.
Fra Giuseppe Sinopoli

Preghiera alla B. V. M. Madre della Consolazione (Reggio Calabria)


Santissima Vergine Maria, Madre della Consolazione, fate onore al vostro titolo. Vi
chiamate Madre della Consolazione, dunque consolate i vostri figli afflitti e desolati!
Siamo sempre assediati da affanni, da travagli, da tribolazioni, da sventure, sicché la
nostra vita sembra una vera agonia di morte! Il Signore giustamente ci flagella per i
nostri peccati. Le passioni ci predominano e tiranneggiano il cuore; i nemici
crudelmente ci perseguitano; e voi, o Maria, avete il coraggio di vederci così oppressi
e desolati senza proprio intervenire? Voi che più di tutte le madri avete un cuore
sensibilissimo e ci amate qual pupilla degli occhi vostri? E’ vero che per i nostri
peccati ci siamo resi indegni dei vostri favori; ma ricordatevi che pur siete Madre,
anzi dei peccatori siete avvocata e sicurissimo rifugio.
Eccoci che ai piedi vostri, o Madre carissima, detestiamo il mal fatto e l’ingratitudine
che finora vi usammo; anzi voi stessa, o Madre, spremete con mano di misericordia
dal nostro cuore lacrime di amarissima contrizione; spezzate le dure catene delle
cattive abitudini; frenate le passioni ed ispirateci amore alle sante virtù. O Maria, la
nostra confidenza e la nostra fiducia in voi è un nuovo titolo che vi invita e vi sprona
a consolarci. Sì, consolate noi e consolate tutti. Consolate gli afflitti e tergete le loro
lacrime. Consolate gli infermi e confortateli nei loro travagli. Consolate i poveri e
sollevateli nei loro bisogni. Consolate i giusti e udite i loro clamori. Consolate i
peccatori e scioglieteli dalle loro catene. O Maria, tutti siamo miserabili e abbiamo
bisogno delle vostre consolazioni; e queste siano la caparra di quelle che ci darete nel
punto di nostra morte, ma più nel cielo, dove vivete e regnate con Dio Padre, Figlio e
Spirito Santo, per tutti i secoli dei secoli. Amen.
Santa Maria, Madre della Consolazione, Avvocata del popolo reggino,prega per noi!
PREGHIERE DI GUARIGIONE INTERIORE

PREGHIERA DI GUARIGIONE INTERIORE SI SORELLA ANGELA


MUSOLESI
Signore Gesù, noi siamo qui riuniti nel tuo Santo Nome perché abbiamo fiducia in te
e ti riconosciamo come Signore dell’Universo. Ti crediamo il Cristo, Figlio del Dio
vivo e vogliamo avere in noi la tua Vita. Crediamo a Maria Vergine, alla sua Santa
Verginità e alla sua potente intercessione. Maria Santissima, ti chiediamo di pregare
tu il Signore Gesù, Re della Vita e di misericordia infinita, di intervenire nella
situazione di (nome) e di guarirlo, per il Preziosissimo Sangue che Gesù ha versato
anche per lui/lei. Chiediamo a tutti i Santi Arcangeli: a San Michele Arcangelo, a San
Raffaele Arcangelo, a San Gabriele Arcangelo, a tutti i Santi Angeli, e a tutti i Santi,
di unirsi a te e alle nostre suppliche a favore di questo/a nostro/a fratello/sorella.
Signore Gesù, tu conosci i traumi psichici che sono stati procurati a (nome) a partire
dal momento in cui è stato concepito ed era nel grembo di sua madre. Guariscilo/a da
qualunque sofferenza che è stata procurata a sua madre e a suo padre e che si è
ripercossa sulla sua psiche. Guariscilo/a da questi ricordi inconsci Gesù che alle volte
condizionano tutta la sua vita. Liberalo/a e guariscilo/a anche da qualunque
sofferenza che sua madre o suo padre gli/le hanno procurato quando ancora il corpo
di (nome) prendeva forma nel grembo di sua madre. Signore, noi ti lodiamo e ti
benediciamo perché lo stai guarendo. Grazie perché lo/a stai sanando da queste ferite.
Signore Gesù, ti chiediamo ora di guarirlo/a dal trauma della nascita, e dalle
sofferenze che ha patito quando è nato/a. Ti rendiamo grazie, perché tu eri lì pronto
ad accoglierlo tra le tue braccia. Fa’ sentire a questo nostro fratello quanto è
importante per te, e che è per questa ragione che lo hai chiamato alla vita,
all’esistenza. Lo hai chiamato perché lo amavi, perché lo ami. Fa’ che senta la tua
tenerezza Signore Gesù, la tenerezza infinita che tu hai per lui. Signore noi ti
porgiamo adesso la sua infanzia, Signore Gesù, attraverso il tuo amore guarisci nella
sua mente, nel suo cuore, nella sua anima ogni ferita causata per mancanza di amore,
per mancanza di affetto: guariscilo dal senso di solitudine che tante volte ha sentito,
dall’ansia che ha provato, dalle piccole e grandi discussioni che ha fatto con sua
mamma, suo padre o con i suoi fratelli. Signore, guariscilo da tutti i traumi che per un
qualsiasi motivo ha provato sentendosi trascurato o ingiustamente punito da sua
madre, da suo padre, o da qualche altro suo famigliare. Forse nel corso degli anni non
ha potuto accettarli perché non si è mai sentito veramente accettato da loro o non si è
sentito sufficientemente amato. Signore guariscilo da queste sofferenze. Intervieni
Signore, intervieni: vieni a portare il tuo Regno, la tua Vita, a questo nostro fratello.
Fa che possa perdonare chi lo ha ferito in quegli anni, dona a ... la forza del perdono.
Egli te la chiede. Ora ti chiediamo Gesù di sanare in questo nostro fratello le ferite
causate da coloro che lo hanno guardato con rancore, da coloro che sono stati troppo
severi con lui, che lo hanno castigato e in qualche modo gli hanno reso la vita
spiacevole. Intervieni, Signore, intervieni, sana queste ferite. Guariscilo, Signore,
guariscilo. Donagli un grande amore, perché perdonando chi lo ha ferito possa
ricordare con serenità i dolori fisici e spirituali che ha provato, e gioire della nuova
vita in te. Ti ringraziamo Signore e ti benediciamo, perché tu lo hai già rinnovato. Ti
ringraziamo perché lo hai già guarito. Lode e gloria a te. Ti porgiamo adesso le
sofferenze della sua adolescenza e della sua giovinezza. Signore tu lo sai quante volte
si è sentito umiliato, incompreso e incapace. Signore, ti chiediamo di guarirlo da tutti
i ricordi spiacevoli di quel periodo, ti chiediamo di cancellare il dolore che ha provato
in quegli anni. Il dolore che ha provato per coloro che hanno parlato male di lui, che
lo hanno calunniato o per coloro che non sono stati disponibili quando lui aveva
bisogno di aiuto, per coloro che lo hanno respinto o hanno voluto troncare i rapporti
con lui. Guarisci Signore, guarisci, per le tue sante Piaghe e per il tuo preziosissimo
Sangue versato anche per lui. Fa che possa perdonare quanti lo hanno ferito e il suo
perdono giunga a queste persone. Signore, ti porgiamo adesso gli errori che ha fatto
nella sua giovinezza: tutte le volte in cui ha mancato all’alleanza che tu avevi stretti
con lui. Ti porgiamo i suoi errori che gli hanno procurato traumi fisici e traumi
spirituali. Ti chiediamo di perdonare i suoi errori di parola, quelli verso di te, quelli
verso i fratelli. Perdonalo Signore, fa che possa sentire la tua immensa misericordia,
il tuo immenso amore. Sana Signore le sofferenze della sua anima, della sua psiche,
della sua memoria. Guarisci, Signore, guarisci. Intervieni Signore, perché attraverso
questa guarigione possa arrivare ad essere come tu vuoi. Signore, ti porgiamo adesso
le difficoltà che ha avuto nel suo matrimonio, e le mancanze di affetto, di
considerazione, di attenzione, di comunicazione che gli sono state fatte. Liberalo
dallo spirito di risentimento, di amarezza, di acredine. Ti porgiamo anche i suoi
sbagli, le sue cadute e le sue debolezze, le sue azioni e le sue parole che lo hanno
ferito, che hanno ferito la sua anima perché erano mancanze di amore verso di te e
verso i parenti e i familiari. Perdonalo Signore, e guariscilo, perché possa sentire il
tuo perdono, vivere nella tua pace e perdonare di vero cuore tutti coloro da cui si è
sentito ferito. Donagli la tua tenerezza, donagli la tua pace. Fa' che possa vivere nella
tua pace. Ora ti chiediamo di togliere dal suo cuore ogni forma di angoscia, di
frustrazione. Fa’ che senta la tua carezza sul suo volto, la carezza che gli stai dando in
riparazione di ogni volta in cui si è sentito frustrato, ogni volta in cui i suoi sforzi per
essere comunione con qualche persona a lui vicina è stata vanificata da questa
persona. Abisso di tenerezza, abisso di dolcezza, fa che possa sentire il tuo abbraccio
affettuoso, la tua dolcezza, la consolazione che gli offri per ogni volta in cui è stato
ingannato, offeso, per ogni volta in cui il sole di Vita che tu sei in lui è stato offuscato
da un atto malevolo. Ti chiediamo ora Gesù-Dio, di togliere dal suo cuore ogni forma
di tristezza per coloro che sono morti: togli ogni forma di angoscia, di frustrazione, di
senso di solitudine. Ogni mancanza di serenità. Signore, tu che sei gioia quieta:
donagli la tua pace, la tua gioia. Signore del cielo e della terra, ordina tu a qualunque
forza malvagia che non gli consente di vivere nella tua Vita di lasciare questo nostro
fratello e di non tornare mai più. Comandaglielo tu Signore, te lo chiediamo per il tuo
Sangue prezioso versato per l'umanità intera. Ordina tu a qualunque spirito immondo
o schiera diabolica che gli ha procurato intime ferite che sono causa di malattie
fisiche di lasciare questo nostro fratello. Comanda tu Gesù, che sei il Signore della
Vita, allo spirito di malattia di lasciarlo. Comandaglielo tu. Grazie Signore Gesù
perché sei intervenuto. Grazie Signore perché hai guarito. Lode e gloria e
benedizione a te Signore Gesù.
PREGHIERE DI LIBERAZIONE
COSA DICE LA CHIESA SULLE PREGHIERE DI LIBERAZIONE E SUL
"COMANDO DIRETTO AI DEMONI"
di Sorella Angela Musolesi
In parte estrapolato dal libro scritto con Don Amorth ( sono l’unico scrittore al mondo
a cui lui ha consentito di mettere in un libro il suo nome accanto a quello di un altro,
quindi i due autori sullo stesso piano) con aggiunto cosa afferma la Chiesa Cattolica
(universale, non diocesana). FERMO RESTANDO CHE OGNI VESCOVO può
vietare quello che il Magistero della Chiesa non vieta, questi sono gli insegnamenti di
Don Amorth. Che non sarebbe il santo che è, se avesse detto qualcosa di sbagliato e
contro i dettami della Chiesa. Un sacerdote può recarsi a svolgere il suo carisma di
intercessione in un’altra Diocesi, come fanno in tanti. Un laico a casa sua e con i suoi
amici non può ricevere nessun divieto.
Gesù ci ha comandato di ‘liberare’ dai demoni, come ha fatto lui, non solo di
combatterli (“cacciate i demoni”: figurativamente, ‘cacciare’ significa ‘espellere’,
mandare fuori in modo brusco). Si libera qualcuno da una catena. E il maleficio è una
catena. Viene realizzata per colpire qualcuno: nella famiglia, nel lavoro, nella vita.
Per questo occorre, per liberarlo, il rito istituito dalla Chiesa; oppure le preghiere di
liberazione, che come sovente don Amorth asserisce, possono avere anche più
efficacia di un esorcismo, perché molto dipende dalla fede e dalla santità di chi
intercede, di chi le pratica. A tal fine egli racconta spesso – lo ha anche scritto- che
Santa Caterina da Siena liberava dai demoni, con delle preghiere di liberazione,
coloro che gli esorcisti non riuscivano a liberare. E come lei ottenevano lo stesso
risultato diversi altri che non erano preti nè esorcisti. San Francesco, per esempio, che
era un diacono, o San Benedetto, patrono degli esorcisti, che era un monaco. Gesù,
poi, addirittura non proibisce a un pagano, di liberare nel suo nome, e chi può dire
che quel pagano non era efficace.. (“Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i
demòni nel tuo nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri”. Ma Gesù
disse: «Non glielo proibite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio
nome e subito dopo possa parlare male di me. Chi non è contro di noi, è per noi.
Chiunque vi darà da bere un bicchiere d'acqua nel mio nome perché siete di Cristo, vi
dico in verità che non perderà la sua ricompensa». Mc. 9,38).
Nei quasi tre anni del suo ministero pubblico, Gesù avrà incontrato sì e no un
milione di persone. Eppure nei Vangeli c’è scritto che ha liberato e guarito tanta
gente. Siamo forse ora più assennati rispetto ai suoi tempi, c’è meno odio in giro? C’è
meno dolore? Significa non fidarsi di Gesù, ritenere che il demonio raramente dia
fastidio a qualcuno. Papa Francesco ha voluto avvertire più volte i fedeli dell'azione
del diavolo sull'individuo e la società: «Quante ferite il maligno infligge all'umanità:
guerre, violenze, conflitti economici che colpiscono chi è più debole, sete di denaro,
di potere, corruzione, divisioni, crimini contro la vita e contro il creato. Ma noi tutti
possiamo vincere il male che c'é in noi e nel mondo: con Cristo, con il bene».
Il messaggio del Risorto in relazione a questa problematica è stato chiaro: “Se
credete (ai Vangeli, alle opere che io ho fatto), vedrete”. Non quindi “Aspettiamo di
vedere –in modo inequivocabile, immediata, il demonio- e poi crederemo”, come
tanti ragionano, discettano, insegnano (detto per inciso: anche i ciarlatani che
affermano che non c’è nessun nesso tra satanismo e possessione, allontanano la gente
dalla verità e dalla gioia di Dio). Se non si crede che Gesù ha effettivamente liberato
tanta gente, il demonio irride e non si manifesta, non si fa trovare: non chiede di
meglio, che essere lasciato in pace.
Sto scrivendo qualcosa che ho constatato di persona. Mi è capitato più volte infatti
che durante una preghiera di liberazione da me attuata si rivelassero in modo
inequivocabile delle potenze diaboliche, di avere poi mandato quelle persone su cui
avevo pregato dal loro esorcista, che era restio a credere che la persona fosse
disturbata dal maligno, e il maligno non si è appalesato. Penso anche alle tante volte
in cui le persone si rivolgono a me dopo che diversi esorcisti hanno detto loro che
non hanno nulla, io prego su di loro – quasi sempre con l’ausilio di un gruppo di
preghiera- e si manifesta una legione demoniaca o una forte forma di vessazione.
Accade anche se pratico la preghiera per telefono.
E’ furbo, il demonio, si infila facilmente nelle mancanze di fede (e di fedeltà a
Dio). Non dimentichiamoci che Dio è amore e rigore. Non rigorismo però. Non è
eccesso di zelo. Questo è un difetto in cui può incappare chi ha convincimenti troppo
rigidi, “chiusi”…
Conoscere come intervenire per risolvere un problema assicura buone probabilità
di successo. E’ una regola semplicissima valida per ogni campo dello scibile umano.
Anche in quello dell’intercessione, ovviamente. Nel caso di specie, della liberazione
dall’azione del maligno.
Le preghiere di liberazione sono delle preghiere private, non codificate, che non
sono presenti nel Rituale per esorcisti. Alcune di esse possono essere simili a quelle
che sono nel Rituale, ma di fatto non vi sono, ed essendo delle preghiere private
chiunque le può pronunciare. Sono preghiere che sono state costruite da sacerdoti e ci
passiamo tra di noi, tra gli esperti. E le doniamo a coloro che ne necessitano, che ne
traggono ottimi benefici, stando alle loro testimonianze e a quelle dei sacerdoti che le
usano e le distribuiscono.
Chiunque le può recitare: una madre per suo figlio o per altri suoi famigliari, o per
sé stessa, o per la propria azienda. I sacerdoti, le suore, un consacrato o una persona
preparata, le può usare a favore di altre persone, soprattutto avvalendosi dell’aiuto di
un gruppo di preghiera. Particolarmente i preti e le suore, dovrebbero farle: per
donare il regno di Dio a chi si presenta da loro per sentirne la tenerezza.
Essendo delle preghiere private, non c’è bisogno di alcuna autorizzazione per
metterle in pratica: non del permesso di un parroco, né di quello di un vescovo, vi è
unicamente la necessità di credere alla potenza della misericordia di Dio. Si possono
eseguire ovunque, se non è possibile farle in una sacrestia si possono attuare in una
stanza qualsiasi di un’abitazione privata o in un teatro, perfino in un ristorante,
consiglia don Amorth. Io talora le ho fatte in macchina: a mali estremi, estremi
rimedi: bisogna essere caritatevoli.
Le preghiere di liberazione possono essere in forma implorativa (a Dio: “Gesù
liberami”, per esempio. Nel Padre nostro, l’ultima frase è una richiesta di liberazione)
o imperativa, con comando diretto al maligno.
Questo secondo gli insegnamenti di Don Amorth, che li ha ripetuti per 29 anni a
Radio Maria senza che nessuno li contestasse, e lo ha scritto nei suoi libri e detto in
ogni occasione possibile, compreso i video presenti su You tube con delle interviste
da me fatte a lui.
Secondo Amorth, che era laureato in Giurisprudenza, secondo padre Enrico dei
Servi di Maria, anche lui ex giurista e secondo me, anche io ex giurista, questa è una
definizione corretta, che noi I figli della Luce, applichiamo.
Cosa dice la Chiesa in proposito? Nulla. C’è solo un documento a firma di Ratzinger
quando era prefetto della Dottrina per la Fede, di cui parlò anche padre La Grua nella
settimana degli intercessori da cui ho poi pubblicato il mio libro sul suo
insegnamento. Questo documento è la Lettera agli Ordinari del luogo del 29
settembre 1985, che dopo una premessa (non ripresa nel brano in cui si ordina ai
vescovi di attenersi alle disposizioni) sentenzia: «Da queste prescrizioni consegue che
ai fedeli non è neppure lecito usare la formula dell'esorcismo contro satana e gli
angeli ribelli, estratta da quella pubblicata per ordine del Sommo Pontefice Leone
XIII, e molto meno è lecito usare il testo integrale di questo esorcismo. I Vescovi
procurino di avvertire i fedeli, in caso di necessità, su questa cosa. Infine, per gli
stessi motivi, i Vescovi sono invitati a vigilare affinché – anche nei casi in cui è da
escludere una vera possessione diabolica – coloro che sono privi della debita facoltà
non abbiano a guidare riunioni durante le quali vengono usate, per ottenere la
liberazione, preghiere nel cui decorso i demoni sono direttamente interrogati e si
cerca di conoscerne l'identità” chiedendo loro chi sono”.
La premessa è: “Già da alcuni anni, presso certi gruppi ecclesiastici si moltiplicano le
riunioni per fare suppliche allo scopo preciso di ottenere la liberazione dall'influsso
dei demoni, anche se non si tratta di esorcismi veri e propri; tali riunioni si svolgono
sotto la guida di laici, anche quando è presente un sacerdote. Poiché è stato chiesto
alla Congregazione per la Dottrina della Fede che cosa si debba pensare di questi
fatti, questo Dicastero ritiene necessario informare i Vescovi della seguente risposta”.
EQUI C’E’ LA RISPOSTA sopra riportata. Il dispositivo del divieto è che non si
possono fare esorcismi né “preghiere nel cui decorso i demoni sono direttamente
interrogati ”. Noi ci siamo sempre attenuti a queste disposizioni e quando padre Willy
da noi chiese “chi sei” a un demonio, io gli scrissi una email privata in cui gli
comunicai che da noi questo non si può fare, perché non vogliamo disattendere le
disposizioni della Chiesa”. Padre Willy non è più venuto da noi (non posso escludere
che a Sant’Anastasia lo abbia fatto, ma non mi riguarda. Di sicuro, con l’esperienza si
riesce a discernere lo stesso a liberare, soprattutto con il “comando diretto”comunque
se si vuole avere la protezione di Dio non si può essere in disaccordo con il Suo
rappresentante in terra, cioè la Chiesa. Occorre avere comunione con la Chiesa e con
Dio. Ho sempre ritenuta valida questa regola, tant’è che una volta mi sono anche
beccata un cazzotto, da una persona che voleva farmi fare quello che la Chiesa non
mi consente di fare). Quello che Amorth, io e padre Enrico capiamo è che l’esorcismo
è un rito, un rito, ISTITUITO DALLA CHIESA, mentre noi non facciamo un rito.
Anche se le preghiere sono simili, non sono legate a uno schema che la Chiesa ha
dato. Amorth infatti faceva sia l’esorcismo che le preghiere di liberazione, perché si
sentiva più libero. E come si sa, si può con esse anche essere più precisi, nel liberare,
perché non dovendo seguire uno schema ci si regola secondo l’esito di quello che si
capisce al momento, senza chiedere nulla. Amorth non sarebbe il santo che è e non
sarebbe in paradiso, se avesse insegnato una cosa sbagliata (a Milano quando ho detto
il suo nome un demonio ha esclamato: “Anche da morto mi dà dei problemi”!).
Perciò noi andiamo avanti. In Svizzera per la prima volta in vita mia ho tenuto una
videoconferenza, e Rosaria, che mi ha ospitato, mi ha chiesto, stimolata dagli altri, se
possono fare un cenacolo di preghiera in videoconferenza. Avevo detto loro
dell’importanza dei cenacoli presso le famiglie, ma eravamo collegati con famiglie di
diverse città, lontane le une dalle altre. Ok, si può fare Rosaria, però a patto che
ognuno INVOCHI CANTANDO lo Spirito Santo, all’inizio (non che lo facciano fare
a uno per tutti) e che a un certo punto anche altri leggano le preghiere di
guarigione/liberazione che domani ti mando: i carismi crescono mano a mano che
sono esercitati, quindi il carisma di guarigione/liberazione o gli altri carismi devono
crescere a tutti. Comunque a mali estremi, estremi rimedi: non mi è sembrata
malaccio come idea.
Abbiamo anche dei cenacoli presso le famiglie, e stimoliamo la gente ad aprirli e a
fare “Società con Gesù). Sito internet www.ifiglidellaluce.it

Circa l’esorcismo di Leone XIII Amorth diceva: “c’è il divieto di Ratzinger di dirlo in
latino (come risulta soprascritto), in italiano non compare nemmeno nel nuovo
Rituale, perciò ognuno si regoli come dice il suo vescovo”

PREGHIERA PER CHIEDERE LA FORZA DI SCACCIARE I DEMONI


Onnipotente Verbo di Dio Padre, Cristo Gesù, Signore di tutto il creato, a te che dasti
ai tuoi apostoli il potere di camminare sopra i serpenti e gli scorpioni, e il comando
veramente mirabile, di cacciare i demoni; a te che facesti precipitare Satana dal cielo
come una folgore, con la forza del tuo braccio, io rivolgo umilmente la mia supplica:
dà a me, indegnissimo tuo servo innanzi tutto il perdono dei miei peccati, e poi una
fede robusta, la forza di digiunare, la forza di pregare a lungo e il potere di pregare
per allontanare e annientare con la forza del tuo Santo Nome, per i Meriti delle Tue
Piaghe e Preziosissimo Sangue e sostenuto dalla Tua Potenza, Ogni Presenza
malefica e demoniaca che turba il tuo servo nostro fratello e o sorella (nome), di
guarirlo nello spirito, nel corpo, nella mente e nel cuore e consolarlo profondamente.
Te lo chiedo per te stesso, Signore Gesù Cristo, che devi venire a giudicare i vivi e i
morti e questo secolo nel fuoco. Amen.

PREGHIERE PER IMMOBILIZZARE I POSSEDUTI


Signore Gesù manda i tuoi santi angeli a legare i demoni che danno problemi al
nostro fratello (nome) e affinché non facciano del male a lui, non facciano del male a
noi e non ne facciano ad altri e non arrechino danno all'ambiente circostante e a tutti i
beni materiali presenti in esso. Manda le tue Sante Legioni Angeliche, guidate da S.
Michele Arcangelo, da San Raffaele Arcangelo, da San Gabriele Arcangelo, a legare
le membra di questo fratello/sorella, sotto il controllo di Satana e delle sue legioni,
affinché non facciano del male a lui, non facciano del male a noi, non ne facciano ad
altri e non arrechino danno all'ambiente circostante e a tutti i beni materiali presenti
in esso. Gesù, nel tuo Nome, impedisci agli Avversari, che ho menzionato, di
comunicare fra loro e di aiutarsi a vicenda, in qualsiasi modo. Proibisci loro di
comunicare con me e di fare qualsiasi cosa, a meno che non sia loro ordinata nel tuo
Nome. Amen.
PREGHIERA DI LIBERAZIONE IMPLORATIVA
Signore Gesù ti imploro in questo momento manda il tuo Spirito su ognuno di noi e
su questo fratello e o sorella, riempici di te, fondici, plasmaci, riempici, usaci,
guidaci, perdonaci, liberaci, guariscici, consolaci e sostienici, per la tua maggior
Gloria e il nostro maggior bene. Concedimi Signore di rievocare il Santissimo giorno
di Sabato dopo la tua morte sulla croce dove scendesti negli inferi rompendo i sigilli
e le catene delle porte dell’inferno per liberare dalla condanna tutti i giusti, ora noi ti
ringraziamo e ti glorifichiamo e ti chiediamo di mandare su ognuno di noi una sola
goccia del tuo Sangue Prezioso assieme al soffio del tuo Santissimo Spirito.
Infiammaci con il tuo Amore infinito affinché i nostri cuori sappiano davvero
perdonare ogni persona che ci fa del male, benedire chi ci maledice, amare il
prossimo nostro come noi stessi e la Santissima Trinità con tutto il cuore, con tutta
l’anima e con tutta la nostra mente. Immergi tutti noi e le nostre famiglie nel tuo
Sangue Prezioso e rivestici della tua Potente Benedizione e Protezione. Manda in
nostro aiuto, in questo momento, i tuoi Santi Arcangeli Gabriele, Michele e Raffaele,
vengano in nostro soccorso, spezzino e annientino, grazie alla potenza concessa
dall’Altissimo, ogni legame occulto, malefico, medianico e di stregoneria fatto su di
noi e sulle nostre famiglie. Per i santi meriti della Tua Croce, delle Tue Piaghe, del
Tuo Sangue e della Tua Passione slega, spezza, distruggi, annienta e disintegra ogni
male, malocchio, maleficio, maledizione, fattura, ogni rito magico e occulto, ogni
offerta satanica e ogni cosa non gradita a te e si trasformino in grazie, guarigioni,
liberazioni, consolazioni e benedizioni che scendano copiose su di….., sulla sua
famiglia e sulle sue generazioni. Custodiscila sotto il Manto Santo della Vergine
Maria affinché lei schiacci la testa del serpente ogni volta che sarà necessario per
essere allontanato dalle sua vita. Fa o Signore che la nostra Fede cresca insieme alla
nostra umiltà, donaci un cuore pronto ad amare e a perdonare affinché possiamo
pregare sempre con fede e gratitudine, mettici sotto il potente patrocinio di San
Giuseppe e concedici di pregare insieme a Te anche oggi come 2000 anni fa la
preghiera che ci hai insegnato: Padre Nostro….

PREGHIERA DI LIBERAZIONE IMPLORATIVA


Signore Gesù, Tu sei lo stesso ieri, oggi e sempre! Tu, durante la Tua vita mortale in
mezzo a noi, sei passato beneficando e sanando tutti coloro che erano prigionieri del
male, e avesti un‘immensa pietà per le anime possedute o tormentate da satana, e mai
lasciasti di liberarle con la potenza della Tua Parola. Lo stesso potere lo hai dato agli
Apostoli ed ai Tuoi discepoli e comandasti di esercitarlo, dicendo loro: “NEL MIO
NOME CACCERETE I DEMONI, GUARIRETE I MALATI, RENDERETE LA
VITA A CHI L’HA PERDUTA”. Sorretto dalla potente intercessione della Beata
Vergine Maria Immacolata, vincitrice dell’infernale nemico, Signore Gesù stendi ora
la potenza del Tuo Santo Spirito su di me, i miei cari, colleghi, amici, conoscenti e
nemici. Spirito del Signore, Spirito di Dio, Padre e Figlio e Spirito Santo, Santissima
Trinità, Vergine Maria Immacolata, Angeli ed Arcangeli e Santi tutti del Paradiso
scendete su di me. Signore Datore della vita, riempimi di Te. Spirito Santo plasmami,
riempimi, trasformami, liberami, purificami da ogni male, annientalo e distruggilo
perché possa stare bene ed operare il bene, ridonami una vita nuova ed usami per la
gloria di Dio. Sì, Spirito Santo, stendi ora la potenza del prezioso Sangue di Gesù su
di me: sul mio spirito, sul mio mondo psicologico – emozionale – affettivo e
professionale, e su tutto il mio corpo. Con la potenza dello Spirito Santo Paraclito,
per la grazia del Battesimo che è in me, nel Nome di Gesù Cristo il Nazareno sciolgo
+ spezzo, distruggo, vanifico, brucio e polverizzo il potere dei malefici, i legami
occulti, i legami ereditari, le legature, le maledizioni, la magia nera, le fatture, il
malocchio, le stregonerie, i riti vudù, le macumbe, ed il potere di tutti gli oggetti e gli
alimenti maleficati e su tutto ciò io pianto + la vittoria della Gloriosa Croce di Gesù
perché questo male non abbia più nessun potere da ora e per sempre. Gloria al Padre.
Con la potenza dello Spirito Santo Paraclito, per la grazia del Battesimo che è in me,
nel Nome di Gesù Cristo il Nazareno sciolgo + spezzo, distruggo, vanifico, brucio e
polverizzo il potere delle messe nere, i riti satanici, i culti satanici, le consacrazioni a
satana, i vincoli – sortilegi ed incantesimi satanici e su tutto ciò io pianto + la vittoria
della Gloriosa Croce di Gesù perché questo male non abbia più nessun potere da ora e
per sempre. Gloria al Padre. Con la potenza dello Spirito Santo Paraclito, per la
grazia del Battesimo che è in me, nel Nome di Gesù Cristo il Nazareno sciolgo +
spezzo, distruggo, vanifico, brucio e polverizzo il potere delle sedute spiritiche, i
poteri occulti e medianici, i poteri di sensitività – di premonizioni e chiaroveggenza,
gli oroscopi, la lettura delle carte e delle mani, il potere della negromanzia e di ogni
altra arte diabolica, e su tutto ciò io pianto + la vittoria della Gloriosa Croce di Gesù
perché questo male non abbia più nessun potere da ora e per sempre. Gloria al Padre.
Con la potenza dello Spirito Santo Paraclito, per la grazia del Battesimo che è in me,
nel Nome di Gesù Cristo il Nazareno sciolgo + spezzo, distruggo, vanifico, brucio e
polverizzo il potere dei guaritori magici, i pranoterapeuti, le aperture dei chakra, i
poteri dello yoga – del reiki ed ogni altro potere della New-Age, i poteri di Sai Baba e
della vibhuti e di ogni altro operatore occulto, i culti e le pratiche che non rendono
vero onore a Dio Trinità Santissima e su tutto ciò io pianto + la vittoria della Gloriosa
Croce di Gesù perché questo male non abbia più nessun potere da ora e per sempre.
Gloria al Padre. Con la potenza dello Spirito Santo Paraclito, per la grazia del
Battesimo che è in me, nel Nome di Gesù Cristo il Nazareno sciolgo + spezzo,
distruggo, vanifico, brucio e polverizzo il potere di ogni maleficio venefico, di ogni
maleficio amatorio, di ogni maleficio di legamento, di ogni maleficio di transfert, di
ogni maleficio di malattia, pazzia ed infelicità, di ogni maleficio di putrefazione e
qualsiasi altro lavoro infernale che sia stato fatto su e contro di me dai miei antenati o
da qualsiasi altra persona tuttora vivente o già defunta, o in cui vi sono incorso io
stesso, in modo consapevole o inconsapevole. Su tutto ciò io pianto + la vittoria della
Gloriosa Croce di Gesù perché questo male non abbia più nessun potere da ora e per
sempre. Gloria al Padre. A gloria di Dio Trinità Santissima, con la potenza dello
Spirito Santo per la grazia del Battesimo che è in me e per la potente intercessione
della Beata Vergine Maria Immacolata, nel Nome di Gesù Nazareno sciolgo, spezzo +
e disintegro ogni legame che sussiste tra me, i miei cari e Satana e qualsiasi altro
spirito immondo e malvagio, e con tutte le persone legate a Satana, vive o defunte.
Nel Nome di Gesù Cristo, il Crocifisso Risorto, sciolgo, spezzo + disintegro,
nullifico, vanifico e brucio il potere dell’infestazione diabolica, della possessione
diabolica, della vessazione e dell’ossessione diabolica; e caccio via da me + tutto
questo genere di male malvagio e diabolico; tutto ciò che è male, peccato, invidia,
gelosia, odio, divisione e perfidia; ed anche la malattia fisica, psichica, morale,
spirituale e diabolica. Gloria al Padre. Signore Gesù per la potenza del Tuo prezioso
Sangue nel Tuo Santo ed Onnipotente Nome, vieni Tu a sciogliere, spezzare,
distruggere, neutralizzare e bruciare tutti questi mali nell’inferno perché non abbiano
mai più a toccare me, la mia famiglia, la mia discendenza e nessun’altra creatura al
mondo. Gloria al Padre. Nel Nome del Signore Gesù Cristo, nostro unico Salvatore e
Liberatore, con la potente intercessione della Beata Vergine Maria Immacolata,
nemica acerrima di satana, Ordino e Comando con la forza di Dio Trinità Santissima
a tutti gli spiriti immondi, a tutte le presenze che mi molestano di lasciarmi
immediatamente, di lasciarmi definitivamente e di andare nell’inferno eterno,
incatenati da S. Michele Arcangelo, da S. Gabriele Arcangelo, dal mio Angelo
Custode, schiacciati sotto il calcagno della Vergine Santissima Immacolata. Ave
Maria. Signore Gesù, liberami! Signore Gesù, caccia via satana; caccialo nell’inferno,
ricaccialo nell’inferno. Te lo chiedo nel Tuo Nome. Te lo chiedo per intercessione
della Beata Vergine Maria Immacolata. Te lo chiedo con la forza dello Spirito Santo.
Signore Gesù, liberami! Signore, liberami. Liberami! Grazie, Gesù! Grazie, Gesù!
PREGHIERA PER SPEZZARE I MALEFICI (P. Robert De Grandis)
O Padre Celeste ti amo, ti lodo e ti adoro. Ti ringrazio per avere inviato il Tuo Figlio
Gesù che ha vinto il peccato e la morte per la mia salvezza. Ti ringrazio per aver
donato lo Spirito Santo, che mi dà forza, mi guida e mi conduce alla pienezza della
vita. Ti ringrazio per Maria, mia Madre Celeste, che intercede con gli Angeli e i Santi
per me.
O Signore Gesù Cristo, mi prostro al piede della Tua Croce e ti chiedo di coprirmi col
Tuo Preziosissimo Sangue, che scaturisce dal tuo Sacratissimo Cuore e dalle Tue
Santissime Piaghe. Lavami, o mio Gesù, nell’acqua viva che sgorga dal Tuo Cuore.
Signore Gesù, ti chiedo di circondarmi con la tua Santa Luce.
Padre Celeste, fa che l’acqua guaritrice del mio battesimo rifluisca indietro nel tempo
attraverso le generazioni materne e paterne, affinché l’intera mia famiglia sia
purificata da Satana e dal peccato. Prostrato davanti a Te, o Padre, Ti chiedo perdono
per me stesso, per i miei parenti, per i miei antenati, per ogni invocazione di potere
che li ha posti in contrasto con Te, o che non abbia dato un vero onore al nome di
Gesù Cristo.
Nel Santo nome di Gesù io reclamo ora qualsiasi mia proprietà, fisica o spirituale,
che sia stata sottoposta alla giurisdizione di Satana, per rimetterla sotto la Signoria di
Gesù Cristo. Per il potere del Tuo Santo Spirito rivelami o Padre ogni persona che ho
bisogno di perdonare, e ogni area di peccato non confessato. Rivelami, o Padre,
quegli aspetti della mia vita che non Ti sono graditi, o quelle vie che hanno potuto
dare a Satana la possibilità di introdursi nella mia vita.
O Padre, io Ti dono ogni mancanza di perdono. lo dono a Te tutti i miei peccati; Ti
dono tutte quelle vie di cui Satana è in possesso nella mia vita. Grazie per il Tuo
perdono e il Tuo amore. Signore Gesù, nel Tuo Santo Nome io lego tutti gli spiriti
dell’aria, dell’atmosfera, del vento, dell’acqua, della terra, del fuoco, del sottosuolo e
degli inferi. Lego inoltre, nel nome di Gesù Cristo, tutti gli emissari del potere
satanico e reclamo il preziosissimo sangue di Gesù sull’aria, sull’atmosfera,
sull’acqua, sulla terra e sui suoi frutti. Ordino a tutti costoro di andare direttamente da
Gesù, senza manifestazione di sorta e senza nuocere né a me né a nessun altro, di
modo che Gesù possa disporre di me e di loro secondo la Sua Santa Volontà.
Nel Nome Santo di Gesù io rompo e sciolgo ogni maledizione, malocchio,
incantesimo, sortilegio, trappola, bugia, ostacolo, tradimento, deviazione, influenza
spirituale, presagio e desiderio diabolico, sigillo ereditario conosciuto e sconosciuto,
e qualsiasi disfunzione e malattia derivante da qualsiasi origine, incluse le mie colpe
e i miei peccati.
Nel Santo Nome di Gesù io spezzo la trasmissione di ogni voto satanico,
consacrazione a Satana, vincolo, legame spirituale e lavoro infernale. Nel nome di
Gesù spezzo e sciolgo tutti i legami e i loro effetti con astrologi, indovini,
chiaroveggenti, medium, guaritori, lettori di sfere di cristallo; lettori della mano;
pranoterapisti, aderenti al movimento della Nuova Era; praticanti di reiki e di yoga,
operatori dell’occulto, lettori di carte e tarocchi; santoni, operatori psichici; adepti di
culti satanici e di spiriti guida; maghi, streghe ed operatori Voodoo. Nel Santo Nome
di Gesù, io sciolgo tutti gli effetti della partecipazione a sedute medianiche e
spiritiche, scritture di oroscopi, scritture automatiche, preparazioni occulte di
qualsiasi specie, e di qualsiasi forma di venerazione che non offre un vero onore a
Gesù Cristo.
“Ecco, Dio è la mia salvezza; io confiderò, non temerò mai, perché mia forza e mio
canto è il Signore, Egli è stato la mia salvezza” (Is 12,2).
Amen. Alleluja. Amen
PREGHIERA DI LIBERAZIONE
Mi pongo alla Presenza di Gesù Cristo e mi sottometto alla Sua Signoria.Mi rivesto
dell’armatura di Dio per poter resistere alle insidie del Diavolo. Mi mantengo ben
saldo, cinti i fianchi con la verità, rivestito con la corazza della Giustizia. Tengo
sempre in mano lo scudo della Fede, con il quale posso spegnere tutti i dardi infuocati
del Maligno. Prendo anche l’elmo della Salvezza e la spada dello Spirito, cioè la
Parola di Dio. Gesù Cristo, Crocefisso, Morto e Risorto, per la Gloria del tuo Nome,
lega tutti gli Spiriti dell’aria, dell’atmosfera, dell’acqua, del fuoco, del vento, della
terra, del sottoterra e degli Inferi. Lega anche l’influenza di qualsiasi Anima, persa o
errante, che possa essere presente e di qualunque Emissario del Potere Satanico o di
qualsiasi Riunione di Streghe, Maghi o Adoratori di Satana, che possano essere
presenti in qualche forma preternaturale. Invoco il Sangue di Gesù, nell’aria, nel
fuoco, nel vento, sulla terra e su tutti i suoi frutti che sono intorno a noi, negli abissi e
negli Inferi. Gesù, nel tuo Nome, impedisci agli Avversari, che ho menzionato, di
comunicare fra loro e di aiutarsi a vicenda, in qualsiasi modo. Proibisci loro di
comunicare con me e di fare qualsiasi cosa, a meno che non sia loro ordinata nel tuo
Nome. Gesù, sigilla con il tuo Sangue questo luogo, tutti i presenti, i loro famigliari, i
loro amici, le loro case, ogni loro avere e le fonti del loro guadagno (da ripetersi tre
volte). Gesù Cristo, proibisci a tutti gli Spiriti perduti, Streghe, Gruppi Satanici o loro
Emissari, Sudditi o Capi di Reami, di recarmi danno, vendicarsi su di me, la mia
famiglia, i miei amici o di causare deterioramento a qualsiasi cosa da noi posseduta.
Gesù Cristo, per i meriti del tuo Sangue Prezioso, tronca e dissolvi ogni maledizione,
maleficio, incantesimo, magia, legatura, trabocchetto, artificio, stratagemma,
menzogna, impedimento, ostacolo, inganno, deviazione o distrazione, catene o
influenze spirituali. Vinci, o Signore, anche ogni malattia del corpo, dell’Anima, della
mente, presente in noi o in questo luogo, sia essa stata causata dai nostri propri
peccati ed errori o provocata da qualsiasi Agente (da ripetersi tre volte). Ora, colloco
la Croce di Gesù Cristo nella mia persona ed in tutte le Generazioni del mio “Albero
Genealogico” ed esigo, nel Nome di Gesù Cristo, che non ci sia comunicazione
diretta fra nessuna di queste Generazioni. Ogni comunicazione sia filtrata attraverso il
Prezioso Sangue di Gesù. Maria Immacolata, rivestimi della Luce, della Potenza della
tua Fede. Padre, ordina agli Angeli ed ai Santi di assistermi. Grazie, Gesù, perché sei
la mia Speranza, la mia Giustizia, la mia Santificazione, la mia Redenzione. Mi affido
al Ministero dello Spirito Santo, per ricevere la sua reale guarigione
intergenerazionale. Gloria. Amen
PREGHIERA LIBERAZIONE E GUARIGIONE PER LE SANTE PIAGHE
Padre Santo, Dio onnipotente e misericordioso, nel nome di Gesù Cristo, per
l’intercessione di Maria Vergine, Ti preghiamo: manda su di noi il tuo Santo Spirito.
Spirito del Signore, fondici, plasmaci, riempici di Te, usaci esaudiscici e
guariscici.Vieni Santo Spirito (7 volte).
Signore Gesù, eccomi qui davanti a Te: vengo a darti lode, onore e benedizione per
l’amore che Tu hai verso di me; umilmente mi prostro ai piedi della tua croce, per
implorare il tuo perdono per i miei molti, gravi, peccati e la guarigione dai traumi
della mia vita passata. Purificami col tuo Sangue prezioso e abbi compassione di me,
affinché inizi un processo di guarigione e liberazione. Gesù, confido in te. Signore
Gesù, ti lodo perché hai voluto assumere la nostra condizione umana, per farti vicino
a noi. Gesù, spero in te.
Signore Gesù, ti adoro per la tua obbedienza al Padre, perché sei morto in croce per la
nostra salvezza, distruggendo il regno delle tenebre. Gesù, credo in te.
O Gesù, buon pastore e medico delle anime nostre, che passando dalla Galilea sanavi
gli ammalati, liberavi gli indemoniati e risuscitavi i morti, ora guarda con amore alla
mia afflizione e abbi misericordia di me. Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me.
Ora ti supplico, Signore Gesù, stendi la Tua mano potente e guarda alla mia fragilità
umana, perché nel tuo amore possa essere sanato da ogni male.
Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me. O mio Redentore, donami per mezzo delle
tue sante piaghe la conversione del cuore e la salute dello spirito, del corpo e della
mente. Gesù, figlio di Davide, abbi pietà di me.
Per la tua santa e sanguinosa piaga della mano destra, libera il mio cuore (…).
Caro Gesù, ora che conosci la mia sofferenza, ti chiedo, per il tuo amore: abbi pietà di
me, liberami, salvami, guariscimi e donami una vita nuova.
Gesù , per le tue sante piaghe, abbi pietà di me.
Per la tua santa e sanguinosa piaga della mano sinistra, liberami da ogni male del
passato, specialmente purifica il mio albero genealogico materno e paterno, perdona i
peccati dei miei antenati defunti e spezza ogni catena del male che tenesse me e la
mia famiglia legati a maledizioni, e malattie ereditarie; brucia questi mali affinché
possa essere liberato davvero. Gesù per le tue sante piaghe, liberami.
Per la tua santa e sanguinosa Piaga del piede destro, liberami da ogni maleficio
occulto, specialmente dallo spirito di superbia, egoismo, vendetta, arroganza,
amarezza, brutalità, confusione, crudeltà, tradimento, invidia, paura, odio,
insicurezza, gelosia, orgoglio, risentimento, terrore, impurità, tristezza, ansia,
depressione, disturbo spirituale, mentale, morali e qualunque ferita o altro male
presente nel mio cuore. Gesù, per le tue sante piaghe, guariscimi.
Per la tua santa sanguinosa piaga del piede sinistro, liberami dal diavolo, causa e
origine di ogni male e peccato. Per il tuo prezioso sangue, sigillo me, la mia vita e
quanto mi appartiene al tuo Nome Santo potente che è Gesù. Gesù, per le tue sante
piaghe, salvami.
Per il tuo santo e sanguinante capo trafitto da pungentissime spine, guariscimi dalle
malattie fisiche, rinvigoriscimi ogni cellula malata del mio corpo e donami la
completa guarigione da tutti i mali incurabili, sempre secondo la tua santa volontà
(…). Signore Gesù, con il sangue versato dal tuo campo santo e benedetto, guariscimi
e irradia su di me una potente luce d’amore, che scaturisce dal tuo cuore santo e
misericordioso e sana tutte le mie infermità. Gesù, per le tue sante piaghe, perdonami.
Per la tua santa sanguinosa piaga del costato, metto davanti a te le mie sofferenze,
specialmente quella dei miei familiari, amici e quelli che si affidano alle mie
preghiere; ti supplico, Signore, guarda con occhi di benevolenza a noi tuoi figli e
manda il tuo spirito d’amore, affinché rinnovi la faccia della terra. Gesù, per le tue
sante piaghe, consolami.
Per tutti i dolori che passasti nell’Orto del Getsemani, nella flagellazione alla
colonna, per la piaga alla spalla destra, per le tue santi lividure, per la crocifissione,
morte e Resurrezione, accogli nel tuo cuore misericordioso le intenzioni che in questo
momenti ti offro (…). Gesù, per le tue sante piaghe, ascoltami.
O buon Gesù, Tu sai e conosci ogni nostra sofferenza, ascoltami, per le preghiere e le
lacrime della tua e nostra madre celeste Maria, perché tu nulla rifiuti a colei che ti
amò tanto; per l’intercessione dell’Arcangelo San Michele, di San Giuseppe, di San
Giuda Taddeo, di San Benedetto, di San Charbel, di San Pio da Pietrelcina, di San
Espedito, di San Giovanni Paolo II, di Santa Gemma Galgani e di tutti gli Angeli, i
Santi e le anime del purgatorio, donami la tua divina misericordia. Amen.
Grazie, Gesù, lode e gloria a Te! (Pater, Ave, Gloria).
Visita, o Signore, te ne preghiamo, la nostra casa e tieni lontano da essa ogni insidia
del nemico: vi abitino i tuoi Santi Angeli e ci custodiscano in pace e la tua
benedizione sia sempre su di noi. Per Cristo, nostro Signore. Amen.
Avanti la croce di Cristo, fuggite, potenze nemiche; vince il leone della Tribù di
Giuda, il discendente di Davide. Alleluia! Alleluia!
Discenda, dalle piaghe gloriose di Gesù, il suo sangue benedetto e prezioso e fluisca
nel mio organismo malato, guarendo ogni malattia spirituale, mentale e corporale.
Scenda su di me, sulla mia famiglia, su tutti gli amici, su coloro che si affidano alle
mie preghiere e sul mondo intero la tua divina misericordia. Per intercessione della
Vergine Maria Immacolata, che soglie i nodi e di tutti i Santi, ci benedica e ci
protegga Dio onnipotente:Padre, Figlio e Spirito Santo. Amen!
“Mio Dio, ti amo! Abbi pietà di noi e del mondo intero!”.
PREGHIERA SCRITTA DA DON GABRIELE AMORTH
"Spirito del Signore, Spirito di Dio, Padre, Figlio e Spirito Santo, SS.Trinità, Vergine
Immacolata, angeli, arcangeli e santi del paradiso, scendete su di me: Fondimi,
Signore, plasmami, riempimi di te, usami. Caccia via da me le forze del male,
annientale, distruggile, perché io possa stare bene e operare il bene. Caccia via da me
i malefici, le stregonerie, la magia nera, le messe nere, le fatture, le legature, le
maledizioni, il malocchio; l'infestazione diabolica, la possessione diabolica,
l'ossessione diabolica; tutto ciò che è male, peccato, invidia, gelosia, perfidia; la
malattia fisica, psichica, spirituale, diabolica. Brucia tutti questi mali nell'inferno,
perché non abbiano mai più a toccare me e nessun'altra creatura al mondo. Ordino e
comando con la forza di Dio onnipotente, nel nome di Gesù Cristo Salvatore, per
intercessione della Vergine Immacolata, a tutti gli spiriti immondi, a tutte le presenze
che mi molestano, di lasciarmi immediatamente, di lasciarmi definitivamente, e di
andare nell'inferno eterno, incatenati da S.Michele arcangelo, da S.Gabriele, da
S.Raffaele, dai nostri angeli custodi, schiacciati sotto il calcagno della Vergine
Santissima. Amen."
Preghiera di intercessione a Padre Candido
Dio Carità, ti ringraziamo Per aver donato alla tua Chiesa il Servo di Dio Padre
Candido Amantini, Passionista, e per aver fatto risplendere in lui
la potenza redentrice della tua misericordia.
Egli, sull’esempio di Cristo medico delle anime E dei corpi “passò sanando e
beneficando Coloro che erano sotto il potere delle tenebre e del maligno”.
Dando luce e speranza ai cuori sfiduciati E lontani da te; a immagine di Gesù buon
pastore fu maestro e guida per coloro che si rivolgevano a lui
nel Sacramento della Penitenza e nella direzione spirituale.
Conformandosi a Cristo Crocifisso Offrì le sue sofferenze E la sua vita per il bene
della Chiesa E della sua Congregazione.
Ti chiediamo, per sua intercessione, di concederci, secondo la tua volontà,
le grazie che imploriamo…
Nella speranza che egli sia presto annoverato Nel numero dei Beati. Amen.
PREGHIERA IMPLORATIVA
Signore Gesù, credo che sei vivo e risorto. Credo che sei presente realmente nel
Santissimo Sacramento dell’altare e in ciascuno di noi che crediamo in te. Ti lodo e ti
adoro. Tu sei la pienezza della vita, tu sei la risurrezione e la vita, tu, Signore, sei la
salute dei malati. Oggi ti voglio presentare i mali di mio............ Ti chiedo di avere
compassione di lui. Visitalo per il tuo Vangelo, affinché ti riconosca come vivo,
presente nella tua Chiesa, e arrivi alla fede e in te. Ti supplico, Gesù, abbi
compassione di lui, Signore, benedicilo e fa che possa acquistare la salute spirituale.
Te lo chiedo, Gesù, per il potere delle tue Sante Piaghe, per la tua Santa Croce e per il
tuo Preziosissimo sangue. Guariscilo dalle ferite che si è fatto per il male che ha fatto,
Signore. Signore, tu hai guarito e liberato tanti anche per la fede di coloro che ti
chiesero aiuto per loro, hai guarito il paralitico anche per la fede di coloro che te lo
portarono: intervieni Gesù, per la fede che ho in te. Guariscilo Signore, intervieni e
sana. Donagli la Vita, la Vita in abbondanza. Te lo chiedo per l’intercessione di Maria
Santissima, tua mare, la vergine dei dolori, che era presente presso la tua croce.
DEMONI E LEGIONI VARIE
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il Suo Preziosissimo Sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, tra essi:
San Francesco, Santa Gemma Galgani, San Padre Pio, Santa Caterina da Siena, San
Giuda Taddeo, San Paolo di Tarso, San Paolo della Croce, San Giovanni Paolo II, San
Giuseppe, San Charbel, i pastorelli di Fatima Giacinta e Francesco, San Leopoldo
Mandic, Don Gabriele Amorth, io comando e ordino a Satana e alle sue legioni, a
Belzebul e alle sue legioni, a Lucifero e alle sue legioni, a Dan e alle sue legioni, ad
Abù e alle sue legioni, a Asmodeo e alle sue legioni, ad Alimai e alle sue legioni e a
ogni altra legione diabolica, spiritica e di stregoneria, a ogni legione di magia, di
distruzione e di autodistruzione di andare via immediatamente da (nome della
persona su cui si sta pregando), dalla sua vita, dalla sua esistenza, dalla sua casa, dai
suoi affetti, dalla sua salute, dal suo lavoro e di non tornare mai più. Io lo comando e
ordino nel nome di Cristo Gesù, il risorto, Dio vivo.
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il Suo Preziosissimo Sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, San Giovanni Paolo II, San Giuseppe, San Charbel, i pastorelli di Fatima
Giacinta e Francesco, e con l’intercessione delle anime del purgatorio, in particolare
degli esorcisti che sono nel purgatorio, con l’intercessione di tutti i martiri e del
sangue dei martiri, io comando e ordino a ogni altra legione diabolica, spiritica e di
stregoneria, di sciagura e di sventura, a tutti gli spiriti immondi di fallimento
affettivo, lavorativo, sentimentale, sessuale a tutte le legioni di debito, di miseria, di
malattia fisica, mentale e spirituale, di andare via immediatamente da (NOME della
persona), dalla sua vita, dalla sua persona, dai suoi affetti, dalla sua discendenza,
dalla sua casa, dalla sua camera da letto, dal suo letto, dai suoi abiti e di non tornare
mai più. Io lo comando e ordino nel santo nome di Gesù Cristo, Dio vivo, il Risorto.
LEGIONI DI DIVISIONE
Per la potenza del Santo nome di Gesù e del Suo Preziosissimo Sangue che ha vinto
gli inferi, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i
Santi Arcangeli, tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi io ordino a Satana, a Lucifero, a
Belzebul, a Dan, a Abù, a Alimai e Asmodeo e alle loro legioni diaboliche, a
qualunque spirito demoniaco di separazione, di litigio, di discordia, di
incomprensione, di inimicizia, di risentimento, di lasciare immediatamente (nome
della persona) e di non tornare mai più. Signore Gesù, tu che sei il Cristo, vieni a
donare la tua pace, la tua vita, la tua luce, la tua gioia, tu che sei il re della vita e di
misericordia infinita.
CATENE DIABOLICHE
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue e la potente
intercessione di Maria Santissima e di San Michele Arcangelo, e di tutti i Santi, io
rompo le catene di Satana nei confronti di….., io rompo le catene di Satana nei suoi
confronti, io rompo le catene di Belzebul nei suoi confronti, io rompo le catene di
Lucifero nei suoi confronti, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni catena
maligna, spiritica, di stregoneria e di magia fatta nei confronti di…., la spezzo e la
rompo, la sciolgo e l’anniento e la lego alla Croce di Gesù, Dio vivo, il Risorto. Per
la potenza del Santo nome di Gesù e del Suo Preziosissimo Sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i
Santi Arcangeli, tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi io rompo le catene di Satana, di
Lucifero, di Belzebul e di ogni legione diabolica di cui è vittima (nome della persona)
le sciolgo e le lego alla croce di Gesù. E le pongo sotto il potere del Preziosissimo
Sangue di Gesù.
INFLUENZA DIABOLICA
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni influenza diabolica che (…..) subisce a causa
di invidia, gelosia, odio, rancore, mancanza di perdono, ogni maledizione, augurio di
morte, di sventura, di sciagura, fatto da maghi, da maghe, da cartomanti, da
fattucchiere, da qualcuno che la odia. Sì Gesù, nel tuo nome e con l’intercessione di
Maria Santissima io spezzo e rompo sciolgo e anniento ogni influenza diabolica che
(nome) subisce a seguito di incantesimi, fatture, stregonerie di vario genere fatte a lei
e ai suoi famigliari. Li spezzo e li rompo, li sciolgo e li anniento (ripetere). Signore
Gesù, nel tuo santo nome io spezzo e rompo questi mali malefici e i loro effetti. Fa’
cessare Signore Gesù, anche tutti gli effetti negativi che si sono infiltrati nell’albero
genealogico di (….). Libera Signore Gesù, libera per il tuo Sangue prezioso, per le
tue Santissime Piaghe, per la tua Santa Croce con cui hai vinto la morte. Libera da
qualunque contaminazione malvagia che proviene a (nome) dalle sue generazioni
passate.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi
San Francesco, San Padre Pio, Sant’Antonio da Padova, Santa Gemma Galgani, San
Giovanni Paolo II, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni influenza diabolica che
….......... subisce a causa di invidia, gelosia, odio, rancore, di una maledizione, un
augurio di morte, di sventura, di sciagura, fatto da maghi, da maghe, da cartomanti,
da fattucchiere, da qualcuno che mi odia. Sì Gesù, nel tuo nome e con l’intercessione
di Maria Santissima io spezzo e rompo ogni influenza diabolica che......... subisce a
seguito di incantesimi, fatture, stregonerie di vario genere fatte a lei e ai suoi
famigliari. Signore Gesù, nel tuo santo nome io spezzo e rompo questi mali malefici e
i loro effetti.
Fa’ cessare Signore Gesù, tutti gli effetti negativi, libera Signore Gesù, libera per il
tuo Sangue prezioso, per le tue Santissime Piaghe, per la tua Santa Croce con cui hai
vinto la morte. Grazie Signore, grazie per la tua misericordia, grazie per la tua vittoria
sulla morte e sul peccato. Grazie, mio Dio e mio Re.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo Sangue Prezioso versato per l’umanità
intera, io prendo qualsiasi spazio mentale, spirituale e fisico che sia stato consegnato
a Satana nonché a qualunque altra forza malvagia e diabolica da …. o dai suoi
famigliari, e la pongo sotto il potere del Sangue di Gesù Cristo. Spirito Santo, fa
fluire il sangue di Gesù come un fiume di liberazione su …......., interrompi e spezza
ogni legame malefico, ogni comando e impulso demoniaco e di stregoneria. Spirito
Santo, te lo chiedo con l’intercessione di Maria Vergine: fa fluire il Sangue di Gesù
su......., all’interno del mio stomaco, del mio apparato digerente, in ogni organo del
mio corpo. Che …...... sia guarita e liberata da tutto ciò che è mancanza di comunione
con te. Liberala da ogni spirito immondo, da ogni trasmissione di vendetta, rancore,
violenza, inganno, gelosia. Liberala da ogni spirito di amarezza, risentimento verso
gli altri, risentimento verso me stessa. Cristo Gesù, a te nulla è impossibile, tu sei
Dio. Vieni a portare la tua pace, la tua vita, perché tu sei il Re della vita e di
misericordia infinita. E noi ti amiamo, noi ti adoriamo, noi vogliamo vivere della tua
vita, della tua pace, della tua gioia. Grazie Signore Gesù, lode e gloria a Te. Amore
mio, Gesù-Dio, grazie perché hai vinto.

COMANDO AI DEMONI
Nel nome di Gesù Cristo, per il suo preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, con l’intercessione della Vergine Maria e di tutti i santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo; di tutti i Santi Arcangeli; di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco e di San Padre Pio, io comando a qualunque spirito
demoniaco di separazione, di litigio, di discordia, di incomprensione, di inimicizia, di
risentimento, di lasciare immediatamente (nome) e di non tornare mai più. Per la
potenza del Santo nome di Gesù e del suo preziosissimo sangue che ha vinto la
morte, che ha vinto gli inferi, con l’intercessione di Maria Santissima, io ordino a
qualunque spirito maligno mandato da Satana, da Lucífero, da Belzebul, da Asmodeo,
da Dan, da Alimai e da qualunque altro spirito demoniaco, di lasciare
immediatamente (nome della persona) e di non tornare mai più. Io vi ordino di andare
immediatamente ai piedi della croce di Cristo. Per la potenza della Santa Croce di
Gesù e delle sue Sante Piaghe, io ordino a qualunque spirito immondo di malattia
mentale, psichica e física, a qualunque spirito di oscuramento dell’intelligenza, di
incapacità di decisione, a qualunque spirito di violenza, di pazzia, di andare via
immediatamente da questa persona. Signore Gesù vieni a donare la tua pace, la tua
vita, tu che sei il re della vita e di misericordia infinita.
Per la potenza del tuo santo nome signore Gesù io ordino a qualunque spirito di
infestazione nei sogni, nelle visioni e nei rumori, a qualunque spirito di sessualità
cattiva e perversione sessuale, di lasciare immediatamente (nome), lo comando e
ordino nel nome di Cristo Gesù. Grazie Signore perché sei intervenuto, grazie perché
hai liberato. Per la potenza del tuo santo nome Gesù, io ordino a qualunque spirito di
tristezza, di depressione, di ansia esagerata, di disperazione, di frustrazione, di andare
via immediatamente da (nome). Libera (nome della persona) da qualunque forza
malvagia che le procura un male fisico: liberala da ogni risentimento che ha verso se
stessa, da ogni risentimento che ha verso gli altri, liberala dall’ansia, dallo spirito di
angoscia, di acredine e da qualunque altra forza malvagia che le procura un dolore
fisico.

CONTRO DEMONI E LORO LEGIONI


Nel nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità intera, con
l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi
Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi, tra essi San Padre Pio, San
Francesco, San Giuseppe, Sant’Antonio da Padova, io comando e ordino a Satana, a
Belzebul, a Lucifero, a Dan, ad Abù, ad Asmodeo, ad Alimai ed a ogni altro spirito di
separazione, odio, vendetta, a ogni legione diabolica, spiritica e di stregoneria, di
andare via immediatamente da me, dalla mia vita, dalla mia persona, dalla mia
esistenza, dal mio lavoro, dalla mia casa e di non tornare mai più. Io lo comando e
ordino nel santo nome di Gesù.
LEGIONI DIABOLICHE
“Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con la potente intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i
Santi, io comando e ordino a qualunque forza malvagia e a qualunque schiera
diabolica che dà dei problemi a.. (nome della persona per cui si sta intercedendo) di
lasciarlo immediatamente e di non tornare mai più. Io lo comando e ordino nel santo
nome di Cristo Gesù

CONSACRAZIONE A SATANA FATTA SU QUALCUNO


ATTENZIONE CHE SPESSO CONSACRANO A SATANA UNA PERSONA O I
SUOI FIGLI, PERCIO’ OCCORRE SPEZZARE SEMPRE ANCHE OGNI
CONSACRAZIONE CHE È STATA FATTA A SATANA PER SE’ E I PROPRI
FIGLI. NON È UNA COSA SECONDARIA, dopo avere fatto la consacrazione ogni
giorno per lungo tempo della persona al sacro cuore di Gesù.

Nel santo nome di Cristo Gesù, per il suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni
consacrazione satanica fatta nei miei confronti, sulla mia persona, sulla mia vita, sulla
mia esistenza, ogni patto satanico fatto su di me e consacro la mia vita, la mia
esistenza, la mia persona, al Cuore Misericordioso di Gesù e di Maria Santissima
Nel santo nome di Gesù, per il suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità intera,
con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di
San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli. di tutti i Santi e delle anime del
purgatorio, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni consacrazione a Satana fatta di
(nome della persona) e la lego alla Croce di Gesù.

PATTI E RITI SATANICI


Nel santo nome del Signore Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i
Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di
tutti i Santi, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni patto satanico, ogni rito
demoniaco e ogni augurio malefico fatto su di me, sulla mia persona, sulla mia vita,
sulla mia esistenza, sui miei affetti, sulla mia casa. Lo sciolgo e lo anniento nel nome
di Gesù, l’unico Signore del mondo. Nel santo nome del Signore Gesù, con
l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di San
Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in particolare di San
Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da Padova, di San
Giovanni Paolo II, di San Giuda Taddeo, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni
legame occulto fatto tramite rito satanico e demoniaco, ogni legame medianico, ogni
augurio di morte, di sventura e di sciagura ogni augurio di fallimento fatto su di me,
sul mio matrimonio, sui miei figli, su mio marito, sulla mia famiglia, sulla mia casa.
Io lo spezzo e lo rompo nel nome di Gesù.

PREGHIERA PER SPEZZARE I SIGILLI SATANICI


(Ripetere la seguente preghiera tre volte in onore del Padre, del Figlio e dello Spirito
Santo in quanto i
sigilli satanici vengono impressi bestemmiando tre volte la SS. Trinità)
"Nel nome Santo di Gesù io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni maledizione,
stregoneria, incantesimo, insidia, trappola, menzogna, ostacolo, inganno, deviazione,
influenza spirituale, desideri malvagi, legami ereditari conosciuti e sconosciuti ed
ogni disfunzione e malattia di ogni tipo, compresi quelli derivanti da miei errori e
peccati. Nel nome di Gesù io sciolgo e anniento la trasmissione di ogni patto
satanico, fattura, legame spirituale ed opera satanica. Nel nome di Gesù io spezzo e
rompo ogni legame ed ogni effetto dei legami con: astrologi, cartomanti,
chiaroveggenti, medium, movimento del New Age, veggenti dell'occulto, chi legge la
mano, chi fa le carte, culti satanici, spiriti guida, streghe, stregoni e Voodoo.
Nel nome di Gesù io elimino tutti gli effetti della partecipazione a oroscopi, alla
divinazione, a sedute spiritiche, a giochi occulti di ogni genere e di ogni tipo che non
porta vero onore a Gesù Cristo. Amen."
IMPEDIMENTO ALLA FEDE E ALLA PREGHIERA
Nel santo nome di Gesù Cristo, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Santissima, nostra Madre, io mi
oppongo a ogni augurio di impedimento alla Fede e alla preghiera fatta su…… e lo
spezzo e lo rompo, lo sciolgo e l’anniento e lo lego alla croce di Gesù, Dio vivo.
CONTRO CASA E CAMERE
Nel santo nome di Gesù Cristo, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Santissima, nostra Madre, di San
Michele Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, di tutti i Santi Angeli, di tutti i Santi,
tra essi: San Padre Pio, San Francesco, San Giuseppe, San Giovanni Paolo II, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni legamento e legame occulto, ogni maleficio
e maledizione, ogni effetto di rito magico e di stregoneria fatto per trasposizione sulla
casa di questa persona, sulla sua camera da letto, sul suo letto, sul suo cuscino. Lo
spezzo e lo rompo lo sciolgo e lo anniento e lo lego alla croce di Gesù.

FALLIMENTO, DEBITO, MISERA


Nel nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, di San Michele
Arcangelo e di tutti i santi, io spezzo e rompo sciolgo e anniento ogni augurio di
sciagura, sventura, distruzione, fallimento, debito e miseria fatto su NOME DELLA
PERSONA, sui suoi soldi, sui suoi risparmi, sul suo conto corrente, sulla sua persona,
sul suo lavoro, sui suoi studi e progetti, sulla sua attività, lo spezzo e lo rompo, lo
sciolgo e lo anniento (ripetere), lo lego alla Croce di Gesù e lo pongo sotto il potere
del Preziosissimo Sangue di Gesù.
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo preziosissimo sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, San Giovanni Paolo II, io comando e ordino a Satana, a Belzebul, a Lucifero,
a qualunque legione diabolica e magica, spiritica, di stregoneria e a qualunque altra
legione demoniaca di fallimento, di debito, di miseria, di andare via immediatamente
da me, dalla mia vita, dalla mia persona (dai miei figli, da mio marito, dalla mia
famiglia, dal mio matrimonio), dai miei affetti, dalla mia casa, e di non tornare mai
più. Io lo comando e ordino nel santo nome di Gesù Cristo.

Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo preziosissimo sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, San Giovanni Paolo II, io comando e ordino a ogni altra legione diabolica,
spiritica e di stregoneria, a tutti gli spiriti immondi di fallimento, di debito, di miseria,
di andare via immediatamente da me, dalla mia vita, dalla mia persona, dai miei
affetti, dalla mia casa, e di non tornare mai più. Io lo comando e ordino nel santo
nome di Gesù Cristo.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di San Michele Arcangelo,
tutti i Santi Arcangeli e di tutti i Santi, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni
influenza diabolica che (nome della persona) subisce a causa di invidia, gelosia, odio,
rancore, vendetta, maledizione, augurio di morte, di sventura, di sciagura, fallimento,
fatto da maghi, da maghe, da cartomanti, da fattucchiere, sulla sua persona, sulla sua
salute, sul suo lavoro, sulla sua casa, sulla sua famiglia, lo spezzo e lo rompo, lo
sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù, il risorto. Sì Gesù, nel tuo nome e con
l’intercessione di Maria Santissima, che tu ci hai assegnato come madre, io spezzo e
rompo, sciolgo e anniento ogni influenza diabolica che (nome della persona) subisce
a seguito di incantesimi, fatture, stregonerie di vario genere fatte a lei e ai suoi
famigliari. Lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e lo anniento (ripetere)

DIFFICOLTA’ DI LAVORO O ECONOMICHE


Nel nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, con la potente intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi
San Francesco e San Padre Pio, io comando e ordino a tutte le legioni di miseria, a
tutti gli spiriti immondi di fallimento e di debiti, a tutti gli spiriti di distruzione e di
autodistruzione, a tutti gli spiriti di odio e di vendetta, di andare via immediatamente
da me, dal mio lavoro, dalla mia carriera, dalla mia casa, dai miei risparmi, dai miei
soldi, dalla mia vita, dai miei affetti, dalla mia salute, e di non tornare mai più. Io lo
comando e ordino nel nome di Gesù.

RITO VOODOO
Nel nome di Gesù Cristo, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i
Santi Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni fattura e maledizione fatta tramite conficcamento di spilli su (nome
della persona) sulla sua testa, sciolgo e anniento ogni maledizione mandata sul suo
cervello, sciolgo e anniento ogni maledizione mandata sulla sua nuca, sciolgo e
anniento ogni maledizione mandata sulle sue spalle, sciolgo e anniento ogni
maledizione mandata sulla sua schiena, sciolgo e anniento ogni maledizione mandata
sulla sua spina dorsale, sul suo sesso, sul suo utero, sul suo stomaco, sul suo apparato
digerente, sulle sue gambe, sui suoi piedi, sulla sua vita, sulla sua salute. Io la spezzo
e la rompo, la sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù Cristo, il Dio vivo, il Risorto.
Nel nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità intera, con
l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi
Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi, tra essi San Padre Pio, San
Francesco, San Giuseppe, Sant’Antonio da Padova, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento, ogni maleficio e maledizioni, ogni effetto di rito voodoo e macumba, di
magia, di stregoneria, di rito satanico e demoniaco, di legame maligno fatto tramite
bambolotti e conficcamento di spilli sulla mia testa, sul mio cervello, sulla mia nuca,
sulle mie spalle, sulla mia schiena, sul mio sesso, sul mio utero, sul mio stomaco, sul
mio apparato digerente, sulle mie gambe, sui miei piedi. Io lo sciolgo e lo anniento
nel nome di Gesù.
Nel santo nome di Gesù Cristo, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Santissima, nostra Madre, di San
Michele Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i
Santi, tra essi San Padre Pio, San Francesco, Santa Gemma Galgani, Santa Caterina
da Siena, San Giuda Taddeo, Paolo di Tarso, Paolo della Croce, San Giovanni Paolo
II, San Giuseppe, San Charbel, i pastorelli di Fatima Giacinta e Francesco, San
Leopoldo Mandic, Don Gabriele Amorth, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni
maleficio e maledizione, ogni effetto di rito voodoo e macumba, di magia, di
stregoneria, di rito satanico e demoniaco, ogni legame maligno fatto per mezzo di
bambolotti e conficcamento di spilli, di chiodi, di spade su (nome della persona),
sulla sua testa, sul suo cervello, sulla sua fronte, sulle sue capacità cognitive, sulla sua
nuca, sulle sue spalle, sulla sua schiena, sulla sua spina dorsale, sul suo osso sacro,
sul suo viso, sui suoi occhi, sulle sue tempie, sulla sua bocca, sul suo collo, sul suo
cuore, sulle sue articolazioni, sulle sue giunture, sui suoi muscoli, sui suoi tendini,
sulle sue mani, sui suoi fianchi, sul suo sesso, sul suo utero, sulle sue ovaie, sui suoi
organi genitali, sul suo apparato digerente, sul suo stomaco, sulle sue gambe, sui suoi
piedi. Io lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e lo anniento e lo lego alla Croce di Gesù,
Dio vivo, il risorto.
DISCIPLINE ORIENTALI
Nel nome di Cristo Gesù, con l’intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i
Santi, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni postumo di occultismo e di
medianicità, ogni legamento mentale e telepatico occulto che (nome della persona)
ha contratto tramite il pensiero, lo sguardo, l’udito e la parola con lo yoga, lo zen, il
reiki, i chakra e ogni altra disciplina orientale, ogni forma di esoterismo, negromanzia
e spiritismo che l’ha allontanata da Dio. Io lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e
l’anniento nel nome di Gesù, il risorto, Dio vivo.

LEGAMI MENTALI E SPIRITUALI


Con il potere del Preziosissimo Sangue di Nostro Signore Gesù, l’intercessione di
Maria Santissima, di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi,
mi oppongo a tutti gli effetti dei legami mentali e spirituali che ho contratto, anche
involontariamente, con maghi e maghe, con chiaroveggenti, con astrologi, con
persone negative, e li anniento nel Santo nome di Cristo Gesù, vincitore del peccato e
della morte, Dio vivo. Per la potenza del Santo nome di Gesù, io interrompo e
infrango tutti gli effetti di stregonerie, di incantesimi, di riti malefici, ogni tipo di
magia, di invidia di cui sono vittima. Fa’ cessare Signore Gesù tutti gli effetti
negativi. Liberami e libera la mia famiglia dagli effetti di contaminazione con
l’occultismo. Intervieni Signore, nel tuo Santissimo Nome e per il tuo Preziosissimo
Sangue versato per la mia salvezza e per la salvezza dell’umanità intera.
LEGAMI CON PERSONE MALEVOLI
Nel Santo Nome d Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, per le Sue Sante Piaghe, con la potente intercessione di Maria Vergine e di tutti
i Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di
tutti i Santi, in particolare di: San Francesco, Sant'Antonio da Padova, Santa Gemma
Galgani, San Padre Pio, Santa Caterina da Bologna, San Giuda Taddeo, San Paolo di
Tarso, San Paolo della Croce, San Giovanni Paolo II, San Giuseppe, San Leopoldo
Mandic, Beato Pio IX, Padre Candido Amantini, Don Gabriele Amorth, io spezzo e
rompo ogni legame di (…..) nonché dei suoi congiunti assenti, con fattucchieri,
idolatri, mentitori, immorali, omicidi, abietti, increduli (da Apocalisse 21,8) astrologi,
cartomanti, spiriti maligni, lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e lo anniento (ripetere)
Con il potere del tuo Preziosissimo Sangue Signore Gesù, io mi oppongo a tutti gli
effetti dei legami mentali e spirituali che (nome della persona) ha contratto con maghi
e maghe, con chiaroveggenti, astrologi, con persone negative, siano esse vive o
morte, e li anniento nel Tuo Santo nome Cristo Gesù, vincitore del peccato e della
morte, Dio vivo; ti chiedo, Signore Gesù, di interrompere e infrangere tutti gli effetti
di stregonerie, incantesimi, riti malefici, di ogni tipo di magia, di invidia. Fa’ cessare
Signore Gesù tutti gli effetti negativi. Libera (….) e la sua famiglia dagli effetti di
contaminazione con l’occultismo che le provengono anche dalle generazioni passate.
Perdona Signore, intervieni, nel tuo Santissimo Nome e per il tuo Preziosissimo
Sangue versato per la sua salvezza, e per la salvezza dell’umanità intera.
Nel santo nome del Signore Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i
Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di
tutti i Santi, in particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani,
Sant’Antonio da Padova, di San Giovanni Paolo II, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni postumo di occultismo, di spiritismo, di medianicità, di magia che ho
contratto volontariamente e involontariamente. Io lo sciolgo e lo anniento nel Santo
nome di Gesù, il Risorto, Dio vivo e lo pongo sotto il potere del preziosissimo
sangue di Gesù.

PER DIPENDENZA DA GIOCO


Nel nome di Gesù Cristo io mi oppongo a ogni legione diabolica che procura
dipendenza da gioco a (nome della persona) e nel nome di Gesù spezzo e rompo,
sciolgo e anniento le catene di dipendenza da gioco che (nome della persona) ha
contratto, le sciolgo e le anniento e le pongo sotto il potere del Preziosissimo Sangue
di Gesù. Signore vieni a liberare, vieni a donare nuova vita in te. Vieni a donare la tua
vittoria nella vita di questa persona, tu che sei il re della vita e di misericordia
infinita.
Per la potenza del Santo nome di Gesù e del suo preziosissimo sangue che ha vinto
gli inferi, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i
Santi Arcangeli, tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi io ordino a tutte le legioni
immonde di dipendenza da alcol, di dipendenza da gioco, di impedimento all’ascolto
della parola di Dio, di impedimento alla preghiera di andare via immediatamente da
(nome della persona) e di non tornare mai più. Io lo comando e ordino nel nome di
Gesù, il risorto, Dio vivo.
TOSSICODIPENDENZA ED ALCOLISMO
Per la potenza del Santo nome di Gesù e del suo preziosissimo sangue che ha vinto
gli inferi, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i
Santi Arcangeli, tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi io rompo le catene di dipendenza
da droga e da alcolismo che (nome della persona) ha contratto. Le sciolgo e le
anniento e le pongo sotto il potere della Santa Croce di Gesù.

FATTURE E MALEDIZIONI
Nel santo nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi
San Francesco, San Padre Pio, Sant’Antonio da Padova, Santa Gemma Galgani, San
Giuda Taddeo, San Giovanni Paolo II, io sciolgo e anniento ogni effetto di fatture
fatte a me e ai miei famigliari. Per la potenza del nome di Gesù io sciolgo e anniento
ogni maledizione mandata contro di me e contro i miei famigliari da maghi, streghe,
cartomanti, da qualcuno che mi odia. Io sciolgo e anniento ogni legamento occulto
fatto tramite rito satanico e demoniaco, rito voodoo, macumba, per vendetta, rabbia,
rancore, risentimento nei miei confronti.
Per la potenza del nome di Gesù Cristo, il Risorto, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni maledizione e maleficio fatta tramite bambolotti su mio padre, su mia
madre, sui miei antenati, su mio suocero, su mia suocera, su mia moglie, su mio
marito.
Per il preziosissimo Sangue di Gesù e la sua santa Croce con l’intercessione di Maria
Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, e di
tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, io spezzo ogni effetto di legamento occulto e
spiritico fatto da qualche mio famigliare e parente, vivo o morto, di cui subisco gli
effetti. Sì Gesù, intervieni e liberami.
Nel nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità intera, con
l’intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di San
Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi San Francesco, San
Padre Pio, Sant’Antonio da Padova, Santa Gemma Galgani, Giovanni Paolo II, io
sciolgo e anniento ogni influenza diabolica che subisco a seguito di mancanze di
perdono fatte a me e ai miei famigliari, e ogni male occulto procurato da me per mie
mancanze di perdono nei confronti di qualcuno. Signore abbi pietà della nostra
fragilità, vieni a liberare.
Nel tuo Santo nome Gesù, io perdono tutti coloro che mi hanno fatto del male. Io
perdono coloro che mi hanno fatto del male nell’ultima settimana, nell’ultimo mese,
nell’ultimo anno, coloro che mi hanno fatto del male da quando sono nato. Ti
ringrazio Gesù perché sono certo che tu li hai perdonati, come ho fatto io ora. Grazie
per il tuo amore, grazie per la tua vittoria. Amen.
Nel santo nome del Signore Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i
Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di
tutti i Santi, tra essi di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani,
Sant’Antonio da Padova, San Giovanni Paolo II, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni influenza diabolica che subisco, ogni maledizione, ogni augurio di
morte, di sventura e di sciagura, distruzione e debito, ogni fattura, filtro e legatura
fatta a me e alla mia famiglia, sul mio lavoro, sulla mia casa, sulla mia esistenza,
sulla mia vita, sulla mia persona, sui miei beni, sui miei risparmi. Io lo sciolgo e lo
anniento nel nome di Gesù e le lego alla croce di Gesù. Vieni Gesù a mostrare i
prodigi e le meraviglie del tuo amore. Ti ringrazio perché sono certo che mi hai
esaudito. Nel Santo nome di Cristo Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, io
sciolgo e anniento ogni legame medianico occulto che mi deriva dai miei parenti e
famigliari, vivi e defunti. Grazie Signore per la tua misericordia, nella quale confido.
Amen.

MALATTIE FISICHE, MENTALI E CATTIVI SENTIMENTI


Talora le malattie fisiche sono legate alle mancanze di fede, speranza e carità. Per
cui è consigliabile attivarsi per crescere in queste tre Virtù. Molte malattie fisiche
sono dovute a ferite interiori perciò ottima cosa è fare le preghiere di guarigione
interiore e l’invocazione allo Spirito Santo, amore infinito che guarisce le ferite
dell’anima. A volte sono la conseguenza di peccati mortali non confessati,
soprattutto di quelli di occultismo.

Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi
San Francesco, San Padre Pio, Sant’Antonio da Padova, Santa Gemma Galgani, San
Giovanni Paolo II, io comando e ordino a ogni legione immonda e di stregoneria, in
particolare agli spiriti di malattia mentale, psichica e fisica, di distruzione, di
scoraggiamento, di autodistruzione, di tristezza, di angoscia, di ansia esagerata, di
paura, di confusione mentale, di oppressione, di andare via immediatamente da me,
dalla mia vita, dalla mia persona, dalla mia esistenza e di non tornare mai più. Io lo
comando e ordino nel santo nome di Gesù.

MALATTIA FISICA X MALEDIZIONI O AUGURIO DI MORTE


Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo Preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi io spezzo
e rompo, sciolgo e anniento ogni maledizione, ogni rito magico, ogni stregoneria,
ogni fattura, filtro e legatura, ogni comando di distruzione e di autodistruzione, ogni
impulso satanico diretto o indiretto che sono stati fatti su (nome della persona), sulla
sua vita, sulla sua casa, sul suo lavoro, sulla sua persona, sulla sua salute, sui suoi
affetti, sul suo pensiero, sul suo cervello, sulla sua testa, li spezzo e li rompo, li
sciolgo e li anniento per la potenza del nome di Cristo Gesù e li lego alla Croce di
Gesù.
DOLORE FISICO
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con la potente intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i
Santi, io comando e ordino a qualunque forza malvagia che mi procura un male fisico
di andare via in questo istante da me e di non tornare mia più. Liberami signore
Gesù, per l’immensità della tua misericordia, liberami da ogni risentimento che ho
verso gli altri, liberami dall’ansia, dallo spirito di angoscia, di acredine e da
qualunque altra forza malvagia che mi procura un dolore fisico. Liberami da ogni
mancanza di perdono che ho verso me stessa. Donami la tua pace, e la tua pace in
abbondanza. Ti ringrazio e ti benedico.
MALEDIZIONI CONTRO LA PERSONA
Nel nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue versato anche per me, con
la potente intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di
San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi San
Francesco, San Padre Pio, San’Antonio da Padova, San Guida Taddeo, Santa Gemma
Galgani, San Giovanni Paolo II, Don Gabriele Amorth, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento, ogni legame medianico e occulto fatto sulla mia salute, ogni maledizione
mandata contro di me che mi procura malattia fisica, dolore fisico, ogni maledizione
mandata sulla mia testa, sul mio cervello, sulla mia nuca, sul mio stomaco, sul mio
apparato digerente, sui miei organi riproduttivi, sulla mia schiena, sulle mie gambe.
Io lo sciolgo e lo anniento per la potenza del nome di Gesù. Grazie Gesù per la tua
vittoria, grazie Gesù perché stai intervenendo, grazie per la tua misericordia. Tu sei
l’unico Signore e Salvatore del mondo. Io ti amo e ti benedico.

CONSACRAZIONE AL SACRO CUORE DI GESU’


Signore Gesù vincitore della morte, per le sacre mani di Maria Santissima io offro al
tuo Sacro Cuore la vita di (nome), i suoi pensieri, la sua anima, il suo corpo. Poiché ti
appartengono, custodiscilo e difendilo da ogni male, come creatura tua. Amen”.

CONSACRAZIONE DI UNA PERSONA AL CUORE IMMACOLATO DI MARIA


DA PARTE DI QUALCHE SUO FAMIGLIARE.
Cuore Immacolato di Maria, che in cambio del tuo amore per noi ricevi tante offese,
io ti offro e consacro in perpetuo mia figlia (figlio). Desidero con ciò corrispondere
nel miglior modo alla tua tenerezza materna, riparare le ingiurie di cui sei oggetto da
parte di tanti figli ingrati, e contribuire alla consacrazione del mondo intero tanto
desiderata dal tuo Cuore e compiuta dal Sommo Pontefice Giovanni Paolo II. Degnati
di accettare quest’umile mia sincera offerta. L’anima di mia figlia (mio figlio), il suo
corpo, la sua vita sono tuoi; e giacché ti appartengono, custodiscila e difendila da
ogni male come creatura tua. Ti ringrazio e ti benedico. Amen

CONSACRAZIONE PERSONALE A MARIA VERGINE


Consapevole della mia vocazione cristiana, io rinnovo oggi nelle tue mani, o Maria,
gli impegni del mio Battesimo. Rinuncio a Satana, alle sue seduzioni, alle sue opere;
e mi consacro a Gesù Cristo, per portare con lui la mia croce nella fedeltà di ogni
giorno alla volontà del Padre.
Ti riconosco per mia Madre e Regina. Per mezzo tuo consacro a Cristo la mia
persona, la mia vita e il valore delle mie buone opere passate, presenti e future.
Disponi di me e di quanto mi appartiene a maggior gloria di Dio, nel tempo e
nell’eternità. Amen
PREGHIERE DI LIBERAZIONE DELLO STOMACO
Quando si prega per la liberazione da malefici, fatture, maledizioni, ecc., iniziare la
preghiera invocando lo Spirito Santo e tenendo presente che può essere utile citare i
nomi dei presunti artefici. Se non è stata quella persona, non vi saranno particolari
reazioni negative, altrimenti si noterà una qualche reazione. Più si agisce in modo
preciso, più si è efficaci.
Nello stomaco in genere, praticano rito macumba facendo ingerire “la sostanza
maleficata” con: sangue animale, mestruale, umano, sperma, parti di animali, ossa
di defunto dannato, ecc.
Recitare le preghiere con un certo imperio a voce media, dopo aver fatto il segno di
Croce, anche una volta al giorno per lunghi periodi, fino alla soluzione del
problema. Ognuno le integri con quelle che sono le sue esigenze personali. Più si
scende nel dettaglio meglio è, più si scende nel dettaglio più ci si libera dalla
maledizione o maleficio fattoci.

Cominciare la preghiera di liberazione sempre con l’invocazione allo Spirito Santo e


diverse preghiere allo Spirito Santo (vanno bene anche le litanie allo Spirito Santo,
alla Madonna, al Preziosissimo Sangue, ai Santi).

Esempio:
Spirito di Dio, scendi su di me, fondimi, plasmami, riempimi, usami.

Bere o far bere olio ed acqua esorcizzati per favorire il vomito e l’espulsione
attraverso le feci.

PROVA DI RITO MAGICO PRESENTE NELLO STOMACO


Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi io spezzo
e rompo, sciolgo e anniento ogni effetto di rito magico e di stregoneria, ogni fattura,
filtro e legatura, ogni rito voodoo e macumba presente nello stomaco di… (nome
della persona), praticato da …. (nome della presunta persona che ha commissionato o
praticato il maleficio), tramite ingestione di cibo o bevande maleficate con...(sangue,
ossa, polvere di ossa, ecc.). Lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e lo anniento (ripetere
più volte) nel nome di Gesù Cristo, Dio vivo.

Chi vuole può muovere a rotazione la mano sullo stomaco della persona, intingendo
le dita in olio esorcizzato; taluni lo fanno, altri no. Ciò che conta è il comando nel
nome di Gesù.
NODO MAGICO ALLA GOLA
Sciogliere anche ogni nodo magico fatto sul collo di una persona per impedirle di
vomitare (fatto sul suo collo, sulla sua gola, sul suo esofago, sulla bocca dello
stomaco), massaggiando le parti con olio esorcizzato.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi io spezzo
e rompo, sciolgo e anniento ogni nodo magico fatto sul collo di....., sulla sua bocca,
sul suo esofago per impedirgli di vomitare qualsiasi cibo, bevanda o sostanza
maleficata presente nel mio stomaco.
Esempio: Nominare il presunto tipo di cibo o bevanda maleficata che si ipotizza sia
stato ingerito spezzando ogni patto demoniaco fatto tramite (nome demonio) o
tramite ossa di morto, ossa di cane, vino e sangue mestruale, ad esempio.
Chi vuole può muovere a rotazione le dita sulla gola della persona, cercando il punto
in cui si trova il nodo magico, intingendo le dita in olio esorcizzato, trovato il punto
la persona avrà una reazione.A volte è possibile avvertire al tatto la presenza del
nodo magico come un indurimento dei tessuti sottocutanei.

E’ possibile recitare la giaculatoria, ripetendola molte volte: “Maria che sciogli i


nodi, vieni a sciogliere questo nodo”.

SIGILLO SATANICO SULLO STOMACO


Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi io spezzo
e rompo, sciolgo e anniento ogni sigillo santanico fatto sulla bocca del mio stomaco,
sotto lo sterno, per impedirmi di vomitare qualsiasi cibo, bevanda e sostanza
maleficata presente nel mio stomaco.
Esempio: Nominare il presunto tipo di cibo o bevanda maleficata che si ipotizza sia
stato ingerito spezzando ogni patto demoniaco fatto tramite (nome demonio) o
tramite ossa di morto, ossa di cane, vino e sangue mestruale, ecc.

Chi vuole può muovere a rotazione la mano sulla bocca dello stomaco, tastando lo
stomaco si può cercare il punto in cui si trova il sigillo, ciò che conta è il comando
nel nome di Gesù, massaggiando con olio esorcizzato. Di solito i sigilli satanici
appaiono sulla pelle della vittima sotto forma di rossore o ferite a forma di croce
rovesciata o di pentacolo.

MALEFICIO NELLO STOMACO


Nel nome di Gesù Cristo, per il Preziosissimo Sangue di Gesù, e con
l’intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di San
Michele Arcangelo, io comando e ordino a qualunque forza malvagia che disturba
(nome della persona): esci dal suo stomaco, esci dal suo apparato digerente, esci dal
suo collo, esci dalla gola, esci dalla sua bocca (ripetere). Io te lo ordino nel nome di
Gesù. Sputa fuori quella cosa maleficiata (ripetere) che ha nello stomaco, sputala.
Madre Santa, Maria Santissima, poni le tue mani sullo stomaco di questa persona,
affinché possa vomitare la cosa maleficiata presente nel suo stomaco, Santa Gemma
Galgani ponile anche tu, San Padre Pio ponile sul suo collo.

Nel nome di Gesù, per il Preziosissimo Sangue di Gesù, e con l’intercessione di


Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, io ordino a qualunque forza malvagia che
dà fastidio a (nome della persona): esci dal suo stomaco, esci dal suo apparato
digerente, esci dal suo collo, esci dalla sua bocca, esci dai suoi capelli, esci dalla sua
testa, esci dagli occhi, esci dalle sue articolazioni, esci dalle sue gambe, esci dai piedi.

Chi vuole può muovere a rotazione la mano sullo stomaco, cercando il punto in cui si
trova annidata la sostanza maleficata ingerita, massaggiando con olio esorcizzato e
premendo a fondo. Il punto dello stomaco in cui è annidato la sostanza maleficata si
indurirà al tatto e probabilmente comparirà una macchia rosa/violaceo sulla pelle in
corrispondenza del punto in cui si trova il maleficio.
TARE EREDITARIE E PROBLEMI GENERAZIONALI
Nel nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità intera, con
l’intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di San
Michele Arcangelo, io spezzo e rompo le catene dell’iniquità commesse contro Dio
dagli antenati di.........., sciolgo e anniento ciò che riceve di male a causa di ogni
legame dei suoi antenati e parenti defunti con fattucchieri, idolatri, mentitori,
immorali, omicidi, abietti, increduli, astrologi, cartomanti, spiriti maligni.
Per la potenza del nome di Gesù e per il suo preziosissimo Sangue, io spezzo e
rompo, sciolgo e anniento gli effetti di contaminazione con l’occultismo che
provengono a …......... dalle generazioni passate, ogni influenza diabolica che subisce
a seguito di fatture fatte agli appartenenti al suo albero genealogico sia materno che
paterno. Li sciolgo e li anniento nel Santo nome di Cristo Gesù, il Risorto, Dio vivo.

Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni postumo di occultismo, di medianicità, di
stregoneria, magico, maligno, spiritico, demoniaco, che deriva a ….......... da parenti e
famigliari vivi e defunti; da antenati paterni e materni, dalla prima alla decima
generazione. Io li sciolgo e li anniento nel nome di Gesù.

Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo Preziosissimo Sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, San Giovanni Paolo II, San Giuda Taddeo, San Paolo apostolo, San Paolo
della Croce, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni postumo generazionale di
cui …........ è vittima dovuto a maleficio, fattura, filtro e legatura, rito vudu,
macumba, stregoneria e occultismo fatto sul matrimonio dei suoi genitori. Io lo
sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù e lo lego alla croce di Gesù.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi
San Francesco, San Padre Pio, Sant’Antonio da Padova, di Santa Gemma Galgani,
San Giovanni Paolo II, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni influenza diabolica
che ….......... subisce a causa di invidia, gelosia, odio, rancore, mancanza di perdono,
di una maledizione, un augurio di morte, di sventura, di sciagura, fatto da maghi, da
maghe, da cartomanti, da fattucchiere su …........., sui suoi genitori e sui suoi
antenati.
Sì Gesù, nel tuo nome e con l’intercessione di Maria Santissima io spezzo e rompo
ogni influenza diabolica che …........... subisce a seguito di incantesimi, fatture,
stregonerie di vario genere, filtri e legature fatte a …........... e ai miei antenati.
Signore Gesù, nel tuo santo nome io spezzo e rompo questi mali malefici e i loro
effetti. Fa’ cessare Signore Gesù, tutti gli effetti negativi, libera Signore Gesù, libera
per il tuo Sangue prezioso, per le tue Santissime Piaghe, per la tua Santa Croce con
cui hai vinto la morte. Liberala da ogni maledizione. Grazie Signore, grazie per la tua
misericordia, grazie per la tua vittoria sulla morte e sul peccato. Grazie, mio Dio e
mio Re.

Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il Suo preziosissimo sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Giovanni Paolo
II, San Giuda Taddeo, San Charbel, spezzo e rompo, sciolgo e anniento TUTTI I
SIGILLI SATANICI CHE MI DERIVANO DA PARENTI E FAMIGLIARI VIVI E
DEFUNTI, ANTENATI PATERNI E MATERNI dalla prima alla decima
generazione, ogni postumo di occultismo, stregoneria, magia, spiritismo, influenza
maligna, maledizione, che mi deriva da antenati paterni e materni, e che si rinnova
automaticamente, li spezzo e li rompo, li sciolgo e li anniento (ripetere più volte) e li
lego alla croce di Gesù, Dio vivo, il risorto
Nel santo nome di Gesù io spezzo e rompo tutti i mali malefici e i loro effetti
diabolici che si sono infiltrati nell’albero genealogico di (nome della persona). Libera
Signore Gesù, libera per il tuo Sangue prezioso, per le tue Santissime Piaghe, per la
tua Santa Croce con cui hai vinto la morte. Libera da qualunque contaminazione
malvagia che proviene a (nome della persona) dalle sue generazioni passate.
Nel nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni effetto malefico, ogni effetto di occultismo,
di stregoneria, di magia e di medianicità che deriva a (nome della persona) da
generazioni passate, da antenati e parenti vivi e defunti, io lo sciolgo e lo anniento nel
nome di Gesù.
Per la potenza del Santo nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Vergine e di tutti
i Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di
tutti i Santi, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni legame medianico malefico,
di stregoneria, di cartomanzia, ogni postumo di spiritismo, di magia, che deriva a
(nome della persona) da parenti e familiari, vivo o defunto; spezzo e rompo, sciolgo e
anniento nel nome di Cristo ogni legamento di medianicità, occultismo, di
stregoneria, di magia, che deriva a (nome della persona) da antenati materni e paterni
di generazioni passate, dalla prima alla decima generazione. Signore Gesù che sei via,
verità e vita, vieni a liberare questa persona, mostra la tua infinita misericordia.
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo preziosissimo sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, Giovanni Paolo II, San Giuda Taddeo, San Paolo apostolo, San Paolo della
Croce, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni postumo generazionale dovuto a
maleficio, fattura, filtro e legatura, rito vudu, macumba, stregoneria e occultismo di
vario genere di cui è vittima ….............. Lo sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù e
lo lego alla croce di Gesù
GUARIGIONE DELL’ALBERO GENEALOGICO
Occorre andare da un sacerdote e chiedere di far celebrare delle Sante Messe per i
defunti della propria famiglia appartenenti al proprio albero genealogico. "per i miei
antenati defunti …", si fa scrivere. L'intenzione di chi fa celebrare è quella che conta,
pertanto a meno che non sappia dire un nome specifico, è sufficiente così. Però
occorre accertarsi sempre dell'ora e del giorno in cui viene fatta la Messa; anche se
non si potrà essere presente, non è una condizione necessaria, deve essere una
intenzione per ogni Messa celebrata. Se è possibile, e se è necessario, fare celebrare
parecchie Sante Messe per il proprio albero genealogico, non lesinare.

Preghiera di liberazione dell'albero genealogico


"O Dio Padre di Misericordia, per intercessione dell'Immacolato Cuore di Maria
Santissima ti preghiamo di liberarci da tutti i mali causati dai nostri antenati che
partecipavano all'occultismo, allo spiritismo, alla stregoneria, alle sette sataniche.
Tronca il potere del maligno che per colpa loro, ancora pesa sulle nostre generazioni.
Spezza la catena di maledizioni, malefici, opere sataniche che gravano sulla nostra
famiglia. Liberaci da
patti satanici, dai legami fisici e mentali con i seguaci di Satana e il peccato. Tienici
sempre lontano da ogni attività e persone con cui Satana può continuare ad avere
dominio su di noi e sui nostri figli. Prendi sotto il tuo potere qualsiasi area che sia
stata consegnata a Satana dai nostri antenati. Allontana per sempre lo spirito cattivo,
ripara ogni suo danno, salvaci da ogni sua nuova insidia. Te lo chiediamo o Dio, nel
nome e per i dolori, il sangue, e i meriti delle Santissime Piaghe di Nostro Signore
Gesù Cristo tuo Figlio, che morendo sulla Croce ha vinto Satana e le sue opere per
sempre. Amen."

OCCULTISMO GENERAZIONALE
Nel nome di Cristo Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, io libero e sciolgo (nome della persona) da qualunque contaminazione
malvagia che le proviene da suoi contatti con l’occulto e da contatti con l’occulto dei
suoi famigliari.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con la potente intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i
Santi, tra essi: San Francesco e San Padre Pio, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento
gli effetti di mali occulti e non occulti che provengono a (nome della persona) dalle
generazioni passate. Libera, oh Gesù, (nome della persona) da qualunque forza
malvagia che le procura un male fisico: liberala da ogni risentimento che ha verso se
stessa, da ogni risentimento che ha verso gli altri, liberala dall’ansia, dallo spirito di
angoscia, di acredine e da qualunque altra forza malvagia che le procura un dolore
fisico.

LEGAME OCCULTO CON FAMILIARI


Per la potenza del nome di Gesù e della sua Santa Croce, Vieni a liberare Gesù, vieni
a mostrare i prodigi e le meraviglie del tuo amore. Ti ringrazio perché sono certo che
mi hai esaudito. Nel Santo nome di Cristo Gesù, con l’intercessione di Maria
Santissima, io sciolgo e anniento ogni legame medianico occulto che deriva a ….......
dai suoi parenti e famigliari, vivi e defunti. Grazie Signore per la tua misericordia,
nella quale confido. Amen.

PER SPEZZARE IL CORDONE OMBELICALE E SEPARARSI DAL MALE


PROVENIENTE DALL'ALBERO GENEALOGICO.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e degli esorcisti del Purgatorio e di Don
Gabriele Amorth, spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni legame occulto che le
deriva da parenti e famigliari vivi e defunti, dalla prima e decima generazioni. Spezzo
e rompo sciolgo e anniento ogni postumo generazionale di stregoneria e magia che le
deriva dal padre (dalla madre), ogni postumo di medianità, satanico, diabolico e
demoniaco che le deriva dal padre (madre), lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e
l’anniento, (ripetere) e lo lego alla Croce di Gesù, Dio vivo, il Risorto. Spezzo e
rompo, sciolgo e anniento nel nome di Gesù ogni legame occulto ancestrale con i suoi
antenati e con tutti quelli che sono stati coinvolti nel male e legati al Maligno. Spezzo
e rompo sciolgo e anniento il cordone ombelicale che la tiene legata a ogni tipo di
magia, e la separo da tutto il male proveniente dal suo albero genealogico, sia in linea
diretta che collaterale e la consegno Spirito, Anima e Corpo, ai piedi della Croce di
Gesù, affinché Egli sia l'unico Signore della sua vita. Amen (per liberare l’albero
genealogico di una persone è molto efficace recitare lo scioglimento per ogni singola
generazione paterna e materna: prima, seconda…e fare attuare Sante Messe)

CHIUSURA DEI PUNTI CHAKRA


Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………, chiudo il Chakra Sahsrara detto “Chakra della
corona”, collegato alla ghiandola pineale, tramite la quale fanno entrare dalla
sommità della testa Satana, Belzebul e gli altri spiriti immondi e sigillano la persona.
Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra di fronte, collegato all’ipofisi, detto
anche “Terzo occhio”, tramite il quale le viene trasmessa ogni forma di pensiero
negativo di confusione, angoscia, paura, persecuzione, telepatia, discordia,
incomprensione, rabbia, chiaroveggenza e malumore. Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra di gola, tramite il quale le viene
trasmessa ogni forma di soffocamento, d'infiammazione e di infestazione alle corde
vocali, alla tiroide e ogni mania di autolesionismo e viene legata la gola con nodi
magici. Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra del cuore, tramite il quale le viene
trasmessa ogni forma di malessere, sfiducia in me stesso e nella grazia Onnipotente di
Dio, scoraggiamento, menzogna, inganno, spirito guida. Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra di splenio, tramite il quale le è stata
annullata l'autostima e l'autonomia personale, si trasmette ogni forma di dolore
muscolare e infiammazione della colonna vertebrale e alle cervicali, ogni forma di
stanchezza, sonnolenza, sfinitezza, mal di testa e squilibrio. Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra ombelicale, tramite il quale le è
stata trasmessa ogni forma di medianità, magia, stregoneria, spiritismo, divinazione,
cartomanzia, negromanzia e spiriti guida. Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra cuspidale, tramite il quale le viene
trasmessa ogni forma di disturbo alle reni, ipnosi diabolica, medianità, telepatia,
occultismo, ogni forma di lesione e autolesione fisica e spirituale. Amen.
Nel Santo Nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, dell’Arcangelo
Michele, Gabriele e Raffaele, di tutti di Santi e in particolare di San Padre Pio, e di
Don Gabriele Amorth e di Padre Matteo La Grua, in virtù del mio Battesimo e in
forza del Battesimo di ………., chiudo il Chakra sacrale, tramite il quale si trasmette
la morte e l’augurio di morte. Amen.

PREGHIERE LIBERAZIONE DALLE OSSESSIONI DIABOLICHE


Signore, ti preghiamo di difenderci da tutti i pericoli della mente e del corpo, e
attraverso l’intercessione della beata e gloriosa Maria, sempre Vergine, Madre di Dio,
di San Giuseppe, dei Tuoi Santi Apostoli Pietro e Paolo e di tutti i santi, nella Tua
amorevolezza assicuraci salvezza e pace; una volta vinti tutti gli errori e le avversità,
la Tua Chiesa possa servirti in sicurezza e libertà.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, per intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, di San
Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi: San Francesco, San Padre
Pio, Sant’Antonio da Padova, Santa Gemma Galgani, io comando e ordino a Lucifero
e ai suo emissari, in particolare agli spiriti di demenza, di pazzia, di oscuramento
dell’intelligenza, di malattia mentale, psichica e fisica, di confusione mentale, di
lasciare immediatamente (nome) e di non tornare mai più. Io lo comando e ordino nel
santo nome di Gesù.

Dio mio, tu sei ciò che vi è di più importante; tu, l’Infinito che tutto sostiene con la
Sua grande potenza. Se tu ti allontanassi da me, svanirei come vapore. Credo in te,
spero in te, ti Amo. Solo tu meriti l’adorazione del cuore umano e solo dinanzi a te
devo prostrarmi. Solo tu sei il Signore glorioso, la cui bellezza non si può neanche
immaginare. Non permettere, Signore, che ........ adori una cosa come se fosse un dio,
perché nessun essere di questo mondo vale tanto. Insegnagli a scoprire la sua dignità
di creatura infinitamente amata da Te, affinché non strisci dietro alle cose di questo
mondo e non si trasformi in schiavo di beni o degli affetti. Non permettere che le
ossessioni mi rubino la gioia. Guarisci i suoi sentimenti di insoddisfazione, perché
raggiunga una vera libertà interiore. Insegnagli a gioire delle cose buone senza
bisogno di possederle o di aggrapparsi ad esse. Riconosca in te il mio unico sovrano,
l’unico Signore della sua vita. Non permettere che perda la serenità quando qualcosa
finisce; non lasciare che mi riempia di angosce per il timore di perdere qualcosa. Solo
abbandonandosi in te potrò guarire le sue angustie, sapendo che nulla è assoluto. Solo
tu lo sei. O mio Signore, dalle un cuore umile e libero, che non sia legato alla vanità,
ai riconoscimenti, agli applausi. Dalle un cuore semplice che sia capace di dare tutto,
ma lasciando a te la gloria e l’onore. Infondi in ........ la tua grazia, perché possa
vivere distaccato dai frutti dei miei sforzi, perché nel mio lavoro cerchi soprattutto la
tua gloria, senza ossessionarmi nel perseguire determinati risultati, dammi questo
distacco.
Signore, liberalo dalle ossessioni sessuali, dai pensieri impuri, dai desisderi sessuali,
dalle perversioni sessuali, perché possa amare intensamente e amare con cuore puro.
Liberaro dalla lussuria e da ogni spirito impuro che ossessiona la sua mente, i suoi
sensi, il suo cuore, il suo corpo.
Liberarlo da Asmodeo e da ogni sua legione impura, Liberalo da Lilith e da ogni sua
legione impura.
Ti affido tutti i suoi desideri, tutti i suoi sogni, tutte le sue necessità. Colma la sua
insoddisfazione interiore come tu vuoi. Illuminala affinchè non si ostini a perseguire
la felicità a modo suo e preferisca confidare nel tuo amore, che mi darà ciò che mi
serve nel modo più conveniente.
Ti affido, o Signore, tutto ciò che ha e tutto ciò che sta vivendo. Ti rendo grazie per
ciò che gli stai donando e ne beneficio con gioia.
Te lo affido, perché abbia fine quando dovrà aver fine.
O Gesù ti proclamo unico Signore e Sovrano delle nostre cose, di tutto ciò che
viviviamo, di tutto ciò che siani e di tutto il nostro futuro. Gli darai la felicità di cui
ha bisogno, perché confido nel tuo Amore. Amen
“Tutta santa sovrana Madre di Dio, scaccia da me peccatore ed indegno tuo servo
l’accidia, la dimenticanza, l’ignoranza, la trascuratezza; ed ogni pensiero malvagio,
sia vergognoso sia blasfemo, allontana dal mio spregevole e misero cuore e dalla mia
sudicia anima e dal mio ottenebrato intelletto, ed estingui la fiamma delle passioni ed
abbi misericordia ed aiutami, poiché malato e misero sono io. E scioglimi dai pensieri
malvagi che mi sopraggiungono e da presunzioni e liberami da tutte le mie cattive
azioni di notte e di giorno, poiché sovrana benedetta sei e il tuo santo nome è
glorificato nei secoli dei secoli. Amen.”

C'E' LA MADRE
“C’è la Madre in questo momento accanto a noi. L’intensità di questo dolore presente
noi sappiamo essere tutelata dall’assistenza materna. Come alle nozze di Cana, Maria
è presente in anticipo. Abbiamo il conforto della Madre di Dio, per questo per il suo
nome materno noi ti diciamo: “Vattene Satana”. Tu non puoi rimanere presente,
infatti, dove la Madre stende il suo manto materno. La tua azione su di ......., che in
questo momento genera spasmo, paura, soggezione, ansia, convulsione e terrore, noi
la consegniamo totalmente alla cura di Maria. E nel nome di Maria, ancora ti
diciamo: “C’è la Madre, Vattene Satana”. Ciò che tu susciti nella sua mente,
attraverso la tua perversa immaginazione, la tua distorta reminiscenza del nostro
vissuto, la tua perfida insinuazione, noi lo rivolgiamo come figli alla nostra mamma,
che è qui presente accanto a noi, per schiacciare la tua superba alterazione della sua
autostima, la tua falsa convinzione di poterlo governare e soggiogare a tuo
piacimento, per condurlo dove non vuole andare. Noi ancora ti ripetiamo: “C’è la
Madre, vattene Satana”. E tutto ciò che non comprendiamo, la soggezione che
produce in ....... questa tua presenza così ostinata, che .......... con i suoi peccati ha in
qualche modo condizionato nella sua permanenza, ancora una volta la affidiamo alla
misericordia materna di Maria, pronta a soccorrerci ed a liberarci in questo momento
dalla tua presenza, dai tuoi riflessi, dalla tua partecipazione attiva alla nostra
esistenza. Ascolta allora ancora il nostro grido, per il nome di Maria: “C’è la Madre,
vattene Satana”. Tu hai rubato alcuni momenti della vita di ......ed ora glieli rinfacci,
tu hai atterrito il suo autodominio ed ora pretendi lui stesso alla tua infernale corte,
ma noi ci appelliamo alla Madre, a colei che sotto la croce del Figlio ha patito il più
grande degli umani supplizi perché attraverso la sua mediazione cooperasse alla
nostra redenzione. Per questo dinanzi a tutto il terribile momento attuale che qui, in
questo istante, sta condizionando la pace interiore di....... con turbamenti, ansia,
spasmi spirituali, somatizzazioni, distorte fantasie, pensieri impuri, noi lo diamo in
mano alla Madre, come un bimbo si appella alla sua mamma per avere protezione, ed
in suo nome ti diciamo ancora: “C’è la Madre, vattene Satana”. Nessuno dei tuoi
inganni, davanti alla Madre possiede alcuna efficacia su di .........: distorsioni
sensitive, falsificazioni mnemoniche o immaginative, orientamenti pessimistici, nulla
è efficace, su di .........., del tuo malvagio disegno distruttore, a motivo della presenza
materna che noi invochiamo e della quale ringraziamo il nostro Signore Gesù Cristo,
che morendo l’ha donata a noi in difesa da te, perfido ingannatore. Per questo ancora,
nel nome di Maria, diciamo a te, che sei in molti luoghi e in molti spiriti umani, come
falso maestro e pervertitore della coscienza: “C’è la Madre, vattene Satana”. Per la
presenza di Maria, adesso ci inchiniamo alla grandezza del nostro unitrino Dio, il Dio
vivente, creatore del cielo e della terra, e lo ringraziamo con la lode e la preghiera,
poiché in Maria ci ha dato rifugio saldo e protezione sicura dalle tue molteplici
insidie. Ringraziamo il Santissimo Dio per l’adesione alla sua parola, per il dono
della fede, per la disposizione alla sequela. Perciò rinunciamo, nonostante tutto il
dolore che produce in noi questo attuale assalto satanico nel nostro spirito, ad ogni
forma di linguaggio, suggestione, parvenza, manifestazione, riverbero, cognizione,
ragionamento che abbia in Satana la sua origine e Satana come fine: “C’è la Madre,
vattene Satana”.
Sia lodato e benedetto il santo nome di Maria, cui continuamente ci appelliamo per
ottenere grazia, misericordia e difesa dagli assalti del male”.
Amen.
SENTIMENTI NEGATIVI E DISTRUZIONE
Nel nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, per intercessione della Vergine Maria e di tutti i santi Arcangeli, in particolare
di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Arcangeli e di tutti i Santi, tra essi di San
Francesco e di San Padre Pio, di San Giovanni Paolo II, io comando a qualunque
spirito demoniaco di distruzione e di autodistruzione, di invidia, di gelosia, di
rancore, di mancanza di perdono, a qualunque spirito di malattia fisica, mentale e
psichica, a qualunque spirito di oscuramento dell’intelligenza, di incapacità di
decisione, di andare via immediatamente da (nome della persona) e di non tornare
mai più. Io lo comando e ordino nel nome di Cristo Gesù.

Nel Santo nome di Cristo Gesù, io prendo qualsiasi spazio mentale, spirituale e fisico
che è stato consegnato a Satana nonché a qualunque altra forza malvagia da (nome),
da lei o dai suoi famigliari o dai suoi antenati e la pongo sotto il potere del Sangue di
Gesù Cristo. Spirito Santo, fa fluire il Sangue di Gesù come un fiume di liberazione,
interrompi e spezza ogni legame malefico. Spirito Santo, te lo chiedo con
l’intercessione di Maria Vergine: fa fluire il Sangue di Gesù come un fiume di
guarigione profonda su (nome). Che (nome) sia guarita e liberata da tutto ciò che è
mancanza di comunione con te. Libera da ogni trasmissione di vendetta, rancore,
violenza, inganno, gelosia. Libera da ogni spirito di amarezza, risentimento verso gli
altri, risentimento verso se stessi. Cristo Gesù, a te nulla è impossibile, tu sei Dio.
Vieni a portare la tua pace, la tua vita, perché tu sei il re della vita e di misericordia
infinita. E noi ti amiamo, noi ti adoriamo, noi vogliamo vivere della tua vita, della tua
pace, della tua gioia. Grazie Signore Gesù, lode e gloria a te, grazie perché hai vinto,
Gesù-Dio.. Per la potenza del nome di Cristo Gesù e del Suo Preziosissimo Sangue
versato per l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i
Santi, io comando e ordino a qualunque spirito immondo di oscuramento
dell’intelligenza, a qualunque spirito di risentimento, a qualunque spirito di mancanza
di perdono, di incapacità di decisione, a qualunque spirito di odio, di distruzione, di
litigio, di ira, di risentimento, di vendetta, di andare via immediatamente da me e di
non tornare mai più. Io lo comando e ordino nel santo nome di Gesù Cristo. Signore
Gesù vieni a donarmi la tua pace, la tua vita, tu che sei il Re della vita e di
misericordia infinita.
Per la potenza del Tuo santo nome, signore Gesù Cristo con l’intercessione di
Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, tutti i Santi
Angeli e di tutti i Santi io comando e ordino a qualunque spirito di infestazione nei
sogni, nelle visioni e nella memoria, di lasciare immediatamente (nome della
persona). Grazie Signore perché sei intervenuto, grazie perché hai liberato.
Per la potenza del santo nome di Gesù Cristo, con l’intercessione di Maria Santissima
e di San Michele Arcangelo, e di tutti i Santi, io comando e ordino a ogni spirito di
tristezza, di depressione, di ansia esagerata, di disperazione, di frustrazione, di
angoscia, di paura, di andare via immediatamente da (nome della persona) e di non
tornare mai più. Io lo comando e ordino nel nome di Gesù.
DISTURBI MENTALI
Per la potenza del Santo nome di Gesù Cristo e del suo preziosissimo sangue che ha
vinto gli inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di San Michele Arcangelo,
io ordino a ogni spirito maligno, demoniaco e di stregoneria di lasciare
immediatamente (nome della persona) e di andare immediatamente ai piedi della
croce di Cristo.
Per la potenza della Santa Croce di Gesù e delle sue Sante Piaghe, con l’intercessione
di Maria Santissima e di San Michele Arcangelo io comando e ordino a qualunque
spirito immondo di malattia mentale, psichica e fisica, a qualunque spirito di
oscuramento dell’intelligenza, di incapacità di decisione, a qualunque spirito di
violenza, di pazzia, di paura, andare via immediatamente da questa persona. Signore
Gesù vieni a donare la tua pace, la tua vita, tu che sei il re della vita e di misericordia
infinita. Dona la vittoria.
LEGAMI DOVUTI A TRAUMI
Per la potenza del nome di Gesù io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni effetto di
legamento mentale e psicologico che (nome della persona) subisce dovuto a aborto, a
traumi, violenze fisiche e sessuali, molestie, tradimenti, lutti e profondi tormenti che
le sono stati procurati. Lo spezzo e lo rompo, lo sciolgo e lo anniento. Signore vieni a
liberare. Vieni a donare la tua vita, e la tua vita in abbondanza.
Per la potenza del nome di Gesù con l’intercessione della Vergine Santissima, di tutti
i Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi io spezzo e
rompo, sciolgo e anniento ogni legamento mentale e psicologico che (nome della
persona) subisce a seguito di un aborto, a seguito di traumi procurati nella sua
infanzia. Signore vieni a liberare. Vieni a donare la tua vita e la tua vita in
abbondanza.
SESSUALITA’ CATTIVA ED IMPURITA’
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi, io comando e ordino ad
Asmodeo e ad ogni sua legione, a ogni spirito di sessualità cattiva e di perversione
sessuale, ad ogni spirito di lussuria e di ossessione sessuale, a ogni spirito di
impurità, di andare via immediatamente da (nome della persona) e di non tornare mai
più. Io lo comando e ordino nel nome di Cristo Gesù.
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi, io comando e ordino a Lilith e
ad ogni sua legione, a ogni spirito di sessualità cattiva e di perversione sessuale, ad
ogni spirito di lussuria e di ossessione sessuale, a ogni spirito di impurità, di andare
via immediatamente da (nome della persona) e di non tornare mai più. Io lo comando
e ordino nel nome di Cristo Gesù.

QUALORA UN MATRIMONIO SIA IN CRISI, AZIONI DA FARSI:


Per i matrimoni in crisi, vanno sempre fatte le preghiere che spezzano e sciolgono i
malefici fatti sul matrimonio. Alle volte vengono fatti malefici tramite fotografia e
biancheria intima, a scopo di distruzione del matrimonio, di distruzione della
famiglia. Quindi è importante spezzare questi malefici ed è altresì importante
effettuare la novena al preziosissimo Sangue per la salvezza del coniuge più lontano
dalla Chiesa. Per qualunque liberazione, non è realistico pensare di risolvere il caso
in 20 giorni o in un mese (anche se è accaduto). Ci vuole costanza e pazienza, alle
volte occorrono anche degli anni (nelle preghiere che seguono, compiute
ipoteticamente dalla moglie, dove c’è scritto “da mio marito” si può anche dire il
suo nome di battesimo. Le preghiere non vanno recitate mentalmente ma usando la
voce, e con un certo imperio).
Come si sa, Gesù liberava (e guariva) anche a distanza. Pertanto, con la fotografia
di tuo marito davanti (o senza di essa. Si ottiene però più concentrazione e quindi
effetto se c’è la fotografia) tu puoi, anche tutti i giorni o due o tre volte alla
settimana, farti il segno di croce e, dopo alcune parole di introduzione, di richiesta a
Gesù di aiuto, dovresti comandare nel nome di Cristo alle legioni diaboliche di
lasciare tuo marito. Questa che segue è la preghiera che dovresti dire:
“Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale
noi tutti siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di
tutti i Santi, tra essi San Francesco, San Padre Pio, Sant’Antonio da Padova,
Santa Gemma Galgani, Giovanni Paolo II, io comando e ordino a Alimai e alle
sue legioni, a Asmodeo e alle sue legioni, a Belzebul e alle sue legioni, a
Satana e alle sue legioni, a Lucifero e alle sue legioni, in particolare agli spiriti
di oscuramento dell’intelligenza, di malattia mentale, psichica e fisica, di
confusione mentale, e a ogni legione spiritica e di stregoneria, di andare via
immediatamente da mio marito e di non tornare mai più. Io lo comando e
ordino nel santo nome di Cristo Gesù”.
Lucifero è spirito di confusione mentale, di oscuramento di intelligenza e incapacità
di decisione, per cui devi insistere molto contro di lui, ripetendo il suo nome. CIò non
è sufficiente se c’è anche un legamento sul matrimonio:
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele
Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra
essi San Padre Pio, San Francesco, San Giuseppe, Sant’Antonio da Padova,
Santa Gemma Galgani, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni influenza
diabolica che mio marito (dire il suo nome) subisce a seguito di fatture fatte a
lui e a noi suoi famigliari, spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni fattura,
filtro e legatura, ogni effetto di rito magico di stregoneria, effetto di occultismo
fatto su mio marito, sul mio matrimonio a scopo di litigio, di adulterio, a scopo
di separazione; di perdizione eterna. Nel nome di Gesù spezzo e rompo,
sciolgo e anniento ogni augurio di morte, augurio di sventura, di sciagura, di
distruzione e autodistruzione fatto su di me, sulla mia persona, sulla mia
esistenza, su mio marito, sul nostro matrimonio, sulla nostra casa, sulla nostra
discendenza, sui miei risparmi, sulla mia testa; spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni maledizione mandata contro di me e i miei famigliari fatta
tramite bambolotti e conficcamento di spilli, tramite fotografia, tramite
biancheria intima da maghi, maghe, cartomanti, fattucchiere, persone che mi
odiano per gelosia, invidia, malvagità di cuore. Le sciolgo e le anniento e le
lego alla Croce di Gesù. Intervieni Gesù e libera, guarisci e risana, converti e
santifica i nostri cuori, il nostro matrimonio, la nostra famiglia e le nostre
generazioni viventi, passate e future, per la fede che ho in te e nella tua infinita
Misericordia. Grazie Gesù, Grazie Madre, Grazie voi a tutti Angeli e Santi del
Paradiso.
Devi fare una novena al Preziosissimo sangue di Gesù, per il quale noi tutti,
credenti e non credenti, siamo salvati, per la salvezza di tuo marito, chiedendo
la Grazia della sua salvezza (concedimi la grazia che - NOME di tuo marito –
o di tuo figlio- si salvi al termine del suo passaggio terreno e ti possa venire a
ringraziare nella Gerusalemme celeste e con te lodare e ringraziare Gesù).
( non è una questione di minore importanza, chiedere con questa novena la sua
salvezza. Don Amorth dice spesso che alle volte le persone non vengono liberate
perché non hanno perdonato chi ha fatto loro del male).
1. Altra cosa: è opportuno che qualcuno preghi su di te, che sei la persona che
non si vuole separare ed più è vicina alla fede, sciogliendo ogni fattura, filtro e
legatura fatta sul tuo matrimonio e comandando a ogni legione diabolica
(anche alle legioni di adulterio) di andare via da te, da suo marito, dal tuo
matrimonio. Questo aiuto e’ molto utile. Tramite la moglie si libera anche il
marito. Ovviamente solamente in presenza del sacramento del matrimonio, se
non c’è di mezzo il sacramento, in cui i due corpi diventano uno, questa
attività non ha alcun esito.
2. Se c’è un gruppo carismatico vicino casa, vai a prendere delle preghiere di
guarigione o a fare la lode cantata, che guarisce l’anima
Fare molta invocazione allo Spirito Santo, se non si trovano i gruppi. Si guarisce
anche così: lo Spirito Santo è l’amore per eccellenza, è l’amore di Dio.
Se il problema è molto radicato, cioè sussiste da parecchio tempo, il matrimonio non
sarà liberato a breve termine, ma se si è costanti e si ha fede, avverrà. Nulla è
davvero impossibile a Dio.
1. Controlla che nel tuo appartamento soprattutto nella camera da letto, nei
comodini e negli armadi, non vi siano nodi, spilli, stelline, capelli, corde o
altri oggetti che tu non hai messo. Se li trovi, non li butti ma li bruci
benedicendo. Attenta che non ci si deve limitare a bruciarli, ma occorre
pregare mentre si bruciano: “Signore Gesù vieni a liberarmi da ogni
maleficio, da ogni maledizione, filtro e fattura fatto sul mio matrimonio”. E
poi un Pater, Ave, Gloria. Se ci si limita a bruciare gli oggetti, il maleficio non
se ne va. Lo ha raccontato molto bene Don Amorth nel suo libro “Un
Esorcista racconta” e ribadito in “Presidente degli esorcisti”, il libro con
un’intervista che gli feci io anni fa.
La stessa preghiera la puoi dire mentre benedici casa con l’acqua benedetta.
Benedici ogni tanto casa, con l’acqua benedetta.
Nota ulteriore: La novena al Preziosissimo Sangue, dopo che è stata fatta per la
salvezza, si può continuare a farla, però chiedendo la conversione della persona. In
tal caso occorre continuare a recitarla all’infinito, fino alla soluzione del problema.
Occorre insistere. QUESTA INSISTENZA PIACE A DIO (vedere brani del Vangelo
che confermano).
Preghiere che un prete, una suora, un gruppo di preghiera può fare sul coniuge più
vicino alla Chiesa
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo preziosissimo sangue che ha vinto
gli inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, tra
essi di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, Giovanni Paolo II, io comando e ordino a Satana e alle sue legioni, a
Belzebul e alle sue legioni, a Lucifero e alle sue legioni, a Dan, a Abù, a
Asmodeo, a Alimai e a ogni altra legione diabolica, spiritica e di stregoneria, a
ogni spirito di distruzione e di separazione, di andare via immediatamente da
(nome della persona su cui si sta pregando), da lei, dalla sua esistenza, dalla
sua casa, dal suo matrimonio, da suo marito, dalla loro discendenza, dai suoi
affetti, dal suo lavoro e di non tornare mai più. Io lo comando e ordino nel
nome di Cristo Gesù, il risorto, Dio vivo.
Nel nome di Gesù Cristo, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele
Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi,
tra essi San Padre Pio, San Francesco, San Giuseppe, Giovanni Paolo II, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni maleficio, ogni maledizione, ogni
effetto di rito vudù e macumba, di magia, di stregoneria, di rito satanico e
demoniaco, ogni legame maligno fatto (nome della persona presente), sul suo
matrimonio, sui suoi figli, su suo marito, sulla sua casa, sui suoi affetti, sulla
sua salute, sulla sua esistenza, sulla sua vita. Li sciolgo e li anniento nel nome
di Cristo Gesù. E li lego alla sua Santa Croce.

Sia per il coniuge su cui sta pregando che in presenza di una malattia,
facoltativamente si può comandare
Nel nome di Gesù Cristo, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele
Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi,
tra essi San Padre Pio, San Francesco, San Giuseppe, Giovanni Paolo II, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni maleficio, ogni maledizione, ogni
effetto di rito vudù e macumba, di magia, di stregoneria, di rito satanico e
demoniaco, ogni legame maligno fatto (nome della persona presente), per
mezzo di bambolotti e conficcamento di spilli su (nome della persona) sulla
sua testa, sul suo cervello, sulla sua nuca, sulle sue spalle, sulla sua schiena,
sulla sua spina dorsale, sulle sue spalle, sulla sua testa, sul suo sesso, sul suo
utero, sul suo stomaco, sul suo apparato digerente, sulle sue gambe, sui suoi
piedi. Io lo sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù Cristo.
E subito dopo aggiungere
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale
noi tutti siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi
Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di
tutti i Santi io spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni effetto di rito magico e
di stregoneria presente nello stomaco di (nome del coniuge). Io li sciolgo e lo
anniento nel nome di Gesù Cristo, Dio vivo.
Nel nome di Cristo Gesù, per il Preziosissimo Sangue di Gesù, con
l’intercessione di Maria Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare
dell’Arcangelo San Michele, io comando e ordino a qualunque forza malvagia
che disturba (nome della persona): esci dal suo stomaco, esci dal suo apparato
digerente, esci dal suo collo, esci dalla gola, esci dalla sua bocca (ripetere). Io
te lo ordino nel nome di Gesù. Sputa fuori quella cosa maleficiata (ripetere).

RICAPITOLANDO
1) pregando su di un famigliare, un prete, una suora, un gruppo di preghiera può
sciogliere e annientare nel nome di Cristo Gesù ogni maleficio, filtro e
legatura fatto sulla persona su cui si prega, sul suo matrimonio (insistere
scendendo nel dettaglio e focalizzando in modo esatto la liberazione), sulla
sua casa, sul coniuge assente, sui loro figli;
2) pregando sul famigliare che sta soffrendo per la distruzione del
matrimonio, per la potenza del nome di Cristo Gesù comandare a ogni schiera
diabolica di lasciare immediatamente quel famigliare, il coniuge che si vuole
separare e di non tornare mai più. Comandare loro di andare via dal suo
matrimonio.
3) con la fotografia della persona assente davanti a sé(non è necessario avere
la fotografia davanti, essa ha l’unica funzione di far concentrare meglioe a
comandare con imperio, per liberare con potenza), il famigliare che è più
vicino alla Chiesa e non si vuole separare, per la potenza del nome di Cristo,
con l’intercessione della Vergine Maria e per il Preziosissimo Sangue di Gesù,
può spezzare e annientare ogni maleficio fatto sul suo coniuge e sul suo
matrimonio.
4) E imporre con imperio a ogni forza malvagia e domoniaca, a ogni spirito
immondo, di lasciarlo immediatamente e non tornare mai più.
5) fare una novena al Preziosissimo Sangue di Gesù per la salvezza della
persona che si vuole separare o che si sta comportando male. Nove giorni,
nono compreso.
NOVENA DEL PREZIOSISSIMO SANGUE DI GESU’ (del Venerabile Padre
Bartolomeo da Saluzzo) FORMA BREVE
O immensa ed eterna maestà di Dio, Santissima Trinità: Padre, Figlio e Spirito Santo,
io umilissima tua creatura ti adoro e ti lodo con il maggiore affetto e ossequio che si
possa dare dalle creature. Alla tua presenza e alla presenza di Maria Santissima,
Regina del cielo, alla presenza del mio Angelo Custode, dei miei Santi Patroni e di
tutta la corte celeste, affermo che questa orazione e petizione che sto per fare alla
pietosa e misericordiosa Vergine Maria per i meriti del prezioso Sangue di Gesù,
intendo farla con retta intenzione e principalmente per la tua gloria, per la salvezza
mia e del mio prossimo. Pertanto spero da te, mio Dio sommo Bene, mediante
l’intercessione della Vergine Santissima, di conseguire la grazia che umilmente ti
chiedo per i meriti infiniti del preziosissimo Sangue di Gesù. Ma che posso fare io
nello stato presente in cui mi trovo, se non confessare a te, mio Dio, tutti i miei
peccati commessi sino a oggi, domandandoti nuovamente la purificazione nel Sangue
di Gesù? Sì mio Dio, me ne pento e me ne dolgo di vero cuore, non per timore
dell’inferno, che ho meritato, ma solamente per aver offeso te, sommo Bene.
Propongo fermamente con la tua santa grazia di non offenderti mai più per l’avvenire
e di fuggire le occasioni prossime di peccato. Pietà Signore, perdonami. Amen.
Sotto la tua protezione mi rifugio o Santa Madre di Dio: non disdegnare la preghiera
che ti rivolgo, o Vergine gloriosa e benedetta.
O Dio vieni a salvarmi. Signore vieni presto in mio aiuto. Gloria al Padre...
“Tutta bella sei, o Maria, e macchia originale non è in te”. Sei purissima, o Vergine
Maria, Regina del cielo e della terra, Madre di Dio. Ti saluto, ti venero e ti benedico
per sempre. O Maria, a te ricorro, te invoco. Aiutami dolcissima Madre di Dio;
aiutami Regina del cielo; aiutami pietosissima Madre e Rifugio dei peccatori; aiutami
Madre del mio dolcissimo Gesù. E poiché non vi è cosa che ti si domanda in virtù
della passione di Gesù Cristo che da te non si ottenga, con viva fede ti prego di
concedermi la grazia che tanto mi sta a cuore; te la chiedo per il divin Sangue che
Gesù sparse per la nostra salvezza. Non cesserò di gridare a te finché non mi abbia
esaudito. O Madre di misericordia, sono fiducioso di ottenere questa grazia, perché te
la chiedo per i meriti infiniti del preziosissimo Sangue del tuo dilettissimo Figlio. O
Mamma dolcissima, per i meriti del Sangue preziosissimo del tuo divin Figlio
concedimi la grazia (qui si domanda la grazia che si desidera) vedere esempi in fondo
alla novena
1. Te la domando, Madre Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue
che Gesù versò nella sua circoncisione alla tenera età di soli otto giorni.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
2. Te la chiedo, o Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che
Gesù versò in abbondanza nell’agonia dell’Orto.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
3. Te la imploro, o Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue
che Gesù versò copiosamente quando, spogliato e legato alla colonna, fu crudelmente
flagellato.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
4. Te la domando, Madre Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue
che Gesù versò dal capo quando fu coronato di pungentissime spine.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
5. Te la chiedo, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che
Gesù versò portando la croce sulla via del Calvario e specialmente per quel vivo
Sangue misto alle lacrime che tu spargesti accompagnandolo al sacrificio supremo.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
6. Ti supplico, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che
Gesù versò dal corpo quando fu spogliato delle vesti, quello stesso sangue che versò
dalle mani e dai piedi quando fu confitto sulla croce con durissimi e pungentissimi
chiodi. Te la chiedo soprattutto per il Sangue che versò durante la sua acerbissima e
straziante agonia.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
7. Esaudiscimi, purissima Vergine e Madre Maria, per quel dolcissimo e mistico
Sangue e acqua che uscì dal costato di Gesù quando dalla lancia gli fu trafitto il
Cuore. Per quel Sangue purissimo concedimi, o Vergine Maria, la grazia che ti
domando; per quel Sangue preziosissimo, che profondamente adoro e che è mia
bevanda nella mensa del Signore, esaudiscimi o pietosa e dolce Vergine Maria.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, per i meriti del Sangue prezioso del tuo divin Figlio intercedi per
me presso il Padre celeste.
Angeli e Santi tutti del Paradiso, che contemplate la gloria di Dio, unite la vostra
preghiera a quella della cara Madre e Regina Maria Santissima e ottenetemi presso il
Padre celeste la grazia che domando per i meriti del Sangue prezioso del nostro divin
Redentore. Anche a voi ricorro, Anime Sante del purgatorio, perché preghiate per me
e chiediate al Padre celeste la grazia che imploro per quel Sangue preziosissimo che il
mio e vostro Salvatore versò dalle sue sacratissime piaghe.
Anche io per voi offro all’eterno Padre il Sangue preziosissimo di Gesù, perché
possiate goderlo pienamente e lodarlo per sempre nella gloria del cielo cantando: “Ci
hai redenti o Signore, con il tuo Sangue e hai fatto di noi un regno per il nostro Dio”.
Amen.
O buono e amabile Signore, dolce e misericordioso, pietà di me e di tutte le anime,
sia vive che defunte, che hai redente con il tuo Sangue prezioso. Amen.
Sia benedetto il Sangue di Gesù ora e sempre.

Esempi: Quando vi è di mezzo una persona “a rischio”, cioè per es. un ragazzo che
beve o ha problemi da dipendenza da droga, un marito o una moglie che stanno per
separarsi o che hanno altri problemi personali pesanti, è opportuno che chi prega
chieda in una prima “novena” (9 giorni, nono giorno compreso) la grazia della
salvezza di questa persona. Es: «O Mamma dolcissima, per i meriti del Sangue
preziosissimo del tuo divin Figlio concedimi la grazia che (NOME DELLA
PERSONA CHE SI VUOLE AIUTARE) , si salvi al termine del suo passaggio
terreno e possa venirti a ringraziare nella Gerusalemme celeste e con te lodare e
ringraziare Gesù». Dopo che è stata fatta per la salvezza, si può cominciare a recitare
un’altra novena chiedendo la conversione della persona. In tal caso occorre
continuare a recitarla all’infinito, fino alla soluzione del problema. OCCORRE
INSISTERE. QUESTA INSISTENZA PIACE A DIO. Naturalmente con questa
Novena, che è molto potente, si può chiedere tutto ciò che si desidera dal Signore.
Ho scritto con Don Gabriele Amorth tre libri. I più importanti sono: Vincere il
demonio con Gesù (Amorth-Musolesi) Ed. Paoline, pubblicato in 7 Paesi del mondo
e L’azione del maligno. Come riconoscerla e liberarsene, edizioni Fede e Cultura (qui
siamo 6 autori). Poi è utile anche un libro sull’insegnamento di Padre Matteo La
Grua, Editore Gribaudi
COME BENEDIRE LA PROPRIA CASA
Benedire ogni vano della propria casa con un segno di croce e acqua benedetta,
dicendo quanto segue:
“Nel nome di Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima, di San Michele
Arcangelo e di tutti i Santi io comando e ordino a ogni legione maligna di andare via
da questa casa e di non tornare mai più (segno di croce con l’acqua). Io lo comando e
ordino nel nome di Gesù.”
P. Amorth diceva: “La gente deve svegliarsi. Non aspettare che un prete venga a
benedire la casa ma farlo da sola, benedire e bruciare da sola gli oggetti maleficiati,
fare le preghiere di liberazione, consacrarsi al Cuore Immacolato di Maria”.

Per la potenza del nome di Gesù Cristo e l’intercessione di Maria Santissima io libero
questa casa da ogni maleficio, da ogni effetto di rito diabolico, da ogni effetto di
occultismo, da ogni legame demoniaco, da ogni fattura.
Pater, Ave, Gloria

MATRIMONIO
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di
tutti i Santi Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi, tra essi San Padre Pio,
San Francesco, San Giuseppe, Sant’Antonio da Padova, io comando e ordino a ogni
spirito immondo di divisione che dà dei problemi al mio matrimonio, a mio marito e
a me, di andare via immediatamente da me e di non tornare mai più. Io lo comando e
ordino nel Santo nome di Cristo Gesù, il risorto, Dio vivo.
GENITORI
Nel santo nome del Signore Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i
Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di
tutti i Santi, in particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani,
Sant’Antonio da Padova, di San Giovanni Paolo II, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni fattura, filtro e legatura, ogni effetto di stregoneria e di maledizione
fatto sul mio matrimonio e sui miei figli. Io lo sciolgo e lo anniento nel Santo nome
di Gesù, il Risorto, Dio vivo.

Nel nome di Cristo, per il Suo preziosissimo sangue, con l’intercessione della Santa
Vergine Maria e di San Michele Arcangelo, io spezzo e rompo ogni legatura occulta e
non occulta fatta sulla mia famiglia, ogni fattura e maleficio, ogni effetto e legamento
derivante da rito voodoo, da macumba, ogni effetto e legamento derivante da
comunicazione con i defunti, da spiritismo, cartomanzia, stregoneria. Per la potenza
del nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue, con l’intercessione di Maria
Vergine e di tutti i Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, io
comando e ordino a ogni spirito di litigio, di incomprensione, di separazione, di
lasciare immediatamente me e mio marito e non tornare mai più.
FATTURE FATTE SUL MATRIMONIO DEI PROPRI GENITORI
Nel santo nome del Signore Gesù, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i
Santi Arcangeli, in particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di
tutti i Santi, in particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani,
Sant’Antonio da Padova, di Giovanni Paolo II, io spezzo e rompo, sciolgo e anniento
ogni fattura, filtro e legatura, ogni effetto di stregoneria e di maledizione fatto sul
matrimonio dei miei genitori. Io lo sciolgo e lo anniento nel Santo nome di Gesù, il
Risorto, Dio vivo.

Nel nome di Gesù, con l'intercessione di Maria Santissima, di San Michele Arcangelo
e di tutti i santi Arcangeli, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, io spezzo e rompo,
sciolgo e anniento gni influenza diabolica che subisco a seguito di fatture fatte a me e
ai miei genitori, spezzo e rompo, sciolgo e anniento, ogni fattura, filtro e legatura,
ogni effetto di rito magico di stregoneria, di occultismo fatto sul matrimonio dei miei
genitori di cui subisco le conseguenze; nel nome di Gesù spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni augurio di morte, augurio di sventura, di sciagura fatto su di me, sulla
mia persona, sulla mia esistenza, sulla mia casa, sulla mia discendenza, sui miei
risparmi, sulla mia testa, sulla mia nuca; ogni maledizione mandata contro di me e i
miei genitori fatta tramite bambolotti e conficcamento di spilli, tramite biancheria
intima da maghi, maghe, cartomanti. Io lo sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù.

MALEFICI SUI PROPRI GENITORI


“Signore Gesù vieni a liberare me, la mia famiglia, mia madre, mio padre e tutta la
loro discendenza da ogni maleficio, da ogni maledizione, filtro e fattura fatta sul
matrimonio dei miei genitori”. Nel nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue
versato per l’umanità intera, con l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele
Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi, tra essi
San Padre Pio, San Francesco, San Giuseppe, Sant’Antonio da Padova, San Giovanni
Paolo II, Santa Gemma Galgani io sciolgo e anniento ogni maledizione mandata
contro i miei genitori e la loro discendenza, sciolgo e anniento ogni fattura, filtro e
legatura, ogni effetto di rito magico e malefico, ogni effetto di stregoneria fatto nei
loro confronti, per invidia, gelosia, odio; fatta tramite conficcamento di spilli, fatta
tramite bambolotti, biancheria intima o altri oggetti da maghi, maghe, cartomanti,
fattucchiere. Per la potenza del nome di Cristo e il suo preziosissimo Sangue le
sciolgo e le anniento e le lego alla Croce di Gesù

Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il Suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi Angeli e di tutti i Santi, tra essi
San Francesco, San Padre Pio, Sant’Antonio da Padova, Santa Gemma Galgani,io
comando e ordino a Lucifero e ai suo emissari, in particolare agli spiriti di
demenza,di pazzia, di oscuramento dell’intelligenza, di malattia mentale psichica e
fisica, di confusione mentale, di lasciare immediatamente (nome) e di non tornare
mai più. Io lo comando e ordino nel santo nome di Gesù
PER SE STESSI E FAMILIARI
Nel nome di Gesù, per il Suo Preziosissimo Sangue versato per l’umanità intera, con
l’intercessione di Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi
Arcangeli, e di tutti i Santi Angeli, e di tutti i Santi, tra essi San Padre Pio, San
Francesco, San Giuseppe, Sant’Antonio da Padova, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento, ogni influenza diabolica che subisco a seguito di fatture fatte a me e ai miei
famigliari, ogni augurio di morte, augurio di sventura, di sciagura, fatto sulla mia
persona, sulla mia esistenza, sulla mia casa, sul mio matrimonio, sulla mia
discendenza, sul mio lavoro, sui miei risparmi, sulla mia testa; ogni maledizione
mandata contro di me e i miei famigliari, fatta per invidia, gelosia, odio; fatta tramite
conficcamento di spilli, fatta tramite bambolotti da maghi, maghe, cartomanti,
fattucchiere. Le sciolgo e le anniento e le lego alla Croce di Gesù.
Nel Santo nome di Gesù, per il suo Preziosissimo Sangue, con l’intercessione di
Maria Vergine, di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi Arcangeli, di tutti i Santi
Angeli e di tutti i Santi, tra essi San Francesco e San Padre Pio, io comando e ordino
a qualunque spirito immondo: vattene lontano da me e non tornare mai più. Io lo
comando e ordino nel nome di Gesù, il Cristo, Dio vivo.
MALEDIZIONE FAMIGLIA
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo preziosissimo sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, Giovanni Paolo II,San Giuda Taddeo e di tutti i Santi, io spezzo e rompo,
sciolgo e anniento ogni maledizione, augurio di sciagura e sventura fatta contro di
me, i miei famigliari, mia figlia, mio marito, i miei parenti vivi e defunti. La sciolgo e
l’anniento nel nome di Gesù.
MALEDIZIONE FAMILIARI
Nel Santo nome di Cristo Gesù e per il suo preziosissimo sangue che ha vinto gli
inferi, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo, di tutti i Santi angeli e di tutti i Santi, in
particolare di San Francesco, San Padre Pio, Santa Gemma Galgani, Sant’Antonio da
Padova, San Giovanni Paolo II, San Giuda Taddeo e di tutti i Santi, io spezzo e
rompo, sciolgo e anniento ogni maledizione, augurio di sciagura e sventura fatta
contro di me, i miei famigliari, mia figlia, mio marito, i miei parenti vivi e defunti. La
sciolgo e l’anniento nel nome di Gesù.

MALEFICIO A FAMILIARI E DISCENDENZA


Nel Santo nome di Gesù Cristo, per il suo preziosissimo Sangue versato per l’umanità
intera, con l’intercessione della Vergine Santissima, di tutti i Santi Arcangeli, in
particolare di San Michele Arcangelo e di tutti i Santi, io spezzo e rompo, sciolgo e
anniento ogni fattura, filtro e legatura che (nome della persona) subisce a seguito di
maledizioni fatte a lei e ai suoi famigliari. Nel nome di Gesù io sciolgo e anniento
ogni maleficio fatto sulla sua discendenza (sui suoi figli, sulle sue figlie, sui suoi
nipoti), sulla sua casa, camera da letto, materasso e cuscino.
AFFETTI E MATRIMONIO
Per la potenza del nome di Gesù, per il suo preziosissimo Sangue versato per
l’umanità intera, io sciolgo e anniento ogni maledizione fatta sugli affetti di (nome
della persona), sul suo matrimonio, per mezzo di fotografie e biancheria intima, ogni
maledizione mandata sulla sua casa, sul suo sesso (per le donne: sull’utero e sulle
loro ovaie, sui suoi organi riproduttivi), sulla sua salute, e li lego alla Santa Croce di
Gesù, Dio vivo, il risorto
Nel Santo nome di Cristo Gesù, per il suo preziosissimo Sangue per il quale noi tutti
siamo redenti, con l’intercessione di Maria Santissima e di tutti i Santi Arcangeli, io
spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni maleficio, fattura a morte, filtro e legatura,
ogni effetto di rito vudù e macumba fatto da (nome della persona che ha fatto la
stregoneria, se è possibile) sul matrimonio di (nome di chi ha il problema), io lo
sciolgo e lo anniento nel nome di Gesù, il Cristo, Dio vivo. Ogni augurio di sciagura
fatto sulla sua vita sessuale, affettiva, matrimoniale, ogni rito magico e di stregoneria,
ogni patto demoniaco fatto su (Nome), su suo marito, sul suo matrimonio, io lo
spezzo e lo rompo, lo sciolgo e lo anniento (ripetere). Nel nome di Gesù e per
l’intercessione di Maria Santíssima, io sciolgo e anniento ogni effetto di rancore, di
odio, vendetta, di rabbia, risentimento che questa persona sta subendo sui suoi beni,
sui suoi soldi, sui suoi risparmi. Spezzo e rompo, sciolgo e anniento ogni legamento
malefico e ogni augurio di confusione mentale, affettiva e sentimentale fatto da
qualcuno che ha nei suoi confronti persecuzione e non perdono.
Preghiera di liberazione per una famiglia in crisi e sotto attacco.
Santa Famiglia di Nazareth, vi sono oggi nel mondo tante famiglie che non possono
presentarsi dinanzi a te unite e colme d’amore, perché l’egoismo, il peccato e l’azione
del Demonio hanno portato in esse la divisione, l’odio, il rancore e la diffidenza. Con
questa umile preghiera, io le presento tutte a te, o Santa Famiglia di Gesù, e, in
particolare, ti affido la mia famiglia (oppure la famiglia di…) perché sia posta sotto la
tua protezione.
San Giuseppe, sposo casto e laborioso, allontana, ti prego, da questa famiglia la causa
di tante divisioni: l’attaccamento ai soldi, alle ricchezze, la prepotenza, la
strafottenza, la superbia, l’infedeltà coniugale, l’egoismo e ogni altro male che
disgrega la famiglia. Propizia loro il pane quotidiano, il lavoro e la salute.
Santa Madre di Gesù, che sei addolorata per i tuoi figli divisi o lontani dalla Casa del
Padre, accogli sotto la tua materna protezione questa famiglia che non trova la pace e
che viene turbata dalle insidie del Demonio.
Gesù, nostro Salvatore, Re della pace, pongo nel tuo Cuore ardente d’amore tutti i
componenti di questa famiglia. Il tuo perdono li riconduca nel tuo Cuore e in esso
possano riabbracciarsi e perdonarsi, riconciliandosi l’uno con l’altro nel vero amore.
Signore, ricaccia satana, autore di ogni divisione, nell'Inferno e proteggi questa
famiglia da ogni persona malefica che semina in essa la discordia e la zizzania.
Allontana da loro chi porta la divisione e la rovina spirituale e morale di questa
famiglia. Gesù, fa’ che tutti i membri di questa famiglia si riuniscano nella fede e
nella pratica dei sacramenti e che ognuno di loro sia accogliente alla tua infinita
misericordia.
Riconciliata nel tuo amore, possa questa famiglia essere testimone della tua presenza
e della tua pace nel mondo. Amen.

Preghiera dopo il Ministero


Signore Gesù, grazie per avere condiviso con me e questi miei fratelli e sorelle il tuo
meraviglioso Ministero di guarigione e liberazione. Grazie per la tua bontà che
abbiamo visto e sperimentato oggi, ma ci rendiamo conto che la malattia e il male che
abbiamo visto, sono più pesanti rispetto a ciò che la nostra umanità può sopportare. Ti
prego dunque di allontanare da noi qualunque tristezza, pensiero negativo,
disperazione, che abbiamo potuto ricevere nel corso di questo Ministero. Se questo
Ministero ha occasionato ira, impazienza o lussuria, allontana da noi queste tentazioni
e sostituiscile con l’amore, la gioia e la pace. Se degli spiriti malvagi si sono legati a
noi o se ci hanno oppresso in qualsiasi maniera: spiriti della terra, dell’aria,
dell’acqua, del fuoco, del niente o della natura, io vi ordino nel nome di Gesù di
lasciarci immediatamente e di presentarvi davanti a Gesù. Vieni Spirito Santo,
rinnovaci, riempici nuovamente con la tua potenza, con la tua vita, con la tua gioia.
Fortificaci là dove ci sentiamo indeboliti e avvolgici con la tua luce. Riempici della
tua vita. Signore Gesù invia i tuoi santi angeli per farci del bene, così come alla mia
famiglia e ai miei amici e proteggici da qualsiasi malattia, male o incidente. Possa il
ritorno a casa essere senza pericoli. Io ti lodo ora e per sempre. + Nel nome del Padre
e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

Esorcismo di San Benedetto


"(† In nomine Patris, et Filii et Spiritui Sancto) Crux Sancti Patris Benedecti, Crux
Sacra Sit Mihi Lux, Non draco sit mihi dux, Vade Retro Satana, Non Suade Mihi
Vana, Sunt Mala Quae Libas, Ipse Venena Bibas, († In nomine Patris, et Filii et
Spiritui Sancto) Amen."
TRADUZIONE FEDELE DALL’ORIGINALE LATINO DI
“Sub tuum praesídium confúgimus” E “Sancte Míchael Archángele”

“Sub tuum praesídium confúgimus, sancta Dei Génetrix; nostras deprecatiónes ne


despícias in necessitátibus, sed a perículis cunctis líbera nos semper,
Virgo gloriósa et benedícta”.

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, santa Madre di Dio: non disprezzare le
suppliche di noi che siamo nella prova ma liberaci sempre da ogni pericolo, o Vergine
gloriosa e benedetta. Amen.

“Sancte Míchael Archángele, defénde nos in próelio; contra nequítiam et insídias


diáboli esto praesídium.
Imperet illi Deus, súpplices deprecámur, tuque, Prínceps milítiae caeléstis,Sátanam
aliósque spíritus malígnos, qui ad perditiónem animárum pervagántur in mundo,
divína virtúte, in inférnum detrúde. Amen”.
San Michele Arcangelo, difendici nella lotta, sii nostro presidio contro le malvagità e
le insidie del demonio. Capo supremo delle milizie celesti, fa sprofondare
nell’inferno, con la forza di Dio, Satana e gli altri spiriti maligni che vagano per il
mondo per la perdizione delle anime. Amen.
GIACULATORIE
1) Signore Gesù pongo la tua corona di spine sulla testa di questa persona
affinché sia liberata da ogni maledizione fatta su di essa a scopo di pazzia, di
malattia, di morte
2) Vi ha vinto il leone della Tribù di Giuda (una volta ha reagito dicendomi: “E
allora?”. E allora significa che loro lo sanno bene, che sono stati vinti)
3) Shemà Israel (non cantato, detto forte come atto di affermazione e contro il
demonio) gli dà fastidio se è stato fatto un rito arabo, africano o induista-
buddista
4) Una volta che si è manifestato, gli dà fastidio anche il prologo di San Giovanni,
lettura 1,1-14

1) Intercessione di Maria Santissima, del suo cuore di Mamma:“Tutto passi


attraverso il suo cuore, per accelerare i tempi della liberazione di …”
2) Reclamare la goccia di sangue di Gesù versata anche per .. sul Calvario e
riversata nel suo Battesimo affinché si brucino le catene che la tengono
incatenata
3) Che si compia in lei la volontà di Dio
4) Che.. possa trovare l’uomo che Gesù ha scelto per lei e che su quell’uomo il
sangue di Gesù annienti l’opera del maligno, annienti ogni ostacolo,
impedimento a questa unione. Il sangue di Gesù scenda su (Manuela) e l’uomo
scelto per lei da Dio come un fiume di liberazione e di guarigione, apra i loro
cuori, bruci l’oppressione di cui sono vittime e Gesù PONGA UN SIGILLO
TRA (..Manuela) e l’uomo scelto da Dio per lei con il suo Sangue
preziosissimo versato anche per loro
5) Consacrazione di…, dell’uomo che Dio ha scelto per lei e la loro prole al
Preziosissimo Sangue di Gesù, al manto di Maria Santissima, a San Michele
Arcangelo e alla Sacra Famiglia.
6) Consacrare il fidanzamento di…, il suo matrimonio e figlio (al Preziosissimo
Sangue e se è il caso anche il sacerdozio del figlio)
7) Immergere nel sangue di Gesù il maleficio che ha nello stomaco e i chiodi del
corpo, in particolare su collo, schiena, spina dorsale, utero, ovaie, gambe, piedi
Per intercessione di San Padre Pio, padre Candido Amantini, San Giuda Taddeo, San
Francesco, San Giuseppe, Sant’Anna, Anime del Purgatorio, esorcisti più
abbandonati del Purgatorio, Santa Caterina da Siena, San Gerardo Majella, Angelo
Custode…
LA PREGHIERA DI GUARIGIONE
di Sorella Angela Musolesi
La preghiera di guarigione, per essere davvero efficace, dovrebbe essere preceduta da
una ampia preghiera di liberazione, come faceva sempre padre Matteo La Grua, che
ha guarito con il dono concessogli da Dio tanti malati, anche di tumore. E come
faccio anche io, nei miei incontri pubblici. Prima diverse preghiere di liberazione, e
solo dopo una preghiera di guarigione.
Questo utilizzo delle preghiere di liberazione, comandando a ogni legione di malattia
fisica, mentale e spirituale, è poco applicata e poco conosciuta. Eppure funziona.
Padre La Grua affermava che spesso le malattie fisiche sono dovute a peccati, propri
o di altri nei nostri confronti. Nelle ferite, nei traumi, nelle azioni di separazione con
Dio e con gli uomini, si insinua il maligno. Attenzione però:

Non tutte le malattie derivano dai peccati!


Chi ha peccato, lui o i suoi famigliari?”. Nessuno ma “è perché sia manifestata la
gloria di Dio” (Gv. 9, 1-3)

Io uso un metodo quasi scientifico nell’approccio al Ministero di intercessione, lo


faccio perché Dio è una Persona seria e si sa che ci vuole perizia, nel fare le cose di
Dio, come asseriva Santa Teresa d’Avila. Che scriveva anche che “Dio ama molto che
non si pongano limiti alle sue opere” (cit.: Il castello interiore). Le sue opere sono le
Grazie che vuole accordare, sono i frutti della sua misericordia. Lui li vuole dare,
siamo noi che non ci crediamo abbastanza e siamo superficiali, anche nel cercare di
ottenerle, per cui chiediamo per un paio di settimane e poi ci stanchiamo, e dopo due
mesi se non abbiamo ottenuto ci deprimiamo, ci scoraggiamo, si offusca la fede,
facendo il gioco del nemico!

Anche se non si è in presenza di una possessione, effettuare una orazione di


liberazione su qualcuno ottiene la liberazione della pressione del demonio su quella
persona. Un prete, una suora, un gruppo di preghiera preparato hanno l’obbligo di
farlo, come diceva giustamente don Amorth.
Difficilmente chi è oppresso trova chi lo aiuti, ma è da applicarsi il motto “Aiutati
che Dio ti aiuta”. Se uno fa da sé le preghiere, anche con il comando al demonio,
prima o poi reperirà un esorcista, un gruppo di preghiera che lo sostenga, una persona
che prenda a cuore la sua situazione. Perché aprono la strada, aprono un varco, per
vedere la Luce, la misericordia di Dio.

PREGHIERE ALLA SACRA PIAGA DELLA SPALLA DI GESU'


Dilettissimo Signore Gesù Cristo, mansuetissimo Agnello di Dio, io povero
peccatore, adoro e venero la Vostra Santissima Piaga che riceveste sulla Spalla nel
portare la pesantissima Croce del Calvario, nella quale restarono scoperte tre
Sacralissime Ossa, tollerando in essa un immenso dolore; Vi supplico, per virtùà e
meriti di detta Piaga, ad avere su di me misericordia col perdonarmi tutti i miei
peccati sia mortali che veniali, ad assistermi nell'ora della morte e di condurmi nel
vostro regno beato.

Dilettissimo Signore mio Gesù Cristo, mansueto Agnello di Dio, io povero peccatore
Ti adoro e considero la dolorosissima piaga della tua spalla aperta dalla pesante croce
che hai portato per me. Ti ringrazio del Tuo immenso dono d'Amore per la
Redenzione e spero le grazie che Tu hai promesso a coloro che contemplano la Tua
Passione e l'atroce piaga della Tua Spalla. Gesù, mio Salvatore, incoraggiato da Te a
chiedere quello che desidero, Ti chiedo il dono del Tuo Santo Spirito per me, per tutta
la Tua Chiesa, e la grazia (...chiedere la grazia desiderata); fa che sia tutto per la Tua
gloria e il mio maggior bene secondo il Cuore del PADRE. Amen. tre Pater, tre Ave,
tre Gloria.
Rito per esorcizzare l’acqua (dal rituale romanum)
Può essere recitata da sacerdoti non esorcisti e diaconi senza necessità di
autorizzazione del proprio Vescovo.

V. Adjutorium nostrum in nomine Domini.


R. Qui fecit coelum et terram.

ESORCISMO DEL SALE


Exorcizo te, creatura salis, per Deum X vivum, per Deum X verum, per Deum X
sanctum: per Deum, qui te per Eliseum Prophetam in aquam mitti jussit, ut sanaretur
sterilitas aquae : ut efficiaris sal exorcizatum in salutem credentium : et sis omnibus
sumentibus te sanitas animae et corporis : et effugiat atque discedat a loco, in quo
aspersum fueris omnis phantasia et nequitia, vel versutia diabolicae fraudis, omnisque
spiritus immundus adjuratus per eum qui venturus est judicare vivos et mortuos et
saeculm per ignem.
R. Amen.
OREMUS
Immensam clementiam tuam, omnipotens aeterne Deus, umiliter imploramus, ut hanc
creaturam salis, quam in usum generis humani tribuisti, beneXdicere, et sanctiXficare
tua pietate digneris: ut sit omnibus sumentibus salus mentis et corporis: et quidquid
ex eo tactum, vel respersum fuerit, careat omni immunditia, omnique impugnatione
spiritalis nequitiae.
Per Dominum nostrum Jesum Christum Filium tuum, qui tecum vivit et regnat in
unitate ejusdem Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum.
R. Amen.
ESORCISMO DELL’ACQUA
Exorcizo te, creatura aquae, in nomine DeiXPatris omnipotentis, et in nomine
JesuXChristi Filii ejus Domini nostri, et in virtute SpiritusXSancti: ut fias aqua
exorcizata ad effugandam omnem potestatem inimici, et ipsum inimicum eradicare et
explantare valeas cum angelis suis apostaticis, per virtutem ejusdem
Domini nostri Jesu Christi: qui venturus est judicare vivos et mortuos et saeculm per
ignem.
R. Amen.
OREMUS
Deus, qui ad salutem humani generis, maxima quaeque sacramenta in aquarum
substantia condidisti: adesto propitius invocationibus nostris, et elemento huic
multimodis purificationibus praeparato, virtutem tuae beneXdictionis infunde: ut
creatura tua mysteriis tuis serviens, ad abigendos daemones, morbosque pellendos,
divinae gratiae sumat effectum: ut quidquid in domibus, vel in locis fidelium haec
unda resperserit, careat omni immunditia, liberetur a noxa: non illic resideat spiritus
pestilens, non aura corrumpens: discendant omnes insidiae latentis inimici: et si quid
est, quod aut incolumitati habitantium invidet, aut quieti, aspersione hujus aquae
effugiat, ut salubritas per invocationem sancti tui nominis expetita, ab omnibus sit
impugnationibus defensa.
Per Dominum nostrum Jesum Christum Filium tuum, qui tecum vivit et regnat in
unitate ejusdem Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum.
R. Amen.
Ora si porrà il sale nell’acqua tre volte in modo di croce, dicendo una sola volta:
Commixtio salis et aquae pariter fiat.
In nomine PaXtris, et FiXlii, et SpiritusXSancti.
R. Amen.
V. Dominus vobiscum.
R. Et cum spiritu tuo.
OREMUS
Deus invictae virtutis auctor, et insuperabilis imperii Rex, ac semper magnificus
triumphator : qui adverse dominationis vires reprimis : qui inimici rugientis sevitiam
superas : qui hostiles nequitias potenter expugnas : te, Domine, trementes, et
supplices deprecamur, ac petimus : ut hanc creaturam salis et aquae dignater aspicias,
benignus illustres, pietatis tuae rore sanctifices : ut ubicumque fuerit aspersa, per
invocationem sancti nominis tui, omnis infestatio immundi spiritus abigatur :
terrorque venenosi serpentis procul pellatur : et presentia Sancti Spiritus nobis
misericordiam tuam poscentibus, ubique adesse dignetur.
Per Dominum nostrum Jesum Christum Filium tuum, qui tecum vivit et regnat in
unitate ejusdem Spiritus Sancti Deus per omnia saecula saeculorum.
R. Amen.
ESORCISMO DELL’OLIO (BENEDICTIO OLEI)
V. Adjutótium nostrum in nómine Dómini.
R. Qui fecit caelum et terram.
Exorcizo te, creatura ólei, per Deum X Patrem omnipotentem, qui fecit caelum et
terram, mare, et ómnia, quae in eis sunt. Omnis virtus adversarii, omnis exercitus
diaboli, et omnis incursus, omne phantasma satanae eradicare, et effugare ab hac
creatura ólei, ut fiat ómnibus, qui eo usuri sunt, salus mentis et córporis, in nómine
Dei XPatris mnipotentis, et JesuXChristi Filii ejus Dómini nostri, et SpiritusX Sancti
Paracliti, et in caritate ejusdem Dómini nostri Jesu Christi, qui venturus est judicare
vivos et mórtuos, et saeculum per ignem. R. Amen.
V. Domine exaudi orationem meam.
R. Et clamor meus ad Te veniat.
V. Dominus vobiscum.
R. Et cum spiritu tuo.
Oremus.
Dómine Deus omnipotens, cui astat exercitus Angelórum cum tremóre, quorum
servitium spirituale cognóscitur, dignare respicere, bene Xdicere, et sancti Xficare
hanc creaturam ólei, quam ex olivarum succo eduxisti, et ex eo infirmos inungi
mandasti, quatenus sanitate percepta, tibi Deo vivo et vero gratias agerent: praesta,
quaesumus; ut hi, qui hoc óleo, quod in tuo nómine bene Xdicimus, usi fuerint, ab
omni languóre, omnique infirmitate, atque cunctis insidiis inimici liberentur, et
cunctae adversitates separentur a plasmate tuo, quod pretióso sanguine Filii tui
redemisti, ut numquam laedatur a morsu antiqui serpentis.
Per eumdem Dóminum nostrum Jesum Christum Filium tuum: Qui tecum vivit et
regnat in unitate Spiritus Sancti Deus, per ómnia saecula saeculórum.
Amen
LITANIE

LITANIE DEL PREZIOSISSIMO SANGUE

Signore, pietà
Cristo, pietà
Signore, pietà
Cristo, ascoltaci
Cristo, esaudiscici
Padre celeste, Dio Abbi pietà di noi
Figlio, Redentore del mondo, Dio
Spirito Santo, Dio
Santa Trinità, unico Dio

Sangue di Cristo, Unigenito dell'Eterno Padre, SALVACI


Sangue di Cristo, Verbo di Dio incarnato,
Sangue di Cristo, della nuova ed eterna alleanza,
Sangue di Cristo, scorrente a terra nell'agonia,
Sangue di Cristo, profuso nella flagellazione
Sangue di Cristo, stillante nella coronazione di spine,
Sangue di Cristo, effuso sulla croce,
Sangue di Cristo, prezzo della nostra salvezza,
Sangue di Cristo, senza il quale non vi è perdono,
Sangue di Cristo, nell'Eucaristia bevanda e lavacro delle anime,
Sangue di Cristo, fiume di misericordia,
Sangue di Cristo, vincitore dei demoni,
Sangue di Cristo, fortezza dei martiri,
Sangue di Cristo, vigore dei confessori,
Sangue di Cristo, che fai germogliare i vergini,
Sangue di Cristo, sostegno dei vacillanti,
Sangue di Cristo, sollievo dei sofferenti,
Sangue di Cristo, consolazione nel pianto,
Sangue di Cristo, speranza dei penitenti,
Sangue di Cristo, conforto dei morenti,
Sangue di Cristo, pace e dolcezza dei cuori,
Sangue di Cristo, pegno della vita eterna,
Sangue di Cristo, che liberi le anime del purgatorio,
Sangue di Cristo, degnissimo di ogni gloria ed onore,

Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, perdonaci, o Signore.


Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, esaudiscici, o Signore.
Agnello di Dio, che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi.
Ci hai redenti, Signore, con il tuo Sangue. E hai fatto di noi un regno per il nostro
Dio.

Preghiamo: O Padre, che nel Sangue prezioso del tuo unico Figlio hai redento il
mondo, custodisci in noi l’opera della tua misericordia, perché uniti a Gesù,
mediatore della
Nuova Alleanza, otteniamo sempre i frutti della nostra redenzione. Per Cristo nostro
Signore. Amen.

LITANIE ALLA MADONNA DELLA LIBERAZIONE

Signore pietà
Cristo pietà
Signore pietà
Cristo ascoltaci
Cristo esaudiscici
Padre del Cielo che sei Dio, abbi pietà di noi
Figlio redentore del mondo, che sei Dio, abbi pietà di noi
Spirito Santo, che sei Dio abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

Santa Maria della Liberazione, Prega per noi


Santa Maria della Vittoria, Prega per noi
Santa Maria, su cui si è posata la Potenza dell’Altissimo, Prega per noi
Santa Maria, più valente di Ester e Giuditta, Prega per noi
Santa Maria, il cui Figlio ha schiacciato la testa a satana, Prega per noi
Donna vestita di sole, invulnerabile agli attacchi di satana, Prega per noi
Santa Maria, che ci proteggi contro il dragone furioso, Prega per noi
Santa Maria, rifugio dei peccatori, Prega per noi
Santa Maria, liberatrice e salute degli infermi, Prega per noi
Santa Maria, speranza dei disperati, Prega per noi
Santa Maria, che hai fatto esultare san Giovanni Battista nel seno materno
Prega per noi
Santa Maria, protettrice delle donne incinte e delle partorienti, Prega per noi
Dal potere e dalle tentazioni di satana, Vergine Maria, liberaci
Dalla seduzione degli idoli e dalle false dottrine, Vergine Maria, liberaci
Dalle possessioni diaboliche, Vergine Maria, liberaci
Dalle illusioni pericolose e dallo spirito del male, Vergine Maria, liberaci
Dagli operatori dell’occulto, Vergine Maria, liberaci
Dai patti satanici che rendono schiavi di satana, Vergine Maria, liberaci
Dall’idolatria, dallo spiritismo e dal satanismo, Vergine Maria, liberaci
Dalle sette, dall’occultismo e dalle società segrete, Vergine Maria, liberaci
Dagli inganni della divinazione e dalle false predizioni, Vergine Maria, liberaci
Dalle visioni fasulle e dai sogni ingannatori, Vergine Maria, liberaci
Da ogni maledizione, Vergine Maria, liberaci
Dai malefici e da ogni pratica occulta Vergine Maria, liberaci
Da ogni spirito di morte, di suicidio e di omicidio
Vergine Maria, liberaci
Dalle malattie di origine malefica, Vergine Maria, liberaci
Dai flagelli devastanti, Vergine Maria, liberaci
Dalla fame, dalla violenza e dalla guerra, Vergine Maria, liberaci
Dagli incidenti mortali, Vergine Maria, liberaci
Dalle malattie contagiose, Vergine Maria, liberaci
Dalla sterilità, Vergine Maria, liberaci
Da ogni minaccia contro i bambini nel grembo materno, Vergine Maria, liberaci
Dai parti difficili e da ogni trauma infantile, Vergine Maria, liberaci
Dalle perversioni che minacciano i bambini, Vergine Maria, liberaci
Dalle angosce dell’anima e dai mali fisici, Vergine Maria, liberaci
Dai mali ereditari, Vergine Maria, liberaci
Dalla scomparsa misteriosa di persone care, Vergine Maria, liberaci
Dai blocchi mentali ed affettivi, Vergine Maria, liberaci
Dall’empietà, Vergine Maria, liberaci
Dall’ateismo e dalla cultura di morte, Vergine Maria, liberaci
Dalle tentazioni contro la fede, Vergine Maria, liberaci
Dalle comunioni sacrileghe, Vergine Maria, liberaci
Dalla disperazione e dallo scoraggiamento, Vergine Maria, liberaci
Dallo spirito di paura, Vergine Maria, liberaci
Dalla tiepidezza nel servizio di Dio, Vergine Maria, liberaci
Dallo spirito di orgoglio e di dominazione, Vergine Maria, liberaci
Dall’ostinazione nel peccato, Vergine Maria, liberaci
Dal peccato contro lo Spirito Santo, Vergine Maria, liberaci
Dal rifiuto di perdonare i nemici, Vergine Maria, liberaci
Dai pensiero di odio e dai pensieri impuri, Vergine Maria, liberaci
Dagli inganni del diavolo nell’ora della morte, Vergine Maria, liberaci
Dalle sofferenze del Purgatorio, Vergine Maria, liberaci
Dalla dannazione eterna, Vergine Maria, liberaci
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, Perdonaci, Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, Esaudiscici, Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, Abbi pietà di noi, Signore
Cristo vincitore della morte, Ascoltaci
Cristo vincitore di satana, Esaudiscici
Spirito Santo liberatore, Ascoltaci
Spirito Santo consolatore, Esaudiscici
Dio Padre Onnipotente, Ascoltaci
Dio Padre Onnipotente, Liberaci dal Maligno
O Maria concepita senza peccato, Prega per noi che ricorriamo a te
Prega per noi Santa Maria della Liberazione Affinché siamo liberati da tutte le
tribolazioni

Preghiamo : Ti lodiamo o Padre, per il tuo amore, la tua misericordia, la tua potenza,
e per la vittoria del sangue dell’Agnello, tuo Figlio e nostro Signore Gesù Cristo. Ti
lodiamo per nostra madre, l’Immacolata Vergine Maria. Accorda a tutti noi che
ricorriamo alla sua materna protezione, la liberazione dai mali che ci affliggono.
Liberaci dalla potenza delle tenebre affinché viviamo nella libertà dei figli di Dio e
nella gloria di Cristo Risorto. Amen.

LITANIE SANTI CHE HANNO COMBATTUTO SATANA

Per onorare chi si è distinto particolarmente nella lotta contro il Male ed ottenerne la
protezione ed intercessione.

Signore, pietà
Cristo, pietà
Signore, pietà

Cristo, ascoltaci
Cristo, esaudiscici

Padre del cielo, che sei Dio abbi pietà di noi


Figlio, redentore del mondo, che sei Dio abbi pietà di noi
Spirito Santo, che sei Dio abbi pietà di noi
Santa Trinità, unico Dio abbi pietà di noi

Maria, Vergine Immacolata Prega per noi


Maria, Regina degli Angeli
Maria, Regina dei Santi
Immacolata Concezione
Maria che sciogli tutti i nodi
Maria che sciacci la testa a Satana
S. Michele arcangelo
S. Gabriele arcangelo
S. Raffaele arcangelo
Angelo custode
S. Giuseppe
S. Pietro
S. Paolo
S. Giuda Taddeo
S. Benedetto abate
S. Pio da Pietrelcina
S. Ciriaco diacono e martire
S. Antonino
S. Giorgio martire
S. Francesco d’Assisi
S. Antonio abate
S. Martino di Tours
S. Bernardo
S. Bruno
S. Caterina da Siena
S. Barbara di Nicomedia
S. Rosa da Viterbo
S. Albina vergine e martire
S. Goffredo
S. Adele
S. Eligio vescovo
S. Emilio
S. Giovanni Maria Vianney
S. Giovanni Bosco
S. Gemma Galgani
S. Antonio da Padova
S. Giulio martire
S. Cristoforo
S. Amalia martire
S. Domenico di Guzman
S. Bernadette
S. Fausto martire
S. Filomena vergine e martire
S. Vicinio
S. Faustina Kowalska
S. Melania
S. Paolo il Semplice
Beata Angela da Foligno

San Paolo della Croce


San Carlo Houben
BB MM de Daimiel
San Vincenzo Strambi
San Giovanni Paolo II
San Pio IX
San Francesco da Paola
San Gaetano Catanoso
Sant’ Antonio da Padova
Santa Chiara
San Paolo di Tarso
Santa Teresa di Lisieaux
San Benedetto Cottolengo
Alessandrina da Costa
Padre Tardif
Padre Matteo La Grua
Padre Gabriele Amorth
Padre Candido Amantini,
Padre Matteo d’Agnone
Padre Giuseppe Tomaselli
Beata Chiara Luce Badano
Sant’ Eustochia da Messina
Sant’Eustochio da Padova
San Leopoldo Mandic
San Vicinio
Madre Speranza
Santa Rita da Cascia
San Patrizio
San Charbel
San Vincenzo Ferreri
Marta Robin
Teresa Newmann
San Giuseppe Moscati
Santa Madre Teresa di Calcutta
San Falco di Palena
Annalise Mitchell
Natuzza Evolo
Santa Teresa d’Avila
Santa Caterina da Bologna
Beata Anna Caterina Emmerick
Santa Veronica Giuliani
Maria Valtorta
Antonio il Grande
Beato Francesco Palau
Santi Parenti defunti
Santi Esorcisti

PREGHIAMO

Padre Onnipotente, il tuo Santo Spirito ha trasformato il sì generoso e fedele di tanti


tuoi servi in capolavori di grazia che hanno contrastato vittoriosamente le forze del
Male operanti nella storia. Concedici, per loro intercessione, di essere perseveranti
nel tuo amore e nella lotta efficace contro il Maligno ed i suoi emissari perché trionfi
sempre e soltanto la tua gloria a giovamento nostro e delle anime che a te
raccomandiamo. Per Cristo nostro signore. Amen.

LITANIE A Padre Matteo d'Agnone


Signore, abbi pietà di noi
Cristo, abbi pietà di noi
Signore abbi pietà di noi
Cristo, ascoltaci
Cristo, esaudiscici
Padre celeste, Creatore del mondo che sei Dio, abbi pietà di noi
Gesù, Figlio Redentore del mondo che sei Dio, abbi pietà di noi
Spirito Santo, Santificatore del mondo che sei Dio, abbi pietà di noi
Santa Trinità, che sei un solo Dio, abbi pietà di noi
Spirito Santo, della cognizione di Dio, riempici
Spirito Santo, del tuo amore, riempici
Spirito Santo, del dono del discernimento, riempici
Spirito Santo, della tua luce, riempici
Spirito Santo, della tua forza, riempici
Spirito Santo, della tua santità, riempici
Spirito Santo, della tua gioia, riempici
Spirito Santo, della tua pace, riempici
Sangue di Gesù, coprici
Sangue di Gesù, purificaci
Sangue di Gesù, proteggici
Sangue di Gesù, liberaci
Sangue di Gesù, riversati su di noi
Vergine Maria, che hai schiacciato il capo di satana, prega per noi
Vergine Maria, invulnerabile agli attacchi di satana, prega per noi
Vergine Maria, che ci proteggi contro il dragone, prega per noi
Vergine Maria, Regina degli Angeli, prega per noi
Nostra Signora della Liberazione, prega per noi
Nostra Signora delle Vittorie, prega per noi
San Michele Arcangelo, prega per noi
San Giuseppe, prega per noi
Santi Apostoli, pregate per noi
Santi martiri, pregate per noi
Santi esorcisti, pregate per noi
Padre Davide Falcioni prega per noi
Padre Gabriele Amorth prega per noi
Padre Candido Amantini prega per noi
Padre Matteo la Grua prega per noi.
Suor Erminia Brunetti prega per noi
Padre Matteo, amico di Dio, prega per noi
Padre Matteo, apostolo della Passione di Cristo, prega per noi
Padre Matteo, adoratore dell'Eucaristia, prega per noi
Padre Matteo, predicatore dell'Assunzione di Maria, prega per noi
Padre Matteo, santo discepolo del serafico Francesco, prega per noi
Padre Matteo, esorcista di prima forza e grandezza, prega per noi
Padre Matteo, vincitore di satana, prega per noi
Padre Matteo, terrore dei demoni, prega per noi
Padre Matteo, potente e miracoloso, prega per noi
Padre Matteo, pieno dello spirito dei profeti, prega per noi
Padre Matteo, sublime teologo, prega per noi
Padre Matteo, perla di castità, prega per noi
Padre Matteo, modello di penitenza, prega per noi
Padre Matteo, esempio di obbedienza, prega per noi
Padre Matteo, amante della povertà, prega per noi
Dal potere e dalle tentazioni di satana, Padre Matteo liberaci
Dalle possessioni e dalle vessazioni demoniache, Padre Matteo liberaci
Dagli spiriti dell'oscurità, Padre Matteo liberaci
Dagli attacchi satanici, Padre Matteo liberaci
Dai legami malvagi, Padre Matteo liberaci
Dagli attacchi di maghi e di maestri occulti, Padre Matteo liberaci
Dallo spiritismo e dalla divinazione, Padre Matteo liberaci
Dalle sette e dalla stregoneria, Padre Matteo liberaci
Dal satanismo e dai suoi seguaci, Padre Matteo liberaci
Da maledizioni e incantesimi, Padre Matteo liberaci
Dalle malattie maligne, Padre Matteo liberaci.
Da tutti i pericoli, Padre Matteo liberaci
Da ogni trauma, Padre Matteo liberaci
Da tutte le nostre infermità del corpo, dell'anima, dello spirito e della mente,
Padre Matteo liberaci
Dalle preoccupazioni nella nostra famiglia, Padre Matteo liberaci
Dai blocchi nella nostra vita sentimentale e sociale, Padre Matteo liberaci
Dai problemi finanziari e dalle preoccupazioni lavorative, Padre Matteo liberaci
Da tutte le nostre ansie, dai dubbi e dalle afflizioni, Padre Matteo liberaci
Dalle nostre debolezze, dalla nostra miseria e dai nostri peccati, Padre Matteo liberaci
Dalla disperazione e dallo scoraggiamento, Padre Matteo liberaci
Dall'odio e dall'ossessione, Padre Matteo liberaci
Da ogni forma di disturbo mentale, Padre Matteo liberaci.
Dai falsi amici e dalle persone malvagie, Padre Matteo liberaci
Dalle insidie del diavolo, Padre Matteo liberaci
Dalla dannazione eterna, Padre Matteo liberaci
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, perdonaci, Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, ascoltaci, Signore
Agnello di Dio che togli i peccati del mondo, abbi pietà di noi, Signore
Prega per noi, Padre Matteo d'Agnone, affinché diventiamo degni delle promesse di
Gesù Cristo.

PREGHIAMO

Ti lodiamo, o Dio, per la vittoria del tuo Figlio, nostro Signore Gesù Cristo.
Ti lodiamo per la nostra Madre, la Vergine Maria e per il nostro potente intercessore
Padre Matteo d'Agnone, esorcista.
Con la loro intercessione concedici la liberazione dai mali che ci affliggono, liberaci
dalle tenebre e dai pericoli dell'anima e del corpo, affinché possiamo sempre vivere
nella libertà dei figli di Dio. Amen.

PREGHIERA NEL GIORNO DEL DIGIUNO


adattato da "Il digiuno" P.Slavko Barbaric ofm

Invito della Madonna:


"Vorrei che la gente in questi giorni pregasse con me. E che preghi il più possibile!
Che inoltre digiuni il mercoledì ed il venerdì; che ogni giorno reciti almeno il
Rosario: i misteri gaudiosi, dolorosi, gloriosi..." (14.8.84)

Signore Dio, creatore dell'universo e mio creatore!


Oggi ti voglio ringraziare perché hai dato al mondo un ordine così meraviglioso.
Grazie per aver dato fertilità alla madre terra che produce per noi ogni tipo di frutti.
Grazie per il cibo che viene preparato con i frutti della terra! Padre sono pieno di
gioia per tutte le tue creature, per i frutti e ti rendo grazie! Grazie perché ogni giorno
abbiamo bisogno di pane e perché ogni giorno abbiamo bisogno di dissetarci.
Padre grazie perché mi hai creato per nutrirmi ogni giorno dei frutti della terra, per
crescere e servirti. Ti rendo grazie, Padre per coloro che con la loro intelligenza e le
loro fatiche scoprono nuove possibilità di vita sulla terra. Grazie per coloro che
posseggono tanti beni e ne danno agli altri. Grazie per coloro che al momento stesso
di mangiare questo pane terreno sentono anche la fame del Pane celeste. Padre grazie
anche per quelli che oggi non hanno di che nutrirsi, perché sono convinto che
manderai il tuo aiuto tramite persone piene di bontà!

Padre oggi ho deciso di fare il digiuno. Con ciò non intendo disprezzare le cose che tu
hai creato, non intendo rinunciarvi, ma desidero scoprirle nuovamente. Mi sono
deciso per il digiuno perché hanno digiunato anche i tuoi profeti, perché ha digiunato
anche tuo figlio Gesù Cristo, i suoi apostoli ed i suoi discepoli. Mi sono deciso per il
digiuno perché ha digiunato anche la tua serva, la beata vergine Maria . Lei stessa mi
ha invitato al digiuno:
"Cari figli! Oggi vi invito a digiunare col cuore. Vi sono molte persone che
digiunano, ma fanno questo perché lo fanno gli altri. E' diventata un'abitudine che
nessuno vorrebbe interrompere. Chiedo alla Parrocchia di digiunare in segno di
ringraziamento, perché Dio mi ha permesso di rimanere così a lungo in questa
parrocchia. Cari figli! Digiunate e pregate col cuore! Grazie per aver risposto alla mia
chiamata."

Oggi voglio imparare a rivolgermi di più verso di Te nonostante le cose che mi


circondano. Col digiuno che liberamente ho scelto di fare oggi voglio pregarti per
tutti coloro che soffrono la fame e per questo creano agitazioni nel mondo, ti offro il
mio digiuno anche per la pace nel mondo. Arrivano le guerre perché siamo attaccati
ai beni materiali e vogliamo difenderli, procurarceli e per questo arriviamo ad
uccidere. Padre ti offro il mio digiuno per tutti coloro che sono schiavi del loro
attaccamento ai beni materiali e non vedono alcun valore.
Ti prego per coloro che vivono in contrasto con gli altri perché accecati dalle loro
ricchezze. Padre, con questo digiuno aprimi gli occhi per vedere tutte le cose che ho
come tuo dono, poterti ringraziare e dare il giusto valore ad ogni cosa.

Padre, oggi ho deciso di nutrirmi di solo pane per comprendere meglio il valore del
Pane celeste: la presenza di tuo Figlio nell'Eucarestia. Fa che attraverso il digiuno
crescano in me fede e fiducia!

Padre mi sono deciso per il digiuno perché so che fa crescere in me il desiderio di Te.
Attraverso il digiuno desidero ascoltare e vivere con più impegno la tua Paola. Con
gioia e gratitudine ripenso alle parole di tuo Figlio: "Beati i poveri in spirito perché di
essi è il regno dei cieli." Padre rendimi povero davanti a Te. Dammi la grazia di
capire per mezzo del digiuno, come Tu mi sei necessario! Fa che mediante il digiuno
cresca il mio desiderio per Te, che il mio cuore aneli verso di Te come la cerva anela
alle sorgenti d'acqua e il deserto sospira le nuvole cariche di pioggia!

Padre fa che mediante questo digiuno cresca in me la comprensione e la solidarietà


verso chi ha fame e sete, verso coloro non hanno beni materiali. Aiutami a capire cosa
non mi serve delle cose che possiedo per darle a chi è nel bisogno.
Padre, donami la grazia di comprendere che sono pellegrino su questa terra e che
quando passerò all'altro mondo non potrò portare nulla con me se non l'amore e le
buone opere! Fa' che pur avendo dei beni io sia consapevole di non avere nulla di
mio, ma che tutto ho ricevuto come per esserne un amministratore fedele.

Padre dammi la grazia attraverso questo mio digiuno di diventare più umile e pronto
a compiere la tua volontà. Perciò purificami dall'egoismo e dalla superbia, liberami
da ogni cattiva abitudine, placa le mie passioni, accresci in me le virtù.
Padre fa' che questo mio digiuno apra la mia anima alla Tua grazia che mi purifica e
mi riempie.
Aiutami ad essere simile al Tuo Figlio in ogni tentazione ed in ogni prova, a
respingere ogni seduzione del male accogliendo la Tua Parola.

Oh Maria, tu eri completamente libera nel tuo cuore, non eri legata ad alcuna cosa se
non alla volontà del Padre: chiedi per me la grazia di fare un digiuno gioioso per
cantare con te il cantico della riconoscenza! Fa' che nella mia decisione di digiunare
io sia forte e perseverante. La difficoltà e la fame che sentirò oggi le voglio offrire per
tutti gli uomini. Maria, prega per me! Per tua intercessione e per la forza della tua
protezione si allontanino da me ogni male ed ogni tentazione diabolica. Insegnami, o
Maria, a digiunare ed a pregare perché di giorno in giorno divenga sempre più simile
a te ed a tuo Figlio Gesù Cristo nello Spirito Santo. Amen.

NOVENA A GESU' PER OTTENERE LA CASTITA'


Mio adorabile Salvatore che, per espiare i peccati, e specialmente quelli impuri, avete
voluto che la vostra carne fosse orrendamente straziata, non permettete che tante
vostre sofferenze siano vane per me; non tollerate che il vostro Sangue Divino sia
stato versato inutilmente per me! Venite in mio soccorso nelle lotte che debbo
sostenere, per non cedere alle lusinghe del male.
Per le vostre sacre Piaghe, guarite le tante ferite inflitte dal peccato all’anima mia;
distaccate il mio cuore da ogni piacere terreno, e da quanto può menomamente
offuscare la sovrannaturale bellezza dell’anima mia.
Io vi ringrazio dell’amore che mi avete mostrato soffrendo ed espiando per me,
detesto con tutta l’anima mia le offese, scaturite dalla mia malizia o sfuggite alla mia
fragilità. Sono risoluto di amarvi, per quanto lo meritate, e per quanto io vi ho offeso;
ma Voi conoscete la mia debolezza; perciò, venite in mio soccorso, ogni volta che il
nemico tenta più violenti i suoi attacchi immondi.
O Gesù, Voi che vi pascete tra i gigli, liberatemi da ogni affetto impuro, che porrebbe
ostacolo alle mirabili effusioni della grazia vostra nell’anima mia, e alla divina
amicizia che a Voi mi unisce. C’è stato un tempo infelice, in cui lo non vi amavo; ora
me ne pento con tutta l’anima mia. Io desidero tanto amarvi, e farvi amare anche
dagli altri. Preservate dal male del peccato, singolarmente le anime a me più care, e
quelle affidate alle mie cure.
In Voi o Signore, io pongo tutte le mie speranze; a Voi consacro il mio cuore; a Voi
offro tutte le energie del mio corpo e tutte le aspirazioni dell’anima mia.
O Maria, Madre mia tenerissima, a Voi, io ricorro fiducioso. “A Voi, Vergine Madre,
che non foste tocca da neo alcuno di colpa, né attuale, né originale, raccomando e
affido la purità del mio cuore”.
S. Giuseppe, celeste Protettore dei vergini, tutelatemi contro le insidie del male.
“Fate, o Giuseppe che la nostra vita scorra scevra di peccati, e che sia sempre difesa
dal vostro Patrocinio.

PREGHIERA A SAN GIUSEPPE PER OTTENERE LA CASTITA'


O custode e padre dei vergini, San Giuseppe, alla cui fedele custodia fu affidato lo
stesso Cristo Gesù e la Vergine delle Vergini, Maria; per questi due carissimi tesori, ti
prego e ti scongiuro: fa' che io, da Te conservato immune da ogni peccato, possa con
mente incontaminata, purezza di cuore e illibatezza di corpo, servire sempre
castissimamente Gesù e Maria. Amen.
NOVENA AL SANGUE SPARSO (completa)
Ossia efficacissima orazione per ottenere dalla SS. Vergine Maria per i meriti del
Sangue di Gesù qualunque grazia salutare Composta dal Ven. Servo di Dio P.
Bartolomeo da Saluzzo
AVVISO DEL VEN. SERVO DI DIO P. BARTOLOMEO DA SALUZZO
Sappiate di certo, fratelli, che non sarà cosa alcuna lecitamente domandata da
chicchessia, dicendo la seguente orazione, che non sia esaudita; siate sicuri, fratelli
e figliuoli miei, che otterrete quello che vorrete; anzi vi dico, che oltre la suddetta
orazione in qualunque vostra necessità, se volete impegnare tutto il Cielo, tutti i
Santi, tutti gli Angeli, Maria, Gesù Cristo stesso, che più? Lo stesso Iddio, Padre,
Figliuolo e Spirito Santo, se gridando verso il Cielo direte: "O Padre, o Figliuolo, o
Spirito Santo, o Santissima Trinità, o Gesù, o Maria; o Santi e Sante del Paradiso,
questa grazia domando per il Sangue di Cristo", siate sicuri che se perseverete
gridando, muoverete i Santi, piegherete tutti gli Spiriti Celesti, commuoverete il
cuore di Maria e riceverete la grazia, che umilmente domanderete; e ciò si può fare
ogni ora, ogni giorno, in ogni luogo e tempo, e col cuore, e colla bocca come
richiederà la necessità in cui vi trovate.
Se poi la vostra necessità e bisogno non richiede tanta strettezza di tempo, potrete
valervi dell'Orazione seguente, da recitarsi per nove giorni continui avanti
un'immagine della SS.ma Vergine, con fare il primo ed ultimo giorno la S.
Comunione a gloria di Dio e di Maria Ss.ma, offerendoLa alla medesima in memoria
della Passione e Sangue Preziosissimo di Gesù; e se per qualche motivo non poteste
comunicarvi nei predetti due giorni, cercherete di farlo in qualche giorno della
Novena, ovvero l'ultimo giorno solamente: e se pur questo giorno vi venisse
impedito, almeno ogni giorno prima dell'Orazione non lasciate di preparar l'anima
vostra nella forma che segue per ben disporvi a ricevere la grazia, che la Sua Divina
Maestà e la Vergine Maria ve la concedano.
Per prepararvi adunque a questo santo Esercizio dell'Orazione, la prima cosa che si
ricerca è l'intenzione, quale deve essere principalmente per gloria di Dio, di Maria
Ss.ma, di tutta lo Corte Celeste, per salute dell'anima vostra e del prossimo, per
sollevare d'Anime del Purgatorio e poi per chiedere per sè e per altri le cose
necessarie all'anima, e al corpo ecc., infine direte come segue:

Nel nome del Padre e del Figlio e della Spirito Santo. Amen.

FORMULA DI PREPARAZIONE O INTENZIONE


O IMMENSA ed eterna maestà di Dio, SS.ma Trinità: Padre, Figliuolo e Spirito
Santo, io umilissima creatura vostra, vi adoro, onoro, confesso; e vi lodo con il
maggiore ossequio ed affetto, che voi intendete potersi fare da tutte le vostre crea-
ture, ed alla vostra presenza Divina, e di Maria Santissima Vergine Immacolata, Re-
gina del Cielo, del mio Angelo Custode, dei miei Santi Avvocati N.N. e di tutta la
Corte celeste, protesto che questa mia orazione e petizione, che sono per fare alla
pietosa e misericordiosa Vergine Maria per i meriti del Prezioso Sangue di Gesù, in-
tendo di farla con retta intenzione, e principàlmente per gloria, lode ed onore di Ma-
ria SS.ma e di tutta la Corte celeste, per salute dell'anima mia, e dei miei prossimi,
per sollevare ed aiutare tutte le anime del Purgatorio, per le quali l'applico ancora in
modo di suffragio, e in particolare per i miei presenti bisogni dell'anima e del corpo e
per liberarmi dalle angoscie e travagli in cui mi trovo.
Pertanto spero da Voi, mio Dio, sommo bene, e dalla Vergine pietosissima di
conseguire la grazia che umilmente richiedo, domandandola solamente per il merito
infinito del Preziosissimo Sangue di Gesù, e non per merito mio: riconoscendomi mi-
serabile peccatore, indegnissimo di stare alla presenza Vostra e a quella della Regina
degli Angeli Maria Santissima, ritrovandomi pieno di miserie e di peccati.
Ma che posso far io nello stato presente in cui mi trovo, se non che confessare a Voi,
mio Dio, tutte le mie scelleraggini, e tutti i miei peccati commessi dal principio del
mio essere sino all'ora presente, di tutti in generale, e di ciascuno in particolare
domandandovene misericordia e perdono per il Sangue di Gesù? Sì, sì, mio Dio, me
ne pento, e me ne dolgo di vero cuore, non per timore dell'inferno, ma solamente per
avere offeso Voi, sommo bene, e perciò ve ne domando misericordia e perdono,
proponendo fermamente di confessarmi quanto prima e di pentirmi di nuovo a piè di
un vostro Ministro nel S. Tribunale della Penitenza, con vero dolore e contrizione di
tutti i miei peccati, che vi prego di volermelo concedere per vostra pietà e
misericordia, e per il Preziosissimo Sangue di Gesù sparso per la nostra redenzione,
avendo intenzione di farne la dovuta penitenza, con proposito fermo di non
offendervi mai più per l'avvenire col vostro santo aiuto, con la vostra santa grazia.
Amen.
Sotto la tua protezione ci rifugiamo, o Santa Madre di Dio: non disdegnare le preci
che t'innalziamo nella necessità, ma salvaci sempre da tutti i pericoli, o Vergine
gloriosa e benedetta.
Fatto ciò, vi rivolgerete alla Santissima Vergine, e darete principio alla Novena, sa-
lutando e benedicendo tutti i suoi santi sensi nella forma che segue.
NOVENA DEL SANGUE SPARSO
O Dio, vieni in mio aiuto. Signore, affrèttati a soccorrermi. Gloria al Padre, ecc.
Tutta bella sei, o Maria, e macchia originale non è in Te ».
Bellissima, e senza macchia alcuna, siete purissima, Vergine Maria, Regina del Cielo,
Imperatrice degli Angeli, Signora del mondo, e Madre di Dio, per ciò Vi onoro, e Vi
saluto, e siate per sempre benedetta.
Sia benedetto il vostro capo pieno di sapienza celeste; siano benedetti i vostri capelli,
che mostrano i bellissimi pensieri della vostra santa mente; siano benedetti i vostri
graziosissimi occhi, coi quali vedeste per prima, il vero Figlio di Dio; siano benedette
le vostre guancie, quali furono toccate e baciate da Gesù, Figliuolo di Dio; sia
benedetta la vostra Ss.ma lingua, che meritò, la prima, dopo l'Angelo di nominare il
Santissimo Nome di Gesù. Siano benedette le vostre orecchie, che meritarono, le
prime, dalla bocca dell'Angelo sentire nominare il Santissimo Nome di Gesù; sia
benedetto il vostro collo che fu più volte cinto e stretto dalle tenere braccia del
pargoletto Gesù; siano benedette le vostre mammelle, che meritarono di es-sere
succhiate dalle divine labbra del Bambino Gesù; sia benedetto il vostro seno, al quale
più volte vi stringeste il dolcissimo Gesù; siano benedette le vostre braccia, che
strinsero e portarono il dolcissimo Gesù; siano benedetti i vostri piedi, che tanti passi
fecero per amore di Gesù; sia benedetto il vostro purissimo e verginale grembo, che
meritò portare Gesù, altissimo Figliuolo di Dio; siano benedette le vostre viscere, che
per nove mesi furono santificate dalla presenza di Gesù.
O Maria, o Maria, a Voi ricorro; Voi invoco, Santissima Vergine Maria; aiutatemi,
dolcissima Madre di Dio; aiutatemi, Imperatrice del Paradiso; aiutatemi, pie-
tosissima Madre ed avvocata dei peccatori, ed in particolare avvocata mia, aiutate me
più di tutti peccatore vilissimo; aiutatemi, Madre del Mio dolcissimo Gesù. E come si
può meglio commuovere il Vostro cuore e forzarvi ad impetrarmi quello che vi do-
mando, quanto che mostrarvi (come in-tendo di fare) il Crocifisso vostro Figliuolo,
ed additarvi le sue sante Piaghe, narrarvi i suoi dolori, raccontarvi le sue pene,
mostrarvi la corona che gli cinse il divin capo, i flagelli che gli strapparono
l'innocentissimo corpo, i chiodi che gli trafissero le mani ed i piedi, il velo con cui fu
velato, il fiele con cui fu abbeverato, la lancia con cui fu aperto il petto dopo morto
alla vostra presenza, o Maria? E chi vuole da voi in fin lo stesso Cielo, con che
maniera lo può ottenere meglio, quanto che scongiurarvi (come intendo fare) per le
percosse, per gli sputi, le bestemmie, vituperi, ingiurie, scherni e villanie, che patì per
noi il vostro dolce Figlio Gesù? Dunque se non vi è cosa che a voi si domanda in
virtù della Passione di Gesù Cristo, che da voi non si ottenga con viva fede io vi
prego, e voglio in virtù della Passione di Gesù, che mi concediate la grazia che sono
per domandarvi; e specialmente la voglio per il vivo Sangue, che sparse per noi in
Croce alla presenza vostra; la voglio per quel Sangue preziosissimo che gli vedeste
scorrere giù per gli occhi e per il delicato viso; sì, per quel Sangue santissimo,
concedetemela, non me la potete negare; rispondetemi, Vergine Maria, che io vi
prego, e vi scongiuro per quel vivo Sangue; né cesserò mai di gridare a Voi, finché
non sia esaudito: O Madre di Misericordia, io sono più che sicuro di ottenere questa
grazia da Voi benché grande, mentre ve la chiedo per il valore infinito del
Preziosissimo Sangue del vostro Divino e dilettissimo Figliuolo Gesù: con questa
fiducia in cuore mi accingo a domandarvela, pregandovi volermi esaudire.
(Qui domanderai la grazia che desideri, poi dirai come segue).
1. Ve la domando, Madre Santissima, per quel puro; innocente, e benedetto Sangue
che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse in quella tenera età di soli otto giorni, nella
sua circoncisione. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
2. Ve la chiedo, o Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, in abbondanza versò da tutto il suo SS. Corpo, e in particolare
dalla divina faccia nell'agonia dell'Orto, e che cadendogli giù per le vesti asperse la
terra, i sassi, e l'erba di quel troppo felice e fortunato Orto. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
3. Ve ne prego, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse per tutta la strada, quando dall'Oro fu portato
legato in Gerusalemme alla casa dei Pontefici. Ave Maria, ecc.,
O Vergine Maria, vi prego per le fe-rite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
4. Ve ne supplico, Maria Santissima, per quel puro, innocente e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse, quando fu percosso nella guancia, e quando in
casa di Caifa, empio pontefice, fu tutta la notte vilmente trattato, battuto e flagellato.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
5. Ve ne prego e scongiuro, Madre Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto
Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, da per tutto versava, quando fu portato qual
malfattore da Caifa a Pilato, da Pilato ad Erode, e da Erode a Pilato. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
6. Ottenetemela, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse in abbondanza, quando fu spogliato, legato alla
colonna ed aspramente flagellato. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
7. Consolatemi, Madre Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse dal suo SS. Corpo, scorrendogli giù dagli
Occhi e per il Volto, quando fu cinto e coronato di pungentissime spine. Ave Maria,
ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
8. Ve la domando, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue
che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse da tutto il Suo Santissimo Corpo nella
Corte, Pretorio, e sede del Palazzo di Pilato, quando fu condannato ad essere
Crocifisso. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
9. Ve la chiedo, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto San-gue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse per tutta la strada, quando lo conducevano al
Calvario sotto la gran Croce, e specialmente per quel vivo Sangue misto colle vostre
lacrime che spargeste, allorché vedendolo in quella forma, e rimanendo oppressa da
gran dolore, sconsolata, e afflitta l'accompagnaste al Calvario. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
10. Ve ne prego, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse da tutto il suo Santissimo Corpo, quando fu
spogliato per essere posto in Croce, rinnovandosi allora tutte le sue piaghe, e
battiture. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
11. Ve ne supplico, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue
che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse dalle sue santissime mani e piedi, quando
fu confitto in Croce con durissimi e pungentissimi chiodi. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le fe-rite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
12. Ve ne prego, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue che
Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse per tutto il santo legno della Croce, quando fu
elevato in alto sopra la medesima. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
13. Ottenetemelà, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue
che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse sopra il vostro santissimo manto, mentre
voi oppressa dal dolore ve ne stavate a piè del vostro Crocifisso Gesù. Ave Maria,
ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
14. Intercedetemi, Maria Santissima, per quel puro, innocente, e benedetto Sangue
che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse sopra i panni di S. Giovanni Evangelista, e
della Maddalena, che piangendo se ne stavano ai piedi del Crocifisso loro Maestro.
Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.
15. Esauditemi, purissima Vergine e Madre, Maria, per quel puro, innocente, e
benedetto Sangue che Gesù, vostro Figliuolo, versò e sparse in tutta la sua vita e
Passione e, specialmente esauditemi per quel dolcissimo, sacrosanto e santissimo
Sangue ed acqua, che versò il suo sacrosanto Costato, quando dalla cruda spietata
Lancia, fin dopo morto gli fu ferito, e spalancato il petto. Per quel Sangue purissimo
concedetemi, o pietosa Vergine Maria, la grazia che vi domando; ottenetemela,
perché ve ne prego, supplico, e scongiuro per il dolcissimo Sangue di Gesù, vostro
Figliuolo; e per quel Sangue Preziosissimo, il quale io profondamente venero ed
adoro, esauditemi pietosa Vergine Maria, Amen. Ave Maria, ecc.
O Vergine Maria, vi prego per le ferite, e per le stille di quel Sangue che da Gesù
grondarono, di merito infinito.

Ora ricorrerai all'intercessione di tutti gli Angeli e Santi, perché preghino la SS. Ver-
gine a concedere la grazia che domandi, dicendo nella forma che segue:
S. Michele, S. Gabriele, S. Raffaele, Angelo mio Custode, e voi tutti Angeli,
Arcangeli, Troni, Dominazioni, Principati, Potestà, Virtù, Cherubini e Serafini,
impetratemi colle vostre sante preghiere presso Maria SS.ma la grazia che domando
per il Sangue di Gesù; ve ne prego e scongiuro per la Passione di Gesù Cristo, per i
meriti del qua-le, scacciati e precipitati i ribelli e superbi, rimaneste in Cielo.
S. Giuseppe, S. Giovanni Battista, e voi tutti Patriarchi e Profeti, pregate per me
Maria Santissima, e intercedetemi la grazia che domando per il Sangue, e la Passione
di Gesù.
S. Pietro, S. Paolo, S. Andrea, S. Giacomo, S. Giovanni, S. Tommaso, S. Giacomo, S.
Filippo, S. Bartolomeo, S. Matteo, S. Simone, S. Taddeo, S. Mattia, S. Barnaba,
S. Luca, S. Marco, e voi tutti Santi Apostoli, Evangelisti, e Discepoli del Signore,
pregate per me Maria Santissima, e intercedetemi la grazia che domando per il
Sangue di Gesù.
Ss. Innocenti, S. Stefano, S. Lorenzo, S. Vincenzo, Ss. Fabiano e Sebastiano, Ss.
Giovanni e Paolo, Ss. Cosma e Damiano, Ss. Gervasio e Protasio, e voi tutti Santi
Martiri, che per amor di Gesù spargeste il sangue, pregate per me Maria Santissima, e
intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue e la Passione di Gesù.
S. Silvestro, S. Gregorio, S. Ambrogio, S. Agostino, S. Girolamo, S. Martino, S.
Nicola, e voi tutti Santi Dottori, Pontefici, e Confessori, pregate per me Maria
Santissima, e intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue e la Passione di
Gesù.
S. Antonio, S. Bernardo, S. Domenico, S. Francesco, e voi tutti Santi Monaci,
Eremiti, e Sacerdoti, pregate per me Maria Santissi-ma, e intercedetemi la grazia, che
doman-do per il Sangue e la Passione di Gesù.
S. Anna, S. Maria Maddalena, S. Agata, S. Lucia, S. Agnese, S. Cecilia, S. Caterina,
S. Anastasia, e voi tutte Sante Vergini e Vedove, pregate per me Maria Santissima, e
intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue e la Passione di Gesù.
O Santi tutti, e Sante di Dio, Cittadini del Cielo, abitatori Celesti, Contemplatori della
divina faccia, pregate per me la vostra Imperatrice e Regina Maria Santissima, e
intercedetemi la grazia, che domando per il Sangue, in virtù del quale, siete colassù
saliti.
A voi ancora ricorro, Anime sante del Purgatorio, affinché preghiate per me Maria
Santissima, e m'intercediate la grazia, che domando per il Sangue, e la Passione di
Gesù, né mi abbandoniate in questo mio grave bisogno; poiché ve ne prego, supplico
e scongiuro, specialmente per quel Sangue preziosissimo che il mio e vostro
Redentore Gesù versò dalle sue cinque principalissime piaghe, che io profondamente
venero e adoro con questi cinque Pater, Ave e Gloria, che ora recito in memoria delle
medesime, applicandoli ben di cuore in vostro suffragio, e per ottenere per me la
grazia, che domando alla pietosissima Vergine Maria, che per i meriti, e virtù del
Sangue Preziosissimo del Santissimo Figliuolo Gesù, sparso da tutto il suo
Sacratissimo Corpo, e dalle sue Sacratissime Piaghe, si degni concedermela, come
spero. Amen
Si recitano ora le preghiere alle cinque Piaghe.
ADORAZIONE E PREGHIERE IN ONORE DELLE CINQUE SS. PIAGHE DI N.
S. GESU' CRISTO
Ti adoriamo, o Cristo e ti benediciamo. Perché con la tua Santa Croce hai redento il
mondo.
Alla Piaga della Mano sinistra.
Io adoro, e bacio, pazientissimo mio Gesù, la Piaga della vostra mano sinistra, e vi
prego per questa santissima Piaga, che mi liberiate in morte dalle pene dell'inferno
col concedermi in vita il timore di quelle. Pater, Ave e Gloria.
Alla Piaga della Mano destra.
Io adoro e bacio, benignissimo Gesù, la piaga della vostra mano destra, e vi pr-go per
questa preziosissima Piaga, che nell'ora della mia morte, mi diate con questa stessa
mano la Benedizione degli Eletti, e mi apriate le porte del Paradiso. Pater, Ave e
Gloria.
Alla Piaga del Piede destro.
Io adoro e bacio, misericordiosissimo mio Gesù, la Piaga del vostro Piede destro, e vi
prego per questa adorabilissima Piaga che mi diate il dono della perseveranza, non
solo liberandomi dal cader in nuovi peccati, ma dandomi forza e fervore, di
avanzarmi sempre nelle sante virtù sino alla morte. Pater, Ave e Gloria.
Alla Piaga del Piede sinistro.
Io adoro e bacio, dolcissimo mio Gesù, la Piaga del vostro Piede sinistro, e vi prego
per questa veneranda Piaga, che vi degniate di concedermi la remissione di tutti i miei
peccati colla perfetta contrizione massima nell'ora della mia morte. Pater, Ave e
Gloria.
Alla Piaga del Santissimo Costato.
lo adoro e bacio, amabilissimo mio Gesù, la Piaga del vostro Sacratissimo Costato, e
vi prego per questa dolcissima Piaga, che se Voi siete morto per il mio amore, non mi
lasciate vivere più ingrato e senza il vostro perfetto e santo Amore e grazia. Pater, Ave
e Gloria.
PREGHIERE ALLA SACRA PIAGA DELLA SPALLA DI GESU'
Dilettissimo Signore Gesù Cristo, mansuetissimo Agnello di Dio, io povero
peccatore, adoro e venero la Vostra Santissima Piaga che riceveste sulla Spalla nel
portare la pesantissima Croce del Calvario, nella quale restarono scoperte tre
Sacralissime Ossa, tollerando in essa un immenso dolore; Vi supplico, per virtùà e
meriti di detta Piaga, ad avere su di me misericordia col perdonarmi tutti i miei
peccati sia mortali che veniali, ad assistermi nell'ora della morte e di condurmi nel
vostro regno beato.

Dilettissimo Signore mio Gesù Cristo, mansueto Agnello di Dio, io povero peccatore
Ti adoro e considero la dolorosissima piaga della tua spalla aperta dalla pesante croce
che hai portato per me. Ti ringrazio del Tuo immenso dono d'Amore per la
Redenzione e spero le grazie che Tu hai promesso a coloro che contemplano la Tua
Passione e l'atroce piaga della Tua Spalla. Gesù, mio Salvatore, incoraggiato da Te a
chiedere quello che desidero, Ti chiedo il dono del Tuo Santo Spirito per me, per tutta
la Tua Chiesa, e la grazia (...chiedere la grazia desiderata); fa che sia tutto per la Tua
gloria e il mio maggior bene secondo il Cuore del PADRE. Amen. tre Pater, tre Ave,
tre Gloria.
PREGHIERE DI GUARIGIONE FISICA
Ci tiene lontani dal demonio, dalle malattie e da qualsiasi genere di cancro che si
può manifestare anche nella più piccola cellula.

Ho fiducia in Te, Padre Celeste! Ti offro i Cuori Immacolati di Gesù e di Maria, le


gloriose ferite sanguinanti di Geù e le lacrime della nostra Madre Celeste e pongo i
miei pensieri, parole, opere, passi, azioni, le mie cellule, tessuti, vene, gocce di
sangue, nervi, ghiandole, ossa e organi nei Cuori di Geù e di Maria. Signore, ho
fiducia in te! Signore Gesù, libera tutto il mio corpo da tutte le malattie, specie da
quelle misteriose e dal cancro. Liberami, o mio Signore, da ogni negatività e
infestazione maligna. Gesù Divina Provvidenza, ho fiducia in te, pensaci Tu! Amen.
LA PAROLA DI DIO

(Gv 14, 12-14)


[12] In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io
compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre.
[13] Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato
nel Figlio.
[14] Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò.

(Mt 4, 1-11) Tentazione nel deserto


1 Allora Gesù fu condotto dallo Spirito nel deserto per esser tentato dal diavolo. 2 E
dopo aver digiunato quaranta giorni e quaranta notti, ebbe fame. 3 Il tentatore allora
gli si accostò e gli disse: Se sei Figlio di Dio, d“ che questi sassi diventino pane. 4 Ma
egli rispose: Sta scritto: Non di solo pane vivrà l'uomo, ma di ogni parola che esce
dalla bocca di Dio. 5 Allora il diavolo lo condusse con sé nella città santa, lo depose
sul pinnacolo del tempio 6 e gli disse: Se sei Figlio di Dio, gettati giù, poiché sta
scritto: Ai suoi angeli darà ordini a tuo riguardo, ed essi ti sorreggeranno con le loro
mani, perché non abbia a urtare contro un sasso il tuo piede. 7 Gesù gli rispose: Sta
scritto anche: Non tentare il Signore Dio tuo. 8 Di nuovo il diavolo lo condusse con
sé sopra un monte altissimo e gli mostrò tutti i regni del mondo con la loro gloria e
gli disse: 9 Tutte queste cose io ti darò, se, prostrandoti, mi adorerai. 10 Ma Gesù gli
rispose: Vattene, satana! Sta scritto: Adora il Signore Dio tuo e a lui solo rendi culto.
11 Allora il diavolo lo lasciò ed ecco angeli gli si accostarono e lo servivano.
(Mt 8, 28-34) Gli indemoniati gadareni
28 Giunto all'altra riva, nel paese dei Gadareni, due indemoniati, uscendo dai
sepolcri, gli vennero incontro; erano tanto furiosi che nessuno poteva più passare per
quella strada. 29 Cominciarono a gridare: Che cosa abbiamo noi in comune con te,
Figlio di Dio? Sei venuto qui prima del tempo a tormentarci?. 30 A qualche distanza
da loro c'era una numerosa mandria di porci a pascolare; 31e i demoni presero a
scongiurarlo dicendo: Se ci scacci, mandaci in quella mandria. 32 Egli disse loro:
Andate!. Ed essi, usciti dai corpi degli uomini, entrarono in quelli dei porci: ed ecco
tutta la mandria si precipitò dal dirupo nel mare e perì nei flutti. 33 I mandriani allora
fuggirono ed entrati in città raccontarono ogni cosa e il fatto degli indemoniati. 34
Tutta la città allora uscì incontro a Gesù e, vistolo, lo pregarono che si allontanasse
dal loro territorio.

(Mt 10, 1-15) Missione dei Dodici.


1 Chiamati a sé i dodici discepoli, diede loro il potere di scacciare gli spiriti immondi
e di guarire ogni sorta di malattie e d'infermità'. 2 I nomi dei dodici apostoli sono:
primo, Simone, chiamato Pietro, e Andrea, suo fratello; Giacomo di Zebedeo e
Giovanni suo fratello, 3 Filippo e Bartolomeo, Tommaso e Matteo il pubblicano,
Giacomo di Alfeo e Taddeo, 4 Simone il Cananeo e Giuda l'Iscariota, che poi lo tradì.
5 Questi dodici Gesù li inviò dopo averli così istruiti: Non andate fra i pagani e non
entrate nelle città dei Samaritani; 6 rivolgetevi piuttosto alle pecore perdute della casa
d'Israele. 7 E strada
facendo, predicate che il regno dei cieli è vicino. 8 Guarite gli infermi, risuscitate i
morti, sanate i lebbrosi, cacciate i demoni. Gratuitamente avete ricevuto,
gratuitamente date. 9 Non procuratevi oro, nè argento, nè moneta di rame nelle vostre
cinture, 10 nè bisaccia da viaggio, nè due tuniche, nè sandali, nè bastone, perché
l'operaio ha diritto al suo nutrimento. 11 In qualunque città o villaggio entriate, fatevi
indicare se vi sia qualche persona degna, e li rimanete fino alla vostra partenza. 12
Entrando nella casa, rivolgetele il saluto. 13 Se quella casa ne sarà degna, la vostra
pace scenda sopra di essa; ma se non ne sarà degna, la vostra pace ritorni a voi. 14 Se
qualcuno poi non vi accoglierà e non darà ascolto alle vostre parole, uscite da quella
casa o da quella città e scuotete la polvere dai vostri piedi. 15 In verità vi dico, nel
giorno del giudizio il paese di Sodoma e Gomorra avrà una sorte più sopportabile di
quella città.

(Mt 12, 22-32) Gesù e Beelzebul.


22 In quel tempo gli fu portato un indemoniato, cieco e muto, ed egli lo guarì, sicché
il muto parlava e vedeva. 23 E tutta la folla era sbalordita e diceva: Non è forse costui
il figlio di Davide?. 24 Ma i farisei, udendo questo, presero a dire: Costui scaccia i
demoni in nome di Beelzebul, principe dei demonio. 25 Ma egli, conosciuto il loro
pensiero, disse loro: Ogni regno discorde cade in rovina e nessuna città o famiglia
discorde può reggersi. 26 Ora, se satana scaccia satana, egli è discorde con se stesso;
come potrà dunque reggersi il suo regno? 27 E se io scaccio i demoni in nome di
Beelzebul, i vostri figli in nome di chi li scacciano? Per questo loro stessi saranno i
vostri giudici. 28 Ma se io scaccio i demoni per virtù dello Spirito di Dio, è certo
giunto fra voi il regno di Dio. 29 Come potrebbe uno penetrare nella casa dell'uomo
forte e rapirgli le sue cose, se prima non lo lega? Allora soltanto gli potrà
saccheggiare la casa. 30 Chi non è con me è contro di me, e chi non raccoglie con me,
disperde. 31 Perciò io vi dico: Qualunque peccato e bestemmia sarà perdonata agli
uomini, ma la bestemmia contro lo Spirito non sarà perdonata. 32 A chiunque parlerà
male del Figlio dell'uomo sarà perdonato; ma la bestemmia contro lo Spirito, non gli
sarà perdonata nè in questo secolo, nè in quello futuro.

(Mt 12, 43-45)


[43] Quando lo spirito immondo esce da un uomo, se ne va per luoghi aridi cercando
sollievo, ma non ne trova. [44] Allora dice: Ritornerò alla mia abitazione, da cui
sono uscito. E tornato la trova vuota, spazzata e adorna. [45] Allora va, si prende sette
altri spiriti peggiori ed entra a prendervi dimora; e la nuova condizione di quell'uomo
diventa peggiore della prima. Così avverrà anche a questa generazione perversa".

(Mt 17, 14-21) L'epilettico indemoniato.


14 Appena ritornati presso la folla, si avvicinò a Gesù un uomo 15 che, gettatosi in
ginocchio, gli disse: Signore, abbi pietà di mio figlio. Egli è epilettico e soffre molto;
cade spesso nel fuoco e spesso anche nell'acqua; 16 l'ho giˆ portato dai tuoi discepoli,
ma non hanno potuto guarirlo. 17 E Gesù rispose: O generazione incredula e
perversa! Fino a quando starò con voi? Fino a
quando dovrò sopportarvi? Portatemelo qui. 18 E Gesù gli parlò minacciosamente, e
il demonio uscì da lui e da quel momento il ragazzo fu guarito. 19 Allora i discepoli,
accostatisi a Gesù in disparte, gli chiesero:
Perché noi non abbiamo potuto scacciarlo?. 20 Ed egli rispose: Per la vostra poca
fede. In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a
questo monte: spostati da qui a là , ed esso si sposterà , e niente vi saràˆ impossibile.
21 Questa razza di demoni non si scaccia se non con la preghiera e
il digiuno.

(Mc 1, 21-28.32-34) Gesù insegna a Cafarnao e guarisce un indemoniato.


21 Andarono a Cafarnao e, entrato proprio di sabato nella sinagoga, Gesù si mise ad
insegnare. 22 Ed erano stupiti del suo insegnamento, perché insegnava loro come uno
che ha autorità e non come gli scribi. 23 Allora un uomo che era nella sinagoga,
posseduto da uno spirito immondo, si mise a gridare: 24 Che c'entri con noi, Gesù
Nazareno? Sei venuto a rovinarci! Io so chi tu sei: il santo di Dio. 25 E Gesù lo
sgridò: Taci! Esci da quell'uomo. 26 E lo spirito immondo, straziandolo e gridando
forte, uscì da lui. 27 Tutti furono presi da timore, tanto che si chiedevano a vicenda:
Che è mai questo? Una dottrina nuova insegnata con autorità. Comanda persino agli
spiriti immondi e gli obbediscono!. 28 La sua fama si diffuse subito dovunque nei
dintorni della Galilea. 32 Venuta la sera, dopo il tramonto del sole, gli portavano tutti
i malati e gli indemoniati. 33 Tutta la città era riunita davanti alla porta. 34 Guarì
molti che erano afflitti da varie malattie e scacciò molti demoni; ma non permetteva
ai demoni di parlare, perché lo conoscevano.

(Mc 5, 1-20) L'indemoniato di Gerasa.


1 Intanto giunsero all'altra riva del mare, nella regione dei Geraseni. 2 Come scese
dalla barca, gli venne incontro dai sepolcri un uomo posseduto da uno spirito
immondo. 3 Egli aveva la sua dimora nei sepolcri e nessuno più riusciva a tenerlo
legato neanche con catene, 4 perché più volte era stato legato con ceppi e catene, ma
aveva sempre spezzato le catene e infranto i ceppi, e nessuno più riusciva a domarlo.
5 Continuamente, notte e giorno, tra i sepolcri e sui monti, gridava e si percuoteva
con pietre. 6 Visto Gesù da lontano, accorse, gli si gettò ai piedi, 7 e urlando a gran
voce disse: Che hai tu in comune con me, Gesù, Figlio del Dio altissimo? Ti
scongiuro, in nome di Dio, non tormentarmi!. 8 Gli diceva infatti: Esci, spirito
immondo, da quest'uomo!. 9 E gli domandò: Come ti chiami?. Mi chiamo Legione,
gli rispose, perché siamo in molti. 10 E prese a scongiurarlo con insistenza perché
non lo cacciasse fuori da quella regione. 11 Ora c'era là, sul monte, un numeroso
branco di porci al pascolo. 12 E gli spiriti lo scongiurarono: Mandaci da quei porci,
perché entriamo in essi. 13 Glielo permise. E gli spiriti immondi uscirono ed
entrarono nei porci e il branco si precipitò dal burrone nel mare; erano circa duemila
e affogarono uno dopo l'altro nel mare. 14 I mandriani allora fuggirono, portarono la
notizia in città e nella campagna e la gente si mosse a vedere che cosa fosse accaduto.
15 Giunti che furono da Gesù, videro l'indemoniato seduto, vestito e sano di mente,
lui che era stato posseduto dalla Legione, ed ebbero paura. 16 Quelli che avevano
visto tutto, spiegarono loro che cosa era accaduto all'indemoniato e il fatto dei porci.
17 Ed essi si misero a pregarlo di andarsene dal loro territorio. 18 Mentre risaliva
nella barca, colui che era stato indemoniato lo pregava di permettergli di stare con lui.
19 Non glielo permise, ma gli disse: Và nella tua casa, dai tuoi, annunzia loro ciò che
il Signore ti ha fatto e la misericordia che ti ha usato. 20 Egli se ne andò
e si mise a proclamare per la Decapo li ciò che Gesù gli aveva fatto, e tutti ne erano
meravigliati.

(Mc 6, 7-13) Missione dei dodici.


Gesù andava attorno per i villaggi, insegnando. 7 Allora chiamò i Dodici, ed
incominciò a mandarli a due a due e diede loro potere sugli spiriti immondi. 8 E
ordinò loro che, oltre al bastone, non prendessero nulla per il viaggio: nè pane, nè
bisaccia, nè denaro nella borsa; 9 ma, calzati solo i sandali, non indossassero due
tuniche. 10 E diceva loro: Entrati in una casa, rimanetevi fino a che ve ne andiate da
quel luogo. 11 Se in qualche luogo non vi riceveranno e non vi ascolteranno,
andandovene, scuotete la polvere di sotto ai vostri piedi, a testimonianza per loro. 12
E partiti, predicavano che la gente si
convertisse, 13 scacciavano molti demoni, ungevano di olio molti infermi e li
guarivano.

(Mc 7, 24-30) Guarigione della figlia di una Siro-fenicia.


24 Partito di là, andò nella regione di Tiro e di Sidone. Ed entrato in una casa, voleva
che nessuno lo sapesse, ma non poté restare nascosto. 25 Subito una donna che aveva
la sua figlioletta posseduta da uno spirito immondo, appena lo seppe, andò e si gettò
ai suoi piedi. 26 Ora, quella donna che lo pregava di scacciare il demonio dalla figlia
era greca, di origine siro-fenicia. 27 Ed egli le disse: Lascia prima che si sfamino i
figli; non è bene prendere il pane dei figli e gettarlo ai cagnolini. 28 Ma essa replicò:
Sì, Signore, ma anche i cagnolini sotto la tavola mangiano delle briciole dei figli. 29
Allora le disse: Per questa tua parola và, il demonio è uscito da tua figlia. 30 Tornata
a casa, trovò la bambina coricata sul letto e il demonio se n'era andato.

(Mc 9, 14-29) L'epilettico indemoniato.


14 E giunti presso i discepoli, li videro circondati da molta folla e da scribi che
discutevano con loro. 15 Tutta la folla, al vederlo, fu presa da meraviglia e corse a
salutarlo. 16 Ed egli li interrogò: Di che cosa discutete con loro?. 17 Gli rispose uno
della folla: Maestro, ho portato da te mio figlio, posseduto da uno spirito muto. 18
Quando lo afferra, lo getta al suolo ed egli schiuma, digrigna i denti e si irrigidisce.
Ho detto ai tuoi discepoli di scacciarlo, ma non ci sono riusciti. 19 Egli allora in
risposta, disse loro: O generazione incredula! Fino a quando starò con voi? Fino a
quando dovrò sopportarvi? Portatelo da
me. 20 E glielo portarono. Alla vista di Gesù lo spirito scosse con convulsioni il
ragazzo ed egli, caduto a terra, si rotolava spumando. 21 Gesù interrogò il padre: Da
quanto tempo gli accade questo? . Ed egli rispose: Dall'infanzia; 22 anzi, spesso lo ha
buttato persino nel fuoco e nell'acqua per ucciderlo. Ma se tu puoi qualcosa, abbi
pietà di noi e aiutaci. 23 Gesù gli disse: Se tu puoi! Tutto è possibile per chi crede. 24
Il padre del fanciullo rispose ad alta voce: Credo, aiutami nella mia incredulitàˆ. 25
Allora Gesù, vedendo accorrere la folla, minacciò lo spirito immondo dicendo:
Spirito muto e sordo, io te l'ordino, esci da lui e non vi rientrare più. 26 E gridando e
scuotendolo fortemente, se ne uscì. E il fanciullo diventò come morto, sicché molti
dicevano: E morto. 27 Ma Gesù, presolo per mano, lo sollevò ed egli si alzò in piedi.
28 Entra poi in una casa e i discepoli gli chiesero in privato: Perché noi non abbiamo
potuto scacciarlo? .29 Ed egli disse loro: Questa specie di demoni non si può
scacciare in alcun modo, se non con la preghiera.

(Mc 9, 38-40)
Giovanni gli disse: «Maestro, abbiamo visto uno che scacciava i demòni nel tuo
nome e glielo abbiamo vietato, perché non era dei nostri». Ma Gesù disse: «Non
glielo proibite, perché non c'è nessuno che faccia un miracolo nel mio nome e subito
dopo possa parlare male di me. Chi non è contro di noi è per noi.
(Mc 16, 9-20) Apparizioni di Gesù Risorto.
9 Risuscitato al mattino nel primo giorno dopo il sabato, apparve prima a Maria di
Magdala, dalla quale aveva cacciato sette demoni. 10 Questa andò ad annunziarlo ai
suoi seguaci che erano in lutto e in pianto. 11 Ma essi, udito che era vivo ed era stato
visto da lei, non vollero credere. 12 Dopo ciò, apparve a due di loro sotto altro
aspetto, mentre erano in cammino verso la campagna. 13 Anch'essi ritornarono ad
annunziarlo agli altri; ma neanche a loro vollero credere. 14 Alla fine apparve agli
undici, mentre stavano a mensa, e li rimproverò per la loro incredulità e durezza di
cuore, perché non avevano creduto a quelli che lo avevano visto risuscitato. 15 Gesù
disse loro: Andate in tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura. 16 Chi
crederà e sarà battezzato sarà salvo, ma chi non crederà sarà condannato. 17 E questi
saranno i segni che accompagneranno quelli che credono: nel mio nome scacceranno
i demoni, parleranno lingue nuove, 18 prenderanno in mano i serpenti e, se berranno
qualche veleno, non recherà loro danno, imporranno le mani ai malati e questi
guariranno. 19 Il Signore Gesù, dopo aver parlato con loro, fu assunto in cielo e
sedette alla destra di Dio. 20 Allora essi partirono e predicarono dappertutto, mentre il
Signore operava insieme con loro e confermava la parola con i prodigi che
l'accompagnavano.
(Lc 4,31-41) Gesù insegna a Cafarnao e guarisce un indemoniato.
31 Poi discese a Cafarnao, una città della Galilea, e al sabato ammaestrava la gente.
32 Rimanevano colpiti dal suo insegnamento, perché parlava con autorità. 33 Nella
sinagoga c'era un uomo con un demonio immondo e cominciò a gridare forte: 34
Basta! Che abbiamo a che fare con te, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? So
bene chi sei: il Santo di Dio!. 35 Gesù gli intimò: Taci, esci da costui!. E il demonio,
gettatolo a terra in mezzo alla gente, uscì da lui, senza fargli alcun male. 36 Tutti
furono presi da paura e si dicevano l'un l'altro: Che parola è mai questa, che comanda
con autorità e potenza agli spiriti immondi ed essi se ne vanno?. 37 E si diffondeva la
fama di
lui in tutta la regione. 40 Al calar del sole, tutti quelli che avevano infermi colpiti da
mali di ogni genere li condussero a lui. Ed egli, imponendo su ciascuno le mani, li
guariva. 41 Da molti uscivano demoni gridando: Tu sei il Figlio di Dio!. Ma egli li
minacciava e non li lasciava parlare, perché sapevano che era il Cristo.
(Lc 6, 17-19) Le folle al seguito di Gesù.
17 Disceso con loro, si fermò in un luogo pianeggiante. C'era gran folla di suoi
discepoli e gran moltitudine di gente da tutta la Giudea, da Gerusalemme e dal
litorale di Tiro e di Sidone, 18 che erano venuti per ascoltarlo ed esser guariti dalle
loro malattie; anche quelli che erano tormentati da spiriti immondi, venivano guariti.
19 Tutta la folla cercava di toccarlo, perché da lui usciva una forza che sanava tutti.

(Lc 8, 26-39) L'indemoniato geraseno.


26 Approdarono nella regione dei Geraseni, che sta di fronte alla Galilea. 27 Era
appena sceso a terra, quando gli venne incontro un uomo della città posseduto dai
demoni. Da molto tempo non portava vestiti, nè abitava in casa, ma nei sepolcri. 28
Alla vista di Gesù gli si gettò ai piedi urlando e disse a gran voce: Che vuoi da me,
Gesù, Figlio del Dio Altissimo? Ti prego, non tormentarmi!. 29 Gesù infatti stava
ordinando allo spirito immondo di uscire da quell'uomo. Molte volte infatti s'era
impossessato di lui; allora lo legavano con catene e lo custodivano in ceppi, ma egli
spezzava i legami
e veniva spinto dal demonio in luoghi deserti. 30 Gesù gli domandò: Qual è il tuo
nome?. Rispose: Legione, perché molti demoni erano entrati in lui. 31 E lo
supplicavano che non ordinasse loro di andarsene nell'abisso. 32 Vi era là un
numeroso branco di porci che pascolavano sul monte. Lo pregarono che
concedesse loro di entrare nei porci; ed egli lo permise. 33 I demoni uscirono
dall'uomo ed entrarono nei porci e quel branco corse a gettarsi a precipizio dalla rupe
nel lago e annegò. 34 Quando videro ciò che era accaduto, i mandriani fuggirono e
portarono la notizia nella città e nei villaggi. 35 La gente uscì per vedere l'accaduto,
arrivarono da Gesù e trovarono l'uomo dal quale erano usciti i demoni vestito e sano
di mente, che sedeva ai piedi di Gesù; e furono presi da spavento. 36 Quelli che erano
stati spettatori riferirono come l'indemoniato era stato guarito. 37 Allora tutta la
popolazione del territorio dei Geraseni gli chiese che si allontanasse da loro, perché
avevano molta paura. Gesù, salito su una barca, tornò indietro. 38 L'uomo dal quale
erano usciti i demoni gli chiese di restare con lui, ma egli lo congedo dicendo: 39
Torna a casa tua e racconta quello che Dio ti ha fatto. L'uomo se ne andò,
proclamando per tutta la città quello che Gesù gli aveva fatto.

(Lc 9, 37-43) L'epilettico indemoniato.


37 Il giorno seguente, quando furono discesi dal monte, una gran folla gli venne
incontro. 38 A un tratto dalla folla un uomo si mise a gridare: Maestro, ti prego di
volgere lo sguardo a mio figlio, perché è l'unico che ho. 39 Ecco, uno spirito lo
afferra e subito egli grida, lo scuote ed egli dà schiuma e solo a fatica se ne allontana
lasciandolo sfinito. 40 Ho pregato i tuoi discepoli di scacciarlo, ma non ci sono
riusciti. 41 Gesù rispose: O generazione incredula e perversa, fino a quando sarò con
voi e vi sopporterò? Conducimi qui tuo figlio. 42 Mentre questi si avvicinava, il
demonio lo gettò per terra agitandolo con convulsioni. Gesù minacciò lo spirito
immondo, risanò il fanciullo e lo consegnò˜ a suo padre. 43 E tutti furono stupiti per
la grandezza di Dio.
(Lc 9, 49-50)
[49] Giovanni prese la parola dicendo: "Maestro, abbiamo visto un tale che scacciava
demòni nel tuo nome e glielo abbiamo impedito, perché non è con noi tra i tuoi
seguaci". [50] Ma Gesù gli rispose: "Non glielo impedite, perché chi non è contro di
voi, è per voi".

(Lc 10, 20)


[20] Non rallegratevi però perché i demòni si sottomettono a voi; rallegratevi
piuttosto che i vostri nomi sono scritti nei cieli".

(Lc 11, 14-26) Gesù e Beelzebul.


14 Gesù stava scacciando un demonio che era muto. Uscito il demonio, il muto
cominciò a parlare e le folle rimasero meravigliate. 15 Ma alcuni dissero: È in nome
di Beelzebul, capo dei demoni, che egli scaccia i demoni. 16 Altri poi, per metterlo
alla prova, gli domandavano un segno dal cielo. 17 Egli, conoscendo i loro pensieri,
disse: Ogni regno diviso in se stesso va in rovina e una casa cade sull'altra. 18 Ora, se
anche satana è diviso in se stesso, come potrà stare in piedi il suo regno? Voi dite che
io scaccio i demoni in nome di Beelzebul. 19 Ma se io scaccio i demoni in nome di
Beelzebul, i vostri discepoli in nome di chi li scacciano? Perciò essi stessi saranno i
vostri giudici. 20 Se invece io scaccio i demoni con il dito di Dio, è dunque giunto a
voi il regno di Dio. 21 Quando un uomo forte, bene armato, fa la guardia al suo
palazzo, tutti i suoi beni stanno al sicuro. 22 Ma se arriva uno più forte di lui e lo
vince, gli strappa via l'armatura nella quale confidava e ne distribuisce il bottino. 23
Chi non è con me, è contro di me; e chi non raccoglie con me, disperde. 24 Quando lo
spirito immondo esce dall'uomo, si aggira per luoghi aridi in cerca di riposo e, non
trovandone, dice: Ritornerò nella mia casa da cui sono uscito. 25 Venuto, la trova
spazzata e adorna. 26 Allora va, prende con sé altri sette spiriti peggiori di lui ed essi
entrano e vi alloggiano e la condizione finale di quell'uomo diventa peggiore della
prima.

(Lc 13, 10-17) Guarigione della donna curva, il giorno di sabato.


10 Una volta stava insegnando in una sinagoga il giorno di sabato. 11 C'era là una
donna che aveva da diciotto anni uno spirito che la teneva inferma; era curva e non
poteva drizzarsi in nessun modo. 12 Gesù la vide, la chiamò a sé e le disse: Donna,
sei libera dalla tua infermità , 13 e le impose le mani. Subito quella si raddrizzò e
glorificava Dio. 14 Ma il capo della sinagoga, sdegnato perché Gesù aveva operato
quella guarigione di sabato, rivolgendosi alla folla disse: Ci sono sei giorni in cui si
deve lavorare; in quelli dunque venite a farvi curare e non in giorno di sabato. 15 Il
Signore replicò: Ipocriti, non scioglie forse, di sabato, ciascuno di voi il bue o l'asino
dalla mangiatoia, per condurlo ad abbeverarsi? 16 E questa figlia di Abramo, che
satana ha tenuto legata diciott'anni, non doveva essere sciolta da questo legame in
giorno di sabato?. 17 Quando egli diceva queste cose, tutti i suoi avversari si
vergognavano, mentre la folla intera esultava per tutte le meraviglie da lui compiute.
(Atti 5, 12-16) L'opera degli Apostoli.
12 Molti miracoli e prodigi avvenivano fra il popolo per opera degli apostoli. Tutti
erano soliti stare insieme nel portico di Salomone; 13 degli altri, nessuno osava
associarsi a loro, ma il popolo li esaltava. 14 Intanto andava aumentando il numero
degli uomini e delle donne che credevano nel Signore 15 fino al punto che portavano
gli ammalati nelle piazze, ponendoli su lettucci e giacigli, perché, quando Pietro
passava, anche solo la sua ombra coprisse qualcuno di loro. 16 Anche la folla delle
città vicine a Gerusalemme accorreva, portando malati e persone tormentate da spiriti
immondi e tutti venivano guariti.

(Atti 8, 9-25) Simone il mago.


9 V'era da tempo in città un tale di nome Simone, dedito alla magia, il quale mandava
in visibilio la popolazione di Samaria, spacciandosi per un gran personaggio. 10 A lui
aderivano tutti, piccoli e grandi, esclamando: Questi è la potenza di Dio, quella che è
chiamata Grande. 11 Gli davano
ascolto, perché per molto tempo li aveva fatti strabiliare con le sue magie. 12 Ma
quando cominciarono a credere a Filippo, che recava la buona novella del regno di
Dio e del nome di Gesù Cristo, uomini e donne si facevano battezzare. 13 Anche
Simone credette, fu battezzato e non si staccava più da Filippo. Era fuori di sé nel
vedere i segni e i grandi prodigi che avvenivano. 14 Frattanto gli apostoli, a
Gerusalemme, seppero che la Samaria aveva accolto la parola di Dio e vi inviarono
Pietro e Giovanni. 15 Essi discesero e pregarono per loro perché ricevessero lo
Spirito Santo; 16 non era infatti ancora sceso sopra nessuno di loro, ma erano stati
soltanto battezzati nel nome del Signore Gesù. 17 Allora imponevano loro le mani e
quelli ricevevano lo Spirito Santo. 18 Simone, vedendo che lo Spirito veniva
conferito con l'imposizione delle mani degli apostoli, offrì loro del denaro 19
dicendo: Date anche a me questo potere perché a chiunque io imponga le mani, egli
riceva lo Spirito Santo. 20 Ma Pietro gli rispose: Il tuo denaro vada con te in
perdizione, perché hai osato pensare di acquistare con denaro il dono di Dio. 21 Non
v'è parte nè sorte alcuna per te in questa cosa, perché il tuo cuore non è retto davanti a
Dio. 22 Pentiti dunque di questa tua iniquità e prega il Signore che ti sia perdonato
questo pensiero. 23 Ti vedo infatti chiuso in fiele amaro e in lacci d’iniquità. 24
Rispose Simone: Pregate voi per me il Signore, perché non mi accada nulla di ciò che
avete detto. 25 Essi poi, dopo aver testimoniato e annunziato la parola di Dio,
ritornavano a Gerusalemme ed evangelizzavano molti villaggi della Samaria.

(Atti 13, 6-12) A Cipro, il mago Elima.


4 Essi dunque, inviati dallo Spirito Santo, discesero a Seleucia e di qui salparono
verso Cipro. 5 Giunti a Salamina cominciarono ad annunziare la parola di Dio nelle
sinagoghe dei Giudei, avendo con loro anche Giovanni come aiutante. 6 Attraversata
tutta l'isola fino a Pafo, vi trovarono un tale, mago e falso profeta giudeo, di nome
Bar-Iesus, 7 al seguito del proconsole Sergio Paolo, persona di senno, che aveva fatto
chiamare a sé Barnaba e Saulo e desiderava ascoltare la parola di Dio. 8 Ma Elimas,
il mago, - ciò infatti significa il suo nome - faceva loro opposizione cercando di
distogliere il
proconsole dalla fede. 9 Allora Saulo, detto anche Paolo, pieno di Spirito Santo, fissò
gli occhi su di lui e disse: 10 O uomo pieno di ogni frode e di ogni malizia, figlio del
diavolo, nemico di ogni giustizia, quando cesserai di sconvolgere le vie diritte del
Signore? 11 Ecco la mano del Signore è sopra di te: sarai cieco e per un certo tempo
non vedrai il sole. Di colpo piombò su di lui oscurità e tenebra, e brancolando cercava
chi lo guidasse per mano. 12 Quando vide l'accaduto, il proconsole credette, colpito
dalla dottrina del Signore.

(Atti 14, 8-20) Guarigione di un paralizzato.


8 C'era a Listra un uomo paralizzato alle gambe, storpio sin dalla nascita, che non
aveva mai camminato. 9 Egli ascoltava il discorso di Paolo e questi, fissandolo con lo
sguardo e notando che aveva fede di esser risanato, 10 disse a gran voce: Alzati
diritto in piedi!. Egli fece un balzo e si mise a camminare. 11 La gente allora, al
vedere ciò che Paolo aveva fatto, esclamò in dialetto licaonio e disse: Gli dei sono
scesi tra di noi in figura umana!. 12 E chiamavano Barnaba Zeus e Paolo Hermes,
perché era lui il più eloquente. 13 Intanto il sacerdote di Zeus, il cui tempio era
all'ingresso della città recando alle porte tori e corone, voleva offrire un sacrificio
insieme alla folla. 14 Sentendo ciò, gli apostoli Barnaba e Paolo si strapparono le
vesti e si precipitarono tra la folla, gridando: 15 Cittadini, perché fate questo? Anche
noi siamo esseri umani, mortali come voi, e vi predichiamo di convertirvi da queste
vanità al Dio vivente che ha fatto il cielo, la terra, il mare e tutte le cose che in essi si
trovano. 16 Egli, nelle
generazioni passate, ha lasciato che ogni popolo seguisse la sua strada; 17 ma non ha
cessato di dar prova di sé beneficando, concedendovi dal cielo piogge e stagioni
ricche di frutti, fornendovi il cibo e riempiendo di letizia i vostri cuori. 18 E così
dicendo, riuscirono a fatica a far desistere la folla dall'offrire loro un sacrificio.

(Atti 16, 16-24) Paolo e Sila in prigione per aver liberato dallo spirito immondo
un'indovina.
16 Mentre andavamo alla preghiera, venne verso di noi una giovane schiava, che
aveva uno spirito di divinazione e procurava molto guadagno ai suoi padroni facendo
l'indovina. 17 Essa seguiva Paolo e noi gridando: Questi
uomini sono servi del Dio Altissimo e vi annunziano la via della salvezza. 18 Questo
fece per molti giorni finché Paolo, mal sopportando la cosa, si volse e disse allo
spirito: In nome di Gesù Cristo ti ordino di partire da lei. E lo spirito parti all'istante.
19 Ma vedendo i padroni che era partita anche la speranza del loro guadagno, presero
Paolo e Sila e li trascinarono nella piazza principale davanti ai capi della città; 20
presentandoli ai magistrati dissero: Questi uomini gettano il disordine nella nostra
città; sono Giudei 21 1e predicano usanze che a noi Romani non è lecito accogliere
nè praticare. 22 La folla allora insorse contro di loro, mentre i magistrati, fatti
strappare loro i vestiti, ordinarono di bastonarli 23 e dopo averli caricati di colpi, li
gettarono in prigione e ordinarono al carceriere di far buona guardia. 24 Egli, ricevuto
quest'ordine, li gettò nella cella più interna della prigione e strinse i loro piedi nei
ceppi.
(Atti 19, 11-20) Gli esorcisti giudei.
11 Dio intanto operava prodigi non comuni per opera di Paolo, 12 al punto che si
mettevano sopra i malati fazzoletti o grembiuli che erano stati a contatto con lui e le
malattie cessavano e gli spiriti cattivi fuggivano. 13 Alcuni esorcisti ambulanti giudei
si provarono a invocare anch'essi il nome del Signore Gesù sopra quanti avevano
spiriti cattivi, dicendo: Vi scongiuro per quel Gesù che Paolo predica. 14 Facevano
questo sette figli di un certo Sceva, un sommo sacerdote giudeo. 15 Ma lo spirito
cattivo rispose loro: Conosco Gesù e so chi è Paolo, ma voi chi siete?. 16 E l'uomo
che aveva lo spirito cattivo, slanciatosi su di loro, li afferrò e li trattò con tale
violenza che essi fuggirono da quella casa
nudi e coperti di ferite. 17 Il fatto fu risaputo da tutti i Giudei e dai Greci che
abitavano a Efeso e tutti furonopresi da timore e si magnificava il nome del Signore
Gesù. 18 Molti di quelli che avevano abbracciato la fede venivano a confessare in
pubblico le loro pratiche magiche 19 e un numero considerevole di persone che
avevano esercitato le arti magiche portavano i propri libri e li bruciavano alla vista di
tutti. Ne fu calcolato il valore complessivo e trovarono che era di cinquantamila
dramme d'argento. 20 Così la parola del Signore cresceva e si rafforzava.

EFESINI 6, 10
Per il resto, attingete forza nel Signore e nel vigore della sua potenza. Rivestitevi
dell'armatura di Dio, per poter resistere alle insidie del diavolo. La nostra battaglia
infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro i Principati e le
Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebra, contro gli spiriti del male
che abitano nelle regioni celesti. Prendete perciò l'armatura di Dio, perché possiate
resistere nel giorno malvagio e restare in piedi dopo aver superato tutte le prove. State
dunque ben fermi, cinti i fianchi con la verità, rivestiti con la corazza della giustizia, e
avendo come calzatura ai piedi lo zelo per propagare il vangelo della pace. Tenete
sempre in mano lo scudo della fede, con il quale potrete spegnere tutti i dardi
infuocati del maligno; prendete anche l'elmo della salvezza e la spada dello Spirito,
cioè la parola di Dio. Pregate inoltre incessantemente con ogni sorta di preghiere e di
suppliche nello Spirito, vigilando a questo scopo con ogni perseveranza e pregando
per tutti i santi…
SALMI
Salmo 23
Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla. Su pascoli erbosi mi fa riposare, ad
acque tranquille mi conduce. Rinfranca l'anima mia, mi guida per il giusto cammino a
motivo del suo nome. Anche se vado per una valle oscura, non temo alcun male,
perché tu sei con me. Il tuo bastone e il tuo vincastro mi danno sicurezza. Davanti a
me tu prepari una mensa sotto gli occhi dei miei nemici. Ungi di olio il mio capo; il
mio calice trabocca. Sì, bontà e fedeltà mi saranno compagne tutti i giorni della mia
vita, abiterò ancora nella casa del Signore per lunghi giorni.

Salmo 67
Sorga Dio, i suoi nemici si disperdano e fuggano davanti a Lui quelli che lo odiano.
Come si disperde il fumo, Tu li disperdi; come fonde la cera di fronte al fuoco,
periscano gli empi davanti a Dio. I giusti invece si rallegrino, esultino davanti a Dio e
cantino di gioia. Cantate a Dio, inneggiate al Suo nome, spianate la strada a chi
cavalca le nubi: «Signore» è il suo nome, gioite davanti a lui. Padre degli orfani e
difensore delle vedove è Dio nella Sua santa dimora. Ai derelitti Dio fa abitare una
casa, fa uscire con gioia i prigionieri; solo i ribelli abbandona in arida terra.

Salmo 40
Beato l'uomo che ha cura del debole: nel giorno della sventura il Signore lo libera. Il
Signore veglierà su di lui, lo farà vivere beato sulla terra, non lo abbandonerà in preda
ai nemici. Il Signore lo sosterrà sul letto del dolore; tu lo assisti quando giace
ammalato. Io ho detto: “Pietà di me, Signore, guariscimi: contro dite ho peccato”. I
miei nemici mi augurano il male: “Quando morirà e perirà il suo nome?”. Chi viene a
visitarmi dice il falso, il suo cuore cova cattiveria e, uscito fuori, sparla. Tutti insieme,
quelli che mi odiano contro di me tramano malefici, hanno per me pensieri maligni:
“Lo ha colpito una malattia infernale; dal letto dove è steso non potrà più rialzarsi”.
Anche l'amico in cui confidavo, che con me divideva il pane, contro di me alza il suo
piede. Ma tu, Signore, abbi pietà, rialzami, che io li possa ripagare. Da questo saprò
che tu mi vuoi bene: se non trionfa su di me il mio nemico. Per la mia integrità tu mi
sostieni e mi fai stare alla tua presenza per sempre. Sia benedetto il Signore, Dio
d'Israele, da sempre e per sempre. Amen.
Salmo 146
1 Alleluia. Loda il Signore, anima mia: 2 loderò il Signore per tutta la mia vita,
finché vivo canterò inni al mio Dio. 3 Non confidate nei potenti, in un uomo che non
può salvare. 4 Esala lo spirito e ritorna alla terra; in quel giorno svaniscono tutti i suoi
disegni. 5 Beato chi ha per aiuto il Dio di Giacobbe, chi spera nel Signore suo Dio, 6
creatore del cielo e della terra, del mare e di quanto contiene. Egli è fedele per
sempre, 7 rende giustizia agli oppressi, dà il pane agli affamati. Il Signore libera i
prigionieri, 8 il Signore ridona la vista ai ciechi, il Signore rialza chi è caduto, il
Signore ama i giusti, 9 il Signore protegge lo straniero, egli sostiene l'orfano e la
vedova, ma sconvolge le vie degli empi. 10 Il Signore regna per sempre, il tuo Dio, o
Sion, per ogni generazione.