Sei sulla pagina 1di 2

La Vandea di Vito Foschi La Vandea un dipartimento della Francia che in passato risultava pi esteso includendo parte dei dipartimenti

i vicini. Tale regione nota perch teatro di un episodio importante, ma poco diffuso della rivoluzione francese. Normalmente la storia viene spiegata come un dipanarsi di una matassa da un inizio ad una fine in maniera progressiva senza deviazioni o salti allindietro, eccetto forse per il Medioevo. Naturalmente le cose non stanno cos e solo per esigenze di semplificazione scolastica viene raccontata in questo modo. Mediamente il racconto della Rivoluzione Francese vede la semplificazione di un popolo in rivolta contro un sovrano, ma le cose non sono proprio cos a meno di dimenticare episodi piuttosto importanti. Il pi rilevante di questi, quello che sinteticamente viene chiamato con il nome della regione da dove ha origine la: Vandea. Questo articolo metter in evidenza la genesi degli eventi e alcuni aspetti, evitando di annoiare il lettore con il racconto dellinterezza delle operazioni militari. La Vandea era una regione ricca e popolosa prevalentemente agricola della Francia in cui il senso religioso era molto forte. La Repubblica Rivoluzionaria stretta da esigenze economiche e dominata da correnti anticlericali espropri i beni ecclesiastici che costituivano non solo una ricchezza a disposizione del clero, ma anche dei cittadini e cre un clero di stato autonomo da Roma; altro provvedimento non gradito fu la leva obbligatoria, a cui tutti cercavano di sottrarsi. Tali leggi erano osteggiate in particolare dalla popolazione della Vandea che vedeva secolari tradizioni infrante e violentato il suo senso religioso. Da qui nacque una serie di guerre fra la popolazione vandeana e la Repubblica Francese. Per attenersi al racconto lineare della storia, le guerre vandeane sono state spesso denominate controrivoluzione visto che si opponevano alla rivoluzione, mentre altri storici volendo mettere in evidenza la spontaneit del fenomeno hanno coniato un nuovo termine, insorgenza, in contrasto con i termini rivolta o rivoluzione che implicano comunque un che di guidato o di organizzato. In Vandea lopposizione alla Rivoluzione non nasce per motivi politici, ma spontaneamente nel cuore delle persone per semplice reazione a quelli che considerava veri e propri soprusi come la leva obbligatoria e la proibizione dei riti religiosi. Come se da un giorno all'altro ci proibissero di fare quello che abbiamo sempre fatto. Chiaramente accettare che la guerra della Vandea sia stata una insorgenza, significa smontare lassunto che la Rivoluzione sia stato un moto di popolo contro il sovrano. A parte l'interesse per un fatto misconosciuto della Rivoluzione Francese, interessante che questo conflitto sfociato in un vero e proprio massacro della popolazione civile compresi donne e bambini. La Repubblica Francese, dopo una fase indicata come prima guerra di Vandea, dette lincarico a Jean Baptiste Carrier di istituire un tribunale rivoluzionario che per eseguire le migliaia di condanne a morte dei vandeani invent le Noyades ovvero annegamenti. I condannati, uomini, donne, bambini venivano legati e messi su barche che venivano fatte affondare. Ad un certo punto si decise di affogarli anche nudi per recuperare i vestiti. Oltre alla brutalit, si raggiunse il pi totale disprezzo della vita umana quando vennero legati i bambini alle madri e fatti affogare insieme. Per accelerare le esecuzioni si prov prima con il veleno e poi con le fumigazioni, una sorta di camere a gas. Da ricordare che la violenza rivoluzionaria era rivolta verso la propria stessa popolazione e non verso un nemico esterno. Accanto al tribunale rivoluzionario la giovane repubblica francese approv lidea del generale Louis Marie Turreau di istituire le cosiddette "Colonne infernali", dividendo l'esercito rivoluzionario mandato a domare la rivolta in colonne, per battere la Vandea in lungo e in largo con il compito di distruggere tutto e uccidere tutti senza distinzione di et o di sesso. Gli episodi raccapriccianti furono molteplici. I militari si diedero allo stupro e al saccheggio, mutilando le persone prima di ucciderle e per fare prima furono bruciati interi edifici per sterminare le persone all'interno,

compresi ospedali per far fuori anche gli ammalati fino ad arrivare al caso pi raccapricciante di militari rivoluzionari che conciarono pelle umana. Alcuni storici hanno proposto di definire questo episodio con il termine genocidio e di considerarlo il primo della storia moderna. Qui si sono accese le polveri delle polemiche perch chiaramente per la Francia la Rivoluzione episodio fondante. Tra l'altro nella Rivoluzione Francese nasce la modernit e i prodromi delle moderne ideologie e accettare che il primo genocidio sia stato quello della Vandea, significherebbe ammettere che le ideologie del '900 che hanno creato tanto tragedie sono figlie della rivoluzione francese. Prospettiva agghiacciante per i nostri cugini francesi.