Sei sulla pagina 1di 126
LANUOVA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE te ONE “ CATALANO ~- MOSCATI” LA NUOVA SCUOLA ORIENTATIVA Via M. Altamura - Via U. La Maifa - Via M. Menichella Cod. meccanografico scuola FGICB62008 C.F, 94090660716 —= Tel.0881 746552 Fax 0881744101 cap. 71122 Foggia PEO: fgicB6200b@istruzione.it PEC: fgic86200b@pecistruzione.it PROTOCOLLO DI VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE (deliberato dal Collegio dei docenti in data 25 gennaio 2021 come allegato al PTOF 2019/2022) Lavalutazione degli apprendimenti degli alunni é un elemento pedagogico fondamentale per seguire i progressi dell’alunno rispetto agli obiettivi ed ai fini da raggiungere durante la sua permanenza a scuola. II presente documento definisce gli specifici parametri e indicator’ in base ai quali determinare, in modo trasparente ed univoco, la valutazione del rendimento e del comportamento di tutti alunni, compresi quelli stranieri, quelli con disabilita e quelli con disturbi specifici dell'apprendimento, dall’acquisizione e trasmissione dei contenuti disciplinari, alla capacit’ di trasformare in azione i contenuti acquisitie di interagire e tradurre le conoscenze e le abilita in specifiche competenze. CRITERI DELLA VALUTAZIONE La valutazione concorre, con le sue finalita prevalentemente formative e attraverso lindividuazione delle potenzialita e delle carenze di ciascun alunno, al consolidamento dei processi di autovalutazione degli alunni medesimi, relativamente al miglioramento dei livelli di conoscenza e al successo formativo, anche in coerenza con I'obiettivo dell’apprendimento permanente di cui alla Strategia di Lisbona nel settore dell'istruzione e della formazione adottata dalla Comunita Europea. La valutazione degli alunni @ affidata alla responsabilita dei docenti in una dimensione professionale sia individuale che collegi Oggetto della valutazione sono: ® il processo di apprendimento il comportamento il rendimento scolastico complessivo degli alunni. UI processo di valutazione consta di diversi moment Valutazione Diagnostica come analisi delle situazioni iniziali det requisiti di base per affrontare un compito di apprendimento. Serve a individuare, attraverso la somministrazione di prove d’ingresso, il livello di partenza degli alunni, ad accertare il possesso dei prerequisiti e a predisporre eventuali attivita di recupero. Accerta anche le caratteristiche e le attitudini degli alunni, utili per la progettazione delle attivita scolastiche ed extrascolastiche, con particolare riferimento al loro inserimento nei cosiddetti laboratori di recupero e approfondimenta degli apprendimenti ‘© osservazioni sistematiche e non ¢ prove semistrutturate © prove comuni di ingresso strutturate per livelli (concordate per classi parallele) libere elaborazioni. Valutazione Formativa per una costante verifica della validita dei percorsi formativi. € finalizzata a cogliere informazioni analitiche e continue sul processo di apprendimento. Favorisce 'autovalutazione ficazioni per attivare eventuali correttivi all'azione da parte degli studenti e fornisce ai docenti didattica © predisporre interventi di rinforzo/recupero. Non prevede nessune forma di classificazione del profitto degli studenti. Non & pertanto selettiva in senso negativo, ma in senso positivo € compensativo. Serve ai docenti per monitorare il percorso di apprendimento in itinere e scegliere le soluzioni miglior, riprogettando eventualmente il percorso: © osservazioni sistematiche e non ‘© prove semi strutturate (stimolo chiuso risposta aperta) © verifiche comuni (concordate per classi parallele) libere elaborazioni ‘¢ analisi della congruenza tra obiettivie risultati. Valutazione Sommativa che consente un giudizio sulle conoscenze e abilita acquisite dallo studente in un determinato periodo di tempo o al termine deli'anno scolastico. Fa un bilancio consuntivo degli apprendimenti degli alunni e delle competenze acquisite a livello di maturazione culturale e personale. Essa svolge una funzione comunicativa non solo per I'alunno/a ma anche per le famiglie. Valutazione Orientativa per favorire un’accurata conoscenza di sé in vista delle scelte future. €” un proceso dinamico molto complesso, il cui fine principale deve essere quello di favorire la promozione umana e sociale dell’alunno, la stima verso di sé, la sua capacita di autovalutarsi e di scoprire i punti di forza e i punti di debolezza, regolare i suoi comportamenti e le sue scelte future. la valutazione periodica e finale degli apprendimenti é riferita a ciascuna delle discipline di studio previste dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dellinfanzia e del primo ciclo di isteuzione, Nell'ambito dell'autonomia didattica e organizzativa, l'stituzione scolastica attiva specifiche strategie per il miglioramento dei livelli di apprendimento parzialmente raggiunti o in via di prima acquisizione, | docenti incaricati dellinsegnamento della religione cattolica e quelli designati allinsegnamento delle attivita alternative, partecipano alla valutazione degli aluni La valutazione @ integrata dalla descrizione del processo e del livello globale di sviluppo degli apprendimenti raggiunto, | docenti, anche di altro grado scolastico, che svolgono attivita & insegnamenti per tutti gli alunni o per gruppi degli stessi, finalizzati all'ampliamento e all'arricchimento dellofferta formativa, forniscono elementi conoscitivi sullinteresse manifestato e sul profitto conseguito da ciascun alunno (D.\gs. 62/2017 art.2 comma 3). | docenti di sostegno partecipano alla valutazione di tutti gli alunni della classe. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 309 del decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 relativamente alla valutazione dell'insegnamento della religione cattolica, la valutazione delle attivit alternative, per gli alunni che se ne awelgono, é resa su una nota distinta con giudizio sintetico sull'interesse manifestato e iliveli di apprendimento conseguiti (D.Lgs. 62/2017 art.2 comma 7) LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI CON DISABILITA Per gli alunni con disabilita la valutazione é strettamente correlata al percorso individuale. Nel caso in cui a pits docenti di sostegno sia affidato, nel corso dell'anno scolastico, la stessa alunna o Io stesso alunno con disabilita, la valutazione é espressa congiuntamente (D.Lgs.62/2017 art.2 comma 6). La valutazione & riferita al comportamento, alle discipline e alle attivita svolte sulla base dei documenti previsti dall'articolo 12, comma 5, della legge 5 febbraio 1992 n. 104; trovano applicazione le disposizioni di cui agli articoli da 1a 10. Nella valutazione degli alunni con disabilita i docenti perseguono l'obiettivo di cui all'articolo 314, comma 2, del decreto legislativo 16 aprile 1994 n, 297(D.Lgs. 62/2017 art 11 comma 1 € 2). L’ammissione alla classe successiva e all'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione awiene tenendo a riferimento il piano educative individualizzato. Gli alunni con disabilit partecipano, inoltre, alle prove standardizzate di cui agli articoli 4 e 7 del D.lgs.62/2017; il consiglio di classe 0 i docenti contitolari della classe possono prevedere adeguate misure compensative o dispensative per lo svolgimento delle prove e, ove non fossero sufficienti, predisporre specifici adattamenti della prova owero l'esonero dalla stessa. Essi sostengono le prove di esame al termine del primo ciclo di istruzione con I'uso di attrezzature tecniche e sussidi didattici, nonché ogni altra forma di ausilio tecnico loro necessario, utilizzato nel corso dell'anno scolastico per 'attuazione del piano educativo individualizzato. Per lo svolgimento dell'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, la sottocommissione, sulla base del piano educativo individualizzato, relativo alle attivita svolte, alle valutazioni effettuate e allassistenza eventualmente prevista per 'autonomia e la comunicazione, predispone, se necessario, prove differenziate idonee a valutare il progresso degli alunni in rapporto alle loro potenzialita ¢ ai livelli di apprendimento iniziali. Le prove differenziate hanno valore equivalente ai fini del superamento dell'esame e del conseguimento del diploma finale. Lesito finale dell'esame viene determinato sulla base dei criteri previsti dall'articolo 8 del Digs 62/2017. ‘gli alunni con disabilita che non si presentano agli esami viene rilasciato un attestato di credito formativo, Tale attestato e' comunque titolo per Wiscrizione e la frequenza della scuola secondaria di secondo grado ovvero dei corsi di istruzione e formazione professionale, ai soli fini del riconoscimento di ulteriori crediti formativi da valere anche per percorsi integrati di istruzione e formazione. LA VALUTAZIONE DEGLIALUNNI CON. DIFFICOLTA SPECIFICHE DI APPRENDIMENTO (DSA) Per gli alunni con disturbi specifici di apprendimento (DSA) certificati ai sensi della legge 8 ottobre 2010, n. 170, la valutazione degli apprendimenti, incluse 'ammissione e la partecipazione all'esame finale del primo ciclo di istruzione, & coerente con il piano didattico personalizzato predisposto nella scuola primaria dai docenti contitolari della classe e nella scuola secondaria di primo grado dal consiglio di classe. Per la loro valutazione le istituzioni scolastiche adottano modalita che consentono allalunno di dimostrare effettivamente il livello di apprendimento conseguito, mediante l'applicazione delle misure dispensative e degli strumenti compensativi di cui alla legge 8 ottobre 2010, n. 170, indicati nel piano didattico personalizzato. Per 'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione la commissione pud riservare agli alunni con DSA tempi pil! lunghi di quelli ordinari ¢ consentire | ne di apparecchiature © strumenti Informatic! nel caso in cul siano gia stati impiegati per le verifiche in corso d'anno o comunque siano ritenuti funzionali allo svolgimento dell'esame. Per l'alunno la cui certificazione di DSA prevede la dispensa dalla prova scritta di lingua straniera, in sede di esame di Stato, la sottocommissione stabilisce modalita e contenuti della prova orale sostitutiva della prova scritta di lingua straniera. In casi di particolare gravita del disturbo di apprendimento, anche in comorbilita con altri disturbi o patologie, risultanti dal certificato diagnostico, l'alunno, su richiesta della famiglia e conseguente approvazione del consiglio di classe, @ esonerato dallinsegnamento delle lingue straniere e segue un percorso didattico personalizzato. in sede di esame di Stato sostiene prove dlifferenziate, coerenti con il percorso svolto, con valore equivalente ai fini del superamento dell'esame e del conseguimento del diploma. Lesito deli'esame viene determinato sulla base dei criteri previsti dal'articolo 8 del D.Lgs. 62/2017. Gli alunni con DSA partecipano alle prove standardizzate nazionali e per lo svolgimento delle stesse il consiglio di classe pud disporre adeguati strumenti compensativi coerenti con il piano didattico Personalizzato. Gli alunni con DSA dispensati dalla prova scritta di lingua straniera o esonerati dallinsegnamento della lingua straniera non sostengono la prova nazionale di lingua inglese. LA VALUTAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Gili alunni con cittadinanza non italiana presenti sul territorio nazionale hanno diritto allistruzione, come previsto dall'art. 45 del decreto del Presidente della Repubblica, 31 agosto 1999, n. 394, e sono valutati nelle forme e nei modi previsti per i cittadini italiani (D.Lgs.62/2017 art.1. comma 8). LA VALUTAZIONE DELLE VERIFICHE COMUNI La valutazione degli alunni della scuola Primaria e Secondaria di Primo grado, finalizzata alla progettazione di un curricolo verticale, sara effettuata anche attraverso opportune prove di verifica, nell’ambito degli specifici settori di apprendimento e sara strettamente collegata alle competenze da raggiungere al termine del primo ciclo di istruzione. Applicando sistem di riferimento il pit: possibile omogenei, sia per elaborare delle prove di verifica, sia per i criteri di valutazione condivisi, saranno effettuate due prove annuali, intermedie (a gennaio) e finali (a maggio), comuni per classi parallele. Tali prove diverifica faranno riferimento agli obiettivi di apprendimento previsti dalle Indicazioni nazionali e agli aspetti presenti nelle prove nazionali INVALSI. Saranno di tipo oggettivo, con risposte predefinite ¢ quesiti (item) del tipo: vero/falso, a scelta multipla, a corrispondenza, a completamento ¢ svolte in formato digitale ad esclusione delle classi prime della scuola Primaria che svolgeranno solo le prove finali e in formato cartaceo. Per la correzione e valutazione delle verifiche comuni i docenti si atterranno alla seguente tabella docimologica europea: GRIGLIA DI CORREZIONE PROvA| PROva] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA] PROVA | PROVA | PROVA sue |su7 |sus |su9 | sua0 | sua | su22 | sua3 | sua | suas | sui6 | sui7 | suis |suig_— | su20 tems | 1rems | items | rrems | irems | items | rrems | items | res | rrems | irems | res | ems | irems _ | rrems 10 6/6 We 3/8 9/9 10/10 | 11/11 | 12/12 | 13/13 | 14/14 | 15/15 | 16/16 | 17/17 | 18/18 | 19/19 20/20 d afi [aay] a5 s6__|67__|7/8 | 8/9 | 9/10 | s0i1 | 11/12 | 12/13 | 13/14 | 14/15 | 15/16 | 16/17 | 16117/18 | 1718/19 | 18119/20 oy yor fio am aan | isv | asviey | danse | sven q 6/8__| 7/9 _| 7ue/10 | awo/a1 | 10/12 | 11/13 | 11/14 | 12/15 | 13/16 | 14/17 | 15/18 | 16/19 _| 17/20 J ov faon | aw Tat 46_|s/7_|s/s_|6/9__| 6/10_| 7/11_| 7vaya2 | suoy13 | siesta | 10/15 | 11/26 | 12/27 | 1112/18 | 1203/19 | 14/20 3r Gare |a7 jae [s/o | s/o |e/1a_|6/12_| 7/13 | 7/14 | 8/15 _| 8i9/16 | 10/17 | orto/18_| 1011/19 | 10111/20 Gf MENO | MENO| MENO| MENO| MENO| MENO| MENO| MENO| MENO| MENO|MENO| MENO|MENO | MENO | MENO o3 [oa oa fos jos [os fos lo7 Jo7 jos jos oo |oi9 oo | 0110 | voti saranno registrati nelle griglie di rilevazione predisposte a livello d'istituto: 1.C. Catalano-Moscati Foggia Primaria Secondaria | grado PROVE INTERMEDIE CLASSE. ITALIANO. MATEMATICA INGLESE T 1.C. Catalano-Moscati Foggia Primaria Secondaria | grado PROVE FINALI CLASSE. ITALIANO MATEMATICA INGLESE LA VALUTAZIONE NELLA SCUOLA DELL’INFANZIA La valutazione nella scuola dellinfanzia valutera l'intero percorso di crescita del bambino. In una fase cosi delicata e caratterizzata da conquiste significative, inizia a strutturarsi la personalita di ogni bambino. La valutazione, dunque, assume un ruolo di accompagnamento continuo dell'azione educativa, in connessione con momenti di osservazione e verifica, La valutazione del proceso formativo, pertanto, verra espressa al termine del triennio della scuola dell'infanzia, attraverso una tabella in cui verranno registrate le valutazioni relative ai traguardi raggiunti nello sviluppo delle competenze nei vari campi di esperienza, RUBRICA DI VALUTAZIONE SCUOLA DELL’INFANZIA LEGENDA: A (esperto) - B (intermedio) ~ C (princi ‘COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELU'INFANZIA alelelo jante) ~ D (ingresso) Riconosce ed esprime le proprie emozioni, & consapevole di desideri e paure, avverte gli stati d’animo proprie altrut Ha un positive rapporto con la propria corporeit’, ha maturato una sufficiente fiducia in sé, & progressivamente consapevole delle proprie ‘orse e dei propri imiti, quando occorre sa chiedere aiuto. Manifesta curiosita © voglia di sperimentare, interagisce con le cose, ambiente e le persone, percependone le reazioni ed i cambiamenti Condivide esperienze e giochi, utiliza materiali e risorse comuni, affronta gradualmente i conflitti e ha iniziato a riconoscere le regole del comportamento nei contesti privati e pubblici. Ha sviluppato Vattitudine a porre e a porsi domande di senso su questioni etiche e morali. Coglie diversi punti di vista, riflette e negozia significati, utiizza git errori come fonte Sa raccontare, narrare, descrivere situazioni ed esperienze vissute, comunica e si esprime con una pluralita di linguaggl, utilizza con sempre maggiore proprieta la lingua italiana. Dimostra prime abllita di tipo logico, inizia a Interlorizzare le coordinate spazio-temporali e ad orientarsi nel mondo dei simboli, delle rappresentazioni, dei media, delle tecnologie. Rileva le caratteristiche principali ed eventi, oggetti, situazioni, formula ipotesi, ricerca soluzioni a situazioni problematiche di vita quotidiana. E attento alle consegne, si appassiona, porta a termine il lavoro. conoscenza. Si esprime in modo personale con creativita e partecipazione, & sensibile alla pluralita di culture, lingue, esperienze. TOTALE DEI LIVELLE A (esperto) ~ 8 intermedio) ~ C (principiante) — D (ingresso) ESITO TEST CONTINUITA LA VALUTAZIONE NELLA SCUOLA PRIMARIA A decorrere dall’anno scolastico 2020/2021 la valutazione periodica e finale degli apprendimenti @ espressa, per ciascuna delle discipline di studio previste dalle Indicazioni Nazionali, ivi compreso Vinsegnamento trasversale di educazione civica di cui alla legge 20 agosto 2019, n. 92, attraverso un giuditio descrittivo riportato nel documento di valutazione, nella prospettiva formativa della valutazione € della valorizzazione del miglioramento degli apprendimenti (OM 172 del 4 dicembre 2020 e Linee Guida). Come definito nell'articolo 3, comma 7 dell’0M 172/202, restano invariate la descrizione del processo ¢ del livello globale di sviluppo degli apprendimenti, Ia valutazione de! comportamento dell'insegnamento della religione cattolica o delf'attivita alternativa. | docenti valutano, per ciascun alunno, il livello di acquisizione dei singoli obiettivi di apprendimento individuati nella progettazione annuale © appositamente selezionati come oggetto di valutazione periodica ¢ finale. A questo scopo in coerenza con la certificazione delle competenze per la quinta classe della scuola primaria, sono individuati quattro livelli di apprendimento: avanzato, intermedio, base, in via di prima acquisizione. LIVELLI DI APPRENDIMENTO AVANZATO Valunno porta a termine compiti in situazioni note e non note, mobilitando Una varieta di risorse sia fornite dal docente sia reperite altrove, in modo autonomo e con continuit’. INTERMEDIO Valunno porta a termine compiti in situazioni note in modo autonomo e continuo; risolve compiti in situazioni non note utilizzando le risorse fornite dal docente o reperite altrove, anche se in modo discontinuo e non del tutto autonomo. BASE Valunno porta a termine compiti solo in situazioni note e utilizzando le risorse fornite dal docente, sia in modo autonome ma discontinuo, sia in modo non autonomo, ma con continuit’. INVIADIPRIMA | Valunno porta a termine compiti solo in situazioni note e unicamente con il ACQUISIZIONE supporto del docente e di risorse fornite appositamente. | livelli si definiscono in base ad almeno quattro dimensioni e tenendo conto della loro combinazione: |. autonomia dell’alunno nel mostrare la manifestazione di apprendimento descritto in uno specifico obiettivo. L’attivita dell'alunno si considera completamente autonoma quando non & riscontrabile alcun intervento diretto del docente; II. la tipologia della situazione (nota o non nota) entro la quale l'alunno mostra di aver raggiunto Vobiettivo. Una situazione (0 attivita, compito) nota pud essere quella che é gia stata presentata dal docente come esempio o riproposta pid volte in forme simili per lo svolgimento di esercizi o compiti di tipo esecutivo. Al contrario, una situazione non nota si presenta allallievo come nuova, introdotta per la prima volta in quella forma e senza specifiche indicazioni rispetto al tipo di procedura da seguire; Il. le risorse mobilitate per portare a termine il compito. L’alunno usa risorse appositamente predisposte dal docente per accompagnare il processo di apprendimento 9, in alternative, ricorre a risorse reperite spontaneamente nel contesto di apprendimento o precedentemente acquisite in contesti informali e formali IV. [a continuita nella manifestazione dell'apprendimento, Vi & continuita quando un apprendimento é ‘messo in atto piti volte o tutte le volte in cui & necessario oppure atteso. In alternativa, non vi é continuita quando 'apprendimento si manifesta solo sporadicamente o mai. VALUTAZIONE DELLE VERIFICHE Le prove di verifica saranno finalizzate all’analisi dei livell di apprendimento degli alunni, al controllo del raggiungimento degli obiettivi programmati, dell'adeguatezza dei contenuti e delle metodologie utilizzate e alla eventuale rielaborazione dell’azione educativa. | docenti utilizzeranno diverse tipologie di verifica (strutturata, semistrutturata, non strutturata), per la rilevazione degli obiettivi di apprendimento raggiunti e delle competenze acquisite dagli alunni Prove di tipo soggettivo (stimolo aperto e risposta aperta) Interrogazioni Temi Sintesi e relazioni Composizioni Espressioni art he. Prove di 0 oggettivo semistrutturate (stimolo chiuso e risposta aperta) © Questionari con risposte aperte © Problemi ed esercizi © Saggi brevi Prove dittipo oggettivo strutturate (stimolo chiuso e risposta chiusa) © Vero/falso © Questionari con risposta e scelta multipla © Corrispondenze VALUTAZIONE QUADRIMESTRALE La valutazione intermedia e finale assume una valenza ampia e prende in considerazione diversi aspetti In particolare si terra conto: ‘© delle conoscenze, abilité e competenze acquisite e verificate per ogni disciplina; ¢ del livello di partenza di ogni alunno e del suo percorso nel processo di apprendimento; © dell’impegno, linteresse e la partecipazione all'attivita didattica; © dell’acquisizione delle competenze trasversali; * deli'influenza di fattori ambiental, social e/o ai salute nel processo di apprendimento delt'alunno. NUCLEI TEMATIC! RUBRICHE DI VALUTAZIONE E GIUDIZI DESCRITTIVI PER DISCIPLINA SCUOLA PRIMARIA - CLASSI PRIME COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO ASCOLTO EPARLATO. Padroneggia gli strumenti ‘espressivi ed argomentativi indispensabili per geste Yinterazione comunicativa verbale in var contest. ¥ Ascoltare Istruzionl, corversszionl © testi mostrando oi saper cogliene senso globale © le. informazioni principal. Interagire con | pari o linsegnante Fispondendo a demande inerenti argomenti not € uilzzando parote, espressioni fash adatte alla situatione. terturA Lexge, comprende ed interpreta testi scrtt dt varitipo. ¥ Leggere il signicato dl parole e trast 2 partre dal contesto icorico ed esperienzale, ¥ Comprendere il significato globale di bres e semple: testi anche con supporto overs lingua SCRITTURA, ‘Acquisice la competensa tecnica della scrittura, Serivere sotto dettatura e in mado autonomo semplc parle. DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE LIVELLO RAGGIUNTO Riconosce glielementi | v Produrre autonomamente Brevi @ linguistic come oggetto di | semplcifras. ‘osservanione. ¥ Utiizzare in modo corretto i ow! termini apores Padroneggia al strumenti ACQUISIZIONE ED | esprossvi ed argomentatvi ESPANSIONE DEL _—__indispensabili per geste LESSICO RICETTIVOE | interarione comunicativa PRODUTTIVO. verbale escita in vari ‘contest ¥ Aeplicare le princiall convenzion’ ortografiche. ELEMENTIDI GRAMMATICA | —iflette sulla lingua e sulle ESPLICITAE sue regole di RIFLESSIONE SUGLL funzionamenta, USIDELLA LINGUA OBIETTIVI OGGETTO DI NUCLEI TEMATICI | COMPETENZASPECIFICA | VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE | _LIVELLO RAGGIUNTO. Padroneggiaglistrumenti Y Ascoltere © comprencere paroie, -ascouro apressivie argomentatha | sempleiespressione istruzioi Indispensabil per gestire Finterarione eomunicativa verbale in vari contest In mec scuro INTERMEDIO| In mode abbastanzasicuro In modo globale BASE Saper riprodurre parole e brevt frst flastrocche @ canton, in contest con sturezz, correttezza © In mode sempre comprensibile fami ein eceasone ci gioch avanzaro ~ Ineragire con un compagno 0 con | In modo coretioe Vinsegnante,rspondend a sempict | comprensibile ra ce Sr voce a ‘xpresavie argomentati | propria contesto in mode char ecomarensibite aiite ‘ndlspensabil per geste Fnterazionecomunicative INTERMEDIO. nla iol in modo abbastana chira.e é comprensbie inmodo nen sempre petinente ea ‘tea Gee veggere © comprendere semplci [in| mado) esmessve, con) pronunca parole © brevi messaggi con cu si | corettaecomprendendoilsignificto famlararato oralmente econ avanzaro Valut cl supportivist con pronancia ° comprendendoisigiicato on pronunes abbastanta covet © Legge, comprende ed comprendendoisigifiat lobale uerrura Interpret eat ert INTERMEDIO. ‘alo tine. on pronunciageneramenteeoreta @ comprendende Tsgnieato pobale ‘meccnicamente ¢ con eamprensione ame partiale Produce test vato tipo in ‘elazione a differenti scopi ¥ Copiare parolee frasi brevi @ empl. VALUTAZIONE DEL PERIODO | DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE SCRITTURA ‘comunicativ. OBIETTIVIOGGETTO D1 NUCLEITEMATICI | COMPETENZASPECIFICA DIDATTICO Y Riconoscere —la_—_suecessione: temporal dl azion|, event accadth, store ascotate. Y Requisite graduaimente I concetto io lomesdt del proprio passato uso pette ronri | “eniflett det passata fe del suo ambiente di vita. (ORGANIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI Conosce colloca ello patio e nel tempo fatt fed event della storia dela propria comunita, del Paese, delle divi. Y Raccontare —@ —rappresentare ‘rafeamente | att vssutie narrat. ¥ Orgenizzare le conoscenze acquisite in somplcschemi temporal. ¥ Cogliee ie trasformation’ effettuate ‘zion, utlizzando un lessico appropriato. Individua trasformariont «al tempo su cose, pore © intervenute nell ‘STRUMENTI strutture dele civita, concerruaut el el acsaggio, nelle societa. Y Produrre racconti di fati vissuth sttraverso semplifas ¥ Riferce in modo semplice ecoerente appresenta le conaseenze acquis, raficamente e PRODUZIONE SCRITTA | verbaliza sequenze EORALE NUCLEI TEMATICI COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE | _LIVELLO RAGGIUNTO. ORIENTAMENTO conoscee colloca nello ello spario cireostante patio e nel tempo fat) ‘ed element elativi alfambiente ai vita, al paesaggio naturale © antropico; si orienta ello spazio isco e nell spazio rappresentate, ¥ Conoscere e utllizare i concen utlzzando rferimentitopologic. | in mode completo e siura topologc. in mode scuro In mode abbastanzasicuro INTERMEDIO ‘inmade globale Y Realize —rappresentazioni con padronanza e precsione osget, spaci not! € semplkl avawzaro pereors con soddsfocemepadrononca Conoscee calloanetio | v Descrvece verbalmente gl spatioenel tempo attied | spostamenti nello 59229, [on pronapag element relat orientandosi e utlizando li | “onMonapasronanza LUNGUAGGIODELA __alfambienteaivta,at_ | indcrorspaval INTERMEDIO CGEO-GRAFICITA paesagglo naturale @ con dscreta padronanza ntropico el espone usando ilinguaggio della euanc aon raft, ; onsale BASE seo adeguatamente autonome Y Riconoscere @ denominare i] in modo ehiaro, completo © con carater: principal che conrotan i | scaezea pacsaes avanzato in mode ciara eabbostanca completo aappreseeaipaesagpoe in mode ereraimerte autonome © rassvecio | craters oncha in Sea eee im modo abbastarza caro ecoretto in_modo semplice, non del tuto ase corretto © con parziale autonomia REGIONE E SISTEMA TTERRITORIALE Incividua ‘rasformazioni nel paesaggio naturale © antropico.. ¥ indviduare gli elementi fisici © antropici che caraterizano | ‘elaxioni, soprattuttoa partir dasituazioni reali, OBIETTIVI OGGETTO DI NUCLEI TEMATICI | COMPETENZA SPECIFICA | VALUTAZIONE DELPERIODO | DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE | _LIVELLO RAGGIUNTO DIDATTICO Y Legere, contare, —_scrivere, rappresentare, confrontare numeri natural ¥ Eseguite semplici_algoritmi di uitzaconstcurena te | *tone fo sotratione twcniche ele procedure del UNE ‘calcolearitmetico e ‘algebrico, ‘sian nae: ¥ Stabilre relaxin’ spaviali secondo i seometrche, nt di vista: sopra-sott; davant- (lenin Eine ea one Riconoscere, denominare spaziogricune | | Wavanty Invariant rappresertare le principali gure ‘geometric. Y Eseguire e rappresentare un percorse, anche ulizando le ‘coordinate su un retical, RELATION, DATIE REVISION leva dati sigificatvi ‘analiza, Ii interpret _slluppa ragionamenti sul stessi utilizando ‘consapevolmente rappresentazioni grafiche e strumenti di caleolo. ¥ Chasitcare numer, figure, opgett in hase a una opi proprieta, utilzzando rappresentarion| ‘opportune, a secand del contesti © deifin. ¥ Aalizare situation problematiche e ‘cercare selurioni Y Rappresentare, _leggere ed interpretare —relasion, dat probabil, OBIETTIVI OGGETTO DI NUCLEI TEMATICI | COMPETENZA SPECIFICA | VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO ¥ Saper Indviduare © analizare la struttura di semplici oggetti © Swiluppa atteggiamentidi | descriverli nella loro unitareta © curisita e modi di nelle loro parti, ekonoscendone fa ESPLORAREE guardare'il mondo chelo | funcione. DescRIVERE OGGETTIE | stimolano. cercare MATERIAL ‘plegazioni di quello che ‘ede succedere, DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE OSSERVARE E 'SPERIMENTARE SUL campo. Osserva,analizza © descrive fenoment ‘appartenenti alla realta ‘naturale e agli aspett! della vita quotidiana, formula ipotesi ele verifica,utlizzando ‘semplici schematizzazioni e ‘modellaziont ¥ Osservare, analizare, sperimentare ce descrivere la reat Luoma, IviveNTiE VAMBIENTE Aiconosce le principal caratteristiche ei mod Saver descrivere le caratteristiche {el proprio ambient Y-_Saperelassiticare animale vogetali osservandal OBIETTIVI OGGETTO DI VALUTAZIONE DEL PERIODO —_| DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE NucLEITeMaTicl | COMPETENZA SPECIFIC biparrico Y Riconoscere @ rprodure suoni & stm con Ia voce, st corpo ® Esplora diverse possioita | Se" ‘expressive dele voce, = AScOUTO eget onare mul, PRODUZIONE M lmparando ad ascoltare se stesso e gli alr. OBIETTIVI OGGETTO DI VALUTAZIONE DEL PERIODO —_| DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE Nucuer Temavicr | COMPETENZA SPECIFICA biparnico ¥ Sperimenare stument © eciche diverse per relezresrodot traitor secondo leet Utz element a base sonivensie | del toauseio vivo e comumieace | *Pevmenta mater Strumentietecnche diese. ~ Legere e descrvere uimmagine © sl eget present relfarbierte. Osserve desrve ossenvane eLeccene ee ‘eine imma, anche multimedia. OBIETTIVI OGGETTO DI SSPAZIOE IL TEMPO schemi motorle postural nel continuo adattamento alle variabil spazialie {temporal contingenti. NUCLEITEMATICI | COMPETENZA SPECIFICA | VALUTAZIONE DEL PERIODO _| DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE DIDATTICO ¥ Conoscere le parti del corpo utiizzare {diversi schemi ‘Acquisisce consapewolerz2 | motori. disé attraversola pereetione del proprio WCORPOELASUA Peer coace | cotP0. la padronanzadegi ILUNGUAGGIO DEL ‘CORPO COME MODALITA comunicarivo- ESPRESSIVA, Usiizza il tinguaggio det corpo per esprimere emotion’ e stati d’snimo Y Elaborare ed eseguire semplici Ssequenze di movimento © semplici coreografie individual e collttive. .Gi0co, Lo sPoRT, LE REGOLEEILFAIR PLAY Comprende,afinterno delle varie occasion’ di ioco edi sport, i valore ¥ Partecioare a varie forme di gioco- spor colaborando con li altri ¢ rispettancone le regole delle ragolee Vimportanza dirispettarle SALUTE E BENESSERE, PREVENZIONE E SICUREZZA Riconoseealcuni essenzi princplrelatv al proprio bbenessere psico-fisico cura del proprio fun corretto regime alimentare. ¥ Concscere i principt essenziali telatvi al. benessere_psicoisico (alimentazione eigen). NUCLEI TEMATICI ‘COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO LVEDERE E OSSERVARE Ricava information su proprietae caratterstche dioggettiestrument i ‘uso quotidiano. Indivduare le proprets det ‘material pit comuni DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE INTERVENIRE E “TRASFORMARE Produce semplic model utlizzando materiale di ‘alle consumo Y Eseguire —sempliel_—_manufotth Ssequendo le struzion forrite. NUCLEI TEMATICI CCOMPETENZA SPECIFICA COBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO DESCRIZIONE DELLA \VALUTAZIONE CcosTITUziONE. Interagiscein gruppo, ‘comprendendo i diversi punt di vista, gestendo la confitualit, contibuendo alla walizzazione delle ativita colletive, ne iconoscimento dei drt fondamentalidegh altri ¥ Confrontarsipositivamente con li altri ne ispetio de divers rua SVILUPPO SOSTENIBILE Intervenire sulla reaita “apportando un proprio contributo positivo. ¥ Adottare comportamenti corretti per la salvaguardia della salute © del benessere personae. SCUOLA PRIMARIA - CLASS! SECONDE OBIETTIVI OGGETTO DI worerana | commeransenes | Sines, non 8 ‘espress: at ventati principal mpabedrgomatnhd |, Tenge con (ga Marana sscororrmaro | tanec | “om ent He NARA AES, espression| e frasi adatte alla ars smgnee cmpecee LerTunA! ‘vario tipo. ‘coorenti lgati ¥ Produrre autoncmamente tras! DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE serltura che la scuola offre. semplici_© complute curando Vortografia. Padroneggia gl strumenti Utiezae in mado corretto i now termini aporesi. ACQUISZIONEED | expres ed argomentats ESPANSIONE DELLESICO | “indspensbl per geste AICETIIOE | nteraione comunetva pmoouTTv |» veraleesrtain vr conte. faplare le pnp conversion! ortograthe fusmenoi cauentsnc | Mesa ngn ee Enmssionesucuiust |, we"eabe ere rsionament. OBIETTIVI OGGETTO DI NUCLEITEMATICI | COMPETENZA SPECIFICA | VALUTAZIONE DEL PERIODO —_| DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE DIDATTICO ASCOLTO Padroneggia gli strumenti_ |v Ascoltare © comprendere parole, ‘espressivieargomentativi indispensabil per gestire Finterazione comunicativa ‘verbal in vat contest Istrnion, brev messaggi € dialog, anche multimedia, pronunciati hiaramente © lemtamente, relativ ad ambit fami Inmode completo sieura In mode scuro INTERMEDIO. in mode abbastanzasicuro in mode globale BASE ¥ Saper riprodurte parole © semplii frasi riferite ad oggett, luoghi, con sicurezza, corretterra in ‘modo sempre cemprensibile persone, situation’ note in conte avanzaro famizeincceasionedigieh, | inmodocorrettoe ~Interagire con un campagno 0 con | comprensible Padronegglaglistrument! | Finsegnante,rspondento a semi ‘expressive agomentathi | gomande persana © Inerent! al | in mode chiro e comprensbile Tafipenstilipergestce | oon aoher sive oaks tinteraionecomunicativa | Toro comesto dvi Sa In TEE INTERMEDIO vorbae in varl contact, ps Le in modo non sempre perinente © 2 tatea me tengere e comprenderesemplci in moda) espessvor con) pronunca parolee Brevi mestagl con cus! | correttaecomprendendo I signifieto famllizzatooramente econ avanzaro (aiuto support visio sono. [on pronuncla —corrtta © comprendendoIsgncato con pronunca abbastanza coretta © Legge, comprendeed camprendendoisgnifiat lobale verTuna interpreta test scr d INTERMEDIO ‘arloupe. on pronunela generalmentecorretta ¢ comprendendoIsgnificato globe ‘meccanicamente econ ‘omprensione parle wee Produce testi di vatio tipo ¥ Copiareparole e trash brevi @ semplic. ¥ Compleiare brevi frasi con vocabol nati. \VALUTAZIONE DEL PERIODO | DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE SCRITTURA, OBIETTIVI OGGETTO DI NUCLEI TEMaTIC! | COMPETENZA SPECIFICA DIDATTICO Osservare teacce © fonti per sluppare il concetto storico i tempo lineareeciclico, Ricostrure slcunl aweniment! Riconosee _elementi gnticathi relat alla propria significstia del paseato vita, usando come tracce fonti VSODEMEFONTI | 6 el suo ambiente di ‘oggeti personal e testimaniance. wa ¥ Collocare sulla tines del tempo Concseae colloca ne anenimenti relativ alla storia ieee ened tomes tat familar; Indiviuare 1 prima e ‘ORGANIZZAZIONE DELLE | ed eventi dela storia die Tate rad cheincat de INFORMAZIONI —| della propria comunitd edelPacse. presente ectelpacsata, ¥ Conoscere Il concetto A tempo In relzione ad uno eerie di event: suecessione, contemporaneits, data, cet sTRUMENTI concerruatt ¥ Raccontare fat, event, visti personal rappresental ieamente. Rappresenta ™ arafcamentee PRODUZIONE SCRITTAE | verbalizza sequence dt ‘ORALE aon tlzzando un lessico appropriate NUCLEI TEMATICI COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE ORIENTAMENTO CConoseee colloca ello ¥ Orientarsi nell spaziocircostante spaio e nel tempo fatth ‘ed element elativi all'ambiente di vita, at paesaggio naturale © antropico;orientarsi ello spazo fisico @ ello spazio rappresentato. utiizande riferiment topelogi ¥ Conoscere € utlzzare i concen topoiogtc con sodelstacente padronanza con buona pacronanza con disereta padronanza INTERMEDIO. in modo superfiale enon adeguatamente sutonomo ¥ Leggere semplicirappresentarioni con padronanza e precsione dello spazio vcino in piante e Punorar| smappe. con soddlsfacente padronanza Conosce ecollocanello |v Osservare e rappresentare spazi e ns spanio.eneltempo fattied | percorsicon piante e mappe clement relativ ‘on buona pacronanca UNGUAGGIO DELLA GEO: | _alfambiente a vita, al INTERMEDIO GGRAFICTIA paesaggio naturale © con disereta p2dronanza antropico# lespone usando il finguageio della, in modo superfciale non a ‘geo-grafcts adeguatamente sutonomo ¥ entfcare —gi___element | in mado eorretto econ sieurszza caratteristc alc ambiente le om telaive funn, Wma GREE Rappresenta il paesagaio & pacsaccio pinay abbastanza correto carateristiche anche in INTERMEDIO. base ale rappresentazions sgeneralmente correo con imprecision Base ssivioa ¥ Cogliere le trasformazion’ operate | in mode corretio econ seutexza et aioe dalr'voma sul paesaggio. Rendersi AVANZATO TERRITORIALE trasformazioni nel conto che lo spazlo geografico @ un In mode eorretto paesagglo naturale e sistema terrtarale costtuito. da antropico. slementifsel eantropic. oBleTTIvI oscETTO DI NucteITEMaTicl | COMPETENZA SPECIFICA | VALUTAZIONE DEL PERIODO pibaTnico Y Legeere, contre, severe, rappresentae,confontare numer tral {eguire addon! e/0 sotraxiont Utiiazaconsieurezale |" e/o. mokipleaxcnt in rigs e in sien teeniche ele procedure del | colonna, Eseguire la dvsione in ‘alealosrtmetiene ie ‘lgebric. Ficonoscere la postione degh ogaeti nello spade; descrvere © ‘seals Rowe oie aroeiet a geometriche, rappresentare le princi figure ae poresentare le principal fi SSPAZIO E FIGURE variant Invariant, ‘geometric. DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE LUVELLO RAGGIUNTO RELAZIONL, DATIE REVISION Rileva dati significatv th ‘analiza, interpreta, sviluppa ragionament suglt stessi, utlizzand consapevolmente rappresentazionigrafiche e strument! dl caleolo. V Leagere, —comprendere, rap presentare ¢ solvere problemi, utlzzando diverse strate, In modi corratio#con scurez22 AVANZATO in mode corretio abbastanza correo ‘INTERMEDIO. _generalmente cortetto con imprecision! BASE. NUCLEI TEMATICI COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE | _LIVELLO RAGGIUNTO In modi correto econ seuren29 ‘modellaziont Y Saper indviduare © analizzare la AvaNZATO Ssluppa attegsiamentidi |” strutturs ci semplich cage | in modo correo curieitae modi a descriverli rela loro untareta © ESPLORARE E tvardare mondo che lo | nelle loro part, riconoscencone la | abbastanes correo DescriveneoGcETn'é |" stimolanoacercare | funzone. NTeRIEDIO ‘MATERIAL spiegation i quello che sgeneralmente coretto ede succedore. con impredsioni BASE con ottima padronanzae preeione osservaanalizae | Oervare, analzsare, spermentare aks descrvefenoment deseivere ea con lena padronanza appartenenti alla reata | ossenvaneé algo et con buona padronanza SPERIMENTARE SUL aon INTERMIEDIO cAMPO formula potest ele con dietetapadronanza verifies, tezndo sempli 1080 superinle non schematizzaron Bi tno, erent BASE adeguatamente autonomo Luoma, | vivENTI E AMBIENTE Aleonosce le prinepall caratteistiche e modi ‘vivere di organism ‘animal e vegetal Y Descriverein mado semplice & approprato le caraterstiche di ‘animale ante. OBIETTIVI OGGETTO DI se stesso e gli altri. NUCLEI TEMATICI Ore \VALUTAZIONE DEL PERIODO SER ON Dea LIVELLO RAGGIUNTO SPECIFICA VALUTAZIONE DIDATTICO ¥ Riconoscere ¢ rigrodurte suoni € fitmi con la voce, it corpo e gli oggetti Esplora diverse possbilita espressive ASCOLTO E della voce, di ongetti PRODUZIONE sonorie musical, Iimparando ad ascoltare OBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO —_| DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE wuecelrewaric:_ | compereNza svciica ovpaTnico sptimerar sumer» ache eeu per raion pode tricolor icndote chante ta clement ba dl ingueso ito fsomwaesit | tents materia ‘rere ene ‘ove, lane «dete uae ‘Meee preennoverbete Caner devorertament to spi osservareetsccese |, Quene, sexes LEIMMAGINI ne ene toe mutinede NUCLEI TEMATICI COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI \VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE ILCORPOELASUA RELAZIONE CON LO. ‘Acquisise consapevolerza ¥ Conoscere le parti del corpo = utlizzsre i diversi schemi LUVELLO RAGGIUNTO SPAZIOE (TEMPO disé attraversola percesione del proprio corpo e la padronanza deg schemi motorle postural nel continuo adattamento alle variabil spazial € temporal contingent. motor abbastanza correo generalmente correo INTERMEDIO BASE. Y Elaborare ed eseguire semplici in mode corretio econ padronanza seoverte oh mvinento © sel vasa coreogrteindiduaecoletve. | nmade comet lLuncuaccio oe. corre come | Uva nguaggo dl a ODALRA corp er eapere wwreRvEB0 comuniesrno- | smavntestat donno sereaent core tshnessva conimprecsion vas rarteceare » ware fome dps: | nmede ava econapeole ert tarts 5 pM vases Toetandone te eae in mee conga compre, afinna eleva caine ae 1Laioco,tosront.te | seo asp, lore wwreRen0 EGOLEEILFAIRPLAY.| dete reel eFnportnea ieee dog espe inmedo erase ase J comely eerie oti a beet peso svavaaro Riconosee alcuni essenziali | _[almentarione eigiene) In mode consapevole saute cosnessene, | Pine reat l ropa Inmodegereaente air PREVENZIONE E P ia as cata del prop INTERMEDIOL ‘scunezza reer elon Inada abate eget regime sien, [ee NUCLEI TEMATICI COMPETENZA SPECIFICA OBIETTIVI OGGETTO DI VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO Ricava information su ¥ Riconoscere, _rappresentare dlosificare gl ogget. veoenecossenvane | Poet caraterstice ABEOS ARE di oggetti e strumenti di, so auctiaane, eegure _sempiel ant seotendole nao foe wwrenveunee | Protie seme mede TRASFORNARE relent OBIETTIVI OGGETTO DI NUCLEI TEMATICI_ | COMPETENZASPECIFICA | VALUTAZIONE DEL PERIODO DIDATTICO Interagisce in gruppo, | v Controntarsi postivamente con ‘cosTTuziONE. ‘comprendendo diversi | atrinelrispetio dei divers rua punt dl vista, gestendo la DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE DESCRIZIONE DELLA VALUTAZIONE LUVELLO RAGGIUNTO