Sei sulla pagina 1di 3

4 Lezione 23 TCES

Con questa lezione è prevista l'utilizzazione di un altro di questi mi­


crocircuiti, avente ovviamente caratteristiche proprie del tutto differenti
da quelle del tipo già analizzato, dal momento che esso deve espletare fun­
zioni totalmente diverse rispetto a quelle in precedenza esaminate.
Infatti nel complesso fonoriproduttore che deve costruire, come già
accennato, la funzione di amplificazione BF è svolta da un circuito inte­
grato il quale, nel caso specifico, ha la sigla TBA 810 AS oppure TBA 810 AP
e svolge nel suo interno le funzioni di ben 16 transistori, 7 diodi e 12 resi-
stori. Le lettere AS o AP possono essere sostituite da altre, senza che ciò
pregiudichi in alcun modo il funzionamento del componente.
Questo circuito integrato è sostanzialmente composto da uno stadio
preampiificatore e da uno stadio finale. Esso è montato in un contenitore
di forma rettangolare di materiale plastico, dal quale escono 12 piedini
disposti su quattro file. Nella fig. 2 si può chiaramente vedere come si pre­
senta l'integrato esternamente.
Sul contenitore plastico sono inserite due alette metalliche, denominate

SEGNO Di
RIFERIMENTO

Fig. 2 - Circuito integrato TBA 810 AS o TBA 810 AP.

26AA
Lezione 23 TCES 5

con il termine inglese TABS, con fori per il montaggio di un eventuale ra­
diatore destinato a disperdere maggiormente il calore quando il circuito
d'impiego lo richiede. Nel nostro caso ii radiatore non è necessario.
Su un'estremità del contenitore plastico è riportato il segno di riferi­
mento per l'individuazione dei vari piedini.
Questo riferimento normalmente è costituito da una tacca circolare
o semicircolare o rettangolare.
La numerazione dei 12 piedini è stata stabilita guardando il circuito
integrato dalla parte dei piedini. Di conseguenza, come illustrato nella
fig. 3-a, il piedino 1 è il primo a destra del segno di riferimento, mentre
quello a sinistra di tale segno è il piedino 12. Nella fig. 3-b è riportata la
numerazione dei piedini, visti dalla parte superiore del circuito integrato.
Negli schemi elettrici il circuito integrato è rappresentato normalmente
con un triangolo, come è visibile nella fig. 4 (oppure anche con un quadrato
o mediante un rettangolo), recante i numeri relativi ai vari piedini, i quali
servono evidentemente per il suo collegamento al circuito esterno.

SEGNO DI -
RIFERIMENTO

J 6

a) VISTA INFERIORE b> VISTA SUPERIORE

Fig. 3 - Individuazione dei piedini dei circuito integrato.


6 Lezione 23 TCES

1
1 = alimentazione
4 = polarizzazione dinamica 4
5 « controreazione 8
6 = controreazione
7 = disaccoppiamento TBA 810 12
preamplificatore
8 = ingresso
9 = massa preamplificatore
10 = massa stadio finale
12 = uscita

Fig. 4 - Rappresentazione de! circuito integrato TBA 810.

Per fare funzionare questo circuito integrato sarà sufficiente collegarlo


a pochi altri componenti (resistor! e condensatori), i quali provvederanno
alla sua alimentazione con opportune tensioni continue, nonché ad appli­
care al suo ingresso il segnale da amplificare proveniente dal fonorilevatore
ed a prelevare dalla sua uscita il segnale amplificato, che verrà successiva­
mente inviato all'altoparlante.
Termina cosi la descrizione del nuovo componente che dovrà utiliz­
zare in questa lezione; può quindi senz'altro iniziare il montaggio della
fonovaligia.

3. MONTAGGIO DELL'AMPLIFICATORE BF
SUL CIRCUITO STAMPATO

Vediamo ora nei dettagli come si deve procedere per montare sul circui­
to stampato i componenti necessari al funzionamento del circuito integrato
BF del complesso fonoriproduttore.