Sei sulla pagina 1di 14

Opzioni cap

Prof. Francesco Busato


(Università di Napoli Parthenope busato@uniparthenope.it)
Obiettivi formativi
• Opzioni Cap (Caplet);
Opzioni Cap
• Le opzioni cap sono una tipologia di opzioni
sui tassi di interesse;

• Al fine di comprenderne il funzionamento e lo


scopo, inizieremo analizzando le c.d. opzioni
caplet, che rappresentano l’unità elementare
di un interest rate cap.
Caplet
• contratto nel quale l’acquirente (c.d. gamba lunga, o
long), a fronte del pagamento di un c.d. Premio P, si
garantisce un diritto patrimoniale nei confronti del
venditore (c.d. gamba corta, o short).
• Tale diritto, se esercitato, comporta l’obbligo per il
venditore al pagamento di una somma pari al prodotto
tra il c.d. capitale nozionale 𝑵, i giorni, e la differenza
tra il valore del tasso variabile sottostante (c.d. tasso
sottostante r) e il tasso fisso (c.d. tasso caplet 𝒓𝒄𝒂𝒑𝒍𝒆𝒕 ).
• Tale pagamento avviene ad una data futura prestabilita
(c.d. data di scadenza T).
Caplet
• un’opzione caplet non è altro che un’opzione
call di tipo europeo, il cui sottostante è un
tasso di interesse.
• Pertanto, a differenza di queste ultime,
l’esercizio del diritto d’opzione alla data di
scadenza comporterà sempre e solamente un
pagamento pecuniario, non essendo possibile
lo scambio di un tasso di interesse.
Payoff
• Payoff al tempo T per l’acquirente:
𝐹𝑎 = 𝑁 × 𝑑𝑑 × 𝑚𝑎𝑥 𝑟𝑇 − 𝑟𝑐𝑎𝑝𝑙𝑒𝑡 ; 0
– dove 𝐹𝑎 indica il flusso di denaro in entrata per l’acquirente;
– N il capitale nozionale;
– dd: numero dei giorni;
– 𝑟𝑇 il valore del tasso sottostante alla data di scadenza T;
– 𝑟𝑐𝑎𝑝𝑙𝑒𝑡 il tasso caplet stabilito nel contratto.

• Poiché l’esercizio del diritto d’opzione ha senso solo se in T


si verifica la condizione per cui 𝑟𝑇 > 𝑟𝑐𝑎𝑝𝑙𝑒𝑡 , in tutti gli altri
casi l’acquirente non eserciterà il proprio diritto ricevendo
un flusso monetario pari a 𝐹𝑎 = 0
Payoff
CAP
• Figura 2 – Struttura temporale di una opzione Cap

• Ad ogni c.d. data di revisione ti del tasso sottostante tra 𝑡0


e 𝑡𝑛 , l’acquirente ha la possibilità di esercitare il diritto
d’opzione nei confronti del venditore.
• L’esercizio di tale diritto comporta per la parte long un
flusso di interessi pari a:
𝐹𝑖 = 𝑁 × 𝑑𝑑 × 𝑚𝑎𝑥 𝑟𝑖 − 𝑟𝑐𝑎𝑝 ; 0 ∀ 𝑖 = 1, … , 𝑛
• mentre il venditore percepisce un unico pagamento in 𝑡0 ,
pari al premio.
Net balance
• La corresponsione del premio da parte dell’acquirente non
modifica la convenienza ad esercitare o meno il diritto
d’opzione a ciascuna data di revisione.
• Ogni volta che 𝑟𝑖 > 𝑟𝑐𝑎𝑝 la gamba lunga eserciterà il diritto
e riceverà un flusso di denaro in entrata pari ad 𝐹𝑖 .
• Il guadagno o la perdita complessiva, per l’acquirente, è
pari alla somma aritmetica dei singoli flussi in entrata o in
uscita (net balance)
𝑛

𝑁𝑒𝑡 𝐵𝑎𝑙𝑎𝑛𝑐𝑒𝑎 = −𝑃 + 𝑁 × 𝑚𝑎𝑥 𝑟𝑖 − 𝑟𝑐𝑎𝑝 ; 0


𝑖=1
• Specularmente è possibile ricavare i guadagni o le perdite
della gamba corta.
Finalità
• Long: per proteggere l’acquirente dal rialzo del
tasso di interesse (c.d. scopo di copertura);
• Short: per incassare premio (sperando in
riduzione dei tassi di interesse) (c.d. scopo
speculativo)
Esempio
• La società Alfa, per finanziare l’acquisto di nuovi macchinari, il 31/12/2011
ha contratto un finanziamento, con le seguenti caratteristiche:
– Durata: 3 anni, pagamenti semestrali; K erogato: 100 milioni di euro;
– Tasso variabile: Euribor 6 mesi.

• Il management di Alfa teme che il tasso variabile possa crescere nel tempo
fino a diventare insostenibile per la società, per cui nello stesso giorno si
reca sul mercato e decide di sottoscrivere un interest rate cap con le
seguenti caratteristiche:
– Durata: 3 anni, pagamenti semestrali; K nozionale: 100 milioni di euro
(ammortizing);
– Parametro banca: Euribor 6 mesi.
– Parametro cliente:
• se Euribor6 mesi ≥ 3%, Cliente paga 3%;
• se Euribor6 mesi < 3%, Cliente paga 3%;
– Premio: Alfa 500.000 euro .
Flussi cedolari
Tabella 1 – Schema dei pagamenti e degli incassi derivanti dal mutuo e dalla opzione cap

Date di pagamento Euribor 6m Pagamenti mutuo 𝑵 × 𝑬𝟔𝒎 Cap rate 𝒓𝒄𝒂𝒑 Spread (𝑬𝟔𝒎 − 𝒓𝒄𝒂𝒑 ) Pagamenti Cap 𝒎𝒂𝒙 𝑵 𝑬𝟔𝒎 − 𝒓𝒄𝒂𝒑 ; 𝟎 Totale pagamenti

31/12/11
- - - - P = - 500.000 - 500.000
30/06/12
0,024 - 2.400.000 0,03 -0,006 0,00 - 2.400.000
31/12/12
0,028 - 2.800.000 0,03 -0,002 0,00 - 2.800.000
30/06/13
0,036 - 3.600.000 0,03 0,006 600.000 - 3.000.000
31/12/13
0,037 - 3.700.000 0,03 0,007 700.000 - 3.000.000
30/06/14
0,031 - 3.100.000 0,03 0,001 100.000 - 3.000.000
31/12/14
0,027 - 2.700.000 0,03 -0,003 0,00 - 2.700.000

Totale cumulato - - 18.300.000 - - 900.000 - 17.400.000


Protezione offerta dall’opzione cap sull’andamento del tasso
Euribor durante la vita del mutuo
Grazie per la vostra attenzione

Prof. Francesco Busato