Sei sulla pagina 1di 7

Azione surrogatoria(2900) data al creditore se c’è inerzia debitore il

quale non esercitando il suo diritto non fa accrescere il suo


patrimonio e cosi creditore può sostituirsi al debitore per
aumentare patrimonio e dunque garanzia patrimoniale. Facendo in
questo modo avvantaggia tutti i creditori.
Presupposti: ESISTENZA CREDITO, INERZIA DEBITORE, PERCULIUM
DAMNI OVVERO INATTIVITA’ PROVOCHI MAGGIORI DANNI.
CI SI PUO SURROGARE NELLE AZIONI CON I TERZI, NEI DIRITTI DI
NAGTURA PATRIMONIALI .
SEQUESTRO CONSERVATIVO(2905) tutela preventiva che sottrae
beni al debitore. Si avvia con processo cautelare accertando che ci sia
il credito vantato e perculium in mora ossia pericolo dissipazione
beni debitore. Dove i beni vengono sequestrati e conservati da un
custode fino a conclusione del processo e se esiste cio’ si passa al
pignoramento , in caso contrario recupera bene e chiede
risarcimento.
GARANZIE REALI
PEGNO(2975) concesso dal debitore o da terzo a creditore
insoddisfatto con prosecuzione alla vendita del beneo richiesta di
assegnazione. ESSO HA LE SEGUENTI PECULIARITA’ OVVERO:
1) REALITA’: sono opponibili erga omnes
2)ACCESSORIETA’:esiste solo se c’è debito da garantire
3) INDIVISIBILITA’: costituisce intero credito salvo diversa volonta.
COSTITUITO CON ATTO UNILATERALE A FORMA SCRITTA.
RIGUARDA BENI MOBILI, UNIVERSALITA, CREDITI MA ESCLUDE
MOBILI REGISTRATI E BENI IMMATERIALI.
Il bene passato al creditore gli fa esercitare le piene azioni
possessorie e in caso di perdita da parte del debitore puo’ richiedere
rivendicazione della cosa. QUESTO si tratta di un vero e proprio
spossessamento ma ci sono casi di pegni anomali dove non c’è
spossessamento es: universalita di mobili dove creditore deve
preservare da terzi. Se bene fruttifero creditore puo’ fare propri i
frutti imputandoli prima alle spese e poi agli interessi ma con
consenso concedente.Pegno irregolare dove si ha detenzione bene
economico o merci e a fine adempimento bisogna restituire .
CREDITORE DEVE CUSTODIRE LA COSA E RISPONDERNE SE
DETERIORATA. SI ESTINGUE : RINUNCIA GARANZIA, PERIMENTO
COSA O ADEMPIMENTO.
IPOTECA(2808) SI DELINEA CON ISCRIZIONE NEI PUBBLICI REGISTRI
IMMOBILIARI DOVE I BENI SONO SOLO IMMOBILI O BENI
REGISTRATI. ESSE PUO’ ESSERE DI TRE TIPI:
1) LEGALE: SE VOLUTA DA LEGGE
2) GIUDIZIALE: SENTENZA DI CONDANNA AL PAGMENTO DENARO
3)VOLONTARIA: ATTO NEGOZIALE REGISTRATIOO DOPO ACQUISTO
PARTE CONEDENTE.
UNA VOLTA COSTITUITA CREDITORE HA IL PIENO POTERE E PUO’
SODDISFARSI SU RICAVATO VENDITA ESE CI SONO PIU’ CREDITORI
RICAVATO VENDITA RIPARTITO IN BASE GRADO CRONOLOGICO
DECRESCENTE.
IL TERZO PU0’: 1) EVITARE VENDITA:adempiendo creditori si pone
come creditore insoddisfatto
2)RILASCIARE IL BENE: ai creditori ipotecari con regresso nei
confronti debitore
3) PURGARE BENE: offre somma versata per acquisto del bene dove
creditori possono accettare o fare offerta superiore di un decimo
rispetto al terzo e acquistare bene.Ipoteca può essere diminuita su
ristretti bene e si Estingue per: VENUTA MENO CREDITO, SCADENZA
TERMINE, CONDIZIONE RISOLUTIVA.
DURA 20 ANNI E PER NONN FARLA ESTINGUERE SI DEVE RINNOVARE
CREANDO IPOTECA CON NUOVO GRADO ED E APPLIVCATA A FAVORE
DEL TERZO DOPO 20 ANNI . DOPO ESTINZIONE PROPRIETARIO
RICHIEDE CANCELLAZIONE COSI LIBERA I BENI DALL’IPOTECA.

FIDEUSSIONE(1936): Situazione personale di garanzia dove


fideussore si impegna con creditore per adempimento obbligo 3.
esistono due tipi di fideussione:
SOLIDALE: creditore si rivolge o fideussore o debitore per riscossione
credito
BENEFICIO DI ESCUSSIONE: dopo escussione debitore iniziale e indica
beni da sottoporre a escussione. Sno beneficium ORDINIS con il
quale creditore chiede prima a debitore.
HA PER OGGETTO OBBLIGAZIONI CONDIZIONALI O FUTURE ED HA
CARATTERE ACCESSORIO DOVE DIPENDENZA DEL DEBITO
FIDEUSSORIO DA QUELLO PRINCIPALE COSI FIDEUSSORE DIVENTA
DEBITORE MA LA SUA OBBLIGAZIONE E’ ACCESSORIA.
Colui che paga debito del debitore si surroga come creditore e il
fideussore gode di tutela prima di effettuare pagamento usando
RILIEVO.
SI ESTINGUE QUANDO: 1) debitore adempie 2)fideussore adempie
3)1955 per fatto creditore , fideussore non puo diventare nuovo
creditore 4) 1957: creditore non si avvale dei suoi diritti su debitore
entro un certo periodo.
PROMESSA DEL FATTO DEL TERZO(1381): colui che promette fatto di
terzo, obblia solo se stessi ed è tenuto a indennizzare l'altro
contraente se il terzo rifiuta o non compie obbligazione. SITUAZIONE
CREDITORIA DI GARANZIA AL PROMISSORIO.
SUBCONTRATTO: DIPENDENZA DAL CONTRATTO PRINCIPALE,
DIFATTI INN SUBLOCAZIONE NON VI E’ SUCCESSIONE TERZO NELLA
POSIZIONE PRINCIPALE.
SIBCONDUTTORE, COLUI CHE ACQUISTA POSIZIONE DA
SUBLOCATORE DOVE TUTTO DIPENDE DALLA SUA
APPROVAZIONE.BISOGNA DISRTINGUERE SUBLOCAZIONI ABITATIVE
DA QUELLE NON ABITATIVE.
QUELLE ABITATIVE SONO: 1) SUBLOCAZIONE TOTALE: CONSENSO
LOCATORE SERVE A CESSIONE CONTRATTO ED ESCLUDE UTILIZZO
ABITATIVO SUBLOCATORE
2)PARZIALE: CONSENSO LOCATORE NON ESCLUDE ESIGENZA
ABITATIVA DEL SUBLOCATORE. CONSENSO LOCATORE SOLO SE
SUBLOCAZIONE NON E NELLO STESSO MOMENTO LOCAZIONE

PRESCRIZIONE E DECADENZA
SONO POSTI NEL LIBRO DELLA TUTELA DEI DIRITTI E
TRATTANO DATO UN DECORSO PERIODO DI TEMPO
L’ACQUISTO O ESTINZIONE DI UNA SITUAZIONE.
PRESCRIZIONE(2934) :QUANDO IL TITOLARE NON
ESERCITA O NON USA PER IL TEMPO DETERMINATO
DALLA LEGGE E QUINDI PRODUCE ESTINZIONE
SITUAZIONI SOGGETTIVE , NON RIGUARDA DIRITTI
INDISPENSABILI. QUESTA E’ INDEROGABILE OVVERO LE
PARTI NON POSSONO MODIFICARLA, ESCLUDERLA O
RINUNCIARVI.NEL CASO DI UN CREDITO IN
PRESCRIZIONE PARTE AVVANTAGGIATA DEBITORE MA
PUO’ ANCHE RINUNCIARVI. PRESCRIZIONE NON OPERA
AUTOMATICAMENTE MA SI DEVE FAR VALERE DAVANTI
AL GIUDICE E SE NON SI FA VALERE DIFRONTE GIUDICE
,DEBITORE CONDANNATO AL PAGAMENTO DI QUANTO
DOVUTO.. GLI SI E’ SEMPRE ATTRIBUITA EFFICACIA
ESTINTIVA DEL DIRITTO MA SE CONSEGUISSE DOPO
PAGAMENTO ESTINZIONE IL DEBITORE DOVREBBE
RIPETERE PAGAMENTO IN QUANTO NON DOVUTO.
DUNQUE E’ MODIFICAZIONE CHE ESTINGUE AZIONE.
NON SI PRESCRIVONO DIRITTI INDISPONIBILI, DIRITTI
DELLA PERSONALITA’, DIRITTI DI FAMIGLIA, NULLITA DEL
CONTRATTO, DIRITTO DI PROPRIETA’.
SI PRESCRIVONO DIRITTI DI CREDITO E REALI DOVE
DEBITORE SI LIBERA DALL’OBBLIGAZIONE E IL
PROPRIETARIO SI LIBERA DIRITTO REALE SULLA
PROPRIA COSA.
IL TERMINE DI DECORRENZA PARTE DAL GIORNO IN CUI
IL DIRITTO E’ FATTO VALERE E SE C’E CONDIZOONE DA
QUANDO QUESTA SI VERIFICA E SE C’è TERMINE DAL
GIORNO IN CUI SCADE E DECORRE ANCHE SE TITOLARE
IGNORI DI ESSERE TITOLARE.
LA PRESCRIZIONE DA OGGETTO DIFETTOSO DECORRE
DA QUANDO CI SIAMO ACCORTI DEL DIFETTO E INIZIA
CON SCADENZA DELL’ULTIMO ISTANET DELL ULTIMO
GIORNO. IL TERMONE DI PRESCRIZIONE ORDINARIO è 10
ANNI, PER USUCAPZIONE 20 ANNI,AZIONE
ANNULLAMENTO E REVOCATORIA 5 ANNI.

SOSPENSIONE(2949) E INTERRUZIONE(2943):
CESSAZIONE DI INERZIA E’ IL PRESUPPOSTO .
SOSPENSIONE: QUANDO TITOLARE DIRITTO NON PUO’
ESERCITARLO(MINORE ,INTERDETTO)
INTERRUZIONE: TITOLARE ESERCITA DIRITTO MEDIANTE
NOTIFICA ATTO CON IL QUALE INIZIA GIUDIZIO E
QUANDO SOGGETTO PASSIVO RICONOSCE ESERCIZIO
DEL DIRITTO.

PRESCRIZIONI PRESUNTIVE: CREDITI ESTINTI SALVO


PROVS CONTRARIA. ES . ALBERGATORE VA IN ALBERGO
E DOPO 6 MESI CONTO SI PRESUME PAGATO . IL
CREDITORE PUò DIMOSTRARE CHE NON HA PAGATO MA
DEBITORE DEVE GIURARE DI NON AVERLO FATTO.

DECADENZA: ESTINZIONE DIRITTO NON ESERCITATO


ENTRO UN DATO TERMINE.
RIGAURDA TEMPO BREVI E NON TIENE IN
CONSIDERAZIONE CIRCOSTANZE SOGGETTIVE. NON
AMMETTE INTERRUZIONI O SOSPENSIONI NEI TERMINI DI
PERIODI FERIALI E PUO’ ESSERE IMOEDITA SOLO SE
COMPIMENTO ATTO PREVISTO.
IN ORDINE PRIVATO: CONSENTITA RINUNCIA, NO
RILEVATA D’UFFICIO DAL GIUDICE, PARTI POSSONO
MODIFICARE DISCIPLINA.
IN ORDINE PUBBLICO: NO RINUNCIA, RILEVATA DAL
GIUDICE, PARTI NON POSSONO MODIFICARE DISCIPLINA
PUO ESSERE: 1)LEGALE:SE TERMINE STABILITO DA
LEGGE 2) GIUDIZIALE:FISSAZIONE TERMINE DA PARTE
GIUDICE 3)CONVENZIONALE: TERMINE STABILITO
CONTRATTUALMENTE.
PERDITA DIRITTO IN SEGUITO ALL’INERZIA E’
VERWIRKUNG CHE SI BASA SULLA BUONA FEDE E
AFFERMA CHE IL TITOLARE DUN UN DIRITTO NON
ESERCITANDOLO NON PUO’ PIU ESERCITARLO PER
COMPORTAMENTO SCORRETTO