Sei sulla pagina 1di 1

Guida per il docente

MODULO 1 • Io e gli altri


Cognome .................................................................................................................................................................................................................................................................. Classe ............................................................................

Nome .................................................................................................................................................................................................................................................................. Data ............................................................................

L’amicizia
Abilità Individuare le caratteristiche dei sentimenti.
Competenze Analizzare e comprendere il testo. Analizzare l’aspetto relazionale dei sentimenti.
L’immagine che il gruppo, il branco, si crea di noi in può spiegare in che senso la fedeltà nei propri confronti
certi momenti ci sembra vitale. Si cerca di assumere un’i- è minacciata, e questo può essere un modo per arricchire
dentità, di essere uguali agli altri. Per il timore di essere l’amicizia invece che distruggerla.
respinti, ci si identifica con i propri amici. È difficile, e in Essere traditi da un amico è una grande sofferenza, ma spesso
realtà, perché un gruppo funzioni e sia vivo, bisognerebbe non si tratta in alcun modo di tradimento: si tratta soltanto
piuttosto essere complementari. Si ha paura delle diffe- di un errore che abbiamo commesso considerando amico un
renze come se queste fossero delle minacce per il gruppo, semplice compagno. Ci si è sbagliati sul rapporto. È una
mentre sono proprio quello che lo costituisce. Ciascuno cosa che fa male, ma esiste un altro modo per capire a poco a
deve trovare un equilibrio tra l’essere in modo sufficiente poco che cos’è l’amicizia? Quando un’amicizia ci ha delusi,
“come il gruppo” per farne completamente parte e il man- siamo tentati di rinchiuderci nell’amarezza e di non credere
tenere la propria individualità, la propria personalità in più in nulla. Mentre bisogna rischiare di nuovo, perché que-
modo da restare se stesso. […] sto è il solo modo per restare ancorati alla vita. […]
La vera amicizia, quella che può durare, comincia quando La trappola, nell’amicizia, è la gelosia, che ci spinge a
si può dire all’altro: “Non sei come me, fai bene a essere tenere l’altro prigioniero per farlo stare vicino a noi, come
come sei e mi piace molto che tu sia diverso da me”. Di se, forzandolo a essere presente fisicamente, si potesse
compagni se ne hanno tanti, ma i veri amici sono molto forzarlo a entrare in relazione con noi. Si tratta, anche in
rari. C’è chi dice che nella vita si possono contare sulle questo caso, di nostalgia per una relazione simile a quella
dita di una mano. Quando non si riescono a stabilire rap- di quando eravamo piccoli, del desiderio d’amore eterno
porti di amicizia, è necessario domandarsene la ragione e con i nostri genitori.
forse parlarne con adulti nei quali si ha fiducia. […] Questo desiderio di possesso, che esige la totale dipen-
Quando va tutto bene la fedeltà è una cosa facile. Ma denza dell’altro, non è più amicizia, ma asservimento.
essere fedeli non significa essere ciechi e accettare ogni Si potrebbe perfino affermare che l’esclusività è nemica
cosa dell’altro senza spirito critico. Diventa un fatto dell’amicizia e della gioia di vivere. Nell’amicizia, com’è
drammatico quando ci si accorge di dover essere infedeli nell’amore, amare veramente qualcuno significa lasciarlo
nei confronti di sé stessi per non dover tradire un amico. libero, lasciargli il diritto di essere diverso da noi. Se si ha
In certe occasioni si è spinti a compiere qualcosa che l’al- paura di perderlo, bisogna imparare a vincere tale timore.
tro considera un tradimento. È difficile, ma parlandone si Non sempre è facile, ma forse esiste una soluzione diversa?

Da: François Dolto, Catherine Dolto-Tolitch, I problemi degli adolescenti,


Milano, CDE, 1991, pp. 53, 55-56 e 57-58

1 Leggi attentamente il testo e indica se le frasi seguenti 2 Leggi attentamente il testo e rispondi alle seguenti
sono vere o false. domande.
1 Noi adolescenti cerchiamo di essere uguali 1 Nel testo si afferma che in certe occasioni
agli altri per paura di essere respinti. V F un tradimento non è davvero tale. Quali sono queste
2 L’opinione che il gruppo ha di noi conta fino occasioni?
a un certo punto. V F 2 Descrivi in modo sintetico un episodio o una
3 La gelosia è un modo di manifestare il nostro tua esperienza in cui la gelosia finisce per
amore per una persona. V F rovinare un’amicizia (se non hai casi reali prova
4 Se un amico ti tradisce non bisogna dare a immaginarne uno).
troppa importanza alla cosa. V F 3 Rileggi il testo e rifletti, in particolare su questa
5 Volere un rapporto esclusivo è normale frase: “Non sei come me, fai bene a essere
quando a un amico si vuole davvero bene. V F come sei e mi piace molto che tu sia diverso da me”.

64