Sei sulla pagina 1di 17

DOMENICA 19 APRILE 2020 - ANNO XX - N. 94 REDAZIONE: BARI Via Marchese di Montrone, 8 - 70122 - Tel.

ese di Montrone, 8 - 70122 - Tel. 080 5766111 - Fax 080 5275762 Distribuito con il Corriere della Sera - Non vendibile separatamente

Il discografo Sport Matera OGGI 21°C

Le note atomiche di Bassi Un anno fa i biancorossi in C Per niente Laureano e il futuro dei Sassi
Nubi sparse
Vento: NE 5.6 Km/h

Candida
Umidità: 76%
e il filo rosso con il Giappone Ma la strada per la serie B «Arriveranno tanti soldi, LUN MAR MER GIO
sotto il segno del jazz forse passerà da un sorteggio bisognerà saperli spendere»
di Pasquale Caputi di Candida Morvillo di Alessandra Martellotti
16° / 19° 15° / 16° 13° / 17° 12° / 14°
di Fabrizio Versienti Dati meteo a cura di 3BMeteo.com
a pagina 10 a pagina 13 a pagina 11 a pagina 15 Onomastici: Ermogene, Espedito

redaz.ba@corrieredelmezzogiorno.it PUGLIA E MATERA corrieredelmezzogiorno.it

Imercati(eilsindaco) L’intervista Il presidente della Regione annuncia battaglia sulle risorse Ue e gela le imprese: no ad aiuti a fondo perduto
IL PAUROSO
TRAILER Emiliano:riaprosubitoglialberghi
DELLA FASE 2 «InPugliaripartenzagraduale,dopoilturismotoccheràalleindustrieealsistemadeitrasporti»
di Alessio Viola

I
La ricetta del presidente Michele Emiliano
l racconto dei mercati LA RABBIA DEI MEDICI L’ORDINANZA E L’ALLARME sulla Fase 2: «Subito far partire il turismo, poi la ALLA BANCA NUOVA TRANCHE DI 54 MILIONI
baresi che il Corriere grande industria strategica e il sistema dei tra-
del Mezzogiorno sta Emergenza Rsa Liberi tutti sporti. Ma in modo ordinato e graduale. Al go- Il valzer del governatore
facendo non è colore. verno chiedo di non dirottare al Nord i fondi de-
È il trailer della Deceduti altri per le campagne stinati allo sviluppo del Mezzogiorno. Per soste- dal Covid alla Popolare
possibile Fase 2. Quella per nere le imprese di Puglia ci sono 450 milioni, ma
cui bramano non solo i quattro anziani «Rischio esodi» non possiamo distribuirli a fondo perduto». «Noi nel capitale sociale»
commercianti al dettaglio a pagina 3 Strippoli
dei mercati, ma industrie, di Salvatore Avitabile di Mauro Denigris di Vito Fatiguso

C
negozi, stabilimenti
balneari, ristoranti,
praticamente tutta
l’economia pugliese come il
T re morti in una Rsa di Ca-
nosa di Puglia, un altro
decesso in una struttura di
S abato e domenica prossi-
mi, oltre che nel weekend
del primo maggio, il rischio è
I DIBATTITI
DEL ORRIERE «N on sono favorevole a
una trasformazione
della Popolare di Bari in una
resto d’Italia. E non è che sia Minervino Murge. Sale il bi- che le strade siano lo stesso La sanità che immaginiamo società per azioni. Essendo
sbagliata, questa voglia di lancio degli anziani deceduti piene di gente. Sono alcuni una banca del territorio, non
produrre, di fare. È nelle case di riposo pugliesi sindaci pugliesi a lanciare l’al- di Maurizio Portaluri Ajello e Blandini escludo che la Regione Puglia
necessaria come l’ossigeno. oggetto delle inchieste di tre larme dopo l’ordinanza regio- commissari della possa entrare nel capitale so-
Ma se un trailer anticipa i
temi di un film, quello che
ci aspetta è poco meno di
distinte Procure (Bari, Trani e
Lecce). Arrabbiati i medici di
base per le accuse avanzate
nale che consente lo svolgi-
mento amatoriale di attività
agricole. «Il pericolo è un eso-
N on sono un economista ma faccio il
medico ospedaliero, associando neces-
sariamente anche attività gestionali pro-
Popolare di Bari ciale». Questo l’annuncio del
governatore Emiliano in una
giornata in cui al commissa-
una guerra tra istituzioni e dalla Regione: «Noi là dentro do, visto che in tanti hanno porzionate al ruolo. riato istituto barese il Fondo
cittadini. Una volta liberati senza protezioni». orti e seconde case in campa- continua a pagina 2 interbancario ha erogato altri
gli animal spirit a pagina 2 gna». a pagina 5 54 milioni. a pagina 7
individualistici ognuno farà
per se, in mancanza di una
presenza forte e regolatrice
delle istituzioni, sanitarie e
Senza regole L’ira di Decaro: «Basta con le violazioni»
politiche in primo luogo.
Queste ultime soprattutto
dovranno rimodellare la
Lacalcaperunpasto
loro presenza.
Ora: molti amano il eleautoindoppiafila
sindaco di Bari, Antonio
Decaro, e tanti gli
riconoscono la grande
ScenedaunaBari
umanità e il coraggio
(anche fisico) di mettersi in
chesfidal’epidemia
gioco e affrontare scontri,
tipo quello sulle fornacelle, di Francesco Petruzzelli
non privi di rischi e
conseguenze. Ma proprio
da episodi come quelli,
forse, è derivata una
A uto in doppia fila, folla per strada e
passeggiate al sole: scene di un
ordinario sabato, a Bari, nonostante le
interpretazione del ruolo restrizioni da coronavirus (nella foto
che si è via via trasformata Sasanelli gente in fila alla Rossani per un
in sindaco di strada, pasto solidale). Decaro avverte: «La fase 2
stravolgendo la figura non è ancora iniziata, non c’è alcun
istituzionale a favore di allentamento». a pagina 4
quella, volta per volta, dello
zio, dell’amico, del capo
condomino. E smarrendo IL 25 APRILE E 1 MAGGIO CHIUSURE TOTALI
quella di personificazione
dello Stato nella sua
articolazione cittadina.
Il default del commercio
Ruolo che peraltro
interpreta al meglio come
In poco meno di tre mesi
presidente Anci. Il sindaco
non va per mercati, manda
già saltate 1.600 attività
la polizia locale. a pagina 4
continua a pagina 3

● IL TEMPO DEL SUD di Claudio De Vincenti

SVOLTA NORDISTA IN CONFINDUSTRIA?


NO, ESEMPIO DI COESIONE NAZIONALE
L a «sfida tremenda» posta
dalla «voragine» produttiva
innescata dal coronavirus ri-
zione e l’industrializzazione del
Mezzogiorno e la riduzione del
divario economico e sociale con
l’impegno di tutte le forze posi-
tive presenti nella società italia-
na, al Nord come al Sud. Ma
chiederà da parte del mondo il Centro-Nord, riduzione pur- molto dipenderà anche dalla
imprenditoriale lo stesso impe- troppo fermatasi a metà degli capacità di ognuna delle com-
gno e la stessa «passione civile» anni Settanta. E oggi? ponenti della società civile di
degli anni della «ricostruzione» Naturalmente molto dipen- mettersi in gioco autonoma-
postbellica: queste le prime pa- derà dalla capacità della politica mente, senza attendere alcun
role con cui Carlo Bonomi ha e delle istituzioni a tutti i livelli deus ex machina, semmai sol-
esordito giovedì scorso da Pre- — nazionale, regionale e locale lecitando con la propria inizia-
sidente designato di Confindu- — di indicare una strategia al- tiva la politica e le istituzioni a
stria. Una ricostruzione che l’altezza della «sfida tremenda» fare il necessario salto di quali-
passò allora in misura molto si- e di essere fattore di promozio- tà.
gnificativa per l’infrastruttura- ne attiva, e non di blocco, del- continua a pagina 9
2 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA

Primo piano L’emergenza sanitaria


BARI In Puglia il calo dei conta-
gi è stabile ma, purtroppo, re-
Il bollettino re 1.075 nella provincia di Ba-
ri, 335 nella Bat, 458 nel brin-
dico della Asl Bat. Dal primo
aprile erano già stati trasferiti
cesso di un ospite affetto da
Covid-19. In tutto sono 46 le
sta alto il numero dei decessi,
soprattutto tra gli anziani. E la Guariti in aumento disino, 822 nell’area foggiana,
443 in provincia di Lecce e
dalla Rsa San Giuseppe 21 pa-
zienti e ora è stato disposto il
persone contagiate, in un pa-
ese di poco meno di 8 mila
provincia di Bari si conferma
ancora una volta come l’area
dove i casi positivi sono più
e contagi stabili 239 nel tarantino.
Ieri è salito a sei il numero
dei morti tra gli anziani posi-
trasferimento di quelli ancora
presenti. «Nonostante il no-
stro intervento, l’invio di per-
abitanti. Anche la struttura di
Minervino è sotto inchiesta e
la Fisascat Cisl ha scritto alla
numerosi. I numeri sono ine-
luttabili: ieri in Puglia sono
stati accertati 82 casi positivi
Nelle case di riposo tivi al coronavirus nella Rsa
San Giuseppe di Canosa. So-
no deceduti, infatti, altri tre
sonale infermieristico Asl che
ha garantito i turni per l’im-
possibilità della struttura di
Procura per denunciare pre-
sunte carenze nell’adozione di
misure di sicurezza per i lavo-
su 2.145 test per l’infezione
Covid-19 (il 3,82%). Venerdì le
morti altri 4 anziani anziani nelle scorse ore. E ieri
l’Asl ha disposto il trasferi-
reperire personale di assi-
stenza, l’invio di dispositivi di
ratori. A Lecce è morta nel
Dea una donna di 51 anni, ori-
persone colpite dal virus era- mento di tutti i 34 pazienti (30 protezione, farmaci e stru- ginaria di Taviano.
nio state 69 su 2.120 test. Sette positivi al Covid e 4 negativi). menti per il controllo clinico Infine ieri è stato dimesso
i decessi, purtroppo, tra 50 e buiti. Come detto, sette sono I primi 7 pazienti sono già sta- dei pazienti - dice Alessandro dall’ospedale Moscati (Centro
89 anni. stati i morti: due nel leccese e ti portati nell’ospedale Vitto- Delle Donne, direttore gene- Covid) di Taranto il 42enne
Dei 69 casi positivi, dun- uno ciascuno nelle province rio Emanuele II di Bisceglie e rale Asl Bat - constatiamo le operaio dell’Acciaieria 2 dello
que, 25 sono stati accertati in di Bari, Bat, Foggia, Taranto e «per gli altri utilizzeremo an- I manager difficoltà della gestione della stabilimento ArcelorMittal di
provincia di Bari. Così nelle Brindisi. In Puglia salgono a che gli spazi dell’ospedale di Vito Montanaro struttura e per questo ci stia- Taranto, ricoverato dal giorno
altre province: 2 nella Bat, 19 314. Dall’inizio dell’emergen- Canosa dove al momento so- (foto sopra) mo organizzando per fare in di Pasqua perché avvertiva
nel brindisino, 15 nella pro- za sono stati effettuati 40.423 no ricoverati nove pazienti e Alessandro queste ore il trasferimento dei sintomi sovrapponibili al
vincia di Foggia, 9 in quella di test. Ieri guariti altri 37 pa- provenienti dalla Rsa Bilan- Delle Donne pazienti». contagio da Coronavirus. Tut-
Lecce e 4 nel tarantino. Un ca- zienti, ora in totale sono 401. Il zuoli di Minervino di cui sei Nella Rsa Villa Bilanzuoli di ti negativi i tamponi.
so si riferisce a un contagiato totale dei casi positivi Covid in positivi al Covid», spiega Ro- Minervino Murge, inoltre, ieri Salvatore Avitabile
fuori regione, sette non attri- Puglia è di 3.409, in particola- berta Martino, dirigente me- notte è registrato il terzo de- © RIPRODUZIONE RISERVATA

LA POLEMICA Donato Monopoli, segretario regionale Fimmg:


«Per le Usca non ci sono tute di protezione»
Alt agli assegni di cura in favore dei malati gravi

«NoinelleRsasenzadispositivi»
ve soggiornano categorie fragili
e particolarmente a rischio co-
me quella degli anziani, spesso
interessati da patologie croni-
che.

ImedicidibasecontrolaRegione
«L’indice di diffusione legato
al nostro intervento esterno, in-
fatti – fa sapere Monopoli - è pa-
ri a 10 rispetto al 3,8 di altre cate-
gorie». Monopoli spiega che le
residenze «sono sempre dotate
di un responsabile sanitario che
BARI Se da un lato proseguono le può fornire, in qualsiasi mo-


indagini delle Procure su morti mento, al medico di base, infor-
e i contagi in alcune delle Rsa mazioni utili sullo stato del pa-
per anziani, dall’altro i medici di ziente seguito. Noi abbiamo
medicina generale accendono i sempre fatto il nostro dovere e
riflettori sulla gestione dei di- continuiamo a farlo, visto che
spositivi di protezione indivi- abbiamo retto l’impatto di quasi
duale e sulla necessità di lavora- il 70% dei pazienti affetti da Co-
re in sicurezza. Per la Regione in vid-19 che seguiamo a domicilio
arrivo un’altra grana sul fronte con la teleconsulenza». Il segre-
degli assegni di cura, il cui ban- tario Fimmg spiega che «i di-
do è scaduto a luglio scorso. Le partimenti di prevenzione terri-
Donato associazioni, tra cui il Comitato toriali sono quasi completa-
Monopoli 16 Novembre, stanno preparan- mente assenti in questa gestio-
do una diffida perché «la Regio- ne. Non per colpa loro ma
Sbagliato ne Puglia vorrebbe portare l’as- perché hanno un carico di lavo-
scegliere segno a 600 euro». ro straordinario non commisu-
il Perrino Non finisce qui. Le organizza- rato al personale disponibile.
struttura zioni di categoria puntano il di- Non potevano certo farcela da
Covid to contro la Asl di Brindisi, accu- soli». Proprio a fronteggiare la
sata da Anaao, Anpo Ascoti Fials gestione dei pazienti Covid a ca-
medici, Aaroi, Cgil, Cisl e Uil sa servono le Usca. Ma, è il ra-
Medici, Fassid e federazione Ci- gionamento dei medici di base,
mo Fesmed, di «inadeguatezza non si va alla guerra senza armi
nella organizzazione per con- adeguate. Che sia a casa dei pa-
trastare le infezioni da Covid-19, zienti Covid o nelle residenze
a distanza di un mese e mezzo come ospedale Covid ma anche zione – stigmatizza Donato Mo- denze socio-sanitarie assisten- Il dramma per anziani, gli operatori sanita-
dal ricovero del primo paziente Nocovid, e dove i percorsi dei nopoli, segretario Fimmg Pu- ziali per visitare i loro pazienti. Nelle case ri non possono presentarsi con
positivo». L’accusa nasce dalle pazienti continuano a non esse- glia - non ci sono le tute integra- Questa ha tutta l’aria di una leg- di riposo un camice di carta velina. Sul
percentuali di contagi nelle sei re adeguatamente separati». I li e altri dispositivi di protezione genda metropolitana o di un sono morti punto, Oms e Istituto superiore
province pugliesi, rispetto alla medici di base, dal canto loro, che, comunque, avevamo ri- tentativo di scaricare eventuali numerosi anziani di sanità, dicono cose divergen-
popolazione, da cui risultereb- non ci stanno neanche a passare chiesto come associazioni di ca- responsabilità su terzi». Mono- Tre Procure ti, «in ragione – dice Monopoli -
be, secondo i sindacati, che la per quelli che in piena emer- tegoria, perché necessari per poli spiega che ci sono precise stanno probabilmente, delle dotazioni
provincia di Brindisi è seconda genza sanitaria, fanno come gestire i pazienti Covid-19 a ca- disposizioni da attuare per evi- indagando a disposizione. Ma questo signi-
solo a quella di Foggia, con lo Ponzio Pilato. «Se nei kit dispo- sa, figuriamoci se questi dispo- tare il paradosso, nonché il peri- fica esporre gli operatori sanita-
0,110%, «complice la scellerata sti dalla Regione per i medici sitivi c’erano e ci sono per i me- colo, che i medici di base possa- ri al contagio».
decisione – tuonano i sindacati delle Unità speciali di continui- dici di medicina generale che no portare la diffusione del con- Lucia del Vecchio
- di scegliere l’ospedale Perrino tà assistenziale in via di attiva- dovrebbero recarsi nelle resi- tagio all’interno di strutture do- © RIPRODUZIONE RISERVATA

I dibattiti del Corriere non per voler additare i “cattivi” ma


solo per dire che siamo in un clima
potuto decidere dove tagliare ma
l’entità dei tagli veniva decisa a Ro-
vero necessaria una discussione non
viziata dalla propaganda politica. Si è

Il modello che immaginiamo “pre-secessionista” e non da oggi.


Quanto ai Piani di rientro delle re-
gioni con grave deficit, si tratta di un
ma. Per questo non mi ha sorpreso
l’accorpamento dell’assessorato alla
salute nella funzione stessa del presi-
molto parlato del servizio sanitario
lombardo proteso verso l’alta specia-
lità (peraltro solo nel privato). La di-
meccanismo che mi risulta privo di dente sin dall’inizio di questa consi- scussione di cui avverto l’esigenza
di Maurizio Portaluri gine mi sollecitano alcune osserva- buonsenso. È come se una famiglia gliatura regionale: di fatto la politica dovrebbe chiarire meglio quale mo-
zioni. indebitata si vedesse decurtare le sanitaria in Puglia è sospesa dal mo- dello vogliamo realizzare in Puglia
SEGUE DALLA PRIMA Intanto sul riparto del fondo sani- proprie entrate fintanto che non rag- mento dell’adesione al Piano di rien- (se il governo della sanità resterà re-
tario tra le Regioni guidato quasi giunga il pareggio di bilancio attra- tro (2011). gionale). Una discussione questa che
Conosco e in parte comprendo esclusivamente dal criterio dell’in- verso la riduzione delle spese che già Su entrambi i punti accennati ser- non potrà essere solo di natura eco-
l’insofferenza di noi medici per i pa- vecchiamento della popolazione. Sa- sosteneva. Bisogna fornire lo stesso ve una presa di posizione politica che nomica. Precisando che tuttavia non
letti economici che si insediano nella ponaro annota che contro questo finanziamento pro capite a tutte le sappia di svolta dal momento che la basteranno i migliori apporti tecnici
gestione della sanità. Il dramma pan- metodo le Regioni del Sud in quasi Regioni e controllare come si spen- situazione ha attraversato governi re- se non si definirà preliminarmente
demico odierno sembra rinvigorire vent’anni non hanno potuto niente. de. In questi giorni si discute se la re- gionali di differente colore. cosa ci si aspetta che il servizio sani-
questo stato d’animo e non perché Sulla carta esistono altri parametri gionalizzazione della sanità abbia Condivido con Saponaro la propo- tario dovrà produrre nella società:
non debbano tenersi i conti a posto, (come l’indice di deprivazione eco- ancora senso. Di fatto da quando la sta che i sistemi sanitari regionali più medicina preventiva o riparativa o
ma perché cresce l’evidenza che ci nomico) ma non si è mai riusciti ad Puglia ha accettato il piano di rientro arretrati siano destinatari di un fi- quale combinazione delle due. Que-
sono conti e conti e che nei computi applicarlo: Lombardia Veneto ed (mi chiedo se avrebbe potuto non ac- nanziamento aggiuntivo dedicato al sta scelta non è tecnica ma è eminen-
vanno inserite le ricadute in termini Emilia Romagna sono le Regioni che cettarlo e fare da sé con maggior be- riallineamento a standard nazionali, temente politica, presuppone l’idea
di salute prodotte dalle scelte econo- drenano più risorse. Non sarà un ca- neficio) la politica sanitaria si decide sia in ospedale che sul territorio. E di società che vogliamo far crescere.
miche in sanità. Le puntualizzazioni so che si tratti di quelle che chiedono nelle stanze delle direzioni generali proprio per definire i contenuti di medico ospedaliero pubblico
di Francesco Saponaro su queste pa- l’autonomia differenziata. E questo dei ministeri. Il governo regionale ha questo riallineamento sarebbe dav- © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020
PRIMO PIANO 3
BA

LA FASE 2 «Non si può consentire, in una filiera, di far iniziare una


Regione a discapito di altre. Rischiamo la concorrenza
sleale. Consiglio emarginato? Lo decide solo la legge»

Emiliano prepara la ripartenza


di Francesco Strippoli
«Prima turismo, poi l’industria
Tutto con ordine e gradualità»
BARI Presidente Emiliano anche lei, come De
Luca, si prepara a chiudere i confini?
«Quella era un’iperbole e al presidente De
Luca il diritto all’iperbole è concesso: i campa-
ni approvano. A me i pugliesi non lo permette-
rebbero».
Allora lasciamo le iperboli e parliamo della
ripresa. Come fare?
«Occorrono due cose: forte coordinamento
tra le Regioni e misure condivise a livello na-
zionale. Se è vero che i numeri dei contagi al
Sud sono bassi, è vero anche che il contagio sta
circolando ancora e i casi positivi al Nord re-
stano alti».
Come si deve preparare la Puglia?
«A livello nazionale mi aspetto che il comi-
tato tecnico-scientifico dia indicazioni e che il
governo approvi un decreto legge che “copra”
le scelte delle Regioni, almeno le macro-deci-
sioni. In Puglia abbiamo una direzione epide-
miologica severissima, con a capo il professor
Lopalco, che ci fornirà gli indirizzi per proce-
dere. Dobbiamo rispettare le regole comporta-
mentali che gli esperti ci indicheranno. Siamo
al lavoro per definire delle linee guida».
Ci sarà uno scaglionamento delle aperture?
«Le scelte devono essere omogenee e gra-
duali. Omogenee, perché devono valere sul
territorio nazionale. Non si può consentire, in A sinistra il presidente della Regione,
una filiera, di far partire una Regione a disca- Michele Emiliano, mentre parla in video
pito di un’altra, rischieremmo la concorrenza conferenza. Sopra l’epidemiologo Pier
sleale tra territori. Graduale, perché gli adem- Luigi Lopalco, consulente della Regione
pimenti sono numerosi: dal confronto preven-
tivo con i sindacati fino ai controlli degli enti «Ottima cosa che va declinata secondo le re-
preposti (come Inps e Inail). Senza gradualità, gole che ci sono consentite: certo non possia-
rischieremmo di rimanere intrappolati nelle mo essere noi a modificare il codice degli ap-
maglie dei molti adempimenti». palti. Per quello che riguarda la Regione, sia-
Quali aziende far ripartire per prime? mo già a zero burocrazia. Aggiungo che solo
«In Puglia direi che potremmo cominciare negli ultimi sei giorni abbiamo emesso oltre
dal turismo. Distribuito su tutto il territorio e duemila mandati di pagamento (a Comuni,
segmentato secondo diversi modelli, dovrà province, imprese, cittadini) per 140 milioni».
prepararsi ad ospitare meno persone di quelle In tante Regioni si lamenta l’emarginazione
che potrebbe. L’auspicio è che tutte le aziende dei Consigli con le decisioni nelle mani del
riescano a raggiungere il proprio break even (il presidente. Avverte il tema?
pareggio con i costi, ndr)». «Il tema è nella legge che indica il presiden-
Poi a chi toccherà? te come soggetto attuatore esclusivo di tutte le
«Alla filiera agroalimentare che per la gran procedure di urgenza previste dallo stato di
parte, in verità, non si è mai fermata. E subito emergenza. Sarei stato felicissimo di condivi-
dopo arriveranno le produzioni industriali dere con il Consiglio le responsabilità, politi-
strategiche e il grande sistema dei trasporti. che e patrimoniali, di tutte le scelte che ho do-
Quanto tempo? Non ci vorranno mesi, ma cer- vuto assumere in questi giorni. Le norme sul


to alcune settimane, proprio per via di quelle distanziamento sociale, ad ogni modo, non mi
procedure (discussione con le parti sociali e Torniamo ai 450 milioni. Il centrodestra e il hanno impedito di incontrare in videoconfe-
controlli da eseguire) che non si possono rea- pd Mazzarano chiedono che una parte si tra- renza tutti i capigruppo: riunione molto utile
lizzare in pochi giorni». sformi in aiuti a «fondo perduto». per condividere, dal punto di vista politico, ciò
La Regione ha predisposto un pacchetto di «Per dare un aiuto devi possedere un’entra- che avevamo deciso e stavamo per attuare in
450 milioni per garantire i prestiti delle im- ta. Se sbagliamo l’intervento oggi potremmo sede di emergenza».
prese. Come intende procedere? non avere risorse a sufficienza domani. E an- Quando andare al voto?
«Mi auguro che il governo ci dia una mano, che per questo confidiamo che il governo ren- «Non ci sto pensando, ma il voto è necessa-
anzi due. Innanzi tutto chiediamo che venga I soldi del Sud da più facile l’uso del Fondo di sviluppo e coe- rio prima o poi. Credo che rinviare troppo la
“rimodulato” il Fondo di sviluppo e coesione Stiamo cercando sione». data possa rischiare di farci cadere in una cate-
(Fsc, fondi statali, ndr). Cioè lo strumento da di impedire che vengano Dalla maggioranza, Amati e altri, chiedono na di rinvii elettorali incostituzionali».
cui arrivano 250 milioni dei 450 che lei ha in- dirottati all’emergenza zero burocrazia. © RIPRODUZIONE RISERVATA

dicato. Stiamo cercando di ottenere delle rego- del Nord i fondi europei
le più semplici che ci consentano di impiegare
e quelli per lo sviluppo
quel denaro senza le contorte lungaggini che
oggi rallentano la spesa. C’è un nostro emen- destinati al Sud. Finora L’editoriale non far tenere la manifestazione del Papa a Bari. E la
fortuna che ci ha assistiti nel non trasformarci nella
damento in questa direzione».
La seconda questione?
il ministro Provenzano
ci ha rassicurati
Il pauroso trailer Codogno di Puglia non può essere un alibi, a meno che
davvero non si creda ai miracoli di San Nicola.
«Stiamo cercando di impedire che portino Oggi i mercati, domani bar, ristoranti e spiagge pià
via i soldi al Sud. Ossia che vengano dirottate di Alessio Viola qualche negozio. Esiste un piano comunale per le ria-
all’emergenza del Settentrione le risorse desti- La manovra perture? Ne esiste uno regionale in cui inserirsi? Sono
nate al Mezzogiorno: i fondi strutturali euro- Useremo 450 milioni SEGUE DALLA PRIMA stati pianificati strumenti e tempi di controllo e gestio-
pei inseriti nel Por e quelli del Fsc. Finora il mi- per garantire i prestiti ne dei flussi di persone? Soprattutto, è ben chiaro a tut-
nistro del Sud, Provenzano, ci ha rassicurati». delle imprese. Sostegni Non va a catturare i vecchietti smarriti che cercano ti che fase due non vuol dire che il virus sia sparito o
Proprio di recente lei ha detto che questo a fondo perduto? un figlio, manda gli assistenti sociali. Non fa i cazziato- sconfitto? Il virus è vivo e lotta contro di noi. Come ci
non è il momento di regolare i conti con il ni all’immigrato sulla spiaggia, ma fa tenere la spiaggia spiegano ogni giorno gli epidemiologi. I sindaci, il pre-
Nord. Alludeva ai fondi? Per dare un aiuto devi chiusa e vigilata da chi deve farlo. Quando la comuni- sidente della Regione Puglia, occorre che si tolgano
«In generale io penso che questa epidemia possedere un’entrata: cazione prende il sopravvento sulla politica, accade. E dalle strade e restino ben saldi nelle cabine di regia,
abbia spazzato via una serie di luoghi comuni se sbagliamo oggi non ad epidemia già avviata in Cina, si porta la signora di anzi di comando. In due mesi, dice il professor Pierlui-
sul Sud e sul Nord. Vorrei ora che tutti ci po- avremo risorse domani Bari Vecchia a Times Square ad esibire le orecchiette gi Lopalco, potremmo vanificare tutti gli sforzi fatti fi-
nessimo in una prospettiva costruttiva, di invece di dedicarsi ad una ricognizione seria dello sta- no ad ora. Programmare e prevenire è meno glamour
grande unità nazionale. Anche perché il Sud, to delle cose, visto che il sindaco è anche responsabile da un punto di vista mediatico, ma salva le vite delle
sino a questo momento, ha dato prova di orga- sanitario della sua città. Che esempio sarebbe stato per persone.
nizzazione e professionalità». il Paese se avesse ascoltato le voci che chiedevano di © RIPRODUZIONE RISERVATA

Michele Pennetti Reg. Trib. Bari n. 1482 del 14/9/2000 Stampa: Sedit Servizi Editoriali srl Pubblicità: Pubblicità locale: Mediterranea S.p.A. Proprietà del Marchio:
vice caporedattore (Bari) Responsabile del trattamento dei dati Via delle Orchidee, 1 - 70026 Rcs MediaGroup S.p.A. Piazza Aldo Moro, 37 - 70122 Bari
Puglia e Matera Z. I. Modugno - Bari - Tel. 080.585.74.39 Dir. Pubblicità Tel. 080.548.51.11 - i
RCS Edizioni Locali s.r.l. (D.Lgs. 196/2003): Enzo d’Errico RCS MediaGroup S.p.A.
Enzo d’Errico Giuseppe Ferrauto Sped. in A.P. - 45% - Art.2 comma 20/B Via Campania, 59/C - 00187 Roma nfo@mediterraneaspa.eu
direttore responsabile © Copyright RCS Edizioni Locali s.r.l. - Tel. 06.6882.8692 - 06.6882.8662 www.mediterraneaspa.eu Distribuito con il
presidente Legge 662/96 - Filiale di Napoli
Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte Legale: Tel. 02.2584.6665
Paolo Grassi Alessandro Bompieri di questo quotidiano può essere riprodot- Diffusione: www.rcspubblicita.it
redattore capo centrale amministratore delegato m-dis Distribuzione Media Spa Direttore responsabile: Luciano Fontana
ta con mezzi grafici, meccanici, elettronici
Vincenzo Esposito Sede legale: o digitali. Ogni violazione sarà perseguita Via Cazzaniga, 19 - 20132 Milano Prezzo € 0.70 (non vendibile separatamente dal
vice caporedattore vicario Via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano a norma di legge. Tel. 02.25821 Corriere della Sera)
4 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA

Primo piano L’emergenza sanitaria


Oggi sciopero nei supermercati

In tre mesi saltate ❞


per cento rispetto allo stesso
periodo del 2019. Tutti negati-
vi i tassi di crescita dell’im-
Alfredo prenditoria pugliese, con

oltre 1.600 attività,


Prete Foggia che registra il risultato
peggiore con – 0,57%, seguita
Mancano da Lecce ( -0,41%), Bari
sostegni (-0,40%), Brindisi (- 0,37%) e
a fondo Taranto (-0,36%). Saldo nega-

25 aprile e 1 maggio perduto tivo anche per le imprese arti-


e le misure giane. Nel primo trimestre del
2020 le iscrizioni sono state
governative 1.115 ma le cancellazioni han-
rischiano

con i negozi chiusi


I dati no raggiunto 1.860. Il saldo
di far negativo è stato di 745 impre-
● Gli effetti del indebitare se. Al 31 marzo scorso, dun-
Covid-19 sono
le aziende que, le aziende artigiane sono
stati devastanti 66.617 con un calo dell’1,11 per
sul commercio cento rispetto a marzo 2019.
pugliese. Alfredo Prete, presidente
Secondo il di Salvatore Avitabile squetta. Una decisione impor- Imprenditore Unioncamere Puglia e leader
focus su tante che riguarda anche i cen- Nella foto della Camera di Commercio di
natalità- tri commerciali. a destra Lecce, spiega: «Mancano so-
mortalità delle BARI Oggi in Puglia le attività Sono consentite solamente Alfredo Prete, stegni a fondo perduto e strin-
attività commerciali resteranno chiu- le vendite per ordinazione con attuale gere la “mano” tesa dal Gover-
economiche, se per uno sciopero indetto strumenti digitali o telefonici, presidente di no, pur animato da buone in-
nel primo dai sindacati ma, in vista dei con consegna al domicilio del Unioncamere possano prendere d’assalto i so in evidenza la crisi del tenzioni, rischia inevitabil-
trimestre del due prossimi due ponti di pri- cliente nel rispetto delle nor- Puglia centri commerciali per appro- comparto dovuto soprattutto mente di peggiorare la
2020 c’è stato mavera, la Regione ha deciso me igienico-sanitarie sia per il Guida anche vigionarsi in vista dei ponti al Covid-19. Difatti, secondo i situazione, di inasprire alcune
un saldo di giocare d’anticipo e il gover- confezionamento che per la la Camera del 25 aprile e del Primo mag- dati diffusi da Infocamere- criticità, traducendosi, di fat-
negativo di natore Emiliano con una ordi- consegna. Sono autorizzati a di commercio gio, anche perché - come per Unioncamere, in Puglia nei to, in ulteriore indebitamento
1.619 imprese. nanza ha disposto per sabato restare aperti gli edicolanti, i di Lecce il periodo pasquale - saranno primi tre mesi dell’anno si so- per imprese che, già prima
Nei primi tre 25 aprile, domenica 26 aprile e tabaccai, farmacie e parafar- e il sindacato molto rigorosi i controlli sulle no iscritte alle Camere di della pandemia, non potevano
mesi dell’anno venerdì Primo maggio la chiu- macie. La Regione ha disposto balneari strade per evitare gite al mare. commercio 6.397 attività ma vantare una situazione parti-
le iscrizioni sura di tutte le attività com- lo stop perché, in vista della La Regione ha erogato 140 le cancellazioni, nello stesso colarmente florida e solida».
sono state merciali al dettaglio di vendita «fase 2» (prevista dal 4 mag- milioni di euro in sei giorni periodo, sono state 8.016. Il Conclude: «Una pericolosa
6.397 ma le di generi alimentari e di prima gio), c’era il rischio di rivedere per sostenere l’economia ma saldo negativo, dunque, è sta- spirale, che non proietta verso
cessazioni necessità dovranno restare grandi assembramenti nei nel frattempo, nel primo tri- to di 1.619 attività. Al 31 marzo la ripresa e non riesce ad in-
hanno chiuse. L’ordinanza è abba- pressi delle attività commer- mestre dell’anno i dati sulla scorso, dunque, le attività stillare nei nostri imprenditori
superato stanza chiara: tutti chiusi co- ciali. Da domani, però, non è natalità e mortalità delle atti- economiche in Puglia sono fiducia ed incoraggiamento».
ottomila me già avvenuto a Pasqua e pa- escluso che i cittadini pugliesi vità economiche hanno mes- 379.610 con un calo dello 0,42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

QUI BARI Calca davanti all’ex Caserma Rossani


per un pasto e normale passeggio lungo corso
Mazzini. I cittadini al sindaco: «È allucinante»


di Francesco Petruzzelli e guardare le vetrine!» scrive
invece Annarita. Insomma, in
più zone della città pare che la
BARI Il normale passeggio sul- tanto attesa Fase 2 sia iniziata
la pista ciclabile. Siamo in cor- con largo anticipo. Sulla quale
so Mazzini. Intervallato dalla l’avvertimento del sindaco De-
sosta in gruppo a più incroci. caro, raggiunto telefonica-
Per scambiare due chiacchie- mente, è perentorio: «Fino al
re o godersi il primo sole. Le 3 maggio dobbiamo rispettare
auto in doppia fila in via Dan- le restrizioni per non vanifica-
te, l’aria da svago e da shop- re tutti sacrifici fatti fino ad
ping in via Putignani, in via oggi! Il sabato, o per la spesa o Antonio
Crispi, per le strade di Japigia. con la scusa della spesa, c’è Decaro
E le file di attesa davanti alla sempre molta gente in giro. Se
ex Caserma Rossani. Tutti in- poi si diffonde una sensazio- Fino al
sieme davanti al piccolo in- ne generale di allentamento 3 maggio
gresso di via Giulio Petroni perché tutti parliamo ormai bisogna
per lo spaccio alimentare soli- solo della fase 2 per le riaper- osservare
dale, allestito ogni venerdì e ture (il dibattito in corso in le regole
sabato mattina. queste ore con le Regioni del

Folla in strada e doppie file


Ordinarie fotografie di un Nord Italia che scalpitano per
sabato mattina di metà aprile riaprire, ndr) rischiamo che Tutti
che a Bari non ha assoluta- arrivi un segnale sbagliato ai parlano
mente le sembianze di un pe- cittadini che penseranno ad
riodo di quarantena. Alle usci- una emergenza sanitaria su- ormai
soltanto

Decaro: «Basta violazioni»


te scaglionate e dettate da perata. Invece, purtroppo,
esclusive ragioni di necessità non è così». della fase 2
e di urgenza, tanti baresi pre- E oggi molte attività com- Ma è
feriscono evidentemente (e merciali, anche solo per metà sbagliato
purtroppo) la normale quoti- giornata, resteranno aperte,
dianità. E capita quindi di ve- in assenza di una specifica or-
dere più auto in giro, di senti- dinanza di chiusura, come
re i bambini correre e vociare posti di blocco di polizia di mante data la gravità della si- ingressi nel conteggio dei I momenti quella emanata dal sindaco
lungo via Argiro o di notare le Stato e di polizia locale, tra i tuazione. Il mercato di corso clienti. Lo vogliono capire che Nelle foto nello scorso fine settimana
code davanti ai supermercati banchi di frutta, verdura e pe- Mazzini pieno di auto e di bisogna stare a casa? Ma i vigi- la folla che ieri per il ponte pasquale. Si guar-
e alla macellerie. sce si sono rivisti i soliti as- gente che non rispettava la di- li invece di fare i posti di bloc- mattina da perciò con interesse alle
Con clienti e avventori che sembramenti tra i corridoi del stanza e nessuna persona agli co in rotonde vuote e desolate ha invaso corso inevitabili code da spesa del
fanno poco o nulla per rispet- mercato ex Manifattura Ta- degli angoli più remoti della Mazzini e altre prossimo venerdì, la vigilia
tare le minime distanze di si- bacchi in via Nicolai. città, non possono andare a strade, auto del doppio festivo 25 e 26
curezza. Le cartoline che arri- Più di una ragione, quindi, Nei quartieri fare un controllo?» è lo sfogo in doppia fila e aprile, nel quale tutti i negozi
vano ad esempio dal quartiere per far infuriare i cittadini più Auto l’una addosso di Michele, alquanto arrabbia- cittadini in bici (tranne farmacie, parafarma-
Libertà sono emblematiche. scrupolosi, pronti a denuncia- to. Dello stesso tenore le se- cie, tabaccai ed edicole) reste-
Si sta per strada come nelle re il tutto sulla pagina Face- all’altra in via Dante gnalazioni dal quartiere San ranno chiusi come disposto
classiche mattinate primave- book del sindaco Antonio De- e non rispettato Paolo e dal Murattiano. da apposita ordinanza della
rile. Per la cronaca, dopo i caro. «Ho visto una cosa al il distanziamento «Ho visto gente passeggiare Regione Puglia.
controlli di 24 ore prima tra quanto allucinante e allar- tranquillamente in via Argiro © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020
PRIMO PIANO 5
BA

L’ORDINANZA I sindaci polemici per l’ordinanza regionale che


consente lo spostamento in campagna e che permette
di occuparsi degli orti o di accudire gli animali

Via libera agli agricoltori per hobby


«C’è il rischio esodo nei weekend»

BARI Sabato 25, domenica 26 libreria. E ora anche in cam-
e poi venerdì 1 maggio in Pu- pagna».
glia saranno chiuse tutte le A gettare acqua sul fuoco è
attività commerciali, ma il ri- però Gianluca Nardone, di-
schio è che le strade siano lo rettore del Dipartimento
stesso piene di gente. In par- Agricoltura della Regione,
ticolare quelle che portano che conferma la necessità di
alle località di villeggiatura. un provvedimento richiesto
Mentre con l’ ordinanza 591 da tutti: «I limiti ci sono e so-
firmata ieri, simile a quella no quelli imposti dalla nor-
prevista per Pasqua e Pa- mativa – spiega - Bisogna at-
Annese squetta, è stata disposta la testare chiaramente nell’au-
È difficile chiusura di supermercati e tocertificazione che si va a la-
centri commerciali, con vorare in campagna. Se poi
controllare un’altra ordinanza di venerdì uno dichiara il falso è perse-
e verificare scorso il governatore Michele guibile. Diventa difficile pre-
Ora c’è Emiliano ha dato il via libera vedere altre limitazioni. Non
anche chi allo «svolgimento in forma credo che possa esserci un ri-
deve andare amatoriale di attività agricole schio “liberi tutti”. Il distan-
e di conduzione di alleva- ziamento sociale resta un ob-
in campagna menti di animali». In altre bligo che le forze dell’ordine
parole, come invocato da più sono tenute a far rispettare. Il


parti (compresi il Movimen- punto fondamentale è che
to 5 Stelle e Forza Italia) è sta- l’ordinanza muove da alcuni
to «ammesso lo spostamen- principi che si ritengono giu-
to all’interno del proprio co- I punti principali sti come la cura dei terreni.
mune o verso altro comune» Non siamo andati contro le
per permettere di occuparsi indicazioni del Governo, le
di piccoli orti e giardini o di Un’unica volta abbiamo solo chiarite e inter-
accudire animali. «Esclusiva- al giorno pretate. Certo – conclude - i
mente nel rispetto di quanto sindaci possono intervenire

1
previsto dal Decreto della Chi possiede un orto in maniera più restrittiva se
Presidenza del Consiglio dei o un appezzamento lo ritengono utile».
Nardone Ministri del 10 aprile 2020 e vo fatto addirittura una co- e i cittadini rischiano di esse- Chi possiede fuori di terreno Una chiave di lettura che
I limiti di tutte le norme di sicurezza municazione un po’ prima re vittime di incomprensio- città un terreno può andare trova d’accordo, come si di-
relative al contenimento del dell’ordinanza regionale - di- ni. A questo punto, pur es- coltivato potrà ad occuparsi di piante ceva, anche le opposizioni:
esistono contagio da COVID-19 e alle ce - in cui interpretando il sendo fermamente convinto andarci munito di e animali «Lo ritengo un provvedimen-
e sono seguenti condizioni: per non Decreto del Presidente del della necessità di rispettare autocertificazione però per non più to giusto – dice Domenico
quelli più di una volta al giorno e li- Consiglio del 22 marzo soste- le regole per evitare il conta- e con alcune di una volta al giorno Damascelli, consigliere re-
imposti mitatamente agli interventi nevo che era possibile per i gio, inizio a pensare che sia limitazioni gionale di Forza Italia ma an-
dalla strettamente necessari alla cosiddetti hobbisti svolgere giunto il momento di cam- Solo interventi che imprenditore agricolo –
normativa manutenzione dei fondi, alla la loro attività rispettando biare strategia: ci dicano con necessari La disposizione mi sembra
tutela delle produzioni vege- determinate condizioni. Per chiarezza quali sono le nor- chiara e non credo che si pre-

2
tali e degli animali allevati. esempio ci si poteva recare in me da rispettare, per esem- Sono permessi solo sterà ad abusi. Si può andare
Tutto, ovviamente, deve es- campagna una persona alla pio il divieto di assembra- gli interventi in campagna solo per la cura
sere inserito nell’autodichia- volta e tutti i giorni tranne i mento, la distanza, l’uso di strettamente necessari del fondo. Non è ipotizzabile
razione che attesti il posses- prefestivi, festivi e postfestivi mascherine, ma permettano alla manutenzione porre limiti di orari o di gior-
so della superficie agricola proprio per evitare problemi. a tutti di uscire. Negli ultimi dei fondi, alla tutela ni come pure qualche sinda-
produttiva effettivamente Ora che c’è una ordinanza re- giorni – conclude Annese - delle produzioni co sta facendo. Per loro defi-
adibita ai predetti fini». Un gionale non nascondo che nella mia città ho notato vegetali e degli animali nizione gli hobbisti svolgono
provvedimento importante, ho chiesto al comandante molta più gente per le strade, allevati un’altra attività e vanno in
anche per consentire la lotta della polizia locale di fare ma diventa difficile control- campagna proprio nel fine
alla Xylella, ma che potrebbe delle verifiche. La difficoltà lare e verificare perché tutti Autocertificazione settimana o quando sono li-
prestarsi a qualche abuso. in queste situazioni è che ci dicono che devono andare a per il possesso beri». Il Movimento 5 Stelle
A lanciare l’allarme sono sono diverse interpretazioni fare la spesa, in farmacia o in addirittura rimprovera ad

3
soprattutto alcuni sindaci. Occorre una Emiliano di essersi mosso
Preoccupati per potenziali autodichiarazione tardi: «Finalmente la Regio-


esodi. Il primo cittadino di Damascelli (FI) che attesti il possesso ne si sveglia – scrivono in un
una località turistica come Quello della Regione ritengo sia un della superficie agricola comunicato del gruppo re-
Monopoli, Angelo Annese, produttiva gionale – Però nessuno deve
pur convinto dell’importanza provvedimento giusto. La disposizione effettivamente pensare di poter fare il fur-
di aprire agli «hobbisti», te- mi sembra chiara e francamente non adibita fini citati in bo».
me che possa essere sfruttato credo che possa prestarsi ad abusi precedenza Mauro Denigris
da qualche furbetto. «Io ave- © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’intervento

Ecco le tre proposte utili per un lido davvero sicuro


di Francesco Alba cune considerazioni. La prima: se l’ac- re. tutto aumentare la distanza tra gli om- so alle stesse, attraverso camminatoi
cesso ai supermercati prevede 1,5 metri Valutando questi aspetti, vorrei met- brelloni, garantendo uno spazio di uti- congrui al rispetto delle distanze ri-

L e immagini che da giorni stanno


impazzando su social, Tg e pro-
grammi in tutta Italia, vedono una
serie di pannelli in plexiglass che sud-
divideranno gli ombrelloni. Questa
di distanza senza alcun dispositivo di
separazione non comprendo come si
debba pensare di dividere gli ombrello-
ni che per le ordinanze regionali, han-
no una distanza minima di 3,5 metri.
tere l’accento sul buon senso e sulla re-
sponsabilità che ognuno dovrà avere
una volta passata questa prima fase di
pandemia. Penso che le nostre struttu-
re debbano iniziare a prendere in con-
lizzo di 15 metri quadri per ombrellone
per un massimo di 3 persone. La suddi-
visione, se deve esserci, potrebbe esser
garantita attraverso delle corde o da di-
visori meno invasivi e meno opprimen-
spettando file e gestione del cliente con
distanze prestabilite nei servizi.
Ogni struttura ha delle caratteristi-
che e possibilità differenti ed ognuna
dovrà far fronte a degli accessi più limi-
ipotesi è un rendering fatto da La seconda: ci si può sicuramente ren- siderazione delle azioni congrue alla ti di un plexiglass, che permettano alla tati. Ma vi assicuro che non ci spaventa,
un’azienda modenese per far smuovere dere conto di come la chiusura all’inter- gestione degli spazi ed alla gestione al clientela, di poter essere al «sicuro» si vuole adottare ogni possibile solu-
il proprio business e presentata ad al- no di una cella possa essere inumana e mondo balneare, più idonee rispetto a nello spazio a loro dedicato. Poi la sani- zione atta a garantire il miglior servizio
cune associazioni di categorie balneari. che sia impensabile restare all’interno quella sopracitata. Non sapendo anco- ficazione per accesso di tutte le aree de- possibile, per garantire alla nostra
Non è una proposta fatta da nessuna di essa, considerando l’effetto serra che ra come verrà gestita la modalità di ac- dicate alla sosta (ombrelloni, sdraio, clientela la massima tranquillità e sicu-
associazione o da nessuna impresa bal- si verrebbe a creare. La terza: l’acquisto cesso alle nostre strutture e che non mi lettini, tavoli da bar, ristorante) e steri- rezza. La volontà è sicuramente quella
neare. dei pannelli aumenterebbe ancor di permetto di analizzare (misurazione di lizzazione costante dei servizi igienici. di avere ancora la stagione balneare,
Da operatore del settore ci tengo a più il costo che ogni operatore affronte- febbre, test sierologici, tamponi, certi- Infine accessi sicuri per gli utenti (om- qualsiasi essa sia.
specificare l’assoluta inutilità dei sud- rebbe, gravando sul prezzo finale, cosa ficato di immunità), voglio lanciare tre brelloni, tavoli da bar e ristorante) in Titolare di un lido di Monopoli
detti dispositivi facendo emergere al- che nessuna impresa balneare vuole fa- proposte concrete di gestione. Innanzi- maniera tale da poter garantire l’acces- © RIPRODUZIONE RISERVATA
6 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA
Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020
CRONACA BA
7

Una tranche da 54 milioni Le altre notizie

Altri soldi per la Pop di Bari Xylella, a giugno


il monitoraggio
Le risorse dal Fondo interbancario. Riparte la trattativa sul personale nelle aree colpite
Emiliano: «Io contro la trasformazione in spa, la Regione nel capitale» A giugno l’Arif, d’intesa con
l’Ue, darà il via libera al
monitoraggio degli alberi
colpiti dalla xylella nelle
di Vito Fatiguso ne Puglia, come istituzione e sempre ritenuto - ha prose- zone cuscinetto e di
La vicenda come territorio economico, è guito il governatore - che una contenimento. Una buona
quello di salvaguardare la trasformazione in spa di una notizia anche per evitare
● La Banca BARI Una nuova tranche di ri- Banca Popolare di Bari e gli banca popolare che aveva un nuove sanzioni come
Popolare di sorse finanziarie e la riparten- azionisti, perché se gli azioni- valore nominale di azioni pro- paventato dall’avvocato
Bari è stata za del confronto sindacale per sti non si salvano, rischiamo babilmente diverso da quello Pietro Quinto (foto) per
commissariata arrivare, entro giugno prossi- di avere migliaia di aziende di mercato avrebbe aggravato conto delle associazioni di
il 13 dicembre mo, alla presentazione del che falliscono». Nel corso del- questa situazione e avrebbe categoria. E mentre l’Arif
scorso dalla piano industriale. Documen- l’incontro si è affrontato pro- azzerato il valore delle azioni. continua l’opera di
Banca d’Italia. to che sarà sottoposto al va- prio il tema della trasforma- E lo diciamo ancora». Come si eradicazion
glio dell’assemblea dei soci fi- zione dell’istituto di credito risolve il problema? «Una bat- e delle
● La gestione è nalizzata alla trasformazione da cooperativa in società per taglia del genere - ha conclu- piante
stata affidata in società per azioni. L’emer- azioni. Quell’idea che era sta- so Emiliano - regge solo se infette,
ad Enrico Ajello genza Covid-19 ha rallentato i ta sposata e tradotta in norma dietro il piano di risanamento Coldiretti
e Antonio passi per rilanciare l’istituto dal governo Renzi con il de- c’è la ridefinizione del suo ha
Blandini che di credito barese commissa- creto che imponeva il passag- ruolo, cioè deve tornare ad es- annunciato
hanno il riato da Bankitalia il 13 dicem- Enrico Ajello e Antonio Blandini gio per evitare situazioni di sere una banca del territorio. che in
compito di bre scorso e affidato alla ge- “banca familiare” perché dif- Dobbiamo fare un piano di Puglia i danni provocati dal
definire un stione di Enrico Ajello e Anto- ficilmente controllabili (nelle capitalizzazione, se è possibi- batterio killer degli ulivi
piano
industriale e
nio Blandini. L’occupazione cooperative vige il voto capita- le anche con il temporaneo La protesta sarebbe di 1,6 miliardi di
Ieri, è stata conclusa una L’istituto di credito rio). I presenti hanno chiesto ingresso della Regione nel ca- Gli azionisti euro.
sottoporlo variazione all’accordo quadro prima di occuparsi degli azio- pitale». Un passo che non po- della Popolare
all’approvazion sottoscritto in data 31 dicem- conta 3 mila dipendenti nisti perché non sono inten- trebbe essere fatto se non tra- di Bari Anziano picchiato
e dei 70 mila bre 2019 con il Fondo Inter- Da gestire ci sarebbero zionati ad approvare la tra- mite Puglia Sviluppo e, co-
soci. bancario di Tutela dei Deposi- 900 esuberi sformazione senza la tutela munque, per cifre irrisorie.
manifestano
in piazza
Medico resta
ti (Fitd) e il Medio Credito dei loro risparmi. «Abbiamo © RIPRODUZIONE RISERVATA Prefettura ai domiciliari
● Ieri, è stata Centrale (Mcc) che prevede
conclusa una l’erogazione a favore della Il Tribunale del Riesame di
variazione banca di 54,3 milioni a titolo Lecce ha respinto la
all’accordo di versamento in conto futuro richiesta di annullamento
quadro aumento capitale. Tale liqui- degli arresti domiciliari
sottoscritto dità si aggiunge al versamen- avanzata dal legale
con il Fondo to iniziale di 310 milioni già difensore di Vincenzo
Interbancario erogato dal Fidt nelle more Refolo, il medico di base di
di Tutela dei della realizzazione dei pre- Calimera arrestato il 4
Depositi (Fitd) e supposti necessari per l’attua- aprile scorso per aver
il Medio Credito zione del progetto di rilancio. picchiato un suo paziente
Centrale (Mcc) Così già da lunedì i commis- 85enne. Il Tribunale ha
che prevede sari straordinari saranno im- motivato la sua decisione
l’erogazione di pegnati nella delicata fase di per il rischio di reiterazione
54,3 milioni. confronto sindacale. La banca del reato e la gravità del
conta 3 mila dipendenti e in gesto. Nel corso
● Si tratta di un passato si era ipotizzato un dell’udienza, il pm
versamento in esubero complessivo di 900 Massimiliano Carducci
conto futuro unità da gestire con diverse aveva dato parere
aumento soluzioni. Si tratta, comun- sfavorevole alla revoca del
capitale. La que, di un passaggio fonda- provvedimento.
prima tranche mentale per la composizione
era stata del piano industriale che do- Emissioni Mittal,
vrà anche affrontare il nodo
riconosciuta a
fine 2019 con delle perdite e della posizione costituzione
un importo degli azionisti e obbligazioni- del Comune al Tar
complessivo di sti (tra luglio 2020 e dicembre
310 milioni. 2021 scadranno titoli del valo- Il Comune di Taranto si è
re nominale di 330 milioni). costituito nei giudizi
Sul futuro dei soci (se ne con- proposti dinanzi al Tar di
tano circa 70 mila) si gioca Lecce da ArcelorMittal
una partita delicata. Sul tema Italia e Ilva in as contro
ieri è intervenuto il governato- l’ordinanza del
re della Puglia, Michele Emi- sindaco Rinaldo Melucci
liano, intervenendo a una vi- del 27 febbraio scorso che
deo assemblea organizzata imponeva alle due società,
dall’associazione di azionisti e nelle rispettive competenze,
risparmiatori della Popolare di individuare e risolvere
di Vicenza «Noi che credeva- entro 30 giorni le criticità
mo». «In questo momento - delle emissioni.
ha detto Emiliano (che è stato © RIPRODUZIONE RISERVATA
sindaco di pari per due man-
dati) - l’interesse della Regio-

Aqp, l’affare Newco finisce alla Corte dei Conti Newco, va avanti. «Certo, ab-
biamo avviato una ricerca di
mercato - afferma Simeone
Di Cagno Abbrescia, presi-
L’interrogazione di Fratelli d’Italia: «Vizi di illegittimità». Ma parte la gara per l’advisor dente di Aqp - per individua-
re partner in grado di aiutarci
nell’attività di risanamento
BARI La Newco di Acquedotto era prevista per domani, ma di verificare l’intera procedu- delle reti idriche. È un’attività
Pugliese, società mista ideata è stata prorogata). Per i con- ra), all’Agcm-Autorità Garan- I contatti necessaria visto per rispetta-
dal Consiglio d’amministra- siglieri regionali d’opposi- te della Concorrenza e del Sono tre re i nuovi standard dettati da
zione per gestire con i privati zione nell’operazione «ci so- Mercato (per sapere se non Arera. Assolutamente non c’è
un pacchetto di 637 milioni no vizi di legittimità e pesan- ritenga che la newco prevista le società una privatizzazione, ma è un
sulla riduzione delle perdite ti irregolarità che consiglie- oltre il termine della conces- che hanno veicolo per raggiungere il ri-
idriche, continua a scatenare rebbero al presidente sione del 2023 possa essere chiesto sultato in tempi brevi».
polemiche. E questa volta ri- Emiliano di non procedere considerato un ostacolo alla notizie La prossima settimana
tornano in campo i consiglie- oltre, ma di portare la propo- procedura di affidamento dopo Aqp farà un altro passo deci-
ri regionali di Fratelli d’Italia sta dell’Aqp in Consiglio re- della nuova concessione) e sivo per chiudere l’operazio-
(Erio Congedo, Giannicola gionale appena possibile per alla Procura della Corte dei l’avviso ne. Già tre grandi gruppi pri-
De Leonardis, Luigi Manca, poterla discutere collegial- Conti della Puglia (per accer- diffuso vati si sono fatti avanti per
Renato Perrini, Francesco mente». tare l’eventuale danno eraria- lo scorso chiedere informazioni sul
Ventola e Ignazio Zullo) che Proprio per questi gravi e le). mese nuovo business e il consiglio
hanno inviato un’interroga- inquietanti profili di illegitti- Sull’argomento il manage- d’amministrazione è pronto
zione al governatore Michele mità e irregolarità l’interro- Reti colabrodo no state preventivamente in- ment di Acquedotto, con il a pubblicare una gara per in-
Emiliano. gazione è stata inviata anche Ogni anno formate dell’intenzione del- via libera dell’azionista unico dividuare un advisor in gra-
L’obiettivo dell’opposizio- a all’Aip-Autorità Idrica Pu- si registrano l’Aqp di dar vita alla newco), (la Regione Puglia guidata da do di selezionare il candidato
ne è sospendere immediata- gliese e all’Arera-Autorità di perdite d’acqua all’Anac-Autorità Nazionale Emiliano) che ha approvato il migliore.
mente la ricerca di mercato Regolazione per Energia Reti fino al 50 Anticorruzione (per sapere piano industriale con l’indi- V. Fat.
avviata da Aqp (la scadenza e Ambiente (per sapere se so- per cento se non si ravvisi la necessità cazione dell’operazione © RIPRODUZIONE RISERVATA
8 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA

SPECIALE a cura di Mediterranea s.p.a SALUTE


In generale, le ragioni per cui si dorme male sono molteplici. Si fa strada l’ipotesi del microbioma

Quell’insonnia tipica di Primavera


Si favoleggia del “dolce dormire” ma nella realtà i disturbi del sonno sono molto diffusi ai cambi di stagione

C FILO DIRETTO
hiedetelo a chi ne C’è correlazione
soffre. Vi confer-
merà che l’inson- con l’ansia: il 70%
nia è un problema delle persone «Riceviamo più di una email da
serio, in grado di compromet- con attacchi di lettori che, dovendo stare a casa in
questo periodo, cercano di tenersi
tere la serenità di vita, la con-
centrazione nel lavoro e nello
panico fatica ad in forma facendo, a volte malde-
studio, l’attenzione ai rapporti addormentarsi stramente, qualche esercizio fisi-
umani più importanti. «Non a co. In particolare c’è chi, dopo aver
caso – dice il professor Giovanni seguito un tutorial trovato in Rete,
D’attoma (nella foto), neuropsi- si è ritrovato nei giorni seguenti
chiatra e psicoterapeuta – una con forti dolori al polpaccio, che
delle torture più crudeli che i lo hanno costretto non soltanto
regimi dittatoriali infliggono ai ad interrompere l’allenamento,
prigionieri, per farli confessare ma anche a mettersi a riposo. E ri-
qualsiasi presunto crimine, è svegliandosi, al mattino dopo, con
studio di ricercatori americani
costringerli a restare svegli per un ematoma, dolore persistente e
– prosegue lo specialista – ha difficoltà perfino a camminare. Che
giorni interi». In generale, c’è rivelato nell’ansia una delle
una sorta di correlazione con si fa – ci chiedono i lettori – in casi
principali cause dell’insonnia, come questi? In questo periodo nes-
l’arrivo della primavera. In que-
infatti (il 70% delle persone suno, ovviamente, desidera andare
sto periodo dell’anno, infatti, la
affette da attacchi di panico al pronto soccorso».
qualità del sonno peggiora, ge-
neralmente, a causa di un calo ha difficoltà ad addormentarsi
fisiologico della serotonina, un e risvegli multipli; quelle con
fenomeno che interessa tutti gli disturbo ossessivo hanno una
esseri viventi. A cui si aggiunge netta riduzione della durata
una parziale riduzione di mela- complessiva del sonno)». Mol-
tonina, indotta da un aumento ti disturbi di interesse interni-
della luminosità in primavera e stico, poi, si accompagnano
ad insonnia, in particolare la
broncopneumopatia cronica,
l’asma, problemi cardiaci, il
Gli studi dalla sua riduzione in autunno.
«Questi stravolgimenti – spiega
che ne soffrono per tutta la vita,
per ragioni correlate all’ansia, lo
della melatonina e con la quale
ho ottenuto buoni risultati». reflusso gastroesofageo e l’ul-
epidemiologici il professor D’attoma – sono ti- stress, i disturbi di personalità e Ora, una domanda la cui rispo- cera gastrica, la fibromialgia, le
rivelano che gli pici dei cambi di stagione e pos- psicosomatici. «E accade non di sta può sembrare scontata. Per- turbe della tiroide, la sindrome
insonni sarebbero sono condizionare tutte quelle rado – riprende il professore – ché il sonno è indispensabile della fatica cronica. C’è anche la
Risponde il dottor Marcello Bel-
il 50% circa della patologie collegate alla riduzio- che si ignorino le vere cause di per la vita umana? La risposta sindrome da cambiamento del lacicca, direttore sanitario del
ne della serotonina, come la de- un’insonnia cronica». più ovvia è perché ci consen-
popolazione pressione, l’emicrania e i disturbi Da un po’ di tempo, tuttavia, si te di “ricaricare le batterie”, di
fuso orario (jet lag). Centro di radiologia ed ecogra-
«Tutto questo – riprende il pro-
italiana del sonno. Uno dei sintomi più fa strada l’ipotesi di un alterato resettare il nostro sistema me-
fessor D’attoma – ci induce a
fia “Aemmegi srl”, a Valenzano.

importanti della depressione – equilibrio microbico intestinale tabolico. Molte indagini epi-
ritenere quanto mai erronea «Prendiamo il caso del lettore con
continua lo specialista – sono in- (microbioma), come possibile demiologiche convergono su
l’abitudine ad assumere un an- il dolore al polpaccio: è verosimile
fatti i disturbi del sonno (inson- causa del disturbo. Un'altra ipo- un dato: gli insonni sarebbero che abbia avuto una distrazione
tesi è quella del danno al Dna il 50% circa della popolazione siolitico o il primo ipnoindut-
nia o ipersonnia) che precedono muscolare. In effetti, non è una
o accompagnano la malattia». mitocondriale, che potrebbe italiana, anche se in questa per- tore consigliato da un amico.
patologia che necessita di recar-
È evidente che la depressione, determinare un disequilibrio a centuale il numero degli anzia- L’ansiolitico – aggiunge – può
si al pronto soccorso, però serve
l’emicrania e la stessa inson- carico dell’asse ipotalamo-ipo- ni supera quello dei giovani. essere una soluzione tempora- comunque una diagnosi, per
nia colpiscano le persone con fisi-surrene. «Nei casi cronici – Sul piano tecnico, possiamo nea, e non sempre efficace, per poter avviare la terapia corretta.
una predisposizione come, ad riprende il professor D’attoma distinguere le “dissonnie” ca- contenere una situazione tran- Il nostro lettore, quindi, dovrà sot-
esempio, un gene che consen- – in particolare quelli aggravati ratterizzate da sonno notturno sitoria di ansia, ma rappresenta toporsi ad esame ecografico del
te il trasporto della serotonina. in particolari momenti dallo disturbato, dalle“parasonnie”di una pericolosa tendenza all’as- polpaccio, che potrà documenta-
Se l’insonnia, tuttavia, colpisce stress, per esempio da lavoro cui l’insonnia non rappresenta il suefazione per chi ne facesse re la lesione e le sue dimensioni.
particolari soggetti in primave- e con sintomi quali improvvise sintomo principale e dai distur- un uso quotidiano. Nelle forme Successivamente, dovrà sottopor-
ra, ci sono molte altre persone palpitazioni cardiache, senso bi associati a patologie mediche si al controllo ortopedico e gli sarà
gravi di insonnia – conclude il
ricorrente di insicurezza e, ap- o psichiatriche. detto quali iniziative terapeutiche
professore – utilizziamo il Tms
punto, insonnia, propongo un «L’aspetto fondamentale del sono necessarie per questo tipo di
trattamento psicoterapico. A problema – spiega il profes- (transcranic magnetic stimu-
patologia. In genere, basta un po’
questo – aggiunge lo speciali- sor D’attoma – è l’esigenza di lation) dopo aver tentato con di riposo e una adeguata fisiote-
sta – associo una tecnica molto considerare l’insonnia come tecniche psicoterapiche come rapia, per riprendersi nel giro di
semplice che si chiama “light la spia di una malattia, per cui la terapia cognitivo-compor- 15-20 giorni».
therapy”, una lampada parti- è opportuno indagare sulle tamentale o con il Training
colare che resincronizza i ritmi cause di questo disturbo. Uno autogeno».

NUOVE STRATEGIE NELLA CURA DEL NOSTRO


CERVELLO CON TECNICHE RECENTISSIME
DIR. DAL PROF. G. D’ATTOMA,
SPEC. NEUROPSICHIATRA, PSICOTERAPEUTA
· Radiologia Generale · Ecografia · Ecografia
Digitale · Ostetrica · Internistica
· Translucenza 1 Ansia, attacchi di panico, grande ansia generalizzata
· Radiologia Odontoiatrica · Muscolo-scheletrica
· Morfologica
Digitale · Pediatrica 2 Depressione farmaco resistente.
· Radiologia Interventistica · Flussimetrica
· Interventistica
· Cone BeamTC · 4D 3 Disturbo ossessivo-compulsivo, disturbo bipolare, schizofrenia
· Ginecologica · EcoColorDoppler
· Dentalscan
· TC art. temporo-mandibolare
· Sovrepubica · Centrale e Periferico 4 Dipendenze (in particolare da cocaina, eroina ed altre droghe),
· Trans-vaginale · Arterioso e venoso
· TC massiccio facciale da tabacco, da alcool, gioco compulsivo.
· Densitometria · Cardiologia
· Senologia Ossea DEXA
· visita clinica · Visita cardiologica 5 Demenze, tinnitus o “ronzio auricolare”, diverse forme di cefalea
· ecografia · ECG
· mammografia · Holter Cardiaco
con tomosintesi e Pressorio
CENTRO CEFALEA E NEUROPSICHIATRIA
BARI-TARANTO-OSTUNI | Tel 336820244-3404154903
Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020 9
BA

Cultura
Fotografia Annunciati i nomi dei vincitori della scatto Straight Voice che mostra un
World Press Photo 63esima edizione del World Press giovane, illuminato dalla luce di alcuni

& Tempo libero


Photo, uno dei concorsi di cellulari, mentre recita una poesia nel
annunciati i vincitori fotogiornalismo più prestigiosi al mezzo di un blackout avvenuto
A ottobre la mostra mondo. La consueta mostra con i durante una manifestazione a
lavori in concorso e premiati sarà Khartum, in Sudan, il 19 giugno 2019
al Margherita ospitata anche a Bari a ottobre nel (in foto). Il World Press Photo Story of
Teatro Margherita. Il World Press the Year 2020, invece, è stato
Photo of the Year 2020 è andato al assegnato al francese Romain
giapponese Yasuyoshi Chiba con lo Laurendeau © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il racconto

di Vladimiro Bottone

L
a ventina di persone Riflessi d’estate rubata a un sogno, a un’esi-
stenza troppo sgargiante per
appartenere a questo mondo.
Eppure l’ho vissuto concreta-

oltre la nuda vita


che si allungano con mente l’attimo in cui ci stava-
regolarità, come una mo ricongiungendo, nell’iso-
teoria di formiche in- la dove mi aveva preceduto.
torno al mucchietto di bricio- Quello sferragliare rugginoso
le. Ho finito anch’io per acco- della catena, il portellone del
darmi davanti a quella panet- traghetto che lasciava filtrare
teria. Si bada a questo ora- un filo di luce, poi la prospet-
mai, il superfluo è stato tiva dell’attracco.
cassato. Si bada a questo: il Lei spiccava tra la piccola


pane, la farina, il latte, il lievi- gionarsi fuori dalla sua zona. folla in attesa sul molo. Die-
to, le uova. I consumi sono ri- La piccola volpe rossa stanata tro le lenti da sole gli occhi
dotti all’essenzialità, all’auto- per fame dalla sua porzione che le sorridevano: mi aveva
sufficienza domestica delle di foresta. A pochi metri da Indossava isolato nella fila di passeggeri
economie di guerra. me! Eppure non me stavo ac- un abito da Napoli pronti a sbarcare.
Quando tutto ruota intor- corgendo, lo addebito alla fi- Indossava un abito dai motivi
no alla sopravvivenza, al la. dai motivi floreali che la slanciava, le
mantenimento della nuda vi- Aveva ragione Mihail, floreali che modellava i fianchi e la tra-
ta a cui ognuno si aggrappa l’amico di mio padre rifugia- la slanciava, mutava nel culmine visivo di
con le unghie e coi denti. Ep- to politico dall’Urss: la coda le model- un porticciolo tropicale. Con-
pure è esistita una vita prece- rende anonimi, sotto il suo lava fusione caraibica, piccoli taxi
dente, non possiamo averla cielo plumbeo. Così mi ripe- scoperti, pesce che guizzava
rimossa così a fondo. Perciò teva Mihail, l’amico esule di i fianchi e la nelle nasse, casse di frutta dai
mi chiedo: come ho fatto a mio padre. Il volto affilato di tramutava colori accesi e la sua gola
non riconoscerla subito? Lei. Mihail quando io ero un ra- nel culmine inondata di sole, i suoi lun-
Non ci vedevamo da un anno, gazzo e lui aveva ritegno a visivo di un ghi capelli riflessati dal sole.
dopo il taglio radicale dei no- scolarsi un fiasco di Chianti porticciolo Eravamo a mezz’ora di tra-
stri rapporti, del nostro cor- da solo, a tavola coi miei. E al- ghetto dalla terraferma, ma
done ombelicale. Succede di lora mi coinvolgeva nei suoi tropicale mi sembrava di mettere pie-
non rincontrarsi mai più, brindisi. Confusione de sulla banchina di un altro
quando si vive in una città so- «Forza Volodia, beviamo caraibica, mondo. Un altro mondo che
pra il milione di abitanti. Non alla salute di mamma e pa- piccoli taxi si stava rivelando, mentre lei
per questo avevo dimenticato pà!». E faceva cozzare il suo scoperti, sfilava via gli occhiali e soc-
un solo dettaglio delle sue bicchiere con il mio. Schizzi chiudeva la bocca, per pro-
fattezze, del suo corpo, anche rossi, inebrianti schizzi di vi- pesce che nunciare qualcosa come in
il colore vocale, certi suoi no... Io ero Volodia, alla rus- guizzava sogno. Il soprannome che
sguardi, tutto... Eppure stava sa, e non capivo. Ho potuto nelle nasse, originava da Mihail e avevo
passando inosservata, sta- farlo stamattina: in coda ci si casse di confidato a lei sola: «Volo-
mattina. disciplina da soli, come vo- frutta dai dia».
Potrei accampare la scu- gliono le Istanze superiori. In Anche oggi è stata lei a ri-
sante della mascherina, d’ac- fila si sta silenziosi perché colori accesi velarsi. Ha preso l’iniziativa
cordo. Ognuno di noi ne in- non abbiamo più voglia di e la sua gola di uscire dalla fila – al diavolo
dossava una. Siamo molto li- aprire bocca. Al massimo si inondata la precedenza! - per risalire
gi, ognuno ha voluto privarsi parlotta sottovoce. Un sotto- di sole, fino a me. Sono stato lì lì per
della propria fisionomia, dei tono che, stamattina, era sof- i suoi lunghi balbettare un penoso discor-
suoi tratti salienti. Si fa di tut- focato dalle mascherine, dal setto di scusa. Pronto ad ag-
to, in emergenza, per tenersi nostro destino di imbavaglia- capelli giungere: «che peccato non
stretti la nuda vita. Certo: in ti. Ecco la mia discolpa so- Panorama perché non l’avevo notata. minaccia di sfuggire a tanti riflessati potersi abbracciare». Lei ha
teoria saremmo comunque stanziale per non averla rico- di Procida Perché la fila è un ordine, ca- per un periodo imprecisato. dal sole abbassato la mascherina, co-
riconoscibili. Per la corpora- nosciuta, lei. I suoi capelli pisci? Schematico, elementa- E, allora, ognuno preferisce stringendomi a gettare la
tura, ad esempio. O per la po- non potevano più splendere, re, indiscutibile (e lei gli ordi- richiudersi in se stesso: scial- maschera. Mi è parso di
stura tipica che fa corpo con sotto il quadrante di cielo gri- ni li ha sempre contestati). Ci bo, muto, incolore come l’an- oscillare, come sulla passe-
ognuno di noi. La voce, altro gio sopra la coda. E poi la ma- si intruppa uno dietro l’altro, goscia inespressa. rella del traghetto. «Volo-
tratto distintivo. Anche il scherina la privava della voce. in base all’arrivo sul posto. Del resto Mihail me l’aveva dia», ha sussurrato (lei e
timbro vocale, l’accento ci Quella sua voce indocile, Intervallati da quei 200 centi- descritta, al tempo: la fila de- Mihail, i soli a chiamarmi co-
rendono individui, chiaro. E i chiassosa, argentea, o tubata metri che abbiamo assimilati posita un velo monocromo sì). Ci siamo stretti a noi, alla
capelli, specie i suoi capelli come una colomba. Questo come una distanza innata al su chi vi si sottomette; ne reciproca nostalgia di quel-
dai riflessi dorato-rossicci... senza contare che la dinami- nostro vivere sociale. La fila rende l’abbigliamento ancora l’isola, al calore del nostri
Ma non dimentichiamo il da- ca della fila le toglieva, sicu- rappresenta un obbligo; ecco più dimesso. Per forza non corpi non più solo tiepidi. Ho
to fondamentale: eravamo in ramente, voglia di scherzare, cosa intristiva lei e la rendeva potevo riconoscerla, in quella baciato le sue tempie, i suoi
fila. Ecco la mia giustificazio- di ridere, di socializzare con irriconoscibile. Perciò l’avevo figura femminile infagottata zigomi accaldati. Niente ma-
ne per non averla ravvisata quel suo modo esuberante di confusa con il resto degli ac- in giaccone e pantalonacci. scherina, niente precauzioni.
immediatamente. Certo sem- fare amicizia nei luoghi pub- quirenti, con il loro civismo Per me lei si identificherà fin- Non può contare la sopravvi-
bra una combinazione incre- blici e diventare, d’incanto, il bovino, curvo sotto il giogo ché campo nel rumoreggiare, venza e basta. Non può ba-
dibile: lei, proprio lei spinta focus dell’attenzione. La coda dei bisogni primari. Il pane e nella luce isolana di Procida, starci, da sola, la nuda vita.
dalla necessità di approvvi- non fa per lei, la snatura: ecco il lavoro, per esempio, che l’altra estate. Sembra la scena © RIPRODUZIONE RISERVATA

● IL TEMPO DEL SUD di Claudio De Vincenti

Svolta nordista in Confindustria? No, esempio di coesione nazionale


SEGUE DALLA PRIMA ni, donne, tecnologia e sostenibili- luppo delle economie asiatiche e Bonomi faceva riferimento all’As- stica, l’interscambio di capacità in-
tà» di cui parla il suo programma. dal raddoppio del canale di Suez; semblea di Assolombarda il 3 otto- novative e imprenditoriali. E passa
È quanto, del resto, Bonomi ave- Sono le imprese, i lavoratori, i gio- per le necessità di crescita del con- bre scorso e che, nelle sue parole, per un’azione di scouting da parte
va indicato nel programma pre- vani, le associazioni, i centri di ri- tinente africano con gli sbocchi «unisce tutti in un grande patri- delle imprese riguardo alle oppor-
sentato nei mesi scorsi, laddove cerca, le istituzioni culturali, che connessi di mercato e di investi- monio condiviso... dall’Alto Adige tunità di investimento e di svilup-
parlava di ascolto e interlocuzione con impegno ostinato e lavoro mento. alla Sicilia». po che nel Mezzogiorno possono
con i sindacati, con il mondo della quotidiano costruiscono, in condi- In questo quadro, l’Unione Euro- Parole chiare che fanno giustizia aprirsi.
ricerca, della scuola, dell’universi- zioni più difficili che nel resto pea si trova e ancor più si troverà di di qualche interpretazione forzata Sono temi, questi, su cui Confin-
tà, con il terzo settore, in sintesi d’Italia, un futuro migliore per le fronte a nuove sfide strategiche: circa una pretesa «riconquista» dustria ha già cominciato a lavora-
con tutti i cosiddetti corpi inter- loro comunità e per il Paese tutto. quella di saper interagire alla pari settentrionale dell’Associazione re sotto la Presidenza di Vincenzo
medi che «possono avere più buon Un insieme di forze su cui l’Italia con la Cina lungo la Via della Seta e degli industriali. Boccia: il passaggio di testimone
senso e migliore volontà politica deve fare leva se vuole cogliere una quella di essere presente in Africa Un impegno corale che — senza da un imprenditore del Sud a un
per dare risposte concrete alle sfi- occasione storica che le sta davanti con grandi investimenti per lo svi- naturalmente sottovalutare l’im- imprenditore del Nord ha il valore
de che ci aspettano». e che può essere di importanza de- luppo. E il Mezzogiorno sarà chia- portanza decisiva delle politiche di una staffetta tra esponenti di
Se si muoverà in questa direzio- cisiva per la stessa ricostruzione mato a essere piattaforma logistica pubbliche di sviluppo infrastruttu- quel patrimonio condiviso, fatto di
ne, il Presidente designato incon- post-coronavirus. Parlo della nuo- e produttiva per questa proiezione rale e attrazione degli investimenti sensibilità diverse ma interdipen-
trerà presto anche le energie vive va centralità del Mediterraneo nel- dell’Europa verso Sud. — passa in modo essenziale, vo- denti, che costituisce la radice for-
che percorrono il Mezzogiorno e la riconfigurazione in corso delle Per cogliere questa occasione glio sottolinearlo, per l’interazione te della nostra coesione nazionale.
che riconoscerà facilmente come relazioni economiche internazio- storica ci sarà bisogno di un impe- tra aziende del Nord e del Sud lun- Al neo Presidente i più sinceri au-
parte integrante di quella «Filiera nali: per i flussi di merci e di inve- gno corale del Paese intero, rinno- go le filiere produttive e commer- guri di buon lavoro.
Futuro, incentrata su lavoro, giova- stimento che derivano dallo svi- vando quella «idea dell’Italia» cui ciali, gli assi e gli snodi della logi- © RIPRODUZIONE RISERVATA
10
BA TEMPO LIBERO Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno

Masterclass Era il 28 aprile di due anni fa. Bernardo


Bertolucci, ospite del Bif&st, presentò a Bari la
canale ufficiale YouTube della Fondazione
Apulia Film Commission
sia attraverso nuovi progetti sia utilizzando il
materiale prodotto negli ultimi anni».
BertoluccieSokurov versione restaurata di Ultimo tango a Parigi. E (https://www.youtube.com/apuliafilmcommi Il secondo appuntamento con i grandi del
apronosuYouTube fu anche il protagonista di una bella
chiacchierata al Petruzzelli, in una delle
ssion). L’iniziativa, che partirà proprio il 21, si
chiama «Le parole del cinema». Verranno
cinema sarà il 24. Protagonista il regista russo
Aleksandr Sokurov (autore fra gli altri di Faust,
«Leparoledelcinema» masterclass più seguite e affascinanti della proposte le masterclass e gli incontri con il Arca Russa e Francofonia), ospite del Festival
rassegna cinematografica. La lezione di pubblico realizzati nei festival prodotti da del Cinema Europeo di Lecce nel 2019.
cinema del tre volte premio Oscar, scomparso Apulia Film Commission. «La Fondazione - è Il programma degli altri appuntamenti sarà
qualche mese dopo, sarà a disposizione del scritto in una nota - sta creando in questo comunicato settimanalmente.
pubblico a partire da martedì prossimo sul momento difficile spazi alternativi di fruizione, © RIPRODUZIONE RISERVATA

Negozi di cd e (vinili) addio? ● Il discografo

Ma in crisi è tutta la musica di Fabrizio Versienti

«Non è giusto che aprano solo le librerie». Gli artisti pugliesi rinviano le uscite «Atomic Bass», le note
che leniscono il dolore

Q
uando c’è un’emer- no al supporto fisico, soprat-
genza, la musica di- tutto al vinile. Senza dimenti-
venta la panacea. Si care la funzione insostituibile
dice faccia bene al- di consulenza dei rivenditori
l’umore, soprattutto in perio- di dischi».
do di quarantena. Pare riesca C’è bisogno di interventi,
anche a mandare messaggi di anche su scala territoriale. E
speranza dai balconi, risve- qualcosa si sta muovendo in
gliando un senso di comunità. casa Puglia Sounds, il pro- Giuseppe
E serve a raccogliere fondi, co- gramma della Regione Puglia Bassi e il suo
m’è successo stanotte su scala per lo sviluppo del sistema album
planetaria con il live aid in fa- musicale regionale. «Anche «Atomic Bass»
vore dell’Oms organizzato da attraverso il bando Puglia
Lady Gaga. Ma poi riaprono le
librerie, e i rivenditori di dischi
sono costretti a rimanere chiu-
si, hanno lamentato gli eser-
centi del settore, anche della
Sounds Record - spiega il coor-
dinatore artistico Cesare Vero-
nico - stiamo studiando im-
portanti misure di sostegno al
comparto funzionali all’emer-
U na terra bellissima devastata da uno
tsunami scatenato da un terremoto
che ha a sua volta causato un grave
incidente nucleare (con esplosioni e fughe
radioattive) nella centrale di Fukushima.
Puglia. «Capisco che ormai i genza in corso. Punteremo di La regione del Tohoku, in Giappone, nel
negozi di dischi contano come più sul digitale e su internet, marzo del 2011 ha vissuto questa apocalisse
il due di briscola, ma non sono avvieremo una serie di iniziati- con un conto altissimo di vittime e dispersi
meno importanti delle libre- Angelo Rogoli, segretario dell’Associazione digitalizzazione e da un regi- ve a medio e lungo termine in (circa 30 mila) e un esito finale
rie», aveva postato subito do- il cantante dei delle etichette indipendenti di me fiscale che consente agli favore di musicisti e operatori immaginabile: città e villaggi ridotti a
po la notizia del decreto a favo- salentini Jazz, nonché tra i titolari, a Lec- store e alle edicole di vendere e garantiremo la formazione, insediamenti fantasma, abbandonati dai
re dei librari, Vito Causarano, Boomdabash, ce, del negozio di dischi Youm. dischi con l’iva al 4%, mentre declinando sui social le nostre superstiti fuggiti in fretta e furia lasciando
titolare di Centro Musica, sto- meglio noto «La scelta del governo è in- per noi è al 22%. Ed è grave non scuole». sul posto la maggior parte delle loro cose.
rico negozio di Bari. Una pro- come Biggie comprensibile: il nostro - dice farci riaprire proprio in un Francesco Mazzotta Giuseppe Bassi, jazzista barese che ha una
testa comprensibile, visto che Bash, è ance un - è un settore già minato dalla momento in cui c’era un ritor- © RIPRODUZIONE RISERVATA lunga frequentazione con l’Oriente e
le catene, tipo Feltrinelli, han- produttore soprattutto con il Giappone (oltre a una
no il reparto dischi. E che i di- discografico. moglie taiwanese, contrabbassista come
schi si trovano anche nelle edi- «Numeri alla lui), quando si è ritrovato da quelle parti
cole. mano - spiega per una tournée ha voluto andare a
Ma la mancata riapertura - nelle prime Fukushima, vedere i luoghi, parlare con le
per chi di mestiere vende vinili tre settimane persone, raccogliere storie. Il suo
e cd rappresenta solo la punta di lockdown il strumento è stato un fedele compagno di
di un iceberg. Perché in questo mercato viaggio, e ora - assorbita quella carica di
momento è l’intera filiera ad discografico ha morte e distruzione, ma anche di speranza
essere in crisi, in un’epoca in perso il 35%. nella vita - ne restituisce le emozioni in un
cui la musica viene consumata Questa disco sorprendente per la forza e la grazia
massicciamente attraverso le settimana c’è che lo pervadono. S’intitola Atomic Bass, è
piattaforme digitali. Ed è in stata una uscito contemporaneamente, nei giorni
crisi proprio adesso che tutti timida ripresa. precedenti allo tsunami-Coronavirus, sia
dicono di ascoltarla. Sì, ma Un altro dato è in Italia per l’etichetta Vertere che in
quale musica? «Roba vecchia», che il pubblico Giappone per la Motonokai: all’opera un
assicura Angelo Rogoli, il can- non ascolta quartetto internazionale in cui suonano la
tante dei salentini Boomda- musica nuova» pianista Sumire Kuribayashi, che oltre alla
bash, meglio noto come Biggie tastiera utilizza la voce per cantare
Bash, che è anche produttore bellissime melodie senza parole, il
discografico. «Numeri alla sassofonista italo-argentino Javier Girotto e
mano - spiega - nelle prime tre il batterista Giovanni Scasciamacchia, oltre
settimane di lockdown il mer- a vari ospiti. L’idea è che, dopo tanto
cato ha perso il 35%. Una timi- dolore, la musica e la bellezza possano
da ripresa c’è stata questa setti- essere una terapia per l’anima; una cura
mana. E, comunque, i dati di- più che mai opportuna anche per noi, in
cono che la gente non scarica questo tempo assurdo che stiamo vivendo.
musica nuova, che pure in tan- © RIPRODUZIONE RISERVATA
ti stanno producendo, nono-
stante il momento negativo».
Gli stessi Boomdabash, che Rassegna web
con Alessandra Amoroso han-
no spopolato la scorsa estate
sulle note di Mambo salenti-
no, hanno già pronto un singo-
A «Sette meno dieci»
lo per giugno. Un pezzo stile
dancehall anni Novanta, dun-
l’apprendimento online
que tutto da ballare. Ma dove?
«Certamente non sulle spiag-
ge, ma - assicura Biggie Bash -
stiamo organizzando uno
spettacolo in rete. Ognuno bal-
lerà da casa propria».
C omincia domani la
terza settimana di
programmazione
della rassegna web «Sette
meno dieci», ideata e
Altri, invece, hanno rinun- condotta da Gabriella
ciato a pubblicare in questo Morelli e Pierpaolo Lala.
periodo. Il 30 aprile, in occa- Prenderà il via con un
sione dell’Unesco Jazz Day, sa- Francesca incontro sulle nuove
rebbe dovuto uscire Wild Gee- Cavallo forme di apprendimento
se, disco postumo del com- scrittrice on line. L’appuntamento
pianto pianista monopolitano partirà con la scrittrice
Gianni Lenoci in trio col batte- Francesca Cavallo, a cui
rista di Pat Metheny, Bob Mo- seguiranno gli interventi
ses, e il contrabbassista Pa- di Iliana Morelli (Boboto)
squale Gadaleta. L’etichetta sa- e Carmelo Presicce,
lentina Dodicilune ha preferi- ricercatore nel Lifelong
to rinviare a data da destinarsi. Kindergarten Group del
«Non è il momento giusto», MIT Media Lab di Boston.
dice il patron Gabriele Rampi- © RIPRODUZIONE RISERVATA

no, recentemente nominato


Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020
TEMPO LIBERO 11
BA

Musica Qual è il compito delle piccole etichette, se


non puntare su progetti inediti e riscoperte?
quattro composizioni per chitarra solista,
due delle quali in prima esecuzione
spartito, Rugolo propone la versione
originaria, mentre del Choros n. 1 presenta
Il chitarrista tarantino Lo sa bene Digressione Music, la casa mondiale. Gli inediti sono le versioni del una versione arricchita in diversi dettagli
Antonio Rugolo discografica fondata a Molfetta dal
mecenate, don Gino Samarelli, che continua
1928 della Suite populaire brésilienne e del
Chôros n° 1-Typique, pezzi di riferimento del
rispetto a quella più comunemente eseguita.
Per il talentuoso chitarrista tarantino il
omaggia Villa-Lobos a sfornare preziosità. L’ultimo nato in casa progetto, che è stato completato con tributo a Villa-Lobos arriva dopo gli omaggi
Digressione è un cd monografico che l’incisione dei Dodici Studi e dei Cinque ai pugliesi Mauro Giuliani e Guido Santorsola
Antonio Rugolo, chitarrista tarantino (classe Preludi. Della Suite populaire brésilienne, che con due cd che gli avevano fruttato
1972), ha dedicato al compositore brasiliano Villa-Lobos fu costretto a riscrivere perché altrettante Chitarre d’Oro.
Heitor Villa-Lobos con l’esecuzione di l’editore Max Eschig aveva smarrito lo © RIPRODUZIONE RISERVATA

Per niente Essere abbandonati? Non è mai un lutto, siamo noi per prime a doverci amare e a
riconoscerci valore. Perdere un marito

Candida bensì l’opportunità di rifarsi una vita


assente può essere anche un’opportunità.
Anzi, lo è di sicuro: le apre un universo di
possibilità, tutte più allegre dell’alternativa.
Può essere che suo marito sia stato
di Candida Morvillo
spregevole, ma continuare a ripeterselo ogni
giorno serve solo a farla stare male e a darsi
Cara Candida, mio marito mi ha lasciato ragione da sola, ma non a renderla più
l’anno scorso. Da allora è stato tutto terribile. I serena. La rabbia fa male anzitutto a chi la
nostri due figli, 8 e 10 anni, non l’hanno presa prova. Quarantena a parte (ma la
bene e non sono felici di vederlo. Lui, come al quarantena finirà), lei ha tutte le condizioni
solito, dice di essere molto impegnato, per cui per ricominciare una vita bella e piena.
praticamente tutte le incombenze della cura Intanto, non ha problemi economici: può
dei figli ricadono su di me. Se io ho bisogno di permettersi di non lavorare, può permettersi
tempo, lui non può mai prenderli e dice che una babysitter. Di questi tempi, non è
posso comunque permettermi una babysitter, scontato. Presto, torneremo a riappropriarci
dato che lui mi dà abbastanza soldi e dato che delle nostre libertà. E queste settimane di
gli ho messo i figli contro. Cosa, questa, non cattività non saranno state tempo perso se
vera. Vivo preda della rabbia e dell’angoscia, avremo capito che il tempo che ci è dato non
perché la mia vita è completamente cambiata va sprecato. Nel frattempo, se andare dallo
e mi sento prigioniera. Mi ha lasciata anche se psicologo le faceva bene, dovrebbe farsi
io non volevo e ho i nervi scossi. Sono anche aiutare ancora. Molti psicologi continuano a
rimasta senza amici, perché dopo dieci anni fare sedute via Skype o con videochiamate.
insieme, avevamo solo amici comuni e lui me Edvard Munch L’isolamento forzato che tutti stiamo
li ha messi tutti contro. Questo devo pensare, «Vampire» 1895 vivendo aggrava, comprensibilmente, il suo
visto che nessuno si fa sentire. Per un po’, ho malessere, ma può essere un tempo utile a
parlato con uno psicologo e mi ha fatto bene, io. Amo farlo arrabbiare. Dopo, sono scossa, passioni, obiettivi e che possiamo ancora riflettere e ritrovarsi. Inoltre, lei aveva, ha,


poi mi è passata la voglia, sono stata ma almeno mi sono levata una riprovare quel brivido bello di guardare delle passioni. Può ricominciare a dipingere,
sopraffatta come da un senso di inutilità. Mi soddisfazione. Dei tanti interessi che avevo, avanti con desiderio e curiosità. Respiri, tanto per esempio. Può seguire un corso online di
occupo solo dei figli, non ho più un marito, non mi resta nulla. Dipingevo, per dire. Ero per cominciare. Si sieda, quando fa buio e i pittura. Può provare a vendere le sue opere
vivo soddisfacendo le esigenze di due brava. L’errore è stato annullarmi per mio bambini dormono, e provi a guardare le cose su Ebay. Può trovarsi uno scopo, anche un
bambini che cresco per conto di un uomo che marito, per i figli. Ero sportiva, facevo tutti gli da un altro punto di vista. L’abbandono è La posta obiettivo piccolo, come finire un acquerello
si disinteressa di come sto io emotivamente. sport all’aperto possibili e immaginabili. come un lutto e va elaborato, però è solo la del cuore grande come mezzo foglio A4. I suoi
Può immaginare come sta andando questa Anche a mio marito piaceva, ce ne andavamo fine di qualcosa e l’inizio di qualcos’altro. Sta Invia le tue bambini hanno bisogno di una mamma
quarantena. Chiusa in casa, coi bambini che sempre in giro, prima che arrivassero i figli, da a lei decidere se è l’inizio di qualcosa di bello lettere a serena. Se reagiscono male al papà, è
vogliono uscire, che giocano a pallone, fidanzati, e dopo come abbiamo potuto. Ora o di un incubo. Deve solo smetterla di postadelcuore probabile che, istintivamente, si stiano
litigano. Hanno visto il padre pochissimo, so che sono tutte cose che lui è tornato a fare, pensare a quello che le è successo come se @corrieredelm schierando col genitore che percepiscono
all’inizio. Poi, io stessa, ho preferito tenerli mentre io non riesco a ripartire. Forse avevo fosse un torto e una disgrazia. Il suo senso di ezzogiorno.it come il più fragile. Più la vedranno forte e
perché mi fa orrore il vuoto. Mi fa orrore il iniziato a stare meglio prima che arrivasse il angoscia è comprensibile. oppure scrivi a serena, più ritroveranno la gioia di stare
pieno, quando ci sono, ma mi fa più orrore il coronavirus. Andavo da uno psicologo, poi ho Come ha scritto Elena Ferrante nell’«Amica Candida anche con il padre. A volte, abbiamo davanti
vuoto quando non ci sono. Non so che ne sarà smesso, ho visto la quarantena come la geniale», «era addestrato fin dall’infanzia a Morvillo sterminate opzioni, ma scegliamo di vivere
di noi, nei prossimi mesi. Se potremo batosta finale. Come posso andare avanti? individuare le regole nel caos. Ma di fronte Corriere del nel passato, nell’impossibile che non si è
muoverci da questa casa, se si tornerà e Pesci ’72 all’abbandono siamo tutti uguali: nemmeno Mezzogiorno realizzato, nella frustrazione di quello che
quando a una normalità, quando i bambini una testa molto ordinata può reggere alla Vico II San poteva essere e non è stato. Banalmente,
torneranno a scuola. A volte, chiamo il mio ex Cara Pesci’72, quando vediamo tutto nero scoperta di non essere amata». Pensiamo Nicola alla guardare avanti è la prima regola per non
marito e urlo, al solo scopo di far stare male dobbiamo ricordarci che, un tempo, che essere state abbandonate ci faccia Dogana 9 - inciampare.
anche lui e fargli provare il dolore che provo sapevamo sorridere. Che avevamo sogni, valere niente, invece dovrebbe ricordarci che 80133 - Napoli © RIPRODUZIONE RISERVATA
12 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA
Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020 13
BA

Sport

Bari, un anno fa l’impresa


«E ne vogliamo un’altra»
grandissime battaglie su
campi difficili. Ricordo l’ac-
coglienza dei tifosi all’arrivo
all’aeroporto. L’atmosfera era
indescrivibile, speriamo di
tornare presto a rivivere quel-
le emozioni e a gioire”. Paro-

LapromozioneaTroinainserieC le simili a quelle espresse da


un altro punto fermo di quel
Bari ma anche di questo, ov-

OralaBpuòarrivaredasorteggio vero Valerio Di Cesare. “Fu un


campionato lunghissimo –
racconta il capitano dei “gal-
letti” – con trasferte infinite,
ma speriamo di cuore di tor-


di Pasquale Caputi la voglia di vincere, di dimo- nare presto in campo perché
strare di essere più forte. Si- abbiamo un obiettivo da rag-
meri andò a segno e il Bari giungere a tutti i costi».
BARI IIl 18 aprile del 2019 il Ba- vinse. E fu festa grande. Dal passato al presente, ve-
ri conquistava aritmetica- “L’anno scorso – racconta nerdì si è riunito il consiglio
mente il campionato di serie sulla pagina Facebook del Ba- direttivo della Lega Pro, che
D, tornando, appena una sta- ri – di questi tempi lasciava- ha discusso sull’evoluzione
gione dopo, nel calcio pro- mo alle spalle la serie D. Vin- del campionato. Ebbene, si è
fessionistico. Difficile parlare cevamo il campionato, un Valerio Di Cesare deciso di portare all’attenzio-
di festa grande, per una piaz- campionato anche sofferto Fu un campionato ne della prossima assemblea
za abituata a ben altri scenari, perché non era facile giocare lunghissimo (il 4 maggio) la proposta di
ma di certo ci fu grande sod- su campi improponibili. Ma con trasferte infinite, soluzione da sottoporre al
disfazione. Vincere non è tutto sommato ci siamo di- consiglio federale. «Lega
mai facile, mantenere i pro- vertiti, abbiamo gioito insie- ma speriamo di cuore Pro, rispetto alle altre leghe –
nostici solo apparentemente me, e ricordare quella gior- di tornare presto recita la nota – ha una pro-
è un gioco da ragazzi, anche nata, in una situazione come in campo perché pria specificità e il coronavi-
se ti chiami Bari e anche se quella di oggi, fa bene al cuo- abbiamo un obiettivo rus sta causando un impatto
sei stato pensato e costruito re perché adesso stiamo vi- da raggiungere molto grave sui 60 club. Le
come una Ferrari rispetto al vendo momenti molto tristi. squadre, già in difficoltà eco-
livello medio della D. Decisi- Il primo traguardo è alle spal- a tutti i costi nomica e finanziaria prima
vo in quella partita (non solo le, ora abbiamo altri obiettivi della diffusione del virus,
in quella) fu Simone Simeri. e traguardi da raggiungere. non hanno più alcuna entra-
Il centravanti napoletano, un Tutti insieme, forza Bari”.Era ta e rischiano il default». È
lusso per la categoria, realiz- il Bari di Cornacchini, dell’al- per questo che si ritiene ne-
zò il calcio di rigore più diffi- lenatore di provincia che con cessario un confronto per-
cile del torneo. Si giocava in umiltà e concretezza, perse manente nel trovare una so-
Sicilia, contro il Troina, uno pochissimi punti in tutto il luzione per il futuro. La solu-
di quei campi impervi e com- torneo. Quella cavalcata por- zione potrebbe andare in di-
plicati della quarta serie. Una tò alla conferma del tecnico del ritorno in C, ma la sensa- preziosissimo nello scacchie- Capitano rezione della promozione
di quelle realtà che non ti ac- romagnolo. Il tempo avrebbe zione è che sia cominciata re biancorosso.“Un anno fa Il biancorosso delle prime classificate e di
colgono con rose e fiori, ma dimostrato che forse sarebbe tutta un’altra era. Uno degli tagliavamo un grandissimo Valerio una quarta società sulla base
rispetto alle quali devi porti stato opportuno un surplus elementi di continuità tra obiettivo – è il suo parere – Fu Di Cesare di un sorteggio.
con la scimitarra. Non conta di riflessione. Oggi c’è Vivari- quell’epoca e questa è Zacca- una giornata indimenticabi- Pasquale Caputi
la nobiltà in quei casi, bensì ni, Cornacchini resta l’uomo ria Hamlili, centrocampista le, giunta dopo aver vinto © RIPRODUZIONE RISERVATA
14 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA

Matera L’appello
Il sindaco: sì ai tamponi per i farmacisti
Tamponi per le persone più esposte al come gli operatori sanitari, le forze
contagio per poter procedere alla fase 2 con dell’ordine, i farmacisti ma anche il
serenità a Matera. Lo ha chiesto il sindaco personale addetto alle vendite nei
Raffaello de Ruggieri al direttore generale supermercati, la Polizia Locale, e i volontari
della Asm, Gaetanno Annese sottolineando impegnati sul territorio oltre al personale
anche la necessità di controllare categorie comunale addetto ai servizi essenziali.

MATERA La vicenda è clamoro-


La vicenda sa se si considerano le ordi-
nanze del sindaco Raffaello A fianco,
● La scoperta de Ruggieri, del presidente il Palasassi,
di sette della Regione Vito Bardi e so- la struttura
persone prattutto i numerosi decreti «incriminata»
trovate giovedì del Governo che imponevano A sinistra,
all’interno del la chiusura degli impianti il consigliere
Palasassi di sportivi di tutto il Paese a cau- pentastellato
Lanera, ad sa del Covid 19. Antonio
allenarsi come La scoperta di sette persone Materdomini
se non trovate giovedì all’interno del In basso,
esistesse la Palasassi di Lanera, come rac- volontari
quarantena, contato ieri dal «Corriere del per le strade
Mezzogiorno», continua a far di Matera

Il Palasassi «aperto»
discutere e di-
venta un caso
eclatante in una
città che sta di-
mostrando un

diventa un caso politico


significativo ri-
spetto delle nor-
me e delle limi-
tazioni imposte
dal pericolo di

Interrogazione 5 Stelle
contagio da co-
ronavirus. A se-
gnalare la pre-
senza dei sette
● Interrogazio furbetti alla polizia erano stati
ne del alcuni cittadini che avevano
capogruppo
consiliare
notato la presenza di queste
persone e soprattutto sentito
strazione comunale». «La vi-
cenda è grave» conferma an-
Dopo la polemica sulle sette persone dell’arte rispetto alla custodia
temporanea del Palasassi, sot-
Materdomini
del Movimento
rumori provenienti dalla pale-
stra di basket della struttura
che in una nota nella quale
annuncia poi: «Il Comune, in
che si allenavano dentro la struttura tolinea inoltre: «Evidente-
mente qualcuno non solo ha
Cinque Stelle al
sindaco de
che si trova a pochi passi dal
tribunale. Per tutti i presenti,
ogni caso, riproporrà il bando
di gara per la gestione degli
interviene il capogruppo dei grillini pensato di sentirsi al di sopra
della legge, ma ha ritenuto di
Ruggieri per fra cui sembra ci fossero an- impianti sportivi relativa- poter disporre a proprio pia-
chiedere che dei minorenni, è scattata mente ai lotti che sono andati cimento, come fosse proprie-
chiarezza sulla la multa prevista in questi casi deserti, che al momento è fer- zio. Il capogruppo consiliare tà privata personale, una
vicenda che fa mentre in città si scatenava la mo a causa dell’emergenza del Movimento Cinque Stelle, struttura pubblica per svolge-
discutere.r corsa all’identificazione dei Covid 19». Antonio Materdomini, ha re attività attualmente vieta-
colpevoli. Il Palasassi, infatti, è affida- presentato una interrogazio- te».
L’assessore comunale allo to in custodia temporanea in ne al sindaco de Ruggieri in Il Palasassi è un complesso
Sport Giuseppe Tragni deciso attesa che riprendano le rego- cui scrive, fra l’altro: «Non è che ospita abitualmente an-
a vederci chiaro, spiega e su- lari attività (fermate dal- assolutamente accettabile che che le attività della piscina co-
bito: «Attendiamo una rela- l’emergenza coronavirus) al si violino le norme in questo munale, e della locale squa-
zione dettagliata da parte de- termine di lavori di ristruttu- modo, mettendo a rischio la dra di basket che svolge sul
gli attuali custodi della strut- razione che si sono conclusi salute propria e degli altri, per parquet della struttura non
tura a cui è stato chiesto dal pochi mesi fa e che avrebbero giunta in una struttura di pro- solo le partite ma anche i re-
nostro dirigente di spiegare dovuto consentire di proce- prietà pubblica». Materdomi- golari allenamenti nel corso
cosa sia accaduto e poi deci- dere al bando per la gestione. ni, che alla fine di marzo aveva della stagione agonistica.
deremo quali azioni mettere La scoperta dei sette «sporti- chiesto l’accesso agli atti per Antonella Ciervo
in atto per tutelare l’ammini- vi» non è passata sotto silen- comprendere meglio lo stato © RIPRODUZIONE RISERVATA

Il caso
Trasferiti gli anziani di San Giorgio
Gli ospiti della casa di riposo, risultati positivi, negli ospedali di Matera e Potenza
MATERA È cominciato ieri il tra- non si mai fermata come con- conferma uno dei volontari, La casa aiutare con distribuzione di due colleghi inviati dalla Asm.
sferimento negli ospedali di ferma il commissario Prefetti- Egidio Lacanna: «Prima anco- di riposo alimenti e farmaci i residenti Conferma anche Virgilio Lin-
Matera e Potenza di cinque zio Emilia Capolongo che ha ra che si registrassero i casi A sinistra, più deboli a cui si è aggiunto fante, medico del paese che
dei dodici ospiti positivi della subito attivato tutte le proce- positivi all’interno della resi- Emilia anche il personale della resi- nelle ultime ore le azioni per
residenza per anziani di San dure previste in questi casi, a denza, ci occupavamo già di Capolongo denza». garantire il benessere degli
Giorgio lucano. Le operazioni cominciare dalla distribuzio- In tutto sono 25 gli uomini ospiti e della popolazione
di trasferimento proseguiran- ne di mascherine e disinfet- e le donne che da settimane, non si è mai fermato. Attual-
no anche domani e nei prossi- tanti fra la popolazione. «Il la- senza sosta, aiutano la popo- mente i positivi al Covid, in
mi giorni. voro che stiamo svolgendo – lazione ad affrontare questo paese, sono quattro tutti in
All’interno della struttura si spiega – si basa in particolare momento. «Tutti insieme – quarantena volontaria nelle
trovano in tutto ventuno per- sulla collaborazione con la re- prosegue Emilia Capolongo – proprie abitazioni. Il bolletti-
sone di cui nove sono risultate sponsabile del servizio sanita- riusciamo a venire incontro no regionale della task force
negative alla prova dei tampo- rio, i carabinieri, l’ingegnere alle esigenze che si presenta- riferito a venerdì, intanto, ri-
ni; per tre di loro è già stato comunale responsabile del- no ormai quotidianamente, portava due nuovi casi positi-
disposto il trasferimento nella l’ufficio della protezione civi- garantendo innanzitutto ai vi su un totale di 346 test, uno
casa per anziani di Noepoli. A le e i volontari del Gruppo lu- contagiati e alle loro famiglie sempre a San Giorgio e uno a
San Giorgio lucano, paese di cano di Protezione civile». un importante sostegno». Al- Pisticci, segnando un trend in
circa 1000 abitanti al confine Degli abitanti del piccolo cen- l’interno della casa il lavoro costante riduzione.
fra le province di Matera e Po- tro del materano, circa il 70% è del personale prosegue; a loro An. Cie.
tenza, in queste l’ore l’attività composto da anziani, come si aggiungeranno da oggi altri © RIPRODUZIONE RISERVATA
Corriere del Mezzogiorno Domenica 19 Aprile 2020
MATERA 15
BA

Rocco Scotellaro, festa di compleanno sul web


Lo scrittore e politico lucano sarà ricordato a Tricarico con un’installazione sonora e poi on line
MATERA Un insieme di voci e di testi- nar di Tricarico, in collaborazione con un’istallazione farà risuonare fra le vie scita di Scotellaro, è un’idea nata nel
L’inizio monianze per Rocco Scotellaro. Dal il Comune di Tricarico, la Pro Loco di del centro lucano le letture di poesie e 2018 dalla collaborazione fra Pro Loco
Alle 11.30 ministro per il Sud Giuseppe Proven- Tricarico, la Caritas diocesana e la racconti di Scotellaro, con le voci di di Tricarico, Comune di Tricarico e
zano al paesologo Franco Arminio, Fondazione Matera Basilicata 2019, sa- personaggi noti, legati in qualche mo- Fondazione Matera Basilicata 2019,
sarà dall’attore Rocco Papaleo allo scrittore rà trasmessa via web, per allargare il do alla figura del poeta: il ministro per quando per l’occasione venne orga-
lanciato Paolo Rumiz, dall’attivista Vladimir più possibile la partecipazione in tem- il Sud Giuseppe Provenzano, il paeso- nizzata una giornata intera di attività
lo spot Luxuria all’artista Mariangela Capos- po di quarantena. logo Franco Arminio, l’attore Rocco nel comune del materano, fra cui la
video sela, dal musicista Brunori Sas al com- L’iniziativa, che rappresenta una Papaleo, lo scrittore Paolo Rumiz, l’at- realizzazione di un grande murale con
con i versi positore Yuval Avital fino ai cittadini nuova tappa di avvicinamento alle ce- tivista Vladimir Luxuria, l’artista Ma- il volto del poeta, i laboratori di poesia
di Tricarico, uno speciale ricordo del- lebrazioni del centenario della nascita Lo scrittore, riangela Capossela, il musicista Bru- per bambini, e lo spettacolo teatrale «I
l’alfiere del mondo contadino di Scotellaro, si inserisce sulla scia del intellettuale nori Sas, il compositore Yuval Avital, il fuochi di San Pancrazio» ispirato al
Oggi, nel silenzio di uno dei tanti progetto di Matera 2019 «Capitale per e politico giornalista Oscar Iarussi, il direttore di soggetto cinematografico inserito
paesi italiani lasciati vuoti a causa del- un giorno», attraverso cui ogni comu- lucano Matera 2019, Paolo Verri e la manager nella raccolta di inediti «Giovani soli»
l’epidemia da Coronavirus, un coro di ne lucano è stato chiamato a valorizza- Rocco Rossella Tarantino. Le letture di que- di Scotellaro, scritto con la supervisio-
voci, fra cui quelle di alcuni personag- re il proprio patrimonio nell’anno di Scotellaro sto coro di voci saranno trasmesse in ne di Carlo Levi. Nell’agosto 2019, per
gi della cultura e delle istituzioni, fe- Matera Capitale Europea della Cultu- diretta streaming sui canali social de- Tricarico «Capitale per un giorno» il
steggerà il 97esimo anniversario dalla ra, con l’obiettivo di rilanciare la cen- gli organizzatori e condivise su quelli Comune, in collaborazione con il Tea-
nascita di un illustre cittadino di Tri- tralità della cultura in questo partico- di Matera 2019. tro Rigodon di Rieti, ha invece portato
carico, che nella sua breve ma intensa lare momento storico. Alle 20.30 sarà trasmesso infine sul- in scena «Il Battello Ebbro», rappre-
vita si è battuto per dare voce e speran- Alle 11.30 sarà lanciato via social lo la pagina Facebook del Comune di Tri- sentazione teatrale ispirata ai versi
za a coloro che non ne avevano: il poe- spot video dell’iniziativa, con i versi carico un video realizzato con il con- metafisici di Scotellaro, in una lettura
ta, scrittore, politico lucano Rocco della poesia di Scotellaro «Sempre tributo di cittadini, artisti, docenti e inedita della sua opera, ed inaugurato
Scotellaro. nuova è l’alba», definita da Carlo Levi personalità locali che daranno voce a una mostra- installazione fotografica
Questa speciale festa di complean- «la marsigliese contadina». poesie e riflessioni sulla figura del sin- dedicata al poeta.
no, nata da un’idea dei giovani dell’as- Alle 16.30, dalla Torre Normanna daco-poeta della cittadina lucana. R. M.
sociazione di promozione sociale Pla- che domina la cittadina di Tricarico, Quella di celebrare con una festa la na- © RIPRODUZIONE RISERVATA

L’INTERVISTA PIETRO LAUREANO

di Alessandra Martellotti in guerra»?


«Non sono d’accordo: la
guerra è una cosa completa-

U
n enorme punto e a mente diversa e terribile. Le
capo. L’occasione per nostre generazioni non l’han-
cambiare rotta. Per no provata però nel mondo i
«abbandonare mo- conflitti ci sono. Io li ho visti
delli di distruzione del piane- in Yemen, Siria, Afghanistan,
ta puntando alla riconversio- Iraq: luoghi di cultura stupen-
ne», e creare soprattutto «una di che sono da anni in guerra.
grande alleanza tra tutti i Pae- Questo periodo forse può far-
si». ci capire un poco quanto essa
Questo potrebbe diventare sia atroce. Siamo nelle nostre
l’emergenza in atto per l’ar- case tranquilli, diversamente
chitetto materano e consu- da chi sente ogni notte i mis-
lente Unesco, Pietro Laurea- sili sulle proprie teste».
no: l’opportunità Cosa si può fare in concreto
per ricominciare
nella maniera
giusta, costruen-
do un mondo mi-
«Una catastrofe partendo dai luoghi in cui vi-
viamo?
«Non appena sarà possibile
ricominciare a lavorare, spero

che però ci può insegnare


gliore. si potrà puntare sui settori
Come sta viven- della riconversione e della na-
do questa fase turalizzazione del pianeta:
storica, sul piano questo permetterà il benesse-
professionale e re a lunga distanza. Per farlo
personale?
«All’inizio è
s t a to q u a s i u n
momento di cal-
ma, di riposo e
a cambiare direzione» avremo bisogno di aree sane e
che permettano di garantire
misure di distanziamento
adeguate, e dobbiamo ripren-
dere il turismo. Una regione
sollievo. Ma ora come la nostra ha tutti i requi-
iniziano a mancarmi i miei
viaggi, i posti da vedere, le
persone. Non è facile stare
Qui sopra,
Pietro
no all’umanità di cambiare di-
rezione. O la prossima crisi
sarà anche peggiore. Io credo
«Le classi dirigenti? Inadeguate siti. Se la Basilicata avesse
chiuso immediatamente, for-
se avrebbe potuto continuare
In Italia si parla solo di cose futili
Laureano
rinchiusi, ma siamo privile- In alto, che nulla potrà essere più co- a lavorare anche durante la
giati. C’è chi davvero sta male, panorama me prima. Penso che le classi pandemia perché è una regio-
chi è solo, chi affronta la crisi
negli ospedali in prima per-
sona. C’è poi la rabbia nel
dei Sassi dirigenti mondiali si siano di-
mostrate tutte inadeguate. Si
sono divise tra chi ha messo
Ora bisogna scegliere l’essenziale» ne che ha già nel suo essere il
distanziamento tra i piccoli
paesi».
pensare che gli studiosi ave- al primo posto gli interessi L’arte e la cultura da sem-
vano ampiamente previsto del capitale finanziario pen- pre riflettono la società. Ulti-
questa situazione, la quale di sando che la produttività po- ma non è questo, ma è come logico, le frane, la siccità o al- mamente lo fanno con pro-
certo è legata all’inquinamen- teva procedere tranquilla- spendere il denaro. Bisogne- tri virus? Abbiamo questa dotti e produzioni per la rete.
to, al collasso degli ecosiste- mente; e chi si è dimostrato rebbe investire in un piano scelta. Possiamo avere un Potremo considerare queste
mi, all’invasività della popola- più umano, come le classi po- generale di riconversione mondo diverso». realizzazioni come vere e pro-
zione umana nel pianeta, al litiche mediterranee, che economica, industriale. Met- Non si parla ancora abba- prie opere?
cambiamento climatico. Nes- hanno pensato di difendere la tere a lavorare tutti e non dare stanza di sostenibilità am- «Certamente abbiamo bi-
suno però è in grado di avere popolazione mettendo in su- assistenza, indispensabile bientale? sogno del racconto, della ri-
una visione per capire come bordine gli aspetti economi- questa per chi non ce la fa, ma «Quello che sta succeden- flessione e della visione forni-
utilizzare tale esperienza, per ci. Ma ancora non si stanno ti- attenzione a non creare un do non è una cosa non an- ta dalla cultura e dall’arte che
migliorare il rapporto dell’uo- rando le giuste conseguenze, popolo di assistiti. Incentiva- nunciata, ma è stata assente percepiscono ciò che gli altri
mo con la natura che è l’ele- che dovrebbero essere l’alle- re l’innovazione, la creatività. nel dibattito. Da quanti anni non vedono, e vanno al di là
mento più importante». anza mediterranea, quella Fornire opportunità ai giova- in Italia parliamo di cose futi- della scienza. Questi momen-
Che segno lascerà la pan- con tutti i Paesi: un’alleanza ni. Sia finanziato tutto quanto li? Del problema di trecento ti di difficoltà saranno di cer-
demia dal punto di vista so- mondiale come auspica il Pa- sia accettabile per il pianeta. immigrati che arrivano, e non to oggetto per artisti e scritto-
ciale, storico, psicologico, pa. L’unico che riesce a dire Abbiamo visto tornare gli ani- parliamo invece del mondo ri le cui opere entreranno a
culturale? delle cose di visione e sagge mali per le strade; Venezia che ci sta crollando addos- far parte del nostro bagaglio
«È una crisi epocale: non in questo momento. Tutti con le acque limpide; i delfini so?» di intelligenza. Si pensi a
era mai successa una cosa del pensano solo a come ottenere vicini alle coste. Oppure vo- Dal punto di vista del lin- esempi straordinari come La
genere. Ma è una di quelle ca- soldi. La liquidità in un modo gliamo tornare a rivedere i guaggio cosa pensa di peste di Camus e non solo».
tastrofi che a volte permetto- o nell’altro arriverà. Il proble- tornado, il dissesto idrogeo- espressioni del tipo «siamo © RIPRODUZIONE RISERVATA
16 Domenica 19 Aprile 2020 Corriere del Mezzogiorno
BA