Sei sulla pagina 1di 3

RICERCA DI GEOGRAFIA

IL TRENTINO ALTO ADIGE

Tullio Giulio
Classe Va - Scuola elementare “E. Forcellini”

POSIZIONE GEOGRAFICA

Il Trentino Alto Adige è posto a nord dell’ Italia, confina a nord con
l’Austria, a nord-ovest con la Svizzera, a ovest con la Lombardia, infine a
sud-est con il Veneto.

TERRITORIO

La regione è composta solo da territorio montuoso.

Il clima è alpino, con inverni freddi e nevosi ed estati fresche a nord. La


temperatura è più mite nelle valli e in prossimità del Lago di Garda. In
primavera soffia da nord un vento caldo e asciutto:il fohn.

I monti sono formati a nord dalle Alpi Atesine, distinte in Alpi Venoste,
Breonie e Aurine. I valichi di Resia, del Brennero e di Dobbiaco collegano
Italia e Austria. I passi dello Stelvio e del Tonale mettono in
comunicazione Trentino e Lombardia. A est si innalzano le Dolomiti, fra i
cui rilievi spiccano la Marmolada (3343m) e il Gruppo di Sella (3152m).

Il fiume più lungo della regione è l’Adige, vi sono poi il Brenta, il Sarca e
il Chiese.

I laghi di Carezza, di Caldonazzo, di Molveno e di Tovel sono i più noti fra


i numerosi laghetti di origine glaciale che si trovano nella regione. Al
Trentino appartiene inoltre l’ estremità settentrionale del Lago di Garda.

1
Dalle tre valli principali, la Valle dell’Adige, la Valle del Sarca e la
Valsugana si diramano numerose valli secondarie di origine per lo più
glaciale.

ECONOMIA

Per quanto riguarda l’agricoltura sono diffusi soprattutto gli alberi da


frutta, in particolare le mele. Di rilievo è anche la coltivazione delle pere.
Importanti sono i vigneti,da cui si ricavano vini pregiati. La montagna
fornisce inoltre legname, pascoli,e funghi.
Attività tradizionale della regione è l’ allevamento, specie di bovini. Dall’
allevamento di maiali ha origini lo speck.

L’industria ha conosciuto una crescita recente, resa possibile dall’


abbondanza di energia prodotta nelle centrali idroelettriche. In alcune
zone sono concentrate le industrie siderurgiche, meccaniche, chimiche e le
cartiere. Importanti sono anche le industrie alimentari: caseifici, industrie
conserviere e per la produzione di vino. Il legname è lavorato dall’
industria nei mobilifici e dai numerosi artigiani (sono noti i lavori in legno
intagliato della Val Gardena).

Gran parte della popolazione attiva è occupata nel settore terziario.


Particolarmente importante è il turismo, legato allo sci e alle bellezze
naturali, che la regione ha saputo proteggere e valorizzare. E’ presente
anche un turismo d’ arte che può contare su numerosi castelli, chiese e
monumenti. E’ diffuso anche l’agriturismo. Importante voce del settore
terziario sono i servizi e il pubblico impiego.

Le vie di comunicazione più importanti sono quelle stradale,


autostradale e ferroviaria.

2
POPOLAZIONE

Il Trentino Alto Adige ha circa 940 000 abitanti per una densità di 69
abitanti per km quadrato. La popolazione è concentrata soprattutto a
Trento e a Bolzano. Le zone più spopolate sono quelle montuose.

ORGANIZZAZIONE POLITICO-AMMINISTRATIVA

La regione ha uno Statuto speciale. Il suo capoluogo è Trento e la


provincia più importante è Bolzano.

CULTURA

In alcune zone del Trentino si parlano il ladino e l’austriaco.


Molte delle feste tradizionali di questa regione mantengono un colore
tirolese, data la stretta connessione culturale di questa zona con la sfera
linguistica e culturale austriaca. Tutto ciò rende le celebrazioni del
Trentino molto affascinanti e piuttosto originali rispetto alle altre tradizioni
del nord Italia.