Sei sulla pagina 1di 2

ANALISI E CALCOLO NUMERICO

(C.L. Ing. Energetica - AA 2018-19)

Prof. F. Pitolli
Esercizi
1. Dato il problema differenziale
y 0 = x2 − y 2 ,

x > 1,
y(1) = 3 ,

verificare l’esistenza e unicità della soluzione nell’intervallo I = [1, 3] sapendo che


1.5 ≤ y(x) ≤ 3 per x ∈ I.
Scrivere uno schema numerico del primo ordine adatto ad approssimare y(x) per x ∈ I
specificando le condizioni che garantiscono la convergenza del metodo.
2. Dato il problema differenziale
 0
y = 2 sin(x + y) + y, x > 0,
y(0) = 0 ,

verificare l’esistenza e unicità della soluzione nell’intervallo I = [0, 2].


Scrivere uno schema numerico di ordine maggiore del primo adatto ad approssimare
y(x) per x ∈ I specificando le condizioni che garantiscono la convergenza del metodo.
3. Dato il problema differenziale
 00
y + 3y 0 + 2y = 0, x > 0,
y(0) = 1 , y 0 (0) = 0 ,

scrivere uno schema numerico del primo ordine adatto ad approssimare la soluzione
nell’intervallo [0,4].
4. Scrivere l’algoritmo del metodo di Eulero per approssimare la soluzione del seguente
problema differenziale in t = 0.6 con passo h = 0.1:
 0 

 y1 (t) = 10 y2 (t) − y1 (t)




 0 
 y2 (t) = y1 (t) 1 − y3 (t) − y2 (t)

t > 0.5
0 8
y (t) = y (t) y (t) − y (t)

1 2 3

 3

 3



y1 (0.5) = 1 y2 (0.5) = 1.5 y3 (0.5) = −1

5. Approssimare la soluzione del problema differenziale


 00
 y (x) − ex y(x) y 0 (x) + ex (x2 − 2) = 0 0<x<2

y(0) = 0 y 0 (0) = 1

nel punto x = 0.2 con passo h = 0.1. Sapendo che la soluzione esatta è y(x) = x ex ,
specificare quante cifre decimali esatte hanno le approssimazioni di y(0.2) e y 0 (0.2)
ottenute. Si trascurino gli errori di arrotondamento.
6. Approssimare la soluzione del problema differenziale
 00
y + (y 0 )2 + y/x2 = (4 − 6 x + x2 )/x4 x>1
y(1) = −1 y 0 (1) = 2

nel punto x̃ = 1.1 utilizzando un metodo del secondo ordine con passo di discretiz-
zazione h = 0.1. Sapendo che la soluzione esatta è y(x) = (x − 2)/x, calcolare l’errore
di troncamento dell’approssimazione ottenuta (si trascurino gli errori di arrotonda-
mento).
7. Scrivere uno schema numerico adatto ad approssimare la soluzione del problema dif-
ferenziale  0
 Y (t) = F (t, Y ) t>1

Y (1) = [1, 3]T


dove    
2 5 −1
F (t, Y ) = A Y (t) + B A= B=
−2 −3 1
in 10 nodi equispaziati dell’intevallo [1,2].

8. Approssimare la soluzione del problema differenziale


 
dy y(t)


 = 2 − y(t) − y(t) z(t)
dt 2






dz t>1
 = −z(t) + y(t) z(t)
 dt






y(1) = 3 z(1) = 1.5

nell’intervallo [1,1.1] utilizzando uno schema numerico del primo ordine con passo
di discretizzazione h = 0.1. Sapendo che un’approssimazione accurata alla 6 cifra
decimale è
y(1.1) ≈ 2.694045 z(1.1) ≈ 1.804445
calcolare l’errore globale di troncamento commesso dall’approssimazione calcolata al
punto precedente (si trascurino gli errori di arrotondamento).