Sei sulla pagina 1di 1

PAESE :Italia AUTORE :N.D.

PAGINE :13
SUPERFICIE :8 %

16 febbraio 2020 - Edizione Pesaro e Fano

L'Università:
«Diminuiti
gii incidenti
di caccia»
Presoin esameil periodo
a cavallo tra 2017e 2019
LARICERCA burroni), balneazione (84 mor-
ti e 12feriti escludendo i malo-
ri), gli sport invernali (36 mor-
URBINO«Il 2019 ha visto dimi-
ti e 50 feriti) o l'alpinismo e le
nuire gli incidenti di caccia,
arrampicate (21 vittime), fino
proseguendo una tendenza
agli sport estremi tra i quali il
già in atto dagli anni scorsi»: è
parapendio e base jumping
quanto emerge dall'analisi fat-
(22 morti e 53 feriti nel 2019).
ta dall'Università di Urbino su
scala nazionale. Il confronto
con gli anni precedenti, mo-
stra un trend decrescente per
quanto riguarda il numero dei
decessi, passati da 18nel 2017a
15nel 2019.Analogamente, an-
che il numero di feriti si è ridot-
to passando da 66 nel 2017 a 62
nel 2018, per poi scendere a 60
nel 2019. Sia il numero dei de-
cessi sia quello dei feriti appa-
iono quindi in sostanziale di-
minuzione. Nel confronto con
altre attività sportive e ricreati-
ve all'aperto, la caccia non ri-
sulta in effetti fra le più perico-
lose. Basti pensare a pratiche
come l'escursionismo (133
morti e 111feriti nel 2019, per lo
più dovuti a cadute in dirupi e

Tutti i diritti riservati