Sei sulla pagina 1di 8

SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.

doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 2 di 8
R
SOMMARIO

Pag.
1 DESCRIZIONE DEL DISPOSITIVO ______________________________________________________ 3
2 MODALITÀ DI MONTAGGIO __________________________________________________________ 4
2.1 Montaggio pesatore su telaio argano ECO-E. ______________________________________________ 5
2.2 Montaggio pesatore su altre arcate elettriche.______________________________________________ 5
2.3 Montaggio pesatore su capo fisso.________________________________________________________ 6
3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL CONDIZIONATORE 694 A _______________________________ 6

3.1 Alimentazione “POWER” ______________________________________________________________ 7


3.2 Connessione elettrica del Giunto_________________________________________________________ 7
3.3 Contatti per la segnalazione di Massimo carico e Sovraccarico________________________________ 7
4 TARATURA DEL SISTEMA _____________________________________________________ 7
4.1 Operazioni preliminari ________________________________________________________________ 7
4.2 Regolazione dello Zero _________________________________________________________________ 8
4.3 Regolazione del guadagno ______________________________________________________________ 8
4.4 Regolazione dei livelli d’intervento dei relé ________________________________________________ 8
SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 3 di 8
R

1 DESCRIZIONE DEL DISPOSITIVO

Il dispositivo elettronico LIFTSENTRY 901 è un sistema di rilevamento del peso in cabina costituito da
una centralina elettronica denominata “CONDIZIONATORE” (mod. 694 A), e da un sensore
denominato “GIUNTO”.

Il “GIUNTO” (Fig. 1) misura le sollecitazioni a flessione della struttura, mentre il


“CONDIZIONATORE” (Fig. 2) è il dispositivo elettronico che, amplificando opportunamente il segnale
proveniente dal sensore, consente di rilevare il peso presente in cabina.

Fig. 1

Fig. 2
SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 4 di 8
R

2 MODALITÀ DI MONTAGGIO

Giunto:
• Prima di procedere al fissaggio è necessario provvedere alla pulizia delle superfici di contatto tra il
giunto di forza e la zona d’installazione. Eliminare eventualmente vernice, grasso ecc..
• La zona della struttura a contatto col giunto deve essere piana e liscia.
• Per fissare il giunto è necessario utilizzare le viti presenti nel kit d’installazione, in conformità con
la sequenza indicata in figura.
• Al fine di rendere l’accoppiamento più solido, serrare tra loro i due dadi.

Rosetta piana

IMPORTANTE: FISSARE IL DISPOSITIVO CON QUATTRO VITI. USARE SOLO IL MATERIALE FORNITO
EVITANDO DI USARE RONDELLE ELASTICHE.

Condizionatore:
Per fissare il condizionatore è necessario utilizzare le viti presenti nel kit d’installazione, in conformità con
la sequenza indicata in figura.

Rosetta piana

Rosetta dentellata
SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 5 di 8
R

2.1 Montaggio pesatore su telaio argano ECO-E.

Giunto

Condizionatore

2.2 Montaggio pesatore su altre arcate elettriche.

Giunto
Condizionatore
NOTA:
SULLE ARCATE DIVERSE DA
QUELLE PER IMPIANTI ECO-E,
NEL CONNETTORE DEL GIUNTO
OCCORRE INVERTIRE TRA LORO I
CONDUTTORI VERDE E BIANCO.
SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 6 di 8
R

2.3 Montaggio pesatore su capo fisso.

Condizionatore

Giunto

3 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL CONDIZIONATORE 694 A

PANNELLO FRONTALE PANNELLO POSTERIORE


SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 7 di 8
R

3.1 Alimentazione “POWER”

• Tensione di funzionamento: 24 Vcc (range 12-50Vcc).

• Il verso della polarità d’alimentazione è ininfluente.

3.2 Connessione elettrica del Giunto

Il giunto è dotato di cavo d’interconnessione con quattro conduttori di colore diverso e con calza
schermante. Lo schema del collegamento elettrico è il seguente:

• Terminale 1 = calza schermante.

• Terminale 2 = nero.

• Terminale 3 = rosso.

• Terminale 4 = verde.

• Terminale 5 = bianco.

3.3 Contatti per la segnalazione di Massimo carico e Sovraccarico

• Relè 1: MC (massimo carico – quando presente).

• Relè 2: OL (sovraccarico).

• Relè 3 e 4: Optional.

4 TARATURA DEL SISTEMA

4.1 Operazioni preliminari

• Collegare un voltmetro ai terminali 6-7 nel connettore del giunto.

• Per modificare la taratura dei trimmer, utilizzare il cacciavite in dotazione.

• Dall’accensione del dispositivo attendere almeno 15 minuti prima di eseguire le regolazioni e le


tarature seguenti.
SISTEMI CON GIUNTO DI FORZA SERIE 900 DOC. : Dte032-r02.doc
LIFTSENTRY 901 - STRAINSENTRY 903 DATA : 17/04/2003
DSeurope REV. : 2
Installazione e regolazione PAG. : 8 di 8
R

4.2 Regolazione dello Zero

• Agendo sul trimmer “ZERO” portare la lettura sul voltmetro ad un valore compreso tra 0,5V e 1V.

• In questa fase l’operatore può essere impossibilitato a scendere dal tetto di cabina (ad esempio negli
impianti tipo ECO-E), comunque il peso dello stesso operatore non è influente ai fini della
precisione della taratura di “ZERO”.

4.3 Regolazione del guadagno

• Posizionare il magnete cilindrico in dotazione, nel riquadro Magnet.

• Regolare il segnale di “GAIN” agendo sul corrispondente trimmer fino a leggere 6V sul voltmetro.

• Togliere il magnete.

• In questa fase, l’operatore può essere impossibilitato a scendere dal tetto di cabina (ad esempio
negli impianti tipo ECO-E), comunque il peso dello stesso operatore non è influente ai fini della
precisione della taratura di “GAIN”.

Note.
• Nel caso in cui le regolazioni di zero e di guadagno non avvengono, invertire tra loro i conduttori
del giunto: verde e bianco.

4.4 Regolazione dei livelli d’intervento dei relé

• Ruotare completamente i trimmer dei livelli fino allo spegnimento dei led.

• Applicare il carico desiderato in cabina per ogni livello e ruotare la regolazione “LEVEL” fino
all’accensione del LED corrispondente.

• Verificare la regolazione appena effettuata togliendo progressivamente peso dalla cabina fino allo
spegnimento del led, ripristinando poi il peso fino alla riaccensione del led.

• Importante: in questa fase, se l’operatore è impossibilitato a scendere dal tetto di cabina (ad
esempio negli impianti tipo ECO-E), è necessario considerare il peso dell’operatore come parte
integrante del peso per la regolazione del livello d’intervento.

Nota.
Durante la fase di verifica della taratura dei livelli, può succedere che togliendo peso dalla cabina il relè del
livello rimane attivato. In questo caso è necessario invertire tra loro i conduttori del giunto: verde e bianco
e ripetere la procedura di regolazione dall’inizio (paragrafo 4.2).