Sei sulla pagina 1di 20

ALLEGATO N.

5 bis

GRIGLIE DI VALUTAZIONE

1
ITALIANO ORALE BIENNIO
CONOSCENZE COMPETENZE

OTTIMO (9-10) Conoscenze articolate, Capacità di giudizio critico


approfondite e con apporti originale e linguaggio
personali. rigoroso.

Conoscenze complete e Rielaborazione autonoma


BUONO (8) sistematiche. delle informazioni e
linguaggio accurato.

Conoscenze acquisite in Organizzazione delle


DISCRETO (7) modo adeguato e ordinato informazioni e linguaggio
specifico.
SUFFICIENTE Conoscenze delle idee Esposizione lineare delle
(6) essenziali della disciplina informazioni e linguaggio
chiaro.

Conoscenze incomplete, Organizzazione difficoltosa


INSUFFICIENTE (5) parziali o settoriali della delle informazioni e
disciplina linguaggio incerto.
GRAVEMENTE Conoscenze lacunose e Organizzazione confusa e
INSUFF. (4-3-2) frammentarie della linguaggio impreciso e
disciplina. approssimativo.

2
GRIGLIA DI VALUTAZIONE ITALIANO SCRITTO BIENNIO
INDICATORI DESCRITTORI PUNTI SOMMA

COMPETENZA
- Pertinenza dei
Conoscenze/contenuti gravemente lacunosi o scorretti 0-1
IDEATIVA E TESTUALE Presenza di molte informazioni non pertinenti
contenuti rispetto alla
(Tot. p. 5) traccia
- Capacità di analisi e Conoscenze/contenuti e informazioni frammentarie e/o 2
sintesi
lievemente scorrette
Scarsa pertinenza di alcune informazioni e/o uso
impreciso della documentazione fornita
Individuazione dei contenuti fondamentali. 3
Uso essenziale della documentazione
Contenuti corretti, abbastanza approfonditi e 4
consapevolmente acquisiti.
Uso appropriato dei documenti forniti
Acquisizione approfondita dei contenuti. 5
Efficace utilizzo della documentazione
COMPETENZE Uso poco articolato delle strutture sintattiche / presenza 0/1
Competenza
LINGUISTICHE E di almeno tre errori ortografici di rilievo /
morfosintattica ed
COMUNICATIVE ortografica Uso scorretto della punteggiatura
(Tot. p. 7)
Struttura sintattica semplice e con qualche 2
imprecisione o lieve errore
Presenza di uno o due errori ortografici
Qualche errore di punteggiatura
Uso corretto e sufficientemente articolato delle strutture 3
sintattiche
Lievi imprecisioni nell’uso della punteggiatura
Forma espressiva fluida ed efficace 4
Ortografia e punteggiatura corrette

Competenza lessicale
Termini inadeguati e/o generici e spesso ripetuti 0/1
Termini generalmente appropriati 2
Lessico ricco e appropriato 3
CAPACITÀ LOGICO- Struttura del tutto incoerente 0/1
- Coesione (connessioni
CRITICHE E
logiche)
RIELABORATIVE - Coerenza della
(Tot. p. 8) struttura rispetto alla
tipologia testuale Struttura disorganica; distribuzione non equilibrata dei 2
contenuti; disomogeneità tra le parti
Struttura non pienamente organica 3
Struttura sufficientemente chiara ed ordinata 4
Struttura efficace e ben organizzata 5
Ricchezza di riferimenti
culturali, capacità
interpretative, originalità, 1-3
approfondimento critico

3
GRIGLIA DI VALUTAZIONE LATINO BIENNIO
CONOSCENZE COMPETENZE
OTTIMO (9-10) Conoscenze articolate, Capacità di giudizio critico
approfondite e con apporti originale e linguaggio
personali. rigoroso.
Applicazione rigorosa delle
regole e padronanza delle
strutture linguistiche.
Conoscenze complete e Individuazione e
BUONO (8) sistematiche. applicazione sicura e
autonoma delle regole.
Organizzazione delle
informazioni e linguaggio
accurato.

Conoscenze acquisite in Organizzazione delle


DISCRETO (7) modo adeguato e ordinato informazioni e linguaggio
specifico.
Individuazione autonoma e
applicazione corretta delle
regole.
SUFFICIENTE Conoscenze delle idee Corretta individuazione dei
(6) essenziali della disciplina costrutti; esposizione
lineare delle regole e loro
corretta applicazione,
seppure con il supporto
dell’insegnante.
Conoscenze incomplete, Esposizione imprecisa;
INSUFFICIENTE (5) parziali o settoriali della individuazione e
disciplina applicazione difficoltose
delle regole, nonostante il
supporto dell’insegnante.
GRAVEMENTE Conoscenze lacunose e Organizzazione confusa e
INSUFF. (4-3-2) frammentarie della linguaggio impreciso e
disciplina. approssimativo.
Mancata individuazione dei
costrutti morfosintattici.

4
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DI LATINO (liceo linguistico)

BIENNIO: Conoscenze e competenze riguardano l’apprendimento linguistico e corrispondono


rispettivamente alle nozioni e alle funzioni presentate dal libro di testo in adozione.

Voto in
decimi CONOSCENZE COMPETENZE

9 Conoscenza organizzata ed approfondita Completa padronanza delle 4 abilità


ottimo delle strutture morfosintattiche e degli (lettura, scrittura, ascolto, parlato) al livello
elementi lessicali previsto dal percorso didattico
8 Conoscenza completa delle strutture Buona padronanza delle 4 abilità al
buono morfosintattiche e degli elementi livello previsto dal percorso didattico
lessicali
7 Conoscenza esauriente delle strutture Discreta padronanza delle 4 abilità al
discreto morfosintattiche e degli elementi livello previsto dal percorso didattico
lessicali
Conseguimento delle abilità linguistiche
fondamentali (l’alunno si esprime in
modo articolato ma occasionalmente
6 Conoscenza essenziale delle strutture incorre in errori di una certa rilevanza
sufficiente morfosintattiche e degli elementi OPPURE si esprime in modo elementare
lessicali ma sufficientemente corretto.)
5 Conoscenza incompleta e parziale delle Conseguimento delle abilità linguistiche
insufficiente strutture morfosintattiche e degli essenziali con limitata capacità di gestire
elementi lessicali situazioni comunicative nuove OPPURE
mancato raggiungimento dei requisiti
minimi in una delle 4 abilità
4 Conoscenza lacunosa e frammentaria Comunicazione inefficace a causa di
gravemente delle strutture morfosintattiche e degli errori gravi e ripetuti; mancato
insufficiente elementi lessicali raggiungimento dei requisiti minimi in
due delle 4 abilità
3 Rilevanti e generali carenze nella Comunicazione del messaggio
assolutamente conoscenza delle strutture morfo- frammentaria ed incoerente
insufficiente sintattiche e degli elementi lessicali
2 Studio e preparazione inesistenti Assenza di comunicazione
nullo

5
STORIA/GEOGRAFIA ORALE

CONOSCENZE COMPETENZE

OTTIMO (9-10) Conoscenze articolate, Capacità di giudizio critico


approfondite e con apporti originale e linguaggio
personali. rigoroso.

Conoscenze complete e Rielaborazione autonoma


BUONO (8) sistematiche. delle informazioni e
linguaggio accurato.

Conoscenze acquisite in Organizzazione delle


DISCRETO (7) modo adeguato e ordinato informazioni e linguaggio
specifico.
SUFFICIENTE Conoscenze delle idee Esposizione lineare delle
(6) essenziali della disciplina informazioni e linguaggio
chiaro.

Conoscenze incomplete, Organizzazione difficoltosa


INSUFFICIENTE (5) parziali o settoriali della delle informazioni e
disciplina linguaggio incerto.
GRAVEMENTE Conoscenze lacunose e Organizzazione confusa e
INSUFF. (4-3-2) frammentarie della linguaggio impreciso e
disciplina. approssimativo.

6
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA ORALE DI ITALIANO (TRIENNIO)
punti CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITA’

9/10 Conoscenza ampia ed • Espressione fluida ed uso • Solida capacità di


approfondita degli argomenti con preciso del lessico collegamento e di
approfondimenti personali specifico della disciplina critica rielaborazione
• Analisi testuale svolta con personale
completa padronanza • Disinvolta gestione del
colloquio
8 Conoscenza sicura ed omogenea • Espressione appropriata • Equilibrata presenza di
degli argomenti con • Analisi svolta con rigore analisi e sintesi nella
approfondimenti rielaborazione
settoriali • Gestione del colloquio
con padronanza
7 Conoscenza completa ma non • Espressione appropriata, • Capacità di
approfondita degli argomenti ma non sempre rigorosa approfondimento più
• Analisi svolta con analitica, o viceversa
sicurezza , ma con alcune più sintetica
imprecisioni • Corretta gestione del
colloquio
6 Conoscenza degli aspetti essenziali • Espressione chiara, ma • Abilità prevalentemente
degli argomenti semplice mnemonica, pur con
• Analisi svolta con qualche capacità di
qualche carenza sintesi e/o di analisi.
quantitativa o qualitativa, • Gestione del colloquio
ma generale competenza con una certa
sugli aspetti essenziali autonomia
5 Conoscenza superficiale degli • Espressione semplice e • Abilità prevalentemente
argomenti. talvolta impropria mnemonica
• Analisi approssimativa • Gestione del colloquio
nel metodo o con errori che richiede opportuna
localizzati guida dell’insegnante
4 Conoscenza lacunosa degli aspetti • Espressione sommaria ed • Abilità solo mnemonica
essenziali degli argomenti incerta • Difficoltà nella gestione
• Analisi svolta con errori e del colloquio, anche
solo per aspetti limitati sotto la guida
dell’insegnante
Conoscenza gravemente • Espressione impropria • Difficoltà ad
3 Lacunosa degli aspetti essenziali • Analisi scorretta organizzare
degli argomenti un discorso anche
semplice e
mnemonico
• Gravi difficoltà nella
gestione del colloquio
1/2 Assenza di conoscenze • Espressione scorretta • Assenza delle capacità
• Analisi nulla richieste

7
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI ITALIANO (TRIENNIO)
INDICATORI DESCRITTORI PUNTI SOMMA

PERTINENZA E Mancanza di conoscenze e informazioni; la 0/1 A


CORRETTEZZA documentazione fornita non è usata
DEI CONTENUTI coerentemente con le richieste della traccia
(Tot. p. 5)
Conoscenze lacunose e frammentarie; scarsa 2
pertinenza e/o uso inadeguato della
documentazione fornita
Individuazione dei contenuti fondamentali; uso 3
sommario e/o impreciso della documentazione
Contenuti corretti, abbastanza approfonditi e 4
consapevolmente acquisiti; uso appropriato dei
documenti forniti
Acquisizione approfondita dei contenuti ed 5
efficace utilizzo della documentazione
COMPETENZE Competenza morfosintattica Uso poco articolato e scorretto delle strutture 0/1 B1
LINGUISTICHE E e lessicale sintattiche; lessico frequentemente improprio
COMUNICATIVE
(Tot. p. 7)
Forma espressiva semplice, ma abbastanza 2
chiara, con qualche errore lessicale e/o sintattico
Uso corretto e sufficientemente articolato delle 3
strutture sintattiche; lessico generalmente
appropriato
Forma espressiva fluida ed efficace; lessico 4
ricco ed appropriato
Rispetto della tipologia Struttura e stile non adeguati alla tipologia 0/1 B2
testuale testuale
Struttura e stile parzialmente adeguati, con 2
qualche discrepanza rispetto alla tipologia
testuale o scarsa caratterizzazione
Piena rispondenza alla situazione comunicativa 3
CAPACITA’ Coerenza ed efficacia della Struttura del tutto incoerente 0/1 C1
LOGICO-CRITICHE trattazione
E RIELABORATIVE
(Tot. p. 8)
Struttura disorganica; distribuzione non 2
equilibrata dei contenuti; disomogeneità tra le
parti
Struttura non pienamente organica 3

Struttura sufficientemente chiara ed ordinata 4


Struttura efficace e ben organizzata 5
Ricchezza di riferimenti Presenza di una o più voci 1/3 C2
culturali, capacità
interpretative, originalità,
approfondimento critico

8
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA ORALE DI LATINO
(TRIENNIO)
punti CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITA’

9/10 • Piena comprensione delle • Piena padronanza del lessico • Solida capacità di
strutture retoriche stilistiche e specifico collegamento e di
grammaticali del testo • Decodificazione accurata di critica rielaborazione
• Conoscenza ampia e testi noti personale
personalmente approfondita degli • Analisi testuale svolta con • Disinvolta gestione del
argomenti completa padronanza colloquio
8 • Conoscenza sicura delle strutture • Uso appropriato del • Equilibrata presenza di
morfo-sintattiche linguaggio specifico analisi e sintesi nella
• Conoscenza sicura ed omogenea • Decodificazione corretta di testi rielaborazione
degli argomenti con noti • Gestione del colloquio
approfondimenti • Analisi testuale svolta con con padronanza
settoriali rigore
7 • Conoscenza sicura • Uso del linguaggio spec. • Capacità di
delle strutture morfo-sintattiche appropriato, ma non sempre approfondimento più
• Conoscenza completa , ma non rigoroso analitica,o viceversa
approfondita degli argomenti • Corretta decodificazione delle più sintetica
fondamentali strutture del testo • Corretta gestione del
• Analisi svolta con sicurezza , colloquio
ma con alcune imprecisioni
6 • Corretta conoscenza degli • Parziale padronanza del • Abilità
elementi fondamentali di morfo- linguaggio specifico prevalentemente
sintassi • Decodificazione talvolta mnemonica, pur con
• Conoscenza degli aspetti approssimativa del testo, qualche capacità di
essenziali degli argomenti ma che non pregiudica la sintesi e/o di analisi.
comprensione globale • Gestione del colloquio
• Analisi svolta con qualche con una certa
carenza quantitativa o autonomia
qualitativa, ma generale
competenza sugli aspetti
essenziali
5 • Conoscenza imprecisa di • Uso talvolta improprio del • Abilità
elementi e costrutti fondamentali linguaggio specifico prevalentemente
• Conoscenza superficiale degli • Decodificazione con errori che mnemonica
argomenti pregiudicano in parte la corretta • Gestione del colloquio
comprensione del testo che richiede opportuna
guida dell’insegnante
4 • Conoscenza parziale degli • Uso scorretto del linguaggio • Abilità solo
elementi fondamentali specifico mnemonica
di morfo-sintassi • Decodificazione con errori che • Difficoltà nella
• Conoscenza lacunosa di aspetti pregiudicano la comprensione gestione del colloquio,
essenziali degli argomenti del testo anche sotto la guida
dell’insegnante
• Conoscenza molto carente degli • Uso gravemente scorretto del • Difficoltà ad
3 elementi essenziali di morfo- linguaggio specifico organizzare-
sintassi • Decodificazione con gravi • un discorso anche
• Conoscenza gravemente errori che pregiudicano del semplice e
lacunosa degli tutto la comprensione del testo mnemonico
argomenti • Gravi difficoltà nella
gestione del colloquio
1/2 • Assenza di conoscenze • Assenza di prerequisiti e • Assenza delle capacità
requisiti richieste

9
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PROVA SCRITTA DI LATINO
(TRIENNIO)
OTTIMO: 10/9 Interpretazione morfosintattica senza errori
e con fluida ed efficace resa in italiano

BUONO: 8 Precisa comprensione morfosintattica e


fluida resa in italiano con errori molto limitati
DISCRETO: 7 Interpretazione sostanzialmente corretta
con errori localizzati che non precludano la
generale comprensione e la corretta resa in
italiano del brano.
SUFFICIENTE: 6 Interpretazione generalmente corretta delle
strutture morfosintattiche e delle scelte
lessicali pur in presenza di diversi errori e/o
approssimazioni
INSUFFICIENTE: 5 Traduzione talora errata e imprecisa a
causa di fraintendimenti morfosintattici e
lessicali
NETTAMENTE INSUFFICIENTE: 4 Numerosi e gravi errori morfosintattici e di
interpretazione
GRAVEMENTE INSUFFICIENTE: 4/3 Numerosi passi fraintesi a livello
morfosintattico-lessicale che pregiudicano la
generale comprensione del brano
DEL TUTTO NEGATIVO: 3-1 Senso del brano del tutto frainteso e/o con
passi non tradotti

10
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER LE LINGUE STRANIERE
BIENNIO: Conoscenze e competenze riguardano l’apprendimento linguistico e corrispondono
rispettivamente alle nozioni e alle funzioni presentate dal libro di testo in adozione.

Voto in
decimi CONOSCENZE COMPETENZE
Il grado di padronanza delle 4 abilità (lettura,
scrittura, ascolto, parlato) si riferisce ai livelli del
Quadro Comune Europeo:
INGLESE: A2 (1^ anno) B1 (2^ anno)
SECONDA LINGUA STRANIERA: A2

9 Conoscenza organizzata ed approfondita Completa padronanza delle 4 abilità al


ottimo delle strutture morfosintattiche e degli livello previsto dal percorso didattico
elementi lessicali
8 Conoscenza completa delle strutture Buona padronanza delle 4 abilità al
buono morfosintattiche e degli elementi livello previsto dal percorso didattico
lessicali
7 Conoscenza esuriente delle strutture Discreta padronanza delle 4 abilità al
discreto morfosintattiche e degli elementi livello previsto dal percorso didattico
lessicali
Conseguimento delle abilità linguistiche
fondamentali ( l’alunno si esprime in
modo articolato ma occasionalmente
6 Conoscenza essenziale delle strutture incorre in errori di una certa rilevanza
sufficiente morfosintattiche e degli elementi OPPURE si esprime in modo elementare
lessicali ma sufficientemente corretto. In
entrambi i casi gli errori commessi non
pregiudicano l’efficacia della
comunicazione)
5 Conoscenza incompleta e parziale delle Conseguimento delle abilità linguistiche
insufficiente strutture morfosintattiche e degli essenziali con limitata capacità di gestire
elementi lessicali situazioni comunicative nuove OPPURE
mancato raggiungimento dei requisiti
minimi in una delle 4 abilità
4 Conoscenza lacunosa e frammentaria Comunicazione inefficace a causa di
gravemente delle strutture morfosintattiche e degli errori gravi e ripetuti; mancato
insufficiente elementi lessicali raggiungimento dei requisiti minimi in
due delle 4 abilità
3 Rilevanti e generali carenze nella Comunicazione del messaggio
assolutamente conoscenza delle strutture morfo- frammentaria ed incoerente
insufficiente sintattiche e degli elementi lessicali
2 Studio e preparazione inesistenti Assenza di comunicazione
nullo

11
GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER LE LINGUE STRANIERE
TRIENNIO: Le conoscenze si riferiscono agli argomenti di civiltà e letteratura trattati in classe,
mentre
le competenze sono relative alla padronanza della lingua e alle capacità di analisi del testo letterario
e di giudizio critico.

Voto in
decimi CONOSCENZE COMPETENZE
Il grado di padronanza delle 4 abilità (lettura, scrittura, ascolto,
parlato) si riferisce ai livelli del Quadro Comune Europeo:
INGLESE: B2
SECONDA LINGUA STRANIERA: B1
9 Conoscenza approfondita e Completa padronanza delle 4 abilità al livello
ottimo dettagliata dei contenuti proposti previsto dal percorso didattico; originalità
arricchita da apporti personali nell’analisi testuale e capacità di giudizio critico
8 Conoscenza completa, articolata Buona padronanza delle 4 abilità al livello
buono e sistematizzata dei contenuti previsto dal percorso didattico; autonomia nella
proposti rielaborazione delle informazioni e nell’analisi
testuale
7 Conoscenze acquisite in modo Discreta padronanza delle 4 abilità al livello
discreto esauriente ed ordinato previsto dal percorso didattico; capacità di
individuare gli elementi caratterizzanti di un testo
Esposizione lineare delle informazioni e
conseguimento delle abilità linguistiche
fondamentali ( l’alunno si esprime in modo
6 Conoscenza delle idee di base articolato ma occasionalmente incorre in errori di
sufficiente dei contenuti proposti una certa rilevanza OPPURE si esprime in modo
elementare ma sufficientemente corretto. In
entrambi i casi gli errori commessi non
pregiudicano l’efficacia della comunicazione) ;
capacità di individuare gli elementi essenziali di
un testo.
5 Conoscenze incomplete e Organizzazione difficoltosa delle informazioni ed
insufficiente parziali dei contenuti proposti esposizione incerta e confusa; riconoscimento
parziale delle caratteristiche di un testo
4 Conoscenze lacunose e Organizzazione precaria delle informazioni ed
gravemente frammentarie dei contenuti uso impreciso ed approssimativo della lingua;
insufficiente proposti incapacità di individuare le caratteristiche di un
testo
3 Rilevanti e generali carenze Assenza di organizzazione delle informazioni;
assolutamente nelle informazioni comunicazione del messaggio frammentaria ed
insufficiente incoerente
2 Studio e preparazione inesistenti Assenza di comunicazione
nullo

12
QUADRO COMUNE DI RIFERIMENTO EUROPEO PER
L’APPRENDIMENTO LINGUISTICO (LIVELLI A2, B1, B2)
A2 (elementare) B1 (intermedio) B2 (intermedio)
ASCOLTO ASCOLTO ASCOLTO
Riesco a capire espressioni e parole Riesco a capire gli elementi principali in un Riesco a capire discorsi di una certa
di uso molto frequente relative a ciò discorso chiaro in lingua standard su lunghezza e conferenze e a seguire
che mi riguarda direttamente (per argomenti familiari, che affronto argomentazioni anche complesse
esempio informazioni di base sulla frequentemente al lavoro, a scuola, nel purché il tema mi sia relativamente
mia persona e sulla mia famiglia, gli tempo libero ecc. Riesco a capire familiare. Riesco a capire la maggior
acquisti, l’ambiente circostante e il l’essenziale di molte trasmissioni parte dei notiziari e delle trasmissioni
lavoro). Riesco ad afferrare radiofoniche e televisive su argomenti di TV che riguardano fatti d’attualità e la
l’essenziale di messaggi e annunci attualità o temi di mio interesse personale maggior parte dei film in lingua
brevi, semplici e chiari o professionale, purché il discorso sia standard.
relativamente lento e chiaro.
LETTURA LETTURA LETTURA
Riesco a capire testi scritti di uso corrente Riesco a leggere articoli e relazioni su
legati alla sfera quotidiana o al lavoro. questioni d’attualità in cui l’autore
Riesco a leggere testi molto brevi e Riesco a capire la descrizione di prende posizione ed esprime un
semplici e a trovare informazioni avvenimenti, di sentimenti e di desideri punto di vista determinato. Riesco a
specifiche e prevedibili in materiale contenuta in lettere personali. comprendere un testo narrativo
di uso quotidiano, quali pubblicità, contemporaneo.
programmi, menù e orari. Riesco a
capire lettere personali semplici e
brevi.
PARLATO: INTERAZIONE PARLATO: INTERAZIONE PARLATO: INTERAZIONE
Riesco a comunicare affrontando Riesco ad affrontare molte delle situazioni Riesco a comunicare con un grado di
compiti semplici e di routine che che si possono presentare viaggiando in spontaneità e scioltezza sufficiente
richiedano solo uno scambio una zona dove si parla la lingua. Riesco a per interagire in modo normale con
semplice e diretto di informazioni su partecipare, senza essermi preparato, a parlanti nativi. Riesco a partecipare
argomenti e attività consuete. conversazioni su argomenti familiari, di attivamente a una discussione in
Riesco a partecipare a brevi interesse personale o riguardanti la vita contesti familiari, esponendo e
conversazioni, anche se di solito quotidiana ( per esempio la famiglia, gli sostenendo le mie opinioni.
non capisco abbastanza per riuscire hobby, il lavoro, i viaggi e i fatti di PARLATO: PRODUZIONE ORALE
a sostenere la conversazione. attualità). Riesco a esprimermi in modo chiaro
PARLATO: PRODUZIONE ORALE PARLATO: PRODUZIONE ORALE e articolato su una vasta gamma di
Riesco ad usare una serie di Riesco a descrivere, collegando semplici argomenti che mi interessano. Riesco
espressioni e frasi per descrivere espressioni, esperienze ed avvenimenti, i a esprimere un’ opinione su un
con parole semplici la mia famiglia miei sogni, le mie speranze e le mie argomento d’attualità, indicando
ed altre persone, le mie condizioni ambizioni. Riesco a motivare e spiegare vantaggi e svantaggi delle diverse
di vita, la carriera scolastica e il mio brevemente opinioni e progetti. Riesco a opzioni.
lavoro attuale o il più recente. narrare una storia e la trama di un libro o
di un film e a descrivere le mie
impressioni
SCRITTURA SCRITTURA SCRITTURA
Riesco a prendere semplici appunti Riesco a scrivere testi semplici e coerenti Riesco a scrivere testi chiari e
e a scrivere brevi messaggi su su argomenti a me noti o di mio interesse. articolati su un’ampia gamma di
argomenti riguardanti bisogni Riesco a scrivere lettere personali argomenti che mi interessano. Riesco
immediati. Riesco a scrivere una esponendo esperienze e impressioni. a scrivere saggi e relazioni, fornendo
lettera personale molto semplice, informazioni e ragioni a favore o
per esempio per ringraziare . contro una determinata opinione.
qualcuno Riesco a scrivere lettere mettendo in
evidenza il significato che attribuisco
personalmente agli avvenimenti e alle
esperienze.

13
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DI FILOSOFIA E STORIA

Voto in 10

Voto in 15
Giudizio sul livello di Termine di
Indicatori di valutazione sintesi
preparazione

L’alunno non conosce i contenuti (non


Indicatori di filosofia ha capito o non ha studiato) e non è Scarso/
3 4/5
in grado di stabilire confronti e Nullo
Conoscenze: 1 - Conoscere i momenti, le cogliere collegamenti
dottrine e le scuole più
importanti della storia L’alunno conosce molto vagamente i
della Filosofia contenuti (“si arrampica sui vetri”,
anche se qualcosa di vagamente Gravemente
4 6/7
2 - Riconoscere e utilizzare pertinente ricorda o dice) e non insufficiente
il lessico e le categorie padroneggia categorie e lessico
essenziali della specifico
tradizione filosofica
L’alunno conosce gli argomenti in
Competenze: 3 - Essere in grado di esporre modo frammentario o superficiale,
con linearità e esponendo con un linguaggio non 5 8 Insufficiente
chiarezza sempre chiaro e pertinente; i confronti
Capacità sono solo abbozzati
4 - Saper cogliere e creare L’alunno conosce i contenuti minimi
collegamenti tra le essenziali che espone in modo
varie parti di un
semplice e comprensibile; sa stabilire 6 10 Sufficiente
sistema filosofico
collegamenti e confronti, pur se non in
5 - Confrontare le risposte modo approfondito
dei filosofi a problemi L’alunno conosce gli argomenti che
analoghi e seguire una espone in modo abbastanza lineare e
tematica filosofica nel con una certa proprietà di linguaggio.
lungo periodo Sa ricostruire in modo abbastanza
Indicatori di storia Discreto
completo il quadro d’insieme di un 7 12
Conoscenze: 1 - Conoscere gli eventi, i
argomento ed è in grado
protagonisti, i problemi generalmente di effettuare
e le dinamiche collegamenti tra i diversi argomenti
fondamentali dei vari trattati
periodi storici L’alunno conosce bene e in modo
sicuro i contenuti, che espone con
2 - Riconoscere e utilizzare il ricchezza e proprietà di linguaggio. E’
lessico e le categorie
fondamentali della
in grado di effettuare collegamenti in 8 13 Buono
tradizione storiografica modo autonomo, non solo nell’ambito
della disciplina, ma anche con
Competenze : 3 - Essere in grado di esporre materie affini
con linearità e
chiarezza
Capacità
4 - Saper ricostruire il quadro
d’insieme e la
successione
cronologica L’alunno mostra una preparazione
sicura, completa, articolata e 9/ 14/ Ottimo/
5 - Saper comparare i diversi approfondita, con apporti originali e 10 15 Eccellente
fenomeni storici e capacità critica.
saper trovare nel
presente le tracce del
passato e nello studio
del passato l’origine e
le ragioni di fenomeni
presenti

14
GRIGLIA DI VALUTAZIONE MATEMATICA (BIENNIO)
Criteri di valutazione matematica scritta

La valutazione delle prove scritte si effettua assegnando ad ogni esercizio proposto un valore che
tiene conto della difficoltà specifica. Si terrà conto, positivamente, di risultati intermedi e necessari
al raggiungimento della soluzione, non esplicitamente richiesti.

Indicatori Quantificatori

• Corretta applicazione degli elementi fondamentali ( tecniche di Non è possibile


calcolo, teoremi, regole) assegnarli a priori.
• Individuazione di appropriate strategie risolutive Per ogni verifica si
• Capacità di concludere e di saper leggere i risultati ottenuti allegherà la griglia di
• Sinteticità, ordine e precisione nei procedimenti valutazione
predisposta con i
punteggi relativi a
ogni esercizio

Criteri di valutazione matematica orale

Indicatori
Quantificatori
• Conoscenza dei contenuti (anche partendo da esercizi di
applicazione): definizioni, enunciati, dimostrazioni 3
• Esposizione chiara e formalmente corretta dei contenuti 3
• Saper giustificare con esempi le proposizioni 2
• Saper individuare collegamenti tra argomenti diversi all’interno 1
della disciplina

15
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DI MATEMATICA E FISICA
Peso sul
VOTO
INDICATORI punteggio GIUDIZIO VOTO/15
/10
totale
Conoscenze molto scarse. Presenza di serie lacune
MATEMATICA contenutistiche. Mancanza di comprensione delle
CONOSCENZE: richieste. Mancata applicazione dei concetti e delle
2/3 <=5
Conoscenza di principi, teorie, procedure o presenza di errori estremamente gravi.
35% Lessico inadeguato . Neppur guidato l’alunno sa
concetti, termini,regole, metodi,
tecniche orientarsi
Conoscenze lacunose o estremamente superficiali.
COMPETENZE: Impostazione errata degli esercizi o con errori diffusi.
4 6-7
Applicazione di concetti e Svolgimenti incompleti. Incoerenza nelle
procedure proprie degli esercizi 35% argomentazioni. Esposizione impropria e confusa
proposti. Conoscenze incerte, parziali o settoriali. Incompleta
risoluzione degli esercizi. Esposizione imprecisa. 5 8-9
Completezza nella risoluzione;
Ridotta padronanza del linguaggio specifico
trattazione esauriente rispetto alle
Conoscenze fondamentali. Risoluzione corretta
richieste
superiore al 60% delle richieste per le prove con
Correttezza nei calcoli e nei valutazione a punteggio. Trattazione completa di alcune 6 10
procedimenti. delle richieste. Assenza di errori particolarmente gravi.
Uso corretto del formalismo Esposizione semplice, ma sostanzialmente ordinata.
matematico e del linguaggio Conoscenza discreta dei contenuti e applicazione
specifico. corretta delle procedure. Trattazione completa di alcune
Coerenza nelle argomentazioni delle richieste Esposizione appropriata. Uso 7 11-12
sostanzialmente corretto della simbologia specifica e
CAPACITÀ: degli strumenti delle discipline.
Individuazione delle strategie Comprensione puntuale e conoscenza sicura dei
risolutive più appropriate contenuti. Individuazione di strategie opportune per la
30%
risoluzione degli esercizi . Esposizione efficace ed 8 13
Rielaborazione personale delle
accurata. Possesso della simbologia specifica e degli
conoscenze strumenti della disciplina
FISICA
CONOSCENZE:
Conoscenza di principi, teorie,
concetti, termini,regole, metodi,
tecniche. 40%
Inquadramento delle teorie fisiche
nei vari periodi storici
COMPETENZE:
Utilizzo della simbologia specifica
e degli strumenti matematici
necessari per trattare le teorie Preparazione ampia ed approfondita. Utilizzo sicuro
fisiche. delle conoscenze. Rielaborazione dei contenuti con 9-10 14-15
30% apporti personali. Esposizione rigorosa,ricca, articolata
Trattazione esauriente rispetto
alle richieste. Esposizione corretta.
Saper trattare i dati raccolti nelle
attivtà di laboratorio.
Saper redigere relazioni delle
esperienze
CAPACITÀ:
Utilizzo delle conoscenze
nell’analisi di situazioni reali 30%
Approfondimento e rielaborazione
personale dei contenuti

16
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DI SCIENZE

Completezza e correttezza dei Nessuna o completamente errata 1


contenuti Frammentarie 2/3
Incomplete o errate in parte 4/5
Essenziali 6
(10 / 20)
Corrette e complete nei punti nodali 7/8
Esaurienti 9
Approfondite 10
Linguaggio specifico Del tutto inadeguato 1
Impreciso e generico 2
Semplice ma sostanzialmente adeguato 3
(4 / 20) Preciso e puntuale 4
Elaborazione e sintesi Nessuna 1 ………
Parziale 2
(6 / 20)
Sufficiente 3/4
Discreta 5
Completa 6
Totale: 20

Per l’attribuzione del voto in decimi si divide semplicemente per 2


Per l’attribuzione del voto in 15 si procede come segue:
Voto in 10 1 1 1.5 2 2.5 3 3.5 4 4.5 5 5.5 6 6.5 7 7.5 8 8.5 9 9.5 10

Voto in 20 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20

Voto in 15 1 1 2 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 12 13 14 14 15 15

La sufficienza può essere raggiunta con:

1. - Conoscenze corrette e complete (7-8)


- Lessico generico (2)
- Elaborazione parziale-sufficiente (2-3)

2. - Conoscenze essenziali (6)


- Lessico semplice, ma sostanzialmente adeguato (3)
- Elaborazione sufficiente (3-4)

17
STORIA DELL'ARTE

GRIGLIA DI RIFERIMENTO PER LA CORREZIONE DI VERIFICHE:

• A TRATTAZIONE SINTETICA ( UNA DOMANDA - 20 RIGHE DI RISPOSTA)


• A RISPOSTA BREVE (DUE DOMANDE – 10 RIGHE DI RISPOSTA OGNUNA.

VOTO
CONOSCENZE COMPETENZE CAPACITA'
su 15 su 10
da 1 Rielaborazione
3 Molto lacunose Molto carenti e confuse
a5 d'assente
6 Tentativi di
4 Lacunose Frammentarie e confuse
7 rielaborazione
8 Tentativi di
5 Parziali Imprecisa e/o superficiale
9 rielaborazione

Acquisizione di Lettura e uso del linguaggio semplici e Rielaborazione


10 6
conoscenze essenziali corretti accettabile

11 Acquisizione di Rielaborazione
7 Adeguate e corrette
12 conoscenze essenziali autonoma

Competenze adeguate, lettura


Rielaborazione
organica. Oppure : lettura corretta,
13 8 Conoscenze approfondite autonoma con
proprietà di linguaggio sicura e
spunti critici.
personale.

14 9 Rielaborazione
Lettura organica e intuitiva, proprietà di critica originale
Articolate ed approfondite
15 10 linguaggio sicura e personale con accenni
interdisciplinari.

Conoscenze : aspetti linguistici che caratterizzano movimenti e singoli artisti; le linee fondamentali dello
sviluppo delle arti negli ultimi due secoli.

Competenze : Lettura analitica e sintetica di un testo visivo in relazione ai diversi aspetti che lo
determinano; uso di un linguaggio adeguato orale/scritto.

Capacità : Rielaborazione dei contenuti, capacità di sintesi, interpretazione, collegamenti disciplinari ed


interdisciplinari.

18
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DI DISEGNO

• Un errore molto grave ½ voto in meno.


CONTENUTI • Un errore grave ¼ di voto in meno.
• Due errori lievi ¼ di voto in meno.

Proiezioni ortogonali di
poligoni e solidi singoli N° ESERCIZI 0 1 2 3 4 5 6 7 8
paralleli o inclinati a due
piani di proiezione. N° SOLIDI 0 1 2 3 4 5 6 7 8

VOTO 2 3 4 5 6 7 8 9 10
--------------------------------
Proiezioni ortogonali di
due solidi con asse N° ESERCIZI 0 1 2 3 4
inclinato a due piani di
N° SOLIDI 0 1 2 3 4 5 6 7 8
proiezione tangenti tra
loro. VOTO 2 3 4 5 6 7 8 9 10
--------------------------------
Proiezioni ortogonali di
solidi inclinati a tre piani
di proiezione (piano
ausiliario). N° ESERCIZI 0 1 2

Proiezioni ortogonali di
solidi inclinati a due piani
di proiezione sezionati da N° SOLIDI 0 1 2 3 4
piani variamente inclinati.

Compenetrazioni di solidi VOTO 2 4 6 8 10


prismatici e piramidali con
assi perpendicolari ai piani
di proiezione.
--------------------------------
Assonometrie cavaliera,
monometrica ed
isometrica di gruppi di N° ESERCIZI 0 1 2
solidi.

Prospettiva centrale di
gruppi di solidi.

Prospettiva accidentale di
gruppi di solidi e di N° SOLIDI 0 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12
elementi architettonici.

Ombre di gruppi di solidi


in assonometria.
VOTO 3 3,5 4 4,5 5 5,5 6 6,5 7 7,5 8 8,5 9
Ombre di gruppi di solidi
e di elementi architettonici
in prospettiva

19
GRIGLIA DI VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO

Voto Frequenza e Rispetto degli Partecipazione Collaborazione con i Rispetto del Rispetto delle Rispetto delle Sanzioni
Puntualità impegni alle lezioni e alla docenti e con i Regolamento di persone attrezzature e degli
vita scolastica compagni Istituto spazi
10 Frequenta assidua- Rispetta gli Partecipa alle Collabora con i Rispetta con Rispetta tutte le Ha rispetto delle Nessuna
mente le lezioni ed impegni e le lezioni con docenti sia nelle serietà tutte le persone che attrezzature e degli spazi
è puntuale in consegne con impegno, serietà e attività curricolari che regole dell’Istituto operano nella scuola in modo collaborativo
9 classe puntualità e collaborazione extra ed è disponibile ed ha buoni rapporti
precisione ad aiutare i compagni con tutti
8 Frequenta E’ puntuale Segue E’ attivo in classe e Rispetta tutte le Rispetta tutte le Ha rispetto delle Nessuna
regolarmente le rispetto alle regolarmente le condivide le diverse regole dell’Istituto persone che attrezzature e degli spazi
lezioni ed è attività ed alle lezioni e partecipa attività e proposte operano nella scuola
puntuale in classe consegne al dialogo
educativo
7 Frequenza e/o E’ quasi sempre Segue quasi Non sempre è attivo e Generalmente Ha un Ha , in genere, rispetto Nessuna
puntualità con puntuale rispetto sempre le lezioni collaborativo durante rispetta le regole comportamento delle attrezzature e degli
saltuarie lievi alle attività ed alle e le attività le lezioni dell’istituto corretto spazi
irregolarità consegne proposte
6 Frequenza e/o Assenze talvolta Partecipazione Episodi sporadici di Accettabile Comportamento Non sempre rispetta Presenta
puntualità in strategiche in discontinua alle disturbo ed comportamento di vivace per scarso strutture e spazi qualche
classe non sempre concomitanza con attività proposte insofferenza nei rispetto delle autocontrollo segnalazione
regolare verifiche scritte sia curricolari che confronti dei docenti norme del disciplinare o
e/o orali. extracurricolari e/o dei compagni con regolamento di sanzione
Scarsa puntualità cui collabora in modo Istituto
nelle consegne saltuario
5 Frequenta le Si assenta spesso n Ha un Non collabora né con i Ha poco rispetto Si comporta con Ha nei confronti delle Ha molte note
lezioni in modo concomitanza atteggiamento docenti, né con i delle regole scarso rispetto nei strutture e degli spazi un e sanzioni
discontinuo e delle verifiche e poco compagni ed ha d’Istituto che confronti del atteggiamento disciplinari che
spesso entra in non svolge i partecipativo. spesso atteggiamenti applica in base ad personale scolastico disinteressato e poco gli hanno
ritardo e/ o esce compiti a casa Segue le lezioni in arroganti e/o interessi personali attento, provoca spesso procurato
prima modo svogliato maleducati danni anche gravi sospensioni
e/o disinteressato;
talvolta disturba

20