Sei sulla pagina 1di 2

Christian Federici — baritono

Nato nel 1987 a Trieste, Christian Federici ha fatto il suo debutto nel 2016 come Conte
d’Almaviva ne Le Nozze di Figaro di W. A. Mozart al Teatro Bonci di Cesena, per la regia
di Matelda Cappelletti e la direzione di Claudio Desderi, con il quale ha studiato alla
Scuola di Musica di Fiesole. Nell’ottobre 2017 ha fatto ritorno al Teatro Bonci cantando
Don Giovanni nell’omonima opera mozartiana (Desderi/Cappelletti).
Nel 2018 ha vinto i concorsi lirici del Teatro Lirico Sperimentale “Adriano Belli” di Spoleto e
il “Toti Dal Monte” a Treviso; quest’ultimo gli è valso il ruolo del Conte d’Almaviva a
Treviso, Jesi e Ferrara, ruolo che ha debuttato poi anche in Francia all’Opéra di Marseille
(Shanahan/Boussard).
In concerto ha cantato la Krönungsmesse di Mozart, il Te Deum e la Messe de Minuit di
Charpentier, il Magnificat di Bach e ha sostenuto recital della Winterreise di Schubert e dei
Kindertotenlieder di Mahler con svariati pianisti tra cui Eugenio Milazzo, Filippo Gorini,
Alessandro Pierfederici e Riccardo Risaliti.
Christian Federici ha iniziato a studiare pianoforte all’età di sei anni, sostenendo
privatamente gli esami presso i conservatori “G. Tartini” di Trieste e “J. Tomadini” di Udine.
Ha studiato anche organo, divenendo organista della Basilica Patriarcale di Aquileia. Nel
2013 si è laureato in informatica all’Università di Udine. Ha iniziato lo studio del canto lirico
nel 2015 con la pianista Sabina Arru e poi con il tenore Federico Lepre. Ha preso parte a
masterclass, corsi e workshop di Claudio Desderi, Matelda Cappelletti, Francesca Patanè,
Karen Stone, Alessandro Svab, Lucia Mazzaria, Lorenzo Regazzo, Rolando Panerai e
Patrizia Ciofi.
Ha recentemente cantato Belcore ne L’elisir d’amore di Donizetti per il Piccolo Festival del
Friuli Venezia Giulia, l’opera contemporanea Tancredi appresso il combattimento (C.
Ambrosini — 2017) al Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Uberto ne La serva
padrona di Pergolesi ad Arezzo e Morales nella Carmen di Bizet al Ravenna Festival
(Ovodok/Micheletti).

Futuri impegni includono Morales a Ferrara e Lucca e Sharpless nella Madama Butterfly di
Puccini per l’Opéra de Avignon.
Christian Federici — baritone

Born in 1987 in Trieste, Christian Federici made his debut in 2016 as Count of Almaviva in
Le Nozze di Figaro by W. A. Mozart at Teatro Bonci in Cesena directed by Matelda
Cappelletti and conducted by Claudio Desderi with whom he had studied at the School of
Music in Fiesole. In October 2017 he returned to Teatro Bonci singing the title role in
Mozart’s Don Giovanni (Desderi/Cappelletti).
In 2018 he won the competitions of Teatro Lirico Sperimentale “Adriano Belli” in Spoleto
and “Toti Dal Monte” in Treviso, which resulted in further performances as Count of
Almaviva in Treviso, Jesi and Ferrara. He recently made his debut in France singing this
role at the Opéra de Marseille (Shanahan/Boussard).
In concert he has sung Mozart’s Krönungsmesse, Charpentier’s Te Deum and Messe de
Minuit, Bach’s Magnificat and given recitals of Schubert’s Winterreise, Mahler’s
Kindertotenlieder with several pianists such as Eugenio Milazzo, Filippo Gorini, Alessandro
Pierfederici and Riccardo Risaliti.
Christian Federici started studying piano at the age of six, receiving diplomas from the
Conservatories “G. Tartini” in Trieste and “J. Tomadini” in Udine. He also studied the organ,
becoming organist in the Patriarchal Basilica of Aquileia. In 2013 he graduated in
Computer Science at the University of Udine. He began studying voice in 2015 with pianist
Sabina Arru and then with the tenor Federico Lepre. He has taken part in masterclasses,
courses and workshops held by Claudio Desderi, Matelda Cappelletti, Francesca Patanè,
Karen Stone, Alessandro Svab, Lucia Mazzaria, Lorenzo Regazzo, Rolando Panerai and
Patrizia Ciofi.
Recent performances include Belcore in Donizetti’s L’elisir d’amore for the Piccolo Festival
of Friuli Venezia Giulia, the contemporary opera Tancredi appresso al combattimento (C.
Ambrosini – 2017) at the Cantiere Internazionale di Montepulciano, Uberto in Pergolesi’s
La serva padrona in Arezzo and Morales in Bizet’s Carmen at the Ravenna Festival
(Ovodok/Micheletti).

Plans include Morales in Ferrara and Lucca and Sharpless in Puccini’s Madame Butterfly
for Opéra de Avignon.