Sei sulla pagina 1di 2

*Horia Creangă, architteto rumeno, il nipote di Ion Creangă

“In che cosa consiste l’architecttura nuova?

In primo luogo semplicita, volumi proporzionate e trasversale nello spazio, linee


rette, superfici senza ornamenti, inutili….questa architettura permette a crescere la
strada e la citta nello stesso quadro di semplicita. ‘’H.C

Horia Creanga e considerato un grande architetto rumeno, un promotore dell’archittetura


moderne in Romania. Horia Creanga e nato a 20 luglio, a Bucarest. Il 12 novembre 1924,
Horia Creanga ha conseguito la laurea in architettura presso Beaux Arts. Durante i suoi
studi legge gli scritti di Le Corbusier, familiarizzando con le sue teorie mentre si profila. Ha
costruito varie edifici( sopra settanta) amministrativi, sociale e culturale, ma anche palazzi di
abitazioni, la piu conosciuta delle sue opere essendo il palazzo ARO. Circa 70 progetti di
Creagă si occupano di un'ampia varietà di programmi di architettura, dalle singole case per
segnalare edifici, negozi, stadi, capannoni alimentari, alberghi, padiglioni per esposizioni,
cinema, scuole o uffici. Sebbene questi tipi di costruzioni esistessero già nel panorama
architettonico delle grandi città, la soluzione plastica e funzionale proposta dall'architetto
evidenzia numerose innovazioni che rendono indaga la creazione indisturbata nel campo
degli artisti moderni. Infatti, Horia Creangă ha capito fin dall'inizio che sono necessarie
nuove soluzioni per i problemi funzionali generati dalle sempre più sofisticate esigenze
specifiche dell'epoca. Inoltre, la dinamica di questi bisogni è ulteriormente richiesta
dall'architetto modernista, ma Creanga riesce sempre a scegliere l'organizzazione più
appropriata dei locali in termini di razionalità, che è fondamentalmente diversa dai suoi

1
Dulf Ioana- 11 P
contemporanei. Le opere di Horia Creangă sono state costruite principalmente nell'area
urbana. Nel contesto di uno sviluppo del campo dell'edilizia, la città ha rappresentato
l'ambiente propizio per la manifestazione dell'architettura modernista, che è, per eccellenza,
un'architettura dinamica e adattabile. Come l'architettura modernista rumena, l'architettura
di Creangă è dinamica, attraversando un processo di costante evoluzione nel tentativo di
fornire risposte alle mutevoli esigenze della società moderna. Per questo motivo, è possibile
identificare diverse fasi della creazione dell'architetto. Una prima tappa - 1927-1930 - è
caratterizzata dall'esistenza di ricerche stilistiche e dalla fruttificazione delle prime tendenze
di ammodernamento dell'edificio e dalla realizzazione di una nuova soluzione spaziale-
funzionale dell'appartamento. Il secondo stadio - 1930-1936 - è il più rappresentativo della
carriera dell'architetto di Creangă, è il momento di costruire edifici e abitazioni individuali.
Durante questo periodo, la concezione dell'architetto degli elementi, delle forme, dei temi
compositivi e dei processi stilistici è definitiva e verrà utilizzata nella sua intera attività. Tutto
questo sarà incluso in un sistema equilibrato di pensiero creativo, attraverso il quale
l'architetto esprime una modernità basata sulla piena coerenza delle idee, che separa
Creangă da altri architetti rumeni moderni e le conferisce il ruolo di leader del modernismo
nel nostro paese. Creanga dalla sua corta carriera ho ottenutto numerosi concorsi, premi e
riconoscimenti: 1929 - Primo premio presso l'ARO Building, Bucarest; 1928 - 1 ° posto al
Constanta Palace of Culture; 1936 - Concorso per il municipio di Bucarest, eccetera.
Residenze private realizzati da Horia Creanga: 1930-Villa Mares, via de Entrata Geneva 6,
Bucarest, 1930- complesso di appatamenti , via de Schitu Magureanu 19, Bucarest, 1930-
Villa Miclescu, via de Paris 57, Bucuresti, 1931-Vila Thomas, via de Latropol 15, Bucarest,
1932-Villa di Alexandru Bunescu sull Aleea Alexandru, nr. 12, Bucarest, 1936-Villa
Cantacuzino, Aleea Alexandru numero 15, Bucarest, eccetera. L'architettura di Horia
Creangă è e rimarrà rumena, concepita dal cervello rumeno sulla terra rumena.Quando
dobbiamo dimostrare i nostri risultati dell'arte rumena nello spazio tra le due grandi guerre,
Creangă si innalzerà con il suo lavoro - grande, come la nostra modestia - come
un'affermazione che può essere al fianco degli sforzi universali dell'arte e delle tecniche di
costruzione, criticata o elogiata nella vita. Horia Creangă è felice di sorridere e dire: "È bello
parlare di un uomo nella stessa misura e bene e male, è terribile non parlare affatto!" Il
tempo dimostrerà quanto grande sia stato lo sforzo di Horia Creanga nei pochi anni che gli
è stato dato per realizzare. Creanga Horia rimarrà vivo con il suo pensiero e il suo lavoro,
come suo nonno Ion Creanga. Era un uomo, sarà per sempre un architetto."

2
Dulf Ioana- 11 P