Sei sulla pagina 1di 1

Per Guerre d’Italia intendiamo i

conflitti che fra il 1494 e il 1559


opposero principalmente Francia e
Spagna, alternativamente alleate
con alcuni Stati italiani
Carlo V e le Guerre d’Italia (emblematico il caso della lega di
L’anacronistico Cognac, in chiave anti-spagnola, che
progetto di Carlo associa alla Francia Venezia,
d’Asburgo fallisce Firenze e lo Stato della Chiesa), e
a causa della che si combatterono interamente
minaccia nella Penisola.
ottomana,
Le Guerre d’Italia si suddividono in
spintasi fino a
due fasi: la prima si conclude con la
Vienna (1529), pace di Noyon (1516) che
dell’ostilità dei determina la spartizione della
principi
Figlio di un Asburgo e di
Penisola fra Spagna e Francia, la
protestanti in un’Aragona, Carlo V progetta seconda, cominciata nel 1521, si
Germania e dei risolve con la sostanziale sconfitta
conflitti con la un impero universale fondato della Francia (pace di Cateau
Francia. sulla cristianità. Cambrésis) e l’inizio della
dominazione spagnola, che si
protrarrà fino al Settecento.

La parola Italia è assunta per mera comodità: una Contestualmente alle Guerre d’Italia si verifica il
compiuta formulazione dell’idea di Italia quale Sacco di Roma (1557) a opera dei mercenari
nazione non si ha prima dell’Ottocento. tedeschi di Carlo V, i Lanzichenecchi.

La dominazione spagnola sul regno di Napoli, Durante la dominazione spagnola si rafforza il


fondata sul baronato e sul latifondo, è uno dei ducato di Savoia, che già nel 1564 sposta la
motivi dell’arretratezza economica del Sud Italia. propria corte a Torino.