Sei sulla pagina 1di 2

Review

Source: Rivista Internazionale di Scienze Sociali e Discipline Ausiliarie, Vol. 80, Fasc. 318 (30
Giugno 1919), p. 155
Published by: Vita e Pensiero – Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore
Stable URL: http://www.jstor.org/stable/41607301
Accessed: 25-03-2016 00:18 UTC

Your use of the JSTOR archive indicates your acceptance of the Terms & Conditions of Use, available at
http://about.jstor.org/terms

JSTOR is a not-for-profit service that helps scholars, researchers, and students discover, use, and build upon a wide range of content in a trusted
digital archive. We use information technology and tools to increase productivity and facilitate new forms of scholarship. For more information about
JSTOR, please contact support@jstor.org.

Vita e Pensiero – Pubblicazioni dell’Università Cattolica del Sacro Cuore is collaborating with
JSTOR to digitize, preserve and extend access to Rivista Internazionale di Scienze Sociali e Discipline
Ausiliarie

http://www.jstor.org

This content downloaded from 142.51.1.212 on Fri, 25 Mar 2016 00:18:04 UTC
All use subject to http://about.jstor.org/terms
RIVISTE SPAGNOLE, PORTOGHESI E IBERO -AMERICANE 155

Razón y Fe, revista mensual. Maggio-giugno 1919, Madrid. -


Lo subconsciente (Il subcosciente). I. M. Ibero.
L'atto psichico, riconosciuto dalla coscienza, si dirà cosciente; ma
l'atto psichico della conoscenza presuppone sempre un'eccitazione, che
determina l'indifferenza della facoltà conoscitiva verso un oggetto. Or
questi stimoli, preliminari ad ogni atto psichico, sono incoscienti. Sic-
ché si ha un incosciente precóscien te; ma poiché ogni atto lascia un'orma
nella coscienza, questa può dirsi un postcosciente, Si suol paragonare
le regioni colorati dell'analisi spettrale all'atto cosciente e le regioni
oscure al subcosciente, che quasi mai è dato riconoscere con atto for-
male distinto di riflessione. Casi notevoli di subcoscienza si osservano
nei bambini o nei malati, affetti da malattie nervose. Ma un altro
significato si dà alla parola subcosciente, cioè significa l'atto cosciente
oscurato da contrasti, come avviene de' suoni deboli rispetto ai suoni
forti. Così si spiega la subcoscienza del ricordo e dell'associazione di
idee, contraria alla distrazione delle idee stesse. Un altro significato
finalmente di subcosciente è l'atto psichico che deriva dall'automati-
smo della fantasia e dalle inclinazioni della concupiscenza. Ad ogni
modo convien distinguere gli stati della subcoscienza nelle persone nor-
mali dagli stessi stati nelle persone . malate : son due ordini d'osserva-
zioni del tutto diversi.

Notevole lo scritto: Los grandes teologos mercedarios di A. Pérez


Goyenas.
Reseña eclesiástica, publicación mensual. Marzo-aprile 1910. Madrid.
- El primer sinodo de Barcelona después del concilio de Trento. ( 11 primo
sinodo di Barcellona dopo il concilio di Trento). I. S. B aranera.
La celebrazione delle assemblee diocesane è un'antica gloria della
chiesa di Barcellona, i cui vescovi, mentre assistevano ai primi concili
della chiesa romana e visigotica, convocano anche nella propria sede,
fin dal sesto secolo, concili particolari, nei quali si promulgavano .op-
portune costituzioni, specialmente circa la simonia del clero, le regole
dei religiosi e la liturgia romana, In seguito le vicende dei tempi im-
pedirono la convocazione di questi concili; ma dopo la chiusura del
Concilio di Trento, le assemblee sinodali si riunirono nuovamente. Fra
queste è da ricordare quella del 1669, della quale le costituzioni furono
pubblicate quattro anni dopo in lingua catalana da Alfonso de Soto-
mayor e in appresso quella del 1675. divisa in cinque sezioni, di cui
l'indice fu pubblicato da G. Boada. L'autore esamina tutte le poste-
riori costituzioni, e specialmente quelle che riguardano l'ordinamento

This content downloaded from 142.51.1.212 on Fri, 25 Mar 2016 00:18:04 UTC
All use subject to http://about.jstor.org/terms