Sei sulla pagina 1di 16

*44/ 

%PNFOJDB  BQSJMF  %*3&5503&


"OOP 9997**  /VNFSP   é   XXXDPSSJFSFEFMMVNCSJBJU %"7*%& 7&$$)*

-B 2VFTUVSB IB BWWJBUP BDDFSUBNFOUJ TVM DBTP EFMMB DSPDF VODJOBUB EJTFHOBUB TVMMB GPUP EFMMBMMJFWB EJ DPMPSF

4WBTUJDB B TDVPMB MB %JHPT DIJBNB MB QSFTJEF


'FTUJWBM HJPSOBMJTNP 4QPSU 1&36(*"
! -B 2VFTUVSB EJ 1FSVHJB

(SJGP UBOUJ FSSPSJ F JM #FOFWFOUP WPMB  IB BWWJBUP BDDFSUBNFOUJ


TVM DBTP EFMMB TWBTUJDB EJTF
HOBUB TPQSB BMMB GPUP EJ
VOB TUVEFOUFTTB EJ DPMPSF
'BUUP BWWFOVUP OFJ HJPSOJ
TDPSTJ BM MJDFP BSUJTUJDP EFM
DBQPMVPHP -B DSPDF VODJ
OBUB Í TUBUB USBUUFHHJBUB B
*ODPOUSP DPO JM QSPDVSBUPSF DPQSJSF JM WPMUP EFMMBMMJFWB
TVMMB GPUP EJ DMBTTF BQQFTB
Antimafia, De Raho JO BVMB -B %JHPT IB BWWJB
sugli appalti post sisma UP BDDFSUBNFOUJ OFMMB HJPS
OBUB EJ JFSJ
¼ B QBHJOB  -B 1PMJ[JB EJ 4UBUP IB DPO
UBUUBUP MB QSFTJEF 'SBODF
4UBTFSB BM UFBUSP .PSMBDDIJ TDB $FODFUUJ QFS BDRVJTJSF
MF QSJNF JOGPSNB[JPOJ F PU
Grande attesa UFOFSF J QSJNJ SJTDPOUSJ QFS
per Mahmood SJTBMJSF BMMBVUPSF EFM HF
TUP 6OBOJNF MB DPOEBO
OB TJB EFJ WFSUJDJ JTUJUV[JP
OBMJ DIF EFM NPOEP QPMJUJ
DP *M TJOEBDP 3PNJ[J IB
DIJFTUP EJ JODPOUSBSF MB SB
HB[[B 4VM DBTP DÍ JM QSFDF
EFOUF EJ USF BOOJ GB DPO HMJ
TUVEFOUJ EFM MJDFP DMBTTJDP
JO HJUB GFSNBUJ EBMMB QPMJ
[JB QFS BWFS EJTFHOBUP DSP
DJ VODJOBUF TV VO NVSP
¼ BMMF QBHJOF  F  *M SJHPSF EFM  -FY UFSOBOP 7JPMB OPO TCBHMJB EBM EJTDIFUUP F GB GFMJDF #VDDIJ GPUP #FMGJPSF
¼ BMMF QBHJOF  F  6SBT F 'PSDJOJUJ ¼ B QBHJOB  "OUPOJOJ

-B NFUË EFJ EJQFOEFOUJ OPO Ò JEPOFB B TWPMHFSF NBOTJPOJ VTVSBOUJ QSPOUP JM CBOEP -BNNJOJTUSBUPSF EJ "GPS i4BSË VOB JOJF[JPOF EJ FOFSHJBw
Edilizia sociale
Bloccati Troppi invalidi, l’agenzia forestale assume 50 operai
119 alloggi (6##*0 1&36(*" "44*4* '0-*(/0 ¼ B QBHJOB 
1&36(*" Università di Alcatraz, festa per la fioritura ! -BHFO[JB GPSFTUBMF EF Botte tra mendicanti per il posto in Basilica
WF BTTVNFSF  PQFSBJ B “Ho rischiato di perdere un occhio
! 4POP  HMJ BMMPHHJ EF UFNQP EFUFSNJOBUP e i miei aggressori non pagheranno”
EJDBUJ BMMIPVTJOH TPDJBMF "MM"GPS DÍ CJTPHOP EJ QFS
OPO DPNQMFUBUJ F GJOBO[JB TPOBMF QFSDIÊ RVBTJ MB NF
UJ EBMMB 3FHJPOF QFS RVBTJ UÆ EFJ  BUUVBMJ EJQFO
EVF NJMJPOJ EJ FVSP 4POP EFOUJ OPO Í JEPOFB B TWPM
EJTUSJCVJUJ USB 1FSVHJB 5FS HFSF NBOTJPOJ VTVSBOUJ 5&3/* ¼ B QBHJOB 
OJ 'PMJHOP F .BSTDJBOP -BNNJOJTUSBUPSF VOJDP
-P TUPQ TJ EFWF BM DPODPS (JVMJBOP /BMMJ i4BSÆ VOB Anziano di 94 anni investe
EBUP QSFWFOUJWP EFMMB EJUUB JOJF[JPOF EJ FOFSHJBu padre e figlio in bicicletta
DPTUSVUUSJDF ¼ B QBHJOB  ¼ B QBHJOB  ¼ B QBHJOB  5VSSJPOJ ¼ B QBHJOB 
*44/ QVCCMJDB[JPOF POMJOF
 
DOMENICA 7 APRILE 2019
Anno 161 - Numero 96
PERUGIA
& UMBRIA www.lanazione.it/umbria
e-mail: cronaca.perugia@lanazione.net

PERUGIA COLPA DELLE DIFFICOLTÀ NEL SISTEMA DELLE RISCOSSIONI

Nessun tesoretto dalle multe


Calo del 4 per cento negli incassi
· A pagina 2

UNA RICOTTA
Bimbo rischia di soffocare col cibo
DA GUINNESS Città di Castello, il piccolo è grave. Trasferito al Meyer CRISCI
· A pagina 17
NA ricotta da record,
U di 13 kg e 820 gr. è
stata realizzata in
occasione della Mostra
LA NOSTRA INIZIATIVA
mercato del capo lanuto, a
Cascia. Per i pastori si tratta
di un nuovo primato, dopo
quello messo a segno l’anno
scorso quando il peso della
ricotta era di circa 12 chili. La
manifestazione, giunta alla
sua terza edizione, punta a
incentivare le aziende locali e
le loro specialità. Quest’anno
sarà possibile degustare
«Tazzina d’oro»
yogurt di pecora e altre
nuove eccellenze casearie.
Nel vivo la sfida tra bar
Per l’assessore regionale alla
Salute, Luca Barberini,
Oggi doppio tagliando
l’evento «coniuga storia, · Alle pagine 10 e 11
agricoltura e rinforza legami
tra la comunità». La fiera è
inoltre un’occasione di PERUGIA
ripartenza, dopo il sisma che
nel 2016 ha colpito la
Valnerina.
Verso le elezioni
Si presenta il decimo
candidato-sindaco
·A pagina 7

UNA CITTÀ NEL PALLONE


Foligno mobilitata
Oggi il match-point
per il salto in serie D
·A pagina 19

L’ARTISTA AMERICANA
“SUPER STAR” A TODI

A 96 anni
Beverly Pepper
riporta le celebri
“Columns”
Beverly
Pepper
nella sua piazza
con
Michele
del Popolo
Ciribifera
· A pagina 15
1FSVHJB

EPNFOJDB
 BQSJMF


DSPOBDB!HSVQQPDPSSJFSFJU

$POEBOOB 
VOBOJNF
*OUFSWFOUJ
EB FTQPOFOUJ
JTUJUV[JPOBMJ F QPMJUJDJ

4UPQ 7FSUJDJ JTUJUV[JPOBMJ %B TJOJTUSB


BM SB[[JTNP MB QSFTJEF $FODFUUJ JM TJOEBDP 3PNJ[J
F MBTTFTTPSF #BSUPMJOJ

-B 2VFTUVSB EJ 1FSVHJB TJ BUUJWB EPQP MB TFHOBMB[JPOF BSSJWBUB


EBM MJDFP BSUJTUJDP %J #FUUP -JTUJUVUP DFSDB JM SFTQPOTBCJMF

4WBTUJDB TVMMB GPUP


EFMMBMMJFWB EJ DPMPSF
*O DBNQP MB %JHPT $POUBUUBUB MB QSFTJEF 1SJNJ BDDFSUBNFOUJ EB QBSUF EFMMB 2VFTUVSB

EJ "MFTTBOESP "OUPOJOJ TUFTTP GBDFOEP DBODFMMBSF QFSTPOBMNFOUFu -BTTFTTP GJVUB MF NBOJGFTUB[JPOJ EJ JO
1&36(*"
JM TJNCPMP OB[JTUB EBMMB GPUP SF SFHJPOBMF BMMF QPMJUJDIF UPMMFSBO[B F DIF EFWF FTTF *M QSFDFEFOUF USF BOOJ GB BM .BSJPUUJ
HSBGJB F QBSMBOEP DPO MB TDPMBTUJDIF "OUPOJP #BSUP SF BQFSUB BDDPHMJFOUF F TJ
! 4WBTUJDB EJTFHOBUB TVMMB DMBTTF $IF IB QSFTP iDPN MJOJ TJ SJGÆ BMMB iUPMMFSBO[B [F DVSBu
GPUP EJ DMBTTF TPQSB WPMUP EJ
VOB TUVEFOUFTTB EJ DPMPSF
QBUUB MF EJTUBO[Fu EBHMJ BV
UPSJ IB BTTJDVSBUP $FODFUUJ
SPu /PO NBODB MB QPMFNJ
DB QPMJUJDB i*M DMJNB QSFPD
%BM DFOUSPEFTUSB DÍ MB iUP
UBMF DPOEBOOB F QSFTB EJ EJ
Le croci uncinate
JOUFSWJFOF MB 2VFTUVSB -B
%JHPT EJ 1FSVHJB IB BWWJBUP i5307"3& -"6503&w
BDDFSUBNFOUJ TVM GBUUP TF -B TDVPMB BTTJDVSB TJ TUB GB
DVQBOUF EJ PEJP GPNFOUBUP
EB DIJ IB SFTQPOTBCJMJUÆ JTUJ
UV[JPOBMJ  TDSJWF MBTTFTTP
TUBO[F EB HFTUJ DPNF RVF
TUPu BGGFSNB JM DPOTJHMJFSF
SFHJPOBMF 'E* .BSDP 4RVBS
nella gita a Salisburgo
HOBMBUP HJPWFEÑ EBHMJ TUV DFOEP EJ UVUUP QFS USPWBSF JM SF EJ BSFB 1E  OPO QVÖ BM UB i-B TWBTUJDB SBQQSFTFOUB
EFOUJ EFM MJDFP BSUJTUJDP BQ SFTQPOTBCJMF $IF WB iJTPMB USP DIF JODFOUJWBSF FQJTPEJ MB NPSUF F JM UFSSPSFu BH
QFOB FOUSBUJ JO BVMB UP F FEVDBUPu IB EJDIJBSB DPNF RVFTUP %PCCJBNP HJVOHF 4RVBSUB iF RVJOEJ
4VMMJNNBHJOF DIF SJUSBSF UP $FODFUUJ TUSPODBSF BMMB SBEJDF RVFTUJ OPO QVÖ DIF FTTFSDJ VOBT
JM HSVQQP DMBTTF Í TUBUB USBU & BSSJWBUB VOBOJNF MB DPO SJHVSHJUJ EJ OB[JGBTDJTNP TPMVUB DPOEBOOB EJ VO GBUUP
UFHHJBUB VOB TFNQSF QJÜ GSFRVFOUJ .J TJNJMFu 6O HFTUP iDIF WB
DSPDF VODJ BVHVSP DIF VOB WPMUB USPWB DPOEBOOBUPu BGGFSNB BO
OBUB QSP *M TJOEBDP 3PNJ[J UP JM DPMQFWPMF RVFTUP WFO DIF MPOPSFWPMF 7JSHJOJP $B
QSJP TPQSB i4PMJEBSJFUË BMMB SBHB[[B HB QVOJUP TFWFSBNFOUF QBSWJ TFHSFUBSJP SFHJPOBMF
BM WJTUP EJ 4FO[B TF F TFO[B NBu EFMMB -FHB iGSVUUP EFMMB TV
VOBMMJFWB EJ
TQFSP EJ JODPOUSBSMB QSFTUPw QFSGJDJBMJUÆ EJ DIJ OPO DPOP
DPMPSF * WFS &1*40%*0 (3"7& TDF MB TUPSJB DPOUFNQPSB
UJDJ EFMMJTUJUVUP  DIF DPOUB EBOOB EFM NPOEP JTUJUV[JP i° VO FQJTPEJP HSBWJTTJNP  OFB F OPO TB DIF RVFMMP Í 1&36(*"
PMUSF  JTDSJUUJ  IBOOP BW OBMF F QPMJUJDP *M TJOEBDP EJ GB FDP JM DBOEJEBUP TJOEBDP TJNCPMP EJ EPMPSF F EJ NPS
WJBUP VOJOEBHJOF JOUFSOB 1FSVHJB "OESFB 3PNJ[J QFS JM DFOUSPTJOJTUSB (JVMJB UF $Í VOB QBSUF QPMJUJDB ! 5SF BOOJ GB USF TUVEFOUJ EFM MJDFP DMBTTJDP .BSJPUUJ
QFS SJTBMJSF BM SFTQPOTBCJMF TQJFHB DIF DIF RVFTUB WJ OP (JVCJMFJ  TQFSP QJÜ EFU DIF DPTUSVJTDF VOB SFUPSJDB TPOP TUBUJ GFSNBUJ B 4BMJTCVSHP EPWF FSBOP JO HJUB
*FSJ MB 1PMJ[JB EJ 4UBUP IB DFOEB iOPO Í EB TUJHNBUJ[ UBUP EBMMJODPTDJFO[B DIF TV RVFTUJ HFTUJ QBSMBOEP EJ QFS BWFS EJTFHOBUP TWBTUJDIF TV VO NVSP &SB MB GJOF
DPOUBUUBUP MB QSFTJEF 'SBO [BSF EJ QJÜ & VO GBUUP NPM EBMMFGGFUUJWB BEFTJPOF BE DMJNB BWWFMFOBUP *OWFDF TP EJ NBS[P EFM  4FDPOEP MF SJDPTUSV[JPOJ J USF FSB
DFTDB $FODFUUJ QFS BDRVJTJ UP HSBWF MBVUPSF WB JOEJWJ VO QFOTJFSP SB[[JTUB 6O GBU OP DBTJ JTPMBUJ 4Ñ EB DPO OP VTDJUJ EJ OPUUF EBMMB TUBO[B EBMCFSHP QFS BOEBSF B
SF MF QSJNF JOGPSNB[JPOJ F EVBUP &TQSJNP MB NBTTJNB UP DIF EFWF FTTFSF BTTPMVUB EBOOBSF EFDJTBNFOUF NB EJTFHOBSF TWBTUJDIF F TDSJUUF JOOFHHJBOUJ BM QBSUJUP
PUUFOFSF J QSJNJ SJTDPOUSJ BM TPMJEBSJFUÆ BMMB SBHB[[B WJUUJ NFOUF DIJBSJUP F JM SFTQPO TV DVJ OPO TJ QVÖ DSFBSF OB[JPOBMTPDJBMJTUB UFEFTDP TV VO UBCFMMPOF B NVSP JO
GJOF EJ SJTBMJSF BMMBVUPSF EFM NB EJ RVFTUP HFTUP F BO[J TBCJMF JOEJWJEVBUP F QVOJUP VOB UFPSJB DIF QVOUJ B USPWB VO DBOUJFSF EFMMB DJUUÆ EJ .P[BSU %FOVODJBUJ EB VO
HFTUP -B EJSJHFOUF TDPMBTUJ TQFSP EJ QPUFSMB JODPOUSBSF ° JOBDDFUUBCJMF DIF TJB BDDB SF JM DPMQFWPMF JO VOB DFSUB QBTTBOUF FSBOP TUBUJ QPSUBUJ JO DBTFSNB F TFOUJUJ EBJ
DB Í JOUFSWFOVUB JM HJPSOP BM QJÜ QSFTUP QFS EJSHMJFMP EVUP B 1FSVHJB DJUUÆ DIF SJ BSFB QPMJUJDBu QPMJ[JPUUJ BVTUSJBDJ "MF"OU

'FSJUF MJFWJ QFS MVPNP DIF MBWPSBWB EFOUSP JM DBQBOOPOF JFSJ NBUUJOB EFDJTJWP MJOUFSWFOUP EFJ WJHJMJ EFM GVPDP
Fiamme sul banco dell’autofficina, operaio ustionato
1&36(*" VTUJPOJ MJFWJ -B DPNGFSNB BSSJWB BO
DIF EBJ QPNQJFSJ DIF TJ TPOP QSF
! 6O PQFSBJP Í SJNBTUP VTUJPOBUP TFOUBUJ TVMMB TDFOB EFM SPHP TQFOUP
OFM QSJODJQJP EJ JODFOEJP EJ VOhBVUP TVM OBTDFSF
PGGJDJOB JO WJB .BOOB B 4BOUh"O & TUBUP QSPWWJEFO[JBMF JM SBQJEP JO
ESFB EFMMF 'SBUUF * TPDDPSTJ TPOP UFSWFOUP EFJ WJHJMJ EFM GVPDP QBSUJUJ
TDBUUBUJ BMMF   EJ JFSJ EBMMB DBTFSNB EJ .BEPOOB "MUB 4P
-F GJBNNF IBOOP JOUFSFTTBUP JM CBO OP JOUFSWFOVUJ RVBOEP BODPSB MF
DP MBWPSP 4VM QPTUP J WJHJMJ EFM GVP GJBNNF OPO TJ FSBOP QSPQBHBUF BM
DP MB SBQJEJUÆ EFMMhJOUFSWFOUP IB EJ GVPSJ EFM CBODP EB MBWPSP 2VF
TDPOHJVSBUP EBOOJ QJÜ HSBWJ 4VM QP TUP IB QFSNFTTP EJ DJSDPTDSJWFSF
TUP BODIF JM  F MF GPS[F EFMMhPSEJ MBSFB EFMMJOOFTDP F EJ TFEBSF JM GVP
OF * TBOJUBSJ SBTTJDVSBOP TVMMP TUBUP DP TFO[B CJTPHOP EJ VMUFSJPSJ JOUFS
EJ TBMVUF EFM MBWPSBUPSF TJ USBUUB EJ WFOUJ "" 4QFOUP TVM OBTDFSF -F GJBNNF JO BVUPGGJDJOB
•• 2 PRIMO PIANO PERUGIA DOMENICA 7 APRILE 2019

I NODI DA SCIOGLIERE
SOS SAN FRANCESCO AL PRATO

Dopo la movida il degrado


«Stop a scritte e rifiuti»
– PERUGIA – di rifiuti, soprattutto dopo i bi-
DA TEMPO residenti e letto- vacchi del sabato. «Non chie-
ri segnalano il degrado in cui diamo che la città – ci segna-
versa la bellissima piazza di la un lettore-cronista – si tra-
San Francesco al Prato dove sformi in un museo imbalsa-
sorge l’Oratorio di San Ber- mato. I luoghi d’arte devono
nardino, l’omonimo Audito- essere fruibili e goduti da tut-
rium e dove ha sede anche ta la cittadinanza, ma con ri-
l’Accademia di Belle Arti. Si spetto. Dunque: stop ai bivac-
tratta di uno dei complessi chi, basta con le scritte che
monumentali più belli di Pe- imbrattano i monumenti, car-
rugia, ricchi di cultura e di ar- tacce e lattine dentro gli ap-
te. Ma spesso chi frequenta positi cestini». Intanto con
quei luoghi non li rispetta e l’avvicinarsi della bella sta-
offende anche la loro storia gione si riapre anche il tema
centenaria. del verde selvaggio. Un letto-
re invita chi di dovere a taglia-
SUCCEDE così che l’andro- re le erbacce sopra uno dei
ne dell’Accademia sia imbrat- portali del Duomo, che da
tato di scritte, mentre il prato tempo crescono rigogliose e
davanti all’Oratorio è pieno indisturbate.

Sosta selvaggia In calo del 4% rispetto a quanto preventivato


– PERUGIA – si definitivi rispetto alle sanzioni il Comune di Perugia, non parti- no stati incassati solo 30 milioni
accertate è di circa il 50%, ecco si colarmente brillante sotto questo su 45 di bollette inviate. «In bilan-
LE MULTE stradali non rappre-
L’Arco sotto assedio sentano più un ‘tesoretto’ per le scende a una quantità di entrate aspetto. Tre giorni fa proprio il cio c’è una quota destinata alla
morosità pari però a soli 4, 5 milio-
casse comunali: la carenza ormai effettive pari poco più di 2,8 milio- presidente del Collegio dei reviso-
Bene l’apertura del centro ni annui. Una difficoltà di riscos- ri del Comune di Perugia, ha po- ni – si legge nella relazione dei re-
cronica dell’organico e le sempre visori –. Poi c’è il fondo crediti di
alle auto se far transitare le maggiori funzioni a cui sono chia- sione che è tipica degli enti locali sto l’accento su questo problema.
e che interessa in particolar modo Sulla Tari ad esempio nel 2018, so- dubbia esigibilità, che sebbene ac-
auto significata riportare una mati gli agenti della polizia muni- cantonato in pieno, di fatto non è
boccata d’ossigeno alle cipale, anche quest’anno hanno sufficiente a coprire il gap. Stessa
attività commerciali. Ma comportato una diminuzione de- cosa per l’evasione Imu: su tre mi-
quando il disco verde al gli incassi rispetto a quanto pre- lioni accertati, ne sono stati incas-
ventivato. L’importo complessi- sati soltanto il 10 per cento, cioè
traffico si trasforma in sosta circa trecentomila euro. Quindi
vo accertato alla fine del 2018 è
selvaggia e indisciplinata ci stato infatti di 5.759.000 euro, per evitare problemi in futuro, bi-
vuole un freno. Fa male al ben 250mila euro in meno rispet- sogna rendere più manovrabile la
cuore infatti vedere le to a quanto era stato previsto parte corrente per destinare più ri-
all’inizio dell’anno (sei milioni ap- sorse al fondo». Per fortuna, nono-
macchine parcheggiate fin stante ciò, migliora la liquidità di
sotto l’Arco Etrusco o punto). Un calo delle risorse con- cassa: la difficile situazione che
fermato dalla diminuzione del nu- vedeva l’ente esposto per 40 milio-
asserragliate davanti ai mero delle contravvenzioni che
sagrati delle chiese. Un ni di euro alla fine del 2013, ha re-
era stato comunicato all’inizio gistrato a fine 2018 un’anticipazio-
messaggio di sciatteria e dell’anno dal comandante della ne di Tesoreria e utilizzo di fondi
mancanza di rispetto nei polizia municipale, Nicoletta Ca- vincolati di 13.940.000 di euro, va-
confronti dei nostri poni, in occasione della festa del lore destinato ad azzerarsi già dal
bellissimi monumenti. patrono dei vigili urbani. E se si mese di giugno 2019 grazie all’at-
considera che la media degli incas- COMANDANTE DEI VIGILI URBANI Nicoletta Caponi tuale manovra di bilancio.

A MADONNA ALTA LA STRADA RESTERÀ VIETATA AL TRANSITO

Cantiere-rotatoria, da domani chiude


– PERUGIA – nanza emessa dalla polizia municipale è prevista
SCATTA domani la chiusura di via Cotani, a Ma- inoltre la sospensione temporanea della circolazio-
donna Alta, a causa dei lavori per la realizzazione ne nella stessa via Cotani durante l’abbattimento di
della rotatoria. La strada resterà vietata all’accesso alcuni alberti presenti nell’area interessata dai lavo-
dei veicoli nella sola parte finale fino al 9 giugno A ri. L’interruzione avverrà solamente per il tempo
ciò si aggiunge la soppressione delle fermate dell’au- strettamente necessario alla rimozione dei rami. Do-
tobus sempre in via Cotani, nel tratto compreso fra po questi due mesi, l’obiettivo è completare i lavori
via Magno Magnini e via Madonna Alta. In alterna- per la riapertura delle scuole, entro settembre insom-
tiva verranno istituite due fermate per i mezzi pub- ma. L’intervento – il cui costo ammonta a 380mila
blici in entrambi i sensi di marcia in via Madonna euro – sarà anche un modo per dotare la zona di un
Alta, all’altezza dei numeri civici 47 e 6. Nell’ordi- adeguato arredo urbano, attraverso la scelta e l’uso
0
5FSOJ

EPNFOJDB
 BQSJMF


DPSSUFSOJ!HSVQQPDPSSJFSFJU

*M DBTP
1BSUF MB SJPSHBOJ[[B[JPOF WPMVUB EBMMB QSFTJEFOUF *BOOJFMMP /PWJUË EB EPNBOJ BODIF JO 1SPDVSB NBOP BODIF BMMB TPTUJUV[JPOF
EFM HVQ 'FEFSJDP #POB (BMWB
Tribunale, in arrivo due nuovi giudici HOP EBUP JO QBSUFO[B B GJOF
NFTF EB 5FSOJ "M TVP QPTUP TJ
5&3/* TUBUP HJVSBNFOUP JO 5SJCVOBMF GBTDJDPMJ QSPDFTTVBMJ & DPTÑ BM GB JM OPNF EFMMB EPUUPSFTTB #BS
WFOFSEÑ TDPSTP &OUSBNCF TJ DVOJ HJVEJDJ TBSBOOP DIJBNBUJ CBSB %J (JPWBOOBOUPOJP DIF
! /PWJUÆ JO BSSJWP BM QBMB[[P PDDVQFSBOOP EFMMB TF[JPOF QF BE PDDVQBSTJ TQFDJGJDBNFOUF WBOUB VOB DPOTPMJEBUB FTQF
EJ HJVTUJ[JB EJ DPSTP EFM 1PQPMP OBMF NB DPO VOB QBSUJDPMBSF EJ SFBUJ EJ HFOFSF QJVUUPTUP DIF SJFO[B F QSPGFTTJPOBMJUÆ & MF
EPWF EB EPNBOJ QSFOEFSBOOP TQFDJBMJ[[B[JPOF TV BMDVOF NB EJ SFBUJ BNCJFOUBMJ EJ ESPHB F OPWJUÆ SJHVBSEBOP QVSF MB QSP
TFSWJ[JP EVF OVPWJ HJVEJDJ EJ UFSJF & JOGBUUJ JOUFO[JPOF EFM DPTÑ WJB DVSB EFMMB 3FQVCCMJDB DPO MBS
QSJNB OPNJOB 4J USBUUB EJ MB QSFTJEFOUF 3PTBOOB *BO -JOUFOUP Í RVFMMP EJ SB[JPOB SJWP EFM NBHJTUSBUP EJ QSJNB
$IJBSB .BTUSBDDIJP F #JBODB OJFMMP QPSSF NBOP B VOB SJPS MJ[[BSF JM MBWPSP EFJ HJVEJDJ OPNJOB .BUUIJBT 7JHHJBOP
NBSJB #FSUBO DIF IBOOP QSF HBOJ[[B[JPOF DPNQMFTTJWB EFJ /FM GSBUUFNQP TJ EPWSÆ QPSSF 5SJCVOBMF -B QSFTJEFOUF 3PTBOOB *BOOJFMMP ".

-JNNBHJOF JOWJBUB EBMMB SBHB[[JOB BM GJEBO[BUP TUB HJSBOEP EB HJPSOJ TVHMJ TNBSUQIPOF EJ NPMUJ BEPMFTDFOUJ

.JOPSFOOF JO QPTF IBSE GJOJTDF TV 8IBUT"QQ


EJ "OUPOJP .PTDB NFOUP WF OF TBSFCCFSP VO OP BODIF JOUFSWFOJSF EJ
QBJP GJOJUF TVMMF NFNPSJF QSPQSJB JOJ[JBUJWB WJTUP
5&3/*
EJ NPMUJ TNBSUQIPOF F DIF TJ QPUSFCCF DPOGJHVSB
! -B SBHB[[JOB DPNQBSF TQFTTP FTJCJUF JO DIBU DP SF MJQPUFTJ EJ SFBUP SFMBUJ
DPO J DBQFMMJ TDJPMUJ DIF MF NF VO USPGFP B MVDJ SPTTF WB BMMB EJWVMHB[JPOF EJ NB
DPQSPOP JM WJTP NB QFS JM i/PO TJ USBUUB EJ VO DBTP UFSJBMF QFEPQPSOPHSBGJDP
SFTUP Í TFNJOVEB F GBDJM JTPMBUPu BGGFSNB "OOB -J 2VFMMP DIF Í FNFSTP JO
NFOUF SJDPOPTDJCJMF EBJ TB -JMMJOJ EJSJHFOUF EFM RVFTUJ HJPSOJ JO DJUUÆ Í TPMP
TVPJ BNJDJ "CJUB JO DJUUÆ DPNQBSUJNFOUP EFMMB QPMJ MB QVOUB EFMMJDFCFSH F
IB  BOOJ F MB GPUP TV [JB QPTUBMF F EFMMF DPNVOJ OPO TJ USBUUB EJ DFSUP EJ VO
8IBUT"QQ Í PSNBJ EJWFO DB[JPOJ EFMM6NCSJB FQJTPEJP JTPMBUP
UBUB WJSBMF $Í DIJ QBSMB EJ i4VM DBTP EJ TQFDJF  PTTFS 6O GFOPNFOP DIF QFSBM
VO GPUPNPOUBHHJP F DIJ JO WB  OPO QPTTP EJSF OVMMB USP OPO SJTQBSNJB J DFOUSJ
WFDF BTTJDVSB DIF TJB VOB NB OPO NJ SJTVMUBOP EF QJÜ QJDDPMJ #BTUJ QFOTBSF
QSPWB EBNPSF SFHBMBUB BM OVODF & QFSÖ FWJEFOUF B RVBOUP BDDBEVUP VO BO
GJEBO[BUJOP DIF QPJ IB DIF JM GFOPNFOP FTJTUF F TJ OP GB BE "DRVBTQBSUB EPWF
TUB EJGGPO TFJ SBHB[[J USB J  F J 
EFOEP USB BOOJ GVSPOP TNBTDIFSBUJ
.BUFSJBMF QFEPQPSOPHSBGJDP HMJ BEPMF EBJ DBSBCJOJFSJ EFMMB MPDB
-B QPMJ[JB JO BMMFSUB QFS TDPWBSF TDFOUJ NB MF TUB[JPOF F EFOVODJBUJ BM
BODIF USB J MB QSPDVSB EFJ NJOPSJ EJ
MF GPUP QSPJCJUF TV DFMMVMBSJ F QD NBHHJPSFO 1FSVHJB QFS BWFS EJWVMHBUP
OJ TVJ QSPQSJ TNBSUQIPOF JN
DPOEJWJTP MJNNBHJOF PTÍ & VO QSPCMFNB BMMB OPTUSB NBHJOJ FTQMJDJUF EJ BMNF
DPO VOB SJTUSFUUB DFSDIJB BUUFO[JPOF EB QBSFDDIJ BO OP  DPFUBOFF *NNBHJOJ
EJ BNJDJ .B JM QSPCMFNB Í OJu "DDBOUP BM TFYUJOH DÍ IBSE DIF QFS NFTJ IBOOP
DIF JM TFYUJOH DPTÑ JO HFS QPJ JM QPSO SFWFOHF PTTJB HJSBUP TV 8IBUT"QQ DPO
HP TJ EFGJOJTDF MJOWJP EJ MB EJWVMHB[JPOF EJ JNNBHJ UBOUP EJ BQQSF[[BNFOUJ F
NFTTBHHJ P JNNBHJOJ TFT OJ P WJEFP JOUJNJ TFO[B JM DPNNFOUJ WPMHBSJ BM TFHVJ
TVBMNFOUF FTQMJDJUJ TVM QD DPOTFOTP EFM QBSUOFS 1PMJ[JB QPTUBMF F EFMMF DPNVOJDB[JPOJ *M GFOPNFOP EFM TFYUJOH Ò EB UFNQP BMMBUUFO[JPOF EFHMJ JOWFTUJHBUPSJ UP 5SF SBHB[[J GVSPOP JOEB
P BM DFMMVMBSF EJWFOUB GBDJM 6O BCVTP DIF TQFTTP OB HBUJ QFS EJWVMHB[JPOF EJ
NFOUF JODPOUSPMMBCJMF & TDF DPNF SJUPSTJPOF EB DIJ /PO TBSFCCF QFSÖ RVFTUP UP DIF RVFMMF GPUP TBSFCCF TFOUBUF TJ DPOUBOP TVMMF EJ NBUFSJBMF QFEPQPSOPHSBGJ
DPTÑ MF GPUP QPTTPOP BSSJWB Í TUBUP MBTDJBUP 6OB QSBUJ JM DBTP EFMMB TUVEFOUFTTB SP QPJ GJOJUF CFO PMUSF MB UB EJ VOB NBOPu .B Í BM DP NFOUSF HMJ BMUSJ  GVSP
SF B VO OVNFSP NPMUP QJÜ DB DIF DPNF DPOGFSNBOP UFSOBOB $IF BWSFCCF DPO TVB DFSDIJB EJ BNJDJ USFUUBOUP WFSP DIF OPO UVU OP BDDVTBUJ EJ EJGGBNB[JP
BNQJP EJ QFSTPOF SJTQFUUP EBMMB QPMJ[JB QPTUBMF DPOGJ EJWJTP TQPOUBOFBNFOUF MF i*M GFOPNFOP  QSPTFHVF UJ TF MB TFOUPOP EJ TQPSHF OF BHHSBWBUB OFJ SJHVBSEJ
B RVFMMF QSFWFOUJWBUF & HVSB EFMMF HSBWJ JQPUFTJ EJ TVF JNNBHJOJ DPO JM GJEBO MB EPUUPSFTTB -JMMJOJ  Í QSF SF EFOVODJB EFMMF SBHB[[JOF GPUPHSBGB
RVFM DIF TUB BDDBEFOEP BO SFBUP F DIF QSPQSJP JO RVF [BUP & RVFTUVMUJNP DPO TFOUF JO 6NCSJB BODIF TF *O PHOJ DBTP RVBOEP DJ TP UF DIF JO BMDVOJ DBTJ GSF
DIF JO RVFTUP DBTP DPO MF TUJ HJPSOJ Í BMMFTBNF EFM PHOJ QSPCBCJMJUÆ OPO TJ TB OFM 5FSOBOP EBMMJOJ[JP OP EJ NF[[P EFJ NJOPSFO RVFOUBWBOP MB TUFTTB DMBT
GPUP EFMMB SBHB[[JOB BM NP 1BSMBNFOUP SFCCF OFQQVSF JNNBHJOB EFMMBOOP MF EFOVODF QSF OJ MF GPS[F EJ QPMJ[JB QPTTP TF EFJ MPSP QFSTFDVUPSJ

7FSUJDF USB HMJ JORVJSFOUJ


1SPTFHVF MB DBDDJB BJ CBOEJUJ
EPQP JM SBJE BM .POUF EFJ 1BTDIJ
5&3/*
! (MJ JORVJSFOUJ EFMMB TRVBESB NPCJMF TUBOOP QBTTBO
EP BM TFUBDDJP MF JNNBHJOJ HJSBUF EBMMF UFMFDBNFSF B
DJSDVJUP DIJVTP EFMMB CBODB DIF WFOFSEÑ QPNFSJHHJP Í
TUBUB SBQJOBUB EB EVF CBOEJUJ *FSJ DÍ TUBUP VO WFSUJDF
JO 2VFTUVSB QFS EFGJOJSF MF TUSBUFHJF QFS BSSJWBSF BMMB
DBUUVSB EFJ GVHHJUJWJ *M CPUUJOP Í EB SFDPSE TJ QBSMB EJ
DJSDB  NJMB FVSP & MF NPEBMJUÆ DPO DVJ IBOOP BHJUP
J SBQJOBUPSJ GB QFOTBSF B EFJ QSPGFTTJPOJTUJ * NBMWJWFO
UJ JOGBUUJ TPOP QBTTBUJ EB VOB GJOFTUSB DIF BMDVOF PSF
QSJNB BWFWBOP GPSBUP 1PJ DPO VOB WFOUPTB IBOOP
BTQPSUBUP JM WFUSP F TPOP FOUSBUJ OFMMBHFO[JB EFM .PO
UF EFJ 1BTDIJ JO WJB MVOHPOFSB 4BWPJB %BMMBDDFOUP
DPO DVJ QBSMBWBOP TJ USBUUFSFCCF EJ EVF DBNQBOJ
".

    
 
 

  

SAN GEMINI, ALBERI TAGLIATI CANE SALVATO DALLA FRANA


ABBATTUTI nove alberi nel complesso È STATO tratto in salvo grazie
sportivo di San Lorenzo, a San Gemini. all’intervento dei vigili del fuoco un
La decisione è stata presa dal Comune cane che era rimasto sepolto da una
dopo un sopralluogo effettuato con i piccola frana. Il fatto è accaduto in
tecnici della comunità montana, in cui strada di Santa Maria la Rocca, nella
è stata evidenziata la mancanza di zona di Palmetta. Nessuna
sicurezza a causa delle alberature conseguenza per l’animale, che ha
rovinate. Da qui l’ordinanza sindacale. posato con i vigili nella foto di rito.

Sempre più bisognosi a caccia di solidarietà


Quasi 7500 persone seguite dagli enti caritatevoli della Diocesi. Il ruolo dell’Emporio
– TERNI – Borgo Rivo, Superconti Cesure, mentari di lunga conservazione, che si rivolgono alle parrocchie
Conad Il Polo, Conad C.Battisti, olio, omogeneizzati e prodotti e ai servizi diocesani. Presen- L’EX ‘‘AD’’ DI AST
Quasi 7500 persone assistite dai tatndo i dati dell’attività svolta
Conad Borgo Bovio e per la pri- d’igiene. Circa 60 volontari della
due maggiori enti caritatevoli
della Diocesi, la Caritas (con l’as-
sociazione San Martino) e la
ma volta, anche “La Bottega di
Amos” a Stroncone.
Caritas, diretta da Ideale Pianto-
ni, hanno operato nel servizio di
nel 2018, la Caritas ha sottolinea-
to che «nell’Emporio solidale
vengono aiutati circa 130 nuclei
Marco Pucci assolto
San Vicenzo de Paoli; un eserci-
to di bisognosi che affolla una
ALL’INGRESSO dei super-
mercati è stato consegnato uno
raccolta nei vari esercizi com-
merciali. Coinvolte nell’iniziati- familiari per un totale di 460 per-
sone; ogni settimana circa tren-
dall’accusa
città a caccia di un rilancio in-
nanzitutto economico. Ma intan-
shopper giallo in cui donare pro-
dotti alimentari, di igiene perso-
va una ventina di parrocchie.
L’Emporio solidale è un vero e
proprio negozio di medie dimen-
ta persone, a rotazione, usufrui-
scono di questa opportunità che di evasione fiscale
to è la solidarietà a fare la diffe- nale e per la casa, poi riconsegna- si ripete per ciascuno con caden- – TERNI –
to all’uscita agli addetti. Partico- sioni a cui possono accedere gra- za quindicinale o mensile».
renza. Ieri Caritas e San Marti-
larmente richiesti i prodotti ali- tuitamente persone indigenti Ste.Cin. L’EX AMMINISTRATORE delegato
di Ast, Marco Pucci, è stato assolto
RACCOLTA ALIMENTARE dall’accusa di evasione fiscale. Stessa
Sessanta volontari sorte anche per l’ex consigliere delegato
nei supermercati Bimbo morto Mathias Rist. L’assoluzione dei due
manager, decisa dal giudice Massimo
per aiutare 130 famiglie Zanetti, segue quella delle scorse
settimane per Harald Espenhahn, di cui
no, in collaborazione con le par- Indagato il padre Pucci prese il posto alla guida delle
rocchie inserite nel progetto Acciaierie. Ai tre, difesi dagli avvocati
“Emporio della solidarietà”,
Indagato dalla Questura il
compagno di Giorgia Ezio Audisio e Massimo Proietti,
hanno promosso una raccolta ali- venivano di fatto
mentare per sostenere l’attività Guglielmi, la mamma contestate false
dell’Emporio stesso, che si trova 27enne accusata di aver operazioni
al Centro di ascolto di via Vollu- abbandonato il piccolo finanziarie con
siano. Obiettivo: incrementare appena partorito, poi morto fatture inesistenti ,
la disponibilità di beni di prima nel parcheggio del con l’obiettivo di
necessità e svolgere un servizio supermercato. La relazione evadere le imposte
sempre più esteso ed efficace a dei servizi sociali sulle sul reddito.
fronte delle crescenti richieste dichiarazioni della donna è L’assoluzione è
di nuclei familiari in difficoltà. sul tavolo degli inquirenti. stata richiesta
Hanno ospitato la raccolta ali- L’uomo, muratore anche dalla
mentare l’Ipercoop di via Gram- albanese, era sempre stato procura. Esprime
sci, l’Iperconad di Cospea, Coop soddisfazione Marco Pucci
Fontane di Polo, Superconti
considerato estraneo. MANO TESA Il direttore della Caritas, Ideale Piantoni l’avvocato Proietti,
difensore di Pucci, sottolineando per
altro come il presunto debito con l’erario
A dieci anni dal terremoto i vigili del fuoco tornano all’Aquila sia stato già da tempo saldato. Marco
Pucci, condannato per il rogo dell’Ast di
– TERNI – ciclisti partiti da Terni per raggiungere mo otto ore. Siamo rimasti in contatto con Torino in cui morirono sette operai, è ora
L’Aquila. lei, sono legami che non si cancellano, così in affidamento ai servizi sociali dopo
DIECI ANNI fa furono tra i primi ad arri- essere entrato nel carcere di Sabbione nel
come i ricordi e le emozioni vissute. Noi maggio 2016 e aver ottenuto, un anno
vare all’Aquila per scavare tra le macerie, TRA LORO il capo-reparto Stefano Pe- abbiamo fatto tanto per loro, ma anche gli
ieri anche i vigili del fuoco di Terni sono dopo, la possibilità di lavorare all’esterno.
trucci, cui era stata affidata la guida di una aquilani ci hanno dato tanto a livello affet- Pucci, primo e unico ternano al vertice di
tornati nel capoluogo abruzzese per rende- squadra che, dopo la scossa delle 3.39, arri- tivo». I vigili del fuoco ternani, ai quali si Ast, si è sempre dichiarato estraneo alla
re omaggio alla città e alle vittime del terre- vò sui luoghi della tragedia quando era an- sono aggiunti quelli dei Motoclub di altre dinamica della strage di Torino, essendo
moto del 2009. Lo hanno fatto con il pro- cora buio. «Solo il primo giorno salvammo province, hanno invaso il centro storico all’epoca consigliere delegato al
prio Motoclub, che per la nona volta, nel quattro persone - ricorda Petrucci -, tra cui dell’Aquila, facendo una sosta anche al ci- marketing, e ha presentato richiesta di
giorno della ricorrenza, ha organizzato la due ragazze. Per estrarre una di loro dalle mitero per la commemorazione delle vitti- grazia al Capo dello Stato, procedura che
visita in Abruzzo. Una quarantina i moto- macerie, una studentessa sarda, impiegam- me. prosegue il proprio iter.

CONFRONTO-SCONTRO NEL MIRINO LA PROPOSTA DEI COMMERCIANTI


Polemiche ‘social’ sull’idea di riaprire la Ztl
– TERNI – Primo Maggio in arterie di traffico ad alta velocità.
LA RICHIESTA dei commercianti di riaprire par- Trasformiamo piazza della Repubblica, piazza Euro-
zialmente la Ztl scatena polemiche. Ad innescare il pa, la Passeggiata, piazza San Francesco in ampi par-
dibattitto social è il provocatorio post del consigliere cheggi. Arrivati a gennaio 2020, confronteremo gli
comunale Thomas De Luca (M5S). «Sono piena- incassi di ogni singola attività commerciale con il
mente convinto che vada promossa un’apertura tota- 2018. Questa per me è l’unica soluzione».Seguono
le della Ztl, senza alcun limite o varco, fino a Natale inevitabilmente commenti a non finire. I commer-
2019 - sostiene ironicamente De Luca –. I ternani cianti, che si sono radunati venerdì al Caffè Pazza-
devono riempire corso Tacito con automobili e vei- glia, domani incontreranno l’assessore comunale al
coli a motore. Devono poter arrivare fino ai vicoli settore, Stefano Fatale. Tra le proposte avanzate dal-
più stretti del centro storico con Suv e mega Suv. Bi- la categoria, la discussa riapertura parziale della Ztl
sogna trasformare corso Vecchio, via Mancini e via dalle 18 alle 6 successive.
0
Domenica 7 aprile
2019

ANNO LII n° 83
1,50 €
V Domenica
di Quaresima

Opportunità
di acquisto
in edicola:
Avvenire
+ Luoghi dell’Infinito
4,20 €

Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t


Quotidiano di ispirazione cattolica w w w. a v v e n i r e . i t

■ Editoriale IL FATTO Mentre in Libia continuano gli scontri, richiami a Europa e Usa sul commercio delle armi ■ I nostri temi

Il Papa: convertire
Otto anni di disastri umani e politici
ESILIO E PROMESSA/22
TRAGEDIE LIBICHE Il canto
E AUTOLESIONISMI delle ossa
risorte
GIORGIO FERRARI

A
otto anni dalla prima scintilla di
rivolta – che questo giornale fin
dagli istanti iniziali documentò
sul campo con l’insurrezione di Bengasi
– e dell’ingannevole primavera che
i «cuori razzisti»
Francesco ai ragazzi: non abbiate paura dei migranti. No all’economia che uccide
LUIGINO BRUNI

I profeti sono maestri dello spi-


rito. Lo riconoscono quando
soffia sulla terra, fuori e dentro di
loro. Tra i molti vènti, sanno in-
portò alla rapida caduta del tercettarlo come vento diverso.
quarantennale regime della Jamairiya,
tutto quanto di peggio poteva accadere La nave Sea Eye verso Malta. Salvini: non passano. La Ong: così umilia i naufraghi Ne hanno un bisogno vitale per
rispondere alla loro vocazione.
è accaduto. E non è certo la nostalgia di
un raìs scaltro quanto cinico come «Non dobbiamo avere paura A pagina 3
Muhammar Gheddafi a farci ROMA Tre manifestazioni tra presidi e anti-razzismo a confronto dei migranti», afferma papa
rimpiangere l’epoca in cui la Libia era Francesco, parlando agli stu-
retta con mano paternalistica e al denti del Collegio San Carlo di LA STORIA
contempo spietata – un po’ come Milano: «Qualcuno potrebbe
avevano fatto Tito in Jugoslavia o dire che sono dei delinquenti. Axel, in carrozzina
Saddam Hussein in Iraq –, ma piuttosto Ma anche noi ne abbiamo tan-
il constatare che la guerra civile ti». E conclude: «Se io ho il cuo- dal Nicaragua
promossa e assecondata dall’Occidente re razzista devo capire il per-
ci ha lasciato in eredità un territorio ché e convertirmi». Intanto Rifugiato negli Usa
(definirlo nazione oggi è davvero prosegue l’odissea in mare del-
difficoltoso) spaccato e teatro di azioni la nave Alan Kurdi con a bordo
LUCIA CAPUZZI
feroci e disumane. 64 migranti soccorsi. Dopo il
La Libia di oggi è un conglomerato di tre no allo sbarco di sole madri e «Ho mantenuto le promesse.
regioni, la Cirenaica, la Tripolitania e il figli a Lampedusa, per non di- Tutte e due», dice commosso ed
Fezzan, a loro volta divise in un mosaico videre le famiglie, la Ong spe- eccitato Axel Sebastián Palacios
di clan e di gruppi tribali che ra di trovare un porto sicuro a Molina. Per lui l’unica via di
rispondono essenzialmente ai propri Malta. Intanto è sempre più scampo era fuggire negli Usa ma
interessi particolari, formando un braccio di ferro: esposto di Me- Axel non poteva camminare.
reticolo di ambigue alleanze. Le stesse di diterranea contro il governo.
cui si avvalgono con sconfortante A pagina 12
somiglianza due leader come al-Serraj Lambruschi e Lenzi pagine 4 e 5
(la cui legittimità è riconosciuta
dall’Onu e da una moltitudine di Paesi
occidentali, tra cui l’Italia, con l’aggiunta TERREMOTO Mattarella e Francesco (che andrà a Camerino)
di Qatar e Turchia) e il generale Khalifa
Haftar (che ha il sostegno di Egitto,
Russia, Emirati e Arabia Saudita – ma
anche, non senza opache sfumature,
Qual è il vero volto L’Aquila rinasce
della Francia). Quest’ultimo ora sta
marciando su Tripoli, intenzionato –
sempre che la sua non sia l’ennesima
drôle de guerre – a chiudere la partita
dell’Italia che viene prima? «Ma accelerate»
con un governo che non è mai riuscito a
imporre un simulacro di legalità e di
ordine neppure a Tripoli e un presidente Nel decennale di quel 6 aprile di
che ha precauzionalmente eletto a morte e dolore il Papa scrive agli
propria dimora una vecchia base navale, aquilani per dimostrare il suo af- PRESSING PER TAGLI
non osando trasferirsi ufficialmente nel fetto e chiedere di dare impulso
Palazzo del governo della capitale. Non
per nulla dietro gli appelli alla
alla ricostruzione dell’Abruzzo:
sia rapida e condivisa. Nello stes-
La Ue non crede
moderazione e al dialogo si muovono
strategie e disegni di molteplici attori
so giorno Francesco annuncia an-
che che sarà tra i terremotati del-
che il nostro Pil
esterni: non occorre la sfera di cristallo
per immaginare che Haftar non si sia
le Marche il 16 giugno. Messag-
gio anche del capo dello Stato,
arrivi allo 0,2%
mosso di propria iniziativa. Dietro alla che invita le istituzioni a manda- Martedì il varo del Def. La cre-
prosopopea bellica del satrapo cirenaico re a regime i cantieri a L’Aquila, scita sarà stimata fra 0,2 e 0,4%,
si stagliano i mai sopiti appetiti perché è un diritto per i giovani di ma per Dombrovskis (Com-
petroliferi, sicuramente incoraggiati quella terra. Il premier Conte al- missione Ue) sarà «più bassa».
dalla Francia, ma che in verità la fiaccolata notturna in centro Il deficit verso il 2,4%, sarà at-
interessano tutti, Italia compresa: il 90% storico: la ricostruzione è una sfi- tivala la clausola taglia-spese.
delle entrate libiche sono dovute al da nazionale.
greggio e agli idrocarburi, le cui riserve Marcelli a pagina 10 Carucci, Fatigante, Mazza e Spagnolo
sono le più vaste dell’Africa e si Gabrielli e Guerrieri a pagina 9 alle pagine 7 e 8
piazzano fra le prime dieci del mondo.
Ed è sui giacimenti del deserto e sui
terminali del Golfo della Sirte che Haftar EVOLO E ACUTIS
cerca di mettere definitivamente le
mani: chi controllerà il petrolio
STORIE PARALLELE Tra Natuzza e Carlo Futuro (per il) prossimo
controllerà la Libia intera.
Ma esiste ancora una Libia? la fantasia della santità da Fondazione Cariplo
continua a pagina 2 Galli, Iaria e Rosati a pagina 19 Speciale al centro del giornale

Una bellezza che ci appartiene ■ Agorà


José Tolentino Mendonça
INTERVISTA
nostro cuore anela a un disgelo, e la
Bisogno di primavera terra desolata della nostra anima geme
Finucci, l’arte
nell’attesa di rinverdire. Non possiamo denuncia:

C
i guardiamo intorno, e consentire che l’inverno si prolunghi
sentiamo che davvero la dentro di noi, e dobbiamo esserne
allarme plastica
primavera ha innescato un coscienti: se ci lasciamo semplicemente Zanini a pagina 22
movimento: gli alberi tornano a trascinare, se ci manteniamo in una
germogliare dopo la nudità tiepida e incapacitante indecisione, può CINEMA
dell’inverno; lungo i sentieri vediamo anche accadere che la primavera non
fiori gialli, bianchi e di tutti i colori; ci giunga mai. Ora, la Quaresima è Madre Cabrini
accorgiamo che la temperatura è precisamente un soprassalto, un gesto Santità e coraggio
un’altra; la natura si prepara a una dirompente, una chiamata alla
stagione differente. Ora, tutta questa mobilitazione esistenziale per di emigrare
preparazione non può essere solo accogliere la svolta che Dio può Calvini a pagina 25
esteriore a noi, non può essere imprimere in noi. La spiritualità
solamente un desiderio che attraversa il cristiana non è una zona di conforto: è OLIMPIADI 2026
paesaggio. Anche la nostra vita ha una sfida permanente a metterci in
bisogno di primavera; anche noi viaggio, consapevoli che dobbiamo Milano-Cortina
abbiamo necessità di risvegliare il fuoco formare (o riformare) il nostro cuore Fate vostri
sotto le ceneri; anche noi abbiamo alla luce della carità, della speranza e
bisogno di una rivitalizzazione interna e della fede. i Giochi invernali
di una fioritura. L’oceano gelato del © RIPRODUZIONE RISERVATA Nicoliello a pagina 26
La nave tedesca dei migranti aveva chiesto un porto sicuro a Libia e Tunisia:
zero risposte. Così ha puntato verso Nord. Gira e rigira, tocca sempre all’Italia y(7HC0D7*KSTKKQ( +}!z!&!"!/

Domenica 7 aprile 2019 – Anno 11 – n° 96 a 1,50 -Arretrati: a 3,00 - a 14,00


e 1,50con– ilArretrati:
libro “Perchéeno3TAV”
,00
Redazione: via di Sant’Erasmo n° 2 – 00184 Roma Spedizione abb. postale D.L. 353/03 (conv.in L. 27/02/2004 n. 46)
tel. +39 06 32818.1 – fax +39 06 32818.230 Art. 1 comma 1 Roma Aut. 114/2009

I VERBALI “Maroni presidente” e “Prima il Nord!” VERSO LE EUROPEE Duello tra alleati Torta alla bava

Lega e soldi spariti: M5S, il muso duro alla Lega » MARCO TRAVAGLIO

I
eri Eugenio Scalfari ha com-
paga: rimonta nei sondaggi piuto 95 anni e noi ci asso-
ciamo agli auguri più affet-

le due associazioni e i giallo-verdi vicini al 60%


tuosi. Quel traguardo, special-
mente per un giornalista, si può
augurarlo soltanto se è associa-
to alla lucidità, alla salute e alla
fortuna. E Scalfari le ha colle-

gemelle del mistero


zionate tutt’e tre. Come ricorda
Carlo Verdelli, suo terzo suc-
cessore a Repubblica dopo Ezio
Mauro e Mario Calabresi, l’Eu-
genio “è nato nel 1924, mentre
muore Lenin, San Pietroburgo
diventa Leningrado, il Partito
Mannelli p Nel processo all’assessore lombardo Fascista stravince le elezioni col
Galli sta emergendo una struttura finan- trucco e uccide il socialista Mat-
ziaria parallela a quella ufficiale del parti- teotti”. Ha visto quasi un secolo,
to, gestita da uomini vicini a Salvini tre anni in più di quelli che riuscì
a vedere il suo eterno rivale In-
q MILOSA A PAG. 3
dro Montanelli, nato nel 1909 e
scomparso nel 2001. Ha fondato
un quotidiano (per tacere dei
Banche, ora Salvini striglia settimanali) che ha cambiato il
giornalismo italiano insieme a-
Giorgetti: “Così perdiamo” #Sum03 L’evento organizzato da Davide Casaleggio LaPresse gli altri due nati negli anni 70 (il
manifesto e il Giornale). Ed è an-
q ROSELLI A PAG. 2 q DE CAROLIS, PALOMBI E NATANGELO A PAG. 4 - 5 cora lì a dire la sua. Non sempre
siamo stati d’accordo con lui.
Anzi, quasi mai. Ma è capitato:
La cattiveria Bonafede: “3mila nuove assunzioni negli ultimi anni del berlusconi-
smo, per esempio, almeno fin-
Roma, Berlusconi verso l’archiviazione.
I pm: “Non ha corrotto lui i magistrati”. per eseguire subito le condanne” chè inopinatamente Scalfari
non riabilitò il Caimano, dicen-
Ma l’impegno va comunque premiato do addirittura di preferirlo a Di
WWW.FORUM.SPINOZA.IT q OLIVA E TRINCHELLA A PAG. 7 Maio. Nei primi anni del renzi-
smo. E poi subito dopo le elezio-
ni del 4 marzo, quando il Fatto si
batteva per un centrosinistra fi-
DOSSIER ANTITRUST Nessuno ferma il “patto” tra Romeo&C. In arrivo le sanzioni nalmente rinnovato che dialo-
TORINO-LIONE gasse con i 5Stelle, risparmian-

Sì Tav, terza marcia-flop La spartizione Consip avanza doci lo spettacolo di Salvini al


governo: Scalfari si ritrovò solo
nel suo giornale e nell’intelli-
di politici e madamine ghenzia progressista ad auspi-

malgrado inchieste e scandali care quell’incontro e quell’inte-


sa, che invece non ci furono an-
che per colpa del suo mondo,
non solo per la bile di Renzi. In
quei giorni ci sentivamo ogni
p L’autorità ha ricostruito LIBIA, GUERRA CIVILE S. SEDE, VISITA STORICA tanto al telefono, per stupirci re-
l’accordo sulla gara Fm4 ciprocamente della nostra sor-
per la pulizia e la gestione prendente e momentanea con-
degli edifici pubblici da 2,7 vergenza di vedute. E pensavo a
miliardi, su cui poi si è in- quant’è bello arrivare a quell’età
q NOVELLI A PAG. 10 con quella lucidità, quella salu-
centrata l’indagine di te, quella fortuna.
Woodcock. I manager in- Ma ieri, leggendo i paginoni
tercettati: “Non diamo fa-
“Più fondi dall’Europa” stidio agli altri...”. Oggi Haftar verso Tripoli: Attivisti gay in Vaticano
di auguri che gli ha dedicato Re-
pubblica, ho pensato che ogni di-
Ma i soldi non ci sono quei soggetti operano an-
cora e a prezzi più alti l’Onu è un fallimento Il Papa manda Parolin
rettore, a una certa età, dovrebbe
lasciar dette alcune cose ai col-
q DELLA SALA A PAG. 10 leghi, per evitare epiloghi spia-
q BARBACETTO A PAG. 11 q ALBERIZZI E MINI A PAG. 14 - 15 q SANSA A PAG. 18 cevoli. Tipo che, al compimento
degli 80 o 90 o 95 anni, basta una
bella torta alla panna con qual-
che candelina, ma per carità:
DERBY SENTIMENTALE I due leader si rincorrono pure nei successi di cuore MUCCINO, 18 ANNI FA niente fiori e, soprattutto, niente
ANCHE I ROM retorica. Purtroppo Scalfari se
SI DOMANDINO
COSA NON VA
Gigino, Matteo e le fidanzate “tecniche” n’è scordato, e così ieri, accanto
al bel corsivo sull’amicizia che
gli ha dedicato Bernardo Valli, si
NELLA COMUNITÀ » SELVAGGIA LUCARELLI Del resto, erano mesi no per un po’ convin- è ritrovato una cascata di bave.
che Di Maio si inter- cendolo del suo im- Tipo l’elogio della sua barba a
q ANTONIO PADELLARO A PAG. 12
S ono sinceramente rapita
dalla campagna senti-
mental-elettorale di Luigi Di
rogava sul perché
del crollo nei son-
daggi per i 5 Stelle.
prescindibile con-
tributo al tavolo
delle trattative, per
firma di un Francesco Merlo
particolarmente ispirato, anzi
posseduto dalla sua stessa lin-
SIMONE, 15 ANNI, Maio e Matteo Salvini. Non
faccio che guardare le loro fo-
Ma come, ho abolito
la povertà, e poi ho la-
cui ora fa il falegna-
me e quel tavolo lo sta
“Il mio ‘Ultimo gua: “La barba era già il suo mor-
bido carisma (radical chic?): folta
HA SVENTATO to mentre limonano per prati vorato per le pensioni, il costruendo. Dice che se bacio’ che mandò e dunque accademica; imponen-
LA NUOVA o al cinema a vedere Dumbo bonus auto, basta contributi gli viene bene fa pure le sedie. te, nel senso di risorgimentale,

MARCIA SU ROMA
per lasciarmi inebriare da
questo svenevole remake di
pubblici all’editoria, ho man-
dato una ruspa nel giardino di
Insomma, cosa mi manca per
convincere gli italiani di aver
in crisi le coppie” perciò laica e autorevole; spiri-
tuale, come la barba di babbo Na-
Tre metri sopra il cielo; dal ti- mio padre e ho perfino con- dato il voto all’uomo giusto? tale, del direttore buono”.
q FURIO COLOMBO A PAG. 13 tolo Dieci punti sotto la Lega. vinto Di Battista a stare buo- SEGUE A PAGINA 5 q FERRUCCI A PAG. 20 - 21 SEGUE A PAGINA 24
y(7HB5J1*KOMKKR( +}!z!&!"!/

Domenica 7 aprile 2019 € 1,50* DIRETTORE VITTORIO FELTRI


Anno LIV - Numero 96 OPINIONI NUOVE - Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale www.liberoquotidiano.it
D.L. 353/2003 (conv. in L.27/02/2004, n. 46) art. 1, comma 1, DCB Milano e-mail:direzione@liberoquotidiano.it
ISSN: 1591-0420

Di Maio
Non può pensare Il principe della Chiesa africana
al lavoro perché
non sa cosa sia
RENATO FARINA
Il cardinale nero dice:
Un giorno Luigi Di Maio, sceso per un
momento dalla piattaforma Rousseau
che è l’attrezzo più somigliante
all’olio di ricino oggi in circolazione, si
scoprì antifascista e s’intristì moltissi-
mo. E dire che lo avevamo visto l’ulti-
ma volta molto sereno, immortalato
su Chi con il volto radioso e trasogna-
migranti nuovi schiavi
to. Giggino giaceva come un Cupido
nell’Arcadia degli innamorati persi,
Monsignor Sarah denuncia i trafficanti e spiega che i popoli vanno aiutati
mentre interrogava i petali nei prati
con la bella fidanzata. D’improvviso
a casa loro e l’Europa non può accogliere tutti altrimenti si autodistrugge
però il cielo davanti a lui si fece fosco,
una calotta di piombo gli calò sugli
occhi, e in visione gli apparve il Male
I vescovi salvano Salvini: i suoi corridoi umanitari funzionano
che avanza. Addio pensieri di un futu-
ro roseo, con tanti fiori di lillà come in ANTONIO SOCCI
Canadà. La verità si palesò amaramen-
te: vide Salvini avanzare a braccio te-
so, circondato di camicie brune. Ecco-
Il leghista vuole la testa del grillino ma non la trova A chi si è addormentato con
le chiacchiere monotone e
lo cospirare in Europa. È più padano
che ariano? Non importa, (...)
segue ➔ a pagina 4
PUGILATO TRA MATTEO E TONINELLI “politicamente corrette” del-
le élite clericali che lisciano il
pelo ai salotti delle ideologie
PIETRO SENALDI ➔ a pagina 6 dominanti, il nuovo libro del
card. Robert Sarah provoche-
rà uno choc.
E pur di rompere È sulla linea del magistero
di Benedetto XVI e di Giovan-
ni Paolo II (...)
fa l’innamorato segue ➔ a pagina 3

di Fraü Merkel ANDREA MORIGI ➔ a pagina 2

FAUSTO CARIOTI La Ue delle Nazioni


Ormai manca solo la riabilitazione di
Jean-Claude Juncker. Chissà: prima
Il Manifesto
del voto, magari, arriverà pure quella.
Ieri, intanto, si è visto lo slancio appas-
per i sovranisti
sionato nei confronti di Angela Mer-
kel. Intervistato da Die Welt, quotidia-
alle Europee
no tedesco di tendenza conservatrice, PAOLO BECCHI
Luigi Di Maio si è sperticato in elogi
per la cancelliera, rimangiandosi idee Uno spettro s’aggira per
che sino a non molto tempo fa erano l’Europa: lo spettro del so-
considerati dogmi del grillismo. L’im- vranismo.
perativo quotidiano, per lui e gli altri
pentastellati, è prendere le distanze La Pedemontana c’è ma il ministro lo ignora Tutte le potenze della
vecchia Europa si sono al-
da Matteo Salvini e dai suoi amici del leate in una caccia spietata
blocco di Visegrad, e se per farlo occor- VITTORIO FELTRI non sbaglio il conto, 57 anni, e ancora siamo contro questo spettro: Ber-
re baciare la pantofola di chi ha reso qui a parlare di questa strada fondamentale che goglio e Draghi, Macron e
l’Unione europea ciò che è oggi, kein Era il 1962 quando entrai alla Provincia di Berga- collega varie valli lombarde. Negli ultimi tempi, Merkel, radical chic sociali-
problem: nessun problema. mo. Mi collocarono dietro una scrivania dal ri- tra mille difficoltà, l’antico progetto si è almeno sti e falsi popolari. Per la pri-
È stata una di quelle interviste (...) piano verde sulla quale c’era un faldone recan- in parte realizzato. Lo sanno tutti al Nord (...) ma volta, le prossime ele-
segue ➔ a pagina 5 te una scritta: Pedemontana. Sono passati, se segue ➔ a pagina 6 zioni europee (...)
segue ➔ a pagina 10

Ecco quali consumare e come


Il dolcificante non fa bene né male: fa ingrassare
MELANIA RIZZOLI aspartame, stevia e fruttosio sono i
dolcificanti più comuni che vengo-
Caffeina
Non è vero che i comuni dolcifican- no spesso aggiunti in tutto il mon- Ricordate a Di
ti non fanno ingrassare, e che pos- do al posto dello zucchero nei cibi Maio che il gio-
sono essere consumati liberamen- e nel caffè, nel tentativo di rispar- co è bello quan-
te, anzi, molti di questi prodotti ap- miare qualche caloria e di fare un do dura poco.
portano indirettamente notevoli favore alla propria linea. L'ora di governa-
quantità di calorie ed il loro uso Gli edulcoranti di sintesi artificia- re è passata da
può indurre un falso senso di sicu- li, come la saccarina e l’aspartame, un pezzo.
rezza, portando il soggetto ad inge- non esistono in natura, (...) Emme
rirne quantità eccessive. Saccarina, segue ➔ a pagina 16

* Con: Rivista "INVESTIRE" - € 4,00 (solo Milano città e Provincia di Milano). Prezzo all’estero: CH - Fr3.70/MC & F - € 2.50
y(7HA3J1*QTTKLP( +}!z!&!"!/

Domenica 7 aprile 2019 € 1,20


V Domenica di Quaresima Direzione, Redazione, Amministrazione 00187 Roma, piazza Colonna 366, tel 06/675.881 * Abbinamenti a Viterbo e prov.: Il Tempo + Corriere di Viterbo €1,20 www.iltempo.it
a Rieti e prov.: Il Tempo + Corriere di Rieti €1,20 – A Latina e prov.: Il Tempo + Latina Oggi €1,50
Anno LXXV - Numero 96 a Frosinone e prov.: Il Tempo + Ciociaria Oggi €1,50– a Terni e prov.: Il Tempo + Corriere dell’Umbria €1,20 e-mail: direzione@iltempo.it

Le Camere non servono, buttiamole


Con i gialloverdi archiviato il Parlamento, si procede con decreti e decretini di Conte & c
Solo in un caso ogni sei viene chiesto (si fa per dire) il parere dei 945 eletti dagli italiani
Di Maio e Salvini ormai passano le giornate a insultarsi. Quanto possono reggere?
IL TEMPO di Oshø Passerelle a Torre Maura. E poi?
di Marco Gorra

I politici in gita
on buona pace dei pea-

C na sulla «centralità del


Parlamento» e

nelle periferie
sull’«esercizio della sovrani-
tà» con cui i politici - specie
quando sono all’opposizio-
ne - amano riempirsi la boc-

che snobbano
ca, la fotografia resa dai nu-
meri circa il reale stato di
salute di Camera e Senato è
desolante. Da quando è in
carica il governo giallover-
de, cinque atti legislativi su
sei il Parlamento non l’han-
no mai visto nemmeno da
lontano.
Non che la «decretite» sia
un’esclusiva dell’attuale ese-
cutivo. Anzi, se esiste qualco-
sa in cui il famoso «governo
del cambiamento» sta dimo-
strando una apprezzabile
continuità con i tanto vitupe-
rati gabinetti della vecchia
politica, ebbene questo qual-
cosa è proprio la disinvoltu- Coletti e Novelli ➔ alle pagine 14 e 15
ra con cui si ricorre alla de-
cretazione d’urgenza stirac-
chiando quel che c’è da sti-
racchiare nell’articolo 77 del-
Col motorino arriva alla Basilica
la Costituzione. La perfor-
mance dei gialloverdi, infat- Sicurezza vaticana flop
Un pazzo beffa i controlli
ti, appare in linea con quelle
dei governi Letta, Renzi e
Gentiloni, arrivando a sfiora-
re persino il record di Monti. Musacchio ➔ a pagina 11
Questo il quadro, ci si sen-
te autorizzati a porsi qual-
che domanda su quale ruolo
possa esserci ai tempi della No del riesame alla scarcerazione
turbo-politica per un’istitu-
De Vito resta in cella
L’ultima idea di Mattarella
zione come quella parlamen-
tare che non fa certo della
rapidità e dell’immediatez-
za la propria cifra. E se con- Ma ora vuole parlare
Draghi senatore a vita
cludere che allora tanto vale Di Corrado ➔ a pagina 18
chiudere baracca e burattini
sarebbe eccessivamente dra-
stico, fare finta di niente e
continuare ad assistere al
progressivo svuotamento di aro direttore, Mario Draghi di Luigi Bisignani sima e tostissima Liliana Segre.
Strade off limits in mezza città
potere e di senso del Parla-
mento non si può. Ci vorreb- C senatore a vita per dare una
sferzata al governo più pazzo rando in gran segreto il Quirinale.
La scelta di Draghi - fatta in virtù
deisuoimeriticomedirettoregene- Si corre la maratona
Ecco tutte le chiusure
be una bella riforma. Magari del mondo che, dalla Libia alle in- Ad oggi il Presidente Mattarella ha rale del Tesoro, governatore della
per decreto. frastrutture, non ne indovina una? nominato solo uno dei cinque se- Banca d’Italia (...)
©RIPRODUZIONE RISERVATA Pare sia questa l’idea che sta matu- natori a vita cui ha diritto, la bravis- segue ➔ a pagina 7
De Leo e Frasca ➔ a pagina 3 ➔ a pagina 17

Il capitano piega la Samp: è 1-0. Sprint giallorosso nella corsa Champions

Ci pensa De Rossi: la Roma risorge


■ La Roma torna da Geno-
va con tre punti d’oro per la
corsa Champions. Il gol del
capitano Daniele De Rossi
regala la vittoria contro una
ottima Sampdoria e rilancia
i giallorossi in classifica. An-
cora sugli scudi Zaniolo, che
gioca un’ottima gara e sfiora
l’eurogol colpendo il palo di-
rettamente da corner.
Austini, Biafora, Carmellini e Schito
➔ alle pagine 26 e 27
1.926.000 lettori (dati Audipress 2018/III)
DOMANI le migliori storie di imprese su IN REGALO ALL’INTERNO
DEL QUOTIDIANO

DOMENICA 7 APRILE 2019 | € 1,50 | Anno 161 - Numero 96 | Anno 20 - Numero 96 | www.lanazione.it FIRENZE

NUOVO CASO A FIRENZE: RACCONTO CHOC ALL’OSPEDALE

«Violentata nel discopub»


Una ragazza Usa denuncia
SPANO · A pagina 11 e in cronaca

L’EDITORIALE
IL FUTURO
DEI GIOVANI
Caos Libia, l’Italia rischia grosso FARRUGGIA
di FRANCESCO CARRASSI Haftar è entrato a Tripoli. La posta in gioco: petrolio e migranti e commento di BONI
· Alle pagine 2 e 3
ATECI caso, ogni volta
F che succede un fatto
negativo con i nostri
giovani protagonisti la
DOPO IL CASO TORINO

proposta è: bisogna ripartire


dalla scuola, bisogna
insegnare ai ragazzi come ci
si deve comportare. E’ come
quando si ricorre al «bisogna
riflettere»: un modo come un
altro per rinviare ad altri,
non affrontare il problema
per risolverlo. E la scuola
diventa così il terminale di
tanti scaricabarile di comodo.
Ma guardiamo la realtà negli
Crolla la fiducia
occhi: un adolescente toscano
su cinque è stato vittima di
degli italiani
bullismo e ha subito forme di
violenza sistematica.
nella giustizia
Il Piano d’azione per la salute NOTO · A pagina 11
mentale dell’Organizzazione
mondaile della sanità dice
che un’attenzione particolare
va data agli aspetti di SALELOSCONTRO PORTI ITALIANI CHIUSI
sviluppo e alla capacità di DOPONOVEMESI
creare rapporti sociali
positivi. La legge nazionale DIALLEANZ A Vince il Viminale
del 2017 ha puntato SALVINIADIMAIO: La nave Ong
l’attenzione «su prevenzione
PARLAMENO
e contrasto del fenomeno del
cyberbullismo» mentre per il DIFASCISMO fa rotta su Malta
bullismo ci si rifà al codice
penale per aggressione, ELAVORADI PIÙ PROSPERETTI · A pagina 8
minacce, violenza personale. LUIRISPONDE:
Bisogna agire con
tempestività, educando i SEIUNPO’ NERVOSO LIBERATO DA AL QAEDA
ragazzi a una convivenza COLOMBO,
COLOMBO, POLIDORI,
POLIDORI, PONCHIA
PONCHIA ee DE ROBERTIS ·
DE ROBERTIS · Alle
Alle pagine
pagine 44 ee 55
civile per arginare il bullismo. Zanotti in lacrime
Tutti coinvolti, nessuno
«I miei tre anni
escluso: genitori, ragazzi
stessi, insegnanti e scuola in
generale, associazioni sul
territorio, sindacati.
Le imprese: «Il governo ha fallito» di calvario»
Segue a pagina 19 Da quota 100 al reddito, l’82% dei partecipanti al forum di Cernobbio stronca i giallo-verdi Servizi · A p. 6 RASPA · A pagina 10

CARLO VERDONE VITTORIO CECCHI GORI

«Il paradiso? «Amo la vita


Un piatto e il mistero
di carbonara» delle donne»
y(7HA3J1*QSQPTQ( +}!z!&!”!/ BOGANI · A pagina 15 GIORGETTI · A pagina 14
Prima per Agenzie Edizione 07 04 2019:Layout 1 06/04/2019 21:51 Pagina 1

www.nuovocoRRIeRenAzIonAle.com | fAcebook.com/nuovocoRRIeRenAzIonAle DomenIcA 7 ApRIle 2019 | Anno 1 | numeRo 275

L’Intervento
Il J’Accuse l’AnAlIsI
BonoMi: ritorna
l’incuBo Del 2011, Bonanni: Quella capitale
la Mia ricetta prepotenze matrigna
per evitarlo delle Ferrovie, fatta di tante
di Carlo Bonomi ora basta Torre Maura
paGina 8 maGlie, paGina 9

Rimborsi banche, l’Intervista. Parla Mariani, già a capo degli ingegneri europei

fumata bianca
I
l mio invito a Di Maio
è quello di scongiurare
la recessione italiana.
Noi preferiamo la via di
San Francesco, che di-
ceva 'comincia a fare il
saranno automatici
necessario, poi fai ciò (...)

seGue a paGina 5
Risparmiatori ‘traditi’, una commissione
L’Intervento solo per i casi particolari. E sul Def Tria
Di Maio: il Dialogo spunta il ‘placet’ informale di Bruxelles Terremoti, ecco
con le parti sociali di sanDro roazzi
tornerà a fare
la scoperta che salverà
granDe l’italia
V
igilia con lite nel Governo prima di affrontare due
test impegnativi come i rimborsi dei risparmiatori e

migliaia di vite
il Def, con la soluzione ormai vicina per la prima
di luiGi Di maio ‘grana’ che riguarda gli indennizzi. (...)
seGue a paGina 4

Corsi e riCorsi

I
l teatro della politica mento e restauro degli
di Giuseppe Castellini edifici e nei dissesti idro-
offre un Di Maio pole-

Di Maio-Salvini, revival mico con Salvini che ri- geologici. È stato presi-

L’
sponde per le rime. ingegner Massimo dente degli ingegneri

della famosa ‘lite Dioscuri contro… La me- Mariani è tra i europei, ha scritto nume-
moria riporta alla famosa maggiori esperti al rosi volumi, è (...)
‘lite delle comari’ del 1982, mondo nel consolida-
delle comari’ nel 1982 protagonisti Beniamino
Andreatta e Rino Formica.
seGue alle paGine 10-11

Andreatta-Formica paGina 4 Aur, L’AnALIsI L’AppeLLo


TRA cEnTRAliSMo PAPA FRAncESco
O
rmai lo riconosce
anche il commen-
tatore più in mala-
E SPinTE cEnTRiFughE lAnciA
fede: il rallentamento
economico italiano di fine lA PEnoMBRA lA ‘MAgnA chARTA’
DEllE REgioni
2018 non è un caso iso-
lato. La Germania ha (...) PER i giovAni
seGue a paGina 6 CoCo, paGina 7 romano, paGina 13
DOMENICA

07
04
19ANNO 44
N° 83
Fondatore Eugenio Scalfari

L’editoriale L’intervista In Italia


€ 2,50
con
LA SINISTRA
CHE INSEGUE
IL MIRACOLO
Voglio un mondo L’Espresso

ITALIANO
Eugenio Scalfari
meglio di così
Roma
Luca Valtorta
icordo ancora, a distanza di

R quasi sessant’anni, il motto


di Guido Carli, a quell’epoca
governatore della Banca d’Italia:
Vasco Rossi si racconta in esclusiva su Robinson
“Anch’io sono stato respinto, sento la disperazione Min 11˚C
Max 14˚C
«Il miracolo italiano è che c’è in questo Paese. Dobbiamo cambiarlo”
cominciato e va avanti molto Milano

bene». Carli assisteva e Il rocker Vasco Rossi, 67 anni nell’inserto


partecipava ampiamente al
finanziamento di quel miracolo Min 9˚C

Caos Libia
che significava piena Max 14˚C
occupazione, aumento del
reddito e controllo del debito
pubblico. Appunto un miracolo
che incoraggiò una emigrazione
di massa dal Sud al Nord e
dall’Est all’Ovest della nostra

paura in Europa
penisola. Nel ’57 furono firmati i
trattati di Roma e nacque la
“Comunità economica europea”
che fu accettata da gran parte
delle nazioni europee; era un
altro passo avanti e non più
soltanto italiano. Naturalmente
dal Sessanta in poi quel
miracolo cominciò a porre in
evidenza problemi nazionali e
Le truppe di Haftar assediano Tripoli, guerra civile a un passo. L’Onu e la Ue: fermatevi
problemi europei. Le fasi di Allarme di Palazzo Chigi, si teme boom di migranti. Intervista a Minniti: crisi sottovalutata
buon andamento dell’economia
si alternarono con fasi di segno Vincenzo Nigro
opposto: licenziamenti,
diminuzione del reddito, lle 9 di sera, dopo i tre giorni
aumento del debito pubblico e
distruzioni permanenti tra le
varie parti del Paese: il Sud in un
A che hanno fatto saltare ogni
trattativa di pace in Libia,
il capo del governo di Tripoli,
modo, il Nord in un altro. il mite Fayez Serraj, parla in tv.
Questo va e vieni del benessere e pagina 2. MANNOCCHI, pagina 3
del malessere in Italia e in
Europa è durato un bel po’ ma L’analisi
nel frattempo si sono verificati
fatti importanti e positivi: fu
creata la Nato, un patto di difesa DOPO GHEDDAFI
militare al quale partecipa con
un importante contributo
QUANTI ERRORI
l’America; fino all’unificazione
della Germania dell’Est con
FIRMATI DA ROMA
quella dell’Ovest, un Lucio Caracciolo
avanzamento dell’Europa verso La marcia verso Tripoli dei convogli militari del generale Haftar AFP
una confederazione, anche se plende la pace in Tripoli
alcune nazioni e alcuni partiti
osteggiavano un procedere
veloce di questo ideale che stava
Lo scontro sul Def
S latina, recando i dromedarii
un sacro odore». È passato
poco più di un secolo da quando
peraltro nascendo in tutti gli
altri continenti. L’Europa era
I conti di Tria gelano il governo: flat tax a rischio Gabriele D’Annunzio così cantava
la conquista italiana della quarta
indietro e il miracolo di Guido
Carli si faceva sempre più
lontano.
Salvini attacca Di Maio: pensi a lavorare di più sponda, su cui Italo Balbo avrebbe
poi inventato la Libia. Di latino in
Libia è rimasto davvero poco.
continua a pagina 23 I AMATO, CUZZOCREA, D’ARGENIO, PETRINI e PUCCIARELLI, pagine 6, 7 e 8 pagina 22

Il racconto Milan sconfitto 2-1


Prezzi di vendita

Noi figli di periferia Sempre Kean, la Juve all’estero:


Austria, Germania
€ 2,20 – Belgio,

sperduti in mezzo agli outlet oggi può essere campione Francia, Isole
Canarie,
Lussemburgo,
Monaco P., Grecia,
Malta, Olanda,
Slovenia € 2,50 -
Stefano Massini Gianni Mura Croazia
KN 19 – Regno
Unito GBP 2,20 –
Svizzera CHF 3,50
o sono un figlio della periferia. Ci sono nato, ci

Isono cresciuto, ci vivo tuttora. Quindi non mi


limito a parlarne: ce l’ho in qualche modo nella
carne. E averla nella carne significa innanzitutto
sapere molto bene dove sta la differenza fra la
periferia italiana e quella leggendaria periferia
cinematografica e letteraria che tanto si è irradiata
nel nostro immaginario. Nossignore: noi in Italia rmai la Juve vince anche le partite che non
non abbiamo gli immensi formicai di Brooklyn
dove Tony Manero sbarca il lunario in un negozio
di vernici, riscattandosi sulla pista da ballo.
O sembrano interessarle molto, che si lascia
scorrere addosso perché si sa che lo
scudetto è già in tasca e l’Ajax è alle porte.
pagina 22 nello sport. Servizi di CROSETTI, CURRÒ, GAMBA e VANNI

Sede: 00147 Roma, via Cristoforo Colombo, 90 - Tel. 06/49821, Fax 06/49822923 - Sped. Abb. Post., Art. 1, Legge 46/04 del 27 Febbraio 2004 - Roma - Concessionaria di pubblicità: A. Manzoni & C. Milano - via Nervesa, 21 - Tel. 02/574941, e-mail: pubblicita@manzoni.it
90407

€ 2,50 in Italia — Domenica 7 Aprile 2019 — Anno 155°, Numero 96 — www.ilsole24ore.com Poste italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003
conv. L. 46/2004, art. 1, C. 1, DCB Milano
9 770391 786418

A tavola con
Guido Gobino
IL MAESTRO
DEL CIOCCOLATO:
IL LUSSO DI GOLA
È ARTIGIANALE
Paolo Bricco —a pag. 8

Fondato nel 1865


Quotidiano
Politico Economico Finanziario Normativo

Sì Tav, terza mobilitazione: in 20mila a Torino — P. 2 Apple e Facebook pagano le news: editori divisi — P. 9 Contratti, stop a mail e sms fuori orario — P. 10

domenica Con il Def G IÀ BRUCIATI 8,7 M ILIARDI


ALESSIA PIERDOMENICO/BLOOMBERG
EUROS CETTI CI SMO

LE RICETTE
La creazione
di Jean Nouvel
La rosa
due miliardi MIRACOLOSE
E LA LEZIONE
del Qatar
trasformata
di tagli DI BREXIT
di Sergio Fabbrini

in un museo
alla spesa P
roblemi complessi non pos-
sono ricevere risposte sem-
plici. Né i danni prodotti da ri-
di Fulvio Irace sposte semplici possono essere af-
—a pagina 19 frontati con ricette tradizionali. Il
dramma in scena a Londra è una
Conti pubblici. Nel Documento il via conferma dei guai che sono genera-
ti dai venditori di soluzioni sempli-
libera alla clausola a tutela dei saldi cistiche ai problemi dei cittadini.
Ma quel dramma è anche la confer-
Pressing Lega-M5S sui dati di crescita ma che le conseguenze del sempli-
cismo non si risolvono con il ricor-
so al tradizionalismo.
La frenata del Pil gonfia il deficit e Sui guai prodotti dal semplici-
ipoteca i 2 miliardi “congelati” dal P AT RIMO N IO P U BBL IC O smo, c’è poco da discutere. Secondo
governo a dicembre: l’attivazione John Springford del “Centre for Eu-
della clausola della spesa, discus- ropean Reform”, l’economia britan-
sa anche dal ministro dell’Econo- IMMOBILI DELLA DIFESA nica è stata seriamente danneggiata
mia Tria con i partner Ue, è consi-
derata inevitabile per tamponare
Prime caserme dalla decisione del Regno Unito di
uscire dall’Unione europea (Ue) con
un deficit spinto al 2,4% da un Pil sul mercato il referendum del giugno 2016.
tendenziale a +0,1%. Il decreto
crescita è ancora aperto, in vista
In arrivo Quella decisione ha condotto a una
riduzione della crescita, dovuta a un
Terza pagina del Cdm di martedì che dovrebbe un maxi piano incremento dell’inflazione e a un
approvarlo insieme con il Def. decremento degli investimenti (ba-
De Roberto, Dall’assetto di tagli fiscali e coper- di dismissioni sti pensare che, dal gennaio 2018,
ture dipenderà l’effetto espansivo Fra decollo e stop. Alitalia si dibatte da anni fra salvataggio e fallimento, ma a pagare il conto miliardario sono i contribuenti l’investimento estero nel Regno
salotti e potere del provvedimento, su cui cresce Marco Ludovico —a pag. 2 Unito è diminuito costantemente

di Salvatore S. Nigro
—a pagina 21
la pressione di M5S e Lega. Ma sui
numeri italiani pesa anche il con-
fronto con la Ue. Ieri Il vicepresi-
Alitalia: senza un piano vero basta soldi per quattro trimestri consecutivi).
L’esito è un’economia «più pic-
cola del 2,5% rispetto a quello che
dente della Commissione ha ri- sarebbe stata se il Paese fosse ri-
lanciato l’allarme: la crescita ita- Siamo peggio della Grecia. Quasi tutti gli Stati europei han- gli interessi ha superato il miliardo. Un prestito «ponte», masto nell’Ue». Un Paese che era

.lifestyle
liana 2019 «potrebbe essere più no risanato la compagnia nazionale, un tempo la chiama- ma non si sa bene verso che cosa. La compagnia è al bivio. cresciuto più degli altri partner eu-
bassa» rispetto allo 0,2% stimato vano «di bandiera». Alitalia invece continua a perdere Il governo punta su un piano di salvataggio che avverrebbe ropei da quando (1973) era entrato
da Bruxelles a febbraio. quote di mercato e a volare in profondo rosso. La compa- in larga parte con soldi pubblici, con l’operazione affidata nell’Ue (tra il 1973 e il 2016, il Pil
Gianni Trovati —a pag. 3 gnia è tenuta in vita dal prestito statale di 900 milioni, con alle Fs, che cercano altri soci. Gianni Dragoni —a pag. 6 pro capite del Regno Unito era cre-
sciuto del 103%, rispetto al 99%
della Germania e al 74 della Fran-

Triennale L’INT E RVIST A/ P ARL A IL SU P E RC O N SU L E N T E cia), si trova oggi in una situazione

In scena Caos Libia, Haftar assedia Tripoli di decrescita. La Brexit ha generato


un clima di incertezza con relativa

le 10 icone El-Erian: senza la rete Bce Di fronte a scontri e raid aerei or- cito entrerà nella capitale, «sarà
sfiducia tra imprese e famiglie sul
futuro del Paese. E senza fiducia,
non si può crescere, sia economi-
che hanno l’Italia preoccupa i mercati SCONTRI E RAID AEREI mai a pochi chilometri dal centro di
Tripoli, l’Italia - di concerto con gli
garantita la sicurezza di imprese,
straniere e locali, sedi diplomati-
camente che culturalmente. Eppu-
re, i sempliciotti della campagna
fatto la storia di Morya Longo
Il generale non sfonda
Le imprese evacuano
Usa e Francia - insiste affinché
l’Onu intervenga quale mediatore
che e istituzioni economiche stra-
niere». L’Eni ha fatto sapere che
per l’uscita dall’Ue avevano soste-
nuto che quest’ultima avrebbe re-
del design della crisi libica divenuta conflitto «la situazione nei campi petrolife- so il Paese più ricco, che i soldi tra-

P
er Mohamed El-Erian «Non si vede - dice El-Erian, gli addetti italiani fra il generale Khalifa Haftar, all’at- ri è sotto controllo», ma per pre- sferiti a Bruxelles sarebbero stati
(consigliere economico di ospite del Forum Ambrosetti di tacco della capitale, e il premier cauzione - come ha già fatto in più proficuamente utilizzati per
di Giovanna Mancini Allianz) l’Italia, senza la Cernobbio - un’appropriata Fayez al Sarraj, assediato in città. passato - sta facendo evacuare i rafforzare il sistema sanitario na-
—a pagina 17 rete di protezione della Bce, è risposta di politica economica da Dal portavoce di Haftar arriva suoi dipendenti. zionale. E così via.
fonte di seria preoccupazione. parte del Governo». —a pagina 3 una rassicurazione: quando l’eser- Gerardo Pelosi —a pag. 4 —Continua a pagina 8

BANCHE CENTR A LI

Banco Bpm guarda VERSO TASSI


alle banche vicine NEGATIVI
L’ASSEMBLEA G E RMAN IA
A OLTRANZA
L’ad Castagna apre di Marcello Minenna
Hotel diffusi il risiko delle fusioni
VERSO IL MAXI-ACCORDO

Quando i borghi Deutsche-


N
elle ultime settimane, in sin-
Il mercato punta su Ubi cronia con il deterioramento
diventano suite Commerz, del ciclo economico globale, il

di Chiara Beghelli
Una fusione con una delle «banche
che sono più vicine ai nostri territori
stretta controvalore del debito – governati-
vo e privato – negoziato a tassi di
—a pagina 15 di elezione» ha un senso. Giuseppe nei colloqui rendimento negativi ha superato la
Castagna, ceo di BancoBpm, spiega soglia simbolica di 10mila miliardi di
i possibili passi che la banca da lui per le nozze dollari, dopo un aumento di oltre il
diretta potrebbe compiere. Lo fa a tra i big tedeschi 40% in sei mesi. I rendimenti implici-

lunedì margine dell’assemblea dei soci che


approva a larga maggioranza il bi-
lancio 2018 dell’istituto. Il mercato
—a pagina 5
ti negativi per gli asset obbligaziona-
ri sono esplosi dopo il taglio sotto ze-
ro dei tassi di interesse chiave da par-
guarda a Ubi. Luca Davi —a pag. 5 te della Banca Centrale Europea (Bce)
e della Bank of Japan nel 2015/2016.
Domani LETT E RA AL RISP ARMIAT O RE
Dopo un picco a 12mila miliardi a
fine 2016 il fenomeno è rientrato gra-
con il Sole 24 Ore zie ad aspettative di maggiore infla-
Atenei, boom Saes Getters, la sfida è crescere zione che hanno rialzato i rendimen-
ti nominali. Nel 2018 tuttavia il ral-
del numero nel packaging intelligente lentamento marcato di Germania e
Giappone ha riportato i rendimenti
chiuso di Vittorio Carlini —a pagina 11
del debito governativo sotto zero.
—Continua a pagina 11
Alias Domenica L’Aquila dieci anni dopo Verso le elezioni in Israele
HEMINGWAY l’epistolario completo; IL CORTEO Associazioni dei familiari MARTEDÌ 9 INSERTO SPECIALE Scontro
i beat di Ginsberg; museo «Classis» delle vittime da tutta Italia chiedono tra il Likud di Netanyahu e Blu e Bianco
a Ravenna; Dorothea Tanning, Tate giustizia. Il lento risveglio della città del generale Gantz. Sinistra irrilevante,
Modern; per riscoprire Segonzac Piero Papa, Serena Giannico pagine 8, 9 palestinesi senza una soluzione

oggi con
quotidiano comunista ALIAS DOMENICA

 CON LE MONDE DIPLOMATIQUE


+ EURO 2,00

DOMENICA 7 APRILE 2019 – ANNO XLVIII – N° 83 www.ilmanifesto.it euro 1,50

I 64 MIGRANTI IN CONDIZIONI MOLTO DIFFICILI MA IL MINISTRO SE LA RIDE all’interno

Sea Eye verso Malta. Salvini esulta


II Le condizioni dei 64 mi- gia: «Primo storico dietrofront fidarsi agli alleati di governo PORTO NEGATO ALLA «ALAN KURDI»
granti salvati dalla ong Sea Eye di una nave ong dalle acque ita- pentastellati per sfuggire al tri-
nei giorni scorsi stanno peggio- liane: volere è potere, prima bunale dei ministri), continua Mediterranea denuncia il ministro
rando: il cibo scarseggia e vie- gli italiani!», ha scritto dopo a tenere i porti chiusi. Stesso at-
ne razionato, molti sono co- che la nave della Sea Eye, la teggiamento dal governo de La II Ieri al Macro, in occasione per il mancato sbarco della
stretti a dormire sul ponte Alan Kurdi, ha iniziato a muo- Valletta, mentre Berlino e della due giorni per Mediterra- Alan Kurdi, tuttora in mare. E
mentre il mare è in tempesta. versi verso Malta. Il ministro, Unione europea tentano una nea, è stata annunciata la pre- gli attivisti dell’iniziativa ag-
Eppure il ministro degli Inter- che ha aggiunto di non temere mediazione sempre più diffici- sentazione di un esposto con- giungono: presto torniamo sul Roma
ni Matteo Salvini ride e festeg- denunce (eppure ha dovuto af- le. POLLICE A PAGINA 4 tro il ministero degli Interni Meditteraneo. MERLI A PAGINA 4
A Torre Maura
A Zawiya, ovest di Tripoli, si radunano le milizie fedeli al governo Serraj foto Afp corteo antifascista
Raid aerei su Tripoli e dintorni, scontri a fuoco anche in centro città, blackout elettrici, no-fly (senza gli abitanti)
II Dopo il trasferimento delle
zone in Cirenaica: la comunità internazionale teme che la crisi in Libia precipiti, terrorizzati famiglie rom, a Torre Maura sfi-
lano centinaia di antirazzisti. A
i vicini. L’Onu: trattate. Ma per l’Italia resta un luogo «tranquillo» per i migranti pagine 2, 3 pochi metri da CasaPound. Ma
gli abitanti del quartiere snob-
bano le due manifestazioni.

ELEONORA MARTINI
PAGINA 5

Def e legge di bilancio


Dombroviskis (Ue):
«La crescita sarà
inferiore allo 0,2%»
II Il vicepresidente della
Commissione Europea : «Ser-
virà attivare le clausole di sal-
vaguardia di due miliardi di
euro. La lega torna all'attacco
di Tria con la «Flat Tax»

ROBERTO CICCARELLI
PAGINA 7

Scontro elettorale
Salvini a Di Maio:
«Io lavoro, lui cerca
Poste Italiane Sped. in a. p. - D.L. 353/2003 (conv. L. 46/2004) art. 1, c. 1, Gipa/C/RM/23/2103

nazisti e marziani»
II Il leghista replica al lea-
der M5S che si era detto proc-
cupato per le alleanze in Eu-
ropa «con chi nega l’Olocau-
sto». I grillini: «Lui è sempre
in giro a fare selfie».

SERVIZIO
A PAGINA 7

TORINO biani
Economia Movimenti
Torna la piazza Sì Tav,
Il suicidio Dove andrà ma è in versione «mini»
della crescita Friday
senza distribuzione for future
ALDO CARRA GUIDO VIALE

n malessere profon- a comparsa mediatica

U do scorre nelle vene


della nostra società.
Un mix di rassegnazione e
L di Greta Thunberg ha
prodotto un encefalo-
gramma piatto sulle scelte
rancore, sparso nei diversi dei politici italiani, europei La terza volta delle madamine è un mezzo
territori geografici e socia- e mondiali. Da loro, fino a flop. Non sono più di 5mila i Sì Tav in piazza.
li, che esplode a ondate, si che «Friday for future» non Presente in forza lo stato maggiore del Pd,
esprime con modalità de- si sarà moltiplicato per cen- Forza Italia e Fratelli d’Italia. Assente la Lega,
mocratiche - dal voto alla to, non c’è da aspettarsi offesa del mancato riconoscimento della
protesta. niente. «vittoria» di Salvini sull’alleato M5S. Unico
— segue a pagina 7 — — segue a pagina 6 — momento di tensione: arriva una secchiata
10 EURO IN LIBRERIA
d’acqua sul corteo PAGLIASSOTTI A PAGINA 6
R T1 CV PR T2 ST XT PI

Anno Mille Le paure inventate Susan Sontag Il coraggio Calcio Juve, Kean ribalta il Milan
in attesa della fine del mondo di una scrittrice controcorrente Per il Toro solo un pari a Parma
ALESSANDRO BARBERO — P. 24 ANTONIO MONDA — P. 25 BARILLÀ, BUCCHERI, GARANZINI, ODDENINO E ZONCA — PP. 32-34

LA STAMPA DOMENICA 7 APRILE 2019

QUOTIDIANO FONDATO NEL 1867


1,50 € II ANNO 153 II N. 96 II IN ITALIA (PREZZI PROMOZIONALI ED ESTERO IN ULTIMA) II SPEDIZIONE ABB. POSTALE II D.L. 353/03 (CONV. IN L. 27/02/04) II ART. 1 COMMA 1, DCB - TO II www.lastampa.it

LE ISPEZIONI DELL’AIEA

NUCLEARE, Sì Tav, imprese


SI RIAPRE e sindacati
IL CASO IRAN contro il governo
MAURIZIO MOLINARI REPORTAGE DI ANDREA ROSSI
— P. 4-5
n team dell’Agenzia atomica

U dell’Onu (Aiea) è arrivato in


Iran per ispezionare il depo-
sito segreto dove Israele ha preleva-
L’APPELLO DI TORINO

IL CORAGGIO
to 50 mila documenti in carta e altri
55 mila in 183 cd sul programma
nucleare segreto di Teheran.
DI USCIRE
La scelta di Yukiya Amano, diretto-
re generale dell’Aiea, di inviare la
DALL’ANGOLO
missione segue la creazione di un te- LUIGI LA SPINA — P. 21
am di lavoro - composto da esperti di
più Paesi - che sta esaminando minu-
ziosamente il materiale di cui il pre-
mier israeliano Benjamin Netanyahu
ha rivelato il possesso nell’aprile
2018.Ciò avviene dopo che gli Stati
Uniti hanno avvalorato la veridicità
dei documenti iraniani e a seguito dei
passi compiuti da Francia, Germania
e Gran Bretagna sottoponendo al Se-
gretario generale dell’Onu la necessi-
tà di un miglioramento dell’accordo
sul programma nucleare iraniano
(Jcpoa) dell’ottobre 2015. Tali svi-
luppi nascono dai contenuti recupe-
rati da Israele, con una rocambolesca
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
operazione di spionaggio destinata a
entrare negli annali della guerra se-
greta, in un deposito alla periferia di
Teheran perché testimoniano che la ALLARME PER L’ANNO CHE COMINCIA IN SETTEMBRE. IL VENETO LA REGIONE PIÙ PENALIZZATA LA CORSA VERSO IL VOTO
Repubblica islamica dal 1989 al 2003
ha perseguito il progetto “Amad” per
dotarsi di un’arma atomica, facendo
venire meno la premessa stessa del-
l’intesa “Jcpoa” ovvero che l’Iran non
aveva mai avuto un programma nu-
Si svuotano le scuole I 5 Stelle puntano
sulla flat tax
in più scaglioni
cleare militare.
Fonti diplomatiche a Vienna ag-
giungono inoltre che i documenti
prelevati includono prove sulla
scelta dell’Iran, dopo il 2003, di
Mancano 70 mila alunni per sfidare la Lega
Sì dei Cinque Stelle alla flat tax in
continuare il programma dividen- Gli insegnanti temono tagli. Domani incontro tra ministro e parti sociali tre scaglioni: così i grillini sfidano il
dolo in una parte ufficiale e in un Carroccio sul suo cavallo di batta-
progetto segreto frammentato in glia. La replica del leghista Siri: noi
più luoghi: dall’impianto sotterra- Le scuole italiane sempre più vuote. revedibile e previsto, il calo del- proponiamo due aliquote.
neo di Fordow, dove l’arricchimen-
to dell’uranio ha raggiunto il 90 per
Il prossimo anno tra i banchi ci sa-
ranno 70 mila studenti in meno.
IL SISTEMA BLOCCATO

QUELLE LEVE
P la popolazione scolastica torna
a far parlare di sé. Da anni si fanno
LOMBARDO E SCHIANCHI — PP. 4-5

cento, fino alla struttura di Parchin, Dal 2015 sono stati persi 188 mila meno figli e le scuole si stanno svuo- L’INDAGINE
dove è stata creata - e fotografata -
una imponente “camera esplosiva”
alunni. L’allarme dei sindacati che
domani incontrano il ministro: il
CHE NON tando: a soffrirne sono dapprima la
scuola dell’infanzia e la primaria, Un italiano su tre
per i test militari destinati ad avve-
nire in tunnel sotterranei.
governo dia garanzie per i prof.
AMABILE, D’AUTILIA, GIUBILEI
ADOPERIAMO poi le secondarie e in una prospetti-
va più lunga anche l’università. vuole tornare alla lira
CONTINUA A PAGINA 21 E GUERRETTA — PP. 2-3 ANDREA GAVOSTO CONTINUA ALLE PAGINE 2 E 3
DANIELE MARINI — P. 7

STAMPA
PLUS ST+ LE STORIE
LE ELEZIONI IN ISRAELE MESSICO JESSICA CAVALLERO

GIORDANO STABILE GIANNI RIOTTA


Il tram-treno che porta
90407

Netanyahu: annetterò Obrador attacca Trump da Aosta al Monte Bianco


mezza Cisgiordania e rievoca il mito di Zapata P. 29

P. 9 P. 10
9 771122 176003

MAURIZIO IAPPINI

Novese, i primi 100 anni


e lo scudetto dimenticato
P. 29