Sei sulla pagina 1di 1

L’eccezione di invalidità degli atti dell’Unione europea

Dà luogo ad una procedura incidentale, non autonoma. Può essere invocata nell’ambito di una procedura di
infrazione. È sollevata con lo scopo di impugnare atti generali di istituzioni, organi od organismi dell’Unione
per i motivi di impugnazione posti a base della procedura di legittimità di atti:

- Incompetenza (relativa o assoluta);


- Violazione delle forme sostanziali;
- Violazione dei Trattati;
- Sviamento di potere.

Per taliatti generali è ammessa impugnazione anche oltre il termine di 2 mesi previsto per
l’azione di annullamento/legittimità. Per gli atti individuali resta sempre valido il
termine di 2 mesi!
Teleologicamente è diversa rispetto alla procedura di annullamento, per cui non si arriverà all’annullamento
dell’atto (che non è neanche vero e proprio dovere giuridico della istituzione), bensì alla disapplicazione
dell’atto nel processo in corso.