Sei sulla pagina 1di 2

Alla c.a.

Microsoft Italia
microsoft@pec.microsoftpec.it

Milano, 27 giugno 2018

Oggetto: Richiesta di chiarimenti sull’utilizzo di Dark Pattern e Design Persuasivo

Spettabile Microsoft Italia,

Altroconsumo, Organizzazione indipendente di consumatori, vorrebbe attirare la Vostra


attenzione sullo studio “Deceived by Design” pubblicato dal Norwegian Consumer Council, il
quale analizza le informazioni e i consensi ‘pop-up’ che anche Microsoft presenta ai propri
utenti come implementazione del Regolamento generale per la protezione dei dati personali n.
2016/679.

Le conclusioni di questo studio evidenziano una serie di contraddizioni per le quali siamo a
chiederVi urgenti delucidazioni. Infatti, mentre da un lato i ‘pop-up’ in oggetto sembrano
formalmente fornire agli utenti maggiori spiegazioni in relazione all’utilizzo dei propri dati,
dall’altro emerge la tendenza a ricorrere a trucchi e stratagemmi per spingere i consumatori al
consenso per la condivisione di grandi quantità di dati per diverse finalità.

Tra questi stratagemmi spiccano le impostazioni sulla privacy predefinite, le interfacce di


navigazione ingannevoli e l’impossibilità di usufruire del servizio senza il rilascio del consenso
(take-it or leave-it).

Lo studio sottolinea infine una mancanza di conformità al Regolamento e alla legislazione a


tutela dei consumatori da parte di alcune notifiche di aggiornamento a Windows 10 inviate da
Microsoft agli utenti.

Altroconsumo è da sempre in prima linea nella tutela dei diritti digitali dei consumatori, ragione
per la quale siamo a chiederVi un immediato e soddisfacente riscontro.
Restiamo a disposizione per eventuali richieste di chiarimento, anche nell’ambito di incontri
formali.

Con i migliori saluti,

Ivo Tarantino Luisa Crisigiovanni


Responsabile Relazioni Esterne Segretario Generale

Allegati:

1. “Deceived by Design” – How tech companies use dark patterns to discourage us from
excercising our rights.