Sei sulla pagina 1di 8

Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

Come imparare vocaboli stranieri con il


Keyword Method

Armando Elle

In questo lungo articolo imparerai il keyword method, cioè lo strumento più


potente che c’è per memorizzare nuovi vocaboli in una lingua straniera.

La potenza del keyword method dipende dal fatto che ti permette di memorizzare
nuove parole straniere a una velocità che non immagini neanche, e ti aiuta
poi a non dimenticarle mai più.

Molti lo definiscono “il metodo degli agenti segreti”, perché usatissimo nei
training linguistici per gli agenti dello spionaggio fin dagli anni ’70; ma in realtà non è
niente di segreto, esoterico o difficile. E forse questo è uno dei motivi della sua
efficacia.

Si tratta semplicemente, come per altre tecniche di memoria, di legare qualcosa di


sconosciuto a qualcosa di conosciuto, in maniera tale da promuoverne e
rafforzarne il ricordo.

Hai presente quando, anche parlando in italiano, non ricordi qualcosa e dici “ce l’ho
sulla punta della lingua ma non mi viene”?

E poi basta magari anche solo l’iniziale o un qualunque indizio della parola per fartela
ritornare alla memoria tutta?

Ecco, il keyword method funziona proprio cosi’; ti mette la parola straniera sulla
punta della lingua e ti da gli indizi giusti per ricordarla.

1 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

Ma da dove viene il keyword method?

Il keyword method non l’ho mica inventato io, è roba forte, roba scientifica, con
centinaia di ricerche universitarie alle spalle.

La sua diffusione si deve soprattutto a Richard Atkinson, professore di psicologia alla


Stanford University e successivamente preside dell’Università della California, che
negli anni ’70 pubblicò una serie di ricerche scientifiche sull’apprendimento delle
lingue straniere.

Sia le ricerche di Atkinson sia tutte quelle successive hanno sempre dimostrato su
base scientifica la schiacciante superiorità del keyword method quando si
tratta di memorizzare parole straniere.

Quindi imparalo con fiducia, e dopo usalo, usalo e usalo!

Vedrai che farti entrare nella testa l’inglese, o il tedesco, o la lingua che vuoi tu, non
sarà più un problema.

Come funziona il keyword method

Mettiamo di dover imparare come si dice la parola “muro” in tedesco.

Utilizzando strumenti gratuiti come Google Translate o Forvo puoi


contemporaneamente

Vederla scritta

Sentirne la pronuncia da parte di un madre lingua

È importantissimo ascoltare la pronuncia mentre la vedi scritta perché in questa


maniera impari la fonetica della lingua che stai studiando, e nel tempo sarai in
grado di predire la pronuncia di un parola anche senza doverla ascoltare.

Allora, muro in tedesco si scrive “Wand”; e ascoltandone la pronuncia vedi che è più
o meno simile a come si scrive: la “w” si pronuncia “v”, e la “d” finale suona più come
una “t” che come una “d”.

Fino a qua non hai fatto niente di nuovo rispetto al metodo tradizionale,
perché hai semplicemente cercato la traduzione e ascoltato la pronuncia di una parola
che devi imparare.

Ora che conosci la parola, se memorizzi col metodo tradizionale, non ti resta
che ripeterla fino a quando non si trasferisce definitivamente nella tua memoria a
lungo termine.

2 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

Questo processo di trasferimento richiede che tu ripeta diverse volte la parola sul
momento, e poi altre volte ancora nei giorni/mesi/anni successivi, fino a quando in
effetti non la dimenticherai più.

E’ questo secondo me quello che si intende quando si dice “studiare a memoria


come un asino“. Cioè a testa china, lentamente e per mera ripetizione dello stesso
gesto.

Vediamo invece come memorizzare “Wand” con il Keyword method:

Ascolta attentamente la pronuncia di “Wand” utilizzando Forvo o Google


Translate

Visualizza l’immagine di un muro. Non in maniera generica, non un muro


qualsiasi, ma uno che conosci bene e che sia quindi scolpito nella tua memoria a
lungo termine. Per esempio quello dietro il tuo letto in camera. Questa immagine è la
parola/significato, cioè rappresenta il significato della parola che devi imparare.

Adesso scegli una immagine che ricordi la pronuncia “Wand”. Questa


immagine si chiama parola/indizio (o parola chiave, da cui il termine inglese di
“keyword method). Per esempio, visualizza una tua amica di nome Wanda. O magari,
se ce l’hai presente, usa l’immagine di Wanda Osiris. O infine, se non hai ben presente
nessuna Wanda, visualizza l’immagine di dei vandali

Adesso concentrati sulla visualizzazione di Wanda, o dei vandali, o di


qualunque parola tu abbia scelto come indizio per wand. Fai che sia più reale
possibile.

Infine, lega l’immagine della parola indizio all’immagine della parola


significato. Quindi per esempio lega l’immagine di Wanda a quella del muro. Come?
Magari immagina di appiccicare un poster gigante della tua amica Wanda al muro
dietro il letto. Oppure che arrivino i vandali in casa tua e spacchino a martellate il
suddetto muro.

Ed ecco che il gioco è fatto: se vuoi ricordare come si dice muro in tedesco
visualizzi il muro dietro il tuo letto, e in maniera naturale ti vedi mentre appiccichi
l’enorme poster di Wanda, cioè l’indizio che ti fa ricordare come si dice muro in
tedesco: “Wand“!

Se hai ascoltato bene la pronuncia, hai notato come ti ho detto che la -d finale di
Wand si pronuncia come una -t, quindi “vanT”. Ma questo non è assolutamente un
problema, perchè quello che ti serve è un indizio. E 3 lettere su 4 è un indizio
molto sostanzioso.

3 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

Per approfondire con un esercizio guidato, scarica il mio pdf gratuito sul keyword
method

Perché il keyword method funziona così bene?

Il fatto è che leghi la immagine che rappresenta il significato della parola a una
immagine che ne ricorda la pronuncia, creando un ricordo molto più forte e
stabile che con la semplice ripetizione.

Hai creato cioè un ponte fra 2 memorie diverse: una di lungo termine e una di breve
termine, rafforzando quest’ultima.

Sei scettico? Allora ti ripeto che è scientificamente provato che questo metodo
è il migliore del mondo per memorizzare vocaboli stranieri. Ma devi impratichirti
un po’ per usarlo bene, ed utilizzare alcune accortezze.

1 Costruire buone keyword

Una buona keyword:

Deve assomigliare il più possibile alla parola target della lingua straniera. Per
esempio, la tua amica Wanda è una keyword molto meglio di “vandali”. Perché
assomiglia di più al target “Wand” e perché è più concreta, più stabile nella tua
memoria a lungo termine. Ma ovviamente se non hai una amica Wanda (o se non
consoci un personaggio famoso che si chiama così), dovrai accontentarti di “vandali”

Deve essere facile da visualizzare. Per esempio, anche “vantaggio” può


richiamare wand, ma rappresentarsi mentalmente l’immagine di vantaggio e poi
linkarla al muro di camera tua non è facile!

2 Costruire buone immagini e buoni link

Entrambe le immagini devono essere rappresentate in maniera vivida; non devono


essere generiche, ma specifiche, e devono fare parte della tua memoria a
lungo termine. Quindi la tua amica Wanda è ok, mentre una Wanda qualunque che
hai incontrato ieri non funziona altrettanto bene.

Devi poi creare una interazione forte fra di loro, possibilmente attraverso una
azione.

Per esempio, quando immagini di appiccicare il poster della tua amica Wanda, o che i
vandali spacchino a martellate il tuo muro, cerca di rendere la cosa il più reale
possibile: aggiungi colori, suoni, sensazioni, come il rumore delle martellate, o

4 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

la carta dello scotch per il poster che ti si attacca alle dita.

Per capire bene come e perchè devi visualizzare le immagini in questa maniera, puoi
leggere il mio articolo Ricordare attraverso le immagini.

A parole il processo di visualizzazione e linkaggio immagini sembra lungo: ma in


realtà non c’è affatto bisogno di farlo in mezz’ora per parola! Bastano, per le prime
volte, fra i 20 e i 30 secondi. Dopo poco potrai scendere a 10, almeno per le
parole e le immagini più semplici.

Alcune parole sono più complicate, e non sempre è facile trovare buone
parole/indizio.

Devi allora imparare a scavare in tutto il tuo immaginario mentale,


utilizzandolo al massimo: libri, personaggi famosi, amici, tutto vale! L’importante
è che la fonetica sia il più simile possibile e le immagini molto concrete e conosciute
da te.

Io ho il grande sciatore Bode Miller disteso sul mio pavimento per ricordarmi che
pavimento in tedesco si dice “bode”, e Messer Coniglietto (quello di Alice nel paese
delle meraviglie) infilzato dal mio coltello da cucina preferito per ricordarmi che,
sempre in tedesco, coltello si dice “messer”.

Ma magari a te lo sci non piace e Bode Miller non ti dice niente, e devi trovare allora
un’altra immagine per te significativa!

3 Trasformare le parole astratte

Immagini come muro o pavimento sono molto facili, e sono tipiche di quando inizi a
studiare una lingua: infatti questa è una fase dove impari sostantivi e verbi semplici,
concreti, di tutti i giorni.

Le cose si complicano un po’ quando cominci a muoverti verso concetti


più astratti, dai più semplici come il colore “blu” ai più articolati come “estetica
rinascimentale”.

Qui, per usare il keyword method, ci vuole fantasia e potere di sintesi:

Per blu per esempio, puoi scegliere l’immagine di qualcosa che lo rappresenti per
antonomasia, come il cielo.

Come fai però a non confondere la parola cielo con la parola blu?

Basta visualizzarli in maniera un po’ diversa: quando crei l’immagine di cielo per
creare un link con la parola blu, focalizzerai soprattutto il colore del cielo,

5 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

tralasciando completamente altri elementi.

Quando invece focalizzi l’immagine del cielo per creare un link con la parola cielo, lo
immaginerai con nuvole, aerei, sole; cose insomma che lo caratterizzano in maniera
più ampia.

Per “estetica rinascimentale”, lo sforzo immaginativo e di sintesi sarà ancora più


notevole: io per esempio utilizzerei la gioconda col rossetto.

Ma adesso non ti preoccupare troppo di questi aspetti.

Le prime 800-1000 parole vedrai che sono, da visualizzare, molto


semplici e concrete, e potrai impararle anche in meno di una settimana.

Si tratta infatti di cose come: io, tu, casa, persona, pane, acqua, mangiare, dormire,
andare …

Le prima 1000 parole di una qualsiasi lingua sono l’essenza di quello che
ci circonda, di quello che siamo e che facciamo.

Concettualmente è bellissimo, no?

E dopo le prime mille parole avrai maturato abbastanza esperienza per gestire e
memorizzare con il keyword method anche le parole più complesse.

Infine, se proprio non riesci a trovare una immagine decente, rimane sempre la
possibilità di memorizzare quella parola specifica con il metodo tradizionale. Il
keyword method è uno strumento, non una religione.

Una domanda che mi fanno spesso, e che odio.

Ora, quando spiego il keyword method in pubblico, c’è sempre qualcuno che senza
averlo mai usato pensa di essere più intelligente di Richard Atkinson, professore a
Stanford e primo divulgatore del metodo; e così alza la manina e mi dice: “tutto sto
casino per imparare Wand, non faccio prima a impararlo
normalmente?”.

Ora , io sono a favore dello scetticismo e del dubbio, essendo essi il motore del
sapere.

Però la osservazione in questione è veramente stupida e presuntuosa.

Allora, – è vero che per imparare “Wand” non serve fare tutto questo casino –
rispondo – ma ci sono due problemi:

Domani, o fra una settimana, è probabile che tu lo abbia dimenticato,

6 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

mentre con il keyword method probabilmente no.

Non si misura l’apprendimento su una unica parola per la quale stai


focalizzando tutta la tua attenzione. Se per esempio do 20 parole da imparare in 10
minuti a te e al tuo vicino di banco, e tu usi il metodo tradizionale e lui il keyword
method, lui le saprà molto meglio di te. E più aumentano le parole, più lui sarà
più bravo rispetto a te. Se ve ne do 50 in un’ora, tu non ne imparerai più di 25, lui
arriverà almeno a 45. E man mano che aumentano le parole fra voi due si scava una
differenza sempre più profonda di risultato.

È chiaro dunque che se devo percorrere 50 metri mi conviene farli a piedi


piuttosto che scendere in garage, tirare fuori la macchina, guidare e trovare
parcheggio.

Ma se devo percorrere due chilometri già l’efficienza della strategia


“piedi” rispetto a quella “macchina” è abbastanza in crisi. Se poi i chilometri
sono 5, o 10, o 100, diventa sempre più evidente che la strategia “macchina” sia più
veloce e efficiente che la strategia “piedi”.

Veniamo adesso alle domande intelligenti

Devo ripassare le parole anche se uso il keyword method?

Si, ma molto meno che col metodo tradizionale. Se non ripassi mai, anche con
il keyword method dimentichi prima o poi diverse parole. È un fatto inevitabile, e
dipende dai meccanismi cerebrali stessi del ricordo. Anche una casa molto solida
prima o poi perde i pezzi se non fai qualche ristrutturazione di quando in quando. Il
metodo più efficiente per ripassare è quello che descrivo nel mio articolo sulla
ripetizione spaziata.

Per ricordare una parola, avrò sempre bisogno di rifare il giro


associativo?

Fortunatamente no. Dopo qualche ripetizione e utilizzo ti verranno le parole giuste


senza dover rifare tutto il percorso associativo. Saprai cioè la parola target
indipendentemente dall’indizio con il quale l’hai imparata. L’indizio sarà però sempre
là a darti una mano se improvvisamente te la ritrovi “sulla punta della lingua” ma
non riesci a ricordarla.

Alcune lingue hanno parole molto lunghe; posso usare più di una parola
per ricordarle?

Assolutamente sì. Tuttavia non ti devi ossessionare cercando di riprodurre tutta la

7 di 8 27/01/2018, 17:46
Come imparare vocaboli stranieri con il Keyword Method http://www.gliaudacidellamemoria.com/memorizzare-parole-straniere-k...

parola target perfettamente attraverso una serie di parole. Ricorda appunto che
spesso basta un piccolo indizio per ricordare quello che hai dimenticato.

Per concludere, le sfumature di utilizzo del keyword method sono


veramente molte: puoi combinarlo con acronimi, inserire le parole a gruppi in
palazzi della memoria (non sai cosa sono? Scopri come costruirne uno in 5 passi) ,
dare delle “sfumature di colore” alle immagini (per esempio rosa per individuare i
sostantivi femminili e azzurro per quelli maschili) …

E se hai domande, puoi contattarmi come sempre qui sul blog o al mio indirizzo
email.

Un’ultima cosa: questo articolo sono più di 2000 parole, e mi è costato tempo e
lavoro. Per farmi contento, anzi stracontento, ti basta condividerlo su
Facebook!

Un saluto

Armando

SuperStudente in 7 minuti!

Con questa Guida GRATUITA di Armando Elle scoprirai:

Il problema Numero 1 che ti sta bloccando

Perche´preferisci stare disteso sul divano che studiare

La tecnica che ti farà diventare un SuperStudente

I 4 passi per sviluppare un metodo di studio efficace

Acconsento al trattamento dei miei dati personali in conformità al D.Lgs 196/2003.


Leggi la Privacy Policy

8 di 8 27/01/2018, 17:46