Sei sulla pagina 1di 1

Serie B R Playoff, finale di andata GIOVEDÌ 14 GIUGNO 2018 LA GAZZETTA DELLO SPORT 47

LE PAGELLE di N.BIN.
DECISIVO LA GUMINA, MURAWSKI IN FORMA
CIANO: SOLO IL GOL. DIONISI NON INCIDE

PALERMO 6,5 FROSINONE 5,5


IL MIGLIORE IL MIGLIORE
ANTONINO PAOLO
LA GUMINA SAMMARCO

7 6,5
Un gol da attaccante vero (aveva Al rientro dopo la rottura del
già segnato a Venezia), un velo crociato (inizio novembre), è molto
decisivo sul secondo e altri tentativi utile con grande dinamismo e
con tanto movimento: profeta in sacrificio, finché il fisico regge.
patria. (Rolando s.v.) (Maiello s.v.)

POMINI 6 Sorpreso da Ciano, non VIGORITO 6,5 Incolpevole sui gol,


viene più chiamato in causa. preciso nelle uscite, non fa parate di
A sinistra, Camillo Ciano, 28 anni, porta in vantaggio il Frosinone. A destra, la gioia dopo il pari di Antonino La Gumina, 22 anni LAPRESSE/GETTY DAWIDOWICZ 6,5 Sale spesso a rilievo.

Frosinone,altroharakiri
sostegno del centrocampo ha la M. CIOFANI 6,5 Tra i più puliti nel
testa e i piedi per farlo. bunker giallo.
STRUNA 6,5 Era in campo, un anno TERRANOVA 5,5 Un gigante in
fa, quando il Carpi beffò il Frosinone: area, però lascia girare La Gumina
bestia nera. sul primo gol e fa autorete.
(Szyminski s.v.) KRAJNC 6 Spazza in tutti i modi,

AlPalermoilprimoround
RAJKOVIC 6,5 Rude marcatore, si ma sul gol del pari anche lui ha le
fa sentire in tutti i modi. sue colpe.
RISPOLI 6,5 Spinge come un PAGANINI 6 Rinuncia a spingere,
dannato, è padrone della fascia, esce poi esce: si teme un nuovo
senza motivo. infortunio al ginocchio già operato.
TRAJKOVSKI 5,5 Più offensivo di FRARA 6 Sempre affidabile: entra e

1Laziali avanti al 5’ con una magia di Ciano, pari La Gumina al 45’


Rispoli, ma non incide in zona gol. si piazza destra a chiudere
MURAWSKI 7 E’ tra i più in forma, Aleesami.
corre ovunque: prezioso e GORI 5,5 Copre al centro, ma

Un’autorete di Terranova all’81’ costringe Longo a vincere sabato indispensabile.


JAJALO 6 Porta troppo palla e ci
prova un paio di volte da fuori, senza
stavolta latita in fase d’impostazione.
KONE 5,5 E’ l’unico che cerca di
rompere l’assedio appoggiando le
successo. punte, ma senza sostanza.
ALEESAMI 5,5 Sforna diversi cross, CRIVELLO 6 Vedi Paganini: non
giocando in una sola metà cam- Nestorovski ha mandato alto non sempre insidiosi, anzi... aiuta la squadra a uscire
PALERMO 2 Nicola Binda po è stato abbastanza logico. (ma Gori l’aveva strattonato, ci CORONADO 6,5 Spesso chiuso in dall’assedio e chiude come può.
INVIATO A PALERMO Stellone si aspettava di più da poteva stare il rigore) e quando una morsa, regala comunque DIONISI 5 Non fa salire la squadra,
FROSINONE 1 Nestorovski, brontolante in Dawidowicz sempre di testa ha qualche giocata elegante. si divora il 2-0 e subito dopo c’è il

N
iente da fare, il Frosino- panchina nelle gare preceden- girato a lato. Segnare al 45’ è NESTOROVSKI 6 Stellone lo rilancia pari.
PRIMO TEMPO 1-1 confidando nella sua voglia di CIANO 6 Un gol straordinario, dei
MARCATORI Ciano (F) al 5’, La
ne non s’è smentito. La ti, ma ha caricato a mille La Gu- stato decisivo: Palermo ricari-
riscatto, ma non segna dal 2 aprile... suoi: sale a 15 è il capocannoniere
Gumina (P) al 45’ p.t.; autorete di squadra autolesionista mina, gioiello di casa fonda- cato, Frosinone a terra, con un ALL. STELLONE 6 Torna alla difesa del Frosinone. Poi basta. (Citro s.v.)
Terranova (F) al 36’ s.t. per antonomasia si è ancora mentale in questi playoff. Pri- parapiglia costato caro ai due a tre come faceva Tedino, non vi ALL. LONGO 5,5 Si chiude troppo
fatta del male da sola. Un anno ma la rete in semifinale a Vene- d.s. Valoti e Giannitti (espulsi). rinuncia nemmeno di fronte a un dopo il vantaggio, forse per
PALERMO (3-4-1-2) fa ha perso in casa i playoff in zia, poi quella del prezioso attacco inesistente e sbaglia. Però il necessità più che per scelta: alla
Pomini; Dawidowicz, Struna 11 contro il Carpi in 9, all’ulti- pareggio col Frosinone (e sono ASSEDIO L’assedio rosanero è risultato lo premia lo stesso. lunga la sconfitta è inevitabile.
(dal 31’ s.t. Szyminski), Rajkovic;
Rispoli (dal 23’ s.t. Trajkovski),
ma giornata di questa stagione 11 in questa stagione), quindi proseguito nella ripresa, facen-
CHIFFI Partita difficile, poco aiutato da giocatori molto
Murawski, Jajalo, Aleesami; s’è fatto pareggiare nel proprio una partecipazione concreta do girare palla e cercando la 6 nervosi, ma la tiene comunque in pugno. Poteva starci un
Coronado; La Gumina stadio dal Foggia in extremis sul 2-1: Palermo giocata da Coro- rigore per il Palermo nel primo tempo.
(dal 45’ s.t. Rolando), buttando una A già in tasca. adesso è ai suoi nado e dagli GALETTO 6,5-CALIARI 6
Nestorovski. Adesso a Palermo, dopo essere piedi. IL NUMERO esterni. Il 3-5-2 PEZZUTO 6-PICCININI 6

7
PANCHINA Maniero, Posavec, andato in vantaggio, si è inopi- di Longo, subito
Accardi, Moreo, Gnahoré, Balogh, natamente chiuso e s’è fatto ri- I GOL A gelare il dopo il vantag-
Fiordilino, Fiore, Ingegneri.
ALLENATORE Stellone. baltare. Come? Ovviamente
con un’autorete, per la serie: un
altro harakiri è servito. E ades-
Barbera era stato
il solito Ciano
dopo soli 5’: ri-
gio, è diventato
5-3-2 per un
bunker spesso
IL CAMMINO PER LA SERIE A
FROSINONE (3-5-2)
PRELIMINARI
Vigorito; M. Ciofani, Terranova, so per andare in A non ci sarà partenza del Fro- Le partite senza vacillante ma so-
Kranjc; Paganini (dal 18’ s.t. Frara), scelta: sabato deve vincere. sinone, rimpallo sconfitte di Roberto lido. L’occasione Venezia 3 SEMIFINALI A R
Sammarco (dal 39’ s.t. Maiello), vinto sulla tre- più limpida è sta- Venezia 1 0
quarti e, senza Stellone al Palermo:
Gori, Kone, Crivello; Perugia 0
Dionisi, Ciano (dal 33’ s.t. Citro). PUBBLICO RECORD Servirà co- ta ancora per La
PANCHINA Bardi, Russo, Besea, munque un’impresa, perché pensarci, mici- finora per lui 4 Gumina al 16’, Palermo 1 1
Soddimo, Beghetto, Volpe, questo Palermo è veramente diale sinistro a fil vittorie e 3 pareggi ma stavolta il ti-
Matarese, Verde, Chibsah. tosto. Spinto da trentamila tifo- di palo. Peccato ro è filato alto.
ALLENATORE Longo. si (record stagionale al Barbe- che poi il capocannoniere gial- Poi al 36’, all’ottavo corner, il
ra), è andato sotto e non ha fat- lo sia sparito, e con lui Dionisi piccolo Immobile ha fintato in- FINALE A R
ARBITRO Chiffi di Padova. Palermo 2
ESPULSI nessuno. to una piega: ha fatto un asse- che non ha contribuito ad al- gannando Terranova (siciliano
AMMONITI Murawski (P) dio di 85 minuti, non ha più ri- leggerire l’assedio. Proprio cresciuto proprio nel vivaio ro- Frosinone 1
e Frara (F) per gioco scorretto. schiato nulla e alla fine è stato Dionisi ha avuto una palla inte- sanero), che di ginocchio ha gi- R - Sabato 16,
ore 20.30
NOTE paganti 29.050, incasso giustamente premiato. Stavol- ressante in area per cercare il rato nella sua porta. Nella bol-
non comunicato. ta Stellone – attesissimo ex – ha 2-0, ma l’ha lisciata clamorosa- gia del Barbera c’è stato ancora
Tiri in porta 3-1. Tiri fuori 5-0. giocato con una difesa a tre mente. Capovolgimento di un tentativo del Palermo (ma
In fuorigioco 2-2. Angoli 9-1. Cittadella 1 1
Recuperi: p.t. 1’, s.t. 5’.
(dal suo arrivo era passato a fronte e pareggio del Palermo: Nestorovski era in fuorigioco) e
quattro) e non ha mai cambia- palla laterale di Coronado per un risveglio timido del Frosino- Cittadella 2
d.t.s. Frosinone 1 1
to, pur avendo di fronte un at- La Gumina al limite, controllo e ne. Che sabato, pur decimato,
Bari 2
tacco mai minaccioso. Il solo girata in una mattonella con Vi- dovrà avere ben altra consi-
Dawidowski s’è alzato per ap- gorito battuto. Il pareggio era stenza, nei piedi e nella testa. REGOLAMENTO In caso di parità di punti e di gol dopo i 180’,
poggiare i centrocampisti, ma nell’aria, soprattutto quando © RIPRODUZIONE RISERVATA Frosinone promosso perché meglio piazzato in campionato (terzo).

MERCATO DI B E C
SERIE C, VERSO LA FINALISSIMA DEI PLAYOFF

Sabato l’ultimo verdetto


Zanetti verso Spezia
to fino al 2020. Nessuna sor-
presa a Perugia, dove è stato uf-
ficializzato il rinnovo di Ales-
Cosenza-Siena, in palio la B
Pescara: Pillon resta
sandro Nesta. Ancora nebulo-
so, invece, il futuro dell’Ascoli
tra la trattativa con la Bricofer e ● PESCARA Saranno quattro diversi eventi «non agonistici»

Nubi grigie ad Ascoli


l’inserimento di una cordata di giorni di eventi legati alla come la mostra della Figc e
petrolieri romani. Cosmi è sot- finalissima playoff di Serie C convegni e conferenze, sempre
to contratto per la prossima sta- tra Cosenza e Siena in allo spazio Aurum del capoluogo
gione, ma il ribaltone societa- programma sabato sera alle abruzzese, si gioca a calcio da
1Salernitana su Calaiò, Brescia su Tremolada rio potrebbe provocare una ri-
voluzione in casa bianconera.
20.45 allo stadio Adriatico.
L’ultimo posto libero per
oggi al Poggio degli Ulivi con la
finale scudetto Berretti di Lega
Panchine di C: Novara a Viali, Dal Canto all’Arezzo Capitolo calciatori: il Padova Paolo Zanetti, 35 anni LAPRESSE salire in Serie B si assegna a Pro, alle 10.30 del mattino, tra
stringe per Schiavone (Cese- Pescara ed è accompagnato Livorno e Feralpi Salò. La finale
na). Tremolada (Entella) e An- sandria) nel mirino di Caserta- da un weekend di scudetto della stessa categoria,
stiano Lucarelli), bensì rinnovo tonsson (Leeds) vicini al Bre- na e Sicula Leonzio. Fatta anche appuntamenti promossi dalla ma di Serie A, alle 18 al
Marco Magi annuale per Bepi Pillon. Chi scia. La Salernitana è pronta a per l’approdo di Alessandro Dal Lega Pro del presidente Comunale di Città Sant’Angelo
Nicolò Schira cambierà timoniere è il nuovo chiudere per Castiglia (Pro Ver- Canto (ex Primavera Juventus) Gabriele Gravina, padrone di vedrà di fronte Torino e
Spezia del duo Angelozzi-Do- celli) e ha fatto un’offerta a Ca- al timone dell’Arezzo. Avanza casa di questa kermesse, Sassuolo. Sabato mattina le due

A
vanti insieme. Il presi- ronzo, che hanno deciso di laiò (Parma). Taurino (ex Nardò) per la Fide- essendo uno dei maggiori squadre vincitrici si
dente del Pescara, Da- puntare su Paolo Zanetti per la lis Andria. Infine sembrano de- personaggi dello sport giocheranno alle 10.30
niele Sebastiani, ha deci- panchina. Il classe 1983 potreb- SERIE C Il Novara ha scelto Wil- stinate a separarsi le strade del abruzzese degli ultimi all’Adriatico la Supercoppa
so di ripartire dagli artefici del- be così essere il tecnico più gio- liam Viali (ex Cuneo) come Catania e di Cristiano Lucarelli. vent’anni: «Le nostre tre Berretti. E ancora sabato, alle
la salvezza per provare a ripor- vane ai nastri di partenza della nuovo tecnico: contratto an- Come successore la prima scel- lettere, pro, dicono tutto: 17.15 al Valle Anzuca di
tare in alto il club abruzzese. prossima B. La trattativa proce- nuale. Il Pordenone aspetta una ta si chiama Grassadonia (ex passione, rispetto, onestà, Francavilla, si giocherà la finale
Confermato il d.g. Repetto così de spedita, anche se ora i liguri risposta da Zironelli (ex Me- Pro Vercelli), con Bianco (ex Si- macroaree in cui vogliamo scudetto del campionato rivolto
come il d.s. Leone, ma soprat- devono trovare l’accordo con il stre) e tiene in caldo anche Ita- racusa) e la suggestione Mari- muoverci per il futuro». agli atleti con disabilità cognitive
tutto in panchina nessuna novi- Südtirol per liberarlo visto che liano (ex Arzignano), mentre no (ex Brescia) in alternativa. tra Livorno e Stella del Mare.
tà (era circolato il nome di Cri- il giovane allenatore è vincola- sfuma la pista Stellini (ex Ales- © RIPRODUZIONE RISERVATA FINALI BERRETTI Oltre a Orlando D’Angelo