Sei sulla pagina 1di 1

16

. Cronache . LA STAMPA

MERCOLEDÌ 24 GENNAIO 2018

LE STORIE

Le Salvine

La Cambra si trova alle Salvine, alpeggio che fino alla metà del secolo scorso era abitato per tutto l’arco dell’anno da famiglie numerose

A Bagneri

L’atelier

del Barba

Clement

ovvero

la bottega del falegname Allestita a inizio ’900 oggi è diven- tata il fulcro

di una cellula

ecomuseale

Il muratore che va a caccia di baite “Salvo la memoria della montagna”

Sono già un centinaio quelle censite con nomi e storie nelle Alpi Biellesi

In classe col robot che balla e insegna “Alunni entusiasti”

EsperimentoinunamediadelVercellese

Frank

È il nome del robot umanoide che partecipa alle lezioni della scuola media di Borgo d’Ale (Vercelli) interagendo con i ragazzi

PAOLA GUABELLO

MATTEO PRIA

BIELLA

BORGO D’ALE (VERCELLI)

hanno imparato i primi ele- menti di programmazione del robot, sperimentando l’uso del software Choregraphe. Inoltre

hanno partecipato all’iniziativa

i bambini delle scuole dell’in-

fanzia e primaria di Borgo d’Ale con le loro maestre. Insomma

Le ha censite una per una, con i loro nomi rubati al dia- letto e alla fantasia, legati alle zone in cui sorgono o, pur- troppo, dove si stanno disfa- cendo un pezzo alla volta. Ai Riveri, Al Silm, Alp la Balma, Alp Staveglio, Atelier d’bar- ba Clement, Cassin-a La moja, Cassin-a Le’ dal Bati- stin, La Cambra: sono le baite che Marco Astrua è andato a cercare in quota, «ascoltan- do» muri a secco scaldati dal sole, e travi e lose dei tetti la- vati e risciacquati dalla piog- gia d’estate e dalla neve d’in- verno.

La Valle Elvo

Camminando accompagnato da quel silenzio che solo la montagna regala, ha sentito il

vento infilarsi fra le pietre, mentre si portava appresso

la storia di ognuna di loro, dei

pastori che le abitavano e che ora le hanno dimenticate o

che tornano puntuali negli al- peggi a primavera con i loro animali. Astrua ha iniziato a percorrere in lungo e in largo la Valle Elvo sui sentieri che seguono gli escursionisti, ma

Balla, racconta fiabe, fa le flessioni e parla con i ragazzi. Alla scuola media di Borgo

d’Ale (Vercelli) tra i banchi c’è anche Frank, un robot uma- noide che partecipa alle lezio-

 

ni e interagisce con gli alunni.

un amico a cui chiedere

Frank sarà un compagno di

È

scuola per tutti quanti.

 

Cassin-a

qualche consiglio sui compiti,

I professori hanno mostrato

La Moja

ma è anche in grado di diver-

il

robot in azione facendolo bal-

Marco Astrua,

tire. Insomma, un compagno

lare, raccontare fiabe, fare le

56 anni,

di

classe da cui imparare, pe-

flessioni. «I bambini e i ragazzi

istruttore del Cai e

anche un po’ monello. Gli studenti lo hanno accol-

sono entusiasti di aver preso parte a questa iniziativa dedi-

appassionato

to

in classe nei giorni scorsi. Il

cata alla didattica digitale e al-

di

montagna,

progetto è stato coordinato

la robotica educativa», dice

ha censito

dalla professoressa Erika

Loggia.

un centinaio

Loggia e condotto dai profes-

 

di baite

sori Giuseppe Aleci e Roberto

Piccolo professore

nel Biellese

Donini dell’Istituto superiore

Il

robot Nao è un concentrato

occidentale

Gae Aulenti di Biella, che

di

tecnologia in appena 58 cm

 

hanno coinvolto una decina di

di

altezza, è da una decina di

allievi per programmare il ro-

anni sul mercato e quello a Bor-

bot umanoide Nao (a cui han-

go d’Ale è l’ultima versione ul-

no

dato il nome Frank) di pro-

tramoderna. Il suo ruolo, oltre

prietà dell’istituto compren-

ad

essere un compagno di studi

sivo Don Evasio Ferraris di

e

giochi per gli alunni, sarà an-

Cigliano. «Ai ragazzi è stata proposta una coinvolgente le-

che quello di insegnante di in- formatica. Gli studenti posso-

zione di robotica educativa -

no

imparare a programmare in

spiega Loggia -. E loro hanno

un

modo intuitivo e divertente,

da

subito accolto bene questo

facendo in modo che il robot

nuovo compagno di classe». Ma non è l’unico robot pre-

umanoide possa per esempio camminare, afferrare oggetti,

sente a scuola, come ricorda

ballare o compiere altre azione.

la

professoressa: «L’istituto

Il futuro dei robot Nao è di

ha

vinto il bando Atelier crea-

entrare nelle famiglie sveglian-

tivi promosso dal Miur nel

Studio e divertimento

do

i bambini, oppure sorveglia-

2016 e dispone di diversi ro-

re

la casa durante l’assenza dei

bot, fra cui quello di ultima generazione Nao».

proprietari. Robot Nao - che per ora insegna e fa compagnia agli studenti di Borgo d’Ale - è infatti in grado di riconoscere

c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

I ragazzi delle sei classi della scuola Anna Frank guidati dai professori Aleci e Donini,

ogni membro della famiglia e di interagire.

una sosta. «Faccio il muratore ma la montagna è la mia pas-

sione - spiega -. Per vent’anni sono stato istruttore al Cai, ar- rampicavo. Poi sono stato co- stretto a mollare a malincuore ma continuo a camminare e queste zone le conosco come le mie tasche». Già da bambino Astrua gira- va su e giù per gli alpeggi con i

centinaio di baite e ora mi sto spingendo un po’ più a Ovest verso i confini della Serra. Per censirle mi aiutano le indica- zioni della Casb (gli Amici dei sentieri biellesi legati al Cai) e dei Comuni, altre volte è più complicato perché restano so- lo muretti diroccati».

La spinta della curiosità

e anche se sono in buono stato

si capisce che non vengono più

abitate da anni. Una volta si sa- liva a piedi, non c’erano strade sterrate per arrivarci. Le fami- glie si sistemavano con i figli per la stagione e con il formag- gio che producevano si pagava- no il fieno per l’inverno. Le sto- rie che si legano a questi luoghi sono tante, mio nonno me le raccontava. Ricordo - spiega - che in uno di questi alpeggi un gruppo di ragazzi era intento a tagliare l’erba durante il tem- porale e un fulmine ne ha uccisi alcuni. Mi piace fotografare e annotare i particolari. Lo fac- cio per il nostro territorio, per fare in modo che qualche cosa rimanga e nessuna baita venga dimenticata».

è

ben intenzionato ad allarga-

suoi genitori, con zii e cugini

Ma in ogni luogo in cui appro-

re la sua «caccia» e a spinger-

che avevano le bestie. «Mi è

da, Astrua trova cose curiose.

si

anche in altre vallate.

sempre piaciuto fotografare e

«Ci sono dei pezzi fatti da veri

Le baite sono quelle che si incontrano per arrivare ai piedi del Mombarone, fino a quota 2000 metri sotto il Truc del Buscajun. Talvolta

così ho iniziato a raccogliere le immagini di queste costruzio- ni. Poi ho deciso di approfondi- re l’argomento, anche per mia soddisfazione personale, e ho

artisti dello scalpello: architra- vi, cantonali e lavatoi, tutti rea- lizzati a mano, ovviamente. Le baite più vecchie hanno solo pietre del posto, si riconoscono

si

attraversano i loro terrazzi

incominciato a cercare i nomi e

bene. Altre qualche passata di

e

altre volte si prendono co-

le storie, passando in rassegna

cemento ma sono poche. Mal-

me punti di riferimento per appoggiare la schiena e fare

tutti gli alpeggi a monte del Tracciolino. Ho già trovato un

grado le ristrutturazioni sono quasi tutte semi abbandonate

c BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI

Ha raggiunto in Cielo l’adorato fi- glio Dario

rag. Riccardo Navone

di anni 80 Lo annunciano la moglie Carla, Ro- berta, da Londra la cognata Maria Fausta e famiglia, parenti e amici tutti. I Funerali avranno luogo giovedì 25 gennaio alle ore 15 nella parroc- chia S. Nazario, Villarbasse.

- Rivoli, 22 gennaio 2018 O.F. Requiem - 011.6821010

La famiglia Allinovi partecipa al do- lore di Carla per la perdita del marito RICCARDO.

E’ mancato

Giulio Valpiani

Lo annuncia la famiglia. Per orari te- lefonare 14 - 18.

- Torino, 22 gennaio 2018 Giubileo 011.8181 L’Arte del Commiato

Enrico e Caterina con Annamaria abbracciano Bruna nel ricordo dell’amato padre

Bruno Giacosa

- Forte Dei Marmi, 23 gennaio 2018

E’ mancato

Luca Le Foche

ex Tenente Carabinieri ex Segretario Sovrano Ordine Militare di Malta di anni 93 Lo annunciano la moglie Wanda Volpi, le figlie Maria Pia con Gian- carlo, Daniela con Luigi, i nipoti e pa- renti tutti. I Funerali avranno luogo

mercoledì 24 gennaio alle ore 14,30 nella chiesa Cattedrale di Fossano.

- Fossano, 22 gennaio 2018

E’ mancato

Enio Garolla

anni 76 Lo annunciano la moglie Ida Maria Elena e parenti tutti. S. Rosario mer- coledì 24 ore 18 e Funerali giovedì 25 gennaio ore 14,30 parrocchia San

Cassiano, Grugliasco.

- Grugliasco, 23 gennaio 2018

Sono mancati

Concetta e Vincenzo Scarfia

Lo annuncia la famiglia.

- Torino, 20 gennaio 2018 Giubileo 011.8181

L’Arte del Commiato

E’ tornata alla Casa del Padre

Severina Monticone ved. Verlucca Raveri

anni 88 Lo annunciano con dolore il figlio Ma- rio e quanti l’hanno conosciuta e le hanno voluto bene. Rosario questa sera ore 18,45 e Funerale giovedì 25 ore 11,30 parrocchia Madonna della Divina Provvidenza.

- Torino, 22 gennaio 2018

Giubileo 011.8181

E’ mancata all’affetto dei suoi cari

Raffaela Carrisi

ved. Martini

Scrittrice Funerali giovedì 25 gennaio alle ore 10 parrocchia Nostra Signora della Salute.

- Torino, 24 gennaio 2018 O.F. Audisio - 011.254140

Il Presidente, il Vice Presidente ed il Direttore, unitamente ai Soci Fonda- tori dell’Ente Bilaterale dell’Artigia- nato Piemontese, la Presidenza di EBAP Formazione, i componenti dell’OPRA ed il personale EBAP, parte- cipano al lutto della famiglia per la scomparsa dell’amico

Valerio Bellero

- Torino, 23 gennaio 2018

E’ mancata

Irma Micci

ved. Donadello

Lo annuncia la famiglia.

- Ferrere d’Asti, 21 gennaio 2018

Giubileo 011.8181

L’Arte del Commiato

E’ mancata

Marianna Tardio ved. Di Coste

Lo annuncia la famiglia.

- Borgaro T.se, 22 gennaio 2018

Giubileo 011.8181

L’Arte del Commiato

RINGRAZIAMENTI

La famiglia di

Giuseppe Griffa

nell’impossibilità di farlo singolar- mente, ringrazia per l’affettuosa par- tecipazione. La S. Messa di Trigesima

sarà celebrata il 27 gennaio ore 18,30

parrocchia San Benedetto Abate, via Delleani 24, Torino.

- Torino, 24 gennaio 2018

ANNIVERSARI

2017 2018

dott. Mario Marzano

Ti ricorderemo con tanto amore il 26 gennaio ore 18 parrocchia Crocetta.

- Torino, 24 gennaio 2018

2014 2018

prof. Ferdinando Rossi

Santa Messa venerdì 26 ore 18,30 Gran Madre di Dio.

2013 2018

Cesare Rostagnotto

Sempre nei nostri cuori.