Sei sulla pagina 1di 2

Le onde sonore del suono compaiono tutte belle, ordinate e armoniose e si propagano dolcemente nell’aria;

vengono captate dalle nostre orecchie e codificate dal nostro cervello. Il nostro cervello assocerà il suono
udito all’oggetto che lo ha prodotto.

Gli strumenti musicali si possono suddividere, secondo la classificazione Hornbostel-Sachs, in cinque


famiglie:

 idiofoni: il suono è prodotto dalla vibrazione del corpo dello strumento stesso. In base al modo in
cui lo strumento è messo in vibrazione, gli idiofoni si dividono in: idiofoni a percussione
(triangolo, gong, xilofono, metallofono, marimba, vibrafono); idiofoni a concussione
(piatti, nacchere); idiofoni a scuotimento (sonaglio, maracas); idiofoni a scorrimento
(guiro, scetavajasse).

 membranofoni: il suono è prodotto dalle vibrazioni di membrane, percosse dalle mani o da


appositi battenti (in questo caso chiamati tamburi), oppure fatte vibrare da colonne d’aria (in questo
caso chiamati mirliton). Vi sono anche strumenti in cui alla membrana è fissata un’asta (tamburi a
frizione) o ad una cordicella (tamburi a pizzico).

 cordofoni : il suono è emesso dalla vibrazione di una corda azionata tramite lo sfregamento di un
arco (strumenti a corde strofinate), la percussione di un martelletto (strumenti a corde percosse),
o pizzicando le corde di cui sono dotati (strumenti a corde pizzicate). I principali cordofoni
sono: violino, pianoforte, clavicembalo, contrabbasso, viola, chitarra, mandolino, ecc…

 aerofoni : emettono un suono per mezzo di una colonna d’aria che vibra all’interno dello
strumento. Negli aerofoni risonanti (come legni ed ottoni, tradizionalmente detti “fiati” nel loro
complesso, ovvero flauti, clarinetti, trombe,ecc…), in cui l’aria è contenuta in una cavità dello
strumento, e aerofoni liberi (come l’armonica a bocca), in cui l’aria si trova all’esterno.

 elettrofoni: il suono viene generato per mezzo di elettricità, o per induzione elettromagnetica.
La famiglia è stata aggiunta successivamente alle prime quattro; racchiude quindi gli strumenti
moderni che funzionano con l’elettricità: chitarra elettrica, tastiera elettronica, violino elettrico…
ecc…

La classificazione degli strumenti musicali può avvenire anche secondo criteri diversi, per esempio
differenziando le caratteristiche comuni, o le tecniche di utilizzo, o il campo di applicazione. Per questa
ragione, per i nostri piccoli musicisti raggrupperemo gli strumenti musicali in base al loro utilizzo in quattro
specie:

 strumenti a fiato : il suono è prodotto “soffiando” nello strumento musicale: tromba, clarinetto,
oboe, ocarina, flauto, flauto di pan , sassofono, ecc…

 strumenti a tastiera: il suono è prodotto azionando i tasti dello strumento musicale:


pianoforte, tastiera elettronica, organo, clavicembalo, ecc…

 strumenti a corde: il suono è prodotto dalle corde: chitarra, mandolino, chitarra elettrica,
violino, arpa, contrabbasso, ecc.

 strumenti a percussione: il suono è prodotto dalla percussione, strofinamento o scuotimento


dello strumento musicale: tamburi, legnetti, maracas, triangolo,ecc…