Sei sulla pagina 1di 14

IL FEGATO E LA CISTIFELLEA

Il fegato ha oltre 500 funzioni. Ne citiamo alcune.

Il fegato

immagazzina riserve di ferro, vitamine e minerali


produce la bile necessaria alla digestione
disintossica da sostanze chimiche velenose
immagazzina grassi, carboidrati e glucosio come riserve di energia
"fabbrica" il sangue
produce nuove proteine
produce fattori coagulanti

Il fegato la pi grande
ghiandola del nostro corpo:
pesa circa 1.5 kg. E' diviso
in due lobi, a loro volta
suddivisi in lobuli pi
piccoli, che sono le unit
funzionali del fegato.
I lobuli sono piccoli cilindri
esagonali o pentagonali - alti 2
mm e del diametro di circa 1
mm. Al centro di ogni lobulo
c' una vena epatica. Attorno
alla vena lobulare centrale si
trovano gli epatociti (cellule
epatiche). In questi minuscoli
lobuli ha luogo un immenso
lavoro di immagazzinamento,
metabolismo, produzione
e disintossicazione.

A ogni angolo del lobulo si trovano 3 vasi:

l'arteria epatica, che porta sangue pulito per ossigenare gli epatociti
la vena portale, che viene dall'intestino portando con s nutrienti e vitamine da
immagazzinare e metabolizzare; essa porta anche globuli rossi danneggiati, batteri e
tossine, che saranno rimossi dagli epatociti.
il dotto biliare, nel quale la bile, prodotta dagli epatociti, scorre in senso opposto.
Questi dotti vanno a formare il dotto epatico, che si unir con il dotto cistico,
proveniente dalla cistifellea.

Al centro di ogni lobulo c' la vena centrale lobulare. Il sangue proveniente dall'arteria
epatica, che ha ossigenato gli epatociti, e il sangue della vena portale, che ha portato i
nutrienti agli epatociti, sboccano nella vena centrale lobulare, e da qui entrano nel sistema
circolatorio raggiungendo il cuore, per poi ricominciare il ciclo.

La Cistifellea
La cistifellea pu contenere da 30 a 50ml
di bile concentrata, da 5 a 10 volte pi
concentrata di quando si forma nel fegato.
Un adulto produce ca. 800 ml di bile
giornalmente.

La Bile

La bile contiene acqua, colesterolo, grassi, sali biliari, proteine e bilirubina. Assieme con i
succhi pancreatici, necessaria per l'assorbimento di grassi, vitamine liposolubili, alimenti
proteici e calcio e ferro nel duodeno.

La presenza di calcoli epatici pu impedire un sufficiente afflusso di bile, e di conseguenza


impedire anche un adeguato apporto di succhi pancreatici. Se l'assorbimento di minerali
insufficiente, il corpo prender dalle ossa il calcio e il ferro che gli occorrono .

Il malassorbimento lascer del cibo indigerito, che a sua volta creer una proliferazione di
batteri.
La pulizia del fegato della Dr.ssa Hulda Clark

[descritto in "La Cura di tutti i cancri avanzati", edizione 1999]

Per la pulizia del fegato vi serve solo l'ornitina. Comunque per avere miglior risultati, la
Dottoressa Clark raccomanda di fare il programma antiparassitario come pure il
programma dei reni PRIMA di iniziare la pulizia del fegato.Questo aiuter il corpo di
disintossicarsi al meglio.

Risultati della pulizia del fegato:

Calcoli biliari 1
Calcoli biliari 2
Calcoli biliari 3
Parassiti

Immagini dei calcoli biliari di un cliente con il rapporto da laboratorio:

Dal laboratorio
Questi sono i calcoli

Avvertimento: non siate delusi se i calcoli che passate non siano grandi come quelli
illustrati e se non riuscite a deparassitarvi. Se riuscite ad eliminare solo un paio di dozzine
di calcoli piccoli dal vostro fegato, avete compiuto tanto per il vostro fegato e la vostra
salute in generale.

Ripulire il fegato dai calcoli biliari migliora enormemente la digestione che alla base
dellintera salute. Potete aspettarvi di veder sparire le vostre allergie, e la situazione
migliorer sempre di pi ad ogni pulizia del fegato che effettuerete. Incredibilmente elimina
anche il dolore alle spalle, alla parte superiore del braccio e alla parte alta della schiena.
Avrete pi energia e un senso di benessere generale. La depurazione dei dotti biliari il
procedimento pi potente cui possiate sottoporvi per migliorare la salute del vostro corpo.
Ma non lo dovete fare prima del programma antiparassitario e per ottenere risultati migliori
dovrebbe seguire la pulizia dei reni. Il lavoro del fegato di produrre bile, 1 litro al giorno.
Il fegato pieno di canali (tubi biliari) che fanno confluire la bile in un condotto pi largo (il
dotto biliare comune). La cistifellea collegata al dotto biliare comune e funge da serbatoio
di deposito. Quando si mangiano dei grassi o delle proteine, la cistifellea si svuota dopo
circa venti minuti e la bile immagazzinata attraversa il dotto biliare comune e finisce
nellintestino.

Per molte persone, tra cui i bambini, il dotto biliare ostruito dai calcoli biliari. Alcuni
sviluppano allergie oppure lorticaria, ma in altri non si manifesta alcun sintomo. Quando
la cistifellea viene esaminata tramite un esame oppure con i raggi X non appare nulla,
perch non sono nella cistifellea. Inoltre, la maggior parte sono troppo piccoli e non
calcificati, un requisito per la visibilit con i raggi X. Ci sono circa una decina di tipi di
calcoli biliari, molti contengono cristalli di colesterolo. Possono essere neri, rossi, bianchi,
verdi o di colore marrone-rossiccio. Quelli verdi hanno questo colore poich sono ricoperti
di bile. Notate nelle foto quanti contengono delle sostanze non identificabili. Sono forse delle
rimanenze di parassiti? Notate quanti hanno la forma di un turacciolo con degli incavi
longitudinali al di sotto dellestremit superiore. Possiamo visualizzare i dotti biliari bloccati
da queste forme. Altri calcoli sono compositi fatti da calcoli pi piccoli - dimostrando che
si sono raggruppati nei dotti biliari dopo lultima pulizia del fegato.. Al centro di ogni calcolo
si trova un ammasso di batteri, secondo gli scienziati, suggerendo che un pezzo morto di
parasita sia il responsabile della formazione iniziale del calcolo.

Man mano che i calcoli crescono e divengono pi numerosi la pressione posteriore sul
fegato fa s che questo produca meno bile. Si suppone anche che rallenti il flusso del fluido
linfatico. Immaginate la situazione se la vostra canna da giardino contenesse delle biglie.
Sicuramente fluir una quantit minor dacqua che a sua volta diminuir la capacit della
canna di gettare fuori le biglie. Nel caso dei calcoli, molto meno colesterolo lascia il corpo e
a quel punto sale il suo livello. I calcoli biliari, essendo porosi possono incamerare tutti i
batteri, le cisti, i virus, i parassiti che passano attraverso il fegato. In questo modo si
formano dei covi di infezioni che forniscono continuamente al corpo dei nuovi batteri.
Nessuna infezione allo stomaco come lulcera o il gonfiore intestinale pu essere curata
definitivamente senza rimuovere questi calcoli biliari dal fegato. Per risultati ottimali,
ozonizzate lolio doliva, che uccider gli stadi di parassita e virus che vengono rilasciati
durante la stessa pulizia.

Preparazione:

Non si pu pulire il fegato se contiene dei parassiti viventi. Non si riuscir ad eliminare
molti calcoli e ci si sentir abbastanza male. Fate lo zapping tutti i giorni una settimana
prima di fare la pulizia del fegato assieme con il programma antiparassitario. Se siete sul
programma di mantenimento, siete sempre pronti a fare la pulizia del fegato. Fare prima la
pulizia dei reni consigliabile. I reni, la vescica e il tratto urinario devono funzionare a
dovere, in modo che possano eliminare qualsiasi sostanza indesiderabile che verr
accidentalmente assorbito dallintestino mentre la bile viene espulsa.

Ingredienti:

Sali Epsom: 4 cucchiai


Olio doliva: tazza per risultati migliori, ozonizzare lolio per 20 minuti
Aggiungere 2 gocce di HCL
Pompelmo rosa: 1 grande o 2 piccoli per 2/3 o tazza di succo. Lavare con acqua
calda due volte e asciugarlo prima di spremerlo
Ornitina: a 4 a 8 per dormire. Non saltate questa parte o potreste avere la notte
peggiore della vs vita
Una cannuccia: per aiutare a bere la mistura
Contenitore da 1/2 litro con coperchio
Tintura di mallo di noce nera: 10 a 20 gocce per uccidere i parassiti prima che
entrino nel fegato

Sceglietevi un giorno come un sabato per fare la pulizia, in modo che si possa riposarsi il
giorno dopo. Eliminate alcuna medicina, vitamine o pastiglie che potete evitare; potrebbero
impedire la riuscita. Sospendete pure il programma antiparassitario e la pulizia dei reni il
giorno precedente. Non mangiate dei grassi a colazione e a pranzo, per es. mangiate cereali
cotti con frutta, succo di frutta, pane e conserve fatte in casa, miele, patate a forno, verdure
al vapore condite solo con sale.(niente burro e niente latte). In questo modo la bile si
conserva e preme sul fegato. Questa alta pressione riesce ad eliminare un maggior numero
di calcoli.
Ore 14:00 non mangiare pi. Se trasgredite questa legge, potreste stare abbastanza male
dopo. Mescolate i 4 cucchiai sali epsom in 3 bicchieri dacqua. Queste sono 4 porzioni di
tazza ciascuna. Mettete in frigorifero( si riesce a berlo pi facilmente in questo modo)

Ore 18:00 Bevete una porzione di tazza. Si pu aggiungere 1/8 cucchiaino di Vit. C per
migliorare il gusto. Si pu anche risciacquare oppure bere qualche boccata dacqua dopo

Ore 20:00 Bevete unaltra porzione di tazza. Non avete mangiato dalle 14:00 ma non
avrete fame. E vitale seguire lorario con precisione per garantire la buona riuscita

Ore 21:45 Versate tazza olio doliva con tazza o pi di succo pompelmo. Se si vuole si
pu usare un po di limone. Mettete 2 gocce di HCI per sterilizzare e la tintura di noce nera.
Scuotere fortemente finch il composto diventi acquoso. Ora visitate il bagno una o due
volte, anche se questo possa ritardare la bevuta delle dieci; non ritardatevi per pi di 15
minuti, altrimenti pochi calcoli verranno espulsi

Ore 22:00 Bevete la pozione che avete preparato. Prendete 4 capsule di ornitina con i primi
sorsi per accertarvi di riuscire a dormire. Prendetene 8 se soffrite di insonnia.

Berla con la cannuccia, aiuta. Bevete stando in piedi. Bevetela tutta in 5 minuti (15 minuti
per gli anziani o gli ammalati gravi). Sdraiatevi immediatamente in modo da far uscire i
calcoli. Prima che vi sdraiate e pi calcoli usciranno. Sdraiatevi sulla schiena con la testa
su un cuscino alto. Pensate a quello che succede nel vostro fegato. Non muovetevi per
almeno 20 minuti. Potreste sentire i calcoli che scendono come biglie attraverso i dotti
biliari. Non c nessun dolore perch le valvole dei dotti biliari sono aperte grazie ai sali
Epsom. Addormentatevi o potreste impedire i calcoli ad uscirne.

La mattina dopo prendete la terza dose di sali epsom non prima delle ore 06:00. Se avete
nausea o indigestione potete aspetter con i sali epsom. Si pu ritornare a letto.

Dopo due ore prendete la quarta ed ultima dose di sali epsom. Potete ritornare a letto
Due ore dopo potete mangiare iniziando con succo di frutta. Dopo 1/2 ora potete mangiare
un frutto. Dopo un'ora un pasto leggero. Per cena dovreste sentirvi completamente bene.

Siete riusciti? Aspettatevi la diarrea al mattino. Cercate i calcoli nel WC. Cercate quelli di
color verde. Questa la prova evidente che ci sono calcoli e non residui di cibo. Solo la bile
del fegato di color verde pisello. I calcoli biliari stanno a galla perch contengono
colesterolo.
Contateli sia quelli verdi che quelli di color marroncino. Ce ne vorranno 2000 prima che il
fegato sia pulito in modo da eliminare permanentemente allergie, borsiti o dolori alla
schiena in alto. La prima pulizia vi lascer liberi di sintomi per qualche giorno. Potete fare
la pulizia del fegato ogni due settimane. Non fare mai la pulizia quando si soffre di una
malattia acuta. Qualche volta, i dotti biliari sono saturi di cristalli di colesterolo e non
formano calcoli rotondi. Sembra la pula galleggiando nellacqua della toilette. Possono
essere di color marrone-rossiccio contenenti milioni di piccoli cristalli bianchi. Eliminare
questa pula importante quanto leliminazione dei calcoli.

Quanto sicura la pulizia del fegato? E molto sicura. La mia opinione si basa su oltre 500
casi, incluse molte persone tra i 70 e 80 anni. Nessuno finito allospedale; nessuno ha
avuto dolori. Comunque pu succedere che non ci si senta molto bene per uno oppure due
giorni dopo, anche se in ognuno di questi casi, il programma di mantenimento stato
trascurato. Per questo motivo, le istruzioni incoraggiano a completare i programmi
antiparassitari e reni.

Congratulazioni

Avete eliminato i vostri calcoli senza bisogno di un intervento! Mi piace prendere il merito di
aver perfezionato questa ricetta, ma sicuramente non posso prendermi il merito di averla
inventata. E stata inventata centinaia,se non migliaia danni fa; grazie agli erboristi!

Questa procedura in contrasto con molte vedute mediche. Si pensa che i calcoli biliari
vengono formati nella cistifellea e non nel fegato. Pensano che siano solo poche e non
migliaia e che causano dolori solo nella cistifellea. E facile capire questa veduta: quando si
hanno attacchi acuti, calcoli fniscono nella cistifellea, causando una infiammazione. Sono
di calcificati e di grandezza a sufficienza per poter essere visti dai raggi X. Una volta
rimossa la cistifellea, gli attacchi acuti spariscono ma i borsiti e altri dolori e problemi
digestivi rimangono.

La verit evidente. Le persone che rimuovono la cistifellea hanno ancora tanti calcoli
coperti di bile di color verde e chiunque pu sezionare i propri calcoli e confrontare linterno
di cristalli e cerchi di colesterolo con i libri di testo.

(tratto dal libro La Cura del Cancro Avanzato) Copyright Macro Edizioni, p. 608)
La pulizia del fegato della Dr.ssa Clark
[Tratto da "The Prevention of All Cancers", edizione 2004]
Per la pulizia del fegato vi occorrono solo un barattolo di capsule di ornitina e dei sali di Epsom. .

Tuttavia la dottoressa Clark avverte che PRIMA della pulizia del fegato necessario completare la pulizia
antiparassitaria, e se possibile anche quella dei reni per ottenere il miglior effetto disintossicante

Risultati della pulizia del fegato:

Calcoli biliari 1
Calcoli biliari 2
Calcoli biliari 3
Parassiti

Immagini dei calcoli biliari di un cliente con il rapporto da laboratorio:

Dal laboratorio
Questi sono i calcoli

NOTA: Non restate delusi se i calcoli che vedrete nella vostra pulizia del fegato non saranno
cos grandi e se non otterrete lespulsione di parassiti. Anche se riuscirete a espellere dal
vostro fegato solo un paio di dozzine di piccoli calcoli avrete ottenuto un gran risultato per il
vostro fegato e per la vostra salute complessiva.
La pulizia del fegato particolarmente importante in qualsiasi programma di prevenzione
delle malattie. Pulire il fegato dai calcoli migliora grandemente la digestione , che la base
dellintera vostra salute. Potete aspettarvi che spariscano anche le vostre allergie, e sempre
di pi con ogni nuova pulizia che farete. Incredibilmente, la pulizia del fegato elimina anche
il dolore alla spalla, allomero e alla schiena. Avrete pi energia e un aumentato senso di
benessere.

Ripulire i dotti biliari del fegato la pi potente procedura che possiate seguire per
migliorare la salute del vostro corpo. Ma non dovrebbe essere fatta prima del programma
antiparassitario, e per ottenere i migliori risultati dovrebbe seguire anche la pulizia dei reni.

compito del fegato produrre bile, da 1 litro a 1 litro e mezzo al giorno! Il fegato pieno di
tubuli (i dotti biliari) che portano la bile a un tubo pi largo (il dotto biliare comune o
coledoco). La cistifellea attaccata al dotto biliare comune e agisce come serbatoio della
bile. Se si mangiano grassi o proteine, dopo circa venti minuti un impulso fa contrarre e
svuotare la cistifellea, e cos la bile in essa immagazzinata finisce il suo viaggio gi per il
dotto biliare comune e quindi nellintestino.

Molte persone, inclusi i bambini, hanno i dotti biliari intasati da calcoli. Alcuni sviluppano
allergie o orticaria, ma altri non hanno sintomi. Allo scanner o alla radiografia non si
vedono calcoli nella cistifellea. Tipicamente, non sono nella cistifellea; e non solo questo: la
maggior parte sono troppo piccoli e non calcificati, prerequisito indispensabile per la
visibilit ai raggi x. C pi di una mezza dozzina di tipi diversi di calcoli biliari, la maggior
parte dei quali contiene cristalli di colesterolo. Possono essere neri, rossi, bianchi, verdi o
marrone rossiccio. Quelli neri sono pieni di grasso per cuscinetti a sfera e olio per motori,
che in luogo caldo si trasformano in liquido. Quelli verdi hanno questo colore a causa della
bile che li riveste. Notate, nella foto, quanti contengono oggetti non identificati incastrati al
loro interno. Sono resti di trematodi? Notate quanti hanno forma di tappo di bottiglia con
solchi longitudinali al di sotto dellestremit. Da queste forme possiamo visualizzare i dotti
biliari intasati. Da tempo i dotti sono troppo deboli per aprirsi. La debolezza proviene
dallinterruzione degli impulsi nervosi causata da una sostanza isolante, come i grassi per
motore. Altri calcoli sono compositi costituiti da tanti sassolini pi piccoli il che
dimostra che si sono radunati nei dotti biliari un po di tempo dopo lultima pulizia del
fegato. Secondo gli scienziati, proprio al centro di ogni calcolo c una massa raggrumata di
batteri, il che fa pensare che la formazione del calcolo sia stata iniziata da un frammento
morto di parassita.

Man mano che i calcoli aumentano di volume e diventano pi numerosi, la pressione sul
fegato, a monte dei dotti, induce il fegato stesso a produrre meno bile. Si ritiene anche che
rallenti il flusso del liquido linfatico. Immaginate come sarebbe la situazione se la canna
dirrigazione del vostro giardino contenesse delle biglie. Ne uscirebbe molta meno acqua, il
che a sua volta ridurrebbe la capacit del tubo di far schizzar fuori le palline. Con i calcoli,
molto meno colesterolo lascia il corpo, sicch possono salire i livelli ematici di colesterolo. I
calcoli, essendo porosi, possono raccattare tutti i batteri, cisti, virus e parassiti che
attraversano il fegato. In questo modo si formano nidi dinfezione che costantemente
forniscono al corpo batteri freschi e stadi intermedi di parassiti. Nessuna infezione dello
stomaco, come le ulcere o il gonfiore intestinale, possono guarire permanentemente senza
rimuovere questi calcoli dal fegato.

Pulitevi il fegato due volte all'anno


Preparazione:

Non potete ripulire un fegato che contiene parassiti vivi. Otterrete pochi calcoli, e
starete parecchio male. La settimana prima fate lo zapping tutti i giorni e completate
luccisione dei parassiti, prima di tentare una pulizia del fegato. Se state
regolarmente facendo il mantenimento del programma antiparassitario, siete sempre
pronti a fare la pulizia.
Anche completare la pulizia dei reni prima di pulire il fegato altamente
raccomandato. Vi occorrono reni, vescica e tratto urinario in condizioni perfettamente
funzionanti per poter efficientemente rimuovere tutte le sostanze indesiderabili
eventualmente assorbite dallintestino mentre viene secreta ed espulsa la bile.

Ingredienti:

Sali di Epsom: 4 cucchiai grandi 60 gr


Olio doliva: mezza tazza (120 ml; lolio doliva leggero pi facile da inghiottire).
Succo di pompelmo rosa fresco spremuto da voi: 1 grande o 2 piccoli, abbastanza da
produrre tazza di succo (120 ml) (potete usare anche un limone, aggiungendo
acqua o un edulcorante naturale! per arrivare a tazza di liquido. Per il cancro
del cervello e del midollo spinale usate succo di mela, con acido citrico)
Ornitina: da 4 a 8 capsule, per essere sicuri che riuscirete a dormire. Non omettete
questa parte, o potreste avere la peggior notte della vostra vita!
Un barattolo di vetro da mezzo litro con coperchio.
Tintura alcolica di mallo di noce nera, di qualunque intensit: da 10 a 20 gocce per
uccidere i parassiti che arrivano dal fegato; oppure 2 capsule di mallo secco .

Lavate per due volte il pompelmo in acqua caldissima. Sottoponete lolio allo zappicator per
distruggere eventuali tracce di benzene e PCB, o aggiungete alcune gocce di HCl alla
bottiglia e agitate. Fate una colazione e un pranzo senza grassi, come ad esempio cereali
cotti, frutta, succo di frutta, pane e confetture o miele (niente burro o latte). Questo
consente alla bile di accumularsi e sviluppare pressione sul fegato. Una pressione pi
elevata spinge fuori pi calcoli. Limitate al minimo che potete la quantit di cibo. Otterrete
leliminazione di pi calcoli. Prima smettete di mangiare, migliori saranno anche i risultati
che otterrete. Anzi, smettere di mangiare grasso e proteine la sera prima d risultati ancora
migliori.

Ore 14:00. Non mangiate e non bevete pi. Se infrangete questa regola, pi tardi potreste
sentirvi piuttosto male. Cominciate a preparare i vostri sali di Epsom: mescolate 4 cucchiai
grandi (40 g in tutto) di sali con 3 tazze (800 ml) dacqua, e versate questo miscuglio in un
vasetto di vetro. Questo liquido servir per quattro dosi, ciascuna da di tazza (200 ml).
Solo per il gusto e renderlo pi facile da bere, potete metterlo nel frigorifero e raffreddarlo.

Ore 18:00. Bevete una dose (200 ml) della bibita ghiacciata ai sali di Epsom. Se non lavete
preparata in anticipo, mescolate adesso un cucchiaio grande (10 g) di sale di Epsom con
200 ml dacqua. Per migliorare il sapore potete aggiungere 1/8 di cucchiaio da t di
vitamina C in polvere. Dopo aver bevuto la dose potete bere qualche boccata dacqua o
sciacquarvi la bocca. Togliete dal frigorifero lolio doliva e il succo di pompelmo per farli
scaldare a temperatura ambiente.

Ore 20:00. Prendete unaltra dose da 200 ml di acqua con sali di Epsom. Non mangiate
dalle due del pomeriggio, ma non avete fame. Sbrigate tutte le vostre faccende serali, in
modo da non fare tardi. Il rispetto della tempistica fondamentale per riuscire nellimpresa.

Ore 21:00 Versate nel barattolo da mezzo litro 125 ml (misurati) di olio doliva. Strizzate a
mano il pompelmo in questo stesso vasetto: dovreste averne almeno 120 ml . Con una
forchetta togliete i pezzetti di polpa. Potete usare anche un limone strizzato. Aggiungete
questo succo allolio doliva. Aggiungete anche la tintura di mallo di noce nera o svuotateci
dentro le capsule di mallo secco . Avvitate strettamente il coperchio sul barattolo e
scuotetelo fortemente fino a che il contenuto diventato acquoso (solo gli agrumi freschi
riescono a ottenere questo risultato).

Adesso andate al bagno una o pi volte ancora, anche se ci vi far tardare un po


nellassumere la bibita delle dieci. Ma cercate di non tardare pi di 15 minuti, o espellerete
meno calcoli.

Ore 22:00. bevete la pozione che vi siete preparati. Con le prime sorsate prendete 4 capsule
di ornitina per assicurarvi di dormire durante la notte. Se gi soffrite dinsonnia,
prendetene 8. con laiuto di una cannuccia di plastica vi sar pi facile mandar gi la
pozione. Potete usare anche del condimento per linsalata, o il cinammomo, o un semplice
dolcificante da deglutire tra un sorso e laltro. Se volete, portatevi tutto loccorrente vicino al
letto, ma bevete la pozione stando in piedi. Finitela entro cinque minuti (quindici minuti per
le persone molto anziane o deboli).
Sdraiatevi immediatamente. Se non lo fate potreste non espellere calcoli. Prima vi sdraiate,
pi calcoli espellerete. Preparatevi con buon anticipo ad andare a letto: non pulite la
cucina; appena avete bevuto tutta la pozione, andate al letto e sdraiatevi sulla schiena, con
la testa alta sul cuscino. Cercate di pensare a cosa sta succedendo nel fegato. Cercate di
stare perfettamente immobili per almeno 20 minuti. Potreste sentire una fila di calcoli che
viaggiano come biglie di vetro nei dotti biliari. Non c alcun dolore perch le valvole del
dotto biliare sono aperte (grazie ai sali di Epsom!). Dormite, altrimenti potreste non riuscire
a espellere i calcoli.

La mattina dopo. Quando vi svegliate prendete la terza dose di sali di Epsom. Se avete un
senso di indigestione o nausea aspettate che siano passate prima di prendere i sali. Potete
tornare a letto. Non prendete questa pozione prima delle 6:00.

2 ore pi tardi. Prendete la quarta ed ultima dose di sali di Epsom. E poi potete tornare a
letto.
Dopo altre 2 ore potete mangiare. Iniziate con del succo di frutta. Mezz'ora dopo mangiate
frutta. Un'ora dopo potete mangiare del cibo normale, ma fate un pasto leggero. Per cena
dovreste sentirvi completamente bene.

Programma alternativo N. 1.
Omettete la prima dose di sali di Epsom alle ore 18:00 del primo giorno, e non cambiate
nientaltro. Molte persone riescono a espellere calcoli anche con una dose in meno. Se non
ci riuscite, la prossima volta fate il programma completo.

Programma alternativo N. 2.
Dopo aver preso la prima dose di sali di Epsom al mattino, aspettate due ore e prendete
una seconda dose della mistura dolio, quindi tornate a letto. Dopo altre 4 ore prendete
unaltra dose di sali di Epsom. Questo programma pu aumentare il numero di calcoli che
espellerete.

Com' andata? Durante la mattinata aspettatevi la diarrea . Usate una torcia per cercare i
calcoli biliari nella tazza del water insieme alle feci. Cercate quelli verdi, perch sono la
prova che si tratta di calcoli biliari genuini e non di residui di cibo. Solo la bile del fegato
verde pisello. Le feci affondano, ma i calcoli biliari stanno a galla a causa del loro contenuto
di colesterolo. Contateli approssimativamente, verdi o marrone che siano. Occorre che ne
espelliate un totale di 2000 prima che il fegato sia pulito a sufficienza per sbarazzarvi in
modo permanente da allergie o borsiti o da dolori alla parte alta della schiena. La prima
pulizia potrebbe liberarvene per alcuni giorni, ma man mano che i calcoli da dietro si
spostano in avanti vi daranno di nuovo gli stessi sintomi. Potete ripetere le pulizie a
intervalli di due settimane. Non fate mai la pulizia del fegato quando avete una malattia
acuta. A volte i dotti biliari sono pieni di cristalli di colesterolo che non hanno assunto la
forma di calcoli rotondi. Questi cristalli appaiono in forma di pula o pagliuzze galleggianti
in cima allacqua della tazza del water. Possono essere color marrone rossiccio, con in
mezzo milioni di minuscoli cristalli bianchi. Espellere questo materiale importante quanto
purgare gli stessi calcoli.

Quanto innocua la pulizia del fegato? E' molto sicura. La mia opinione si basa su pi di
500 casi, inclusi quelli di molte persone di pi di 70 e 80 anni. Nessuno finito
all'ospedale, nessuno ha riferito dolore. Per pu farvi sentire piuttosto male per uno o due
giorni dopo la pulizia, anche se in ognuno dei casi in cui ci si era verificato era stato
trascurato il programma antiparassitario. Ecco perch le istruzioni vi raccomandano di
completare il programma antiparassitario e la pulizia dei reni prima di eseguire questa.

Avvertenze:

Se cambiate queste ricette potreste aspettarvi dei problemi. Il fegato molto sensibile ai
dettagli. Se intendete cambiare qualcosa, vi raccomandiamo di cercare laiuto di un
terapista.

Questa procedura contraddice molti punti di vista della moderna medicina. Si pensa che i
calcoli biliari si formino nella cistifellea, non nel fegato. Si pensa che siano pochi, e non
migliaia. I calcoli non vengono collegati ai dolori, tranne nel caso di un attacco alla
cistifellea. E' facile capire perch si pensi questo: nel momento in cui si ha una crisi acuta
di dolore, alcuni calcoli effettivamente si trovano nella cistifellea, sono abbastanza grossi e
calcificati da essere visti ai raggi X, ed hanno effettivamente causato un'infiammazione l.
Quando viene rimossa la cistifellea, gli accessi acuti scompaiono, ma le borsiti e altri dolori
e i problemi digestivi rimangono.

La verit si manifesta da s. Le persone a cui stata chirurgicamente tolta la cistifellea


producono lo stesso tanti calcoli verdi, coperti di bile, e chiunque si metta a sezionare i
propri calcoli pu vedere che i cerchi concentrici e i cristalli di colesterolo sono esattamente
uguali alle figure di "calcoli biliari" che si trovano nei libri di testo.

(Da "The Prevention of all Cancers", p. 563 e segg., Copyright)

ESI SULLA PULIZIA DEL FEGATO

Scuola di Naturopatia Eco-Synergie - Bissone Svizzera - Anno Accademico 2007-2008

Ho deciso di preparare la mia tesi di diploma sulla :

PULIZIA DEL FEGATO

Non solo questa pulizia la pi breve, la pi efficace e la meno costosa, ma anche la pi controversa e discussa
(in modo anche negativo) nel mondo allopatico.

Per esempio il link: (che ora stato tolto)

http://www.knowledgeofhealth.com/pdfs/alternative_health_myths.pdf

riportava il testo di un certo Bill Sardi, dove sosteneva che i calcoli espulsi dopo la pulizia del fegato sono "soap
stones" (calcoli falsi) in paragone con calcoli cistici rimossi chirurgicamente. Suggeriva che questi "calcoli
falsi" sono solo un miscuglio di olio e limone combinati con enzimi digestivi che non contengono n colesterolo
n calcio, i contenuti di veri calcoli cistici. Il suo testo faceva riferimento alla British Journal Lancet, (Volume
365) di
Aprile 16, 2005 che trovate qui:
http://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140
-6736(05)66373-8/fulltext?_eventId=login
Con questa tesi ho voluto non solo illustrare il caso specifico di una giovane donna che ha potuto evitare la
colecistectomia grazie alla pulizia del fegato (citando anche testimonianze di varie altre persone con analoga
esperienza, con le foto dei loro calcoli espulsi), ma ho voluto specialmente presentare prove concrete di analisi
di laboratorio comprovanti che i calcoli analizzati erano effettivamente calcoli epatici.

Spero che questo lavoro, che d utili informazioni su una procedura antica e quasi dimenticata, sia di ulteriore
incoraggiamento e sproni ognuno di voi a provare questa efficacissima pulizia .

STUDENTE DEL 4 ANNO DI NATUROPATIA DI BISSONE SVIZZERA 2008 -


CRISTINA CARUGATI

Potete trovare il testo integrale di questa tesi a questo indirizzo:

www.drhuldaclark.it/pulizia_fegato_tesi.doc