Sei sulla pagina 1di 3

Centro Tutela Consumatori Utenti

Comunicato stampa Bz, 28.12.2009

Investire i propri risparmi in un impianto fotovoltaico:


non solo un aiuto per l’ambiente ma anche un guadagno per le proprie tasche

Un impianto solare o fotovoltaico come “investimento”. Sino ad oggi molti non lo hanno mai visto sotto
questa forma, ma forse potrebbe valere la pena di considerarlo. Perché no? Grazie agli incentivi statali
(quelli italiani sono i più vantaggiosi in assoluto) e ai risparmi nella spesa della corrente, 15.000 o 20.000
euro investiti in un impianto da fonte solare possono “rendere” anche un 7% all’anno, senza rischio. Al di
là del seppur fondamentale e prioritario aspetto ambientale, la costruzione di un impianto fotovoltaico o
solare può costituire dunque una forma di investimento concorrenziale con le ormai asfittiche forme di
risparmio di investimento tradizionale.

I parametri
I parametri utilizzati nella nostra analisi sono stati i seguenti:
• si è supposto di investire una somma liquida (frutto di risparmi propri, quindi non presa a prestito
dalla banca o da altro prestatore di denaro) di ca. 17.000,00 (attualmente luglio 2010 13.000 euro)
nella costruzione di un impianto solare o fotovoltaico da 3 kW di potenza (la potenza “normale” di un
impianto elettrico ad uso domestico), da posizionare sul tetto di casa, in posizione ottimale per
l’irraggiamento solare (direzione est/sud, inclinazione 45°).
L’impianto ha un rendimento per kWp (chilowatt picco) di 1.100 kWh (kilowattora); la potenza è di 2,94
kWp; la produzione annuale dell’impianto è di 3.234 kWh.
Il consumo annuo della famiglia si aggira sui 2.700 kWh, dei quali 1.100 kWh si suppone vengano utilizzati
direttamente da quelli prodotti dall’impianto, mentre i restanti 1.600 vengono prelevati dalla rete;
i restanti 2.134 kWh vengono immessi in rete e ceduti al distributore.

Vediamo rendimenti e costi dell’impianto


• 3.234 kWh prodotti con il nostro impianto danno diritto, in 20 anni, ad un corrispettivo di tariffa
incentivante (“di importo decrescente, differenziata a seconda della potenza dell’impianto e di durata
tale da garantire una equa remunerazione dei costi di investimento e di esercizio”, come afferma la
legge) pari a ca. 27.359,64 euro complessivi (0,423 €/kWh);
il cd. “scambio sul posto” consente di scambiare l’energia prodotta in più dall’impianto con quella che si
preleva dalla rete in caso di necessità: nel nostro caso si tratta di 1.600 kWh, che vengono remunerati
(risparmio di spesa) con ca. 0,16 €/kWh e quindi consentono un ulteriore risparmio di euro 5.120 ca.
complessivi, assumendo il costo per kWh costante per i 20 anni;
infine il guadagno, meglio il risparmio, per i 1.100 kWh direttamente utilizzati dall’impianto e che quindi
non si devono pagare alla rete: abbiamo in questo caso un ulteriore risparmio di euro 3.787 complessivi.
Dobbiamo ancora considerare i costi di manutenzione annuale e di assicurazione dell’impianto, nonché le
spese amministrative GSE, che in totale fanno ca. 4.200 euro.
Alla fine il saldo fra dare e avere di rendimenti e costi sopra visti ci darà un importo di resa, in 20 anni, di
ca. 32.066,64 euro, cui corrisponde un rendimento medio sul capitale investito di ca. il 7,00% annuo. Non
male!

Uno sguardo al futuro


A detta degli esperti del settore, gli attuali incentivi saranno accessibili ancora fino alla fine del 2010, al
massimo inizi del 2011 (ovvero fino a quando in Italia non saranno installati 1.200 megawatt di potenza).
Per quanto riguarda i costi degli impianti stessi, questi dovrebbero aggirarsi intorno ai 4.000 euro/kWp nel
2010, ma abbassarsi a 2.400 euro/kWp nel 2020. Attualmente è stato approvato il nuovo conto Energia
luglio 2010 che sarà valido per altri tre anni

Vediamo ora un veloce confronto con altri investimenti classici


Esaminando ora alcuni prodotti di investimento classico si può prendere ad esempio i seguenti:
BTP (Buoni del tesoro poliennali) a 20 anni (1998-2029): rendimento netto annuo: 4,59%
Buoni fruttiferi postali (serie B60 – durata 20 anni): rendimento netto annuo 2,14% (NB: tale
rendimento si ottiene solo nel caso di investimento portato fino alla scadenza dei 20 anni).
Nel confronto è ovviamente da considerare una cosa fondamentale: l’investimento in un
impianto solare o fotovoltaico è un investimento di tipo spiccatamente “pro ambiente” e quindi
ha una valenza etica, oltre che finanziaria, che l’investimento classico non ha. A meno di
destinare il proprio gruzzolo in una forma analoga di investimento “etico”.

Aspetti fiscali
Se l’impianto ha una potenza massima che non supera i 20 kW, l’incentivo da parte di GSE non ha alcuna
rilevanza fiscale. Scegliendo poi l’opzione di “scambio sul posto” (come nel nostro esempio), anche questi
corrispettivi non sono considerati redditi ai fini fiscali, in quanto generano un credito energetico.
Chi invece decide di vendere la sovrapproduzione, deve indicare queste entrate come “altri redditi”.
Questo vale anche se l’impianto è posizionato su un condominio: in questo caso le entrate vengono
suddivise per singolo condomino in base alla tabella millesimale.

Riepilogo dei calcoli


rendimento potenza consumo produzione annuale immesso in rete utilizzato
per kWp annuale della dell'impianto direttament
famiglia fotovoltaico e
1.100 kWh 2,94 kWp 2.700 kWh 3.234 kWh 2.134 kWh 1.100 kWh
Importo con
Importo nel
prezzo
2,94 kWp - 1.100 kWh Vecchio Conto energia Quantità Prezzo periodo di 20
corrente
anni
invariato
tariffa incentivante (1) 3.234 kWh
0,423 €/kWh 1.367,98 €
27.359,64 €

scambio sul posto * (2) 1.600 kWh 0,160 €/kWh 256,00 € 5.120,00 €
guadagno per costo non dovuto(2) 1.100 kWh 0,124 - 0,248 €/kWh 189,35 € 3.787,00 €
meno costi annuali
- - -180,00 € -3.600,00 €
di manutenzione, assicurazione
meno spese amministrative GSE - - -30,00 € -600,00 €
Ertrag von Fotovoltaik-Anlage
- - 1.603,33 € 32.066,64 €
guadagno tramite impianto fotovoltaico

Importo con
Importo nel
2,94 kWp - 1.100 kWh SE ENTRA IN FUNZIONE NEL prezzo
Quantità Prezzo periodo di 20
2010 corrente
anni
invariato
tariffa incentivante (1) 3.234 kWh 0.403 €/kw 1303,30€ 26066,00 €
scambio sul posto * (2) 1.600 kWh 0,160 €/kWh 256,00 € 5.120,00 €
guadagno per costo non dovuto(2) 1.100 kWh 0,124 - 0,248 €/kWh 189,35 € 3.787,00 €
meno costi annualidi manutenzione,
- - -180,00 € -3.600,00 €
assicurazione
meno spese amministrative GSE - - -30,00 € -600,00 €
guadagno tramite impianto fotovoltaico - - 1.538,66 € 30.773 €
GSE: Gestore die servizi energetici* Überproduktion / La produzione in eccesso viene accreditata su un conto virtuale
(1) limitato ad un periodo di 20 anni; (2) senza limiti di tempo cioè anche dopo i 20 anni

Calcolo della rendita:Capitale iniziale investito: Vecchio conto energia


Capitale investito Totale ricavi Totale ricavi nel Tasso di rendimento
ventennio: rendita annuale
annuale
16.737,89 € 32.066,64 € 1.603,33€ 7,19%

Calcolo della rendita:Capitale iniziale investito: Nuovo conto energia


Capitale investito Totale ricavi Totale ricavi nel Tasso di rendimento
ventennio: rendita annuale
annuale
13.000 € 30.773 € 1.538,65 5,91%

Tabella con finanziamento a 15 anni tasso fisso 6,2% impianto costo € 24 763.75 Potenza = 5.98 kW
COLONNA COLONNA Cassa finale
1 2 (Flusso di cassa
Cassa
Anno cum.)
iniziale
(COLONNA 1 –
COLONNA 2)
Entrate COLONNA COLONNA COLONNA Uscite COLONNA COLONNA
(A+B+C) A B C (D + E) D E
Ricavo Contributo
Risparmio Ass. e Rata
tariffa conto
bolletta* manut. prestito
GSE** scambio*
1 0 3889 2539 564 787 2760 220 2540 1129
2 1129 3938 2516 585 837 2764 224 2540 2302
3 2302 3992 2493 607 892 2769 229 2540 3525
4 3525 4049 2471 629 950 2773 233 2540 4802
5 4802 4104 2448 652 1003 2778 238 2540 6127
6 6127 4162 2426 676 1059 2783 243 2540 7506
7 7506 4224 2405 701 1119 2788 248 2540 8943
8 8943 4291 2383 726 1182 2793 253 2540 10441
9 10441 4362 2361 752 1249 2798 258 2540 12006
10 12006 4439 2340 779 1319 5193 2653 2540 11252
11 11252 4520 2319 807 1394 2808 268 2540 12964
12 12964 4607 2298 835 1474 2813 274 2540 14758
13 14758 4699 2278 863 1558 2819 279 2540 16638
14 16638 4797 2257 893 1647 2824 285 2540 18611
15 18611 4901 2237 924 1741 2830 290 2540 20682
16 20682 5012 2217 955 1840 296 296 0 25398
17 25398 5129 2197 988 1945 302 302 0 30225
18 30225 5253 2177 1021 2056 308 308 0 35171
19 35171 5385 2157 1055 2173 314 314 0 40241
20 40241 5524 2138 1089 2298 321 321 0 45445

Per altre e maggiori informazioni si possono consultare i seguenti siti:Fotovoltaico - Energia elettrica dalla
luce del sole (http://www.centroconsumatori.it/40v26396d28058.html); www.gse.it