Sei sulla pagina 1di 19

Personaggi:

Golem-1

di

Emanuele Nicolosi

Moshem Haradi: uno scienziato Israeliano, ha 49 anni, pluri-laureato al università di Tel Aviv, lavora sia per il governo e forze armate israeliane, che per compagnie e multinazionali della “Silicon Wadi”, la “Silicon Valley” israeliana, a Tel Aviv, Moshem Haradi, dopo aver lavorato nel campo della Robotica e del High tech, iniziò a studiare e approfondire la Kabbalah e l'Alchimia Ebraica, ritenendola una vera e propria Scienza, una forma di scienza, tenuta segreta e nascosta dagli stessi Rabbini-Alchimisti ebrei del Europa Medioevale, che lo ritenevano troppo pericoloso per la gente comune, ma Moshem, iniziò a sostenere l'esistenza e autenticità del alchimia Ebraica, studiando e ricercando numerosi documenti storici, in giro per l'Europa, scoprendo del esistenza del Golem, in una zona abbandonata e nascosta del ex ghetto ebraico di Praga, in Repubblica Ceca, Moshem, vede nel Alchimia, il segreto per difendere lo stato di Israele dai suoi nemici e avversari Giulio Yerau: uno scienziato Italo-Israeliano, di origini ebraiche, lavora alla Silicon Wadi di Tel Aviv, come esperto di High-tech e di tecnologie digitali avanzate, viene messo a capo di un laboratorio di Robotica di Tel Aviv

Hariri Haradi: la figlia Primogenita di Moshem Haradi, una donna dura e maschiaccia, una soldatessa del esercito Israeliano Yishai Haradi: la figlia secondogenita di Moshem Haradi, sposata con un giovane uomo di Gerusalemme, di nome Gabar Levi, figlio di un importante Rabbino di Gerusalemme, che vuole una moglie fedele e devota al marito e alle tradizioni ebraiche Gabar Levi: il marito di Yishai Haradi.

Comandante Gavron: un generale del esercito Israeliano, viene messo a capo, guida degli esperimenti e ricerche sul Golem, poi a capo delle forze robotiche Israeliane, segue le imprese e azioni del Golem, facendo tra “Tramite” tra il Golem e l'esercito israeliano, diventando il comandante e diramatore di ordini del Golem.

Storia:

Prologo

Nel 1921, lo scrittore di fantascienza Cecoslovacco, Karel Kapek, scrisse l'opera teatrale “R.U.R. – la Fabbrica di Rossum”, che fu la prima opera di fantascienza al mondo, a fare uso del termine “Robot”, che deriva dalla parola in lingua Ceca “Robota”, ovvero “Operaio” o “Lavoratore”,quel termine, divenne famoso fino ad oggi, entrando nel vocabolario mondiale, ma Karel Kapek, per creare la figura dei Robot, si ispirò a una leggenda Ebraica della città di Praga, la città in cui viveva Karel Kapek, ovvero, alla leggenda del Golem, molto popolare nel Ghetto ebraico di Praga, tutt'ora oggi, il Golem, o la leggenda attorno a questa figura leggendaria del folklore Ebraico del Est-Europa, viene considerata come una delle prime forme di “Robotica”, della storia, come un “antenato” dei Robot

Karel Kapek, per creare il Robot, una delle icone della Fantascienza e della futurologia, si ispirò e basò proprio dal Golem ebraico, come anche l'idea del uomo, che diventa un dio, dando la vita a una creatura inerte e artificiale, diventando quasi come un Dio

si può pensare, che nella cultura Ebraica, sia nata la Robotica e la figura dei “Robot”

Praga, Repubblica Ceca, 1943

una spedizione armata della “Ahnenerbe” la divisione del Terzo Reich sulle ricerche nel occulto e paranormale, affanciato da soldati della “Wermacht”, l'esercito tedesco, che stanno setacciando il ghetto ebraico di Praga, alla ricerca del Golem e dei laboratori di un alchimista Ebreo del XVI°Secolo, di nome Yehuda Bari, alchimista che lavorò al servizio di Rodolfo II°d'Austria nel

1580

i soldati nazisti, trovano il laboratorio, ma inavertitmente, risvegliano il “Golem”, che inizia a combattere e contrastare i soldati nazisti, facendoli a pezzi e salvando un gruppo di famiglie Ebree, dalla deportazione, permettendo a queste ultime di fuggire e trovare la salvezza dopo aver salvare quel gruppo di famiglie Ebree, il Golem, ritorna nel suo laboratorio dove si addormenta

Praga, Repubblica Ceca, 2040

uno scienziato e ricercatore Israeliano, Moshem Haradi, giunge a Praga, per cercare il laboratorio di Yehuda Bari, cercando sia il Golem, che gli studi e ricerche di Yehuda sul alchimia e i poteri alchemici, che si basano sulla Cabala e l'alchimia ebraica, questi ultimi, basati da esperimenti condottti da alchimisti Mozarabici nella Spagna Medioevale e da alchimisti ebrei nel Impero Asburgico del XVI°secolo, Yehuda e accompagnato da agenti del Mossad, poiché, per via di un accordo segreto tra il governo della Repubblica Ceca e lo stato di Israele, il Mossad preleva da Praga, il Golem e gli studi alchemici di Yehuda bari, portandoli in Israele, usando come copertura, uno scambio culturale tra Università della Repubblica Ceca e di Israele, riguardanti la tutela del patrimonio culturale Ebraico di Praga.

Ma in realtà, dietro a tutto, c'e anche Moshem, che vuole risvegliare e usare il Golem, per difendere lo stato d'Israele, ora minacciato da nuove e pericolose minacce esterne

il Golem, viene trasferito in un laboratorio avanzato militare nel deserto del Neghev, dove il Golem, viene pesantemente modificato, per renderlo più tecnologico, rendendolo maggiormente High-Tech, fondendo le tecnologie avanzate con gli studi alchemici di Yehuda Bari

Nel 2040, lo Stato di Israele e divenuto un paese ricco e potente, attraversato da un boom economico senza precedenti, che ha reso lo stato di Israele, un paese d'alto livello, Israele si è affermata come una potenza scientifica e tecnologica, facendo leva sul maggiore centro della ricerca scientifica e tecnologica nel bacino del Meditteraneo, la “Silicon Wadi”, a Tel Aviv, la “Silicon Valley” Israeliana, Israele si è affermato come potenza d'alto livello nella Robotica e nelle tecnologie robotiche, diventando uno dei maggiori produttori mondiali di Robot assieme a Corea del Sud, Giappone, Cina, Germania e Stati uniti d'America

lo Stato di Israele, ha iniziato a produrre robot antropomorfi su vasta scala, da impiegare sia a scopi civili, come manodopera, sia per la guerra, con Robot-soldato e robot da combattimento, sopratutto, da quando i paesi islamici, sono attraversati da un boom demografico senza precedenti e da una poderosa crescita economica e infrastrutturale, che ha portato a un ascesa globale della “Ummah” islamica, l'insieme dei paesi musulmani-islamici mondiali, che si sono radunati nella “World

Islamic Union” o Unione islamica Mondiale, che ha siglato un alleanza con l'Unione Europea, con lo scopo di stabilire un “Dialogo Inter-Meditteraneo”, con lo scopo di avvicinare il continente Europeo alla “Ummah” islamica, cosa che ha causato tensioni militari e politiche tra gli Stati uniti d'America e l'Unione Europea, poiché l'Unione Europea, per smarcarsi dagli Americani, sta diventando anti-Americana e filo-Islamica cosa che ha spinto lo stato di Israele a dare il via a una poderosa corsa agli armamenti, ma allo stesso tempo, iniziando a puntare sul Autarchia energetica ed economica, puntando sulle energie verdi e rinnovabili, sulle fonti rinnovabili come l'energia solare ed eolica, per rendere israele, autonoma e indipendente dagli approvigionamenti energetici esterni, che possono essere tagliati in caso di guerra da parte dei paesi limitrofi, lo stato di Israele, converte il Mare di Galilea a una riserva idrica, da usare in caso di isolamento da parte dei paesi limitrofi, iniziando anche a creare numerosi impianti di desalinizzazione nelle coste Israeliane del Mar meditteraneo e ad Eilat, nel mar Rosso, per ricavare acqua potabile dal mare

ma in Israele, si teme che una nuova guerra, possa iniziare da un momento al altro

Il continente Europeo, piegato e stremato da una crisi petrolifera ed energetica, sigla accordi e trattati con i paesi del “Unione Islamica globale”, per ricevere petrolio e carburante dai paesi arabi, da cui l'Europa e largamente dipendente, il crollo demografico dei paesi europei, costringe l'Europa ad aprire le frontiere al immigrazione di massa, per ricevere la manodopera e iniezione demografica dai paesi musulmani-islamici, ricevendo pressioni politiche ed economiche dai paesi del Unione Islamica globale, che varano forti e massicci investimenti economici nei paesi Europei, depressi economicamente, così, l'Europa viene conquistata pacificamente dal Unione Islamica globale, spingendo gli Stati Europei ad allearsi con la “Ummah” islamica, alleanza voluta da numerosi politici e uomini d'affari e di potere europei, nel tentativo di creare un polo economico-politico globale Euro-islamico

L'Unione Euro-Islamica, viene attraversata da un boom scientifico e tecnologico, conoscendo un grande sbalzo tecnologico, sopratutto nel campo della Robotica, una grossa forza poderosa, dettata sia dalla base industriale europea, che dalla base demografica Araba dei paesi islamici, nei paesi Europei, avviene una “Rivoluzione Robotica”, iniziano ad essere prodotti su vasta scala, numerosi Robot, sia per usi civili, che per usi militari-bellici, l'Unione Euro-Islamica, si dota di proprie forze robotiche militari, integrate nelle forze militari Euro-Islamiche, i robot iniziano ad essere prodotti su larga scala nelle fabbriche e industrie europee, l'Unione Euro-Islamica, si afferma come uno dei più grandi produttori di “Robot” al mondo, assieme alla Cina e agli Stati uniti d'America

l'Unione Euro-Islamica, inizia a puntare sulla Robotica e le forze Robotiche, per diventare una potenza mondiale d'alto rango, per creare un grande e immenso esercito invincibile e imbattibile, per poter tener testa alle potenze rivali e concorrenti

ma anche lo Stato di Israele e attraversato da una “Rivoluzione Robotica”, dando il via a una produzione su vasta scala dei Robot, sia per usi civili che per usi militari, affermando lo stato di Israele, come uno dei maggiori produttori di Robot al mondo, come una potenza mondiale nel campo della Robotica, lo stato di Israele, per tener testa ai suoi nemici e avversari, puntò molto sullo sviluppo scientifico e tecnologico, sul High-tech e le tecnologie avanzate, investendo molto nelle “Start-Up” e nello sviluppo della “Silicon Wadi”, la “Silicon valley” dello stato di Israele, a Tel Aviv, il maggiore polo del innovazione e della ricerca scientifica e tecnologica in Medio oriente e nel Bacino del Meditteraneo, rendendo Israele, una potenza evoluta e al avanguardia nel innovazione scientifica e tecnologica

nel frattempo, Moshem, ritornato dal suo viaggio a Praga, in Repubblica ceca, ritorna a Tel Aviv, dove al Aereoporto di Tel Aviv, viene salutato da Giulio Yerau, uno scienziato Italo-Israeliano, che

vive da molti anni a Tel Aviv, lavorando per contro della “Ahronod Robotics Solutions”, ricca e potente multinazionale Israeliana della robotica avanzata, Moshem e Yerau, salgono a bordo di un Taxi, raggiungendo la Silicon Wadi, raggiugendo gli uffici del “Istituto Israeliano di Robotica”, per incontrarsi con un potente generale israeliano, che guida un misterioso progetto top-segret del governo Israeliano, che riguarda gli studi e ricerche di alchimisti Ebrei, sia del Medioevo che del XVII°secolo

dopo aver fatto tappa a Tel aviv, dove rimane Yerau e la sua famiglia, una moglie e un figlio maschio, Moshem parte per Gerusalemme, per incontrare sua moglie e le sue due figlie, per salutarle, Moshem deve raggiungere Gerusalemme, per assistere al matrimonio tra Yeshai, la sorella minore, che sta per sposarsi con il suo futuro marito, ovvero, Gavran

Moshem: “figliola, Praga e la città più ebraica d'europa, una delle capitali Europee del ebraismo, lì un rabbino alchimista creò il golem” Yishai: andiamo papà, il Golem e un mito, soltanto una leggenda Moshem: pensi che sia così? Io penso che invece, ci sia un fondo di verità

Moshem, ha due figlie femmine, la figlia primogenita, Hariri, una soldatessa nel esercito israeliano

e Yashai, una giovane ragazza, che è appassionata di scienze e che vuole seguire le orme del padre

Moshem, dopo aver assistito al matrimonio, si ritrova a dover partire per Dimona, nel deserto del Neghev, per raggiungere un laboratorio, dove si stanno facendo studi ed esperimenti sul Golem-1

Dimona, Deserto del Neghev, laboratorio di ricerche militari

giunto alla base militare, Moshem Haradi, si incontra con Giulio Yerau e con un comandante d'alto rango del esercito israeliano, il comandante Gavron, che sta seguendo gli esperimenti e ricerche sul Golem, tenuto a mollo, in una grossa piscina di uno strano liquido azzurro scuro, dove degli scienziati, monitorano le attività vitali del Golem, tramite dei computer avanzati ed evoluti

i risultati degli studi sul Golem, rilevano che l'entità e strana e inconsueta: il Golem sarebbe fatto di una strana miscela di Ceramica, Metallo e Argilla, fusi in una sola e unica sostanza, come se la fusione di vari materiali, avesse creato e generato un nuovo materiale, poi, al interno del Golem, c'e una strana energia, un energia ignota e sconosciuta, un energia sovrannaturale, che nei testi alchimisti ebraici, veniva chiamato “il Soffio divino” o “Soffio vitale”, che sarebbe in grado di dare

la vita e la senzienza a qualunque cosa, un soffio che sarebbe una forma di energia vitale, un

“Soffio” che dà la vita, che sarebbe racchiuso al interno del Golem e che fluisce al suo interno, come se fosse il “Sangue” o il fluido vitale di quel Golem, quel Soffio vitale, tiene in vita il Golem

e lo rende “vivo”

il Golem, rivelano i dati raccolti dai computer, ha una forza immensa e prodigiosa, il Golem e fatto

di una sostanza ignota e sconosciuta, che sfugge ed elude a ogni legge della fisica e della materia, il

materiale del Golem e fatto di una struttura molecolare diversa da quella dei comuni oggetti materiali, una specie di materia “Senzienti” o “vivente”, in grado di autorigenerarsi e autorimarginarsi

in quei laboratori, gli scienziati israeliani, stanno conducendo studi ed esperimenti sulla “Kabbalah”

e l'alchimia ebraica, con lo scopo di sfruttarla a livello bellico e militare, per conto delle forze

armate Israeliane, per esempio, per creare carri armati indistruttibili o carri armati “Senzienti” o super-Soldati invincibili e invulnerabili

Moshem, Yerau e Gavron, osservano sbalorditi e meravigliati il Golem, addormentato e assopito.

Ma il Golem, inspiegabilmente, si sveglia di colpo, bruscamente, dal suo lungo sonno, lo stato di

veglia del Golem, manda in sovraccarico, tutti i computer e i dispositivi digitali ed elettronici, che i rilevatori, segnano energia al massimo, energia in sovraccarico, prodotta dal golem risvegliato, ma

il sovraccarico, d'energia manda in tilt tutti i computer, facendoli saltare in aria ed esplodere, causando un cortocircuito e “black-out” del intera rete elettrica della base militare

il Golem, si libera dai suoi lacci e catene e si libera, emergendo dal acqua della piscina di

sospensione, il golem si muove e cammina, in tutta la base viene diramato l'allarme e dei soldati israeliani, armati fino ai denti, puntano i loro armamenti, verso il Golem, che però, non mostra segni di attività ostili, il Golem, osserva e fissa, Moshem, Yerau e Gavron, che sono spaventati e terrorizzati, dal risveglio improvviso del Golem, che inizia a comunicare e parlare mentalmente, tipo telepatia, nella mente e testa di tutti i presenti nella base militare, comunicando che lui, venne creato, molti secoli fa, da un Alchimista-rabbino di Praga, per difendere il popolo Israelita, da ogni minaccia e pericolo esterno, che lui, il Golem, continuerà a seguire i voleri e comandi sia del Rabbino suo creatore, che comandava sul Golem, che il volere di Dio, il dio Ebraico Moshem, sbalordito e stupefatto, ma allo stesso tempo, spaventato, guarda al Golem, dicendogli di essere una grande creazione, che lui e destinato a fare grandi cose, ma il generale Gavron, inizia a parlare al Golem, che in appartenza, sembra muto, silenzioso e inespressivo, avvertendogli che lo stato di Israele e il popolo israelita e in pericolo, di come lui, il golem, dovrà difendere e combattere per lo stato di Israele, dalla grande guerra imminente, che sta per prolifarsi al orizzonte, una guerra contro le forze Euro-Islamiche, contro l'Alleanza islamica e i paesi Europei alleati degli Islamici, di come lui, il Golem, sia una speranza e salvezza, non solo per gli Ebrei, ma per un intera civiltà, la civiltà Giudaico-Cristiana, di come lui, sia la prova tangibile del esistenza del dio Monoteista, di come lui, possa dimostrare a tutti, che Dio esiste ed è reale, che ha mandato il Golem nella terra, per salvare la civiltà Giudeo-cristiana dai barbari, sia esterni, che interni

ma il Golem, malgrado dica di eseguire gli ordini del suo rabbino-creatore, dichiara, tramite

comunicazione mentale, che lui e una creatura di Dio, ma che si sente più vicino al mondo spirituale

e divino, che al mondo materiale, che combatterà nel mondo degli umani, nel mondo materiale,

corrotto dal peccato, ma non per sempre, poiché, il Golem non si fida degli umani, né che siano

cristiano o Ebrei o nemmeno che sia Laici-Liberali o musulmani, il Golem e diffidente verso la razza umana in generale, il Golem vorrebbe ribellarsi, ma e tenuto prigioneri, da un “sigillo alchemico”, che il Rabbino, che creò il Golem, impose e incastonò nel corpo di

quest'ultimo, per impedire che il Golem potesse ribellarsi o ritorcersi al suo creatore, per mantenere

il

Golem, come schiavo e servo del rabbino che l'aveva creato, un rabbino che si era reso conto che

il

potere divino, ovvero, il “Soffio vitale”, era un potere troppo grande e vasto, per essere

controllato e dominato, che anche il Golem si sarebbe ribellato al suo creatore, così come la razza

umana si era ribellata a Dio

così, il comandate Gavron e i militari Israeliani, sfruttano il sigillo alchemico, per controllare e dominare il Golem, per costringere il Golem a combattere per lo stato di Israele e le forze armate israeliane, con lo scopo di rendere il golem, una specie di “Arma divina” per la difesa della Terra d'Israele

-

intanto, i governi europei, hanno ceduto tecnologie avanzate e “know-how” scientifico-tecnologici europei, agli Islamici, con lo scopo di cementificare l'alleanza Euro-Islamica, finanziando e sostenendo lo sviluppo tecnologico e militare dei paesi Musulmani-Islamici, con lo scopo di rendere forti e potenti, i paesi musulmani-islamici a livello militare e tecnologico, per tener testa al alleanza Anglo-Americana, che sostiene lo stato di Israele

viene formata “l'Unione Euro-Islamica”, che entra in tensione diplomatica e militare con gli Stati

uniti d'America, l'Inghilterra e con lo Stato di Israele, visti come paesi razzisti e imperialisti, sostenendo che l'Unione Euro-Islamica, divenuta parte della WIU – World Islamic Union o Unione Islamica mondiale, sia un alleanza anti-Imperialista, in opposizione al imperialismo capitalista AngloAmericano, in lotta contro il “Sionismo”, visti come la causa di tutti i mali e problemi del mondo, come un elitè Imperialista, capitalista e colonialista, che sfrutta e soggioga i popoli del terzo mondo, vedendo nel Islam, un ideologia di liberazione e rafforzamento del Terzo Mondo e dei paesi Afro-Asiatici, come un nuovo “Comunismo”

-

) Tempesta

Tel Aviv, costa Israeliana del Mar Meditteraneo

l'Unione Euro-Islamica, dalla loro “capitale mercantile”, ovvero Marsiglia, proclamano la

dichiarazione di guerra allo stato di Israele e al Alleanza Anglo-Americana, che assieme allo Stato

di

Israele, hanno formato il “Patto di Manchester”, dando il via a una nuova guerra su vasta scala:

la

Russia, a capo del “Unione EuroAsiatica”, si mantiene neutrale, mentre Cina e India, non entrano

direttamente nel conflitto, ma sostengono e supportano e appoggiano lo stato di Israele, mandando

carichi di armamenti e finanziamenti, ma senza intervenire direttamente nel conflitto, restando dietro le quinte

l'avvento di un grosso ed egemonico blocco islamico mondiale, ha causato una destabilizzazione internazionale, con il mondo che è sul orlo della Terza guerra mondiale, poiché, l'adesione del Unione Europea al Unione Islamica mondiale, ha fatto incrementare le tensioni, dando il via a una corsa mondiale agli armamenti

le forze Euro-Islamiche, si preparano a sferrare una poderosa invasione armata delle coste israeliane

del Meditteraneo, dopo che la flotta militare Euro-Islamica e stata schierata e mobilitata al largo

delle coste Israeliane, pronte a invadere israele dal mare, dal Mar Meditteraneo

le forze armate israeliane, vengono messe in stato di allerta, le forze armate israeliane, sono

schierate e ammassate nelle coste Meditteranee israeliane,

un camion blindato, controllato dal esercito, sta trasportando il Golem a Tel Aviv, un camion partito dalla base di ricerca di Dimona, con lo scopo di portare direttamente il Golem, nella zona di guerra, per respingere l'imminente assalto Euro-Islamico su Tel Aviv, sul camion blindato, si trova anche Moshem, che ha iniziato a seguire il Golem, per studiarlo e analizzarlo

intanto, Hariri viene convocata dalle forze armate, poiché, per via del attacco imminente, sono state richiamati i riservisti, che sono mobilitati per la guerra, dei camion dei soldati Israeliani, affluiscono a Tel Aviv, nelle fortificazioni costiere, tra i soldati, ci sono battaglioni di soldatesse israeliane, tra queste soldatesse, c'e Hariri

tutta la popolazione di Tel Aviv, viene fatta evaquare da Tel Aviv e trasferita o in rifugi sotteranei o

in campi profughi nel deserto del Neghev, per metterla al riparo dal combattimento imminente

dal mare, parte l'attacco Euro-Islamico, un assalto anfibio dal mare, ma la prima ondata d'assalto, non è fatta di soldati umani, ma di Robot d'assalto Anfibi, detti “Triton-5BX”, che si rivelano talmente forti e potenti, da tener testa ai soldati anti-Robotici Israeliani e alle forze militari israeliane, arrivando però a massacrarle e macerarle, i Trito-5BX, prendono il controllo della spiaggia di Tel Aviv, assaltando e macerando le difese costiere, costringendo le forze militari

Israeliane, a ripiegare verso la zona urbana, verso il centro città, dove si forma la difesa militare israeliana, ma i Triton-5BX, del tutto de-programmati dai comandanti Europei e Islamici, per perdere ogni freno inibitore, uccidendo chinque, senza distinzioni, che siano inermi civili o soldati, iniziano a devastare la periferia di Tel Aviv, lasciandosi a stragi e massacri di civili, sulla spiaggia di Tel aviv, sbarcano di massa, i soldati Euro-Islamici, che si lasciano a saccheggi, stragi e massacri, prendendola con la popolazione inerme, per il solo fatto, che sono ebrei-Israeliani

Hariri, assieme a un gruppo di soldatesse, inizia a difendere i civili israeliani, sparando al impazzata, sia contro i soldati Euro-Islamici, che contro i Triton-5BX ma quando la situazione sta per degenerare e quando le cose stanno per andare per il peggio, il “Golem” esce dal camion blindato e si lancia nel combattimento, iniziando a distruggere e macerare tutti i Triton-5BX il Golem, protegge una famiglia di Israeliani, facendo da scudo con il suo corpo, che ferma e respingere proiettili,dardi, granate e missili, che non sortiscono alcun danno al Golem

da una stazione di controllo, a bordo di una nave cacciatorpediniera Euro-Islamica al largo delle

coste Israeliane, dei militari, che monitorano e guidano le azioni a terra dei Triton-5BX, notano che “qualcosa” sta distruggendo e sterminando al istante, tutte le unità robotiche multiruolo, un qualcosa di incredibilmente forte e potente

militare 1: comandante Hakeem! Le unità robotiche, stanno venendo spazzate via!

Militare 2: ma

dispositivi hanno gli israeliani! Non dovrebbe esistere nulla del genere al mondo!

e incredibile! 15 soldati robotici distrutti in pochi minuti! Ma che razza di

Il Golem-1, dopo aver sbaragliato i soldati Robotici Triton-5BX, si scontra contro i soldati e carri armati Euro-Islamici, che stanno sbarcando nella spiaggia di Tel Aviv, i soldati EuroIslamici, provano a far fuoco a raffica contro il Golem-1, ma non facendogli alcun danno e lesione, poiché il Golem e in grado di autorigenerarsi, il Golem, dotato di una forza immensa e poderosa, inizia a distruggere e spazzare via i carri armati e a sterminare i soldati Euro-Islamici, così, l'assalto anfibio Euro-Islamico, viene sconfitto e respinto

il “Golem”, tuffandosi in mare, attacca e distrugge le navi da guerra Islamo-Europee, schierate al largo delle coste israeliane, scontrandosi contro queste ultime e affondandone e distruggendone molte, cosa che manda in rotta la flotta euro-islamica, costringendo le forze d'invasione ad annullare

lo sbarco sulle coste israeliane.

Il Golem, dopo aver distrutto e affondato, le navi da guerra Euro-Islamiche, riemerge dal mare, raggiungendo la spiaggia di Tel Aviv, i civili e i militari israeliani, dopo la battaglia, hanno raggiunto la spiaggia, che viene raggiunta anche da Hariri, che osserva sbalordita e stupefatta il Golem-1 emerso dal mare, il Golem-1 osserva sia Hariri, che Hashem, giunto per seguire il Golem

Hariri, si avvicina al “Golem” e lo tocca con la mano, al altezza del “cuore” alchemico del Golem, sentendolo che batte, come se fosse un cuore umano, Hariri guarda il Golem, come estasiata, come sbalordita e stupefatta, il Golem osserva Hariri con una faccia inespressiva, fissandola, con le sue lenti blu scuro, che ha al posto degli occhi

Tutti, nel lato israeliano, cantano vittoria, il Golem, viene accolto come un eroe

di fronte, alla notizia della sconfitta della flotta Islamo-Europea e del apparizione del Golem, i

generali Islamici ed Europei, rimangono spiazzati e sbalorditi, rendendosi conto che gli Israeliani, hanno un asso nella manica, che con il Golem, gli Israeliani, possono resistere con successo alle

forze Islamiche

la scoperta, che lo Stato di Israele, custodisce il Golem-1, diventa un fenomeno mass mediatico di livello mondiale, che causa accese dispute e dibattiti, di cui si parla nei dibattiti televisivi e telegiornali di ogni parte del mondo: c'e chi accusa lo stato di Israele di aver creato il Golem-1, per conquistare e soggiogare la Palestina e la striscia di gaza e per schiavizzare e sottomettere il popolo palestinese

nei paesi Islamici, il Golem-1 e visto come un sacrilegio, come un oltraggio, molti Imam islamici, arrivano ad affermare che il Golem-1 sia un mostro o un demone o un arma top-segret creata dai Sionisti, per distruggere l'islam e sterminare i popoli islamici e permettere ai “Sionisti” di conquistare e soggiogare il mondo altri Imam, accusano Israele di aver creato il Golem-1 per creare un “Impero Israeliano” o Egemonia Israeliana” su tutto il Medio oriente. In Iran, l'Ayatollah iraniano, accusa israele di aver creato il Golem-1 come arma per distruggere l'Iran, per portare il mondo alla “Dominazione Sionista mondiale”

la WIU – World Islamic Union, si è dotata di forze da combattimento robotiche e di Robot Pilotabili da battaglia, le “Forze Robotiche Islamiche”, create in Malesia, nei centri di ricerca scientifico- tecnologici Malesi di Cyberjaya e Putrajaya, le “Silicon Valleys” della Malesia, un unità delle forze robotiche islamiche, giunge in Giordania, dove al confine con Israele, c'e un accampamento militare delle forze islamiche, dove giunge una squadra di tecnici, ingegnieri e piloti robotici malesi, che hanno portato dalla Malesia, alcuni “Mecha” da battaglia, come il “Buraq-9” e il “Fitrah-5” “Zahirri-4”, Ruh-3 da impiegare per conto delle forze islamiche, nel invasione armata di Israele

così, gli Islamici, iniziano a sviluppare e dotarsi di “Mecha” avanzati da combattimento, dei Robot antropomorfi pilotabili al interno, da appositi piloti specializzati, molti di questi Robot da guerra, sono sviluppati in Malesia, in laboratori di robotica avanzata malesi, che hanno aderito al “Pan- Islamic consortium of Robotic Technologies” (Consorzio PanIslamico di Robotica avanzata), un unione delle industrie e istituti di Robotica della Ummah islamica il consorzio robotico islamico, crea come unità robotiche da combattimento: gli Houri-1, Ghulam- 1, Ifrit X-1, Djinn-1, Malakh-1, Othman-1 e Khorasm-1, creati da Malesia e Indonesia e Emirati Arabi Uniti, mandati in Giordania, paese alleato della Ummah islamica, per prepararsi ad attaccare israele e a combattere il Golem.

in risposta, ai Mecha da battaglia Islamici, lo stato di Israele, ha iniziato a creare i suoi “Mecha” da battaglia, creati dal “Istituto Israeliano di Ricerche Robotiche”, assieme alle forze armate israeliane, che hanno creato le “Forze Robotiche Israeliane” o “Israeli Robotic Forces”, che come Mecha da combattimento dispongono di unità che il “Lilim-5”, il “Gehenna-2”, “Golia-7” e il

“Dumah-4”

un Mecha volante, ovvero, il Ziz-1, chiamato da tutti “Bar Juchne, simile a una grossa aquila robotica antropomorfa da combattimento

-

intanto, battaglioni di volontari cristiani-evangelici americani, affluiscono di massa in Israele, per aiutare lo stato di Israele contro le forze d'invasione Islamo-Europee

l'Etiopia, si allea con Israele, contro l'Unione Euro-Islamica, con contingenti di spedizione del esercito Etiope, che giunge in aiuto di Israele, tra cui i “Beta Israeli”, gli Ebrei Etiopi. in Israele, affluiscono anche unità di ebrei Khazari, dalla Russia meridionale e dal Ucraina

-

ma gli Haredim, gli Ebrei ultra-conservatori, ebrei ostili e diffidenti verso lo stato di Israele, guardano con ostilità e diffidenza al Golem-1, che vedono come uno strumento o arma segreta dei “Sionisti”, che controllerebbero lo stato di Israele, per piegare e soggiogare gli Ebrei anti-Sionisti (come per l'appunto gli Haredim o Ebrei UltraOrtodossi)

-

un consorzio di Industrie robotiche israeliane, la “Ahronai Robotics Solutions”, con legami e rapporti con industrie robotiche americane, crea dei “Mecha” da battaglia avanzati, da dare in dotazione alle forze robotiche del esercito Israeliano, tra questi: Sheol-1, Masada-1, Caanan-1, Megiddo-1, Abbadon-1, Gehenna-1, il comando centrale israeliano, vuole usare questi “Mecha” da battaglia, per affiancare e aiutare il

Golem, nella sua lotta contro i nemici invasori di israele, a guida dei Mecha, viene creato un gruppo

di piloti d'elite, detti “combattenti robotici” o “Unità Enoch”, anch'essi impegnati nella difesa di

Israele

-

negli Stati uniti d'America, numerosi pastori cristiani, sopratutto Evangelici, Battisti e Avventisti, iniziano a condurre prediche e sermoni, affermando che la fine dei tempi sia vicina, che si stia avvicinando l'armagghedon, sostenendo che l'Unione Europea e l'Unione Islamica mondiale, sia i “Re del Oriente” demoniaci, ovvero, i “Gog e Magog” della Bibbia e delle profezie bibliche, che vogliono distruggere e conquistare la terra d'Israele, la terra nativa e primigenia di Gesù cristo, per imporre il dominio demoniaco del anticristo sulla terra, sostenendo che Israele sia la “Termopoli” del occidente e della civiltà giudeo-cristiana occidentale, di fronte al avanzata mondiale del Islam, equiparato a un nuovo “Impero persiano”, sostenendo che sia un dovere da “veri cristiani” quello di difendere anche con le armi, lo stato di Israele, sostenendo che difendere israele voglia dire, difendere anche l'occidente, la caduta di Israele e la caduta del intero occidente, in una TV locale americana, un pastore evangelico americano, Padre Jack Buchanan, tenendo in mano un fucile mitragliatori, invoca i cristiani americani alla “chiamata alle armi”, a prendere i loro fucili e a marciare in direzione di Israele, per difendere la “Terra sacra Israelita”; dagli “Infedeli” Europei e Islamici

i telegiornali, riportano che negli Stati uniti d'america e paesi europei, cristiani e militanti di destra, stanno facendo le valigie e comprandosi quintali di armamenti, facendosi fare il “porto d'Armi”; per partire in direzione di Israele, per offrirsi volontari nella difesa dello stato di Israele, contro le forze Euro-Islamiche

l'esercito Israeliano, crea così la “Legione Straniera israeliana”, battaglioni e forze militari, composte di volontari stranieri da ogni parte del mondo, che comprendono anche cittadini Ebrei o

Israeliani da ogni zona del mondo o persone di etnie di fede ebraica da ogni parte del mondo, dagli Ebrei Ashkenaziti, gli ebrei del Est Europa, fino ai “Beta Israeli”, gli Ebrei Etiopici, fino a battaglioni di volontari Ebraico-Americano o Israelo-Americani dagli Stati uniti d'America, come anche volontari ebrei dagli Stati europei

la legione straniera Israeliana, inizia ad arruolare, anche cittadini stranieri non ebrei e non

israeliani,che però hanno sposato la causa e sostegno allo stato di Israele, per le leggi ebraiche, chi serve nella legione straniera Israeliana, può ottenere la cittadinanza Israeliana.

-

)

l'onda della morte

le forze islamiche, mobilitano un cannone ad energia Termocinetica, che inizia a distruggere e colpire città e centri abitati israeliani nel deserto del Neghev, il cannone termocinetico e situato oltre la frontiera israeliana con la Giordania

così, il Golem-1 attraversa la frontiera con la Giordania e attacca a sorpresa la base militare dei Pan- Islamici, dove si trova il Cannone termocinetico

il Golem-1, si ritrova involontariamente aiutato da un gruppo di soldati volontari cristiani evangelici americani, i "Christian Cowboys", o "Cowboy Cristiani", armati fino ai denti, si scontrano contro i soldati Pan-Islamici, aiutando il Golem-1 nella sua missione

) il Razziatore

campagna palestinese\ Cisgiordania

in Palestina, si aggira un "mecha" da combattimento islamico, chiamato "Ifrit-1", che sta attaccando

e macerando i soldati israeliani, che si stanno scontrando contro le forze PanIslamiche, l'Ifrit-1 sta aiutando i PanIslamici a scontrarsi contro gli Israeliani

i "Christian Cowboys", sono un gruppo di Cowboy e di cristiani evangelici americani pro-Israele,

provenienti da zone rurali e contadine americane, giunti in Israele, come volontari per difendere lo stato d'Israele dalle forze Euro-islamiche, fanno parte di una congrega cristiana evangelica americana, che reputa la terra d'Israele, come la terra eletta da dio, vedendo la guerra tra l'asse EuroArabo e l'asse Americano-Israeliano, come il segno della fine dei tempi, come un segno del Armagghedon, della battaglia finale tra il bene e il male, congrega secondo cui la guerra sarebbe stata prevista e profetizzata dalla "Bibbia", reclamando che in Israele, ci sarà la battaglia finale tra il bene e il male

dagli Stati uniti d'america e dagli Stati europei, affluiscono numerosi volontari cristiani ed Ebrei, che giungono numerosi in Israele, per aiutare lo stato israeliano a combattere le forze d'invasione EuroIslamiche

in molti, nello stato di Israele e negli Stati uniti d'America, iniziano a vedere il Golem-1, come il “Messia”, come il salvatore dello Stato di Israele, come un messaggero del cielo, mandato da Dio, per combattere i peccatori e le forze anti-cristiane e anti-giudaiche che minacciano il mondo intero ben presto, inizia a crearsi una nuova religione e fede, attorno al Golem-1, che viene venerato alla stregua di un entità sacra o divina

) colpo di stato

contingenti e battaglioni volontari dai paesi Europei, battaglioni di cristiani, nazionalisti e conservatori dei paesi Europei, affluiscono di massa in Israele, per aiutare l'esercito Israeliano, contro le forze Euro-Islamiche, vedendo in quella guerra, una guerra in difesa della civiltà giudeo- cristiana, sia contro l'Islam, che contro il Laicismo e la società Liberal-Progressista occidentale, accusata di essere alleata e complice del mondo Islamico

Gerusalemme, Israele

l'avvento del Golem, ha causato controversie non solo a livello internazionale, ma sta iniziando a causare rivalità, tensioni e divisioni al interno dello Stato di Israele, tra gli Ebrei Laici e gli Ebrei tradizionalisti

in una sinagoga di Ebrei Haredim, in una zona periferica di gerusalemme, si sono radunati numerosi

ebrei ultra-ortodossi, per seguire il sermone di un Rabbino, seguace del "Kahanismo", un movimento xenofobo e di estrema destra israeliano, vicino al Ebraismo ultra-ortodosso, di nome Rabbi Chuvari nel suo sermone, il Rabbino, afferma e reclama che lo stato di Israele sta diventando un paese marcio e corrotto alle fondamenta, un paese che ha tradito la fede ebraica e il popolo ebraico, aprendosi alla società e istituzioni laiche, alla secolarizzazione e alla società cosmopolita e multiculturale, rifiutando i dettami della "Torah" e non riconoscendo il popolo ebraico, come l'unico popolo eletto da Dio, inneggiando a detronizzare il governo israeliano e a una presa del potere, per instaurare un governo devoto e osservante della Torah, che deve creare il "grande Israele", invadendo militarmente la Cisgiordania e sterminando i palestinesi, il "Rabbi", una figura di spicco del estrema destra israeliana e degli ebrei ultra-ortodossi, accusa il governo israeliano, di aver tradito l'osservanza della fede ebraica dura e pura, per esempio, accogliendo le donne soldato nel esercito, diffondendo il "peccato" nella società

poco dopo, l'azione si sposta, nella stanza di un edificio imprecisato, dove dei generali israeliani, assieme a Rabbi Chuvari, progettano di sferrare un colpo di stato, contro il governo israeliano, con

lo scopo di detronizzare il governo laico e democratico israeliano e di instaurarci una via di mezzo

tra una teocrazia e un regime Fascista e ultranazionalista, pronto alla guerra totale contro i nemici di Israele, una guerra totale contro tutto e tutti tra i piani del Rabbi Chuvari, c'e quello di distruggere la Moschea di Al-Aqsa e di ricostruire il Tempio di Gerusalemme del re Salomone e di restaurare l'antico regno Salomonico israelita, i piani

di rabbi Chuvari, sono anche quello di instaurare una teocrazia religiosa Ebraico-Ortodossa nello

stato di Israele, deportare tutti i non-ebrei dallo stato di Israele, rendere lo stato Israelita, esclusivo per gli Ebrei e l'imposizione della legge religiosa ebraica, la “Halakhah”, una specie di “Sharia” del Ebraismo ultra-ortodosso, progettando anche una massiccia e poderosa militarizzazione dello stato teocratico Israelita, con lo scopo di dare il via a una guerra su vasta scala, tra Israele e i paesi islamici limitrofi

così, le forze militari Kahaniste, tramite depositi militari nascosti, fatti di armamenti trafugati dagli arsenali militari Israeliani, prendono il controllo militare di Gerusalemme, assaltando le guarnigioni del esercito Israeliano e conquistandole dopo furiosi scontri armati, prendendo il controllo di numerose zone e quartieri di Gerusalemme

i Kahanisti, sono in guerra contro il Golem-1, che vedono come uno strumento e mezzo del governo Sionista e dei Sionisti, per distruggere e annientare i veri e autentici Ebrei, gli ebrei anti-sionisti

un commando di ebrei ultra-ortodossi, attacca e assalta la sede della "Harukhai Robotics Limited", sede dove si trovano i comandanti israeliani dietro al Golem-1, nel tentativo sia di fermare il Golem-1, che di combattere lo stato d'israele, cercando di fermare e contrastare i "Mecha" da combattimento delle forze armate israeliane, poi i golpisti, prendono il controllo delle strade di Gerusalemme e tentano di assaltare il palazzo della “Knesset”, il parlamento israeliano

ben presto, l'esercito Israeliano, viene schierato e mobilitato alla periferia di Gerusalemme, pronto a sferrare una battaglia su vasta scala contro i Kahanisti, per riconquistare Gerusalemme e riportarla sotto la sovranità israeliana

anche il Golem-1 viene mandato a combattere contro i Kahanisti

il Golem-1, viene incaricato dal generale Gavron, di affiancare l'esercito israeliano nei combattimento e ad aiutarlo a riconquistare la città di Gerusalemme

il Golem-1, si ritrova così a combattere per le strade di Gerusalemme, contro i golpisti Kahanisti, molti soldati golpisti, come i loro carri armati e mezzi da combattimento, finiscono distrutti o fatti a pezzi dal Golem-1. i soldati Kahanisti, si scontrano invano contro il Golem, venendo macerati o fatti a pezzi

ma un pilota Ebreo Kahanista, di robot da battaglia Baruch Yaratz, ammutinandosi al esercito Israeliano e unendosi ai golpisti, prende il controllo di un Robot da combattimento Israeliano, il “Kahane Chai”, scontrandosi contro i soldati e carri armati israeliani, uccidendone e distruggendone molti, ma poi scontrandosi contro il Golem-1.

Nel combattimento, il Golem, riesce a distruggere e sconfiggere il “Kahane Chai”

) Oscuri Progetti

Yugoslavia, Sarajevo, Bosnia, 1944

il Golem, si sta scontrandosi contro unità robotiche dei Nazisti in Yugoslavia, unità robotiche mandate dal Terzo Reich, nel tentativo di combattere la resistenza partigiana Yugoslava, che è sostenuta sia dal Unione Sovietica che dal Inghilterra

il Golem, si scontra contro le unità robotiche tedesche, gli “Jotnar-1”, distruggendole e sbaragliandole, scontrandosi poi, contro i soldati nazisti e contro i soldati della SS Handschar, un battaglione delle SS naziste, composte da musulmani Bosniaci, alleati del Terzo Reich, impiegati per il rastrellamento e deportazione degli Ebrei in Bosnia e territori Yugoslavi, le SS Bosniache, sono sconfitte e sbaragliate dal Golem, che è stato risvegliato nel 1943, da dei partigiani Ebrei Cecoslovacchi, con l'aiuto di agenti segreti Americani e inglesi del OSS, infiltrati in Europa, dietro le linee nemiche, per usare il Golem, nella lotta di liberazione contro la Germania Nazista

Be'er Sheva, Israele, 2042

una spedizione diplomatica delle Nazioni Unite, giunge in Israele, sia per discutere con il governo israeliano, sia per incontrare i vertici delle forze armate israeliani, per parlargli riguardo al Golem-1, i diplomatici delle Nazioni Unite, accusano il Golem, di aver fatto crescere e incrementare le tensioni sociali, religiose e militare in Medio oriente, con l'ONU, che vede nel “Golem”, una minaccia e pericolo per la pace in Medio Oriente, con l'ONU che vuole sequestrare e catturare il Golem, per toglierlo dalle mani di israele e tenerlo sotto sequestro, per poi sanzionare israele, accusandolo di politiche militariste e imperialiste a danno dei paesi limitrofi arabi-Islamici, sostenendo che i paesi islamici, facciano bene a invadere lo stato di Israele, per “Punire” israele per le sue politiche aggressive e bellicose contro i paesi limitrofi, vedendo nello stato di Israele, una minaccia e pericolo per la pace e la stabilità del medio oriente, ma il comandante Gavron, come il presidente Israeliano, si rifiutano di accettare e dare credito a simili accuse, ordinando ai soldati israeliani, di catturare e arrestare i membri del ambasciata delle Nazioni Unite, che vengono subito incarcerati, il governo israeliano, vuole sfruttare l'ambasceria imprigionata, come ostaggi, per ottenere concessioni dalle Nazioni unite, come l'immediato “cessate il fuoco” e la fine della guerra immediata

si scopre che il Golem fu portato in Israele, tramite il “Progetto Mozarab”, un progetto top-segret del governo Israeliano, per cercare e studiare i progetti e studi alchimisti, degli alchimisti Ebrei e Mozarabici del Europa Medioevale e del epoca moderna, Alchimisti e proto-scienziati, che studiando la Kabbalah e l'alchimia ebraica, avrebbero scoperto, antichi e misteriosi segreti, creando evolute e avanzate tecnologie, rimaste occulte e nascoste, sia nella Spagna Mozarabica del Medioevo, che nel Est Europa del 1500-1600, dove c'erano grandi popolazioni ebraiche, gli alchimisti ebrei, avrebbero tentato di creare tali proto-tecnologie, per difendere il popolo ebraico dalle persecuzioni che subivano e sia per permettere agli Israeliani, di potersi creare un loro stato, di crearsi un luogo sicuro, dove poter vivere in pace, lontano dalle persecuzioni che subivano a quel tempo

il Golem, fu portato in Israele, tramite un accordo e alleanza tra la Repubblica ceca e lo Stato di

Israele

) il messaggero del Apocalisse

Una delegazione del Vaticano, fatta di Preti, Vescovi e Cardinali, giungono per visitare il Golem, lo scopo della visita, seguita da dei teologi cattolici italiani e quello di porre delle domande sul Golem, per chiedere del Golem, cosa ne pensa di Dio, se c'e un inferno o un paradiso o l'aldilà, se lui e disposto a tutto pur di salvare la civiltà cristiana Europea

giunta nella base militare Israeliana in cui e custodito il Golem, la delegazione vaticana, inizia a porre numerose domande al Golem

Eilat, costa Israeliana del Mar Rosso

un sottomarino da guerra della “flotta militare Islamica”, sta trasportando, assieme ad altri sottomarini, tramite una rete e cavi metallici, un Mecha da battaglia islamico disattivo, il “Dhul Qarnayn” (in arabo “quello dalle due corna”, termine usato nel islam per indicare il condottiero Alessandro Magno), poiché, le forze islamiche, progettano di sferrare un attacco a sorpresa su Israele, attaccandolo dal Mar Rosso, dalla città Portuale di Eilat, nei piani degli Islamici, si punta a conquistare Eilat e i territori Israeliani del Mar Rosso, per tagliare fuori lo stato di Israele dal Mar Rosso e colpire e penetrare nel territorio Israeliano da Sud, dai deserti dei Neghev e dal Mar Rosso

il “Golem-1”, viene affiancato da un “Mecha” delle “Forze Robotiche Israeliane”, il Ezion Geber” (l'antico nome Israelita della città di Eilat, risalente al “Antico Testamento” e al regno israelita di re Salomone)

le forze Robotichel'esercito Israeliano, crea così la “Legione Straniera israeliana”, battaglioni e forze militari, composte di volontari stranieri da ogni parte del mondo, che comprendono anche cittadini Ebrei o Israeliani da ogni zona del mondo o persone di etnie di fede ebraica da ogni parte del mondo, dagli Ebrei Ashkenaziti, gli ebrei del Est Europa, fino ai “Beta Israeli”, gli Ebrei Etiopici, fino a battaglioni di volontari Ebraico-Americano o Israelo-Americani dagli Stati uniti d'America, come anche volontari ebrei dagli Stati europei la legione straniera Israeliana, inizia ad arruolare, anche cittadini stranieri non ebrei e non

israeliani,che però hanno sposato la causa e sostegno allo stato di Israele, per le leggi ebraiche, chi serve nella legione straniera Israeliana, può ottenere la cittadinanza Israeliana. islamiche, attaccano

e assaltano Eilat dal mare, tramite dei Robot d'assalto acquatici, creati dalle forze Euro-Islamiche,

l'esercito Israeliano e le unità anti-Robotiche israeliane, vengono schierate e dispiegate sulle spiagge

e porto di Eilat, tentando di respingere l'assalto robotico dal Mare

il Dhul Qarnayn e dotato di avanzati armamenti al Plasma e armamenti quantistici, con cui riesce a danneggiare il Golem-1

ma il Dhul Qarnayn, si rivela un “Mecha” avanzato, un “Mecha” forte e potente, che riesce a tener testa al “Golem-1”

il Golem-1, a fatica, aiutato dal Ezion Geber, riesce a sconfiggere e sbaragliare il Dhul Qarnayn, distruggendolo, ma causando un “Esplosione Plasmica”, che distrugge e devasta l'intera Eilat.

) la Falange Rossa

le forze Islamiche, per attaccare Israele, vogliono usare sia dei depositi segreti di armamenti militari

avanzati risalenti al 1960-1970, risalenti ai tempi del Unione Sovietica, fatti di armamenti iper- tecnologici e semi-fantascientifici, ma anche di macchine da guerra avanzate, risalenti al epoca Sovietica, che i paesi del Blocco di Varsavia e del URSS, fecero affluire in Medio oriente, come parte di un piano militare segreto “l'Operazione Khalif”, ovvero, un invasione militare congiunta Sovietico-Araba dello stato di Israele, attivo dal 1961, ma declassificato solo nel 1989, poiché l'Unione Sovietica, come i paesi comunisti, progettava di prendere il controllo e possesso di tutto il Medio oriente, di siglare un alleanza tra l'Unione Sovietica e il mondo Islamico, tra i paesi comunisti del Blocco di Varsavia e del COMECON e la Ummah Islamica, poiché, lo stato di Israele, che durante la guerra fredda, era un paese filo-Americano, il maggiore alleato degli Stati uniti d'America in Medio oriente, era anche il maggiore avversario del Unione Sovietica in Medio oriente, l'Unione Sovietica, poi, per rafforzare il loro peso ed egemonia a livello mondiale, cercarono di mettere i popoli arabi e musulmani dalla loro parte, cercando tramite la propaganda, di creare l'idea di un nemico in comune, tra comunisti e musulmani,ovvero, lo Stato di Israele, come l'Ebraismo e il “Sionismo internazionale”, il piano Khalif comprendeva la creazione di una “Rete

militare” nei territori limitrofi israeliani: Egitto, Giordania, Siria, Libano, Palestina, Iraq, una rete

di depositi, arsenali militari, forze armate e linee fortificate, con lo scopo di assediare e facilitare

una conquista e invasione militare dello stato di Israele, da condurre nel caso fosse iniziata la Terza guerra mondiale, durante la guerra fredda, poiché, per l'Armata Rossa, spazzare via lo stato di Israele, significava buttare fuori definitivamente gli americani e i capitalisti dal Medio oriente, per farlo, bisognava allearsi o scendere a patti, con i musulmani-islamici del Medio oriente

dietro al “Operazione Khalif”, c'era una misteriosa organizzazione segreta, la “Rotee Phalangen” o “la Falange Rossa”

ben presto, alcuni agenti del Mossad, i servizi segreti israeliani, rivelano alcune verità occulte, riguardanti una misteriosa organizzazione segreta, della “Rotee Phalangen” o “Falange Rossa” in tedesco

dopo la 2° guerra mondiale, dal 1945, dopo la sconfitta della Germania nazista, molti ex soldati

nazisti del terzo Reich, come ex gerarchi nazisti, scamparono alla cattura e ai processi da parte dei tribunali di guerra, nascondendosi nei territori controllati dal Armata Rossa, riuscendosi a inquadrare nei vertici e posizioni governative della DDR o Germania comunista, dove gli stessi sovietici, inquadrarono numerosi ex nazisti, nei posti di massimo livello delle forze armate della Volksarmee, l'esercito della Germania orientale, della STASI, i servizi segreti della germania orientale e nel SED - Partito di Unità Socialista della Germania, il partito unico al potere nella DDR, questi ex Nazisti, si erano convertiti al comunismo sovietico, per scampare alle rappresaglie

da parte dei Sovietici, ma erano rimasti profondamente anti-semiti, continuando a vedere nel

ebraismo, un nemico e avversario da combattere, come la causa di tutti i mali del mondo

sempre nel 1945-1946, l'Unione Sovietica, nel tentativo di impadronirsi dei progetti e piani top- segreti della Germania Nazista, varò “l'Operazione Fantasma”, condotto da agenti del KGB infiltrati in germania, con lo scopo di trafugare i progetti bellici top-segret tedeschi, poiché l'Unione Sovietica, voleva appropriarsi di quelle scoperte e macchine da guerra innovative dei nazisti, per renderli parte del Armata Rossa, l'Operazione Fantasma fu la versione sovietica del “Operazione Paperclip” degli Stati uniti d'America, poiché anche gli Americani, volevano impadronirsi dei progetti Top-Segret dei nazisti.

La “Falange Rossa”, faceva parte del “Operazione Fantasma”, poiché molti membri della Falange Rossa, consegnarono progetti di guerra segreti ai sovietici, come i piani sulle V-1 e V-2 e tutti i documenti su studi e progetti da parte dei nazisti, sugli armamenti missilistici, condotti a Peenemunde, sulle rive del Mar Baltico. Ma la Falange Rossa, consegnò al KGB e ai vertici sovietici, un documento top-segret molto particolare, di nome “Progetto Goliath”, riguardante la sperimentazione di “veicoli da guerra antropici”, da parte dei Nazisti, in laboratori militari segreti in Repubblica Ceca e Romania e Croazia durante la 2° guerra mondiale, creato dai Nazisti, per combattere e contastare il “Golem”, scoperto dai Nazisti a Praga, nel 1939, poco dopo l'annessione della Repubblica ceca da parte della Germania nazista.

la “Falange Rossa”, divenne una specie di Lobby occulta, inizialmente, infiltrata al interno del SED, ma che poi riuscì ad avere forti contatti e legami con il PCUS, il Partito comunista Sovietico dei Lavoratori, il partito unico al potere nel Unione Sovietica,

così, questi ex-nazisti, riuscirono a sublimare il loro odio anti-semita, retaggio del loro passato nazista, nel Comunismo e nel sostegno al PanArabismo e ai movimenti islamici, vedendo nel Ebraismo, una Borghesia capitalista, un sistema borghese, reazionario e ultra-capitalista, che vuole soggiogare e dominare il mondo intero, usando gli Stati uniti d'america e i paesi occidentali capitalisti, per i loro affari e interessi, vedendo nel comunismo e nel Islamismo, ideologie e dottrine popolari e socialiste, in opposizione al imperialismo capitalista e bancario Ebraico-Sionista, incolpando gli Ebrei di ogni male, vedendo nel Ebraismo, la causa del colonialismo, del Imperialismo da parte degli imperi Europei nel XIX°secolo e dello sfruttamento dei popoli mondiali, sia occidentali, che extra-occidentali, rileggendo e riaddatando tali teorie Naziste, in chiave Comunista-Socialista, oppure Islamica, vedendo nel Comunismo e nel Islam, mezzi per combattere e contrastare il “Potere Giudaico-Sionista”, incarnato nei paesi occidentali e negli Stati uniti d'america e nella cultura Giudaico-Cristiana Europea, che i Nazisti, volevano distruggere e spazzare via, per creare un Europa “Ariana” “Pagana” e Pre-Cristiana.

tali ex-Nazisti, portarono alla diffusione di un “Antisemitismo comunista” o “AntiSemitismo Rosso”, al interno del Unione sovietica e del blocco di Varsavia

la Falange Rossa, progettava un alleanza tra l'Unione Sovietica e il mondo comunista, con il Mondo-Arabo islamico, con la Ummah islamica, con lo scopo di combattere sia lo stato di Israele che il capitalismo internazionale.

La “Falange Rossa”, divenne largamente attiva e presente in Medio oriente, cercando di creare un “Cordone sanitario” militarei dei popoli Arabi-Islamici e dei movimenti comunisti del Medio oriente, attorno allo Stato di Israele, con lo scopo di emarginarlo e ghetizzarlo e indebolirlo il più possibile la Falange Rossa, diede sostegno al movimento politico dei Baathisti di Iraq e Siria, sostenendo il regime Baathista Siriano, una specie di regime basato su una ideologia politica, somigliante una fusione di Socialismo, PanArabismo e un simil-Comunismo, ma più “Nazionale”

la

Falange Rossa, sosteneva la creazione di un blocco Baathista in Medio oriente, uno schieramento

di

paesi Baathisti, schierati e alleati di Mosca e del Unione Sovietica,come anche del mondo

Islamico, che la “Falange Rossa”, vedeva come un argine contro la diffusione o espansione del “Sionismo Giudaico” in Medio Oriente.

Infatti, molti soldati e vertici militari della DDR, giunsero e affluirono in Medio oriente, sopratutto Siria, Egitto e Iraq, sia durante la “Guerra dei Sei giorni” del 1967 e durante la “Guerra dello Yom Kippur” del 1973, per dare supporto e assistenza di ogni tipo alle forze militari Arabe-Islamiche

ma dal 1955 al 1978, la “Falange Rossa” accumulò vasti e immensi arsenali e depositi militari, nei paesi arabi limitrofi allo stato di Israele, sia trafugando armamenti della 2° guerra mondiale, da depositi militari nazisti abbandonati o nascosti, di cui la Falange Rossa, conosceva tutte le ubicazioni, sia con amicizie e rapporti clientelari con i regimi comunisti del Est Europa e Balcani, che assicurarono l'invio di tonnellate di armamenti e munizioni del blocco di Varsavia in quei paesi

documenti dagli archivi del KGB, riportavano che la struttura della “Falange Rossa”, fosse molto eterogenea: alcuni membri erano NazionalBolscevichi, altri erano semplici “Rosso-Bruni”, altri ancora erano ex-Nazisti, ma Filo-Islamici, che vedevano nei popoli arabi e Islamici, utili alleati contro il “Nemico Giudeo-Bolscevico” e contro la “Plutocrazia Giudaica Americana”, altri ancora erano Comunisti, ma Comunisti “di destra”, che vedono nel Islam, una vera e propria forma di Comunismo, un “Comunismo Religioso”, un utile alleate del movimento Comunista mondiale, contro il Capitalismo, il Consumismo e l'imperialismo occidentale

la Falange Rossa, al suo interno, era molto variegata ed eterogenea, senza una linea comune vera e

propria

ma il piano occulto della “Falange Rossa” era quello di corrompere, traviare e deviare al suo interno, sia il comunismo e l'Islam, infettandoli e inquinandoli con il Nazismo e il pensiero Nazista, cercando di alimentare e fomentare al interno del Comunismo e del Islam, l'antisemitismo e l'odio anti-Ebraico, per poter completare, quello che la Germania nazista, non riuscì a completare, ovvero, l'annientamento e distruzione del Ebraismo e della società capitalista e democratica occidentale, vista come un prodotto del Giudaismo internazionale

ma il complotto della “Falange Rossa”, venne scoperto e smantellato dal KGB e dai servizi segreti dei paesi comunisti nel 1979, con un operazione segreta di controspionaggio, da parte dei più importanti vertici del COMECON, l'alleanza dei paesi comunisti, alleati di Mosca, con quella operazione, tutti i membri della “Falange Rossa”, vennero arrestati o condannati a morte, per aver alimentati infiltrazioni naziste e di estrema destra e antisemite in gruppi Comunisti e Islamisti.

-

Il

Golem, venne creato nel 1575, da un Rabbino cabbalista del Ghetto di Praga, di nome Rabbi

Jersun, ai tempi del imperatore Rodolfo II° d'Austria, che nella sua corte, aveva raccolto una grossa base di astronomi, alchimisti ed esoteristi, nel tentativo di controllare tutte le conoscenze alchemiche d'Europa, l'Imperatore Asburgico Rodolfo II°, entrò in contatto con Rabbi Jersun, nel tentativo di conoscere il più possibile l'Alchimia Ebraica, poiché nel XVI° secolo, nel Est Europa, gli Ebrei erano divenuti noti e conosciuti per essere bravi e abili alchimisti, ottenendo grandi conoscenze nelle arti Alchemiche Rabbi Jersun, tramite esperimenti alchemici, studiando la “Kabbalah” ebraica, giunse a creare il Golem, che doveva essere il guardiano e difensore del ghetto Ebraico di Varsavia, dai “Pogrom” anti-Semiti, dopo che Rodolfo II° d'austria, con un editto imperiale, varò un editto di tolleranza verso gli Ebrei del Sacro Romano Impero o Impero Asburgico.

-

durante la 2° guerra mondiale i Nazisti, crearono il “Jotnar-1” (i giganti della mitologia scandinava), un rudimentale “Carro armato antropico”, un “Mecha” da battaglia, nel tentativo di combattere e contrastare il Golem, per paura che il Golem potesse distruggere e spazzare via le forze naziste, ma il “Goliath”, venne sconfitto e sbaragliato dal Golem in un combattimento nei monti Carboniferi, nella zona di frontiera tra la Germania e la Repubblica Ceca, quando il Golem, evocato da un gruppo di rabbini ebraici del Est Europa, che conoscevano l'alchimia Ebraica, cercarono di risvegliare il Golem, per contrastare l'olocausto da parte della germania Nazista

-

il Golem-1, sferra un incursione nelle alture del Golan, per scontrarsi contro il TKR-09, un Mecha da battaglia sovietico, che venne nascosto in Siria, in un deposito militare segreto Sovietico-Siriano, nei monti Siriani, il TKR-09, fa parte dei depositi militari sovietici del “Piano Khalif” e della “Falange Rossa”, ben presto, il Golem-1 e il TKR-09, pilotato da un pilota musulmano-Islamico, si scontrano furiosamente ma nel combattimento, il Golem-1 ha la meglio sul TKR-09, riuscendo a sconfiggerlo e a sbaragliarlo

) Operazione Califfo

Giordania, monti Jabal Ram

un “commandos” delle forze speciali israeliane, sferra un incursione nelle montagne della Giordania, scoprendo alcuni depositi militari top-segret Arabo-Sovietici del “Piano Khalif”, ma scopreno anche l'esistenza di altri depositi segreti, pieni di Robot da guerra, di “Mecha” sperimentali creati dal Unione Sovietica, delle unità robotiche “TKR”, create dal Unione Sovietica nel 1960-1970, come parte del Unione Sovietica, di dotarsi di un vasto e immenso esercito Robotico, da usare in una guerra contro la NATO e gli Stati uniti d'America

le forze Islamiche, infatti, vogliono riattivare il “Piano Khalif”, con lo scopo di sferrare un attacco a tenaglia su vasta scala, contro lo stato di Israele, facendo uso sia degli arsenali militari nascosti della “Rotee Fhalanghen”, che dei depositi inattivi del “Piano Khalif”, pieni di unità TKR, che gli islamici vogliono controllare per spazzare via lo stato di Israele

così, tutte le unità TKR in Siria, Libano, Giordania, Egitto, vengono attivate dagli islamici e sferrano un attacco su larga scala contro lo stato di Israele, ma il Golem-1 e le unità robotiche Israeliane, i “Mecha” israeliani, entrano in azione, scontrandosi contro i “TKR” Arabo-Sovietici

-

)

la Fortezza del cielo

nel mondo intero, la guerra tra l'unione EuroIslamica e lo Stato di Israele, si è allargata a tutto il mondo, diventando una guerra mondiale: la Polonia, a capo del “Unione di Visegrad”, ha siglato un alleanza con lo Stato di Israele, ed è entrato in guerra al fianco di Stati uniti d'America e Inghilterra, contro “l'Unione Euro-Islamica”, la Russia, che guida l'Unione Euro-Asiatica, come anche Cina e India, si sono rifiutati di entrare in guerra, mantenendosi neutrali, per non ritrovarsi contro le grosse popolazioni musulmane-islamiche di Russia, Stati EuroAsiatici, Cina e India, poiché, se Cina, India

e Russia, entrassero in conflitto contro l'Unione Islamica mondiale, si ritroverebbero impantanate in devastanti guerre civili interne, poiché la popolazione islamica di Cina, India e Russia, ha avuto un grande boom demografico, cosa che ha costretto Russia-Cina-India, a politiche filo-Islamiche o di avvicinanza al Islam, ma in questa guerra, si mantengono neutrali ed equidistanti, ma il continente Europeo e devastato da una guerra civile, tra le forze Cristiane e nazionaliste dei paesi europei, contro le forze Euro-Islamiche, dando il via alla “Guerra civile Europea”, che sta devastando e logorando l'Europa, costringendo le forze Euro-Islamiche in una guerra su più fronti contemporaneamente e simultaneamente, sia contro le forze del “Patto di Manchester”, l'asse USA-Inghilterra- Unione di Visegrad, che contro le forze ribelli cristiane e nazionaliste e identitarie Europee, che contro la tenace e strenua resistenza dello stato di Israele, contro le forze Euro- Islamiche

intanto, l'Unione Islamica mondiale, per sferrare un attacco definitivo contro lo stato di Israele, nel tentativo di piegare la resistenza israeliana, crea una fortezza volante con un motore a energia quantistica, il “Dabiq X-20”, una fortezza volante, pesantemente armata, pronta a puntare dei “cannoni quantistici” contro lo Stato di Israele, il Dabiq X-20 e stato costruito e sviluppato congiuntamente tra gli Emirati Arabi Uniti, il Pakistan, la Turchia e la Malesia.

L'aereonautica militare Israeliana, sferra degli assalti aerei ripetuti, contro la fortezza volante quantistica islamica, ma subendo perdite pesanti e disastrose, poiché gli armamenti quantistici, riescono a tener testa

le forze robotiche israeliane, dotate di dispositivi avanzati per poter volare, assaltando dal aria, la fortezza volante, il Golem-1, aiutato dai piloti di Mecha, tra cui Hariri, divenuta pilota del “Mesech-10”, assaltando la fortezza volante, riuscendo a bucarne e penetrarne le difese, fino a penetrare al interno della fortezza volante

ha inizio un epica battaglia, dove il Golem, finisce gravemente ferito e danneggiato, da un Robot da battaglia quantistico Euro-Islamico ma il Golem, viene salvato in tempo, dal Masada-1, un “Mecha” Israeliano-Americano, che si butta sul Robot quantistico da battaglia Islamico, distruggendolo, ma nel combattimento,il Masada-1 finisce distrutto e il suo pilota muore, ma sacrificandosi per salvare il Golem-1 e per far vincere la battaglia

il Golem-1, gravemente ferito, raccoglie tutte le sue forze e riesce a distruggere e danneggiare il motore quantistico della fortezza volante, fino a far saltare in aria, l'intera fortezza volante, il Golem-1, riesce in tempo a buttarsi fuori, dalla fortezza volante, cadendo a terra, in una zona arida della Galilea, dove viene raggiunto, sia dai piloti di “Mecha” israeliani, che dal esercito israeliano, Hariri, correndo sul corpo del Golem, scopre, che il Golem, si sta indebolendosi sempre di più, continuando a perdere, la sua forza ed energia, poiché, dalle ferite e lesioni del golem, sta iniziano ad uscire e disperdersi il “Soffio vitale”, come se il Golem, stasse morendo quasi “dissanguato”, come se stasse perdendo il suo “Sangue”, la sua “Essenza vitale”, così, preoccupata, Hariri, inizia a piangere disperata, sul corpo del Golem, implorandogli di non morire, che tutti in Israele, hanno bisogno del Golem, che il suo popolo non potrà sopravvivere senza il golem, che il Golem e l'unica speranza di salvezza per il popolo ebraico, l'unica cosa che possa evitare un nuovo Olocausto o una nuova Diaspora degli Ebrei, ma Moshem, divenuto oramai, un nuovo alchimista, usa le sue facoltà alchemiche, per rigenerare e recuperare i danni del golem, che inizia ad assorbire, tramite i rituali alchemici e Cabbalistici di Moshem, il metallo dalle carcasse metalliche dei veicoli da combattimenti euro-Islamici e dal terreno e argilla del suolo, che si ammassano nel corpo del Golem, rigenerandolo e rafforzandolo, facendo rinascere il Golem, che diventa più forte ed evoluto di prima, diventando più “Evoluto”, come se fosse “Potenziato”, come espanso o allargato dal rituale alchemico di Moshem, così, il Golem, si rialza, rigenerato e potenziato, Hariri, guarda

commossa, la “Rinascita” del Golem, che inizia a osservare tutti i presenti, attorno a lui

il Golem, inizia a parlare, ma non con la bocca, ma con la mente e pensiero, comunicando nella mente delle persone attorno a lui:

Golem: “io sono opera di dio, io sono colui che venne generato dal soffio vitale, dal soffio di dio, io non potrò mai morire definitivamente, perchè io ho un anima, perchè io ho il libero arbitrio, perchè sono libero, ma libero sotto il cielo di dio, io sono il Golem, fabbricato dal Rabbino- alchimista di Praga, emanazione di Dio in questo mondo materiale, io sono il messaggero divino, io sono un diluvio, io sono un oceano, io sono i piedi di dio che camminano, facendo tremare la terra e le montagne, io sono la mano divina, che agita i mari e che solleva le sabbie dei deserti ”

sono

il Golem

io

il Golem, si dirige, camminando, verso Tel Aviv, per continuare la sua opera difensiva, poiché, dopo quella battaglia, le forze Euro-Islamiche, hanno subito un duro colpo, una cocente e pesante sconfitta da cui, non si sono ripresi più

Epilogo:

nelle montagne della Galilea, un pastore di una tribù rurale Israelita, giunge in visita a un rabbino, domandandogli, di come stia andando la guerra, il Rabbino, risponde che la guerra sta volgendo al meglio, che Dio, per proteggere il popolo di Israele, ha mandato una sua creatura, ha fatto un prodigio, generando dal argilla e dal metallo, una sua creatura, per dimostrare quanto Dio sia grande, forte e onnipotente, di come gli Israeliti dovranno mostrare timore e rispetto verso il Golem, poiché, lui e un “agente” di Dio nella terra e nel mondo, un “Gendarme” di Dio nel mondo