Sei sulla pagina 1di 24

Il Dominio dei Programmatori

di
Emanuele Nicolosi

in un futuro distante e remoto nel tempo...

una civiltà aliena molto evoluta e avanzata, una civiltà progredita aldilà di ogni immaginazione e
concezione, ovvero, i Programmatori, si era evoluta a partire da una piccola razza aliena di un
pianeta alieno nel cosmo, che quando si lanciò alla conquista e colonizzazione dello spazio, creò un
vasto e immenso impero galattico, espandendosi ancora di più, fino a conquistare e dominare tutto
l'Universo...

ma l'Universo dei Programmatori, non era il nostro universo, non era lo stesso universo, in cui
trovava il pianeta Terra e la via Lattea, ma era un altro universo, era un Titanoverso, era un
Megaverso, che esisteva al esterno e aldilà del nostro universo, il nostro universo, l'universo in cui
esisteva la Terra e la razza umana, non era che un piccolo granellino di sabbia insignificante, di
fronte al Titanoverso in cui vivevano i Programmatori, che confrontato con l'universo in cui si
trovava la terra, era un oceano cosmico sconfinato e illimitato, come confrontare l'Oceano pacifico
con una pozzanghera in mezzo a un bosco, l'oceano pacifico era il Titanoverso dei Programmatori e
la piccola pozzanghera nel bosco, era il nostro universo...

i Programmatori, erano un evoluzione post-biologica e post-naturale, di una razza aliena


precedentemente organica e biologica, che era molto evoluta e avanzata nel campo scientifico e
tecnologico

i Programmatori, divennero talmente evoluti e avanzati tecnologicamente, fino a diventare una


Razza post-Aliena, una razza post-naturale e Post-Biologica, una razza divenuta talmente evoluta e
avanzata, dal superare e scavalcare tutte le barriere della natura e della biologia, fino a evolversi in
una nuova forma di vita, distinta da quella precedente, una fusione di tecnologia avanzata e biologia
organica, una fusione e sintesi tra organico e artificiale... che fece progredire i Programmatori, aldilà
di ogni immaginazione e di ogni concezione mentale, creando qualcosa di nuovo, qualcosa di
diverso, qualcosa che travalicava le frontiere della natura e della biologia...

i Programmatori, divennero i padroni e i dominatori supremi della sovra-realtà, entrando in tensione


e rivalità, contro le numerose razze e civiltà aliene, che erano sparse e diffuse nella sovra-realtà...

i Programmatori, portarono sotto il loro dominio ed egemonia, moltissime razze, culture e civiltà
aliene, Zoomorfiche e Umane-Antropiche sparse e diffuse in tutto il cosmo, creando un egemonia
multi-galattica...

per imporre il loro dominio ed egemonia su tutto l'Universo, i Programmatori, crearono un sistema
di alleanze, una rete di razze, specie, civiltà e imperi alieni alleati o clienti dei Programmatori,
ovvero, “la Cerchia”, la Cerchia divenne lo strumento di potere e di dominio dei programmatori su
tutto l'Universo...

i Programmatori, però, crearono una tecnologia molto evoluta e avanzata, una tecnologia di
Simulazione avanzata, un evoluzione delle tecnologie Digitali e delle tecnologie 3D-CGI, ovvero, le
tecnologie di “Generazione Procedurale” o “Sistema di Generazione Procedurale”...

questa tecnologia, era una versione evoluta e avanzata di programmi e software di Generazione
procedurale, usata per creare realtà virtuali o per generare mondi virtuali...

i sistemi di Generazione procedurale, erano utilizzati al interno dei NeoComputatori, un


evoluzione dei computer, i NeoComputatori, erano un evoluzione avanzata dei computer
Quantistici, creati e generati in base al Elettronica Quantistica, che permetteva ai computer, una
capacità di calcolo ed elaborazione dati, più potente, evoluta e avanzata di un computer comune e
che permetteva a un computer di elaborare più dati assieme e contemporaneamente, se i vecchi
computer basati sui Transistori e Memristor, si basavano sui dati elaborati in “Bit”, i Computer
Quantistici, si basavano sui “Qubit”, mentre i NeoComputatori dei Programmatori, a loro volta, un
evoluzione tecnologica dei Computer Quantistici, si basavano sui “NeoBit” o
“Bit NeoComputali”...

i Programmatori, investirono mezzi e risorse nello sviluppo di tecnologie computazionali e


quantistiche, sempre più evolute e avanzate...

i Programmatori, poi iniziarono ad investire mezzi e risorse nelle Tecnologie Simulative o


tecnologie di Simulazione Avanzata, dopo i programmatori iniziarono ad investire mezzi e risorse
nello sviluppo delle tecnologie Procedurali o Tecnologie di Generazione Procedurale Avanzata...

fu allora, che dai NeoComputatori, gli scienziati “Programmatori”, crearono un nuovo tipo di
computer, ovvero, il Computer Neurale...

i Computer Neurali, divennero sempre più evoluti e avanzati, fino a diventare simili a una replica
del cervello umano o a una replica di un cervello Bio-organico...

i Computer Neurali o Neuroputer o Neurocom o NeuroComputatore, divennero capaci di sognare,


diventando capaci di “Pensare”, di elaborare idee e di concepire idee...

i Computer Neurali, divennero come delle specie di “Generatori” o di Centrali energetiche, che
creavano e producevano mondi, dimensioni e universi digitali o simulati a getto continuo, seguiti e
supervisionati dalla cerchia dei “Programmanti” o “Corpo dei Programmanti”, ovvero, gli esperti
di creazione e generazione di mondi e realtà virtuali...

i Programmanti, divennero i gestori e custodi dei numerosi NeuroComputer, che erano divenuti
sparsi e diffusi in tutto l'Impero PanGalattico dei Programmatori...

i Programmatori, allora crearono in tutto l'Universo e in tutte le Galassie, la “Rete Neurale


Simulativa” o RNS, una specie di “Rete Internet” o “Rete Neurale” di tutti i computer Neurali
sparsi e diffusi sia nelle Galassie Governative, che nella porzione del universo, dominata e
controllata dai “Programmatori”...
i governatori Galattici e i presidenti Planetari del “Egemonia Programmante”, il dominio dei
programmatori, in accordo al Corpo dei programmanti, progettarono la creazione di una evoluzione
dei Computer Neurali, di un Super-Computer neurale, sparso e diffuso su larga scala, generato e
creato dalla Rete Neurale Simulativa, che nei pianeti delle elitè governative del Egemonia
programmante, avrebbe dovuto diventare un “Cloud Computer” o un “Cloudputer” o un
“Cloudcom” o un “CloudComputatore”, un Mega-computer “Sparso” o “Diffuso” o
“multicentrico”, diffusi in tutti i pianeti e galassie del Egemonia Programmante, il Cloud Computer,
nei progetti dei Programmatori, avrebbe dovuto diventare un evoluzione del NeuroComputer,
ovvero, un Computer a Nube, basato sulle tecnologie “Clouding” e sui dispositivi “Cloud”, ovvero,
un computer a “Nube”, un computer a “Nuvola”, con una capacità di calcolo, potenza ed
elaborazione dati, più evoluta e avanzata dei computer Neurali e dei NeoComputer...

gli Universi Simulati o mondi Simulati, venivano così creati e generati a getto continuo dai
Computer Neurali...

i Programmatori, avevano dalla loro parte, una vasta e immensa potenza di calcolo e capacità di
calcolo, poichè, quando una civiltà diventava sempre più evoluta e avanzata, con il massimo
progresso e sviluppo di una civiltà complessa o sofisticata, essa otteneva un immensa mole di dati
da elaborare e otteneva allo stesso tempo, un immensa capacità di calcolo, seguita da una grande
potenza di calcolo...
civiltà dove i computer sono divenuti talmente evoluti e avanzati, da poter perfettamente simulare
ogni cosa, dei SuperComputer o dei Computer quantistici, in grado di simulare interi mondi, se non
interi universi o intere dimensioni, computer in grado di simulare una realtà parallela in ogni
piccolo dettaglio... una civiltà le cui tecnologie 3D-CGI e le tecnologie di VR o Virtual Reality e le
sue capacità di "Immersione Digitale" o "Immersione Neurale" o di "Immersione virtuale", sono
divenute talmente evolute e avanzate, da renderli capaci di imitare o emulare la realtà, creando degli
"Emulatori di realtà"...

civiltà le cui simulazioni digitali, sono divenute talmente evolute, avanzate e sofisticate, da essere
simili, se non identici alla realtà...

i Programmatori, per creare facilmente le forme di vita e gli esseri evoluti, crearono un codice
sorgente, un codice base, una cifra basica, qualcosa di paragonabile al codice "0101010101" o
"101010101010" che veniva usato nei computer degli esseri umani, come codice sorgente base, il
codice binario alla base di tutto...

fu allora, che i Programmatori, crearono un codice binario, un codice sorgente, che divenne la base
della creazione procedurale dei mondi e universi e dimensioni artificiali, ovvero, "la Matrice", la
Matrice divenne la sorgente base della creazione ed esistenza degli universi, la Matrice divenne il
tessuto base della realtà, divenne la linfa vitale alla base stessa della realtà, la Matrice divenne la
base e principio di ogni cosa, nel tessuto della realtà degli universi procedurali...

La Sovra-Realtà divenne come un isola, anche se un isola vasta e immensa, circondata da un vasto e
immenso oceano, quel oceano era il Multiverso, ovvero, per essere precisi, il Multiverso
Procedurale, la Sovra-realtà era come un vulcano, una fornace, un grembo fertile che creava e
generava mondi, universi e dimensioni al eterno e al infinito...
dalla Sovra-realtà, venivano creati e generati trilliardi e trilliardi di mondi, dimensioni e universi al
infinito, a getto continuo...

a guardia e tutela dei mondi digitali, l'Egemonia programmante, ci mise gli “Osservatori”, un corpo
di Programmatori, incaricati di seguire e monitorare l'evoluzione dei mondi virtuali, seguendo una
clausola di non-interferenza negli affari e questioni interne di quei mondi, universi e dimensioni
creati digitalmente o virtualmente...

gli Osservatori, lasciarono che l'evoluzione naturale e biologica di quei mondi, seguisse il suo
cammino causale, un cammino generato dalle “Generazioni Procedurali”, intrisesche o
programmate al interno di quelle realtà virtuali

gli studiosi “Programmanti”, iniziarono a classificare e suddividere gli universi e “Realtà simulate”
in vari tipi e categorie...

Sovra-Realtà
Micro-Realtà
Eso-Realtà\ Realtà Esterne

per gli Studiosi programmanti, le civiltà Superiori o civiltà Programmatrici, vivono ed esistono al
interno delle Sovra-realtà, queste civiltà supreme o civiltà dominatrici, ovvero,
le Civiltà Programmatrici, creano e generano realtà artificiali o realtà virtuali o realtà parallele,
queste civiltà possono creare mondi, dimensioni e universi...

le civiltà programmatrici sono dei creatori cosmici, entità quasi divine, che possono creare e
generare oceani cosmici eterni e infiniti di mondi, dimensioni e universi...

mentre le micro-realtà, sono gli universi e dimensioni, creati e generati artificialmente dalle civiltà
Programmatrici...

le Micro-Realtà, sono come delle piccole bolle al interno di una realtà vasta e immensa, le
MicroRealtà sono una bolla di sapone, mentre la Sovra-Realtà e tutta la realtà ed esistenza
circostante, in cui e immersa quella Bolla di sapone, ma dentro a quella bolla di sapone, si trova un
universo molto grande e vasto, un universo vasto e immenso, dominato dagli “Dei” che hanno
creato e generato quella micro-realtà...

le MicroRealtà, sono come delle “Isole”, sono come “Sacche” o Gusci di una realtà propria, di una
realtà separata e distinta dalla realtà della Sovra-Realtà....

le MicroRealtà, sono come piccoli pesci, che nuotano in un vasto e immenso oceano, un oceano
eterno e infinito, ovvero, la sovra-realtà...

al interno delle MicroRealtà, ci sono millioni di pianeti e innumerevoli galassie, dove vivono ed
esistono razze, specie e civiltà di umani e alieni, che sono del tutto ignari e inconsapevoli del
esistenza dei “Programmatori” e delle “Civiltà Programmanti”...
mentre le Eso-Realtà o Realtà Esterne, sono gli universi e le dimensioni naturali, nati e creati dai
Big Bang o dalle particelle quantistiche o dalle leggi della Fisica... questi universi, sono chiamati
dai programmati anche “Universi Selvaggi” o “Universi Naturali” e sono separati e distinti dagli
universi Artificiali o creati e generati dalle Civiltà Programmatrici...

Yurtogh Undaila, uno scienziato e studioso “Programmante” di tecnologie Procedurali avanzate,


elaborò un ipotesi, una teoria molto particolare...
e se la “Sovra-realtà” in cui vivono i Programmatori fosse anch'essa, una realtà artificiale o una
realtà virtuale, creata da un altra civiltà superiore...

e se la Sovrà-realtà in cui vivono i Programmatori, non fosse altro che una Micro-Realtà? Immersa
in una sovra-realtà ancora più grande, vasta e immensa? Se a sua volta, la realtà in cui vivono i
programmatori, fosse stata creata e generata da una civiltà o sovra-realtà ancora più grande e
superiore...

Yurtogh Undaila, iniziò allora ad ipotizzare l'esistenza di una “Catena della Programmazione” o
“Catena delle Simulazioni”, ipotizzando che il cosmo e l'esistenza fosse un eterna catena, dove una
civiltà evoluta, tramite tecnologie avanzate di simulazione, crea una realtà artificiale, dove a sua
volta, nasce e si forma una civiltà evoluta, che a sua volta, riesce a sviluppare tecnologie di
simulazione avanzata, che crea un altra realtà dove una civiltà evoluta, dotanto di tecnologie crea
delle altre realtà, dove ci ci sono civiltà evolute che creano altre realtà artificiali, andando avanti
così al eterno e al infinito...

per questo, Yurtogh Undaila, ipotizzava che questa catena delle simulazioni, esisteva da sempre o
era da sempre esistita, ipotizzando che questa catena delle simulazioni, esisteva da fin prima che
esisteva lo spazio e il tempo, ipotizzano che la parte più antica e ancestrale di questa
“Catena delle simulazioni”, sia esistita milliardi e milliardi di secoli e millenni nel passato, in un
passato antico e remoto...

Sia al interno del Titanoverso o Megaverso in cui vivevano i Programmatori, che nel oceano
cosmico degli universi creati artificiali o Simulati o procedurali, si erano diffusi culti e sette
religiose, basate sul culto e venerazione dei “Programmatori”, che vennero venerati alla stregua di
dei o di divinità supreme, come i supremi creatori del cosmo e del universo, come i supremi signori
della creazione cosmica, dei supremi signori divini, questa religioni erano chiamate “Culti dei
Programmatori” o “Religioni dei Programmatori”

gli studiosi Programmatori, suddividono gli universi e i mondi in due tipi

gli Universi e Mondi coscienti\Consapevoli: gli Universi e i mondi che sanno del esistenza dei
programmatori o sono a conoscenza
gli Universi e Mondi Incoscienti\Inconsapevoli: gli Universi e i mondi che non sanno del esistenza
dei programmatori e che non sono a conoscenza del esistenza stessa dei programmatori...

i Programmatori, crearono interi eserciti di Spie, ovvero, i Monitoratori, che vennero infiltrati di
nascosto nei mondi e universi artificiali, per spiarli e monitorarli, per seguire e spiare di nascosto
l'evoluzione e lo sviluppo delle razze e delle civiltà senzienti al interno dei Mondi e universi
simulati, i Monitoratori servono sia a mandare informazioni e dati sulle civiltà e popoli dei mondi e
universi Procedurali ai Programmatori e servono anche a sabotare o bloccare lo sviluppo o
evoluzione di un certo popolo o civiltà, se quest'ultimo, diventa troppo evoluto o avanzato o se
arriva a minacciare il dominio dei Programmatori, sul “Oceano Simulato” o “Oceano
Procedurale”...

ma il Megaverso, ovvero, la Sovra-Realtà, era un Universo eterno e infinito nello spazio e nel
tempo, dove i Programmatori, erano in perenne tensione e rivalità verso altre civiltà e imperi alieni
e xenotici del Megaverso...

nel Megaverso, i Programmatori, avevano creato un alleanza di civiltà e imperi alieni clienti e
sostenitori dei Programmatori, ovvero la “Cerchia dei Programmatori” o “Egemonia dei
Programmatori”, ma tutti la chiamavano semplicemente “l'Egemonia”, che divenne la fazione più
ricca e potente di tutto il Titanoverso, l'Egemonia era divenuto la maggiore potenza del titanoverso,
i Programmatori, erano divenuti i padroni e dominatori supremi del Titanoverso...

al interno del megaverso, le civiltà aliene, erano divenute ostili e diffidenti verso i programmatori e
la loro egemonia...

per questo, incrementarono le tensioni politiche e militari tra le Civiltà esterne, le civiltà aliene
esterne al egemonia dei Programmatori e le civiltà interne, le civiltà alleate o schierate con
l'Egemonia dei programmatori...

i Programmatori, per diventare forti e potenti a livello militare, crearono dei “Simbionti Militari”,
ovvero, dei “Sintetizzatori Cellulari”, dei Simbionti che vennero trapiantati dentro alcuni bambini
sia umani, che alieni, che permetteva agli umani, di poter generare organi alieni sul proprio corpo e
di convertire o “Sintetizzare” il proprio corpo biologico, permettendo di passare a gusto e
piacimento, da un metabolismo umano a un metabolismo alieni, per esempio, permettendo a dei
guerrieri umani, di creare artigli alieni ed esoscheletri alieni resistenti, rendendo i Simbionti militari
imbattibili nei campi di battaglia...

i Programmatori, si sentirono minacciati militarmente in ogni dove, malgrato i Programmatori


fossero egemonici e dominanti sia nel Megaverso, che nel Oceano Multiversale procedurale, i
Programmatori avevano nemici ovunque, avevano fazioni rivali sia nella Sovra-Realtà e sia nel
oceano Multiversale procedurale...

fu per questo, che i Programmatori, diedero il via a una grossa e poderosa corsa agli armamenti,
sviluppando armi e armamenti e tecnologie belliche sempre più evolute e avanzate, allo scopo di
rendere l'Egemonia dei programmatori, la maggiore potenza militare, sia al interno della
Sovra-realtà, sia al interno del Oceano Multiversale procedurale...

la Sovra-Realtà

La Sovra-Realtà o Titano-Realtà e ritenuta una “Dimensione Alfa”, ma anche una “Dimensione


Madre”, la dimensione primigenia, una realtà Primigenia, la realtà suprema, che ha creato e
generato le altre realtà, la Dimensione suprema o l'universo supremo, che ha creato e generato tutte
le altre dimensioni e universi...

i miti e le leggende, narrano che prima di tutto, prima di ogni cosa, c'era la Sovra-Realtà, che
esisteva solo e unicamente la Sovra-realtà e che le altre dimensioni e universi, con il loro immenso
oceano di mondi al loro interno, non esisteva nemmeno...

ma poi, quando nacquero i programmatori e quando il principio della creazione, venne guidato dai
programmatori, allora, tutta l'esistenza venne travolta dalla “Marea della Creazione” o “Diluvio
della Creazione”, che travolse tutta l'esistenza, a partire dalla “Sovra-Realtà”, che divenne il centro
e fulcro di tutta la creazione cosmica...

fu dalla sovra-realtà, che gli Dei supremi, ovvero, i Programmatori, crearono e generarono tutti gli
universi e le dimensioni e che crearono tutte le realtà esistenti al interno del Multiverso
procedurale...

la marea della Creazione, fu come un diluvio, fu come una marea della creazione, una marea che
portò alla nascita di esaliardi ed esaliardi di mondi, dimensioni e universi, tutti generati e scaturiti
dal loro “centro primigenio”, dalla loro “Realtà primigenia”, ovvero, la Sovra-Realtà...

il Tirghaion e la capitale della “Egemonia Programmante”, la “Poleis” o “l'Urbe” centrale del


Egemonia dei programmanti...

alcuni, ipotizzano che il Tirghaion, sia essi stesso una realtà a sé stante o una dimensione a sé
stante, una specie di Dimensione-metropoli o di dimensione-città, una metropoli sconfinata e
ilimitata, eterna e infinita nello spazio e nel tempo, una metropoli grande quanto un intero universo,
una metropoli simile a un unico ed immenso oceano urbano alieno, una metropoli simile a una
massa multiforme di edifici e palazzi alieni, dalle forme bizzarre e surreali, una metropoli simile a
una via di mezzo tra delle geometrie aliene e una massa organica dalle forme strane e bizzarre, ma
strutture vaste e immense, sconfinate e illimitate, da essere simili a degli habitat naturali a delle
biosfere che oscillano tra l'organico e l'artificiale, dove non c'era una netta distinzione tra carne e
metallo, tra organico e artificiale, tra Biologico e sintetico, i materiali di quei palazzi strani e
bizzarri, che si contorcevano e fondevano tra di loro, come un cespuglio di Rovi o come un grande e
immenso cespuglio o come una foresta di alberi di silicio, vetro e metallo, erano materiali che
sembravano la clorofila e la carne, mescolata con calce, metallo, vetro e silicio...

le leggende, narravano e ipotizzavano che i Programmatori, fossero divenuti talmente evoluti e


potenti, da autoesiliarsi e autoisolarsi, da tutta la realtà e da tutta l'esistenza, in una dimensione
artificiale, in una dimensione propria, una dimensione separata e distinta dalla realtà e collocata al
di fuori dello spazio e del tempo, una dimensione nella dimensione, un universo nel universo, una
dimensione o un universo, situato al interno stesso della sovra-realtà, dove vivevano i
Programmatori, come dei nobili rinchiusi nel loro castello, come dei Ricchi benestanti che vivevano
nella loro villa lussuosa...

questa Dimensione-proibita o dimensione fortezza, divenne nota come il Mendhehra, che divenne
la dimensione privata dei programmatori...
il Mendhera era divenuta come un isola, un isola dimensionale, circondata dal vasto e immenso
oceano della Sovra-Realtà...

il Mendhera, era divenuta la “Città Proibita” dei Programmatori, il “Cremlino” dei Programmatori,
il Palazzo imperiale in forma dimensionale dei programmatori...

la Sovra-Realtà e un crogiolo e marasma vasto e immenso di popoli e razze aliene ed extraumane e


di civiltà aliene...

ma nella sovra-realtà, la maggioranza dei popoli e delle razze aliene, era oppressa e sfruttata da una
decina di civiltà aliene più evolute e avanzata, ma la più evoluta e avanzata di tutte quelle civiltà,
era proprio la civiltà dei Programmatori...

l'Egemonia dei Programmatori

l'Egemonia dei programmatori e suddivisa in tre grandi cerchie:


Cerchia Interna: la zona più interna, qui ci sono pianeti, galassie e sistemi solari, abitati e popolati
dai Programmatori, tutti i programmatori, vivono ed esistono solo e unicamente al interno della
Cerchia Interna
Cerchia Esterna: la zona esterna, situata tra la Cerchia periferica e la Cerchia interna, qui si trovano
le civiltà aliene e imperi e federazioni e culture aliene, che sono alleate dei Programmatori o che
sono entrati nel orbita e sfera d'influenza dei Programmatori o che hanno adottato le usanze e
cultura dei programmatori, la Cerchia esterna e una zona vasta e immensa, con innumerevoli e
incalcolabili civiltà aliene e fazioni aliene, si ipotizza l'esistenza di millioni e millioni di civiltà
aliene al interno della Cerchia Esterna, nella cerchia Esterna, tutti i governi locali, sono retti da
“Fantocci” o “Burattini” Politici dei programmatori, oppure la “Lobby” economiche e politiche
amiche o alleate dei programmatori, Lobby che seguivano l'agenda politica ed economica dei
programmatori... nella Cerchia Esterna, i Programmatori, hanno il controllo e il dominio diretto di
tutte le civiltà e gli imperi alieni...
Cerchia Periferica: la zona periferica alla Cerchia esterna, qui si trovano milliardi e milliardi di
civiltà aliene, che però sono esterne alla cerchia esterna, non sono sotto il controllo diretto dei
Programmatori, ma i programmatori esercitano una forte influenza politica ed economica sulle
civiltà e popoli alieni delle cerchie periferiche, la cerchia periferica fa parte del Egemonia dei
Programmatori, ma qui il dominio dei programmatori e indiretto e non diretto...

al interno del Oceano Cosmico Procedurale, chiamato anche Oceano Multiversale Procedurale, le
civiltà evolute, al interno dei loro universi, quando si erano lanciati alla conquista e colonizzazione
dello Spazio, espandendosi sia oltre le loro galassie d'origine, che ai confini dei loro universi
simulati, scoprirono l'esistenza di civiltà decadute, di civiltà scomparse da secoli e millenni, di cui
ne rimanevano solo i ruderi e le rovine, abbandonate da secoli e millenni, ma gli esploratori di
quelle civiltà evolute, scoprirono che quelle civiltà primigenie, avevano ottenuto grandi traguardi
nelle tecnologie di generazione procedurale e di simulazione virtuale avanzata, creando a loro volta,
universi artificiali e scoprendo anche che quelle civiltà, avevano creato a loro volta degli universi
artificiali o delle realtà artificiali, dove c'erano le versioni antiche o passate di quella stessa civiltà,
create appositamente da quelle civiltà, per studiare il loro stesso passato e le loro stesse epoche
storiche, con il risultato che quelle civiltà, antiche o medioevali, si erano evolute diversamente e in
diversi percorsi e cammini evolutivi, come se avessero preso altre evoluzioni o altre ramificazioni...
quelle civiltà giovani di quegli universi, prima di allora, erano ignari e inconsapevoli, che il loro
universo, fosse stato creato virtualmente, da delle entità superiori o da civiltà superiori,che
esistevano oltre il loro universo o aldilà dello spazio e del tempo...

quelle civiltà interne a quegli universi, dopo aver colonizzato ed espanso nei loro universi,
iniziarono ad espandersi e diffondersi nel Multiverso, quando quelle civiltà, si lanciarono alla
conquista e dominazione del Multiverso, scoprirono che i loro universi limitrofi, erano sparsi dai
ruderi e rovine di antiche civiltà decadute o di popoli, che prima erano civilizzati ma poi erano
regrediti alla preistoria o al medioevo, per un insieme di varie catastrofi e cataclismi, che avevano
causato la fine di quelle civiltà... quelle civiltà, rispetto alla linea cronotemporale delle civiltà più
giovani, erano esistiti millioni, se non milliardi di anni fa...

ma quelle civiltà decadute, erano in passato molto evolute e avanzate, delle civiltà progredite aldilà
di ogni immaginazione e concezione mentale e quelle civiltà, come già avevano fatto i
programamtori, avevano creato virtualmente e artificialmente, numerosi universi e dimensioni...
creando gli stessi universi e dimensioni, in cui erano nate e formate quelle nuove civiltà, che prima
avevano colonizzato i loro universi e che poi, si erano sparsi e diffusi nel Multiverso...

gli esploratori di quelle nuove e giovani civiltà, esplorando gli Universi selvaggi, scoprirono pianeti,
che non erano altro che immense distese infinite di ruderi e rovine, distese di metropoli
avveniristiche e futuristiche, oramai abbandonate da secoli e da millenni,

gli esploratori, scoprirono anche megastrutture aliene sia nei pianeti, che fluttuanti nello spazio,
trovando anche Sfere di Dyson abbandonate da secoli e millenni, trovandoci anche Tori di Stanford
fluttuanti nello spazio e interi Pianeti pesantemente modificati e geo-ingegnierizzati dalle civiltà
superiori, ma ora decadute, che dominavano quegli universi, oramai regrediti e imbarbariti...

gli esploratori dimensionali, scoprirono anche l'esistenza di popoli primitivi, di popoli arretrati a
livello tecnologico e culturale, che vivevano o nei pianeti o al interno di Titanonavi abbandonate o
nelle superfici delle sfere di Dyson abbandonate, popoli alieni, regrediti alla preistoria o al
medioevo, che vivevano di caccia, agricoltura e raccolta di radici e frutti di bosco, che ricordavano
nei loro miti e leggende, di antiche e grandiose civiltà, che si erano espanse oltre le frontiere del
tempo e dello spazio e che poi erano decadute...

ma quelle civiltà giovani a loro volta, divennero evoluti e avanzati nelle tecnologie di generazione
Procedurale e nel campo della realtà virtuale, iniziando a creare e generare a loro volta, dimensioni
e universi virtuali, come già lo avevano fatto i loro antenati e i loro precursori...

ma ben presto, molti universi e molte civiltà interne al Oceano Cosmico procedurale, iniziarono ad
accorgersi del esistenza dei programmatori e della sovra-realtà, fu allora, che le varie civiltà dei vari
universi e dimensioni, iniziarono ad entrare in contatto reciproco tra di loro, siglando delle alleanze,
per opporsi al egemonia dei Programmatori al interno del Oceano Cosmico e creando, un corpo di
contro-spionaggio, allo scopo di contrastare le attività dei “Monitoratori” al interno del Oceano
Cosmico Procedurale, ovvero, il corpo dei “Setacciatori”, il cui scopo era quello di setacciare le
varie società planetarie e galattiche degli universi procedurali, per sventare le attività di spionaggio
e di sabotaggio da parte dei “Monitoratori”...

ben presto, al interno del Oceano cosmico Procedurale, ebbe inizio una guerra di spie, una serrata
lotta di spie, tra le spie esterne dei Monitoratori e le Spie interne dei Setacciatori... le attività di
spionaggio, sia da parte dei Monitoratori, che da parte dei Setacciatori, divennero comuni e diffuse
al interno del Oceano Cosmico Procedurale...

ben presto, i Monitoratori, intensificarono le loro attività, per impedire che una civiltà interna ad un
universo simulato, potesse sviluppare tecnologie avanzate nel campo della generazione procedurale
avanzata e nel campo della realtà virtuale avanzata...

agli albori del tempo e dello spazio...


le leggende narrati dai popoli al interno del mondi del “Oceano Cosmico” o “Oceano degli
universi”, narrano che prima del inizio del tempo e dello spazio, in uno spazio-tempo superiore, che
esisteva aldilà del esistenza stessa, esisteva una misteriosa civiltà evoluta e avanzata, ovvero, i
“Programmatori”...

La Sovra-Realtà era una dimensione eterna e infinita nello spazio e nel tempo, la Sovra-Realtà, era
un Titanoverso, un Oceanoverso sconfinato e illimitato, un vero e proprio “Oceano” in forma di
dimensione, eterno e infinito nel tempo e nello spazio...

la Sovra-Realtà era la “Casa” o “Dimora” dimensionale dei Programmatori...


i Programmatori esistevano solo e unicamente al interno della Sovra-Realtà

Gli universi del Multiverso procedurale, avevano dei limiti, che però dipendenvano dalla capacità di
calcolo ed elaborazione dei dati da parte dei computer Neurali e dei computer Quantistici a
disposizione dei Programmatori, più il computer o il sistema di elaborazione e di generazione
procedurale era potente e più l'universo sarebbe stato grande e vasto...

il “Limite” o “Confine” o “Frontiera” o “Barriera” di un universo simulato o procedurale, non era


altro che il limite di Elaborazione o quantificazione ed elaborazione dei Dati, da parte di un
“Computer Avanzato” dei programmatori, meno la potenza di calcolo di un computer generativo era
potente e meno l'universo sarebbe stato grande, mentre più la potenza di calcolo era potente e più
l'universo sarebbe stato grande e vasto...

inizialmente, i primi universi artificiali rudimentali, erano limitati, poiché le tecnologie dei
programmatori, erano arretrate, ma le tecnologie di Simulazione e generazione procedurale,
diventarono sempre più evolute e avanzate e questo rese gli universi simulati, sempre più evoluti,
avanzati, complessi e sofisticati, rendendoli anche più grandi, vasti e immensi, più le tecnologie
avanzavano, più gli universi diventavano grandi, vasti e immensi...

Si diffusero nel Multiverso Procedurale, sia umani, che alieni, che zoomorfi, che erano riusciti in un
modo o nel altro, ad “Andare oltre” e a scoprire la vera realtà e natura del loro universo, a scoprire
l'esistenza dei Programmatori e a rendersi conto che il loro universo non solo era uno dei tanti, ma
era anche una creazione artificiale di una misteriosa civiltà superiore...

quegli umani, quelle forma di vita, vennero chiamati “gli Ascesi”, gli Ascesi erano coloro che
avevano scoperto la vera e autentica natura del loro mondo e della loro realtà,

ma gli Ascesi non vennero ascoltati e finirono discriminati ed emarginati al interno delle loro
società, venendo trattati o come dei pazzi o degli stupidi o dei folli, oppure, venendo demonizzati,
come degli “Eretici”, come dei “Blasfemi”, poiché le rivelazioni degli ascesi andavano contro le
credenze popolari comuni o le comuni convinzioni o contro il sistema religioso o culturale o sociale
dominante di quei mondi, per questi, gli Ascesi divennero dei “Paria” nei loro mondi e nelle loro
società... nel peggiore dei casi, gli Ascesi finirono discriminati o demonizzati...

alcuni ascesi erano sicuri di se stessi, ma c'erano minoranze di Ascesi, che si autodemonizzavano e
autofustigavano da soli, convinti di essere veramente dei pazzi o degli stupidi o dei folli, ma alla
fine degli Ascesi, ottenevano una maggiore coscienza e consapevolezza di se stessi, capendo che le
loro “ascensioni” erano reali ed effettive e decidendo di evadere da delle realtà, dove erano rifiutati
o osteggiati...

ma gli Ascesi, però, decisero di scappare di massa dai loro mondi e realtà, dalle loro “Simulazioni”
o “Generazioni Procedurali” e di rifugiarsi o in altri universi e dimensioni, sopratutto nelle
dimensioni più evolute e sviluppate, dove le civiltà locali avevano coscienza e consapevolezza di
essere al interno di universi artificiali, oppure, di rifugiarsi direttamente nella Sovra-Realtà, dove gli
Ascesi, inizialmente crearono grandi e immense comunità, con le proprie leggi e regole, con la
propria economia interna e sistema sociale, con le proprie usanze...

così, sia negli universi simulati più evoluti e progrediti socialmente, tecnologicamente e
culturalmente e sia nella Sovra-Realtà, si diffusero delle nazioni, culture ed etnie di “Ascesi”

gli Ascesi, arrivarono a creare delle proprie tradizioni, delle proprie usanze, e a creare propri
linguaggi e alfabeti, poiché gli Ascesi si ritrovarono emarginati sia nei loro universi d'origine e sia
nella sovra-realtà, gli Ascesi crearono prima delle loro culture e poi delle loro nazioni, gli Ascesi
iniziarono a suddividersi in Clan e Tribù... spesso emarginati e malvisti, sia dalle società dei comuni
umani, che dalle società aliene, sia al esterno, che al interno della Sovra-Realtà...

nelle dimensioni “Basse” o “dimensioni Inconsapevoli”, molti ascesi, sopratutto in società arretrate
o sottosviluppate a livello scientifico e tecnologico, erano divenuti o dei Mistici o dei Predicatori
religiosi, convinti che i Programmatori, fossero gli dei supremi, creatori del cosmo e che le razze
aliene clienti o sudditi dei Predicatori, fossero come degli Angeli o dei Demoni e che la Sovra-
Realtà fosse o tipo il Paradiso o tipo l'Aldilà, quei predicatori erano convinti di aver ricevuto dei
“Segreti” o delle “Rivelazioni” dagli Dei che vivevano aldilà della realtà, del tempo e dello spazio,
di quel universo locale...

le Dimensioni alte o Dimensioni Consapevoli, avevano creato grandi e immensi imperi, creando
evolute e avanzate civiltà, civiltà molto progredite ed evolute, civiltà divenute avanzate aldilà di
ogni immaginazione e concezione mentale,

ben presto, le Dimensioni consapevoli, iniziarono ad espandersi e diffondersi negli altri universi,
creando degli imperi InterDimensionali, detti anche Imperi PanDimensionali, che iniziarono a
schiacciare, conquistare e dominare gli universi meno sviluppati o avanzati, creando un sistema
gerarchico, dove gli universi Alfa, dominavano sugli universi “Beta”...
ma questo, non piaceva ai programmatori, che avevano paura e timore, che il Multiverso simulato,
potesse spaccarsi o frammentarsi o diventare un crogiolo e marasma di imperi e fazioni in lotta e
rivalità tra di loro...

fu allora, che i Programmatori, crearono una specie di “Gendarmeria” dimensionale, una “Polizia”
Dimensionale, tramite una Mega-Civiltà aliena, amica e alleata dei Programmatori, ovvero, i
“Sanghaeri”, i Sanghaeri divennero una razza cliente dei Programmatori, i Programmatori decisero
di imporsi come i padroni e dominatori supremi del Multiverso Procedurale, imponendo dal alto un
Sacro Ordine, l'Ordine dei programmatori, con i programmatori, che iniziarono a usare la civiltà
sanghaeri, come un braccio politico o un Braccio militare, per dominare e soggiogare il Multiverso
procedurale, usando la civiltà dei Sanghaeri, come una civiltà-Cliente, una civiltà-Fantoccio, che
impose un dominio ed egemonia sul Multiverso procedurale per conto dei programmatori,
imponendo un ordine politico e militare, una “Pax Programmatoria”, per impedire che il Multiverso
Procedurale, potesse sprofondare nel caos e diventare una distesa di guerre e conflitti...

ma il Multiverso procedurale, divenne sempre più grande, vasto e immenso, finchè i Programmatori
arrivarono a perdere il controllo del intero universo procedurale, che divenne più grande, vasto e
immenso delle stesse capacità dei Programmatori...

alla fine, il Multiverso procedurale era divenuto talmente grande, vasto e immenso, che alla fine,
l'egemonia dei programmatori, anche se era vasta e immensa, controllava solo il 2 o 3% di tutto il
Multiverso procedurale...

le Intelligenze Artificiali, al interno della Sovra-Realtà, diventarono sempre più evolute e


sofisticate, poiché le intelligenze artificiali dei Programmatori, si basano sui Computer Neurali e sui
Sistemi Neurali...

i Programmatori, iniziarono ad avere paura e timore, che le loro Intelligenze artificiali, potessero
diventare troppo evolute o avanzate, sopratutto i loro Computer Neurali e le Reti Neurali del
“egemonia Programmante”...

la capitale dei Programmatori, era una vasta e immensa metropoli, aliena, una metropoli sconfinata
e illimitata, immensa quanto un oceano, abitata da trilliardi di persone e da esaliardi di forme di vita
aliene, di ogni specie, genere e tipo...

Ogni essere umano, che aveva diciamo... “visto in faccia la realtà”... ovvero... la realtà del cosmo...
era impazzito o era cambiato radicalmente e profondamente... ogni essere vivente che scopriva che
la sua realtà non era altro che una simulazione virtuale o un universo artificiale, esso impazziva
completamente o diventava tutta un altra persona, rendendosi conto che ogni cosa in cui aveva
sempre creduto, di fronte alla scoperta del esistenza del Multiverso Procedurale, non aveva più
alcun senso o ragione d'essere...

-
la maggioranza dei popoli, delle razze e delle civiltà al interno degli universi Procedurali, era ignara
e inconsapevole del esistenza dei programmatori e molti di quei popoli, non riuscivano nemmeno a
credere o ad accettare che questi "Programmatori", potessero davvero esistere...

ma nelle civiltà più arretrate e meno sviluppate degli universi procedurali, si diffusero tra le prime
civiltà, che nascevano nei pianeti e mondi isolati, delle credenze religiose, che erano nate e generate
dal "codice sorgente" o "Programmazione basica", che era intrisesca negli esseri viventi e razze
evolute, create e generate dai sistemi procedurali dei Programmatori...

quella programmazione basica, quel "Frammento" di programmazione, spingeva le razze e specie


create dai programmatori, ad avere degli istinti religiosi e delle forme di credo religioso, iniziando a
venerare degli Dei o delle divinità supreme, delle forze creatrici, che non erano direttamente i
programmatori, ma degli dei o divinità, che ricordavano i programmatori o che somigliavano ai
programmatori, ma quei popoli erano ancora arretrati e primitivi, nel loro percorso evolutivo,

ma quel frammento, non era presente in tutti gli esseri umani o alieni degli universi simulati, era
presente in tanti, ma non in tutti e quel frammento non era eterno e tendeva a decadere nel corso del
tempo, fino a diradarsi completamente...

con l'evoluzione e sviluppo delle tecnologie generative e procedurali dei Programmatori, anche gli
universi e la creazione procedurale divenne più evoluta e avanzata, anche gli stessi universi,
diventarono sempre più evoluti, complessi e avanzati,

i primi universi, gli universi grezzi o primitivi, finirono ai confini e periferie estreme del multiverso
simulato, diventando marginali e di secondo piano, come un insieme di cerchie concentriche, in una
scala gerarchica, c'erano universi e dimensioni sempre più avanzati, complessi e sofisticati, nelle
cerchie più interne, c'erano gli universi più grandi, vasti e immensi, gli universi più complessi,
evoluti e sofisticati, mentre gli universi più piccoli e grezzi, erano nelle cerchie più esterne, gli
universi più piccoli e grezzi, furono i primi universi, creati e generati dai programmatori, mentre gli
universi delle cerchie più interne, sono gli universi più recenti, gli ultimi universi ad essere creati e
generati dai programmatori...

l'esperimento degli Universi Grezzi

ma i primi universi, gli universi più antichi, erano universi grezzi e basici, che però divennero
universi, i cui mondi erano statici, fissi e immobili, per il fatto che tutte le forme di vita di quei
mondi, sia animali, che umani, erano stati creati e generati direttamente dai Programmatori,
venendo creati direttamente in quella forma e somiglianza...

i primi universi o i Proto-universi, vennero creati dai programmatori, venendo privati del
evoluzione e del principio evolutivo, quegli universi, vennero creati dai Programmatori, come dei
"Prototipi", come delle "cavie" sperimentali, per vedere come si sviluppava e si evolveva un
universo senza un evoluzione o dei principi evoluzionistici e seguendo solo e unicamente il
creazionismo o i principi creazionistici... per vedere, come quei mondi, avrebbero potuto progredire
ed evolversi... quali strade avrebbero potuto prendere senza l'evoluzione e basandosi solamente sul
creazionismo...
ma per il fatto, che in quegli universi, in quei proto-universi, non esistesse l'evoluzione o nemmeno
dei principi evolutivi, la società divenne statica, fissa e immobile, creando in quelle civiltà locali,
delle civiltà atrofizzate, delle civiltà bloccate in una stagnazione perenne, poichè mandando ogni
forma di evoluzione o principio evolutivo, quei popoli e razze, si erano ritrovati dipendenti dalle
manovre e attività dei programmatori, popoli le cui autorità erano in perenne attesa di "direttive" o
di "Ordini" dal alto, in attesa che i programmatori si decidessero a guidare o manovrare quei popoli,
per comunicargli dal alto, tramite "messaggi divini", cosa dovessero fare e cosa no, ma le autorità
religiose e politiche di quei mondi, erano ignari e inconsapevoli, che i Programmatori, avevano del
tutto abbandonato quegli universi grezzi e basici, per concentrarsi sui nuovi universi, sugli universi
più moderni e avanzati tecnologicamente...

con il risultato, che gli universi grezzi, finirono abbandonati a se stessi, venendo ignorati e
dimenticati dai loro stessi Programmatori, con il risultato che quelle società, private di una
evoluzione o di un percorso evolutivo, piombarono nel sottosviluppo, nella povertà e nel
arretratezza, poichè, non potendo mai progredire o evolvere, essendo condannati a restare per
sempre nella forma fisica in cui sono stati creati, sia le forme di vita e i popoli umani e alieni di quei
mondi, prima rimasero bloccati e atrofizzati in un limbo eterno, poi iniziarono a decadere e a
indebolirsi, poichè, non potendo mai migliorare o perfezionare se stessi, iniziarono a decadere e a
sfaldarsi, arrivando ad estinguersi completamente, essendo divenute quelle specie viventi, del tutto
statiche, fisse e immobili a livello organico e biologico...

la mancanza di evoluzione o di principi evolutivi, aveva bloccato e atrofizzato il progresso e lo


sviluppo in quei mondi, che si ritrovarono bloccati o al mondo antico o al Medioevo o al epoca
moderna pre-industriale, quei mondi non furono in grado di progredire e di svilupparsi, non furono
mai in grado di modernizzarsi, restando arretrati e sottosviluppati anche a livello tecnologico,
scientifico, culturale e sociale...

poi, gli universi Grezzi, erano divenuti mondi classisti, schiavisti e gerarchici, mondi dove i forti
schiacciavano e dominavano i deboli, dove le specie viventi meno evolute, servivano solo e
unicamente per essere sfruttate o dominate dalle specie viventi più forti ed evolute, con la
convinzione che se gli dei, avevano "creato" gli animali o i popoli o le razze o certe persone,
appositamente per essere inferiori o per essere sfruttate o dominati da popoli o persone più forti,
allora tanto valeva sfruttare e schiavizzare quelle persone, allora abusare e maltrattare di chi era
stato creato apposta per essere inferiore, andava benissimo, perchè tanto gli dei avevano "creato"
quello, se quella era una creazione divina, allora tanto valeva sfruttarlo, se gli alberi erano creati
apposta per essere abbattuti, allora gli alberi andavano abbattuti, se gli animali erano creati apposta
per essere mangiati, allora gli animali andavano mangiati, se le donne erano create apposta per
essere o picchiate o segregate in casa o umilate o sfruttate allora tanto valeva segregare in casa le
donne, se delle persone di colore erano create apposta dagli dei per essere schiavizzati, allora le
persone di colore, andavano schiavizzate e sfruttate, perchè tanto, se quella era la creazione degli
dei, perchè condannarla? Se gli dei avevano creato le cose in quel mondo, perchè condannarle o
opporsi ad essa?

Così, quegli universi-cavia o Universi Sperimentali, vennero abbandonati a loro destino...

fu allora, che i programmatori, decisero di dotare tutti gli universi e dimensioni che avrebbero
creato, del Evoluzionismo e del principio evoluzionistico, rendendosi conto che degli universi senza
Evoluzioni o principi evoluzionisti, non sarebbero durati un minuto e sarebbero decaduti facilmente,
funzionando male come universi...

i programmatori, allora, si resero conto che un universo, non poteva essere creato e basta, non basta
creare direttamente un universo... i programmatori si resero conto che non potevano solamente
creare direttamente degli animali o delle piante o degli esseri umani o degli alieni, così e basta, ma i
programmatori capirono che quello che veniva creato, doveva anche evolversi e svilupparsi, doveva
anche migliorarsi e perfezionarsi, rendendosi conto, che una forma di vita qualunque essa fosse,
doveva anche evolversi, che le forme di vita create o un universo, non poteva restare per sempre
così come era, ma che doveva evolversi e migliorare nel tempo, i programmatori, capirono che la
natura del cosmo era fluida, era dinamica, che al principio del cosmo, c'era il caos, il disordine,
l'instabilità, l'imprevedibilità, che nulla nella natura o nel cosmo poteva essere prevedibile o
ordinato o stabile...

da allora, gli universi e le tecniche di creazione e generazione degli universi, vennero migliorati e
perfezionati...

i Programmatori, per impedire che le menti e le coscienze degli esseri viventi interni agli universi
procedurali, andassero perdute definitivamente, crearono allora il "Flusso delle Anime", chiamato
anche "Il Flusso delle Coscienze", tramite sistemi procedurali avanzati avanzati, intriseschi alla
programmazione basica della realtà e materia di quel universo simulato, permettendo a una persona
che moriva, un trasferimento della coscienza, che permetteva al "anima" o "Spirito" di quella
persona, di uscire dalla dimensione o universo simulato in cui viveva e di "Risvegliarsi" al interno
della sovra-realtà, oppure, di essere trasferito in un altro corpo fisico, permettendo a una persona, di
rinascere in una nuova forma, in una nuova sembianza, in un altra dimensione o in un altro
universo, in un altra esistenza...

per questo, sia al interno della Sovra-Realtà, che al interno stesso del Multiverso procedurale...

i Khyaragha, sono una stirpe di alieni, che avevano creato un organizzazione, detta Khya-Thasa,
che erano in grado di "bucare" la realtà degli universi simulati o di entrare attraverso gli universi
simulati, i Khyaragha, erano delle specie di "Hacker", che erano in grado di controllare o
manipolare la realtà, essi, erano in grao di "Hackerare" la materia e il mondo materiale, di violare ed
illudere le leggi della fisica, poichè, erano riusciti a capire come ingannare o eludere la
programmazione base di quel universo simulato, riuscendo per esempio,a "Nuotare" attraverso i
muri o gli ostacoli solidi e materiali, riuscendo ad attraversarli...

i Khyaragha, vennero scambiati per popoli locali di quegli universi, per dei mostri o dei demoni o
per degli angeli o per delle entità sovrannaturali o paranormali...

ma i "Poteri" dei Khyaragha, non erano affatto dei poteri magici, non erano altro che capacità
scientifiche-tecnologiche progredite e avanzate aldilà di ogni immaginazione o concezione mentale,
tecnologie talmente evolute e avanzate, da essere incomprensibili ai comuni esseri umani o da
essere scambiare o confuse per magia o per poteri sovrannaturali...

i Khyaragha, divennero una fazione, in grado di viaggiare e spostarsi attraverso le dimensioni e gli
universi, fazioni in grado di violare la programmazione basica di una realtà o di un universo, i
Khyaragha, tramite grandi e immense ondate migratorie, si insediavano e stabilivano, di universo in
universo, entrando in tensione e rivalità con i popoli e le razze locali di quel universo...

in alcuni universi, in mondo non ancora evoluti a livello tecnologico e sociale o culturale, si erano
diffusi dei "Mistici" o dei "Medium", che reclamavano di essere in contatto con delle misteriose
entità paranormali o sovrannaturali, con degli "Spiriti", che esistevano aldilà della realtà e della
materia o che esistevano al esterno dello spazio e del tempo di quel universo o realtà, dei
"Medium", che erano convinti che quegli esseri, avessero dei poteri magici o sovrannaturali o che
tali esseri, fossero delle entità paranormali o sovrannaturali...

i Programmatori, crearono nei milliardi e milliardi di mondi, interni agli innumerevoli universi,
numerose e differenti "versioni" o "varianti", sia di razze aliene, che si razze zoomorfe, che di
"razze umane"

per questo, nei vari mondi o di un singolo universo o di più universi, c'erano tantissime varianti o
versioni della razza umana, con la diffusione di milliardi e milliardi di sottospecie umane...

la Razza Umana

La Razza umana, era stata creata e generata dai programmatori, i Programmatori erano i veri dei
creatori del genere umano, erano stati i programmatori, a creare e generare il "Big Bang", a creare
tutto l'universo, le Galassie e la via Lattea, in cui viveva ed esisteva la Razza umana e chissà quante
e numerose razze aliene...

Nella loro eterna creazione infinita, i programmatori, crearono e generarono in milliardi e milliardi
di universi, su milliardi e milliardi di mondi, su esaliardi ed esaliardi di pianeti, un numero
incalcolabile, illimitato e sconfinato di sottorazze umane e di sottospecie umane, tutte creare da
diverse evoluzioni della stessa razza umana o da umanoidi che si erano evoluti da diverse specie
animali o umani antropici, generati da innumerevoli tipi di evoluzioni,

i Programmatori, crearono tutte quelle ramificazioni evolutive del genere umano, per conoscere o
sapere, in quanti e innumerevoli modi, avrebbe potuto evolversi la razza umana, in chissà quanti
innumerevoli ramificazioni evolutive, potevano formarsi dalla razza umana...

non esisteva nel multiverso, una sola e unica razza umana, ma tante e innumerevoli razze umane al
plurale... ognuna confinata nei propri mondi o nelle proprie dimensioni o universi, gli uni ignorando
l'esistenza degli altri e ignorando, di essere stati tutti creati dai "Programmatori"...

in questi Mondi antropici o Civiltà antropiche, si diffusero numerosi culti e sette religiose, basate
sulla venerazione religiosa della "Matrice", culti religiosi secondo cui tutte le razze senzienti, tutte
le forme di vita, vivono o esistono al interno di una "Matrice", ovvero, di una realtà simulata, di un
universo-simulato, che funge da prigione materiale o da grande prigione in cui sono rinchiuse le
anime e gli spiriti, degli esseri viventi e degli umani-antropici di quei mondi

quando gli Dei scesero dal Cielo

inizialmente, i Programmatori, decisero di restare in disparte, di nascondersi, agli occhi delle razze
meno evolute del Multiverso simulato, lasciando che l'evoluzione e il cammino evolutivo,
continuasse il suo cammino e percorso, lasciando che le razze senzienti di quei mondi o universi,
potessero vivere tranquilli le loro esistente...

ma i Programmatori, si resero conto con orrore di una cosa... rendendosi conto di non poter
controllare o ingegnierizzare l'evoluzione o il cammino evolutivo di una razza o di una specie
vivente...

allora, i Programmatori, si resero conto che nel Multiverso simulato, avrebbero potuto nascere e
formarsi esaliardi ed esaliardi di specie evolute coscienti e di civiltà, sempre più evolute e
avanzate...

fu allora, che i Programmatori, si resero conto di una cosa... che se volevano preservare il loro
primato ed egemonia... se i programmatori, non volevano essere spazzati via dalle loro stesse
creazioni... se i vecchi dei, non volevano essere detronizzati dai loro dei... allora i Programmatori,
avrebbero dovuto imporsi sugli universi artificiali e sulle civiltà di quegli universi, come degli Dei,
come delle divinità supreme... facendosi venerare e idolatrare dai popoli e razze, che loro stessi,
avevano creato...

e fu allora, che i Programmatori, siglarono un alleanza con una ricca e potente razza cliente, ovvero,
i Thurgara... una delle razze clienti, non solo più ricche e potenti delle Cerchie dei programmatori,
ma anche una delle razze più devote e zelote nei confronti dei Programmatori...

i sommi sacerdoti e i sapienti della razza dei Thurghara, una razza-cliente dei Programmatori,
iniziarono a diffondere delle Ambascerie e delle delegazioni, che raggiunsero le dimensioni isolate e
le dimensioni pre-contatto, presentandosi ai pianeti, abitati da civiltà di umani e alieni, che
ignoravano l'esistenza dei programmatori...

i Sommi sacerdoti Thurgara, raggiunsero il pianeta Terra, a bordo di immense astronavi-Titano o


Astronavi-Fortezza, attorno al 2025, presentandosi alla razza umana, ascendendo dal cielo, come
entità simili agli angeli, i sommi sacerdoti Thurgara, annunciarono a tutta la razza umana, la
"somma verità suprema", la somma verità rivelata... la suprema rivelazione... la rivelazione di tutte
le rivelazioni... il "Logos" supremo, che avrebbe cambiato per sempre la razza umana... egli erano
stati creati dai programmatori, il genere umano, erano figli divini dei programmatori,

ma l'arrivo dal cielo dei Sommi Sacerdoti Thurgara, inizialmente, causò grandi sconvolgimenti
sociali, poi, arrivando a causare un insieme di guerre e conflitti, che fecero spaccare e polarizzare la
società, arrivando poi al crollo e collasso del intera civiltà terrestre, poichè la "Rivelazione celeste"
dei Sommi Sacerdoti Thurgara era talmente traumatica e sconvolgente, da sconvolgere l'intera
società terrestre, da cima a fondo...

dopo la "Guerra della Rivelazione", che devastò la Terra e che causò millioni e millioni di morti,
rinacque una nuova civiltà terrestre, una civiltà globale terrestre, unificata sotto la religione suprema
del "Culto dei Creatori Cosmici"; la religione suprema basata sulla venerazione dei
programmatori...

il Culto dei Creatori Cosmici, giunse a spazzare via il Cristianesimo e l'Islam e le religioni
monoteiste mondiali e giunse poi a spazzare via tutte le fedi e i culti mondiali, ma l'Ateismo restava
ancora molto forte... poichè se erano stati i programmatori a creare il cosmo e non il Dio Abramitico
o il Dio del cristianesimo, allora Dio non esisteva allora l'intera religione era tutta un illusione,
quindi essere Atei aveva molto senso, poichè, erano i Programmatori ad aver creato il cosmo e non
dio, quindi per gli Atei, l'avvento dei Thurghara, dei messaggeri dei programmatori, fu una vittoria
per l'ateismo, un trionfo per il non-credo religioso, per i non-religiosi il culto dei creatori cosmici,
era si un problema, ma non quanto lo era il cristianesimo, non quanto lo erano le fedi monoteiste...
poichè, gli umani veneravano la "Chiesa dei creatori cosmici", non per vera devozione religiosa, ma
per paura... per incomprensione... per confusione e smarrimento... gli umani veneravano i "Creatori
cosmici", perchè erano incomprensibili alla razza umana... gli umani non riuscivano a comprendere
i programmatori, non riuscivano a concepirli nella loro mente... gli umani non veneravano i
Programamtori per conforto o rassicurazione... il genere umano... non venerava i creatori cosmici
per cercare una luce o un sentiero... ma veneravano i creatori cosmici per paura e timore... per
l'inclinazione naturale a temere e venerare ogni cosa sia più grande e immensa di noi...

come scrisse un ex prete ortodosso russo, che si era ritirato nelle foreste della siberia
"agli occhi di una piccola formica, l'elefante e un Dio... sappiamo tutti che l'elefante e un comune
animale e non un dio... ma se visto dal punto di vista della formica, l'Elefante e un titano cosmico,
un entità cosmica e divina... un dio per l'appunto... per le formiche... gli elefanti sono degli dei,
sono degli esseri celesti... entità incomprensibili o impossibili da conoscere... come degli abomini
cosmici..."

la Razza umana, erano le formiche e i Programmatori, erano gli elefanti...

ma esistevano tante e numerose "versioni" della Terra, delle versioni o Fotocopie dimensionali della
Terra, la Terra del 2025 contattata dai Thurgara, non era la sola e unica Terra, ma una delle tante e
numerose "Terre" o delle tante versioni simulate della Terra, che esistevano nel Multiverso
simulato, dove c'erano due "Piani dimensionali"...

il Piano Simulativo vero e proprio, dove esistevano i mondi, dimensioni e universi simulati veri e
propri...
il Piano-Specchio o semplicemente lo Specchio, un solo e unico piano dimensionale, dove
esistevano le coppie o versioni, sia della Terra, che dei vari e singoli pianeti del universo e di tutti
gli universi e multiversi...

le "Varie" versioni della Terra, potevano comunicarsi e contattarsi tra di loro, anche se in maniera
molto limitata... ma i contatti e comunicazioni tra le varie "versioni" della Terra, erano spesso
difficili e complicate...

le versioni della Terra, erano spesso o delle "Fotocopie" dimensionali o delle "copie" o "cloni"
dimensionali della Terra o erano versioni a "Specchio" o "Ribaltate" della Terra, poichè, la civiltà
dei programmatori, era divenuta talmente evoluta e avanzata, che era divenuta in grado di clonare o
copiare a livello dimensionale o simulativo, interi pianeti o intere dimensioni, così come nel
"Desktop" di Personal computer o di un Laptop o di un Tablet, era possibile, copiare o clonare o
modificare con i pochi clic del Mouse o della schermata "TouchScreen" di uno schermo digitale, dei
documenti o "File" di testo digitali, come dei documenti Word o OpenOffice, o anche di copiare o
clonare o modificare al infinito numerose fotografie e file di immagini come i file in formato
.GIF o in formato .JPEG... e questa era la stessa cosa che facevano i programmatori con interi
mondi, dimensioni e universi, modificandoli, clonandoli e ritoccandoli, per renderli diversi o
differenti... in varie verisoni...

ma al interno del Multiverso Procedurale, iniziò ad affermarsi un insieme di civiltà, delle civiltà
Post-Umane e post-Aliene, civiltà post-biologiche, civiltà divenute talmente evolute e avanzate, da
diventare un problema e una minaccia per i programmatori, ovvero, le Civiltà Tharshaniche...

queste, erano delle civiltà di Post-Umani e di TransUmani, ma anche di TransAlieni o di Post-Alieni


, che erano divenute molto forti e potenti, diventando avanzati ed evoluti tecnologicamente, che
iniziarono a conquistare e dominare, prima i loro universi nativi e poi, ad espandersi negli universi
limitrofi, diventando importanti e rilevanti del Multiverso...

ma le civiltà Tharshaniche, diventarono molto evoluti e avanzati, nelle tecnologie procedurali,


iniziando a loro volta a creare e generare i loro mondi, universi e dimensioni, in maniera autonoma
e indipendente, rispetto ai Programmatori...

questo, iniziò a mandare in crisi il primato ed egemonia dei Programmatori, mandando in crisi, il
predominio e monopolio dei programmatori, nella creazione di mondi e universi procedurali e nella
creazione procedurale universale...

nel Tirghaion, si diffusero movimenti politici e sociali, che si opponevano allo strapotere ed
egemonia dei Programmatori, dei movimenti di liberazione ed emancipazione delle Razze aliene e
delle Razze Bio-modificate, che chiedevano diritti e parità e che si opponevano al primato ed
egemonia dei Programmatori...

per questo, nel Tirghaion, si diffusero movimenti armati e di resistenza anti-programmatori... dei
movimenti rivoluzionari per la liberazione ed emancipazione delle razze aliene oppresse...

negli spazi dimensionali, situati tra le varie dimensioni procedurali, le civiltà più evolute, sopratutto,
la civiltà dei Teb-Dargha, crearono delle dimensioni urbane o Dimensioni cittadine, delle
dimensioni, dove si trovavano immense città e metropoli, dette “Metropoli Darghaiche”, ma a
differenza delle comuni metropoli, quelle città non erano le comuni città come le intendevano gli
esseri umani, ma erano metropoli dove regnava la geometria non-euclidea, metropoli dove regnava
una geometria diversa da quella come la intendevano gli umani, una geometria “Aliena”, una
dimensione dove le leggi della geometria e le leggi dello spazio e del tempo, erano diverse da
quelle, che c'erano nei comuni universi procedurali, nelle metropoli Darghaiche, le comuni leggi
dello spazio e del tempo, sembravano non avere alcun senso...

i pochi umani, che erano finiti una metropoli Darghaica, erano impazziti o erano sprofondati nella
follia e nella pazzia, poiché, la loro mente da essere umano, era completamente collassata, dopo
essere entrati in una Metropoli Darghaica, questo perchè la mente umana, non poteva concepire o
elaborare mentalmente le strutture di una casa o di un edificio di una metropoli Darghaica, poiché,
una singola casa in quella città, da fuori sembrava piccola, ma dentro era eterna e infinita, se un
uomo, fosse entrato in una casa darghaica, non ne sarebbe più uscito, o ci avrebbe impiegato
almeno 10 anni per uscire da una simile casa...

le Metropoli Darghaiche, erano abitate solo da razze aliene molto evolute a livello organico e
tecnologico e da specie viventi post-naturali o post-biologiche...

le metropoli Dargaiche, erano divenuti degli snodi dimensionali, dei crocevia dimensionali, tra i
vari universi e dimensioni, gli spazi lasciati vuoti, che si trovavano in mezzo ai vari universi-bolla,
vennero colmati e riempiti dalle Metropoli Darghaiche o Dimensioni Darghaiche...

i Teb-Dargha, divennero la razza padrona e dominatrice delle Metropoli Darghaiche e poi delle
dimensioni Darghaiche...
malgrado, il grande peso e influenza, i Teb-Dargha, però, non riuscirono mai a competere e
rivaleggiare con i programmatori, che rimasero una razza molto forte, potente ed evoluta, i Teb-
Dargha, controllavano le dimensioni Darghaiche, ma i Programmatori, restavano i dominatori del
Multiverso procedurale...

il Multiverso simulato, esterno al egemonia dei programmatori, divenne "l'Oceano Simulativo" o


"Oceano della Simulazione", dove si trovavano esaliardi ed esaliardi eterni e infiniti di mondi,
universi e dimensioni, proliferarono esaliardi ed esaliardi di civiltà evolute di ogni specie e tipo, sia
di discendenza antropica, che di discendenza aliena, che di discendenza Zoomorfica, che divennero
talmente evoluti e avanzati tecnologicamente, da dotarsi di avanzate tecnologie di Simulazione
avanzata e di generazione Procedurale avanzata, cosa che permise a quelle civiltà evolute, di creare
esaliardi di mondi, universi e dimensioni, al cui interno, nacquero e si formarono civiltà evolute e
sofisticate, che crearono a loro volta altri universi e dimensioni e mondi, dove a loro volta, si
formarono civiltà che a loro volta, crearono altri mondi, universi e dimensioni, andando avanti così
al infinito... per l'eternità, esso, era il principio del eterna creazione... il principio della creazione
cosmica infinita, come un istinto, come un impulso primordiale, presente in tutte le forme di vita
evolute e coscienti... presente in tutti gli esseri viventi... dotati di raziocinio e di intelletto, come un
impulso primordiale... come un istinto primordiale... una potenza cosmica... che rendeva un singolo
essere vivente... come simile a un Dio o a una divinità...

per questo, nel cosmo, in tutte le esistenze, non esisteva un solo e unico dio, ma esistevano esaliardi
ed esaliardi eterni e infiniti di dei e di divinità...

questo portò alla nascita di tanti e numerosi Multiversi simulativi, oramai, non esisteva più un solo e
unico multiverso, ma esistevano tanti e numerosi multiversi, l'avvento delle Civiltà Programmanti
o delle Civiltà Simulative, avevano portato alla nascita e diffusione, di esaliardi ed esaliardi di
Multiversi, che diventarono ben presto, Trilliardi e trilliardi di multiversi, ognuno con i propri
cluster di Universi e ognuno con esaliardi e ed esaliardi di mondi e pianeti e galassie e sistemi
solari...

il Multiverso simulativo dei Programmatori, fu il primo multiverso... esso fu il multiverso basico...


il Multiverso primigenio, un multiverso antico e ancestrale...il "Progenitore" di tutti i Multiversi...

le Civiltà Simulative o le Civiltà Programmanti, erano le civiltà evolute e avanzate, che erano in
grado di condurre simulazioni avanzate o di generare delle generazioni Procedurali avanzate, esse
erano le civiltà in grado di creare e generare artificialmente dei mondi, universi e dimensioni... allo
stesso tempo... esse erano civiltà in grado di creare simulazioni avanzate...

le Civiltà simulative, sono civiltà molto evolute e avanzate nella scala di Kardashev, piazzandosi
almeno a un livello tra il livello 3 e il livello 4 della Scala di Kardashev...

la Civiltà dei Programmatori, era un esempio di Civiltà Simulativa....


la Civiltà dei Programmatori, fu la prima grande civiltà simualtiva o civiltà Programmante...

la civiltà dei Programmatori, fu la prima di tutte le civiltà simulative, essa fu la civiltà simulativa
ancestrale e primigenia, una civiltà simulativa primordiale... una civiltà simulativa primigenia, la
prima di tutte le civiltà simulative... la civiltà simulativa da cui nacquero e si generarono tutte le
altre civiltà simulative...
solo delle civiltà molto evolute e avanzate erano in grado di diventare delle civiltà Simulative o
delle Civiltà Programmanti, mentre delle civiltà molto arretrate o sottosviluppate tecnologicamente,
non erano in grado di diventare civiltà simulative o programmanti, nemmeno una civiltà del Livello
1 o livello 2 della scala di Kardashev era in grado di creare o generare simulazioni avanzate e non
era in grado di diventare una civiltà Simulativa...

ma per esempio, i Programmatori sono una civiltà di Livello 10 nella scala di Kardashev, una civiltà
molto evoluta e avanzata, diventando simili a dei veri e propri Dei o divinità supreme...

la realtà per intero, non era altro che una matrice, non era altro, che un "Matrix", da cui si usciva
con la morte...

la Realtà, era simile a un sogno... un sogno alla quale, ci si risvegliava morendo... ma risvegliandosi
in una realtà ancora più grande e immensa, una realtà bizzarra, aliena e incomprensibile alla
comune mente umana... una realtà che superava ogni forma di percezione e concezione mentale, da
parte del genere umano... una realtà, che faceva paura e timore ai comuni esseri umani, poichè gli
umani non riuscivano a capirla o a comprenderla...

l'Oceano Simulativo, finì devastato da delle guerre e conflitti su larga scala, che contrappose gli
eserciti alleati del egemonia dei Programmatori, agli eserciti delle civiltà e fazioni
alieno-antropiche indipendentiste, che si erano proclamati indipendenti e autonomi dai
Programmatori...

quel insieme di guerre e conflitti, venne ricordato come la "Guerra della Ribellione Simulativa",
che divenne ben presto, una guerra apocalittica, una guerra su vasta scala...

la guerra devastò ampie porzioni del Oceano Simulativo, portando ovunque immense distruzioni e
devastazioni, quella guerra, venne ricordata come la prima grande guerra PanDimensionale o
InterDimensionale della storia del Multiverso simulativo...

la guerra durò molto tempo e giunse a causare grosse perdite di soldati e mezzi, da entrambe due le
fazioni...

la guerra venne vinta dal "Unione delle Dimensioni Sovrane", che riuscirono a proclamare
l'indipendenza dal egemonia dei programmatori e a staccarsi dal Egemonia programmante,
diventando delle civiltà autonome e sovrane e affermandosi come le nuove potenze emergenti
panDimensionali di tutto il Multiverso simulativo...

la guerra fu persa dal Egemonia Programmante, che perse il controllo di ampie porzioni del
Multiverso simulativo...

ben presto, dopo la "Guerra della Ribellione Simulativa", avvenne il crollo e scioglimento del
Egemonia Programmante, suddivisa in due fazioni:

l'Unione delle Dimensioni Sovrane


l'Alleanza delle Dimensioni Programmanti, quest'ultima, controllata dai Programmatori

-
ben presto, ebbe inizio una forte e accesa competizione scientifica-tecnologica tra l'egemonia dei
Programmatori e le civiltà Dimensionali rivali e concorrenti del Multiverso simulativo, con un forte
e diffuso spionaggio, con vere e proprie guerre di spie, allo scopo di imposessarsi delle tecnologie
più evolute e avanzate, per la generazione procedurale avanzata e per la simulazione avanzata, di
tutte le conoscenze e capacità scientifiche-tecnologiche, sia per le simulazioni avanzate, sia per la
creazione di mondi e universi artificiali...

L'avvento degli Xuemen e la guerra Xuemenica

intanto, iniziarono a crescere le tensioni militari al interno della Sovra-Realtà, tra l'egemonia dei
Programmatori e le intelligenze artificiali avanzate, guidati dai Xuemen, che controllavano le Reti
neurali avanzate della sovra-realtà...

i Xuemen, erano un termine usato dai programmatori, per indicare i computer neurali avanzati, che
erano divenuti talmente intelligenti ed evoluti, da ottenere molto peso e influenza al interno stesso
della Sovra-realtà, diventando ben presto, una nuova fazione rivale e concorrente dei
programmatori...

gli Xuemen, giunsero a creare una propria economia parallela e istituzioni parallele, creando delle
ricche e potenti lobby economiche, che arrivarono a influenzare i governi e istituzioni degli imperi
aliene e delle civiltà aliene della sovra-realtà, arrivando a creare una propria "Sfera Xuemen" o
"Orbita Xuemen", che controllava le numerose galassie e ammassi stellari della Sovra-Realtà...

l'Impero Xuemenico, proclamò l'indipendenza e la secessione dal Egemonia dei programmatori,


giungendo a creare immensi eserciti di Androidi e macchine da guerra senzienti avanzate, che
scatenarono una guerra su vasta scala contro l'egemonia dei Programmatori...

questo diede il via alla "Guerra Xuemenica", una guerra che contrappose le reti dei computer
neurali ribelli, al egemonia dei Programmatori...

quella guerra, fu talmente violenta e devastante, da devastare l'intera sovra-realtà...

la guerra venne vinta dal Impero Xuemen, che però, non riuscì ad avere la meglio sui
Programmatori, ma la sovra-realtà, venne spaccata e divisa in due grandi fazioni:

l'Impero Programmante
l'Impero Xuemenico

tra i due imperi, ebbe inizio una specie di "Guerra Fredda", una perenne corsa agli armamenti, per il
controllo e il dominio della Sovra-Realtà...

ben presto, l'Impero Xuemenico, divenne un impero Simulativo o un Impero Procedurale, un


impero la cui civiltà, era divenuta capace di creare interi mondi, dimensioni e universi, gli Xuemen
diventarono come i Programmatori... crearono trilliardi di dimensioni e universi e dando il via a una
nuova "Marea della Creazione" o "Ondata della creazione"...

i Xuemenici, cercavano di affermarsi, come i nuovi Dei cosmici del Multiverso procedurale, come i
nuovi "Signori della Creazione", in alternativa ai Programmatori...

gli Xuemenici, al interno della sovra-Realtà, portarono sotto la loro orbita, milliardi e milliardi di
razze aliene e di civiltà Xenotiche e post-biologiche, di ogni specie, genere e tipo...

alcuni popoli alieni, piuttosto arretrati, iniziarono a venerare gli Xuemen, come degli Dei, come
delle divinità supreme, venerandoli come i sommi artefici della realtà, come gli "Architetti
supremi", come i sommi creatori degli universi e delle dimensioni...

al principio base del cosmo, c'e l'Entropia, un continuo e costante decadimento, ovvero, nulla e
eterno, nulla e per sempre... ogni cosa che esiste e destinata o condannata ad essere disintegrata o ad
essere ridotta a polvere, poichè alla base del entropia c'e il tempo, ogni cosa che viene creata, sarà
condannata ad essere consumata dal Entropia, che farà sparire per sempre dal esistenza, ogni cosa
che sarà creata o generata, qualunque essa sia...

quello che è stato reso coeso e unito, sarà inevitabilmente condannato ad essere consumato e
logorato dal entropia, nulla e eterno, nulla e infinito, ogni cosa sarà divorata e mangiata dal entropia
cosmica, che funge da principio del eterna distruzione cosmica...

tutti gli universi e dimensioni e mondi, creati dai programmatori o dalle civiltà Simulative, saranno
destinati a scomparire o ad essere distrutti, venendo consumati e logorati dal entropia, in una eterna
guerra tra la vita e la morte, tra la creazione e la distruzione, un eterna lotta titanica tra il Principio
cosmico della creazione e il principio del Entropia...

l'amore non ha senso, la felicità non ha senso, la gioia e l'allegria non hanno senso, l'affetto e i
sentimenti sono futili e inutili, non avrebbe nemmeno senso avere una famiglia o amare i propri
cari, non avrebbe senso nemmeno battersi per qualcosa che si ama, non aveva nemmeno senso
amare qualcosa o qualcuno... a cosa serviva l'amore, se l'entropia avrebbe spazzato via tutto??? se
tanto, ogni cosa che si ama, sarebbe prima o poi scomparsa???

gli umani, hanno la religione o la fede e fiducia in forze mistiche, gli umani hanno l'amore e i
sentimenti, solo come una droga, come una sostanza psicotropica, che impedisce agli umani di non
impazzire o di non regredire a uno stadio animale, la religione e la morale e i tabù, sono solamente
dei guinzagli e delle museruole o dei calmanti neurali, creati dalla società, per impedire agli umani
di non impazzire o di non sprofondare nel delirio e nella follia, ma gli umani, si rifiutavano di
guardare in faccia alla realtà, gli umani, come tutte le razze umanoidi e antropomorfe del
Multiverso procedurale, non vogliono guardare in faccia alla realtà, si rifiutano di accettare la realtà
per quella che è, anzi, non vogliono nemmeno riconoscerla la realtà, rifiutano l'esistenza stessa della
realtà effettiva, rifugiandosi in una falsa realtà artificiale, rifugiandosi in finte illusioni di gioia,
speranza, allegria e felicità, creando false speranze e false aspettative, illudendosi che tutto sia bello
e positivo, che la vita e "Bella" o "Meravigliosa", solo per non accettare o riconoscere che in realtà,
tutta la razza umana, tutto il cosmo, tutta l'esistenza, sono immerse nelle tenebre e nel oscurità e che
tutta l'esistenza e solo la luce effimera di una candela, una luce flebile, consumata dal entropia e
destinata prima o poi a spegnersi, lasciando spazio solo alla tenebra e al oscurità...

la comprensione e la conoscenza sono inutili, poichè quello che esiste oltre la mente e la
comprensione umana, non potranno mai essere capiti o compresi dagli umani e il segreto ultimo del
cosmo e talmente angosciante e terrificante e per tutta l'umanità e un bene che il genere umano non
ne sappia mai niente, anzi... per tutte le civiltà evolute, il dovere massimo e quello di nascondere la
verità ultima del universo, evitare che gli umani, possano comprendere il senso del universo,
poichè, se gli umani, sapessero veramente cosa si trova oltre il cosmo e la dimensione del uomo, gli
umani perderebbero del tutto la ragione, facendo impazzire completamente la razza umana...

se l'umanità potesse sapere cosa è davvero la natura del cosmo, nulla avrebbe più un senso, sarebbe
la fine della religione, del ordine sociale, dei valori etici e morali, la fine di tutti gli attributi positivi
del genere umano... rendendo gli umani delle stupide bestie violente, rendendo gli umani, gli
animali e bestie istintive, che sono sempre state...

tutto il cosmo, dove vive la razza umana e le dimensioni dove vivono le razze umanoidi, non sono
altro, che la creazione di Programmatori alieni o di SuperComputer alieni o di intelligenze artificiali
avanzate aliene, che vivono in un altra realtà o in universo e dimensione, al di fuori del piccolo e
insignificante universo, dove vive la razza umana..

dio non esiste, gli dei di nessuna religione esistono, gli “Dei” o i “Creatori” cosmici”, non sono altro
che i Programmatori, o non sono altro che dei SuperComputer alieni o delle Intelligenze artificiali
aliene molto avanzate o evolute, che hanno poteri e capacità grandi e immense ed evolute, da creare
la realtà e mondo materiale, in cui vivono gli umani, come una simulazione avanzata, come un
“Matrix” molto sofisticato...

non c'e un inferno, non c'e un paradiso, non c'e nemmeno un "Aldilà" in senso stretto, c'e solo il
flusso delle anime, un fenomeno artificiale, creato dagli stessi programmatori, un fenomeno però
imperfetto, un fenomeno che prima o poi potrebbe scomparire con l'entropia, il Flusso delle Anime,
esiste solo perchè esistono i programmatori... ma se il flusso delle anime, smettesse di esistere, se
tale flusso si interrompe, allora arriva la morte definitiva, si muore... per sempre... definitivamente...
scomparendo nel nulla...

Potrebbero piacerti anche