Sei sulla pagina 1di 3

iIn tutta la sua storia luomo ha usato la propria intelligenza,

sfruttando a volte anche un po di fortuna, per migliorare la


qualit della propria vita grazie allinvenzione di cose, oggetti e
strumenti di diverso tipo.
Secondo te, quali sono le tre invenzioni pi importanti della
storia?

Ascolta questa lezione universitaria di storia e scrivi le informazioni che consideri


fondamentali prendendo qualche appunto.
Si parler
- dellinvenzione della carta
- dellinvenzione di alcune tecniche di stampa (con blocchi di legno, con caratteri mobili)
- dellinvenzione della bussola
- dellinvenzione della polvere da sparo
1.
I cinesi sono stati i primi a produrre la carta, ottenendola
attraverso luso di diverse tecniche e diverse materie prime.
Secondo la tradizione, in unepoca compresa tra l89 e il 125 d.C.,
durante la seconda dinastia Han, un importante membro dello
Stato cinese di nome Cai Lun ha inventato questo utilissimo
materiale, destinato a rendere meno costosa la scrittura e a
permettere una vastissima diffusione in tutto il mondo. In questi
ultimi quaranta anni per alcuni ritrovamenti archeologici hanno
messo in dubbio la datazione tradizionale; gi in diverse tombe appartenenti a personaggi legati alla prima
dinastia Han (206 a.C. 24 d.C.), infatti, sono stati ritrovati piccoli frammenti di carta.
Nel maggio del 1989, per esempio, nuovi frammenti cartacei sono stati riportati alla luce nel corso di alcuni
scavi archeologici fatti vicino a una torre di guardia costruita e usata dalla prima dinastia Han, precisamente
tra il 74 e il 73 a.C.; unulteriore conferma del fatto che linvenzione della carta non probabilmente merito
di Cai Lun venuta anche dal ritrovamento di un minuscolo pezzo di carta (5,6 cm x 2,6 cm) allinterno di una
tomba, la cui epoca databile fra il 177 a.C. e il 141 a.C., ovvero ancora una volta nel periodo della prima
dinastia Han. Questo frammento faceva parte di una carta geografica di colore giallo, su cui erano disegnate
delle linee nere raffiguranti montagne, fiumi e vie di comunicazione. possibile quindi concludere che la
carta stata inventata almeno un secolo e mezzo prima di quanto si credeva.
Dalla Cina poi la tecnica di produzione arrivata in Giappone nel corso del VI secolo d.C. e successivamente
gli arabi se ne sono appropriati (ottenendo per questo materiale da altre materie prime). Proprio attraverso
gli arabi la carta si diffusa prima nel Medio Oriente e nellAfrica settentrionale, poi in Spagna e in Sicilia. In
Italia la prima cartiera di notevole importanza nata a Fabriano nel XII secolo. Successivamente stata la
nascita della stampa a fare aumentare notevolmente la produzione di carta in tutta lEuropa e poi anche in
America.
2.
Linvenzione della stampa con blocchi di legno ha dato vita al mezzo di
comunicazione che sarebbe stato poi usato in tutto il mondo fino agli
inizi della nostra epoca. Una copia del libro Il Sutra del Diamante,
dell848 storicamente considerato il primo libro che stato stampato,
anche se, recenti scoperte in una pagoda coreana, hanno riportato alla
luce un testo del 750. La stampa a caratteri in legno era inoltre molto
usata per diffondere gli insegnamenti buddhisti.
I blocchi di legno erano particolarmente adatti ai caratteri cinesi, ancor pi dei successivi caratteri mobili, tra
laltro sempre inventati dai cinesi. I blocchi per stampa in legno venivano utilizzati in diverse culture gi da
diversi secoli per mettere dei disegni sui tessuti usati per fare i vestiti: il primo esempio dellapplicazione di
questa tecnica compare in Cina nel 220 d.C. circa.
La stampa a blocchi comparsa in Europa solo nel XIV secolo, utilizzando pi o meno la stessa tecnica
inventata dai cinesi, tanto che alcuni studiosi hanno ipotizzato un trasferimento di conoscenza avvenuto
grazie ad alcuni viaggiatori, ma questa teoria non viene universalmente accettata per mancanza di prove
sufficienti.
La stampa ha conosciuto un nuovo avanzamento quando Bi Sheng (990-1051), scienziato e uomo del governo,
ha inventato la stampa a caratteri mobili: i caratteri erano fatti di argilla, ma proprio a causa del materiale
usato, erano troppo fragili e non erano particolarmente adatti alla stampa su larga scala, ovvero alla
produzione di grandi quantit di libri. I caratteri mobili in legno sono nati alla fine del XIII secolo grazie a Wang
Zhen, un uomo che lavorava per la dinastia Yuan. I caratteri mobili erano poco pratici se venivano utilizzati
per stampare solo pochi libri, ma erano estremamente efficienti per la stampa su larga scala: sono infatti stati
impiegati in molte citt cinesi dalle grandi aziende. I caratteri mobili sono stati utilizzati persino dalla dinastia
Qing che ha promosso importanti progetti di stampa durante il XVIII secolo.
Sia la stampa a blocchi in legno che quella a caratteri mobili sono state infine sostituite dalla stampa di stile
occidentale nella seconda met del XIX secolo.

3.
Verso la fine del 1200 c stata una vera svolta nella storia dellumanit. Il
Novecento stato il periodo dellinformazione, il Settecento ha visto
linizio della rivoluzione industriale, il Quattrocento va considerato a pieno
titolo il periodo della rivoluzione commerciale. A partire dal 1280, c stato
un improvviso e straordinario sviluppo dei commerci unito a un altrettanto
improvvisa e crescente ricchezza di importanti citt portuali, possibile grazie a una nuova invenzione: la
bussola magnetica.
La bussola lo strumento che per primo ha permesso ai viaggiatori di mare, di terra e, molto pi tardi, di aria,
di determinare la propria direzione in modo rapido e preciso, in qualsiasi momento del giorno e della notte
e indipendentemente dalle condizioni atmosferiche, ovvero indipendentemente dal tempo e dalleventuale
copertura del sole da parte delle nuvole, consentendo cos il trasporto rapido e affidabile dei prodotti per
mare e aprendo la via a una nuova epoca di esplorazioni.
Dopo la bussola, il mondo non pi stato lo stesso. Si pu sostenere che la bussola sia stata la pi importante
invenzione dopo la ruota. facile rendersi conto dellimportanza della bussola. Oggi, a pi di un millennio
dallinvenzione della bussola con il solo ago, e a settecento anni dalla comparsa di uno strumento dotato di
quadrante con i punti cardinali (nord, sud, ovest, est) ogni nave ne ha una, almeno come strumento di riserva
per i casi in cui la strumentazione elettronica smette di funzionare.
La bussola magnetica non solamente una meravigliosa innovazione scientifica e tecnologica: infatti diversi
secoli prima di essere conosciuta in Occidente, gli indovini cinesi utilizzavano la bussola per prendere delle
decisioni e predire il futuro. Anche in Europa, soprattutto nella zona del Mediterraneo, stata
successivamente usata in questo modo. Le origini della bussola sono ancora misteriose, anche se si ritiene
che sia stata usata per la prima volta dal popolo cinese.
4.
comunemente accettata dagli studiosi la tesi secondo cui la polvere da
sparo stata scoperta nel IX secolo da alchimisti cinesi impegnati nella
ricerca di un elisir per limmortalit. Il primo vero e proprio riferimento alla
polvere da sparo compare in un testo taoista della met del IX secolo
(bisogna considerare che le pi antiche descrizioni in testi arabi e latini
riguardo a queste stesse conoscenze sono apparse solo verso il 1200).
Contrariamente a quello che si crede, i cinesi non hanno utilizzato la polvere
da sparo solo per i fuochi dartificio. Le pi antiche formule sopravvissute fino ad oggi si trovano infatti in un
testo del 1044 dal titolo Wujing Zongyao (Collezione delle pi importanti tecniche militari), dove viene
descritto il modo in cui era possibile creare delle bombe incendiare da utilizzare in guerra.
La scoperta della polvere e linvenzione delle armi da fuoco del 1100 circa sono avvenute in un lungo periodo
di guerre e di divisioni che ha fornito le condizioni ideali sia per i finanziamenti alla ricerca che per le
sperimentazioni pratiche delle nuove scoperte. Durante la dinastia Song, il governo temeva che i suoi nemici
potessero cominciare a utilizzare questa tecnologia, quindi ha deciso di vietare ai suoi cittadini la vendita
delle materie prime necessarie per la produzione della polvere da sparo a qualsiasi straniero. Nel XIII secolo
stata prodotta la pistola pi antica mai ritrovata, proprio nel XIII secolo che la polvere da sparo ha
cominciato a diffondersi anche in Europa e nel mondo arabo.