Sei sulla pagina 1di 7

PER LA SETTIMANA PASQUA

Traccia commento Gv 20,1-


9
Cristo, oggi, ci d un
appuntamento. Non davanti ad
una tomba vuota, ma un
appuntamento e un rendez
vous con un incarico, un
mandato e un compito: Ges
vivo, andiamo a dirlo agli altri.
Il crocifisso risorto e riempie
le strade di questo mondo, i
viottoli di tutti i tempi e i sentieri di tutti i luoghi
con la sua presenza vittoriosa e trionfante. E
siamo noi, i cristiani, i suoi amici, che dobbiamo
appagare quella voglia e quel desiderio di
liberazione e risurrezione che il mondo, urlando,
sta chiedendo e reclamando.
Il venerd santo, dentro e fuori di noi,
sembra non conoscere tramonto. La passione di
Cristo non finita, continua sulla pelle di tante
persone a cui stata tolta la dignit, il lavoro, la
casa, gli affetti. E' il Cristo che ancora soffre
nella persona di tanti nostri fratelli.
Ecco allora il nostro appuntamento di
oggi: dire a tutti con la nostra vita e i nostri
atteggiamenti che il Cristo del venerd vivo,
oggi, per tutti.
A patto che lo sia per me e per te. Andiamo a
dirlo agli altri.

IL DECALOGO DELLA DOMENICA

lo sono il giorno del Signore, Dio tuo. lo sono il


Signore dei tuoi giorni.
1. Non avrai altri giorni uguali a me.
Non fare i giorni tutti uguali. La domenica sia per te,
fratello o sorella cristiana, il giorno libero da tutto
per diventare il giorno libero per Dio e per tutti.
2. Non trascorrere la domenica
invano, drogandoti di televisione, alienandoti
nell'evasione, caricandoti di altra tensione.
3. Ricordati di santificare la festa, non
disertando mai l'assemblea eucaristica: la domenica
la pasqua della tua settimana, il sole l'eucaristia e
il cuore Cristo risorto.
4. Onora tu, padre, e tu, madre, il grande
giorno con i tuoi figli! Ma non imporlo mai,
neanche ai minori, e non ricattarli. Contagia loro la
tua gioia di andare a messa: questo vale molto pi
di cento prediche.
5. Non ammazzare la domenica con il doppio
lavoro, soprattutto se remunerativo: non violarla n
svenderla, ma vivila "gratis et amore Dei" e dei
fratelli.
6. Considera il giorno del Signore "il momento
di intimit fra Cristo e la chiesa sua
sposa", come ha detto il papa; se sei sposato o
sposata, coltiva la tua intimit con il tuo coniuge.
7. Non rubare la domenica a nessuno, n alle
colf, n alle badanti, n ai tuoi dipendenti. E non
fartela rubare da niente e da nessuno, n dal
denaro, n dal culturismo, n dai tuoi datori di
lavoro.
8. Non dire falsa testimonianza contro il giorno
del Signore.
Non vergognarti di dire ai tuoi amici non credenti
che non puoi andare da loro in campagna o con loro
allo stadio perch non puoi rinunciare alla messa.
9. Non desiderare la domenica degli "altri", i
ricchi, i gaudenti, i bontemponi. Desidera di
condividere la domenica con gli ultimi, i poveri, i
malati.
10. Non andare a messa solo perch
festa, ma fa' festa perch vai a messa.
PREGHIAMO PREGHIAMO
CON I SALMI CON LA
CHIESA
Alleluia,
alleluia, alleluia Ascoltaci, Signore

Rendete grazie al
Signore perch Per tutti i
buono, cristiani: perch
perch il suo siano testimoni
amore per
leali della
sempre.
Dica Israele: Risurrezione di
Il suo amore Cristo.
per sempre.
Per i popoli tutti:
La destra del perch
Signore si conoscano la
innalzata, libert, la
la destra del
Signore ha fatto giustizia e il
prodezze. progresso.
Non morir, ma
Per la nostra
rester in vita
e annuncer le comunit:
opere del Signore. rinnovata dal
sacramento del
La pietra scartata
perdono ritrovi la
dai costruttori
divenuta la freschezza del
pietra dangolo. battesimo
Questo stato
fatto dal Signore: Per i nostri
una meraviglia ai defunti: perch
nostri occhi siano inseriti nel
Regno di Dio.
AL MATTINO
AL MATTINO
Ti adoro mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti
Ti adoro mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti
ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e
ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e
conservato in questa notte. Ti offro le azioni
conservato in questa notte. Ti offro le azioni
della giornata: fa che siano tutte secondo la tua
della giornata: fa che siano tutte secondo la tua
santa volont e per la maggior tua gloria.
santa volont e per la maggior tua gloria.
Preservami dal peccato e da ogni male. La tua
Preservami dal peccato e da ogni male. La tua
grazia sia sempre con me e con tutti i miei cari.
grazia sia sempreALLA
con SERA
me e con tutti i miei cari.
ALLA SERA
AMEN
TiAMEN
adoro mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti
Ti adoro mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti
ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e
ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e
conservato in questo giorno. Perdonami il male
conservato in questo giorno. Perdonami il male
che oggi ho commesso e, se qualche bene ho
che oggi ho commesso e, se qualche bene ho
compiuto, accettalo. Custodiscimi nel riposo e
compiuto, accettalo. Custodiscimi nel riposo e
liberami dai pericoli. La tua grazia sia sempre
liberami dai pericoli. La tua grazia sia sempre
con me e con tutti i miei cari. AMEN
con me e con tutti i miei cari. AMEN

LA PAROLA DEL PAPA

Nel periodo della Quaresima la Chiesa, a


nome di Dio, rinnova lappello alla
conversione. E la chiamata a
cambiare vita. Convertirsi non
questione di un momento o
di un periodo dellanno,
impegno che dura tutta la vita.
Chi tra di noi pu presumere di non essere
peccatore? Nessuno. Tutti lo siamo. Scrive
lapostolo Giovanni: Se diciamo di essere
senza peccato, inganniamo noi stessi e la
verit non in noi. Se confessiamo i nostri
peccati, egli fedele e giusto tanto da
perdonarci i peccati e purificarci da ogni
iniquit (1 Gv 1,8-9). E quello che avviene
anche in questa celebrazione e in tutta
questa giornata penitenziale. La Parola di
Dio che abbiamo ascoltato ci introduce in
due elementi essenziali della vita cristiana
elaborazione del portale www.graficapastorale.it