Sei sulla pagina 1di 4

Israele e Medio Oriente: Un piano di studi

Le mie conoscenze di questa parte del mondo erano


profondamente difettose quando nel 2015 ho deciso di
intraprenderne uno studio serio.

Naturalmente nei miei decenni da trotskista avevo accumulato


pi informazioni sull'area della maggior parte delle persone,
compresi alcuni di coloro che scrivono dei saggi e dei libri
sull'argomento.

Per, oltre a varie lacune e a una certa superficialit in alcuni


aspetti, il problema principale in realt era il fatto che il mio
approccio complessivo subiva l'influsso negativo del marxismo
che ne era il supporto teorico.

Cos ho provato a stendere un vero e proprio PIANO DI STUDI,


che riproduco di seguito con alcune necessarie integrazioni,
per poi inserire alcuni commenti ulteriori in un post successivo.

[Data la lunghezza di questo articolo, la versione inglese


e quella italiana sono pubblicate in due post distinti]

Israele e Medio Oriente: Un piano di


studi

1. Gli ebrei all'inizio del 1900: quanti sono, dove sono, come
sono integrati (o no) nelle varie situazioni.

2. L'area palestinese sotto l'Impero ottomano: popolazione,


territorio, situazione politico-sociale.
3. La Prima guerra mondiale, la Dichiarazione Balfour, il
Mandato della Lega delle Nazioni sulla Palestina: popolazione,
territorio, situazione politico-sociale. Il ruolo di Churchill.

4. La Palestina del Mandato: immigrazione ebraica, pogrom


(rivolte arabe) e politica britannica (o si dovrebbe dire
"politiche"?).

5. La situazione nel 1947. Ruolo dell'URSS, degli Stati Uniti e


della Gran Bretagna. In che modo l'Olocausto condiziona la
situazione: gli ebrei non possono tornare in Polonia o in
Germania o nel resto d'Europa; non possono andare n in
America n in Gran Bretagna.

6. ONU e partizione del 1947. La posizione degli stati arabi.

7. 1948-49. Proclamazione dello stato d'Israele. Aggressione


araba. Fuga degli arabi. La guerra.

8. L'invenzione dei profughi palestinesi. I veri profughi, gli


ebrei cacciati dai paesi arabi.

9. La determinazione araba a non accettare l'esistenza di


Israele. Creazione di bande armate di Fedayin per atti di
sabotaggio in Israele. La risposta israeliana (Dayan-Sharon).

10. Politica interna d'Israele nei confronti della popolazione


araba d'Israele. Diritti e limiti ai diritti. Com' cambiata dal
1949 al 1967.

11. 1956. Nasser. Suez. Gli Stati Uniti contro Israele. La


decisione di costruire la bomba atomica.

12. 1967. La guerra dei sei giorni. Provocazioni arabe istigate


dall'URSS. La minaccia atomica sovietica contro Israele.
13. Il rifiuto arabo dopo la sconfitta.

14. Il terrorismo palestinese. Prima fase. Dirottamenti di aerei.


1970: Settembre nero in Giordania. 1971: Monaco. La
risposta israeliana (il film Munich).

15. 1973. La guerra del Ramadan; o del Yom Kippur. Avanzata


egiziano-siriana e controffensiva israeliana. Limiti
dell'intelligence israeliana e errori militari. (Dayan-Sharon vs.
tutti gli altri)

16. Trattative e accordi di pace del 1978 con l'Egitto. Begin-


Sadat. Il rifiuto palestinese.

17. 1981. Osirak. Israele blocca sul nascere la bomba atomica


irachena.

18. Il terrorismo palestinese. Seconda fase. 1982. Il Libano e


l'invasione israeliana. Obiettivi, risultati, tragedie (Sabra e
Shatila). Una mossa politica avventata in un contesto che
Israele non comprende a fondo.

19. Politica interna d'Israele nei confronti della popolazione


araba dei territori conquistati nel 1967. Diritti e limiti ai diritti.
Com' cambiata dal 1967 agli accordi di Oslo del 1993.

20. Status dei cittadini arabi d'Israele. Diritti e limiti ai diritti. La


situazione odierna.

21. Il terrorismo palestinese. Terza fase. Dopo Oslo. Prima e


Seconda Intifada.

22. Israele stato ebraico. Confini sicuri. La questione di


Gerusalemme.
23. La politica israeliana degli insediamenti. Dal 1948 a oggi.

24. Due popoli, due stati vs. un singolo stato [arabo] vs.
un singolo stato [ebraico] vs. un singolo stato [israeliano
(?)] vs. federazione socialista sovietica del Medio Oriente.
(Varie opzioni a confronto).

25. Gaza. I cosiddetti rifugiati e la frode dell'UNRWA,


l'organismo dell'ONU che si occupa di loro dal 1948 (da non
confondere con l'UNHCR, che si occupa dei veri rifugiati di ogni
altra parte del mondo).

26. L'Iran, la rivoluzione del 1979, la guerra con l'Iraq (e le


ambiguit israeliane). L'accordo del 2015 la nuova Monaco
(1938) del XXI secolo.

27. La minaccia esistenziale per Israele. Un nuovo Olocausto e


un mondo futuro senza ebrei?

[ Un'analisi critica di questo piano di studi apparir a breve in


un altro post.]