Sei sulla pagina 1di 18

Cosa succede dopo

la nascita

Ost. V. Taffara
Il secondamento

Corrisponde al distaco della


placenta dopo la nascita del
bambino.
Per espellerla, lutero ha unaltra
piccola contrazione, che la donna
spesso avverte come sensazione di
indurimento della pancia.
Il secondamento
Pu avvenire dopo un paio di minuti dal parto, ma
ne possono trascorrere anche 15-20.

Se, trascorso questo tempo, la placenta non


fuoriesce, lostetrica prova a praticare piccoli
massaggi al basso ventre

Un altro metodo, che nella maggior parte dei


casi si rivela risolutivo, attaccare subito al
seno il beb, infatti la suzione favorisce le
contrazionie lespulsione della placenta
Il puerperio

Terminata lagravidanza, ha inizio


una fase molto importante
chiamatapuerperio.
Cio il periodo di tempo che va
dallespulsione dellaplacenta
alla ricomparsa delle
mestruazioni (capoparto) e dura
6-8 settimane
Il puerperio
La suadurata variabile, a seconda che la donna
allatti al seno o meno.

Nelprimocaso il puerperio dura di pi perch l


allattamento esclusivo al seno ritarda la ripresa
dellovulazione per via della produzione di
prolattina .

Seinvece una donna non allatta, avr la prima


mestruazione dopo circa 40 giorni, quindi il
puerperio sar un po pibreve.
Il puerperio

In puerperio avvengono
modificazioni in tutto il
corpo in modo che
questo possa tornare
allo stato pregravidico
Modificazioni in puerperio
L'utero si contrae per tornare
nella sede ed alle dimensioni
pre-gravidiche.

I sintomi di questo fondamentale cambiamento,


sono imorsi uterini, cio dolori di tipo
crampiforme (specie durante l'allattamento),
causati appunto dalle contrazioni per
permettere l'involuzione uterina
Modificazioni in puerperio
Compaiono le lochiazioni, cio
perdite vaginali. molto
importante che ci siano perch
sono il risultato di una normale e
corretta involuzione dell'utero
Modificazioni in puerperio
Le lochiazioni sono prima ematiche (4-5
giorni).
Siero-ematiche, sierose (giallognole)
entro il 15 giorno.
Cremose per un'altra settimana circa.
Modificazioni in puerperio
Si comincia a perdere peso gi nella prima
settimana di puerperio (l'allattamento al
seno aiuta a perdere i kg di troppo
accumulati nei 9 mesi)

Ogni apparato, dal circolatorio al


gastrointestinale, torna alle condizioni
pre-gravidiche, metabolismo e
produzione ormonale compresa.
Modificazioni in puerperio
Il seno gonfio, il capezzolo pi
all'infuori, tutto per favorire
l'allattamento.

Quando arriva il latte il seno si fa pi caldo e


"pieno".

E' importante per attaccare al seno i piccolini


fin da subito (l'ideale entro mezzora dal
parto) non c' il latte ma ilcolostro.
Il puerperio
In puerperio fondamentale curare
l'igiene intima per evitare la comparsa
di infezioni e per permettere una
buona cicatrizzazione nel caso ci siano
suture perineali .
L'ideale utilizzare un detergente
intimo a pH 3.5, che svolge una
moderata azione antinfiammatoria
ed antibatterica
Il puerperio
Il puerperio termina con la ricomparsa
delle mestruazioni, ma possibile
che nonostante le mestruazioni non
siano tornate, la donna ovuli.
Dunque pu capitare che in
questo periodo si rimanga
nuovamente incinta se non si
utilizzano precauzioni.
Contraccezione in puerperio
L'allattamento al seno: la prolattina
cheaumentainibisce la produzione
degli ormoni resposabili dell'ovulazione.
Ma non un metodo affidabile ed valido
solo se:
Non sono ancora passati sei
mesi dal parto
Non sono ancora tornate le
mestruazioni
realmente esclusivo con
intervalli tra le poppate mai
superiori alle sei ore.
Contraccezione in puerperio
L'ideale sarebbe un
contraccettivo di barriera come
ad esempio il preservativo.

Mentre la spirale non si pu mettere subito


bisogna aspettare qualche mese prima di
poter introdurre il dispositivo nell'utero
che ha subito una gravidanza ed un
parto.
Contraccezione in puerperio
La contraccezione ormonale:
Se una donna allatta va assunta una
cosiddettaminipillolache e' un
concentrato progestinico, ovvero una
pillola che contienesoloprogesterone,
quindi compatibile con
l'allattamento.
da assumere ognigiorno, gi a partire
da 2-3 settimane dopo il parto per
evitare l'interferenza con la lattazione .
Contraccezione in puerperio

La contraccezione ormonale
Se una donna non allatta: gi
dalla 1-2 settimana pu
essere prescritta una
pillolaun concentrato estro-
progestinico a basso
dosaggio,
Grazie per
l'attenzione