Sei sulla pagina 1di 7

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

PREMESSA

Nellambito dellincarico ricevuto dallAmministrazione Comunale con Determinazione del


Responsabile n.976 del 23/08/2005, stato redatto il progetto esecutivo per Interventi di
adeguamento sismico e opere complementari al Palazzo Comunale del Comune di Chiusi della
Verna (Arezzo).
Il progetto esecutivo meramente strutturale, necessario per individuare gli interventi atti ad
abbattere la vulnerabilit sismica delledificio di che trattasi, stato autorizzato dal Servizio
Sismico della Regiona Toscana con atto n.111 del 07/05/2007 ottenendo il finanziamento
necessario per la realizzazione delle opere previste cos come individuato dalla Determina
comunale del Responsabile LL.PP. n.976 del 23/08/2005.
Il progetto, al fine di rendere completi e funzionanti i locali oggetto dei lavori di adeguamento
sismico, stato quindi completato, come approvato dallAmministrazione Comunale con delibera
G.C. n 84 del 30/5/2007 , con la individuazione dei lavori complementari, con carattere di finiture
edili, da realizzarsi con fondi comunali.

A) INTERVENTI PREVISTI PER IL CONSOLIDAMENTO

Lintervento si riferisce al recupero e alladeguamento sismico di un edificio in muratura .


La struttura con molta probabilit risale al periodo bellico e nel corso degli anni ha subito alcune
modifiche, che tuttavia non hanno alterato gli elementi resistenti principali.
Come risulta dalla relazione di vulnerabilit ledificio presenta livelli di vulnerabilit sismica
media, raggiungendo livelli di vulnerabilit alta soprattutto per quel che riguarda la copertura
(spingente).

Gli interventi previsti, sono pertanto mirati a raggiungere i seguenti obbiettivi:

Adeguamento sismico della struttura


Rinforzo elementi strutturali con forte vulnerabilit statica e sismica
Riduzione della masse partecipanti, soprattutto in copertura
Rinforzo delle fondazioni

Tra le varie tecniche dintervento quelle adottate comprendono:


1
Allargamento fondazioni esistenti
Rinforzo dei solai di piano primo e sottotetto con rompitratta
Introduzione di nuove pareti portanti in direzione trasversale
Rinforzo delle murature lesionate con la tecnica del cuci e scuci
Rinforzo delle murature con betoncini armati
Formazione di ammorsature tra pareti interne ed esterne.
Rinforzo della copertura con travi in acciaio, cordolo in c.a. e soletta armata
Sostituzione delle travi in c.a. nel sottotetto con travi in acciaio
Rinforzo del pilastro in mattoni pieni esistente
Rinforzo delle travi in c.a. nel piano seminterrato
Inserimento di catene interne ed esterne

Su tutte le murature lesionate delledificio si prevede di intervenire con ricucitura mediante la


tecnica del cuci e scuci.
In seguito alle indagini integrative svolte sulledificio, stata riscontrata una carenza di
ammorsature tra le pareti interne in mattoni e quelle esterne. Si predispone, dunque, il ripristino dei
collegamenti tramite placcaggio delle pareti con lastre di betoncino armato.

Oltre agli interventi di consolidamento sismico si prevede di prolungare il vano ascensore fino alla
copertura come predisposizione per un futuro prolingamento dellimpianto meccanico.

Si riportano di seguito, piano per piano, gli interventi strutturali che si intendono adottare.

Interventi in Copertura e nel Sottotetto


Si predispone il rinforzo delle copertura mediante una serie di interventi mirati a risolvere le
carenze statiche e sismiche.
Per eliminare leffetto spingente previsto la realizzazione di un cordolo perimetrale in c.a.
collegato alle falde tramite soletta armata allestradosso.

Per poter eseguire gli interventi nel sottotetto come la sostituzione delle travi in c.a. e la
realizzazione del vano ascensore il parziale smontaggio di alcune zone della copertura.

Le travi in legno della copertura saranno rinforzate con travi in acciaio a C da affiancare alle
stesse.

2
Si prevede la sostituzione della capriata e della trave in c.a. nel sottotetto con travi in acciaio
con lo scopo di ridurre i carichi in copertura e risolvere le problematiche di carattere statico
resistente degli elementi.
Per poter realizzare questo intervento, oltre alla demolizione della copertura necessaria la
demolizione e la ricostruzione delle parete muraria al di sopra delle travi in c.a. esistenti.

E previsto inoltre il prolungamento del vano ascensore fino alla copertura. Il vano in copertura
viene realizzato in muratura poroton REI60 di spessore 12cm. Si prevede di interrompere il solaio
di sottotetto con travi HE B200 e ricostruire la porzione di solaio attorno al vano ascensore .

Interventi al Piano Primo


Gli interventi previsti riguardano in primo luogo il rafforzamento del sistema murario mediante
la demolizione di una tramezzatura in senso longitudinale e la ricostruzione di questultima con
blocchi Poroton s=30cm allineata alla corrispondente del piano sottostante. La nuova muratura
dovr essere ben ammorsata alle esistenti perimetrali ed ai solai. Lintervento, previsto anche al
piano terra e seminterrato, si reso necessario in seguito allanalisi del comportamento globale
delledificio che ha evidenziato una netta carenza di resistenza in direzione longitudinale (direzione
X).

Al livello del solaio del piano di sottocopertura si prevede linserimento di rompitratta in acciaio
come inforzo degli stessi e di catene interne trasversali e longitudinali con la funzione di migliorare
leffetto scatolare delledificio ed impedire i fenomeni di ribaltamento delle murature perimetrali in
caso di sisma.

Interventi a Piano Terra


Il sistema murario stato rinforzato mediante betoncini armati sulle pareti interne in mattoni e
con la sostituzione di un tramezzo longitudinale con una muratura in Poroton s=30cm. La nuova
muratura dovr essere ben ammorsata alle esistenti perimetrali ed ai solai. Per necessit
distributive previsto di realizzare una cerchiatura su tale parete per non interrompere la continuit
strutturale della stessa.

Al livello del solaio del piano primo si prevede linserimento di rompitratta in acciaio come
inforzo degli stessi e di catene perimetrali esterne trasversali e longitudinali con la funzione di
migliorare leffetto scatolare delledificio ed impedire i fenomeni di ribaltamento delle murature
perimetrali in caso di sisma.

3
Interventi nel seminterrato e in fondazione
Il sistema murario stato rinforzato mediante betoncini armati sulla parete esterna lato tergale
delledificio e con linserimento di una nuova muratura in Poroton s=30cm, in senso longitudinale .
La nuova muratura dovr essere ben ammorsata alle esistenti perimetrali ed ai solai.
Dovr inoltre essere chiusa, con mattoni pieni, la nicchia presente nella muratura a ridosso
dello scannafosso.

In accordo con la relazione geotecnica e con le simulazioni sui cedimenti a lungo termine
effettuati dal Dott. Eros Aiello, si prevede di rinforzare le fondazioni mediante allargamento e
abbassamento del piano di posa. Lintervento consiste nella realizzazione di sottofondazioni e
rinfianchi in c.a. con dimensioni variabili a seconda della zona di intervento ( si veda le tavole
grafiche ) .

B) INTERVENTI PREVISTI PER LE OPERE DI COMPLETAMENTO

Gli interventi in oggetto si riferiscono alle opere complementari, con carattere di finiture edili,
connesse ai lavori di Recupero e adeguamento sismico dell edificio .

Tali lavori si rendono necessari per rendere completi e funzionanti i locali oggetto del progetto di
adeguamento sismico gi autorizzato e finanziato del Servizio Sismico della Regione Toscana.

Le tinteggiature e gli infissi interni e altre modeste finiture non sono tra le opere comprese, ma
potranno formare oggetto di successivo stralcio.

Le opere individuate in questo progetto devono essere realizzate di seguito alle opere strutturali
per fasi cronologiche e per porzioni di edificio in modo da permettere il pi regolare funzionamento
possibile degli uffici.
Durante lesecuzione dei lavori saranno posti in opera tutti gli accorgimenti per ridurre il disagio
agli utenti e ai dipendenti comunali: la commistione tra zone di cantiere ed aree aperte al pubblico
sar vietata con lapposizione di pannelli separatori in carton-gesso.

C) QUADRO ECONOMICO

I lavori di Adeguamento Sismico, approvati dal Servizio della Regione Toscana con atto n.111 / 07-
05-2007 , sottendono il seguente quadro economico, come riportato nel progetto esecutivo
approvato con Del. G.C. n.164 del 28/09/2006.
4
A)

Importo lavori in appalto di cui 235,714.29

Importo lavori soggetti a ribasso d'asta 231,883.73

Quota parte non ribassabile per oneri sicurezza 3,830.56

SOMME A DISPOSIZIONE

Iva su opere (10%) 23,571.43

Competenze ingegn. Per progettazione, DL e contabilit 33,128.38

Corrd. Sic. Fase progettuale 4,599.84

Corrd. Sic. Fase esecutiva 7,666.39

Supporto geologico 8,783.50

Certificato regolare esecuzione 3,000.00

Oneri previdenziali 2% su onorari 1,143.56

IVA su onorari 20% 4,438.66

Compenso per resp. Procedimento (1.4%) 3,290.95

Imprevisti, espropri, pubblicazioni ed altro 4,663.95

Totale somme a disposizione 94,285.71

Importo totale del finanziamento 330,000.00

5
I lavori di completamento, finanziati con fondi a disposizione dellAmministrazione Comunale
prevedono il seguete quadro economico approvato con Del. G.C. n.84 del 30/05/2006.

B)

Importo lavori in appalto di cui 25,500.00

Importo lavori soggetti a ribasso d'asta 23,985.90

Quota parte non ribassabile per oneri sicurezza 1,514.10

SOMME A DISPOSIZIONE

Imprevisti 15,600.00

Iva su opere e imprevisti (10%) 4,110.00

Competenze ingegn. Per progettazione, DL e contabilit 3,500.00

Oneri previdenziali 2% su onorari 70.00

IVA su onorari 20% 836.40

Compenso per resp. Procedimento (1.4%) 357.00

Totale somme a disposizione 24,473.40

Importo totale del finanziamento 49,973.40

In cifra tonda 50,000.00

6
Occorre considerare che nellimporto dei lavori strutturali riportati nel quadro economico A sono
compresi lavori di somma urgenza per un importo di Euro 17,658.61 oltre IVA per le quali
lAmministrazione ha gi provveduto alla determina di liquidazione n. 485 del 10/05/2007, per
importo di 20,271.34 determinando in 309,728.68 la somma complessiva residua .
A tale importo occorre sommare la somma complessiva di 50,000.00 per Lavori Complementari
di cui alla gi citata Del. G.C. n. 84/2007 ottenendo limporto totale complessivo finanziato pari alla
somma di 359,728.68 .
Si determina di conseguenza, ai fini dellappalto dei lavori, un quadro economico che risulta cos
formulato:
C)

Importo lavori in appalto di cui 243,555.68

Importo lavori soggetti a ribasso d'asta 238,211.02

Quota parte non ribassabile per oneri sicurezza 5,344.66

SOMME A DISPOSIZIONE

Imprevisti 15,600.00

Iva su opere e imprevisti (10%) 25,915.56

Competenze ingegn. Per progettazione, DL e contabilit 36,628.38

Corrd. Sic. Fase progettuale 4,599.84

Corrd. Sic. Fase esecutiva 7,666.39

Supporto geologico 8,783.50

Certificato regolare esecuzione 3,000.00

Oneri previdenziali 2% su onorari 1,213.56

IVA su onorari 20% 5,275.06

Compenso per resp. Procedimento (1.4%) 3,647.95

Pubblicazioni ed altro 3,842.76

Totale somme a disposizione 116,173.00

Importo totale del finanziamento 359,728.68

Il progettista