Sei sulla pagina 1di 28

Il Giornalista

Ledizione speciale della Facolt di Giornalismo dellUniversit Statale Lomonosov di Mosca

10 anni :
il numero speciale
dedicato all'anniversario
del nostro centro
2 | Il Giornalista Introduzine giugno 2010

Nataliya Semenova,
caporedattrice

I giovani giornalisti devono fare degli


esperimenti creativi. Quando li facciamo
se non adesso? Percio questo numero
sar veramente originale ed interessan
te. chiaro che il numero e dedicato ai
festeggiamenti del decennale del nostro
Centro. Finalmente potete sapere come
stato fondato il Centro, a chi apparten
gono le idee principali dello sviluppo
del nostro angolo italiano, perche
lItalia resta nei cuori di tanti futuri gior
nalisti russi. Qui raccogliamo i pensieri
di Nataliya Valentinovna Urina, la nostra
professoressa preferita, di Olga Cebuni
na, linsegnante di italiano, dei migliori Cartllo Festival di giornalismo Impariamo litaliano Libri italiani
studenti, tra i quali Daria Klimenko, 3. Avvenimenti italiani 12. Anna che sapeva piu 18. Olga Chebunina: 24. Come innamorarsi
Eugenia Selisheva, Elizaveta Markova, a Mosca di noi Limprovisazione, la cre- dellItalia: istruzioni per
Dmitriy Lisenkov. Ora e possibile sapere
Tema del numero Punto di vista azione ed il piacere nello luso
chi sono diventati adesso e come la lin
gua italiana cambia la vita e apre nuovi 4. Intervista con la pro- 14. Passione per LItalia studiare litaliano Musica
orizzonti a tutti quelli che danno un fessoressa A.V.Grusha Viaggi Geografia 25. Intervista con Anto-
pezzetino della propria anima a questo 6. N.V.Urina: La Russia 16. Mantova e Padova in 19. Lago di Garda nio Carozza
paese. In questo numero le studentesse merita sapere dellItalia due giorni Esperienza Gusti dItalia
che hanno scritto tesi di laurea sulItalia dai professionisti Vita notturna 20. Puglia: lo spirito del 26. Dmitry Lysenkov - il
raccontano le proprie esperienze. Il clou 8. Figlia del centro 17. Smokin jo, lunica vero viaggio giornalista del vino
del numero una intrevista con Vladimir
Tesi donna nellolimpio Cinema 27. Focaccia con le olive
Slavkin. Non sto scherzando, il profes
sore della lingua russa, serio e molto 10. Ricerche sullItalia dei dj 22. Litalia dellobiettivo e il rosmarino
intelligente, racconta al corrispondente della Macchina da presa Divertimnto
de Il giornalista che la sua passione e 28. Crucivrba
lItalia e lui ha sempre voluto continua
re a voler imparare la lingua italiana,
leggete tutti i dettagli. Ma dopo come giugno dellanno 2010
non notare larticolo di Anna Leonova
dove si parla del festival internazionale direttore del centro: Anastasia Grusha
di giornalismo a Perugia, in cui tra le caporedattrice: Natalia Semenova
vari notizie, situazioni e tendenze si e redattrice responsabile: Oksana Lazarenko
disegno della copertina: Fatima Ciumakova
ricordata hanno Anna Politkovskaya. correttori di bozze: Emiliano Mettini, Alice Bani, Lucia Giugliano, Denise Pantano
Un p di informazione geografica sul
bellissimo lago di Garda. Per rilassarvi Il numero stato preparato dagli studenti del Centro Italo-Russo per le ricerche su mass media, cultura e comunicazione:
dopo gli articoli seri e le interviste, un Elizaveta Markova, Oksana Lazarenko, Anna Leonova, Natalia Semenova, Fatima Ciumakova, Daria Safonova, Yulia
genere piu popolare questa volta. Fa Donzova, Bella Shakhmirza, Margherita Pronushkina, Cristina Droggia, Marina Boboshko, Natalia Savelova, Nina
piacere leggere gli articoli nelle rubriche Pilenko, Olga Zhermeleva, Daria Koroleva.
Vita notturna, Viaggio, Cinema,Libri
italiani, Musica,Gusto dItalia. La sor disegno ed impaginazione: Galina Kuznetzova indirizzo: 125009, Mosca, via Mokhovaya, 9
presa e che potete anche provare a fare caratteri: Myriad Pro, Palatino Linotype telefono: (495) 6293787
la vostra prima focaccia per proseguire stampato: il laboratorio poligrafico di studio della
linteressante lettura della rivista. Facolt di Giornalismo di MGU firmato per stampare: 15.06.2010
il direttore V.I.Neznanov
Allora buona lettura!
Lopinione della redazione non sempre coincide con quella dei materiali del giornale.
I giornalisti sono responsabili per il contenuto dei materiali.
giugno 2010 Cartllo Il Giornalista | 3

Avvenimenti italiani a Mosca


XXXII Festival Internazionale del cinema di Concerto dellOrchestra Teatro alla Scala Cristiano Bovo, Pasquale Di Donato, Luca
Mosca La Scala e il Bolshoi dialogano e si scambiano Pozzi, Mattia Barbieri.
Il programma include film non ancora distri- esperienze ormai da pi di quarantanni, sin Partecipazione italiana ad altri progetti:
buiti nelle sale cinematografiche russe e re- dalla prima esibizione a Mosca nel 1964 con Maria Rebecca Ballestra, Wen Chin Fu, Dri-
trospettive dedicate ai protagonisti del cine- Gianandrea Gavazzeni. I solisti della presti- tan Hyska, Nathaniel Katz, Simona da Pozzo,
ma mondiale. Ogni anno viene dedicato uno giosa Accademia, diretti da Marco Guidarini, Alessandra Rosini, Stefano Lupatini, Marghe-
spazio rilevante al cinema italiano. si esibiscono in un concerto che segna linizio rita Isola, Silvia Giambrone, Rebecca Agnes,
Per il programma delle proiezioni consul- di una nuova tournee in Russia. Riccardo Attanasio.
tare il sito www.moscowfilmfestival.ru Data: gioved 24 giugno 2010 Data: gioved 1 luglio 2010 - sabato 31 luglio
Data: gioved 17 giugno 2010 - sabato 26 giu- Orari: 19.00 2010
gno 2010 Luogo: Teatro Bolshoi, (Teatralnaya pl. ,1) Orari: secondo l'orario degli eventi
Orari: secondo l'orario del Festival Organizzato da: Banca Intesa Luogo: Winzavod (4 Syromiatnicheskij per.,
Luogo: da definire In collaborazione con: Istituto Italiano di 1, str.6)
Organizzato da: www.moscowfilmfestival.ru Cultura Organizzato da: Centro statale dellarte con-
In collaborazione con: biglietto temporanea, Museo dellarte contemporanea
biglietto di Mosca
In collaborazione con: Istituto Italiano di
Attention! Border crossing! Cultura
In occasione della II Biennale Internazionale biglietto
dei Giovani Qui Vive?
Alberto Podio presenta le tendenze piu re-
centi dellarte contemporanea italiana espres-
se da un gruppo di artisti che analizza con
linguaggi diversi il rapporto con i maestri del
passato: video, fotografia, graffiti, performan-
ce e opere di vario genere realizzate in loco.
Opere di: Tommaso Lipari, Daniele Nicolosi,

Il Centro Italo-Russo per le ricerche


su mass media,
cultura e comunicazione
Il Centro Italo-Russo per le ricerche su mass media, cultura e comunicazio-
ne stato fondato 6 anni fa ed aperto per tutti quelli che vogliono studiare
o gi parlano litaliano, che sono interessati in giornalismo e in cultura italia-
na. Lo scopo del Centro listruzione onnilaterale sullItalia: i corsi di lingua,
le lezione degli italianisti, professionisti, professori russi e italiani. Il Centro
sta in relazioni buone con le universit italiane che permette di organizza-
re gli stage, i cambi tra gli studenti e invitare i professori specializzati nel
campo di giornalismo, politica, linguistiga, storia, sistema dei mass media,
business e cultura.
4 | Il Giornalista Tema del numero giugno 2010

Prima si studia poi se


ne godono i risultati
Alcuni fatti del passato, presente e futuro del nostro centro. Intervista speciale con il direttore del Centro
Italo-Russo per la ricerca sui mass-media, cultura e comunicazione A.V. Grusha
Fatima Ciumakova

Buongiorno, Anastasia Vyacheslavovna! tit e sopratutto le qualit degli appasionati lista lungissima. GRAZIE a tutti gli amici e
La prima cosa che vorrei chiederLe quando dell'Italia nella nostra facolta'...Allinizio era- colleghi che ci hanno preceduto in questo
e come nato il Suo interesse per lItalia? Lei vamo pochissimi per molto entusiasti! campo!
pu raccontarci un p la Sua storia?
Chi ha partecipato a questo processo? Chi Quali iniziative sono state prese nelle fasi
Salve, Fatima. Se io lo sapessi, le radici po- sono stati i cosidetti pionieri? iniziali? Con quali difficolt avete incontra-
trebbero essere nel fascino dei testi di Dante e to? Quali sono stati i primi risultati?
Petrarca, nell arte del Rinascimento, nel cine- Come no! Sono state le nostre bravissime
ma neorealista, nelle opere liriche di Verdi... studentesse Anna Svetlichnaya, Marjana Abbiamo istituito un corso intensivo di lin-
Un giorno mi sono messa a studiare la lingua Bondar, Dina Nazarova, Dasha Fedorova, gua italiana che da tempo s'insegnava alla fa-
italiana e poi... andata com' andata! Zhenya Selisheva, Katya Krivtsova, Tonya colt ma per l'anno 2000 sporadicamente. Il
Demidova e tante altre. Ci sono stati anche migliore specialista russo in giornalismo ita-
Come nata lidea di creare il Centro Italo- alcuni studenti-maschi. Sono molto grata a liano N.V.Urina, e le sue straordinarie lezio-
Russo per la ricerca su mass-media, cultura e N.V.Urina per averci sostenuto in tutti questi ni su vari argomenti riguardanti l'Italia sono
comunicazione nella nostra Facolt? anni facendo dei seminari di altissimo livel- state frequentatissime da subito... Abbiamo
lo intellettuale. Senza Y.N.Zasurskiy sarebbe contattato tanti italianisti, l'Istituto Italiano
L'idea volava nell'aria. C'erano gi alcuni stato impossibile avviare i nostri progetti, di Cultura a Mosca, la Camera di Commercio
Centri: tedesco, finlandese...Vista la quan- specialmente, verso lestero. Potrei fare una Italo-russa e molti altri.
giugno 2010 Tema del numero Il Giornalista | 5

Lei come valuta il lavoro del Centro? Fun-


ziona in modo efficace? Il nostro Centro ha i
L'attivit del Centro basata sulla buona
buoni rapporti con le piu'
volont di tutti i partecipanti. Secondo me, la prestigiose universita'
cosa pi importante quella che il Centro at-
tira gli studenti. Sono loro l'anima del Centro. italiane, ne cito alcune:
Se a loro va bene... Ma cerchiamo sempre di
migliorare l'offerta.
Statale di Milano, La
Quali opportunit offre agli studenti della Sapienza di Roma, la
Facolt di Giornalismo, che studiano la lin-
gua e la cultura italiana?
Statale di Perugia, di
Innanzi tutto, introduce al Bel Paese. In tan- Firenze, da tantissimo
ti modi. Prima si studia poi se ne godono i
risultati. tempo collaboriamo con Abbiamo gi cominciato. Si organizzato
lUniversita' degli Studi il comitato organizzativo, direi, creativo. Per
Con quail organizzazioni collabora il no- il mese di settembre abbiamo programmato
stro Centro? di Messina. una conferenza di giovani ricercatori (studen-
ti, dottorandi, laureati) il cui tema comune
Il nostro Centro ha i buoni rapporti con le saranno vari argomenti legati all'Italia. Natu-
pi prestigiose universit italiane, ne cito al- ralmente, si far anche una festa in qualche
cune: Statale di Milano, La Sapienza di Roma, locale con la cucina italiana. stato avviato
la Statale di Perugia, di Firenze, da tantissimo illustri professori vengono da noi per fare il sito dedicato alle foto fatte dai nostri allievi
tempo collaboriamo con lUniversit degli lezioni ai nostril allievi, si fanno conferenze, in Italia, ci sar un concorso per scegliere il
Studi di Messina. Siamo in contatto con tutte incontri, seminari, mostre. Il rapporto pi migliore....Ci saranno altre sorprese per i par-
le istituzioni sia russe che italiane le quali si dettagliato si trova sul nostro sito ma ritengo tecipanti e ospiti. Tutti gli amici sono invitati!
occupano della promozione della cultura ita- importantissimo sottolineare che il vero sen-
liana: l'Istituto Italiano di Cultura di Mosca so all'esistenza del Centro lo danno i successi LItalia per Lei ?
(IIC), la NICE (New Italian Cinema Events), dei nostri studenti che hanno lasciato entrare
la Societ Dante Alighieri. Abbiamo avuto lo spirito italiano nelle loro vite. Questa cosa la mia passione. Forse l'unica
lonore di ospitare molti giornalisti italiani la pi importante.
della RAI, La Repubblica, ANSA, Apicom e I Suoi auguri agli studenti e i laureati del
altri che hanno discusso con i nostri studenti Che piani ha il Centro per futuro? Centro Italo-Russo della nostra Facolt?
gli argomenti di attualit.
Crescere! Magari, anche allargarsi parlando Vediamoci piu' spesso!
Secondo Lei, quali eventi organizzati dal sul serio. Dipende dagli studenti, da come ve-
Centro erano i pi importanti, significativi? dono loro lo sviluppo del Centro.

Tutti gli eventi organizzati dal nostro Cen- Come e in che modo festeggiamo il decennio
tro sono significativi per il suo sviluppo. I pi del Centro Italo -Russo?
6 | Il Giornalista Tema del numero giugno 2010

La Russia merita di conoscere l Italia


attraverso i professionisti!
Questa primavera il Centro Italo-Russo di ricerche sui mass-media la cultura e comunicazione festeggia il
suo decimo anniversario. Come stato fondato il Centro, come si formato linteresse per lItalia alla facolt
di giornalismo dellUniversit Statale Lomonosov di Mosca, e anche, come diventare un vero italianista ce lo
racconta la dottoressa in lettere, professoressa di Giornalismo e Letteratura straniere della facolt di giornali
smo dellUniversit Statale Lomonosov di Mosca Natalia Urina.
Marina Boboshko

Dottoressa Urina, da quando lavora nel Veniva spesso alla nostra facolt e teneva le- Dottoressa Urina, su quali temi ha tenuto
Centro Italo-Russo? zioni. Nello stesso tempo ci siamo incontrati dei seminari speciali?
Dal momento della fondazione. Ma, alla con molte persone famose, come il giudice Ho tanti seminari speciali e corsi speciali
facolt abbiamo comminciato a occuparci Giovanni Falcone, universalmente noto per che non posso ricordarli tutti a memoria. Al-
dellItalia molto prima. la sua lotta contro la mafia, motivo per cui lora, prima ho cominciato con i mass-media
stato ucciso, e poi e con il politico Leoluca italiani, perch da noi cerano pochi che se ne
Ci Racconti la storia degli studi del giorna- Orlando, che diventato sindaco di Palermo. occupavano. Alle conferenze scientifiche an-
lismo e della cultura italiani alla sua facolt, Certamente, venivano anche dei giornali- nuali tenevo relazioni sui problemi del gior-
per favore. sti. Prima, principalmente dalla stampa co- nalismo italiano. Dal 1976 ad oggi scrivo le
Prima della formazione il Centro Italo- munista, i corrispondenti dell Unit, per rassegne dei mass-media italiani per il Bol-
Russo in facolt nellambito della sezione esempio, Giuseppe Boffa, poi anche dagli lettino dellUniversit di Mosca. Dopo sono
internazionale cerano dei gruppi speciali, i altri giornali, come il Corriere della sera e passata ai problemi culturali generali, e poi
cui studenti studiavano la lingua italiana e il La Repubblica. Ci hanno fatto visita lettera- ci ho incluso le questioni legate al Vaticano,
giornalismo italiano. Tenevo seminari e con- ti, per esempio, il bravissimo scrittore Luigi alla sua politica di comunicazione moderna.
ferenze. Negli anni 60-80 lItalia destava un Malerba. In generale, il Centro non stato Adesso il corso sui mass-media italiani te-
grande interesse, pertanto il cinema, il teatro, creato da zero: stato formato sulla base dei nuto dalla mia allieva, Dina Nazarova. Penso,
la musica e la pittura di questo paese erano gruppi italiani della sezione internazionale, che lei lo faccia bene. Oltre la questione del
molto popalari nella Russia. Yasen Zasursky oltre ai contatti del dottor Zasursky, che rin- Vaticano tengo seminari sui problemi della
aveva un buon rapporto con Sergio Roma- graziamo, con gli scienziati, i giornalisti e le cultura. Parliano di storia di cultura, dellin-
no, diplomatico, storico e pubblicista, che persone di cultura della Italia. terazione della cultura italiana e quella russa,
allora era ambasciatore della Italia in URSS. oltre che della letteratura italiana del XX se-
giugno 2010 Tema del numero Il Giornalista | 7

colo. Intendo tenere un apposito corso lanno Certo, sono stata altre volte in Italia ma il
prossimo su questo tema.
Certo, per i giornalisti mio primo viaggio credo che sia stato straor-
diario, perch le impressioni sul paese sono
Che cosa include questo corso? di domani molto state assolutamente stupende.
La nostra facolta famosa per i suoi appro- Per me i normali itinerari turistici adesso
fonditi studi letterari. La lettereatura classica,
importante studiare non sonomolti interessanti. Quando molto
del Medioevo e del Rinascimento dei secoli e conoscere i mass- tempo che ti occupi della cultura di un Paese.
XVII-XVIII, del XIX secolo e, certamente, del la cultura di paese molti anni, i tanti viaggie
XX secolo ci presentata molto bene. Ma, media, ma la male che dabbiamo. Ma quello dItalia, quan-
purtroppo, dopo il Rinascimento, lItalia pra-
ticamente esce dal ciclo di conferenze, per-
conoscenza della do ho visto per la prima volta, ancora se vor-
rei adesso, gi non vedro piu. Allora tutto si
ci cercher di colmare la lacuna in qualche letteratura non per mesero la maniera straordinaria. In generale
modo. ho ovuto fortuna con la paese e con quelli,
Secondo me, nella letteratura italiana
me meno significativa come sono a me capitati.
importante non tanto il XIX secolo, quanto
il XX secolo. Il mio corso comprende il pe- Quale regione di Italia Le piace?
riodo dalla cosiddetta poesia crepuscolare difficile dirlo, cos come difficile dire
al postmodernismo di Umberto Eco. molto quale il tuo libro preferito
interessante concepire lItalia attraverso la
letteratura degli altri Paesi. Peraltro in Rus- cattedra del dottore Y. Zasursky. Era il 1962 E se adesso Le proponessero di andare in
sia conoscono meglio il cinema, la musica e e allora avevo poco piu di ventanni. Tradu- Italia, dove vorrebbe andare?
il teatro, che la letteratura italiana moderna. cevo gli articoli di diverse riviste scientifiche Forse in Emilia-Romagna o Venezia. Mi
E questa ultima ci presenta tali nomi e tanti e i bollettini, partecipavo alla preparazione piacciono molto i paesaggi italiani. LEmilia-
fenomeni letterari, che non non sono presenti dalle conferenze, sono dati la stampa italia- Romagna in tal senso e ci aggiungerei anche
in altri Paesi. na. Lavorando alle traduzioni, gradualmente la Toscana.
Certo, per i giornalisti di domani molto ho approfondito la problematica, contempo- E Venezia... A me piace Venezia grigia,
importante studiare e conoscere i mass-me- raneamente ho terminato luniversit come quando senti lacqua e ne percepisci la forza.
dia, ma la conoscenza della letteratura non non frequenante, dopo ho discusso la tesi Questa estate lacqua come quasi il ornamen-
per me meno significativa. Purtroppo, non di dottorato al Vaticano e la stampa francese to completamente il impressione altro. In
possiamo andare al conservatorio, ai musei, cattolica. Cosi, cominciata la mia strada alla generale, in Italia bisogna andare in autunno
ai teatri ogni giorno, ma possibile leggere i facolt. o met primavera, perche non stare in mezzo
libri ogni giorno, bisogna insegnare e legge- a frotte di turisti
re e capire. Vorrei far assimilare il gusto per Ma perch non alla stampa italiana cattoli-
la lettura della letteratura italiana moderna, ca, dopotutto Lei allora gi si stava occupan- Cio, Lei piacciono piu il nord?
perch lo merita. do dellItalia? Io non sono meridionale per natura. Secon-
Infatti, allo stesso tempo, grazie al dottore do me, proprio al nord senti lItalia vera. Seb-
E come Lei diventata italianista? Quale Y. Zasurski, alla catedra sono apparse le ri- bene, se vogliamo parlare del parlar del sud,
stato il Suo percorso? Perch proprio lIta- cerche delle Unione cattolica dei giornalisti, allora io, certo, rendo giustizia Napoli con la
lia? questo era a Parigi. E mi ha interessato que- sua arte unica. Lei mai stata a Napoli?
Sa, a volte durante la vita arrivano segni di sta tematica, per fortuna conoscevo la lingua
tanto in tanto. francesse. Yasen Nicolaevic ha approvato la Purtroppo, io ancora mai stata in Italia in
A scuola studiavo sempre bene, e alle le- mia idea di occuparmi della stampa cattolica. generale.
zioni mi annoiavo un p. Perci ero stavo Oltre che di stampa cattolica e dei documenti Napoli va visita assolutamente. Come, del
seduta nelle ultime file di banchi e facevo di Concilio Vaticano II, mi sono occupata di resto, la Sicilia, perch la Sicilia originale e
qualcos altro. Di solito leggevo i libri. Una mass-media, su cui praticamente nessuno completamente unica.
volta mi capitato tra le mani, il migliore aveva scritto qualcosa. Certo, mi dovevo scri-
manuale di italiano a mio parere: il libro di vere alle posizioni chiare, ma nientemeno Dottoressa Urina, che cosa Lei augura aglii
D.E. Rosenthal. Successivamente, ho visto io, tra i primi, ho cominciato ad occuparmi di studenti del Centro?
Ditmar Elyashevich alla facolt, quando ci questo, ho discusso la tesi di dottorato sulla Secondo me, essenziale che gli studenti
sono venuta a lavorare, e lui ogni volta mi stampa francese, perch nell stesso tempo studino con interesse. Perch, quando la per-
regaleva un nuovo vocabolario italiano che ancora alla custodia speciale non stato la sona studia senza interesse, questa istruzio-
lui pubblicava. stampa italiana cattolica di massa. ne non vale un soldo bucato. E a quelli che
Cosi, ho cominciato a studiare italiano fin gi studiano presso il Centro Italo-Russo,
dai banchi di scuola. Sono sempre stata por- Quando Lei per la prima volta e capitata in auguro di avere tanto interesse per lItalia,
tata per le lingue: ho studiato il francese, per Italia? che non li abbandoni mai e che li aiuti ad
cui non stato particolarmente difficile stu- In Italia sono capitata tardi, solo al finire acquisire una conoscenza profonda, permet-
diare unaltra lingua romanza. degli anni Ottanta durante un viaggio. Sono tendo loro di diventare italianisti nellambito
Finiti gli studi, ho cominciato a lavora- andata con una mia parente. Lei era una del giornalismo. Bene, se cosa facciamo, aiu-
re come segretaria letteraria alla redazione ballerina e in Italia aveva molti conoscenti ta al successivamente al lavoro. LItalia un
Oktyabr una grande rivista. Di solito ci tra gli artisti e i pittori. Grazie a lei, non solo paese dalla cultura grandissima, degna dello
portavano il quotidiano lUnit, perch abbiamo assistito agli spettacoli alla La Sca- studio piu serio, e la Russia merita di cono-
qualche piano piu su viveva il suo corrispon- la da dietro le quinte, ma ci accoglievano in scere lItalia attravareso i professionisti quali,
dente e di solito i postini sbagliavano nel fare lussuose ville storiche, e in celeberrimi musei spero, saranno i nostri studenti.
le consegne. Cme ho cominciato a leggere abbiamo visto ricche collezioni private... Ab-
questo giornale e a perfezionare la lingua. biamo girato quasi tutto il paese con laiuto
Poi sono andata lavorare alla facolt, alla di questi amici.
8 | Il Giornalista Tema del numero giugno 2010

Figlia del centro


Daria Klimenko un orgoglio per il nostro centro di studi, un esempio da seguire. Lei si laureata
presso il Centro italiano della Facolt di giornalismo dellUniversit di Lomonosov. Attualmente sta
studiando in Italia. Non si sente piu una straniera e conosce sempre meglio lItalia e gli italiani.
Prima di approciarsi allo studio della lingua italiana studiava le lingue orientali, ma non con la stessa
passione..
Oksana Andrienko

Perch hai scelto la lingua italiana tra tutte le lin- sullo splendido mare della Liguria. Al secondo
gue straniere che sono rappresentate nella nostra anno, sono andata in Sicilia all'Universit' de-
facolt? gli studi di Messina per fare unaltro corso di
Ho saputo che c'era il centro Italo-Russo nel- lingua ed immergermi nella cultura siciliana.
la nostra facolt, quando stavo al primo anno Inoltre, a parte gli stage, il centro italiano da'
degli studi. Per vari motivi non sono entrata tante possibilit per realizzare, realizzarsi e co-
ne al primo ne al secondo anno. Nel frattempo noscere tanta gente interessante, e la facolt di
ho provato a studiare l'hindi,il giapponese e il Giornalismo sostiene questo percorso con una
tedesco, (O per il destino, o per qualche altro forza ed un' apertura che non ho riscontrato in
motivo ) ma non sono riuscita ad impararle altre facolt. Per uno che veramente vuole en-
per bene. Mi mancava la passione, l'interesse trare in profondit nel mondo italiano a Mosca,
(per quei paesi delle lingue, che sceglievo),e il centro Italo-Russo un'ottima occasione.
non posso imparare senza che ci sia passione.
Perci,quando al terzo anno ho saputo che si Era difficile studiare nel centro?
organizzava il gruppo di lingua italiana, ho ab- Era piuttosto interessante. Potrei rivolgervi
bandonato tutti i miei tentativi di imparare il unaltra domanda: difficile imparare una lin-
giapponese e mi sono trovata nel centro italia- gua? Io credo che per ottenere qualche risultato
no che in pochi anni ha cambiato la mia vita ed bisogna sforzarsi e che la pratica vada sostenu-
il modo di vedere le cose. ta con passione affinch non sia solo una fatica.
Ed il centro italiano attira nella maggior par-
Chi erano i tuoi professori? te dei casi persone che studiano proprio per
Al Centro ho studiato con Maria Celintseva russo, francese, spagnolo, italiano, inglese. Lo passione. Devo notare che nell'ultima conferen-
e Stefano Maraessa che mi hanno mostrato le spagnolo quasi venuto da se, non mi sono za Lomonosov 2010 la sezione di giornalismo
meraviglie di questa lingua; ho frequentato la sforzata molto per impararlo. Lo capisco pi italiano si trasformata in una tavola rotonda
Societa' Dante Alighieri, ho incontrato tanti in- che parlarlo, ma per il momento basta cos. e in una calda discussione dedicata ai moltepli-
segnanti, tutti con il proprio modo di insegnare, ci aspetti della vita italiana. I nostri studenti e
di presentare questa lingua ed ho capito che Quali vantaggi e svantaggi avevi durante la tua ricercatori hanno mostrato non solo un livello
molto importante avere un insegnante madre- vita nel centro italiano? avanzato di conoscenza, ma un grandissimo
lingua italiana e fare esperienza in Italia. Per Direi soprattutto vantaggi come i tiroci- interesse per l'Italia e la cultura italiana. Hanno
questo ringrazio il nostro centro italiano. ni e le scuole estive in Italia. Dopo il primo fatto relazioni sul cinema sociale italiano, sulla
anno,infatti, ho avuto la possibilit di andare mafia, sulla politica ed il giornalismo, sui gior-
Quali lingue straniere conosci? alla scuola estiva di Santa Margherita Ligure nali italiani in Svizzera e pure sui rapporti reli-
Posso praticamente esprimermi in 5 lingue: che una cittadina di 15 mila abitanti affacciata giosi tra i cattolici e i musulmani in Italia. Solo
giugno 2010 Tema del numero Il Giornalista | 9

la combinazione fra libert di scelta ed interes- lizzazione in Italia era diversa. Durante questa verso da quell'esperienza a Milano, ma stato
se personale con cui gli studenti vanno a studia- esperienza ho capito che molte delle cose che molto istruttivo e divertente.
re nel centro pu dare questi risultati scientifici. si raccontano degli italiani allestero non han- Raccontami per favore di Erasmus Mundus. Come
Quali progetti potevi organizzare facendo gli no fondamento: per esempio il fatto che agli lo hai scoperto?
studi nel centro? italiani manca la passione di lavorare. Dopo lo Volevo sempre provare a studiare e vivere
A parte il lavoro organizzativo-amministra- stage ho capito che gli italiani sanno lavorare all'Estero. Ultimamente con tutta la base della
tivo che facevo per aiutare la nostra direttrice bene. Cos sullesempio dellagenzia, anche se conoscenza italiana volevo andare a studiare in
Anastasia Grusha, con gli altri studenti ho potu- era la sede internazionale dentro cui per lavo- Italia, anche perch poi sono entrata nel dotto-
to organizzare due grandi progetti: il convegno ravano soltanto italiani, potrei dire che l, come rato della Facolta' di Giornalismo e mi sembra-
e la conferenza stampa nel 2008 in occasione dicono i russi, il lavoro bolle a tempo pieno. va utile combinare gli studi con la raccolta dei
del Festival del XI Edizione del Cinema italiano C gente che ci passa anche la notte, fa proget- materiali per la tesi del dottorato. Cos pensavo
moderno NICE (New Italian Cinema Events) a ti anche durante ferragosto, quando di solito io. Cos pensavano anche i miei professori e
Mosca e la mostra fotografica "La finestra sulla non c nessuno. Un' altro stereotipo che pero gli amici che mi hanno consigliato di provare
Liguria: il mare nell'obiettivo". Il primo evento molto attuale al Sud d'Italia e meno vero al a mandare i documenti per l'Erasmus Mundus.
si svolto nella Facolta' di Giornalismo con la Nord quello di quello di siesta che dura pi Francamente mandare i documenti ad un'isti-
partecipazione di tutti gli organizzatori del fe- di 3 ore. In realt la maggior parte degli italiani tuzione estera mi sembrava una grande lotteria,
stival, dell'insegnante del nostro centro, critico che lavorano negli uffici, fanno la siesta per ed io non vinco mai nessuna "lotteria", per que-
cinematografico Beatrice Albertazzi, il regista un ora fissa nellorario lavorativo, fanno un sto avevo un atteggiamento abbastanza cinico
Francesco Cannava', e la regista Francesca Ar- "break" che d lispirazione per passare altre 4-6 verso questa iniziativa.Tuttavia nellaprile del
chibugi che ha fatto la relazione sul "Cinema ore al lavoro. Fa bene anche alla salute non fa- 2009, giusto un giorno dopo il mio complean-
italiano al femminile. Situazione del cinema cendo mancare il pasto principale della giorna- no ho ricevuto la lettera di conferma da parte
italiano contemporaneo"; mentre il secondo ha ta. Secondo me unorganizzazione lavorativa dell'Universit' di Firenze. cos sono diventa-
visto la collaborazione del Comune di Genova semplice ma molto intelligente da imparare e ta la studentessa del Master Europeo della Co-
con cui la nostra Facolta' ha un buon rapporto. trasmettere in Russia. municazione o CoMundus European Master of
All'inaugurazione della mostra sono venuti i Arts in Media, Communication and Cultural
rappresentanti dell'ambasciata, il Centro Italia- Ma hai lavorato con gli italiani anche in Russia? Studies. Nel mio caso devo fare gli studi in due
no di Cultura ed i rappresentanti del Comune. Si, e ho avuto pi lavoro con gli italiani a paesi - Danimarca (Universit di Roskilde) e
L'evento ha avuto grande successo anche tra gli Mosca che in Italia. In realt se uno sa parlare Italia (Universit degli studi di Firenze).
studenti. Dopo la mostra con Alexandr Belya- italiano non cos difficile trovare lavoro come
ev abbiamo creato la pagina web dedicata alla interprete a Mosca dove spesso si svolgono fie- Come senti di studiare in Europa?
nostra mostra - cos l'abbiamo conservata per re, eventi di promozione della cultura italiana, Mi piace. tutto nuovo per me, soprattutto in
"sempre" nello spazio digitale. festival ecc. Ho avuto diverse esperienze come Danimarca, dove ho vissuto per 5 mesi ed ho
interprete: dal tribunale al festival internazio- scoperto tante cose nuove. A parte la lingua da-
Avevi mai lavorato in Italia? nale del cinema. Non dimenticher quella a nese che molto diversa da tutte le lingue che
Ho fatto un tirocinio a Milano presso l'agenzia Noviy Urengoy, in Siberia, dove sono andata ho mai imparato, ho avuto anche contatti con
delle relazioni pubbliche "Weber Schandwick", con una squadra italiana di Calcio 5 per il cam- persone di nazionalita scandinava che oggi po-
nel dipartimento delle relazioni con i giornali- pionato "La primavera Polare". Qui a parte il trei differenziare dalla gente europea per alcu-
sti. I lavori che facevo erano simili a quelli delle lavoro come interprete ho avuto una grande ne caratteristiche. Gli studi del mio programma
normali agenzie di RP (relazione pubbliche): esperienza organizzativa. L'ultimo progetto si svolgono in inglese, anche in Italia a Firenze.
contatti con i giornalisti, gli appuntamenti, la che ho realizzato a Mosca con gli italiani stata Ma questo non mi disturba di studiare l'accento
preparazione di materiali per i giornalisti, i ren- la missione dei produttori dei gamberi rossi di e il dialetto fiorentini con gli elementi dei dialet-
diconti per i vari clienti. Ma pur essendo lavori Mazzara del Vallo (citt dell estremo Sud della ti napoletano e siciliano che mi provengono dai
simili a quelli delle agenzie russe, la loro rea- Sicilia) a Mosca. Lavorare con i siciliani di- miei vicini di casa.
10 | Il Giornalista Tesi giugno 2010

Ricerche sull'Italia
Se un giorno amerete lItalia, questo amore sar per sempre. Cos un giorno le studentesse hanno
cominciato a studiare litaliano, hanno scritto elaborati, hanno sostenuto bellissime tesi sullItalia e
intendono proseguire lo studio dei propri interessi scientifici.
Oksana Lazarenko

Il 26 maggio le laureande della facolt di tro Italo-Russo per le ricerche sui mass me- Se Natalia Valentinivna Urina non la pri-
giornalismo, Nina Pilenko, Fatima Ciumako- dia, cultura e comunicazione ci sono molti ma volta relatore di laurea (la sua laurenda
va, Daria Koroleva, Olga Zhermeleva hanno seminari interessantissimi tenuti dai dottori stata Fatima Ciumakova) Dina Vladimirovna
sostenuto le proprie tesi di laurea. Come Uri- in scienze filologiche quali Urina Natalia Va- Nazarova stata per la prima volta relatore
na Natalia Valentinovna, dottore in scienze fi- lentinovna e Dina Vladimirovna Nazarova. I di tesi di tre ragazze. Congratulazione!
lologiche, ha detto che una cosa interessante seminari vertono sulla cultura italiana i mass Tutti le tesi di laurea sono state molto ap-
che tutte le ragazze hanno scelto temi diver- media e la geografia. Le licenziande sono cre- prezzate.
si sulItalia, ci sono temi su cinema, sulla ra- sciute dai questi seminari, hanno scritto ela- Alcune ragazze condividono la propria
dio, la stampa e i problemi dellimmigrazione. borati e dopo questi elaborati sono diventati esperienza con i nostri lettori.
La variet grande anche perch nel cen- tesi di laurea.

Daria Koroleva

Ho deciso di scrivere questa tesi quando ho


visto I cento passi. Mi sono innamorata
di Luigi lo Cascio nel ruolo di Peppino e Nina Pilenko
dellidea della radio libera in generale. Infat-
ti era molto difficile scriverla: non si poteva-
no trovare i materiali, non si poteva tradurre Il cinema una
gli articoli scritti in dialetto siciliano... Ma delle forme darte
nello stesso tempo era molto interessante, pi interessanti e
lavorare su questa tema. Peppino Impastato complicate secondo
per me un eroe del giornalismo, e la sua me. Mi sono interessata a questo tema dal primo anno di studi
radio AUT un brillante mezzo di comuni- nellUniversit. Un altro tema che mi ha interessato durante i miei
cazione. Questo non pu esistere oggi. cinque anni di studi stata lItalia. A partire dal secondo anno di
studi ho partecipato a quasi tutte le lezioni nel Centro Italiano, ho an-
che partecipato a vari programmi del Centro. Verso il terzo anno ho
capito che volevo studiare al contempo il Cinema e lItalia, ma non
avevo alcuna idea di come questi due temi potessero essere collegati
cos da porteli studiare presso la Facolt del Giornalismo. Durante
il quarto anno ho scritto una tesina annuale dedicata a Emanuele
Crialese - un giovane regista italiano. Questo lavoro era sui dram-
mi sociali. Lestate prima del quinto anno mi venuta lIdea. Non
ra una idea dozzinale. Era tutta la mia tesi di laurea. Ho deciso
di esaminare il cinema sociale contemporaneo come fenomeno del
giornalismo. Per questo in aprile ho visitato LItalia dove il prof. De
Berti mi ha prestato una consulenza relativa ai problemi legati alla
mia tesi di laurea. Lui mi ha consigliato la struttura della parte pra-
tica e anche di visitare il Centro Sperimentale di Cinematografia a
Roma, la Cineteca di Milano e la Cineteca di Bologna. Certamente ho
seguito i suoi consiglii e ho trovato informazioni sufficienti non solo
per scrivere la mia tesi ma anche per un lavoro pi grande.
Adesso sto per cominciare il dottorato di ricerca per proseguire le
ricerche comparative su cinema a giornalismo.
giugno 2010 Tesi Il Giornalista | 11

Fatima Ciumakova

Fin dallinizio ero certa che la mia tesi di


laurea avrebbe riguardato lItalia. E non
un segreto che uno dei problemi principali
in questo paese il problema dellimmi-
grazione e della coabitazione degli immi-
granti musulmani e gli italiani stessi. La
rapida crescita del numero di musulmani e Olga Zhermeleva
delle persone che abbracciano lIslam viene
sottolineata in tutto il mondo. La frase i
musulmani italiani suona molto strana e LItaliano, ho cominciato a impararlo pi per necessit del
insolita. Soprattutto quando si tratta di un curriculum (Perch specializzata in giornalismo interna-
paese come lItalia, dove si trova il Vaticano, zionale, ero tenuta a studiare almeno due lingue straniere),
il centro della Chiesa cattolica romana. che per se stesso, ma dopo pochi mesi, mi sono attivamente
Quindi nella mia tesi di laurea ho provato interessata, alla lingua, e alla cultura italiana, il giornalismo,
ad analizzare questo tema usando gli articoli la letteratura, ecc. In connessione con il programma serale
di due giornali italiani diversi - La Repub- per la mia classe a frequentare le lezioni del centro italiano
blica e Il Giornale, perche essi danno non sembrava possibile. Ma comunque, il mio interesse per
spazio al problema in modo diverso. largomento mi ha spronato a studiare indipendentemente.
Visitando diverse biblioteche, centri culturali in Italia, leg-
gendo il giornale on-line italiano, ho richiamato lattenzione
sul fatto che un tale importante segmento dei media, come
un giornalismo daffari non stato trattato suficientemente.
Nellultimo anno di college, ho incontrato Dina Nazarova,
che ha condotto per il nostro gruppo conferenze sui media
in Italia, in seguito divenne il mio supervisore. I principali
criteri per la selezione del tema, per le novit, vale a dire
ci che per me non scritto o scritto poco, e linteresse per
largomento, hanno suscitato maggiore interesse nella lin-
gua. Cos ho scelto di studiare litaliano con specializzazio-
ne nel quotidiano economico Il Sole 24 Ore, che divenne il
centro principale e la parte russa, pi studiata nel il giornale
Kommersant. Il primo problema che ho incontrato nello
studio del giornale italiano la mancanza di materiale in-
formativo. Abbiamo dovuto raccogliere ledizione fascicolo
per fascicolo, letteralmente pezzo per pezzo, tramite amici e
conoscenti frequentati in Italia. Un secondo problema che
mi mancava la conoscenza delle basi della cultura italiana,
studi regionali, che danno le basi in italiano nei primi anni
di formazione. Ad esempio, analizzando il materiale del
giornale da tempo cercavo in una parola nel dizionario:
Mezzogiorno, senza sapere che per gli italiani il cosiddetto
sud del paese. Pertanto, vi consiglio di visitare non solo I
corsi di lingua, ma anche conferenze sulla cultura, lettera-
tura, studi regionali, che aiuter a comprendere meglio le
specificit della cultura italiana.
Ma nonostante queste difficolt, il mio impegno ha avuto
successo e mi stata data la consulenza di dottorato di
ricerca , dove ho in programma di sviluppare ulteriormente
questo tema.
12 | Il Giornalista Il festival di giornalismo giugno 2010

Anna che sapeva pi di noi


Al festival internazionale del giornalismo a Perugia (21-25 Aprile 2010) si parlava tantissimo del giornalismo russo e sopratutto di
Anna Politkovskaja. Per una sezione speciale Russia: giornalisti in trincea venuto vice direttore di Novaja Gazeta Vitaly Yaroshe
vski e Lidia Yusupova dalla fondazione Memorial.
Anna Leonova

Questa panel discussion, forse, era una alla facolt della sua fondazione piangeva. mi giornalisti Novaja non lo leggiamo mai.
dei piu popolari tra i partecipanti del festi- Era morta Anna. La prima domanda anzi per E un p troppo tendenziosa, critica ma, certo,
val. Era presente anche Andrea Riscassi, un noi era ma che faceva? Di che cosa parlava? che c la gente a chi piace.
giornalista italiano e co-fondatore della asso- Si puo sembrare strano ma Anna viva non Cosa e successo dopo? Anna chi veramen-
ciazione Annaviva chi ha scritto il libro Anna era cosi famosa in Russia come e diventata te faceva tante cose buone e sinceri come un
viva. Storia di Anna Politkovskaja, una gior- allestero dopo la sua morte. Putin ha fatto un giornalista e diventata famosissima ovunque
nalista non rieducabile dove ha raccontato gran errrore quando ha detto che i suoi arti- come una vittime del putinismo. Non vo-
tutta la storia della nostra corragiosa collega. coli non erano letti e rispettati adesso non glio dire che non era la colpa del governo ma
Un giorno prima CULT-TV ha presentato il mi viene in mente la propria citazione, ma succede non solo in Russia dove la quantita
documentario Un omicidio politico: Anna intendeva questo. Il problema e che Novaja dei giornalisti uccisi troppo alta, ma anzi
Politkovskaja che mi ha fatto pensare di Gazeta dove lavorava Politkovskaja si legge nei paesi europei, negli Stati Uniti etc. Perci
nuovo di questo caso dallintelligentsia sopratutto, e dai quelli chi mi sento stupita ogni volta quando qualcuno
Anna Politkovskaja un giorno era come sono in opposizione a Putin e la sua squa- dei miei colleghi-stranieri mi chiede: E dav-
noi adesso - studentessa della facolt di gior- dra. vero pericoloso fare giornalista in Russia?.
nalismo allUniversit Statale Lomonossov Cosa vorrei dire? Vorrei dire che la sua Ed io sempre rispondo: Dipende che cosa
di Mosca. Mi ricordo bene di questo gior- morte era veramente scioccante per noi tutti fai, cosa scegli. Certo che se ci siano i casi di
no quando e venuto il nostro Preside della - ma come morte del giornalista, non collegata cui raccontava Anna - si. Invece, se tu sei un
facolt. Lui, famoso Yassen Zassursky, un re col regimo di Putin in generale. Per esempio, giornalista che scrive su business, cultura, po-
di giornalismo russo, professore chi insegna io oppure i miei amici chi fanno gi bravissi- litica in senso che scrivi cosa sta succendendo
giugno 2010 Il festival di giornalismo Il Giornalista | 13

penso di no. Il nostro punto debole e Cau- corragio avevano solo il disdegno)
caso, e Cecnia dove la vita e cosi particolare provocano i biasimi E cosa succede
con le sue regole che neanche noi possiamo dopo? Dopo gli giornalisti giovani li
chiamare i ceceni russi. Anna rischiava e lei credono li, queste opinioni ma
ha aiutato a tanta gente erano quelli che la non Anna perche loro erano la mag-
conoscevano bene e la rispettavano. Lei ave- gioranza e lei - unica come un gior-
va unautorit pure tra i giornalisti perci nalista
si sente che abbiamo perso non solo un buon La discussione era condotta a Casa
giornalista ma anche qualcuno chi ci insegna dei gionalisti a Mosca. Aspettavamo
la professione. Pero, dire la verit, in Russia tanti studenti delle facolta di giorna-
questo caso tra maggior parte del popolo non lismo di Mosca pero nella sala ci
ha provocato gli azzioni collectivi contro il siamo riuniti pochi diece persone
governo, contro il presidente, contro i morti o di meno. Come gli ospiti-esperti
dei giornalisti. E adesso nessun sinteressa: sono venuti vice direttore di No-
perche queste cose succedono cosi spesso? vaya gazeta Vitaly Yaroshevsky,
Purtroppo, la realt della Russia contem- corrispondente militare di Nova-
poranea - un paese dove non ci manca una ya Vyacheslav Izmailov e segreta-
volont del governo di Putin, ma volont del- rio dellUnione dei giornalisti russi
la gente che si occupa da se stessa piu che del Vitaly Chelyshev. Prima abbiamo
futuro della nazione. chiesto ai partecipanti di pensare
un p di Anna Politkovskaya per
Il film Una lettera a Anna era fatto pro- capire il suo rapporto a lei se vo-
prio bene. Per, infatti, si trattava ancora della gliano essere i giornalisti cosi come
situazione politica. Tutto quello che era detto era Anna o no. E scoperta cosa che
su Ramzan Kadyrov, un presidente di Cecnia, aspettavamo: tante persone non
invece, era giusto. E una persona non cosi ca- erano daccordo con un punto di
rismatica come Putin ed non conosco quasi vista che Anna faceva buon giorna-
nessuno in Russia chi piace tanto Ramzan lista (gli argomenti: scriveva sulle
Kadyrov. Lui giovane ma la sua energia non base delle voci e non fatti, troppo
va alla direzione giusta percio un regista ha emozionato e tendenzioso, cercava
scelto le scene dove Ramzan guardava le ra- i temi per dinunciare il governo e
gazze ballando o guidava la macchina come un regimo di Putin). E questa cosa
un zaurdo, come un ragazzino, non come ha provocato una discussione molto interes- no cambiato e approfondito i suoi percezioni
presidente. sante. Molti partecipanti neanche pensano del lavoro di Anna dopo la discussione - per
Nashi - quel gruppo dei ragazzi che can- che era il regimo di Putin che aveva ucciso esempio, Anastasia Chibisova (16 anni) una
tavano Buon Compleanno, Putin! in realta Politkovskaya. Come dice Yaroshevsky Anna delle due ragazze russe chi ha scritto un sag-
sono lontanissimi da una cosa che si chiama era una persona strana e anche vanitosa come gio e chi prima non era daccordo con opi-
un partito, un associazione politica. Tutti li un giornalista (e percio ci sono tanti invidiosi nione dei esperti che Anna era stata buon
non sanno anzi i nomi dei ministri russi, tutti dalla sua parte) e, quindi, lei sceglieva i temi giornalista (ma almeno la rispettava come un
sono pagati per il suo lavoro (se non conta- che non scelgono gli altri (e non perche hanno difensore dei diritti della gente). Finalmente,
re un concerto gratis). Tra di loro ci sono po- paura ma perche e troppo difficile psicholo- Anastasia ha detto che per capire bene sto
che persone che vorrebbero fare una carriera gicamente aiutare alla gente nelle situazioni caso non bastava tutta questa informazione
politica nel senso diventare funzionario. E in estremali come la guerra, gli attentati oppu- che abbiamo ricevuto nelluniversita dove
Russia noi lo sappiamo bene, non e un segre- re quando una persona e condannata oppu- non si parla di Anna mai come non si parla
to. Ma Anna, certamente, sapeva di piu re quando cerca la giustizia e non la trova a degli altri bravi giornalisti di oggi. Lei ha ag-
Questo pezzo con i miei pensieri ho pub- nessun posto). Quando io leggo, per esempio, giunto pure che questa sua impressione ne-
blicato pure su web-magazine del festival del i pezzi dei giornalisti italiani (e in Italia non gativa non era provocata dalle pubblicazioni
giornalismo a Perugia e dopo ho capito che ce pure tanta liberta di stampa) vedo sem- di Anna che Anastasia ha letto, a proposito
la mia opinione e cambiata un p forse, piu pre che i miei colleghi italiani hanno la sua (gliele sono piaciuti) ma quando ha conosciu-
rispetto o qualcosa E cambiata appena ave- propria posizione (non importa pro o contra) to altre autorita tra i giornalisti che non ami-
vamo organizzato con la Lega Internazionale questo e un gionalismo di opinione, quello no Politkovskaya. E dopo di questo lei aveva
dei Giornalisti giovani una discussione in col- che voglio vedere in Russia e non vedo. Noi i dubbi. Quindi, i giornalisti giovani devono
laborazione con Andrea Riscassi (RAI), No- non sappiamo gia fare gli indagini (abbiamo non solo sentire le persone di granautorita
vaja Gazeta ed associazione Annaviva (vo- paura) e non sappiamo aiutare alla gente e ma leggere, pensare, approfondirsi. E come
levamo sapere le ragioni perche in Russia di scrivere non solo su business e affari econo- ha detto alla fine della nostra discussione An-
Anna Politkovskaya non sanno niente e non mici ma pure sulla propria vita (perche non drea Riscassi dobbiamo essere insieme, riuni-
vogliano sapere). Per prepararmi alla discus- e prestigioso e noi siamo pure pigrissimi per ti e credere in se stessi. Questa cosa serve non
sione ho letto i suoi articoli per la prima volta raccogliere linformazione se non si paga). solo per i giovani ma per tutti.
(ho vergogna perche sono giornalista russa!) Purtroppo, gli problemi tecnici non ci hanno
e davvero sentivo il dolore nel cuore. Trop- permesso fare un paragone e un discorso lun-
po pessimistico ma assolutamente vero. go sulla liberta di stampa in Italia e Russia ma
Sembra vero. Perche non puo il giornalista adesso gia sappiamo qualcosa grazie agli stu-
come lei falsare i fatti che Kadyrov e intelli- denti della facolta di gionalismo Walter To-
gente se lui e un idiota! Non puo! E gli nostri bagi Universita Statale di Milano (Carlotta
giornalisti (i suoi colleghi invidiosi che vor- Mariani, Micol Sarfatti e Massimo Tagariello).
rebbero scrivere come lei ma non avevano il Alcuni partecipanti dalla parte russa han-
14 | Il Giornalista Punto di vista giugno 2010

Passione per lItalia


Probabilmente tutti sognano di vedere il mondo, ma perch vale la pena di vedere
lItalia? Risponde Vladimir Slavkin.
Savelova Natalia

Perch tutte le strade portano a Roma ? E se avete cosi come per la Grecia antica, Roma antica, la vita. Questo un fatto comune in Italia.
la risposta a questa domanda? Cosa lha attratta in la Cina e lEgitto, luoghi dove la cultura si Lo abbiamo visto durante i nostri viaggi
Italia? sviluppata gradualmente come un largo fiu- in particolare nel sud, a Napoli (siamo sta-
me e si arricchita nei secoli. Pertanto, lItalia ti sullisola di Ischia). La gente si riunisce
In questo caso, tutte le strade portano non uno di quei luoghi, che si deve visitare alme- e comunica. E questo dialogo pu essere
solo a Roma, ma anche in altre citt italiane. no per il bene della cultura. tranquillamente definito come amichevole
La mia citt preferita non Roma ma Firen- Perch lItalia? Penso che gli italiani sia- e rilassato. E la terza ragione. Questo il
ze. Credo che questa citt sia la pi bella del no molto curiosi e siano molto simili ai rus- mio motivo soggettivo. Sono cresciuto con la
mondo. si. Che cosa abbiamo in comune? Gli italiani cultura della musica italiana, con le canzoni,
Perch lItalia? Il fatto che nella mappa sono persone molto naturali. Loro apprez- che suonavano negli anni 70 80. Ad alcu-
del mondo si possono trovare luoghi in cui zano alcune qualit come la comunicare con ni, i cantanti italiani non piacciono perch
lo sviluppo della civilt ha acquisito un ca- gli altri, per esempio. Io non credo che sia un cantano solo canzoni damore, questo vero.
rattere spasmodico. Tutti saranno daccordo caso che molti artisti si siano recati in Italia , ma lesperienza dimostra che molti autori,
che lAustralia non pu essere considerata e si siano trovati bene in questo paese. Era compositori e poeti, autori di musica italiana
come un punto chiave, che ha determinato abbastanza facile trovare una lingua comu- come anche le canzoni italiane, sono sempre
lo sviluppo di tutto il mondo. Lo stesso vale ne con gli altri. Il dialogo in America sem- i pi richiesti. Alla fine di aprile, Toto Cu-
per quanto riguarda lAlaska. Ma lEuropa, pre difficile, non c la cultura dellospitalit, tugno sar di nuovo in tourne in Russia e
(lEuropa centrale e lItalia in particolare) il quando le persone si siedono per esempio, sara difficile trovare i biglietti perch tutti lo
luogo in cui le tendenze si fondono in civilt, da qualche parte in cucina e discutono del- vogliono vedere.
giugno 2010 Punto di vista Il Giornalista | 15

Quali erano i vostri rapporti con questo paese? Ci Natalia V. Urina, che lunico specialista nel
sono stati momenti indimenticabili? Che cosa pen- Io ho amato questo dipartimento doltremare del giornalismo e
sano di questo paese i vostri cari ? Che cosa consiglia della letteratura a trattare con la stampa ita-
a chi sogna di visitare il paese e conoscere la cultura paese in anticipo, senza liana. Ha scritto una tesi sulla stampa italiana,
di questa nazione? LItalia Le ha dato un nuovo gu-
sto, nuovi ritmi e valori?
vederlo. La prima ha scritto per i diplomi e una panoramica dei
media italiani. Lunione di tradizione accade-
conscenza con l'Italia mica e pedagogica di Natalia V. con l amore e
Io ho amato questo paese in anticipo, sen-
za vederlo. La prima conscenza con lIta-
ha avuto luogo durante lenergia di Anastasia Grusha hanno genera-
to questo centro. Penso che il Centro tedesco
lia ha avuto luogo durante il viaggio, che il viaggio, che stato sia nato molto tempo prima, ma il centro ita-
stato organizzato dallunione dei giornalisti liano molto romantico presso la Facolt .
dellUnione Sovietica nel corso degli anni organizzato dall'unione E credo che sia pi popolare tra gli studenti.
Novanta. Con un gruppo di giornalisti ab- dei giornalisti
biamo viaggiato in autobus su un itinerario
piuttosto standard: Milano, Modena, Firenze dell'Unione Sovietica Il Centro organizza incontri con persone interes-
e Roma. Siamo passati per lAutostrada del
Sole - la strada costruita sotto Mussolini. Ero
nel corso degli anni santi (scrittori, critici darte), i laureati del centro
sostengono la tesi di laurea. Era presente a queste
sorpreso di come le strade fossero belle in Ita- Novanta manifestazioni? Forse si pu ricordare alcuni mo-
lia. Ero in un costante stato di estasi, e anche menti interessanti?
se sono passati piu di ventanni ricordo an-
cora il viaggio. Poi ci fu un altro viaggio nel Mi piace che il centro abbia un programma
1996 con un mio ex studente, che parla molto chiaro. La cosa un po carente - la sua pre-
bene italiano. Abbiamo visitato Venezia, Mi- sentazione alla facolt. Cerano molte buone
lano, Roma e San Remo. Poi io e mia moglie iniziative che sono state organizzate presso
abbiamo fatto tre viaggi di seguito ogni anno il centro, per esempio, la riunione con Gleb
a partire dal memorabile 2007 (la data del no- to naturale. In via di principio, il Nord pi Smirnov.
stro viaggio di nozze in Italia). Durante que- compassato ed europeo, ma, pi italiano Il centro ha organizzato una mostra al ter-
sti viaggi, abbiamo viaggiato in macchina, il Sud. Di recente ho sentito che c la Lega zo piano, quando erano esposte le foto scat-
vedendo il paese dallinterno. E posso dire Nord, un partito che vuole separare il Nord tate dagli studenti in Liguria. Questo stato
che emerge una sensazione completamente dal Sud sulla base del fatto che ci sono diver- un avvenimento significativo perch stato
diversa. Il mio consiglio infatti di viaggiare se mentalit, un atteggiamento diverso verso visitato anche dal rappresentante del gover-
in auto, non in treno o in autobus. possi- la vita. Penso che sia sbagliato. Come pos- no della Liguria e dal consigliere dellamba-
bile fermarsi, fare una passeggiata, fare foto sibile separare un paese ? E proprio recente- sciata italiana a Mosca. Mi ricordo, cerano
e andare avanti. Si potranno vedere cose che mente un coro si esibito alluniversit (nel- le discussioni delle tesi di laurea di Dinah
altrimenti non si vedrebbero mai Nel 2009 la biblioteca nuova). Si chiamavano Tenor Nazarova (della stampa italiana) e di Alexan-
siamo andati in Toscana, abbiamo visitato del secolo XXI. Cantavano canzoni italiane der Belyaev (dedicato a versioni online dei
San Gimignano (una citt antica e turisti- (napoletane, siciliane). Credo che sia impossi- giornali come un esempio di media moderno
ca) o, come viene chiamata, la citt delle mil- bile dividere il Paese in due parti malgrado italiano). Mi piace molto che anche la stam-
le torri. Ma mentre progettavamo il nostro il desiderio dei politici , Nord e Sud possono pa italiana sia stata presente negli interessi
tragitto in auto, un impiegato presso lhotel solo completarsi a vicenda. scientifici dei nostri scienziati.
ci ha detto che cerano due modi di viaggiare
nella regione - Autostrada (veloce) e super-
strada (strada di campagna). Ci ha avvertito Forse conoscete i momenti della nascita del cen- Avete piani riguardanti lItalia?
che la seconda opzione prender il doppio tro presso la Facolt? Il Suo atteggiamento verso le
del tempo, ma si potr ammirare un paesag- persone dalle quali stato creato e che sostengono In Russia, c una rivista interessante si
gio molto bello. Siamo andati fuori e non ci lesistenza del centro (Anastasia Grusha, Natalia V. chiama Italia - unedizione molto buona
siamo risparmiati: abbiamo visto la Toscana Urina)? Cosa pensate delle attivit del centro? per conoscere il paese. Si compone di diversi
vera, dove viene arato ogni pezzo di terra e blocchi: lo stile di vita italiano, la cultura, e vi
cerano vigneti dappertutto. Storicamente, il Centro Italiano, che ha avu- sono anche lezioni di italiano . E mi sono ri-
Ogni momento del soggiorno in Italia sta- to origine qui nelluniversit presso il Diparti- cordato di una pubblicit, che pubblicata su
to indimenticabile, perch tutto era nuovo e mento di giornalisti stranieri, non fu il primo. una pagina. Cera la bella immagine della co-
insolito per noi. Siamo stati a Firenze, questa Ma questo centro diventato rapidamente sta ligure e lo slogan - Il viaggio in Italia pu
citt maestosa, siamo stati sullisola di Ischia molto popolare grazie al suo cuore - Anasta- essere il miglior viaggio. Ci sono molti posti
e a Venezia. A proposito, Venezia, con i suoi sia Grusha. Perch ha fatto la cosa pi impor- che non ho ancora visto. molto curioso e af-
edifici non in perfette condizioni non piace a tante - lei ha interessato le persone, ha attirato fascinante scoprire piccole citt, come consi-
tutti, ma io lho amata. Come ho gi detto, nel professionisti e, inoltre, stata in grado di gliato dagli italiani. Per il momento avete la
corso di queste visite, conoscevo la vera Italia stabilire contatti permanenti con le universit mobilit accademica, per il momento avete il
e ho fatto le mie scoperte sugli italiani, per italiane, in particolare lUniversit di Messi- desiderio di andare in Italia Andate! Non
esempio. Settentrionali e meridionali sono, na. Lo studio della lingua e della cultura ita- ve ne pentirete. Supponiamo che vedrete il
senza dubbio, diversi. Ho anche girato un liana da un concetto astratto si trasformato minor numero di paesi nel mondo, ma pi si
video durante il viaggio, sui diversi accenti in un programma molto chiaro. Per questo, va verso lItalia, maggiore sar la felicit nel
e sui diversi dialetti che ci sono nel Nord e credo che tutti gli studenti che hanno parte- vostro cuore.
nel Sud dItalia. I settentrionali comunicano cipato e continueranno a studiare al centro,
in maniera silenziosa, tranquilla. i meridiona- devono fare un inchino e dirle che la ringra-
li spesso gridano, urlano, come gli ubriachi ziano molto. E, ovviamente, un prerequisito
da noi , ma allo stesso tempo, per loro tut- per la creazione del centro stato il lavoro di
16 | Il Giornalista Esperienza giugno 2010

MANTOVA e PADOVA in due giorni


Ho avuto solo due giorni, ma un grande desiderio di visitare molto cari da visitare, ma dopo aver avuto sotto i 25 costa 3,5 euro". Ma
l'italia del nord.Tutto il nostro gruppo voluto andare a Milano, questo vale solo per la gente del'Unione Europea. Comunque il Palazzo
ma io ho preferito scoprire delle altre citt, altrettanto belle, veramente bello, con sale grandi e tanti quadri sulle pareti.
del settentrione dItalia. Vicino al palazzo si trova il Castello di San Giorgio.
Oksana Lazarenko Mentre passeggiavo cercavo un albergo per dormire la notte a Man-
tova. Un albergo molto carino nel centro costava 70 euro, ma purtroppo
Signora, quale citta' mi consiglia di visitare? Ho due giorni - ho detto non c'erano pi posti liberi.
alla donna che lavorava nel nostro Hotel Una cosa bella di Mantova (e di Padova anche) che nel centro molta
Devi vedere Mantova, vicino a Gargnano, molto bella! la gente, dai bambini agli anziani, usa la bici. Ho visto perfino una suora
Allora, ho deciso di andare a Mantova. sulla bici - veramente carino. chiaro perche questo tipo di movimento
popolare nelle citta come Mantova. Tutto piccolo! Piccole strade, picco-
Viaggiare con il treno. La mia prima MULTA in Italia lo centro, usare la bici un piacere. Vorrei che ci fosse questa situazione
Prima dora avevo gi avuto esperienze di viaggio con il treno nel sud a Mosca, ma non possibile. un vantaggio della piccola citt.
dell' Italia. Viaggiando per Mantova ho constatato la differenza tra i treni Ho passegiato per tutto il centro mantovano, da Palazzo Ducale a Pa-
del sud e del nord. Prima di tutto voglio precisare che viaggiare con il lazzo Te. Ma non mi sono riuscita ad apprezarlo da dentro, era gi chiuso.
treno molto comodo. Tutte le citt sono molto vicine. I prezzi dipen- Dopo ho trovato un albergo carino, con colazione inclusa, vicino al
dono dalla classe in cui si decide di viaggiare. La seconda classe, per il centro e alla stazione con l'internet free. Mi costava solo 55 euro.
tragitto che ho fatto io, costa da 6 euro a 9 euro. Da Brescia si puo rag- Un signiore reseptionist mi ha raccomandato di visitare Ferrara, ma
giungere qualsiasi citt, passando attraverso Verona. Ho preso il biglieto Ferrra lontana da Mantova, ci vogliono circa 2,5 ore. Perci mi sono
per Mantova. Dentro il treno il bigliettio ha controllato i biglietii. Gli ho diretta verso Padova.
fatto vedere il mio biglieto.
Lui mi ha detto: "Signorina, mi segua!". Sono andata con lui. Padova
-Signorina, il vostro biglieto non convolidato,- mi ha detto lui, indi- A Padova ho passegiato pi velocemente. Solo un'ora per guardare e
candomi una picolla tabella sulla parete del treno. fare le foto. Padova pi rumorosa di Mantova, c'era molto traffico di
-Scusi, ma sono straniera, non lo sapevo. Quando non ho convolidato i macchine, ma anche li si usa la bici, perci ho perso molto tempo per
biglietti a Calabria, il signore li ha convolidato dentro il treno. attravesare le strade.
-Signorina, lei deve pagare 50euro, va bene? Ho avuto fame e per caso sono entrata nel caff che si chiama "spa-
Cosi ho pagato la multa e dopo sono stata pi attenta e meno appa- ghetti", dove c'erano molti cinesi. Quando mi hanno dato il menu ci ho
sionata per il nord. Come mi ricordo nel sud dell'Italia gli italiani sono visto chiaro: sono stata in un caff cinese. Dopo aver mangiato gli spa-
pronti a perdonarti tutto. ghetti cinesi ho aprezzato anche gli spaghetti italiani!
Passegiando nel centro guardavo le cpole della Basilica del Santo, ho
Mantova provato a raggiungerla indicando le cupole. Le piccole strade mi hanno
Dopo essere arrivata a Mantova, ho dato uno sguardo alla pianta della fatto capire che quelli sono pi furbi di me. Ho compreso che rischiavo
citt. C'e un grande centro storico, non pensavo proprio che riuscissi a di arrivare tardi al treno e mi sono diretta verso la stazione dei treni, da
vederlo tutto in un pomerigio solo. Ma dopo ho capito che era possibile! dove sono partita per Brescia, passando attraverso Verona.
Il centro storico vicino alla stazione dei treni. In sette minuti ho rag- Alla stazione il treno stava per partire.
giunto il Palazzo Ducale e il Castello di San Giorgio. Palazzo Ducale, di- Aspetta, per favore,-ho chiesto al bigliettio,non ho fatto in tempo
venuto residenza dei Gonzaga nella seconda meta' del 14 secolo, adesso a convolidare il biglietto.
funziona come museo. Prima pensavo i luoghi culturali di Mosca fossero Entra nel treno,te lo convalido io! - mi ha risposto un gentile bigliettio.
giugno 2010 Vita notturna Il Giornalista | 17

Smokin jo, lunica donna nellolimpo dei dj


Ha iniziato a scratchare per caso. E due anni dopo la prestigiosa rivista Dj Mag lhapremiata come
disc jockey dellanno. Un talento innato.
Fatima Ciumakova

la sola donna ad aver vinto il prestigioso ri- la musica, trovare sempre nuove motivazioni poter viaggiare tanto. Si guadagna molto
conoscimento della rivista DJ Magazine come e non pensare mai di dover diventare famoso bene e spesso ti capita di fare vacanze gra-
Dj dellanno. una delle pi talentuose disc a tutti i costi. Un buon dj deve saper interpre- tuite. Il lato negativo che sei costantemente
jockey e produttrici della scena musicale in- tare la platea e non suonare per se stesso. Ci in movimento, fai tardi la sera, viaggi troppo
glese e mondiale. La sua carriera iniziata vuole anima. spesso e non riposi abbastanza, non hai una
quando le donne alla consolle non erano an- vita sociale con gli amici. Quando arriva il
cora ben viste. Ma lei, Smokin Jo, nome preso C qualcuno che ti ha ispirato? weekend loro ci sono, ma tu spesso sei fuori
in prestito dal pugile Joe Fraser, ha saputo far Spesso mi capitava di partecipare a rave per lavoro.
ricredere tutti a colpi di scratch. Tekila lha in- party animati dalla musica di dj come Tony
tervistata in esclusiva in occasione del party Humpries e Colin Favor, cos mi sono appas- Se non fossi diventata una dj?
dinaugurazione del Bershka Store di Mosca, sionata alla musica techno. Ma la mia eroina Probabilmente avrei lavorato in tv o in tea-
dove ha fatto rivivere la folle atmosfera di Ibi- Grace Jones, la adoro. tro. Ma dietro le quinte. Al college ho studiato
za con la sua travolgente musica house. fotografia e filmografia.
Quali sono i tuoi club preferiti e perch?
Jo, com nata la tua passione per la consolle? Provo a tornare a Ibiza ogni volta che pos- Hai mai pensato, anche solo per un momento, di
nata perch ero ossessionata dalla hou- so. Il Dc10 stato il mio favorite per molto dedicarti ad altro?
se music. Prima di iniziare la mia avventura tempo, ma mi hanno ben Spesso. Vorrei vivere di pi a contatto con
da dj, lavoravo come modella e dirigevo un impressionato anche il Warung in Brasile e la natura, fare volontariato nei paesi poveri,
negozio Gaultier a Londra. Poi ho deciso: do- il Cavo Paradiso di Mykonos. ma so che non potrei mai rinunciare al mio
vevo diventare una dj. E sono stata molto for- lavoro.
tunata perch il successo arrivato subito. Che cosa pensi dellItalia?
Sei stata lunica donna a essere stata pre- Suono in Italia da quasi ventanni ormai. La Come trascorri il tuo tempo libero?
miata come Dj dellanno dalla rivista Dj Ma- amo. Mi piace tutto: la gente, il cibo. Ci torno Per quattro anni ho praticato kick boxing.
gazine. Una grande soddisfazione... sempre volentieri. Mi piace guardare film, tanto vero che a
stato assolutamente fantastico, ma un casa ho unenorme collezione di dvd. Quan-
peccato che nessunaltra donna abbia ancora Ci descrivi come cambia la pista di Paese in Paese? do posso, corro dai miei amici e a Ibiza ov-
vinto, perch alcune sono davvero bravissi- Dipende dalle culture. Gli inglesi, per viamente.
me. Per quanto mi riguarda sono orgogliosa esempio, amano ballare tutta la notte e anche
di questo riconoscimento arrivato dopo solo di pi. Gli italiani, invece, sembrano dei pazzi Riesci a conciliare amore e lavoro?
due anni di lavoro. (ride, ndr): saltano tantissimo e si abbraccia- In passato mi capitava di lavorare lontano
Svelaci il segreto per diventare un dj di suc- no. Trasmettono allegria. da casa per tanto tempo. Ora non viaggio
cesso. Vantaggi e svantaggi dellessere un dj. moltissimo e cos riesco a trascorrere pi tem-
Bisogna nutrire una grande passione per Tra i vantaggi c sicuramente il fatto di po con mio marito Finalmente.
18 | Il Giornalista Impariamo litaliano giugno 2010

Olga Chebunina: Limprovvisazione,


la creazione ed il piacere in studiare litaliano
Quando impariamo la lingua, assolutamente chiaro che non esiste una panacea, un metodo univer-
in nostro caso la lingua ita sale per tutti, il metodo pu essere o non essere adatto secondo capacita
liana, sempre pensiamo come individuale, particolarit di percezione e caratteristiche personali. Per
cominciare piu presto a parla sempre c la possibilita di provare i metodi diversi e scegliere ci che ti
re come la madrelingua . Tra le pare buono e ti aiuta meglio che altri. Olga conferma il fatto che le can-
persone che studiano la lingua zone possono aiutare nella lingia cosi musicale come litaliano. Canzoni
ci sono tante che cercano di possono essere il migliore manuale: piene di lessico utile, le parole nuove
trovare i consigli utili i quali si imparano a memoria piu presto e piu facile, poi le frase della qualche
possono aiutare a superare la canzone appaiono nel momento adatto. Per cominciare a parlare bene
barriera linguistica. pu aiutare il riassunto dei testi. meglio raccontare questi testi agli ami-
Semenova Nataliya ci o ripetere nella mente quando fate passeggiata. Anche potete racconta-
re per se stessa gli impressioni e gli eventi del giorno in italiano oppure
Certamente possiamo vedere tante differenze tra le lingue straniere tradurre tutto che pensate e dare il nome ed esprimere il suo opinione
ma le idee principali sono iguali: c bisogno di assimilare la gramma- per tutto che vedete intorno. Per arricchire il proprio vocabolario bisogna
tica, comprensione dei testi, percezione di linguaggio orale e le altre leggere la letteratura, i giornali, guardare i film, ascoltare la radio, cio
abitudini importanti. Anche se la maggior parte dei metodi dello stu- ottorniarvi di atmosfera della lingua italiana. Sarebbe bene, cominciare
dio sappiamo gia, ma non li utilizziamo perch non siamo sicuri di quanto prima ad usare la lingua fuori laula, per esempio, al lavoro, su
effecienza oppure stiamo per usare ma non faciamo niente di nuovo Internet, durante le vacanze in viaggio. Studiate, scoprite il nuovo, state
e il nostro livello non si alza. Ma poi appaiono i pensieri che lora attenti agli detagli e sapete che fate questo per il vostro futuro...
di raccogliere lultima forza di volonta e imparare la lingua italiana Insomma tutti i metodi fruttano i suoi propri resultati, ma la cosa
perfettamente. Come si fa ho chiesto la nostra professoressa Olga Ce- principale usarli ogni giorno. Cosi potete estendere presto le pro-
bunina. prie conoscenze. Ricordate che le lezioni piu efficacy sono a quali vai
Il problema degli studenti, secondo Olga, che le persone comincia- con piacere, serieta, ma anche con facilita consiglie Olga.
no a studiare litaliano con convezioni di facilita ditaliano: stereo- Lultima cosa che mi sembra interessante a chiedere Olga come
tipo molto diffuso e molto pericoloso, perch vero in parte, per le non avere paura di fare gli errori parlando con i portatori della lingua
prime passi pu sembrare facile, ma poi appaiono scogli, perci spesso straniera. Il segreto facile - dovete sbarazzarvi dal senso della paura.
gli studi si limitano alle parole utili come buongiorno, arrivederci Olga pensa che non fanno gli errori le persone che non fanno nien-
e le altre parole turistiche . importante capire qual il motivo per te. Bisogna avere paura di meno perch la tensione sempre rileva di
studiare litaliano e allora tutti le difficolta non vi spaventeranno. piu che gli errori. Dovete dimenticare tutti i complessi e tutte le paure.
50 percento di successo il professore ai corsi dove studiate. Lui deve Limprovvisazione, la creazione ed il piacere in studiare litaliano!
amare la sua materia e tutto quello che fa, per lui dovrebbe essere interes-
sante sapere le nuove cose nella lingua e scambiarsi con i suoi studenti.

In libreria
CD Manuale Per ogni giorno
Parlami di piu Parliamo in italiano Roberto Ubbidiente
(Tell me more) Autori: Kuzminova I., Vi- Litaliano in 10 minuti
Corso interactivo della shneveckaya E. Casa edittrice AST
lingua italiana. Pu parlare Casa Edittrice: Manager Ora potete cominciare ogni
con il computer, c una I tema piu attuale per il giorno con un pezzetino
funzione dindicazione del discorso quotidiano. Ogni della lingua italiana. Que-
linguaggio con il microfono nel dialogo, in tema ho la struttura defini- sto il calendario scolasti-
cui secondo il senso pu sceglere la frase tiva: vocabolario, esercizi co, in cui trovate non solo
giusta. Ci sono i filmati animate che aiutano sul vocabolario, dialoghi, tante informazioni svariate e gli esercizi di
a capire il pronuncia, i film con la traduzione. lettura, proverbi e detti, la rubrica Ridia- qualunque livello del difficolta, ma anche
Il programma contiene tre livelli di tre parte. mo un p ed indovinello. Gli autori non gli espressioni idiomatichi, le frase tipiche,
Prezzo: 224 rubli includono i meteriali grammatici , pensando glindovinelli divertenti, i piccoli compiti
Dove trovare: www.my-shop.ru che gli studenti imparono in parallelo la per geografia etnografica, una porzione della
base della grammatica italiana. I nomi delle grammatica e tutto con senso dellumorismo
Sito lezioni sono Fare conoscenza, Famiglia, Prezzo: 185 rubli
www.it-lyrics.ru Casa, Giornata di lavoro, Giornata di Dove trovare: Dom knigi na Ladozhskoy
Qui si pu ascoltare le can- riposo, Stagioni, Citta , Viaggio,
zoni, i testi italiani ed i tradu- Pasti, Fare la spesa. Il libro abbastanza
zioni nel russo. Qualsiasi stile sottile che veramente comodo non solo alle
della musica italiana senza lezioni, ma durante i viaggi.
scaricazione. Il sito davvero utile. Prova il Prezzo: 100 rubli
nostro metodo!!! Dove trovare: BookSiti.net.ru
Prezzo: assolutamente gratis
Dove trovare: quando vuole
giugno 2010 Geografia Il Giornalista | 19

Lago di Garda
Il Lago di Garda, o Benco, il maggiore lago italiano, con una superficie di circa 370 km, la sua profondit
massima di 365 m. Il lago unimportante meta turistica, e viene visitato ogni anno da centinaia di migliaia
di persone: il Lago di Garda ha un fascino particolare per lazzurro intenso delle sue acque, la luminosit del
sole, laria pura, le spiagge ampie e assolate.
Margherita Proniushkina,
foto di Oksana Lazarenko

Tuttintorno una vegetazione formata da olivi, del paesino di pescatori e barcaioli. Langolo nienti da tutta lEuropa.
limoni, palme e allori con i colori e i profumi pi pittoresco il porticciolo con le caratteri- Ci sono i due venti principale che i velisti
intensi che annunciano il Mediterraneo, ral- stiche costruzioni della Vecchia Dogana (XV usano spesso. Peler un vento costante carat-
legra i viaggiatori che provengono dal Nord. secolo), la casetta del Dazio, che risale al pe- teristico del Lago di Garda. Peter viene sfrut-
C un aspetto bucolico del paesaggio colli- riodo austroungarico, posta allingresso del tato per la pratica del windsurf da numerosi
nare: durante la primavera nascono fiori sel- porto, e la stretta piazza centrale, dove una appassionati che escono allalba nei pressi di
vatici come le primule, gli iris, le violette ed i lapide ricorda il soggiorno del grande scritto- Limone o di Malcesine.
gigli rossi, mentre in estate sbocciano alcune re tedesco Goethe. Oltre il porto alcune ram- Ora (dal latino aura cio alito) una
variet di orchidee selvatiche. pe di scalini conducono al colle dove sorge brezza di valle proveniente dalla pianura Pa-
In questo paesaggio incantevole sono pre- la Chiesa di SantAndrea, da cui si gode una dana. meno intenso del Peler. Viene sfrut-
senti numerose testimonianze di una storia stupenda vista sul lago. tato nelle ore pomeridiane da catamarani,
millenaria, che, se possibile, lo rendono anco- Il vento che soffia ininterrotto ha fatto del windsurf e barche a vela che navigano nelle
ra pi affascinante. tratto di lago davanti al paese un vero paradi- acque allaltezza di Torbole.
Il tuo itinerario alla scoperta del Garda so per gli amanti della vela.
trentino parte da Torbole. II paese, con le case Riva del Garda il centro pi importan-
disposte a semicerchio, si appoggia alle pen- te della riva settentrionale. Per secoli la sua Le fonti di informazine: Trentino-Alto Adige.
dici settentrionali del Monte Baldo proprio posizione protetta ne ha fatto un porto sicu- Itinerari di Touring Club Italiano; wikipedia.it, i
nel punto in cui il fiume Sarca si immette nel ro, luogo dincontro di mercanti provenienti foto dal archivio della famiglia.
lago. da diverse regioni. La descrizione entusiasta
Una parte di Torbole, certamente la pi che ne fece Goethe lo trasform in un luogo
suggestiva, ha conservato laspetto originale di soggiorno amato da poeti e scrittori prove-
20 | Il Giornalista Esperienza giugno 2010

Puglia: lo spirito del viaggio vero


Viaggiare con una guida in mano che bella cosa! Ma a volte pi interessante nascondere le guide turisti
che in uno zaino e deliberatamente deviare dai percorsi turistici per percorrere strade imprevedibili, scelte in
modo casuale. Cos si pu immergersi nella vita quotidiana di un paese sconosciuto, per incontrare i resi
denti locali e ... trovare deliziosi monumenti storici che testimoniano lantica cultura e la storia locale. E nella
regione la pi orientale dItalia - Puglia si pu trovare ancora di pi ...
Yulia Donzova
foto di Evgenia Selischeva

La laureata del Centro italiano di Giornali- lussuose come le bellezze di Roma o Firenze,
smo MSU Evgenia Selischeva vive ora a Bari esse sono testimonianza diretta di una storia
la capitale di una delle regioni pi pittoresche centenaria. Ci sono molte testimonianze stori-
d'Italia. Ci ha raccontato le sue impressioni e che di varie epoche, sovrapposte l'uno sull'al-
ha datto dei consigli su quale sia il modo mi- tro. Il tutto molto interessante da esplorare.
gliore per esplorare la regione, che custodisce
con cautela i suoi segreti. Verso la legenda
"La prima cosa che possible sentire qui che Una delle attrazioni principali della Puglia
c' il sud: la natura del sud, pi confusione, Castel del Monte, costruito dallImperato-
pi rumore, ma persone pi comunicative e re del Sacro Romano Impero Federico II nel
socievoli. A Bari la sensazione di coinvolgi- XIII secolo. Si trova a nord di Bari. Veniamo
mento nella vita costante ",dice Evgenia. allimperatore. Egli era straordinariamente
meglio cominciare da norddal Capo del intelligente: parlava le lingue greca, araba e
Gargano e proseguire verso sud. La Puglia latina. Ma Federico era un uomo imperioso,
una regione in cui necessario andare. La era convinto di essere il vicario di Dio sulla
provincia si estende lungo il mare pi pulito, terra e il dominatore del mondo. Il tempera-
il che la rende ancora pi piacevole. mento scontroso del sovrano lo port a una
La Puglia colpisce per una meravigliosa disputa tra lui e il papato. A proposito, l'im-
combinazione di bellezza naturale e attrazio- peratore fu scomunicato tre volte, e in tutti i
ni storiche e culturali. E anche se non sono casi da papi diversi. Nel 1240 Federico fece
giugno 2010 Esperienza Il Giornalista | 21

costruire una fortezzaCastel del Monte. Nuovi insediamenti sono tassati fiscale
Rappresenta un esempio unico di architet- reale, perch in questa epoca la Puglia
tura militare medievale, che combina elemen- apparteneva gi al Regno di Napoli.
ti di antichit classica, l'Oriente islamico e del Una volta il controllo reale venuto
Nord Europa gotico. una incredibile strut- a queste terre. Il Conte ha voluto evita-
tura simmetrica ottagonale con otto torri alle re di pagare e ha inventato un progetto
estremit. Fino ad ora non si conosce il vero astuto. Alla vigilia ha chiesto ai contadi-
scopo della fortezza. Una cosa chiara: l'im- ni di smontare le loro case. Per questo
peratore non lha abitato. Molti ricercatori at- stato sufficiente tirare fuori di pietra di loro. Un grande successo hanno avuto i gruppi
tribuiscono unaura magica al castello, altri lo Sono crollate case. Da quel momento alla fine musicali, poich gli italiani sono tradizio-
ritengono un laboratorio astronomico. Esiste del 18 secolo, i contadini Alberobello non ave- nalmente amanti della lirica. Per esempio,
una versione secondo cui Castel del Monte vano il permesso di costruire case permanenti. la scuola di Galina Vishnevskaya era molto
rappresenta la relazione tra Cristianesimo e bene. Nei loro concerti, hanno unito le canzo-
Islam, perch si trova sulla linea immaginaria Un p di Russia ni russe, con brani tratti dall'opera italiana e
tra la Cattedrale di Chartres e di Al-Haram Tuttavia, nonostante queste curiosit rare, la francese, e anche fatto una piccola presenta-
alla Mecca. Ma, finalmente, Friedrich ha po- maggioranza della gente viene qui non per zione in italiano. Nel dicembre dello scorso
tuto costruire una fortezza come simbolo del loro. Il tesoro principale di BariBasilica con anno venuto il gruppo folclore di Lipetsk.
suo potere e la sua eternit: il castello assomi- le reliquie di San Nicola, tanto amato e ve- Gli artisti hanno parlato delle cerimonie tra-
glia ad una corona. nerato in tutto il mondo per le innumerevoli dizionali della regione di Lipetsk, e il pubbli-
miracoli. Nel 1087 i marinai hanno transpota- co ha potuto prendere parte ai loro discorsi.
La Storia sotto il Tetto to le sue reliquie a Bari da Mirala capitale Per esempio, gli studenti italiani hanno par-
Ora ci spostiamo al secolo 17. A quel tempo dell'antica Lichia. Nello stesso anno la costru- tecipato alla messa in scena della cerimonia
risale l'apparizione della citt famosa in Pu- zione della Basilica di San Nicola ha comin- nuziale. Agli italiani piaciuto il matrimonio
glia Alberobellola capitale delle case con i ciato, dove si trovano le reliquie del santo. alla Lipetsk.
tetti conici insolito. Le case sono costruite in "E 'da San Nicola, Bari una citt molto vi- Ora, gli organizzatori del festival hanno in
pietra, in cerchi concentrici senza l'utilizzo di cina alla Russia, interessata alla Russia, ai mente di portare gli artisti pugliesi a Mosca.
cemento. Trulliquesto il loro nome italia- rapporti con la Russia e allo sviluppo di tali Attendiamo con ansia! Quanto a me, non vo-
no devono la loro origine al carattere di un relazioni",dice Eugenia. Due volte l'anno la glio rifiutare di prendere parte a un matrimo-
rappresentante della nobilt. Nel secolo 17 in citt ospita il festival di arte russanel mese nio alla pugliese maniera!
questo posto erano solo i campi nudi, e pro- di dicembre e maggio. Il festival porta il ci-
prio qui il Conte locale Akvaviva ha portato i nema e le troupe dei teatri e i gruppi folklo-
contadini dei villaggi vicini a coltivare la terra. ristichi.
22 | Il Giornalista Cinema giugno 2010

LItalia in obiettivo di Macchina da presa


Sono finita al centro Italo-Russo per le ricerche su mass-media, cultura e comunicazione un anno fa e ho saputo per sicuro che
da questo momento in poi la mia vita e il mio lavoro erano strettamente legati alla cultura italiana. Studiando nel gruppo della
critica letteraria ed artistica, lavoro nella specialit e scrivo gli articoli sui libri, sulla musica e sulle pellicole. Ma lItalia un paese
non solo di arte e di musica, ma anche di cinematografia.
Elizaveta Markova

Fellini, Antonioni, Visconti Questi nomi li sia? Gli italiani sono mostrati come personag- guadagnato 80 mila rubli. I russi si offrono di
conosce ciascun amatore di cinema in Russia gi bizzarri, gesticolanti, simpatici e poco seri. collaborare ma in realt raggirano Forza, cosa
e la cinematografia russa ama particolarmen- idea diffusa che questo sia un avventuriero, che lui capisce allultimo momento ...
te lItalia ed i suoi abitanti. la mia rassegna che gesticola di continuo e che ama le donne. Inizialmente nellopera di Gogol I gioca-
speciale sugli italiani in Russia ed il cinema- Nel film di Paolo CHUKHRAI Gioco russo, tori non cera nessun italiano. Questo Forza
tografo russo. a prima vista sembrerebbe che tutto confermi nasce dalla fantasia del regista. Non si capi-
In Russia i registi amano girare film sulle quello stereotipo. sce perch sia stato necessario inserire un ita-
avventure degli Italiani in Russia. Oltre ad un Dei creditori trovano Luchino Forza, un liano in questo film. Forse il regista ha voluto
film che ha esattamente questo titolo, ci sono baro italiano e lo costringono a restituire tut- mostrare che i truffatori russi sono i truffatori
stati almeno altri tre i film girati nel nostro to ci che ha preso. Egli deve pagare il debito, pi furbi del mondo? Ma gli italiani in Italia
paese negli ultimi 25 anni in cui il personag- altrimenti sar incarcerato. Forza si reca nella avrebbero potuto raggirare chiunque, come
gio principale un italiano e i luoghi dazione patria di sua moglie - in Russia, per vincere anche i francesi in Francia etc. etc. Nel Gio-
sono le grandi distese russe. Cos questo? un sacco di soldi con i quali poter salvare la co russo non ci sono conflitti o interazioni tra
Dialogo delle culture, parentela sprirituale? sua propriet e se stesso. Ha solo una setti- le diverse culture. Forse a Chukhrai piace il
E soprattutto, chi questo italiano in Rus- mana. Quando incontra i bari russi, ha gi suono dolce e melodico della lingua italiana.
giugno 2010 Cinema Il Giornalista | 23

Tuttavia, possibile che il regista abbia volu-


to mostrare la vita russa attraverso gli occhi
diversi degli stranieri, che non hanno alcun
legame con essa.
Alla ricerca di denaro facile o, meglio, per
cercare tesori, arrivano in Russia i protago-
nisti di un altro film - Le straordinarie av-
venture degli italiani in Russia. In uno degli
ospedali romani muore unemigrata russa.
Prima della morte lanziana signora riesce a
raccontare a sua nipote Olga di aver nascosto
tutti i suoi beni a Leningrado, sotto il leone.
Ci spinge tutti coloro che per caso aveva-
no saputo di questo segreto la stessa Olga,
gli infermieri Antonio e Giuseppe, il medico
dellospedale, un altro paziente con una gam-
ba rotta e il mafioso Rosario Agro, a pren-
dere un volo urgente per Leningrado. Tutti
si incontrano sullaereo che arriva a Mosca.
Da questo momento comincia il film-caccia,
pieno di trucchi (latterraggio dellaereo sulla
strada, il salto quando il ponte ancora alza-
to e gli episodi rischiosi con il leone).
Questi si alternano a situazioni assurde e
divertenti, nelle quali si ritrovano gli italiani,
la guida russa e il poliziotto Andrej. interes-
sante notare che, inizialmente, ai produttori
non piaceva il film, perch gli italiani erano
rappresentati troppo negativamente, come
tipi capaci dimbrogli e avevano suggerito
che bisognava reinterpretarli. Gli autori si
sono rifiutati dicendo che, altrimenti, sareb-
be stata perduta litalianit. Il tesoro, alla fine,
viene trovato e, assieme, lamicizia e lamore
trionfano: Olga allultimo momento salta
dallaereo e rimane con Andrej in URSS.
Trovano il proprio amore in russia anche i
protagonisti di altri due film sovietici: For-
mula damore di Mark ZAKHAROV e Oc-
chi neri di Nikita Mikhalkov.
Nella commedia di Zaharov la
presenza dello straniero neces-
saria, serve chiaramente per mo-
strare la nostra abitudine ad am-
mirare tutto ci che forestiero, Apparso a fine gennaio, un
ma anche a dimostrare che lamo- film di Giovanni Veronesi Gli
re non conosce confini territoriali italiani diventato un record
o linguistici. Questa commedia di incassi in Italia e ha vinto la
musicale tratta dalla storia di prima riga del rating in distribu-
A. Tolstoy Il conte Cagliostro zione dei film. Esso ha raccolto a
(adattamento di G. Gorin). Il fa- la prima settimana $ 5 milioni. Il
moso alchimista giunge in Russia, film si compone di due episodi,
non immaginando quali sorprese raccontando due storie diverse
ha in serbo per lui questa nazione. Mentre lui principale, interpretato da Marcello Mastro- di due paesi diversi. Il secondo episodio la
richiama in vita i morti e anima le statue i veri ianni - uno dei migliori attori del ventesimo storia di un affluente ricco dentista italiano,
prodigi accadono intorno a lui... secolo, rende il film un classico da vedere Giulio, che stanco della vita. Il suo matrimo-
In questo film, sono da sottolineare due sempre. La trama del film mostra litaliano nio si sfasciato, e lui non voleva nemmeno
personaggi secondari, molto interessanti che Romano (che non solo ha gi una moglie ric- partecipare a una conferenza internazionale a
interpretano entrambi la figura del tipico ser- ca, Elisa, ma anche unamante, Tina) in una San Pietroburgo. Tuttavia, il suo collega irre-
vitore italiano. Il duo interpreta una sorta di localit di villeggiatura in Europa, dove si movibile: la Russia la patria del sesso facile e
canzone italiana che, poi, diventata una del- innamora di una giovane donna russa, Anna, una settimana trascorsa la, funziona meglio di
le pi popolari canzoni tratte da una colonna sposata con lanziano governatore della citta- un anno di sedute con uno psicanalista. Come
sonora. dina. Il protagonista abbandona la sua felice risultato, insieme alla sua interprete russa
Mikhalkov mostra, invece, nel suo film il vita in Italia e va nella sconosciuta Russia con Vera (Kseniya Rappoport) Julio si trovava in
contatto di due culture diverse in maniera la speranza di vederla, e, forse, cominciare una situazione imbarazzante e cos incredibile,
troppo melodrammatica. Tuttavia il ruolo una vita molto diversa ... ma riesce a cavarsela, grazie al Vera.
24 | Il Giornalista Libri italiani giugno 2010

Come innamorarsi dellItalia:


istruzioni per luso
Nel numero di maggio della nostra revista presentiamo una rassegna non della letteratura italiana, ma della
letteratura sullItalia. Le persone che si sono innamorate di Roma, Firenze, Venezia e altre citt possono rac
contare tutti i dettagli di questo paese, della sua cultura, storia, cucina, usi locali, opere darte.
un nesso tra i vecchi innamorati dellItalia e i principianti, un nesso per unire tutti quelli che amano un
paese meraviglioso lItalia.
Bella Shakhmirza

Da pi di 100 anni Limmagine dellItalia curioso da leggere a casa prima di partire per Elizabeth Gilberth ha scritto il suo primo li-
di Pavel Muratov il libro per tutti i critici immaginare le vostre vacanze italiane, ma se bro dopo il divorzio dal marito, cui seguito
della cultura, giornalisti e artisti. Con la sua andate in Italia, non dimenticate Le pietre di un lungo viaggio. La protagonista cerca di
grande ricerca lo scrittore, spieg lo sviluppo Firenze che vi sveler tutti i segreti delle citta delle risposte alle domande della sua vita e
dellarte italiana e mondiale: Giotto, Melozzo italiane. scopre un altro mondo di bellezza e semplici-
da Forli, Vittore Carpaccio Pavel Muratov t, un nuovo gusto per la vita. Oltre i racconti
conosceva tutte le opere dei grandi artisti e L'Italia non esiste senza la sua cucina: ta- curiosi sull'Italia e la descrizione della pratica
con la suo sottiel comprensione della pittura gliatelle, spaghetti, pizza, risotto, prosciutto, dello yoga in un ashram in India, Elizabeth
riusc a farci sentire lanima dei quadri o de- ricotta, parmigiano una lista infinita. fa- Gilberth ci spiega che la nostra vita piena di
gli scultori. Piu di 2000 foto e articoli attraenti moso Il Cuoco Nudo Jamie Oliver ha fatto un cose belle e semplici. Nel 2010 il regista Ryan
hanno preso noi in una visita nellitalia . viaggio nel Belpaese e poi ha pubblicato un Murpthy ha girato un film tratto dal romanzo,
libro, Jamis Italy. una raccolta di ricette Mangia, prega, ama con Julia Roberts.
Le pietre di Firenze di Mary Maccarthy pu italiane con foto e commenti dellautore. Tutti
invece rappresentare una bella guida per chi i piatti sono molto semplici e chiunque puo Comunque ognuno ha la sua propria Italia
visita l'Italia per la prima volta. La pietra il preparare un'insalata mista o una carbonara con i suoi piccoli segreti, posti e persone e se
cuore di Firenze: chiese, marciapiede, ponti, con Jamis Italy. volete raccontate a noi della vostra Italia in
scultori, fontani. La pietra il simbolo di que- un bel libro.
sta citta. Il libro di Mary Maccarthy, una scrit- Infine Mangia, prega, ama la storia di
trice e critica di teatro americana, approfon- una donna tra Italia, India e Bali. Che fin dal-
dito, pieno damore, e di fatti storici - molto le prime parole spiega il suo viaggio italiano.
giugno 2010 Musica Il Giornalista | 25

Intervista con Antonello Carozza


Antonello, (allanagrafe Antonio Carozza), nasce a Campobasso 23 anni fa.
Da giovanissimo alterna la sua passione per il canto a quella per il pianoforte; questultima lo porter a vin
cere diversi Concorsi Nazionali.
Daria Safonova

Antonello ha rilasciato unintervista: A volte i Russi si prendono troppo sul serio Sono fidanzato da un anno con una ragazza
anche se in compenso sono dei grandi lavo- Italiana.
1 Noi sappiamo che l'italia non parteciper al Eu- ratori.
vrovision quest'anno. Dimmi, per piacere, perch Forse in Italia, siccome c tanto pi sole e 7 Vuoi venire ancora una volta a Mosca? Quando
vorresti prenderne parte con la rappresentazione la cucina speciale, siamo un p tutti pi so- dobbiamo aspettarti?
della Russia? lari e contenti. Non so quando torner a Mosca ma sicura-
Visto che lItalia non partecipa, cerco una Na- mente molto presto per dei concerti.
zione che voglia ospitarmi. 4 Ti piaciono le canzoni russe? Dimene una in Spero anche di imparare bene a parlare il
Una parte di Russi mi avevano gi cono- particolare Russo molto presto.
sciuto grazie al New Wave e cos ho deciso Valeri Meladze, Valeria, Igor Krutoy Amo Mosca anche se mi piacerebbe avere
di fare le selezioni per gli Eurovision con la un cuoco Italiano che prepara il cibo per me.
Russia 5 Com' la tua carriera in Italia ora? la prima cosa che mi manca dellItalia ogni
Va molto bene, anche se la crisi mondiale volta che sono in Russia.
2 Ti piaciono i risultati? ha colpito anche il settore discografico e dei
Sono stato molto soddisfatto del risultato concerti. Da due anni nessun cantante riesce
che ho ottenuto. Ho visto che il pubblico ha a lavorare tanto e per me che sono giovane,
apprezzato il brano Senza Respiro e anche ancora pi difficile!! Fortunatamente sono Una biografia:
il televoto mi ha premiato con lottavo posto. anche un musicista e a volte, quando non
Non me laspettavo!!...per i vincitori, invece. faccio concerti, insegno canto e pianoforte Allet di dieci anni gi un al-
A me personalmente non piace la loro musica, ai ragazzi e faccio il produttore o larrangia- lievo della classe di pianoforte al
avevo altri cantanti preferiti. tore. Conservatorio L. Perosi di Cam-
pobasso nel quale segue un netto
3 Dicci, perpiacere,cosa pensi sulla Russia e la 6 Non un segreto che le ragazze russe ti amarono. percorso accademico conseguen-
popolazione. Quale la differenza tra italiani e Loro vogliono sapere se il tuo cuore libero? do, il 7 Luglio 2006, il diploma
russi? No, mi dispiace ma il mio cuore non libero. in pianoforte con il massimo dei
voti (Maestro Orazio Maione)
oltre a quelli gi in precedenza
acquisiti in armonia, solfeggio e
storia della musica.
A 19 anni entra nella scuola
di Amici di Maria De Filippi, 4
edizione, dove mostra le sue
doti canore al grande pubblico
della TV.
Un mese prima della scadenza
per liscrizione allAccademia
Sanremolab 2006, scrive la can-
zone Capir Crescerai con la
quale partecipa e vince lAcca-
demia e successivamente scelta
dalla Commissione Artistica Rai
tra le dodici canzoni partecipanti
al 56 Festival di Sanremo, sezio-
ne giovani.
Antonello un cantautore,
scrive testo e musica delle sue
canzoni e ne cura personalmente
gli arrangiamenti.
Il suo primo album dal titolo
Lamore unequazione esce in
Italia il 17 Marzo 2006 distribuito
Warner Music.
lanno scorso Antonello ha
vinto secondo posto al New
Wave Festival.
26 | Il Giornalista Gusto dItalia giugno 2010

Dmitry Lysenkov -
Il giornalista del vino
La mia intervista con il laureato della nostra facolt di giornalismo ha
cominciato con le domande serie e ben preparate. Abbiamo discusso
il nostro Centro, i problemi degli studi, ma alla fine ci siamo accorti che
stiamo parlando sul vino... Ma meglio cos, no?
Cristina Droggia

Ma al suo lavoro l'Italia influenzato molto?


Si, certo, una volta sono arrivato a Messi-
na per un corso di studio non solo come lo
studente, ma anche come giorvane giornali-
sta. Cercando un soggeto per il mio articolo
io per fortuna sono riuscito di fare una bella
intrervista con il famoso viticoltore siciliano
Salvatore Geraci. Adesso mi occupo dei vini
italiani e anche lavoro come un giornalista
freelance e scrivo sugli oggeti diversi.
Mi piace scrivere non solo sul vino, ma anche
sulla gastronomia e viaggi, insomma sull'arte
di vivere!

Come cresciuto il suo interesse per l'Italia? per studiare in Italia dovevamo sforzarsi, or- Va bene, adesso parliamo sul serio. Mi dica per
Tutto questo casino cominci quando ho co- ganizzare i convegni di ogni genere, infatti favore quale il suo vino preferito?
nosciuto prof. Anastasia Grusha circa 6 anni essere bravi. Non che lo stage o i corsi erano Non posso sottolineare un vino solo, perch
fa. Proprio allora ho capito che vorrei sapere i regali per noi, ma abbiamo lavorato e ab- ce ne sono tantissimi. Comunque posso dire
sull'Italia di piu. Poi ho conosciuto, anzi ho biamo meritato questa possibilit di studiare che preferisco i vini italiani e soprattutto i vini
fatto amicizia con un sacco di gente nel Cen- nella nostra bella Italia. fatti dei vitigni autoctoni, perch presentano
tro. Abbiamo studiato e divertito insieme, "Studiare all'estero una esperienza meravi- le caratteristiche della propria terra meglio
quindi posso dire che il Centro ha diventato gliosa! Aiuta a crescere come il giovane pro- dei vitigni stranieri. Questo la mia opinione.
un tipo di "famiglia" per tutti noi. fessionista e come una persona".
Dia qualche consiglio per i nostri lettori per fa-
Come possibile fare lo stage in Italia? Quale Come meglio iscriversi per il corso? vore.
la sua esperienza? Prima deve essere la sua grandissima voglia Oh, ragazzi, non ubriacatevi, mi raccoman-
Con l'aiuto del nostro Centro alcuni di noi e passione per tutto ci che volete fare, poi ci do!
hanno studiato in Italia, c'erano le Universit sono le altre cose. All'inizio io personalmente
di Messina, Genova, Milano, Perugia, Udine, volevo venire in Italia e dolce fare niente. Ma
Firenze, Siena, Venezia, Reggio di Calabria poi ho capito che per fare niente bisognereb-
etc. Eravamo cos appassionati per lItalia, la be lavorare e studiare. Per ci sono riuscito io
sua bellezza, cultura e natura! Ovviamente e quindi ci riuscirete anche voi!
giugno 2010 Gusto dItalia Il Giornalista | 27

Focaccia con le olive e il rosmarino


Tempo di preparazione - 1 ora.

Alimenti:
7 etti di lievito alimentare secco
1 cucchiaino di zucchero
185 ml di acqua calda
350 g di farina di frumento
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio di rosmarino secco
1 cucchiaio di olio di oliva
75 g di olive tagliate a fette sottili
2 cucchiai di olio di oliva in aggiunta

Preparazione:
1. Mescolare il lievito con lo zucchero. Aggiungere 60 ml di
acqua calda gradualmente. Rimescolare accuratamente, coprire
con la pellicola e mettere nel posto caldo fino a si forma la
schiuma.
2. Dare una abburattata alla farina e sale. Aggiungere il rosma-
rino. Nel centro della miscela fare lincavo, aggiungere lolio di
oliva, il lievito preparato e lacqua rimasta. Miscelare tutto fino
ad ottenere una massa omogenea.
3. Dimenare la pasta per 10 min. Fare una sfera, coprire con la
pellicola e mettere nel posto caldo per 40 min.
4. Riscaldare il forno a 210 gradi. Ungere dolio le due leccarde
di 32 e 28 centimetri. Rammollire la pasta per 2 min, per dare
sofficit. Dividere in 8 pezzi. Spianare ogni pezzo, formare le
focacce. Ungere con olio, cospargere la focaccia di olive. Cuoce-
re il pane al forno per mezzora. Servire le focacce calde.
28 | Il Giornalista Divertimnto giugno 2010