Sei sulla pagina 1di 2

STUDIO TECNICO ROSSONI

Via Gardella 7 20014 Nerviano MI Italy - P.IVA 03768830964


Tel.-fax +39 0331 1774660 Cell. +393 487783900
http : www.studiotecnicorossoni.com
e-mail: info@studiotecnicorossoni.com
Iscrizione Ordine degli ingegneri della provincia di Milano Nr. 21989

PROGETTAZIONE DI IMPIANTI ELETTRICI IN LUOGHI


SOGGETTI A MAGGIOR RISCHIO DI INCENDIO

I luoghi a maggior rischio in caso di incendio sono classificati in tre tipi:


Luoghi di tipo A: sono quegli ambienti a maggior rischio in caso di incendio per lelevata
densit di affollamento o per lelevato tempo di sfollamento in caso di incendio, quali ad
esempio:

locali di spettacolo con una capienza superiore alle 100 persone;


alberghi, pensioni, motel, ostelli e simili con pi di 25 posti letto per ogni
compartimento antincendio;
scuole di ogni tipo con oltre 100 persone presenti;
ambienti adibiti ad attivit di vendita e/o esposizione allingrosso o al dettaglio con una
superficie lorda superiore a 400 m2;
stazioni sotterranee di ferrovie, metropolitane e simili;
ambienti destinati ai degenti nelle case di riposo, ai detenuti nelle carceri, ai bambini
negli asili;

STUDIO TECNICO ROSSONI


Via Gardella 7 20014 Nerviano MI Italy - P.IVA 03768830964
Tel.-fax +39 0331 1774660 Cell. +393 487783900
http : www.studiotecnicorossoni.com
e-mail: info@studiotecnicorossoni.com
Iscrizione Ordine degli ingegneri della provincia di Milano Nr. 21989

sistemi di vie duscita, vani e condotti dei sistemi di ventilazione forzata negli edifici
residenziali con altezza di gronda superiore a 24 m;
sistemi ad elevato pregio storico e culturale, biblioteche, archivi, musei, ecc.
In questi ambienti la probabilit che si verifichi un incendio pu anche essere molto
limitata, ma in ogni caso lentit del possibile danno a persone e cose notevole.

Luoghi di tipo B: sono quegli ambienti a maggior rischio in caso di incendio a causa della
presenza di strutture combustibili, come ad esempio edifici con strutture portanti in legno.
Per questi ambienti la probabilit che si sviluppi un incendio alta.
Luoghi di tipo C: sono quegli ambienti a maggior rischio in caso di incendio a causa della
presenza di materiale infiammabile o combustibile in lavorazione, convogliamento,
manipolazione o deposito. Alcuni esempi di materiali considerati infiammabili sono: legno,
carta, manufatti facilmente combustibili, lana, paglia, grassi lubrificanti, sostanze allo stato
liquido aventi temperatura di infiammabilit superiore a 40 C.
A seconda della classificazione dei luoghi a maggior rischio di incendio, prevista dalla
norma CEI 64-8, il progettista dovr adottare le misure progettuali pi opportune in modo
da garantire i livelli di sicurezza prescritti dalla normativa vigente.
Fonte: norma CEI 64-8