Sei sulla pagina 1di 6

PERIODICO DELL’ISSR MATER ECCLESIAE - PONTIFICIA UNIVERSITÀ S.

TOMMASO D’AQUINO
12 NOTIZIE DALLA
FACOLTA’ MATER ECCLESIAE
Il Coro dell’Angelicum sempre venerdì 28 maggio
è chiamato ad animare dalle ore 19.00
le seguenti celebrazioni
presso l’Angelicum, a [al termine dell’ultima lezione]
cui siamo tutti invitati a tutti in giardino
per UN MOMENTO DI numerouno - maggio 2010
partecipare:
* Venerdì 28 maggio: AGAPE FRATERNA
FRATERNA
e di saluto di fine anno Una pioggia di benedizioni sulla gita dell’Angelicum
ore 11.30 Messa di
Sabato 15 maggio ha avuto misericordia di Dio “Pastor
fine Anno Accademico Tutti sono invitati a partecipare (docenti e stu- luogo la gita delle Facoltà bonus”, visto che – dopo frequenti
denti)
***************************************** dell’Angelicum e dell’ISSR Mater vicissitudini – Egli ha sempre riu-
CHIESA DEI SANTI DOMENICO E con qualcosa da mangiare/bere
Ecclesiae ad Assisi, sotto una nito in un solo gregge tutti i nostri
SISTO ****************************************** pioggia costante che ci ha sempre fratelli e sorelle che si sono smarri-
In cammino per le strade della fede accompagnato ed è stata il leitmo- ti a più riprese durante gli sposta-
CATECHESI tiv di tutta la nostra “trasferta” menti.
VENERDì 28 MAGGIO francescana. Ma è stata la pioggia Vorrei ringraziare di cuore tutti i
ORE 20.30 che in un certo senso ci ha uniti e partecipanti, suore, laici, religiosi,
Padre José Viejo O.P. “ri-uniti”, in una giornata piena che con perfetta letizia hanno ade-
Ricordiamo che è della gioia della condivisione, allegria, preghie- rito a questa esperienza comunitaria, e soprat-
Biblista sempre attivo il link ra, canti e lodi al Signore. Nella mattinata tutto padre Juric, instancabile animatore del
http://aula6.altervi- abbiamo avuto modo di visitare la bellissima pullman “di testa”, Gerarda, presenza fedele e
sta.org/ Basilica di santa Chiara, che conserva ancora premurosa, Tommaso, nevrotico capogruppo
con tutto il materiale intatto il crocifisso di San Damiano, e la “beato tra le suore”, Vittoria, cicerone biondo
Basilica di San Francesco, ma soprattutto far per i vicoli di Assisi, don Tanbram per le effer-
raccolto dagli stu- visita alle sue spoglie nella suggestiva cripta vescenti canzoni indiane.... eppoi Giusy,
denti del I anno del inferiore. Dopo la veloce sosta del pranzo, ci Antonio, i passionisti “dell’ultima fila”, tutti gli
Mater Ecclesiae. siamo spostati a Santa Maria degli Angeli: è animatori musicali, i concelebranti della Messa
Tema: Lo Spirito Santo sempre un grande dono e un’immensa emozio- e tutti quelli che hanno reso possibile con la
ne poter entrare dentro la Porziuncola, cuore loro presenza e il loro entusiasmo questa gior-
in San Paolo ****************************************** del francescanesimo e vero luogo sacro, e lì nata.
***************************************** SPEDITE I VOSTRI
Su You Tube è possibile vedere CONTRIBUTI A: poter sostare in preghiera, certi di essere ascol- E ovviamente un grandissimo ringraziamento
un servizio sulla Processione tati dallo stesso Francesco, che tanto ha amato a Fulvio, che ha creato questo spazio web dove
redazione.tomino@email.it la sua povera chiesetta ai piedi di Assisi. poter “virtualmente” rivivere e ricordare la
Eucaristica
Il Tomino è un periodico edito Come ha ricordato bene padre Juric – duran- nostra gita assisiate:
che ha avuto luogo presso la nostra dall’Istituto Superiore di Scienze te la bellissima celebrazione eucaristica al san- http://aula6.altervista.org/assisi.htm
Università lo scorso 4 maggio: Religiose Mater Ecclesiae - con il con- tuario di Rivotorto - in questo giorno abbiamo Silvia
tributo di tutti gli studenti.
http://www.youtube.com/watch?v=p1r_DkDpxS8 avuto modo di sperimentare la grande
Redazione: Silvia, Fulvio
****************************************** Un grazie particolare ad Alessandra, p. Juric, prof.ssa
Le Missionarie della Scuola invitano Gerarda Numero 1, maggio 2010
all’incontro sulla serva di Dio
Luigia Tincani nel XXXIV anniver-
sario della morte: IL TOMINO VA IN VACANZA FINO
sabato 29 maggio 2010 AD OTTOBRE: QUINDI CI RIVE-
Sala Santa Caterina da Siena DIAMO CON TUTTI I VOSTRI RAC-
Piazza della Minerva 42 Laudato sii
Relatore: S. Ecc. Mons. Angelo Amato
CONTI ESTIVI!
Signore mio
Seguirà Celebrazione scriveteci! per sor’Acqua !
Eucaristica
il Tomino è consultabile anche on-line!
2 SCUSI SANTITA’, LEI È FELICE? 11
Il 24 Aprile in Aula Minor si è tenuto il convegno “Un Papa venuto dall'Angelicum”
che ha ricordato la figura di Giovanni Paolo II, studente tra i nostri stessi banchi.
Cinque le relazioni.
Il cardinale Grocholewski, prefetto della l’uomo non è al centro dell’agire politico. A GRANDE RICHIESTA: LA RICETTA DELLA “PAELLA”
Congregazione per l’Educazione Cattolica, ha Della felicità del Papa si è occupata la teo-
Calorias: MEDIA Método: TRADICIONAL
posto in evidenza l’eclettismo umano del loga Margherita Rossi (Angelicum), che ha
Pontefice, ma ne ha approfondito in particolare tracciato anche un parallelo con l’attuale ponte- Concepto: ARROCES Origen: VALENCIA
un aspetto: la sua profonda comu- fice Benedetto XVI. Al bambino Coste: MEDIO Tiempo: 1 hora
nione con Cristo nella preghiera. che gli chiede se è felice di esser Dificultad: MEDIA Tipo: PLATO ÚNICO
Questo tratto ha segnato anche il Papa, Giovanni Paolo II rispon- INGREDIENTES PARA
PARA 6 PERSONAS
suo modo di intendere la com- de di sì, perché è felice di salu-
prensione delle verità di fede, una tarlo nel nome di Cristo. Con arroz, 600 gramos pollo, 800 gramos
comprensione che il nostro essere questa chiave eucatastrofica almeja, 500 gramos calamares, 200 gramos
di carne e sangue (Mt 16) non ci (capovolgimento gioioso) pos- gamba, 300 gramos cebolla pequeña, 1 unidad
consente di conseguire se non con siamo rileggere alcuni rapporti tomate maduro, 2 unidades guisante congelado, 150 gramos
fondamentali nel cristianesimo di Wojtyla. pimiento verde, 1 unidad pimiento morrón, 2 unidades
l’aiuto del dono della Grazia. Il silenzio della
Principalmente il modo di intendere il Kerigma ajo, 2 dientes azafrán, 10 hebras
preghiera, quindi, come elemento su cui fonda
(Annuncio) e la Parresia (libertà e diritto di colorante alimenticio amarillo, al gusto sal, al gusto
non solo la fede ma anche la conoscenza.
perejil, al gusto aceite de oliva, 1/2 taza
affermarlo) dei cristiani. Giovanni Paolo II dà
Quattro le linee guida che il cardinale attribuisce
al pensiero di Carol Woityla: grande rilievo alla per scontata la redenzione di Cristo, è una veri- Lavar las almejas en agua fría con sal; abrirlas en un cazo con 1/2 taza de agua, colar y reservar las almejas
scienza teologico/morale, soprattutto per gli tà storica, appartiene all’intera collettività y el caldo por separado. Lavar los pimientos, quitarles las semillas y trocearlos. Lavar el pollo y trocearlo.
argomenti esposti ad un’interpretazione non umana, di conseguenza i suoi testi non sono Lavar los calamares y cortarlos en tiritas. Pelar las gambas y cocer las cáscaras y las cabezas durante 10
corretta; scienza e fede compatibili, perchè Dio mai apologetici. minutos; colar y reservar el caldo. ** Calentar el aceite en una paella y freír el pollo hasta que se dore;
è autore sia della Creazione che della Viceversa Benedetto XVI avverte la neces- agregar los calamares, saltear un par de minutos y añadir la cebolla muy picada, los pimientos, los guisan-
Rivelazione; dialogo autentico, coerente con il sità di restaurare nell’uomo la capacità di acco- tes y los tomates pelados. Rehogar todo durante 15 minutos. Incorporar el arroz, revolver y regar con el
proprio essere, lo scambio deve unire, non divi- gliere l’Annuncio, di tornare a fargli credere caldo caliente de las gambas y almejas (más agua), calculando el doble volumen que el del arroz. ** Hacer
che Dio lo ama. Per questa ragione l’attuale un majado con los ajos pelados, perejil y el azafrán y añadirlo a la paella, sazonar y agregar colorante al
dere, ma senza rinunciare alla propria identità o
gusto y cocer 10 minutos a fuego vivo. Bajar el fuego y cocer unos 6-7 minutos a fuego suave. Al final de
relativizzarla; amore sincero di Dio e del prossi-pontefice torna spesso con il pensiero alla la cocción, agregar las gambas y las almejas. Dejar reposar unos 3-4 minutos y servir enseguida.
mo, proposito che gli è valso un riconoscimento Chiesa delle origini, per recuperarne la gioia e
l’entusiasmo del suo popolo, come a voler inte-
universale di stima ed affetto. Il postulatore della §§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§
causa di canonizzazione, mons. Oder, ha raccon- grare il dato escatologico contenuto nelle rifles-
tato con semplicità ed emozione alcuni aspetti sioni del suo predecessore. Conclude il profes-
E’ CON IMMENSA GIOIA CHE VI PRESENTIAMO ...... CECILIA:
sor Lo Presti (Angelicum) esponendo la parti-
del carattere e della spiritualità del Servo di Dio, Ciao a tutti, sono una studentessa dell'Istituto di scienze religiose
sottolineando come la figura pubblica e quella colare visione del Pontefice riguardo la Mater Ecclesiae.
privata si equivalessero, rivelando assoluta tra- Dottrina Sociale della Chiesa come riflesso Vorrei condividere con voi la mia gioia di frequentare da circa un
sparenza. Il professor Pezzimenti (Lumsa) ha della sua Teologia Morale. C’è un apparente anno e mezzo quest'istituto. Un istituto che per me è diventato una
ricordato il ruolo centrale che il papa polacco hacontraddizione: come può essere accettata una seconda famiglia. Questa gioia è cresciuta ulteriormente con l'arrivo il
rivestito non solo per la caduta del comunismo, dottrina sociale, rivolta alla collettività intera, se 12/12/2009 della mia piccola Cecilia.
Cecilia Ho frequentato l'università fino
ma anche per aver tenuto desta l’attenzione fondata su un pensiero, come quello cristiano, al termine della gravidanza. Durante le lezioni molto spesso la sentivo
verso le forme meno eviden- non necessariamente condiviso? E’ qui che muoversi. In qualche modo mi faceva capire, a modo suo, che era inte-
ti di un assolutismo mai Giovanni Paolo II lavorò per rivelare la luce ressata anche lei. Mi auguro che anche lei un giorno possa soddisfare
scomparso, riferendosi al universale che illumina i principi antropocen- la sua sete di conoscenza all'Angelicum. Il 9 maggio scorso è entrata a
divario tra nord e sud del trici e regnocentrici di un messaggio di Salvezza far parte della nostra comunità cristiana, rinascendo così a una nuova
mondo e la democrazia solo destinata a condurre tutti verso quella che vita, alla vita vera.
apparente dei governi in cui Paolo VI battezzò come la “civiltà dell’amore”. Colgo l'occasione per ringraziare il preside Stipe Juric O.P., la vice-
Nel corso dell'incontro è stato presentato il testo:Karol Wojtyla preside prof. Maria Gerarda Schiavone, Alessandra e una per una le
mie compagne di classe per il loro affetto e interesse sempre pronto sia
un papa venuto dall'Angelicum di
durante l'attesa e sia dopo la nascita di Cecilia.
Alberto Lo Presti - Giuseppe Marco Salvati Francesca Ruzzi
10 UN BIGLIETTO PER M ARANÀ - THA MY MISSION EXPERIENCE IN S. PUDUR 3
Nelle scorse settimane sono circolati tra gli studenti e i profes-
Sr. Alice
sori del Mater Ecclesiae i biglietti di un’insolita lotteria, quella Each consecrated person is called to commit oneself to the joyful and selfless service of the
promossa dalla comunità di famiglie Maranà-tha (BO). Lord through the service of our brethren. Our founder, Ven.
Antony Pagani, OFM, exhorted us to be available at any place to
Non è stato semplice spiegare di volta in volta agli acquirenti di cosa si trattava, ma di cater to any need, according to the situation and the demands of
certo per me è stata un’occasione per ricordare con affetto dei cari amici e raccontare una the time, in order to make Christ present in our humble service.
scelta di vita inusuale, evangelica, bella…a volte però poco chiara. Ecco allora che, sollecitata He said, “See in the poor and the sick Christ, who became poor
dalla nostra Silvia-rossa, ho deciso “spintaneamente” di scrivere due righe a proposito di que- and sick for us.”
sta comunità, o meglio, di questi amici che hanno deciso di vivere la loro vocazione al matrimo- Enriched by the founding charism we, the Indian Dimesse
nio in maniera un po’ più radicale del solito, sullo stile delle prime comunità cristiane, condivi- Sisters, have ventured to live with the poor in the village of S.
dendo tempi, spazi, idee e progetti, preghiere e desideri…mettendo al centro la Parola di Dio
e quindi la Vita, in modo particolare quella della famiglia!
Pudur in the Kumbakonam Diocese of Tamilnadu Tamilnadu, our first
Quando li ho conosciuti, qualche anno fa, ero un po’ scettica, non capivo il perché house outside of Kerala. In Kerala we have all the necessary facil-
di una simile decisione, pensavo di incontrare una comunità un po’ chiusa, forse anche ities, so when we went to S. Pudur it was hard for us for the first
bigotta, di sicuro poco aperta. Non capivo perché avevano scelto di vivere in comuni- comuni- two or three months. We had a small rented house without much
tà... non era possibile vivere “cristianamente” senza per forza mettersi assieme?!?! ventilation. Rats, serpents, squirrels, snails, spiders, lizards…all
FORSE sì, ma c’è un “di più” che è difficile tradurre a parole, ma che ho colto e toccato con these animals at times became part of our life. At night when we were sleeping they also slept on
mano vivendo con loro per un po’ di tempo. Di certo è una vocazione particolare, non siamo tutti the roof of the house. At times they fell on us; with fear we would get up and look: What is that?
“chiamati” allo stesso modo e gli amici di Maranà-tha lo sanno bene. Non si propongono come We would see the rats or squirrel running away with fear.
esempio o modello; semplicemente riconoscono nella comunità un mezzo per mettere al centro S. Pudur people are very simple, generous, loving and welcoming. The parish is spread into
della loro vita il Signore e declinare nel quotidiano la loro vocazione specifica, quella di sposi. thirteen villages. First and foremost we give importance to pastoral services, like visiting fami-
Vocazione che rimane prioritaria anche rispetto all’appartenenza alla comunità stessa.
Punto fermo, principio e fondamento di ogni giornata, settimana, mese, anno è la pre-
lies, teaching catechism, helping the poor and needy, animating the youth, social work, etc. We
pre-
ghiera comunitaria e individuale. help the little ones to love the person of Jesus in our fellow brethren through catechism classes.
Il dialogo quotidiano con Lui non è un’aggiunta a quanto si fa, un sovrappiù che alcuni fanno per We try to reveal the comforting love of Jesus to the suffering ones by our presence and consol-
devozione. E’ la sorgente di Maranà-tha senza la quale la vita di ciascuno rischia di diventare ing words. Imitating the example of the Good Samaritan, we become the physician of souls
affannata e confusa, la vita comunitaria solo competizione e furbizia per sfruttare gli altri, il and bodies, too, and so we started a small dispensary.
servizio al prossimo un pietoso tentativo per sentirsi buoni…il sogno di una comunità di famiglie, According to the Rig Veda, education makes the human person self-reliant and selfless; both
un semplice “condominio solidale”. the dimensions of personal development and social development are important. Mahatma
Ci sarebbero molte altre cose da dire: potrei parlare dei progetti che promuovono, di come Gandhi said, “By education I mean the all-round drawing out of the best of the child, mind
sono attivi e presenti sul territorio, della loro presenza nella chiesa locale, dell’accoglienza, and spirit.” The fundamental aim of our educative mission in schools is evangelization. This is
della ferialità più spicciola, ma preferisco invitarvi a conoscere di persona questa realtà, andan- realized above all through the witness of our life, the proposal of Christian values, and when it
do a Bologna o visitandoli anche solo virtualmente attraverso il loro sito internet. Riporto qui di
seguito uno stralcio di quanto vi potete trovare…loro si descrivono così:
is possible giving religious teaching. Our activity in schools, in fact, is an expression of the
evangelizing mission proper for our Congregation, although it may be in different forms and
Maranà-Tha, che significa "Vieni Signore" in aramaico, è una comunità di famiglie, nata nel according to the specific culture of the mission entrusted to us. We give tuition for the chil-
1985, che hanno risposto alla vocazione di seguire Gesù in una vita semplice, fondata sulla pre- dren; some we help economically for their studies. But there are many students with economic
ghiera e la condivisione, che si realizza con il servizio al prossimo. Attualmente sei famiglie abi- problems not going for higher study.
tano insieme in una grande casa dalla quale si sono ricavati, oltre agli appartamenti per le fami- God has called each of us and has entrusted his mission to spread the kingdom of God. We
glie stesse, degli spazi per le accoglienze, una cucina e un salone comuni per condividere i pran- should have the vision of our Lord in our mind while helping the people to alleviate suffering.
zi durante la settimana, una cappella per ritrovarci ogni sera a pregare e altri spazi per stare We teach them to accept the inevitable sufferings in life. By being in solidarity with them in
insieme. Maranà-Tha accoglie bambini attraverso l'affidamento familiare, donne sole con bam- their daily suffering and by rendering a competent service, we help them to rediscover the
bini, nuclei familiari in difficoltà, persone con disagi psichici e sociali, persone in discernimento meaning of their lives. We impart Christian values so that their suffering may be transformed
vocazionale. Maranà-Tha è anche un centro operativo della Caritas di Bologna dove poter svol-
gere il Servizio Civile Nazionale. Nel 1999 Maranà-Tha si è costituita in associazione di volon-
into a powerful means of redemption.
tariato e i beni immobiliari della struttura sono adesso di proprietà dell'associazione. I could work only one and a half years in S. Pudur before I was called here to Rome. I
Nel 2002 la comunità è stata riconosciuta come opera dell'apostolato sociale della Compagnia am ready to render my service for the sake of the kingdom wherever I am, yet, after my inter-
di Gesù. Nelle famiglie alcuni hanno un lavoro esterno, altri lavorano a tempo pieno nella comu- national community experience, I would desire to return to S. Pudur.
nità. Gli strumenti che ci siamo dati per vivere meglio, affrontare le dinamiche comunitarie e
Tamil Nadu è uno stato del sud-est dell’Unione la storia di Tamil Nadu e della civiltà della gente tamil sono
rinnovare il senso del nostro agire sono.
Indiana. Confina con gli stati indiani di Pondicherry, tra le più antiche al mondo. Attraverso la sua storia, che va
Kerala, Karnataka e Andhra Pradesh.La capitale dello dal paleolitico a oggi, questa regione ha coesistito con altre
Allora, cosa ve ne pare di questa comunità? stato è Chennai, che è anche la quarta città più gran- varie culture esterne. Eccetto che per brevi periodi nella sua
A me sembra proprio una Buona Notizia….passiamo parola!!! de dell’India. La lingua ufficiale è il tamil. La regione storia, la regione Tamil è rimasta indipendente da occupazioni
sr Lisa Trentin è stata abitata in continuità sin dai tempi preistorici, e esterne.
be merciful, and I will be just. Come with me now, to eat and drink at the banquet that I have prepared for you."
4 With that, he took me by the hand and led me away. It was a strange feeling, as I moved without moving. The Son 9
of Man had already read my thoughts. "From now on, your hands will be the hands of those for whom you are
praying." "Take me to the Father" I pleaded, "that I may offer him all laud, glory, honour, and power, forever and ever."
Laici, sacerdoti, religiose e religiosi, Without a word, he led me into the light. And there was evening, and there was morning. The third day.
...questa pagina è per voi…
Si tratta di condividere in poche linee o in modo originale la
nostra vocazione, affinché si possa gioire insieme per il dono T HE G OOD LOVE OF SELF AND THE N EEDY LOVE OF
che Dio ci regala ogni giorno. G OD
Il titolo della rubrica è suggestivo: A REFLECTION ON A SENTENCE FROM AUGUSTINE’S SERMONS
Pro - vocazione!
vocazione Per favorire e pruomuovere la vocazione e Br. Juan Villagomez S.O.L.T
provocazione per essere nel mondo segno di contraddizione! “It is dangerous to love one’s soul, for it might Perhaps his parish priest uses too much “brim-
Condividere la nostra fede e la nostra esperienza di vita in perish… so you mustn’t love it because you do not stone” in his homilies, preaching an Unconscious-
qualsiasi modo e linguaggio è importante per crescere insie- want it to perish. But if you do not want it to perish, Pelagian message not so much in the concepts he
me e lodare la vita. (Sr.F.) then you do love it.” communicates but in the emotional undertones of his
Dios puso su mirada en mi Pero Dios ya estaba trabajando dentro de mi Sermo 368 from Migne’s Patrologia Latina Vol 39 delivery.
Si, Dios se fijo en mi y no tengo palabras para y como el barro en manos del alfarero comenzó
agradecerle, por todo lo que a lo largo de mi a moldear una nueva vida, comencé a escuchar From this charming fragment of Whatever the reasons may be . . . we can
vida ha hecho por mí, desde que me dio la vida en mi interior nuevas voces, voces las cuales yo Augustinian wit, two kinds of love step into say four things about this selfless kind of
quiso que yo fuera para este mundo, me puso ignoraba y decía siempre No, ponía muchos the foreground: One is a selfish love of self love:
en una linda familia, donde aprendí que es obstáculos. Pero también tenia muchos interro- that fuels every sin we commit. It is the kind 1. This is no way to imitate Christ. Our
maravilloso vivir, que Dios es grande y todo lo gantes a los que quería dar respuesta y me deci- of love that the Gospel constantly asks us to Lord’s Prayer in Gethsemane, humbly ask-
puede, que hay que saber amar y agrade- dí a buscar, a llamar en muchas puertas through out. The other is a good love of self ing His Father that “this cup” might pass
cer; pero esto lo tuve muy poco en para saber cual era la mía, conocí per- by which “we don’t want our souls to per- from him without him drinking from it
cuenta. sonas que me ayudaron acercarme ish” as Augustine points out. This kind of seems to be sufficient proof of that. If our
Yo iba creciendo pero las cosas de La más a El, entre ellas las Esclavas de love is by no means selfish, because there is Lord had jumped into his Passion like some
Iglesia, las cosas de Dios no me intere- Cristo Rey que me propusieron nothing selfish about the carefree way with which this kind of an athlete; if his prayer in the garden had been
saban mucho todo me resbalaba. hacer los Ejercicios Ignacianos y fue love shouts just what a good thing it is for me to love “Bring it on!!!” we all would have very serious diffi-
Desde muy temprana edad a mi lo allí donde me di cuenta realmente God! It is a realistic love through which we acknowl- culties in identifying our humanity with his.
único que me gustaba era divertirme que el señor había estado a mi lado, edge our status as creatures: the desire for self-preser- 2. It is uncreaturely. For to be a creature means to
pasármela bien con mis amigos ir de que yo era muy importante para El vation is the way we “feel” the power of God’s “grav- be in a perpetual state of need of one’s Creator. To
un lado para otro no estava quieta en y que todas esas cosas que yo creía itational force” drawing us along with all of creation brush off that element of need in our love is just as
un solo lugar quería conocer y expe- que me daban felicidad no eran cier- to himself. impossible as shaking off our creaturehood: The
rimentar siempre cosas nuevas, Era la tas, por que siempre en mi corazón que- But it happens often that the spiritual pilgrim who is needy love of God is natural to us.
hija consentida de mis padres que me lo die- daba un vacío, un vacío que solo alguien in the process of casting out the bad love of self (as he 3. It is a form of pride the subtlety of which makes
ron todo, pero que también me orientaron muy grande podía llenar. cuando experimenté should) ends up trying to get rid of the good love of self it even more dangerous than the kind of pride we are
por un buen camino esa cercanía y amor misericordioso de Dios as well, and not only that; he sees his love of God usually struggling with. Besides, it is a stumbling
Y fue así que en medio de mi mundo, de ese sentí que solo El era el que podía satisfacer (which is a needy love by nature) and he misunder- block to a filial relationship with God because in it we
mundo tan revuelto y lleno de tantos atractivos todos mis anhelos, me decidí hacer un segui- stands it thinking that it is “stained” with selfishness, so seek to put ourselves on a level of equality with him.
y placeres que comencé a descubrir más a miento mas serio , el cual me ayudo a confirmar he attempts to “purify” it in order to obtain a selfless 4. It involves a denial and a bottling-up of our
fondo la persona de Jesús. mas mi vocación, sentía miedo, mucho miedo love: a love totally detached from any kind of “need”. emotions; an attitude that is not just detrimental to
Fue por medio de una amiga que me invitó a pero un fuego que quemaba mi corazón me Why would someone do such a thing? Perhaps (just our love of neighbor, but a danger to our own spiritu-
un grupo Juvenil yo no tenia idea de que se tra- impulsaba a dar ese sí , fue difícil tener que perhaps) the spiritual pilgrim has spent a great part of al, psychological and physical well-being. The devil,
taba eso, pero yo fui quería ver como era, y la dejar familia, imaginé que no seria capaz de his life trying to prove his worth to others; perhaps in the world and the flesh are enough to worry about:
primera vez no me gustó mucho pero algo dejar mis amigos, diversiones y aquellos sueños an unconscious way, he might also be trying to there is no need to throw neurosis in the mix!
quedo dentro de mi corazón y continué fre- y metas que me había trazado, que realmente “impress” God. How many times are the conversions
cuentandolo. no llenaban mis expectativas. Pero dije SI y Era we go through seen as an opportunity to prove our- Let us say, as a sort of conclusion that these two
Luego una religiosa nospropuso a las chicas a dar un gran paso y decirle al amor de los amo- selves; to make up for all the sins we have committed realities that go hand in hand: the good love of self
participar de una convivencia Vocacional yo res aquí estoy para hacer tu voluntad. yo misma as if God was some kind of an accountant. and the needy love of God keep us grounded in reali-
dije! una convivencia! para que? para ser no me lo creo verme ya donde estoy y como Perhaps the spiritual pilgrim is prompted by some ty. They help us to remember that in the Divine and
monja? No, me dijo la religiosa y me dió una esto y saber que solo vivo por Jesús y para él, rather exaggerated stories taken from the lives of the human work of growth in holiness, the main empha-
serie de explicaciones , decidí ir con mis amigas ¡ES INCREÍBLE!, pero la gracia y el amor Saints, in which they are portrayed in a rather “statue- sis is not to be placed in trying to arrive at some state
pero en realidad fue un desastre cuantas trave- de Jesús siguen estando conmigo. like” way: too much plaster; not enough flesh. For of sinlessness; but in growth in charity, a work to
suras hicimos total no me enteré de nada Me siendo feliz por que VIVIR PARA CRIS- lack of time we can only wonder about the reasons which there is no limit and from which a reformation
recuerdo que dije ADMIRO MUCHO LAS TO ES UNA GRAN ALEGRÍA. behind (and the future consequences of) all the efforts of morals naturally follows. This charity is one that,
RELIGIOSAS PERO YO SER MONJA SR. SANDRA that Pope John Paul II made to put more modern faces though supernatural, requires from us a response that
NUNCA. in the catalogue of the saints. involves the full use of all our human potential.
LA RONDINELLA che può esserci solo in un'esperienza real-
8 LEGGENDO... mente vissuta Affinati ci porta a scoprire la 5
di Daniel B.L. rubrica a cura di meravigliosa bellezza di mondi lontani dal
"Glory to God in the highest!" you exclaimed in your pra- Earth, will you soften the heart of one of these friars so that
yer of celebration, "and peace to his people on earth!" I he will come to the aid of that helpless little sparrow!?!"
Enrica Inghilleri nostro, ma custoditi nel cuore di chi ci sta accanto....
responded from the heights. "Praised be the Lord God, "You are to pray for them," resounded the voice from on Titolo: LA CITTA' DEI *****************************************
creator of heaven and earth," you exclaimed, "and here I high. So the young man prayed, "Father, forgive them, for RAGAZZI
am, the creation of your God!" I replied, as I swooped they know not what they do." And there was evening, and Autore: Eraldo Affinati Cantare amantis est:
above your head. Could you not see me? You were looking there was morning. The second day.
Ed. Mondadori, Milano 2008
straight at me as I swirled round and round. Round and Once again the sun came up, but all I could do was rest and il coro dell’Angelicum
round I flew above your head as you were enrapt in prayer. pray. Heavenly Father, you promised that you would “Il vento in faccia sul ponte della Magliana.... di P. Max Cappabianca
Or were you really enrapt in prayer? What were you thin- remember each and every one of us sparrows!" "I have not Grande Raccordo Anulare. Via della Pisana. Al Amatori! Sì, noi del coro
king about as you watched me whirl above you. Did you not forgotten you" He assured me from on high. "I am so weak, cancello d'entrata una voce grida: “professore!”. E' dell’Angelicum siamo “amatori”
hear my call for help? I am so hungry!" I cried in distress. "Was I not weak and Petrit, l'ho visto un paio di volte l'anno scorso,
"Look at me, here I am!" I cried, "but I cannot remain here hungry as I hung from the cross?" another voice replied. nel senso proprio del termine.
for all time!". I hoped that you would think to yourself, "Who are you?" I asked. "I am the Son" he replied. "Can nella sede principale della scuola dove insegno: mi Non solo perché non siamo pro-
"How did that little bird get in here?". More importantly, you please help me?" I asked. "Today is the third day that ha riconosciuto subito. Frequenta la terza superiore, fessionisti, ma perché amiamo
"How is he going to get out of here?". So round and round I am without food and water. I no longer have the strength settore operatori meccanici...” cantare. Anzi, Sant’Agostino aveva ragione dicen-
I continued to fly, and you continued to pray. Your prayer to fly. Besides, what difference would it make if I set out I minorenni, ospiti della Città dei Ragazzi,
ended, and you left. I stopped flying. I rested. I rested and once more to fly above the heads of these people? They see do “cantare amantis est”: fonte del canto è l'amore.
crescono: imparano un mestiere, si sposano, hanno Il canto è espressione dell'amore. Cantando musi-
I waited. and waited. and waited. Had you not received my me, but they do not perceive my need. They hear me, but
message? Would you not come to my assistance? And there they do understand. Can you please help me get out of dei figli. Ma nessuno di loro dimentica la ca sacra di Frisina, di Taizé, il repertorio gregoria-
was evening, and there was morning. The first day. here, O Son of the Most High?" "By all means I will help Repubblica, l'Assemblea, i campi di calcio, i labo- no o altri autori moderni e classici diventiamo con
The sun came up faithfully and made its presence known. you," he responded with undescribable love. At that ratori, la scuola, gli amici. All'inizio erano tutti ital- il nostro essere viva espressione di Lui: di quella
How glad I was to be reaffirmed of the constancy of our moment I felt a warm embrace. I felt wonderfully marve- iani: .... parlavano la nostra lingua, arrivavano dalle
creator. I was filled with a renewed sense of hope. And this lous, like I had never felt before. I was no longer hungry. I realtà più intima e più grande della nostra vita che
hope grew when I saw you again at the beginning of this new was no longer thirsty. I was no longer in distress. "What is povere strade del dopoguerra coi calzoni corti, le chiamiamo Dio.
day. Once again I began to swirl around above your head. happening to me?" I asked myself. I was not moving, yet I smorfie precoci, la fame scandalosa; se andava Quando il canto diventa preghiera
Round and round I went, flying one loop for each person was rising into the air. I looked below me, and I saw the life- bene, uscivano con le piaghe rimarginate. Adesso Per questo non cantiamo solo con la voce, ma con
present. I flew for your needs. I flew for your conversion. I less body of a little sparrow. I looked before me and I could hanno la pelle di tutti i colori. Mischiano lo slavo al
flew for love. As I flew each loop I cried out "I love you! Do see the Son of Man. Where did he come from?" I asked tutto il corpo e tutta l’anima. Il canto è, infatti, un
romanesco, l'arabo al gergo sportivo, il pharsi sublimissimo modo di preghiera. Anzi, è vero
you love me?". "I love you!!! Do you love me???". Once him. "That used to be your little body," he replied. "You
again, you left, and I stopped flying. I really had to rest. You no longer have need for it. You used those wings to fly high all'inglese. Si chiamano Alì, Mohammed, quando si dice “bis orat qui cantat”: Prega doppio
see, I had not eaten, nor had anything to drink for more than in the sky. Now you can soar to the the depths of the Francisco, Ivan. Hanno tredici, quindici, sedici chi canta! Siamo coinvolti con tutto il nostro esse-
a day. Your chapel is an wonderful place to nourish the spi- ocean." "Am I still a sparrow?" I asked. "What have you anni. Vengono dal Maghreb, dal Bangladesh, da re in quel movimento di grazia che ci fa sentire
rit, but it does little for the body. No longer had I settled done to me?" "I have brought you here to bathe in a love Capo Verde, dalla Nigeria, dalla Romania,
down to rest did I hear you anew. Was it you, or was it your without bounds, condition, or imperfection." "And what liberi, sollevati e circondati dalla Sua presenza
brother? Your sister? You looked younger. Your colour about all these people?" I asked him with deep concern. dall'Afghanistan. Sono arrivati in Italia nei modi consolatrice.
had changed. "Lord have mercy on us" you prayed. "Lord "How can I share with them the wonders of your love?" più strani, spesso per noi inconcepibili: a piedi, E per chi non sa la musica?
have mercy on you" I prayed. "Christ have mercy on us" you "They have had Moses. They have had the prophets," he nascosti sotto i camion. Devono imparare a leg- Per chi non sa leggere la musica: non importa! E per
prayed. "Christ have mercy on you" I prayed. You conti- replied. "If they have not listen to their teachings, neither gere, scrivere, rendersi autonomi, ma soprattutto
nued to pray, aloud and in silence. A sacrifice was offered, a will they listen to you, even if you return from the dead." chi crede di essere stonato: di solito non è vero! Per
hanno bisogno di crescere e diventare grandi.... molti il coro è stato l’occasione per scoprire talenti
victim for the redemption of your bondage in sin. "This is "But I love them now more than ever!" I insisted. "Even
my body, given up for you," someone said. Whose body has though they let me to starve to death, I can't help but yearn L'autore, accanto ai ragazzi che frequentano la nascosti! Ci vogliono solo un po’ di coraggio e di
already been offered up?" I asked myself. "What need then to share with them the immense joy and peace that now storica comunità alle porte di Roma, fondata nel costanza per le prove settimanali, che durano un’ora
would there be for another, that of a helpless little spar- permeate me through and through! I have more than secondo dopoguerra dal sacerdote irlandese John (ogni mercoledì dalle 14 alle 15). E si può piacevol-
row?". The man continued, "This is my blood, poured out enough joy to share with all! How can I share it with them, Patrick Carroll-Abbing, va in cerca degli strumenti
for the forgiveness of your sins." "So what value has the lit- O Son of Man?" I asked him. "You can do much for them," mente scoprire che fa bene avere un tempo di relax
tle blood that is in me?" I asked myself. "Has enough blood he reassured me, "but they too must do their part. per affrontare l'emergenza educativa, e li trova nella mentale tra le tante fatiche degli studi!
not been already shed?" I thought, and I prayed. I prayed, Continue to pray for them. You no longer have to be con- condivisione, nel farsi “fratello” di questi fratelli più Che la nostra vita diventi canto d’amore
and I flew. Again I flew, round and round above your head. cerned about the needs of your earthly body. You can piccoli, fino a tornare con alcuni di loro alle strade In sintesi si può dire: non possiamo tacere! La
I cried out to you, "Enough blood has been shed! There is spend as much time as you want praying for the conversion polverose ed alle povere case (ma ricche di ospital-
no need for more!" Come to my rescue!" I cried out to you. of their souls. Pray to the Father that not one of these lit- nostra fede ci fa cantare come è detto nel salmo 56:
ità) dalle quali sono partiti. Voglio cantare, a te voglio inneggiare: … Ti lode-
I flew and I cried. I cried and I flew. "Can anybody hear my tle ones be lost." "I will do that!" I exclaimed with joy. "I
cry?" One young man did, but I didn't know it. "Will you will pray that from this day on, every time one of these lit- Attraverso queste relazioni l'autore ritorna alla rò tra i popoli, Signore, a te canterò inni tra le
open a window to let that little bird out of your choir?" he tle ones sees a sparrow flying over their heads, they will relazione fondante la sua vita, forse quella che più l'ha genti. Perché la tua bontà è grande fino ai cieli, e
asked a chaplain. "I am sure something will be done about remember me. They will remember that I died for them, fatto soffrire: quella con un padre, “figlio di ignoti”. la tua fedeltà fino alle nubi.
it" was the reply, "everyone has seen that little bird." He was and if they remember me, they will remember you. For you Una volta tanto il viaggio, luogo di uscita da sé,
not convinced, so he asked another chaplain, "Will you see also died for them. I loved them but they rejected me, just Prima prova del Anno accademico 2010/11:
to it that a window is opened?" "How am I to do such a as you loved them and were rejected by them. O Son of diventa occasione per l'autore di entrare dentro di Mercoledì, 20 ottobre 2010 ore 14-15 nel
thing? I don't know how." "Will SOMEBODY do SOME- Man, if they will not remember me who they have seen, sé e riscoprire la figliolanza e la paternità, e per Coro della Chiesa
THING to set free that poor little bird!?!" he cried in his how will they remember you who they have not seen?" comprendere che ciascun uomo è ciò che porta Contatto: P. Max Cappabianca OP
heart of hearts. "Lord God Almighty, Father of Heaven and "You have spoken well little sparrow. Continue to pray for dentro di sé: la propria storia. Con la semplicità
them and be assured that I will show mercy to them. I will angelicumchoir@gmail.com
CHIESA E COMUNICAZIONE L’ incenso, l’innamoramento e l’Angelicum
6 di Sr Stacey 7
Qual'è lo specifico della comunicazione contemporanea? Servono nuove competenze a È impossibile riassumere in poche righe una storia fatta da tanti momenti,
chi predica da due millenni? La Chiesa deve imparare o insegnare? E quali sono i suoi incontri, alcune indescrivibile che compongono un cammino vocazionale, ma
maestri? ci provo a condividere qualcosa con voi. Finora, credo che il mio cammino
vocazionale ha avuto tre ‘tappe’. Questa ‘tappe non sono così cronologiche ma
LE DUE OMELIE : P IPPO B AUDO E M ONS . FACCENDINI CELEBRANO I FUNERALI DI R AIMONDO V IANELLO . passi sul cammino.
La prima è la tappa ‘dell’incenso’….
Segrate, 17 Aprile 2010. Una folla commossa dà l'ultimo saluto a Raimondo Vianello, la maggior parte dei La mia vocazione ‘avvenne’ nel tempio, tra i canti liturgici e il profumo d’incenso. Sul serio! Avevo 14 anni e
presenti segue l'evento da un megaschermo a cristalli liquidi in un grande prato all'esterno della piccola chie- pensavo a tutt’altro che Dio nella mia vita., e se pensavo a lui era con molta rabbia. Credevo che Dio esisteva
sa, gli altri in chiesa o in tv. La sensazione diffusa è che la perdita sia irrimediabile perché è lì a ricordarci che ma che era inattivo – non si muoveva, non si curava del male che c’era nel mondo. Mi interessavo sempre di
le cose cambiano, e quelle nuove ci rappresentano meno. In altri termini, la trasformazione viene avvertita più di chi soffriva a causa dell’ingiustizia. Facevo parte di gruppi per la “giustizia e la pace”, andavo a Londra
come degrado quando non si è più in grado di guidarla o si ritiene di non esserlo, e allora il pensiero comune a fare manifestazioni fuori del Parlamento contro il debito dei paesi poveri, andavo a manifestare davanti al
assume i toni della nostalgia e dell'attesa apocalittica: mai più nessuno come lui, oggi conta solo l'immagine, i centro dove detenevano i rifugiati ecc. ecc. Volevo essere ‘missionaria’ ma missione per me non aveva niente a
politici sono disonesti, il clima sta cambiando, il deserto avanza ed i media, che sulla promozione del vanilo- che fare con Cristo e il Suo Vangelo. Volevo aiutare la gente, alleviare la sofferenza. A questo tempo ci fu nella
quio fondano la propria sopravvivenza, soffiano sul fuoco. mia parrocchia un’altra specie di ‘missione’ guidata dai Padri Redentoristi. Non avevo assolutamente nessu-
La sfida che le società affrontano dai loro albori è rallentare sufficientemente il cambiamento affinché le n’intenzione di andarci. Non andavano la mia famiglia. Non andavano i miei amici. Ma il vice parroco che face-
nuove forme non tradiscano troppo rapidamente l'identità collettiva, le conquiste civili, i principi morali, la va anche il cappellano alla mia scuola, mi supplicava senza sosta di venire ad aiutare. Non c’erano più chieri-
saggezza ricevuta in eredità dal passato. Quest'antica e salutare contrapposizione, tra chi guarda oltre e chi chetti nella parrocchia e voleva qualcuno di aiutare durante la missione. “Padre, la chierichetta, non posso!
punta i piedi, oggi diviene critica perché deve calibrarsi al ritmo che cresce e ad una memoria sempre più debo- Sono troppo grande, quella è per bambini, chiedi loro.” Mi scusavo con mille ragioni e non so finora perché
le. Ma è appena il caso di ricordare che quest'apparente antagonismo è alla base della stessa comprensione mai mi sono lasciata convincere. Non avevo mai sentito parlare di Dio come parlavano di Lui questi Sacerdoti.
umana: ancorarsi a ciò che è noto, assimilato, negoziare uno scenario condiviso, con l'obiettivo di far emerge- Non avevo mai pregato come insegnavano loro a pregare. L’esperienza di questa missione mi ha trasformato
re l'inatteso, il non dato, per mostrare contorni altrimenti indistinguibili. Il punto è che la patologica resisten- la vita. Durante la Messa di chiusura cominciai a domandarmi se ci fossero delle donne che facevano lavoro
za che la contemporaneità oppone alla conoscenza spinta oltre le apparenze, offre un palcoscenico d'eccezio- come questi Padri e anche se non avevo mai conosciuto o neanche visto una suora in vita mia cominciò a pen-
ne a chi vive di applausi ed auditel, ed è in grado per mestiere di trasformare il vuoto di senso in un successo sare di farmi suora anche se non sapevo bene a che cosa pensavo. Stavo seduta accanto all’incensorio e pensa-
di pubblico. vo che l’incenso era troppo forte ed era questo che mi faceva intontire così tanto. Preso l’incensorio sono usci-
Al funerale hanno preso la parola numerosi ospiti, ha parlato anche il prete, ed è stato il solo che, dopo aver ta dalla Chiesa, per prendere un po’ di ‘aria’.
posto le basi della continuità, l'evidenza del tangibile, si è sbilanciato sull'inatteso … che è lecito attendersi. Respingevo il pensiero – era assurdo – io suora mai! Avevo visioni di abiti neri e clausure, noia, monoto-
Pippo Baudo fa il suo intervento rivolgendosi alla Il celebrante,
celebrante invece, parla rivolto ai fedeli: "Sono nia – assolutamente non era per me. Non sapevo nemmeno che esistevano congregazioni di suore con cari-
bara chiusa: "Raimondo, il nostro è un rapporto spe- stato colpito dall'affetto di cui è stato universalmente smi e spiritualità diversissimi. Non sapevo neanche se c’erano delle suore in Scozia! Ma sentivo così forte-
ciale, […] se siamo qui è perché ti circondato Raimondo. Perché è stato mente che Dio volesse qualcosa da me e non potevo più ignorarlo.
vogliamo bene. E qui ci sono tanti amato così? Cosa gli ha permesso di L a seconda tappa è quella dell’innamoramento.
artisti che ti hanno accompagnato, entrare così in profondità ne cuore La scoperta graduale della mia vocazione cammina pari passo con la scoperta graduale di Dio nella mia
tanti tecnici. E' tutta l'Italia che ti della gente? Anzitutto perché ci ha vita, di Gesù Cristo. Più lo conosco più comprendo ciò a cui mi chiama e più mi innamorò. Cominciavo a
vuole bene. Sandra è lì che ti vuole fatto ridere. E l'Italia gli è giustamen- capire col tempo che Dio non volesse solo qualcosa da me ma tutto di me. Man mano che entravo in rappor-
bene, ed ora deve riprendere a man- te riconoscente e grata. […] Ma di to con Cristo ho compreso che c’era un tipo di sofferenza molto più grande di quella materiale – quella spi-
giare, perché non mangia più. fronte al mistero della morte le paro- rituale. Il mio desiderio di missione rimane fortissimo ma i motivi cambiarono. Capivo che per me non ci
Raimondo è nel paradiso degli artisti, le degli uomini non bastano. […] poteva essere altra via che quella totalmente dedicata a Lui e non volevo più altro nella vita. Le prime Suore
troverà tanti suo colleghi, si faranno Matteo parla della morte come di un che ho incontrato sono ora le mie Consorelle nella Congregazione delle Suore Missionarie di S. Pietro
tante risate alle nostre spalle, perché un sorriso resta invito, rivolto a tutti, soprattutto agli affaticati e agli Claver. Quando le ho incontrate per la prima volta ancora negavo la mia vocazione, sono andata a visitarle
per sempre, e Raimondo tu di sorrisi ce ne hai dati oppressi. Non come un inganno, una punizione. L'idea per convincermi che tutto questa era nonsenso ma non fu solo una visita…Qualcosa mi attirava sempre di
tanti, tu hai dato momenti di beatitudine alla gente che è di una cosa di bello che inizia, non come qualcosa più verso di loro e col tempo comprese che era in questa Congregazione che mi voleva; dedicata completa-
vive di sofferenza e tristezza, e l'hai glorificata con un che drammaticamente finisce o si interrompe. […] mente al servizio della Chiesa Missionaria, con il compito di suscitare a tenere viva e radicato nei cuori e
sorriso. Sandra: dì forte Raimondo, Raimondo, Certo questo non fa scomparire la sofferenza ed il nella vita di tutti i Cristiani lo slancio missionario.
Raimondo diciamolo tutti, Raimondo, viva dolore, però accende e deposita nel nostro cuore una La terza tappa è quella dell’Angelicum.
Raimondo, con allegria, viva Raimondo..." luce, molto tenue ma vera, e per camminare al buio Dopo la mia professione religiosa mi mandarono a studiare. Non lo volevo per niente! Mi ero dato tutto a
(segue ovazione) non è necessario che tutto intorno ci sia luce, bastano Dio ma mi rimaneva ancora tanto ‘dell’attivismo’ – del voler salvare il mondo io. Volevo andare lavorare, stu-
pochi metri di luce per muoversi spediti … " diare era perdere tempo. Ma ero ignorante di tutto nella fede, non avevo neanche mai studiato il catechismo
e tante volte mi meraviglio che Dio mi ha potuto ancora portare fin qui con tanta ignoranza. La gratuità della
chiamata alla vita religiosa mi era sempre chiara, non mi sentivo mai degno, ma ora lo sento ancora di più.
Il pensiero debole ha fatto ciò che poteva: ancorarsi al suolo, contrapporre al dolore il colpo di teatro, per Questi tre anni di studio sono veramente volati. Sento di sapere ancora molto molto poco ma ora ho voglio
incassare un applauso liberatorio e dare il via alla fulminea elaborazione del lutto collettivo, mandando tutti a di sapere – di scrutare il Mistero di Dio e di condividere ciò che ho imparato con gli altri. Tante volte mi
casa più sollevati, di nuovo emancipati dagli inestetismi della morte. La commovente omelia di monsignor sono domandata perché non sapevo queste cose prima – perché nessuno me le ha dette – cambiano comple-
Faccendini ha certamente raggiunto un minor numero di cuori, ma li ha realmente consolati. Ha imposto la tamente il modo di vivere, la comprensione di ciò che vuol dire essere Chiesa, essere amata e Redenta da
Parola sulla chiacchiera, la conoscenza sulla negazione, la vita sulla morte, ed anche la Chiesa che comunica Dio. Studiando diverse materie es. la S. Scrittura, Cristologia, Ecclesiologia, Sacramentaria ecc ecc mi ha
sulla Chiesa delle fiction tv, ma di questo … parleremo nel prossimo numero. portato a conoscere un lato nuovo di Dio – Dio che ha un piano di salvezza da tutta l’eternità, non più un
Fu.na. Dio che vuole da me qualcosa, o Dio che vuole che io sia esclusivamente suo, ma Dio che si dona a me, Dio
che mi si rivela, Dio che mi salva!