Sei sulla pagina 1di 5

Lotite, gli antibiotici

e lomeopatia
I PARTE

Dott. G. Trapani

La gestione del paziente


pediatrico affetto da Oti-

Tra i fattori predisponenti

te Media Acuta (O.M.A.)


fonte nel Pediatra e nei
genitori di grandi angosce. Per un bambino che
piange per il dolore ad un

viene individuata la
struttura anatomica
dellorecchio (la Tromba

orecchio, o che presenta


febbre con difficolt a
sempre

linter-

dei bambini deve affrontare questo problema (4).


Tra questi il 50% ha almeno una ricaduta, il 30%
soffrir di OMAR (6). Tra
i

fattori

predisponenti

viene individuata la strut-

dEustachio) e lingresso

mangiare, a dormire richiesto

meno il trenta per cento

tura anatomica dellorecchio (la Tromba dEusta-

precoce in comunit.

chio) e lingresso preco-

vento immediato del Pe-

ce in comunit. Tra gli

diatra. La terapia che ne

agenti eziologici, il 70%

consegue unassocia-

sono batteri (streptococ-

zione tra antiinfiammatori, antibiotici, mu-

chi, emofili,, branhamelle, il 30% sono vi-

colitici ed analgesici. Quando questi epi-

rus (4.6). Spesso lOMA si trasforma in OME

sodi si ripetono con una frequenza di tre

per la presenza di un versamento endo-

quattro per anno la malattia inquadrata

timpanico che si risolve spontaneamente

come

in 3 - 6 mesi (5).

Otite

Media

Acuta

Ricorrente

(O.M.A.R.). Infine se tra un episodio e lal-

In Omeopatia la Diatesi che presenta con

tro il bambino presenta, in assenza di se-

pi frequenza le malattie dellorecchio me-

gni o sintomi, un versamento nella cavit

dio quella Tubercolinica, anche se non

endotimpanica, la malattia viene definita

possiamo dimenticare gli Psorici con la lo-

come Otite Media con Effusione (O.M.E.)

ro diatesi linfatica ed i Sicotici per la ten-

Questo tipo di malattia molto diffuso in

denza ad ammalarsi se esposti al tempo

et pediatrica, si presenta spesso con dei

umido. I pazienti Tubercolinici presentano

focolai epidemici in piccole comunit, se-

delle tendenze morbose a carattere psori-

gue banali infezioni delle alte vie respira-

co con affezioni recidivanti e periodiche

torie, e tra i sei ed i quindici mesi di et al-

delle vie aeree superiori, oltre ai sintomi ti-

CAHIERS

DE

BIOTHERAPIE - 1/99

pici di disritmia neuroendocrina, elimina-

di prevalentemente allotite nello stadio do-

zioni cutaneo-mucose e turbe della circo-

loroso e allotite siero-mucosa. Mentre, per

lazione venosa. Tra le modalit tipiche tro-

la forma con otite purulenta e secretiva, se

viamo un aggravamento con le variazioni

non risponde al trattamento omeopatico,

climatiche, il tempo freddo ed umido, nei

occorrer sicuramente una terapia pi ag-

luoghi chiusi. Tra i rimedi tubercolinici che

gressiva.

pi frequentemente vengono interessati da

NELLA PRIMA FASE della malattia quando

OMA ricordiamo Natrum Muriaticum, Sili-

i dolori auricolari iniziano in modo rapido

cea, Pulsatilla, Iodum, Kalium Carbonicum,

e violento si deve pensare subito ai tre ri-

Kalium Muriaticum ecc.(8,2). La terapia

medi classici BELLADONNA 7 CH, ACO-

omeopatica si basa quindi sui due cardini

NITUM 7 CH, CHAMOMILLA 7 CH.

fondamentali del trattamento di terreno e

ACONITUM 7 CH presenta un inizio bru-

del trattamento sintomatico.

sco, violento, dopo un colpo di vento fred-

Il rischio della comparsa di complicazioni

do (maestrale, tramontana). Il paziente si

in corso di OMA stato notevolmente ridi-

sveglia la notte, con sensazione di freddo,

mensionato da uno studio olandese (11)

irrequietezza, brividi, paura. La cute sec-

eseguito su 5.000 bambini sopra lanno di

ca e calda. Oltre ad altri dolori sparsi per

et e trattati con analgesici e decongestio-

il corpo, il malato si lamenta di otalgia con

nanti locali. Sono stati riscontrati solo due

lorecchio con il padiglione arrossato e cal-

casi di mastoidite pari allo 0,04% e solo il

do. Peggiora di notte verso le 23 - 24 ed in

3% ha avuto otorrea per pi di tre settima-

ambienti caldi.

ne. Infine pare che forme difficili e com-

BELLADONNA 7 CH presenta un inizio im-

plicate di OMA siano legate ad un uso im-

provviso, violento con viso caldo, arrossa-

proprio dellantibioticoterapia, e che sia le

to, sudato pupille midriatiche. Il paziente

OMAR che le OME siano dovute a germi

freddoloso, rimane coperto anche se su-

resistenti selezionati da interventi impropri

da. Il dolore allorecchio battente, mar-

(1).

tellante ed il timpano si presenta rosso fiam-

Langoscia della mastoidite o delle seque-

mante. Questo rimedio ha unazione sia lo-

le a lungo termine, come lotite colestea-

cale sullorecchio sia generale sui sintomi

tomatosa, la timpanosclerosi, lipoacusia

dellinfezione che iniziata.

sono i motivi principali che spingono il me-

CHAMOMILLA 7 CH un rimedio indica-

dico ad un uso indiscriminato degli anti-

to per i pazienti ipersensibile , irritabile, ir-

biotici. Lomeopata ha sempre utilizzato ri-

requieto, con una guancia rossa calda dal

medi che agendo a livello dellorecchio me-

lato leso. Il bambino desidera essere por-

dio e del tessuto adenoideo riducono il tem-

tato in braccio, chiede tutto e contempo-

po della malattia e consentono di evitare

raneamente rifiuta tutto. Il dolore acuto,

la comparsa delle eventuali complicazioni.

pungente e peggiora di notte, per effetto

(2,7,9).

del calore e delle bevande calde.

Il trattamento omeopatico si rivolge quin-

Superata questa fase iniziale distinguiamo

10

CAHIERS

DE

BIOTHERAPIE - 1/99

due gruppi di pazienti, quelli che: 1)han-

soffiando il naso. La lingua ricoperta da

no sete ed apprezzano il calore locale. 2)

un secreto biancastro. Si aggrava con il fred-

quelli che non hanno sete e richiedono gli

do, i movimenti e lumidit. Migliora con il

impacchi freddi.

calore secco.

NEL PRIMO CASO:

NEL SECONDO CASO:

ARSENICUM ALBUM, verr somministrato

FERRUM PHOSPHORICUM 7 CH, PULSA-

in dose singola a 15 CH per quei pazienti

TILLA 7 CH , APIS 7 CH, HYDRASTIS 7 CH,

che con il dolore nevralgico proveranno

KALIUM SULFURICUM 7 CH .

giovamento dalle applicazioni di calore in

FERRUM PHOSPHORICUM 7 CH in gra-

tutte le forme, applicazione locale, calore

nuli per pazienti con il viso sofferente, pal-

ambiente, bevande ed alimenti caldi, e si

lido. La febbre aumenta lentamente, i do-

aggraveranno tra luna e le tre di notte.

lori allorecchio sono pulsanti con conge-

Quindi verranno scelti dei rimedi sintoma-

stione del timpano, ci sono vampate di ca-

tici tra CAPSICUM 7 CH, KALIUM BICH-

lore al viso ed al capo. Spesso compaiono

ROMICUM 7 CH, KALIUM MURIATICUM 7

fenomeni emorragici localizzati, epistassi,

CH.

otiti congestizie, espettorato striato di san-

CAPSICUM 7 CH in granuli per i pazienti

gue. Peggioramento notturno tra le 4 e le

freddolosi con poca capacit di difesa ver-

6, miglioramento con applicazioni fresche

so le infezioni. La sintomatologia interessa

locali.

la regione del trago e la punta del mastoi-

PULSATILLA 7 CH in granuli per pazienti

de, molto sensibile al tatto. Il dolore viene

che repentinamente presentano stati di agi-

recepito come bruciore che migliora con il

tazione e di grande calma. Sono freddolo-

caldo e si aggrava con il freddo.

si, capricciosi, agitati. Nonostante la fred-

KALIUM BICHROMICUM 7 CH in granu-

dolosit, migliorano con laria aperta e peg-

li per pazienti che presentano uno scolo

giorano con il caldo.

nasale irritante, spesso, vischioso, filante,

APIS 7 CH in granuli per i pazienti che non

giallo verdastro, che forma dei tappi duri

presentano sete, la lingua rossa e pulita,

ed aderenti al naso. La rinorrea anterio-

i dolori sono pungenti e cocenti e peggio-

re e posteriore con starnuti e tosse. Migliora

rano al contatto con il caldo, migliorano

con le applicazioni calde ed in una came-

con il fresco.

ra calda, peggiora con il freddo, la sera e

HYDRASTIS 7 CH in granuli per il paziente

la notte.

che presenta secrezioni giallastre, irritanti

KALIUM MURIATICUM 7 CH in granuli

e pruriginose. Presenta modalit di aggra-

per i pazienti che producono dal naso es-

vamento e miglioramento simili a Pulsatil-

sudati fibrinosi, biancastri, vischiosi di dif-

la, ma il paziente molto pi collerico. Si

ficile espulsione. Il catarro interessa la

aggrava con il calore ed in una camera cal-

Tromba dEsustachio il naso ed il faringe.

da. Migliora allaria aperta e con il riposo.

Compare unipoacusia con sensazione di

KALIUM SULFURICUM 7 CH in granuli

corpi estranei nellorecchio deglutendo o

per pazienti che presentano le stesse mo-

CAHIERS

DE

BIOTHERAPIE - 1/99

11

dalit di Pulsatilla ma con secrezioni estre-

questo periodo riduce veramente il versa-

mamente irritanti e fastidiose. Il carattere

mento retrotimpanico, ma poich i rischi

estremamente irritabile, ostinato e pronto

reali per il linguaggio, per ludito non so-

a mettersi in collera.

no ancora stati quantificati chiaramente, si

IN TUTTI I CASI quando il dolore persi-

deve essere molto prudenti nellimpostare

stente elevato con una lingua rossa, pulita

questo tipo di cura. Dopo sei settimane dal-

con alito nauseabondo viene somministra-

lepisodio acuto, il versamento retrotimpa-

to PYROGENIUM 15 CH in dose. Se il do-

nico si risolve nella quasi totalit dei casi,

lore interessa il retro dellorecchio, la zona

anche quelli non trattati con antibiotico.

mastoidea, e si teme per linsorgenza di una

(10)

mastoidite bene somministrare rapida-

In caso di secrezione timpanica ricorrente

mente una dose di HEPAR SULFUR 15 CH.

possono essere utilizzati molti rimedi omeo-

Comunque anche nel caso di unotite pu-

patici. Tra questi ricordiamo: PULSATILLA,

rulenta con perforazione timpanica le opi-

HEPAR SULFUR, MERCURIUS SOLUBILIS,

nioni sul trattamento antibiotico sono no-

HYDRASTIS,

KALIUM

BICHROMICUM,

tevolmente discordanti. Due metanalisi

ecc. Ricordiamo che in questi casi i rimedi

pubblicate nel 1997 negli U.S.A. portano ri-

devono essere utilizati prevalentemente in

sultati totalmente discordanti. La prima (3)

basse diluizioni e solo se la raccolta di pus

dice che non ci sono differenze significa-

aperta e pu essere drenata. Le alte di-

tive nellefficacia tra i diversi tipi di anti-

luizioni possono avere la capacit di fare

biotici e nella durata del trattamento ( da

riassorbire la secrezione purulenta, ma se

cinque a dieci giorni. La seconda metana-

questo non avviene rapidamente, cio con

lisi afferma che la durata minima della te-

il rapido miglioramento della sintomatolo-

rapia antibiotica nellOMA deve essere di

gia meglio sospendere la terapia. Quin-

dieci giorni. La moda di fare profilassi nel-

di occorrer un atteggiamento molto vigi-

le forme di OMAR per almeno sei mesi con

le da parte del medico e del paziente.

diversi tipi di antibiotici stata fortemente

PULSATILLA presenter del pus giallo den-

minata da uno studio prospettico svedese

so con il paziente che non si lamenta mai

(11). Hanno seguito due gruppi di bambi-

del dolore. Sono lunatici, piagnucolosi,

ni, fino a dieci anni. Il primo aveva una fre-

freddolosi, ma non sopportano gli ambienti

quenza di OMA ed OME quasi doppia del

caldi.

secondo fra i tre ed i sette anni, tra i sette

HEPAR SULFUR hanno una secrezione pu-

ed i dieci la frequenza di malattia era pra-

rulenta, giallastra, densa maleodorante con

ticamente sovrapponibile. Nelle OME la te-

tracce di sangue. Sono irritabili, peggiora-

rapia medica antibiotica viene associata a

no con il freddo, le correnti daria e lin-

steroidi cure termali, ginnastica tubarica,

verno.

adenoidectomia, drenaggio transtimpani-

MERCURIUS SOLUBILIS presenta delle se-

co. Se viene somministrato i farmaco deve

crezioni giallo verdastre con tracce di san-

essere dato per almeno 15 giorni, e dopo

gue, eczema al padiglione auricolare ester-

12

CAHIERS

DE

BIOTHERAPIE - 1/99

no. Peggiorano di notte, sono freddolosi,

di base: La profilassi farmacologica dellotite me -

ma sudano a letto.

dia acuta ricorrente. - Medico e Bambino 1990;

HYDRASTIS sono frequentemente delle

7:23.

otiti associate a sinusiti, il pus non puzza

7) PONCET J.E.: Homeopathie pediatrique. - ed. Boi-

e non irrita. Peggiorano per il freddo sec-

ron Lyon 1991;82-85

co.

8) MICCHICH G.M.: Omeopatia e pediatria. - ed.

KALIUM BICHROMICUM presenta del se-

Tecniche Nuove Milano 1995; 216-217

creto giallo mucoso, filante, colloso. Il se-

9) RAIMO F.: Curare lotite senza antibiotici: si pu

creto maleodorante. Peggiora con il fred-

fare. - Pediatria 1998;7:24-28

do umido. Migliora con il calore.

10) RYDING M. ET ALL.: sequelae of recurrente acu te otitis mediae. Ten years follow up of prospectively
studied cohort of children. - Acta Paediatrica 1997;
86: 1208

Sicuramente confortante per il Medico

11) VAN BUCHEM FL ET ALL.: Acute otitis media:

Omeopata leggere queste informazioni su

a new treatment strategy. - BMJ 1985; 290: 1033

lavori compiuti da Ricercatori seri e svincolati da logiche commerciali farmacologiche. Di fronte allabuso fatto dellantibioticoterapia, i rimedi omeopatici si rivelano
dei validi sostituti. Questi vengono somministrati sia nelle forme acute che in quelle ricorrenti migliorano la prognosi, evitano le complicazioni ed accellerano la guarigione
BIBLIOGRAFIA
1) ARNOLD K.E.: Risk factors for carriage of drugresistant. Streptococcus pneumoniae among chil dren in Menphis, Tennessee. J. Ped. 1996;128:757
2) COMITO R.: introduzione allo studio dellomeo patia ed Tecniche Nuove Milano, 1993; 194:210.
3) CULPEPPER L. ET ALL: Routine antimicrobical treatment of acute otitis media: is it necessary? JAMA 1997; 278:1643.
4 ) DE MAR ET ALL: Are antibiotics indicated as
initial treatment fo children with acute otitis me dia? A Meta-analysis. - BMJ1997; 314 : 1526.
5) DUCROZ V. ET ALL: Lotite seromuqueuse de len fant. - Rev. Prat. Med. Gen. 1997;11:25.
6) Gruppo di Lavoro Ricerca e Pratica in Pediatria
CAHIERS

DE

BIOTHERAPIE - 1/99

13