Sei sulla pagina 1di 13

[Digitare il testo]

2016
Gli imperi coloniali

Manuel Floris
Liceo Scientifico Brotzu
21/02/2016
Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Sommario
Introduzione ............................................................................................................................... 2
Le prime spedizioni marittime ...................................................................................................... 3
Le civilt precolombiane.............................................................................................................. 6
I Conquistadores ........................................................................................................................ 8
Le conseguenze delle scoperte geografiche .............................................................................. 10

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Introduzione
Gli Europei gi nel corso del XIII secolo intraprendevano viaggi di esplorazione verso
Oriente. A un certo momento per diviene necessario cercare nuove vie marittime per
aggirare il blocco imposto alla cosiddetta via della seta dai Turchi Ottomani.
I primi viaggi di esplorazione marittima verso regioni poco note o sconosciute devono la
loro riuscita al perfezionamento degli strumenti di navigazione come lastrolabio e le prime
carte nautiche. Ancora, tramite la realizzazione del nuovo timone a barra e di nuovi scafi si
permise ai navigatori di percorrere distanze sempre pi grandi.
Nel Quattrocento gli Europei scoprono nuovi mondi che divengono oggetto di conquista,
segnando cos linizio dellet moderna, che convenzionalmente viene fatta iniziare nel
1492, anno della scoperta dellAmerica da parte di Colombo.
Nuovi strumenti di navigazione :
Dal XV secolo in poi vennero creati nuovi strumenti che consentirono alle imbarcazioni di
affrontare il mare aperto per periodi pi lunghi. Vennero introdotti strumenti come
lastrolabio, che serviva a determinare la posizione e laltezza dei corpi celesti e quindi di
calcolare latitudine e orario; La bussola, una scatola rotonda in cui ruotava un ago
magnetizzato immerso nellacqua e posto al centro di un quadrante circolare su cui erano
indicati i punti cardinali e la rosa dei venti; Infine il portolano, che indicava le rotte marittime
che collegavano tra loro i diversi porti.

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Le prime spedizioni marittime


LAsia aveva da sempre rappresentato per gli Europei un Paese ricchissimo e pieno di
opportunit, soprattutto per le sue merci pregiatissime come seta, incenso, spezie, e pietre
preziose. Tuttavia, con il crollo dellimpero mongolo e larrivo dei Turchi, le vie carovaniere
divennero molto pi insicure per gli Europei, fra i quali prese piede la possibilit di
raggiungere lOriente via mare. Era infatti necessario raggiungere le Indie, poich:
Servivano maggiori risorse, a causa dellaumento degli abitanti e dei consumi, e a causa
del tenore di vita che si era alzato generalmente. Inoltre cera il desiderio di sottrarre ai
Veneziani il monopolio del commercio delle spezie; La causa pi importante rimaneva
comunque il fatto che le vie carovaniere erano chiuse dai Turchi.
I Portoghesi, guidati dal sovrano Enrico I (detto peraltro il Navigatore), furono i primi a
rendersi conto delle ricche possibilit offerte dalle esplorazioni geografiche. Essi infatti,
con la scoperta delle Azzorre e Madeira, ottennero nuove rotte marittime per raggiungere
le stazioni commerciali a sud del Sahara, in Africa. Questultima forniva infatti ingenti
ricchezze quali soprattutto oro e schiavi. I Portoghesi riuscirono, resistendo oltre che alle
difficolt di navigazione, anche alle ostilit dei mercanti arabi che volevano mantenere la
loro egemonia sul mercato delle spezie. Inoltre non fu amichevole neanche lincontro con
le popolazioni Africane, infatti i Portoghesi si limitarono a occupare i porti e le coste, senza
tentare di creare insediamenti stabili nellentroterra. Degna di nota, soprattutto la
fortunatissima spedizione marittima condotta dal capitano Pedro Alvares Cabrl. Le sue
navi infatti, sbattute da una tempesta, approdarono in Brasile, che nel 1500divenne parte
dellimpero del Portogallo.
Prima ancora che Vasco da Gama circumnavigasse lAfrica, il genovese Cristoforo
Colombo attravers lOceano Atlantico scoprendo di fatto un nuovo continente. Egli per la
verit cercava una via per raggiungere lAsia senza dover compiere un lungo e rischioso
viaggio intorno allAfrica, bens procedendo in linea retta verso Occidente, basandosi sul
modello geocentrico del cosmo. Egli inoltre confid nei calcoli (errati) del matematico
fiorentino Paolo Toscanelli, che aveva previsto che la durata del viaggio fosse
relativamente breve. Per ottenere i finanziamenti del suo progetto, dapprima Colombo si
rivolse alla repubblica di Genova e al re del Portogallo, ma entrambi non gli diedero
ascolto. Successivamente riusc a convincere la regina Isabella di Castiglia, che a sua
volta convinse il re Ferdinando dAragona. Questultimo, infatti, spinto dalla speranza di
Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

poter finalmente porre un freno alla potenza marittima portoghese, concesse a Colombo le
caravelle Pinta, Nina e Santa Maria. Il viaggio dur fino al 12 ottobre 1492, tra il crescente
scoraggiamento dellequipaggio che pi volte tent di ammutinarsi. In tale giorno infatti
Colombo sbarc su una piccola isola dellarcipelago delle Bahamas, San Salvador. Il
viaggio prosegu con Colombo sempre pi convinto di aver raggiunto lIndia, in realt
scopr le due grandi isole di Cuba e Haiti. Pi avanti, dopo che lequivoco venne chiarito, i
nuovi territori furono chiamati Indie Occidentali e i loro abitanti Indios. La scoperta di
nuove terre scaten la brama di conquista della Spagna e del Portogallo, che firmarono un
trattato a Tortesillas, che dette origine ai due imperi coloniali di Spagna, coi territori centromeridionali, e di Portogallo, coi territori Africani, Asiatici, e Americani sino al Brasile. Dopo
Colombo fondamentale fu la spedizione di Amerigo Vespucci, il quale, per conto del re del
Portogallo, si avventur in due viaggi di esplorazione, al seguito dei quali formul la
documentazione Mundus Novus. Il nuovo continente venne chiamato America proprio in
onore di Amerigo Vespucci.
Cristoforo Colombo inganna gli indios.
Colombo, durante la sua ultima spedizione nel Nuovo Mondo, sottomise con linganno per
ricevere aiuti dagli indigeni successivamente al danneggiamento che avevano subito le sue
navi. Sfruttando abilmente le sue conoscenze astronomiche, e sapendo che per la notte era
prevista uneclissi di luna, disse agli indigeni che il suo Dio avrebbe, offeso, fatto sparire la
luna per punire il comportamento degli indigeni. Questi, spaventati, infine accettarono di
aiutare Colombo e i suoi uomini rifornendoli di cibo.

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Indios
Letnonimo Indios utilizzato in italiano per riferirsi alle popolazioni indigene dellAmerica
Latina mentre in Spagna e negli stessi paesi dellAmerica Latina oltre che in Portogallo, indica
indifferentemente i popoli amerindi del Nord, Centro e Sud America. Anche questo termine
significa indiani e deriva dallerrore storico per il quale si confuse lAmerica con lIndia.

Isabella di Castiglia

Isabella di Castiglia divent regina di tutta la Spagna dopo aver sposato Ferdinando dAragona.
Isabella si dimostr molto interessata ed affascinata dalle teorie del genovese, e nonostante
le richieste pretenziose di Colombo (aveva chiesto di diventare ammiraglio e vicre nelle terre
conquistate) e le difficolt economiche Isabella riusc a convincere il marito Ferdinando ad
approvare la spedizione di Colombo. Il re ader al progetto anche perch spinto dal timore che
i Portoghesi o i Francesi arrivassero prima in India.

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Le civilt precolombiane
Quando Colombo arriv in America, le popolazioni che vi abitavano conducevano una vita
primitiva:erano insediati in villaggi e avevano un economia di sussistenza basata
sullagricoltura. Addentrandosi nel continente, gli esploratori vennero a contatto con civilt
pi evolute come Maya,Aztechi e Incas.
I Maya erano insediati nella penisola dello Yucatn e la loro societ era organizzata in citt
stato indipendenti governate da re-sacerdoti. La popolazione era divisa in tante piccole
comunit dedite soprattutto alla coltivazione di mais. I Maya avevano profonde
conoscenze astronomiche, fisiche e matematiche. Essi subirono un periodo di lotte interne
nel periodo del Nuovo Impero (X-XVI secolo). Alcune trib per si riunirono in una lega e
riuscirono a riportare la pace. Ma alla fine del XIV secolo, ripresero le lotte civili proprio in
un periodo in cui il Paese dovette subire molti cataclismi naturali, per cui si ebbe la
disgregazione della civilt con labbandono delle citt da parte delle trib.
Gli Aztechi furono una popolazione che dal Nord discese e si stabil nellantico Messico.
Inizialmente si dovettero insediare negli isolotti sulla costa a causa della forte ostilit delle
popolazioni indigene. Tuttavia successivamente sotto il regno di Montezuma I, riuscirono a
conquistare quasi tutto il Messico centrale. Si cre cos un vasto impero con capitale
Tenochtitln. Gli Aztechi si differenziarono per il particolare fervore religioso(erano
politeisti) e per lestesa pratica dei sacrifici umani. La loro organizzazione economica
ricorda quello che noi oggi chiamiamo comunismo. La societ era divisa in clan, ognuno
dei quali gestiva e possedeva il proprio quartiere (terre e case) in modo comunitario. La
politica era regolata da unorganizzazione analoga, i cui membri erano i rappresentanti
eletti dei vari clan. Col tempo per tale sistema si trasform nel dominio del Paese da
parte di poche famiglie, definendo cos unoligarchia ereditaria.
Nel XIII secolo nel vasto territorio delle Ande sorgeva limpero degli Incas. Al vertice dello
Stato si trovava un re, considerato di origine divina a cui era subordinata una potente
classe sacerdotale. La religione Inca era fondata sul culto degli astri (Sole-Luna).
Avvenivano numerose cerimonie e feste succedute da periodi di penitenze e astinenze.
Non mancavano neppure i sacrifici cruenti, di cui erano spesso vittima i lama, gli animali
domestici pi comuni. Il sovrano era lunico proprietario delle terre, e ne concedeva un
terzo al clero, un terzo se lo teneva per s, e il rimanente alle singole famiglie, in base alla
rilevanza sociale e al sesso dei componenti. Tutto era registrato con unesattezza
Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

meticolosa, dalle nascite e morti fino ai raccolti. Poich gli Incas ignoravano luso della
scrittura, le registrazioni venivano effettuate per mezzo di cordicelle a nodi. Gli Incas
costruirono enormi fortezze e una fitta rete stradale, dalla capitale Cuzco, ed era alta 3400
metri. Limponente rete stradale favoriva sia lassoluto controllo sul territorio del sovrano
sia gli scambi commerciali. Lagricoltura si basava sulluso del guano, concime naturale, e
le coltivazioni erano pressoch di patate, alimenti che successivamente rivoluzionarono
lalimentazione Europea.
7

Comunismo
Si pu definire il termine comunismo come quella
dottrina politica, economica e sociale fondata sulla
propriet non individuale ma comune dei beni esistenti e
dei mezzi di produzione.

Montezuma II

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

I Conquistadores
I Conquistadores furono avventurieri (principalmente spagnoli) violenti e senza scrupoli
che si recarono nelle nuove terre spinti dal desiderio di guadagno, vagheggiando un
leggendario paese ricco doro (Eldorado). In ogni caso la Corona spagnola tent di
operare unaccurata selezione dei sudditi che avrebbero popolato le nuove terre. Cre
quindi la Casa de contratacion de las Indias, dove venivano effettuati controlli sulle navi e
sui passeggeri. Il pi famoso dei conquistadores fu sicuramente lo spagnolo Hernn
Corts, che riusc ad impadronirsi dellimpero azteco grazie alluso delle armi da fuoco.
Limprovvisa invasione suscit una violenta ribellione da parte della popolazione locale. Il
successo fu comunque di breve durata poich Corts riusc a riconquistare la capitale
azteca Tenochitln nel 1521 e a porre fine di li a poco al dominio azteco sul territorio.
Sempre gli spagnoli tra il 1524 e il 1526, sotto gli ordini di Francisco de Montejo
sottomisero quasi senza combattere anche i territori Maya, saccheggiandone miniere doro
e dargento. Francesco Pizarro e Diego de Almagro, distrussero tra il 1531 e il 1536 il ricco
impero Incas. Anche Pizarro dopo essere sbarcato in Per, riusc a sottomettere i locali
grazie alluso di armi da fuoco e cavalli. Il colonialismo spagnolo assunse ben presto
laspetto del pi barbaro sfruttamento , prontamente nascosto dietro lalibi della diffusione
del cristianesimo tra gli indigeni. I veri motivi delle invasioni erano la smania verso loro e
largento. I conquistadores inoltre giustificavano le loro crudeli azioni col fatto che esse
venivano legalizzate dal governo monarchico in patria, secondo consuetudini di tipo
feudale sulle terre di cui esercitavano il possesso. Tramite lencomienda infatti, i
conquistadores governavano la terra versando una percentuale della resa al sovrano. Le
coltivazioni delle piantagioni di canne da zucchero consentirono anche la diffusione della
tratta degli schiavi africani, a causa dellelevata mortalit degli schiavi indigeni, tramite il
repartimiento. Al seguito delle invasioni da parte degli Europei, la popolazione americana
si ridusse sensibilmente, passando da 80 milioni di abitanti a non pi di 15 milioni,
compresi gli invasori. Oltre che le malattie e epidemie portate dagli esploratori, a generare
questo enorme calo demografico fu il generale senso di spaesamento di cui erano oggetto
gli indigeni. Questi, dovendo sottostare a regimi di schiavit, smettevano di generare figli o
rinunciavano alla loro vita. Le tante violenze vennero denunciate dal missionario
domenicano Bartolom de Las Casas, che denunci al sovrano spagnolo i gravi abusi ai
danni delle popolazioni amerinde. Carlo V allora decise di intervenire emanando le Nuove
Leggi (1542), che tra le altre norme prevedevano la lotta contro lo sfruttamento degli
Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

indigeni. Inoltre per punire ogni sorta di abuso, vennero istituiti speciali tribunali detti
audiencias. E tuttavia necessario dire che la monarchia era spinta a imporre tali misure
dal pericolo di perdere il suo assolutismo, e quindi il controllo sui nuovi territori, a favore
dei conquistadores. Tuttavia le norme imposte furono inutili poich nessuno le rispettava,
e gli indigeni continuarono a subire abusi. Nel frattempo anche i portoghesi tentarono di
imitare gli spagnoli intensificando lopera di colonizzazione in Brasile. Tuttavia, Spagna e
Portogallo non riuscirono a mantenere a lungo il proprio primato. Infatti, gi verso la fine
del XVI secolo, Inghilterra, Olanda e Francia mostrarono di voler avviare anchesse una
politica di espansione coloniale, lasciando inizialmente ampia libert di iniziativa a
mercanti e armatori privati.
Eldorado
Il termine Eldorado si riferisce a un misterioso territorio
nel Nuovo Mondo nato dalle suggestioni dei
conquistatori europei. Tale territorio era governato da
un sovrano che possedeva edifici e oggetti fatti
esclusivamente in oro.
Encomienda
Lencomienda unistituzione giuridica e socioeconomica tipica del mondo coloniale che consisteva
nellaffidare a degli encomenderos spagnoli delle terre da
colonizzare.
Repartimiento
E un sistema che permetteva allencomenderos di
reclutare gli indigeni al di fuori delle loro terre per
lavorare per un certo periodo nelle loro piantagioni o
nelle miniere.

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Bartolom de Las Casas


Bartolom de Las Casas si batt contro il colonialismo portando in Spagna le sue proteste
dopo avere abbandonato il ruolo di encomendero. Riusc ad ottenere delle leggi a tutela degli
Indios, non riuscendo per ad ottenere una modifica delle encomiendas. I suoi scritti in difesa
degli indios divennero famosi in tutta Europa.

10

Hernn Corts
Hernn Corts vinse la guerra contro milioni di abitanti aztechi nonostante la schiacciante
inferiorit numerica del proprio esercito, formato da appena 500 soldati. Il risultato fu
determinato dalla superiorit tecnica delle armi spagnole e dalla eccellente capacit
comunicativa di Corts. Egli infatti sfrutt i dissensi tra il popolo atzeco e il proprio sovrano
reclutando 3000 indios avversi a Montezuma, e nel luglio del 1520 conquist e distrusse la
capitale azteca Tenochtitln.

Le conseguenze delle scoperte geografiche


Dal punto di vista economico si verificarono:
Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

il progressivo spostamento del traffico commerciale dal Mediterraneo allAtlantico, con


gravissimo danno in particolare per le Repubbliche marinare italiane;
larricchimento degli stati affacciati sulloceano atlantico (Spagna, Portogallo,Inghilterra e
Francia);
La formazione di enormi capitali da parte di potenti compagnie commerciali che favorirono
la nascita del moderno capitalismo;
Lafflusso in Europa di enormi quantit di oro e argento provenienti dalle miniere del
Messico e del Per;
Lintroduzione nei nuovi territori di prodotti sconosciuti nel Nuovo Mondo (caff,
zucchero,canapa), e altri che furono importati in Europa (pomodoro,patata tabacco).
Dal punto di vista sociale:
Lemigrazione, innescata dalla partenza per nuove terre di avventurieri attirati dalla speranza
di facili ricchezze;
La sempre maggiore importanza della ricca borghesia a danno della nobilt, costretta a vivere
delle rendite fisse delle proprie terre;
Lestinzione di molte popolazioni dellAmerica meridionale e limportazione di schiavi
dallAfrica per rimediare alla scarsit di manodopera verificatasi in America.
Dal punto di vista politico, infine, si formarono vasti imperi coloniali (spagnolo, portoghese ecc.) e
insorsero conflitti tra queste potenze che cercarono di accaparrarsi le nuove terre.

Impero Spagnolo

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

11

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali

12

Impero Portoghese

Bibliografia
William H. Prescott, La Conquista del Messico, Einaudi Editore, 1992
Marino Ruggero, L'uomo che super i confini del mondo, Sperling & Kupfer, 2010
Bartolom de las Casas, Historia de las Indias, Vol. I, capitolo II, Citt del Messico, Agustn Millares
Carlo editore, 1951,
Antonio Aimi, Maya e aztechi, Mondadori Electa, 2008
Roberto Aguerre, Gli incas: uomini delle altezze, Firenze, 1975

Manuel Floris

Liceo Scientifico Brotzu

Gli imperi coloniali