Sei sulla pagina 1di 2

Analisi Stefano Benni, Fratello Bancomat

1.(analisi parte 1) In questo brano puoi trovare alcune delle idee essenziali che abbiamo evocato a lezione. Ma alcune parole
sono state tolte. Rimettile al loro posto utilizzando quelle poste fra parentesi:
(amichevole - condanna conversazione - dialogico - divertente – losco opera – prelevare - racconto – realistica - solidarietà -
sportello - umoristica

........................... dialogo tra uomo e macchina narrato da un autore noto per le sue brillanti satire sulla realtà contemporanea.
...........................: L’ultima lacrima (1994)

Il ......................... è costituito da un’unica macrosequenza di tipo ......................... , a portare avanti la ................................ però
non sono due persone, ma una persona e lo ......................... del Bancomat da cui il signor Piero tenta di .........................dei soldi.
Capiamo fin dalle prime battute che la situazione non è .........................; la macchina si rivolge infatti all’uomo in modo
........................., e fa un’osservazione che che denota addirittura una vena.........................: “il computer centrale con questo
caldo è lento come un ippopotamo”. Man mano che il dialogo procede, il Bancomat mostra di essere a conoscenza delle tristi
vicende personali del signor Piero, abbandonato dalla moglie che gli ha preferito un ricco ma ......................... individuo, il dottor
vanini. La ......................... nei confronti dell’interlocutore e la ......................... del signor Vanini emergono senza mezzi termini
nelle parole del Bancomat e si traducono alla fine anche in un concreto gesto di aiuto: “Apra la borsa e stia zitto. Ora le sparo
fuori sedici milioni in contanti”.

2.(analisi parte 2) Nella crittografia che trovi alla pagina due hai altre idee che potrebbero esserti utili per presentare il
documento il giorno della maturità. Risolvi la crittografia.
2a.Quando hai completato la crittografia, inserisci i tre gruppi di parentesi che contengono delle citazioni all’interno dell’estratto.
Non dimenticare che devi sempre giustificare le tue affermazioni, citando il testo.

a.(“La signora ha estinto il suo conto”, “Vanini ha spostato metà del suo conto”)
b.(“Che schifo!” “Evviva la sincerità”)
c.(“Di quanto ha bisogno signor Piero?”)

3.(analisi parte 3) Rimetti in ordine le seguenti frasi per dare un senso a quest’ultima parte dell’analisi.
Questa varietà vivacizza il All’autore non interessa spiegare come la macchina ci viene presentata già
dialogo e indirizza anche la simpatia il Bancomat ha acquisito questa umanizzata, la situazione assurda è
del lettore verso quella macchina, capacità, i processi fantascientifici e funzionale alla forte polemica nei confronti
per una volta più umana degli fantatecnologici che stanno alla base di di un’umanità che spesso dimostra di aver
uomini. questa trasformazione; perduto il senso più profondo dei rapporti
a b interpersonali.
c
Fra polemica e divertimento a quello confidenziale (“è a causa di sua il bancomat passa con disinvoltura dal
moglie vero?”) a quello più basso e linguaggio impersonale e tecnico
volgare. (“Operazioni consentite: saldo, prelievo,...”)
d e f

La situazione del tutto fantastica Anche se alla base di questo racconto


presenta un rovesciamento della c’è una visione piuttosto pessimista
realtà che vuole farci riflettere su della realtà che ci circonda, i toni del
alcuni valori perduti nella società dialogo sono comunque divertenti:
contemporanea. h
g
1: ...................... 2:.......................... 3:.............................. 4:..............................

5: ...................... 6:.......................... 7:.............................. 8:..............................

Séq1_doc6_Analisi_stefano_benni_bancomat_esercizi data: Page 1/2


4.Leggi e impara la piccola biografia dell’autore. E’ sempre apprezzato al momento dell’esame orale un minino di
cultura.....

Stefano Benni
Scrittore e giornalista italiano, nasce a Bologna nel 1947. Inizia la sua attività come giornalista di “Panorama” e il
quotidiano “Il Manifesto” (giornale che appartiene alla sinistra italiana, vicino al partito comunista). Negli anni 70 si
dedica prevalentemente alla satira politica e di costume, argomenti fondamentali delle sue più note raccolte di
racconti (es: “Bar Sport”, 1976). La satira fa parte anche dei suoi romanzi di genere fantascientifico, giallo,
fantapolitico. Nelle sue opere Benni alterna alla satira un particolare gusto del comico e del grottesco, utilizzando
un linguaggio estroso e originale.

Séq1_doc6_Analisi_stefano_benni_bancomat_esercizi data: Page 2/2

Potrebbero piacerti anche