Sei sulla pagina 1di 10

[Prima parte]

El Khab, attuale nome con cui oggi chiamata lantica Nekheb , si


trova circa 20 Km. a nord di Idfu sulla sponda orientale del Nilo. La
presenza dellantica Nekheb e della citt gemella, sulla sponda
opposta del Nilo, Nekhen , la Hierakonpolis dei greci, abbraccia un
periodo storico che va dal Predinastico al Tolemaico. I primi
insediamenti delle due citt datano allanno 6000 ed intorno alla
fine del Predinastico/inizio Dinastico assunsero particolare rilevanza
politica, religiosa e militare.
1

Nekheb e Nekhen formavano, insieme, la capitale del terzo


Nomo dellAlto Egitto, il Nomo della Fortezza Piumata . In queste
due citt si venerava la dea Nekhbet , la Dea Avvoltoio simbolo
dellAlto Egitto, che con la Dea Cobra Wadjit di Buto , simbolo del
Basso Egitto, erano le dee tutelari dei sovrani egizi.
3

Cinta Muraria
Arrivando a El Khab, sulla destra della strada, compare un
imponente Cinta Muraria che racchiude un area di circa 250.000
mq. La cinta ha forma quadrata; la lunghezza di ogni lato supera i
500 metri, la larghezza del muro di 12 metri e la sua altezza
media di 6 metri. Questa cinta fu costruita durante il Periodo
Tardo, probabilmente nel corso della XXXa Dinastia, ed al suo
interno ospitava templi e necropoli di cui oggi non rimangono che
pochi resti.

Cinta muraria
della cinta muraria

Ingresso est

Qui non vengono turisti e pertanto la manutenzione del luogo


quasi inesistente. Fra le sterpaglie allinterno della cinta muraria si
possono vedere i pochi resti di due templi e di un lago sacro.
Il primo tempio, dedicato a Toth , fu costruito da Amenhotep II e
successivamente ampliato da Ramses II . Il secondo tempio,
costruito da Thutmosi III ed ampliato nel Periodo Tardo, dedicato
a Nekhbet.
8

10

11

Sacro

Resti del tempio

Lago

Necropoli
La Necropoli di El Khab si trova sul lato opposto della strada rispetto
la Cinta Muraria. Le tombe, appartenenti a dignitari ed ufficiali che
vissero prevalentemente nel corso del Nuovo Regno, sono scavate
nella roccia sul pendio di una collina allingresso dello Wadi Hellal.

Necropoli

Tomba di Paheri

La Tomba di Paheri la EK3 della Necropoli di El Khab. Paheri visse


nel corso della XVIIIa Dinastia sotto il regno di Thutmosi III. I titoli di
cui si fregiava erano quelli di Nomarca del Nomo della Fortezza
Piumata, Scriba responsabile del grano, Tutore del principe
ereditario e Capo dei sacerdoti di Nekhbet.
12

13

La sua una tomba di modeste dimensioni con una lunghezza di


circa 8 metri ed una larghezza di 4 metri. Le decorazioni di buona
qualit, malgrado la scarsa qualit della roccia arenaria sulla quale
sono scolpite a rilievo e dipinte, ci hanno permesso, fra laltro, di
ricostruire lalbero genealogico di Paheri per un periodo di sei
generazioni.
Sul muro ovest della tomba troviamo scene che vedono Paheri
sovraintendere ai lavori legati alle attivit agricole nel corso delle
tre stagioni in cui lanno era diviso.
Qui possiamo vedere alcune scene relative alla raccolta del grano
ed al suo trasporto.
14

Buoi che calpestano il grano per separarlo dalla pula

pula

Separazione del grano dalla

Trasporto del grano

Il grano, una volta raccolto, veniva trasportato con imbarcazioni ai


relativi depositi.
Limbarcazione che naviga verso sud ha la vela spiegata spinta dal
vento che soffia da nord mentre quella che naviga verso nord ha la
vela raccolta e sfrutta la corrente spinta dai rematori. A prua delle
imbarcazioni un marinaio, con una pertica, controlla laltezza del
fondale.

Navigazione verso sud


Navigazione verso nord

Nella parte centrale della parete ovest vediamo Paheri e sua moglie
Henut-er-neheh, sotto un chiosco, supervisionare le attivit agricole.
Paheri tiene in mano i simboli del suo potere, la verga e lo scettro
Sekhem mentre Henut-er-neheh tiene un fiore di loto, simbolo della
15

rinascita. Sulla sinistra di questa scena, un poco pi in alto,


vediamo Paheri che regge sulle ginocchia il principe Uadjmes, figlio
del re Ahmosi , del quale era il tutore.
16

Paheri e Henut-er-neheh

Paheri e Uadjmes

Sulla parete est troviamo rappresentata la scena del banchetto a


cui partecipano antenati, congiunti ed amici del defunto.
Paheri e Henut-er-neheh appaiono seduti su di una panca dai piedi a
forma di zampa di leone sotto la quale una scimmia mangia da un
contenitore posto dinanzi ad essa.
Entrambi portano la parrucca e sono ornati da ricche collane.
Lofficiante che presenta le offerte a Paheri , probabilmente, il suo
figlio maggiore Amenmes che indossa una pelle di pantera, simbolo
del sacerdote officiante.
Dietro Amenmes, in alto, vediamo il nonno materno di Paheri,
Ahmosi figlio di Ibana, e sua moglie Iput mentre nella coppia in
basso riconosciamo il padre di Paheri, Atefrura e sua moglie Kem.

Paheri e Henut-er-neheh

Amenmes ed i

congiunti di Paheri

Dietro al nonno ed al padre di Paheri seguono altri partecipanti al


banchetto di minore rango.
Tutti portano sulla testa un cono di grasso profumato e molti
tengono in mano, a simbolo di rinascita, un fiore di loto.
I geroglifici che accompagnano ciascun partecipante al banchetto
ce ne indicano il nome ed il grado di parentela con Paheri.

anti al banchetto

Partecip

Sotto Paheri e Henut-er-neheh vediamo uno scriba, fratello dello


stesso Paheri, seguito da servitori che trasportano le sue cose: il
primo un rotolo di papiro, il secondo i suoi sandali, il terzo la sua
verga e lo sgabello ed il quarto due sacchi.

Scriba
con servitori

Sul fondo della camera si apre una nicchia di 1.50 metri di


larghezza, 1.70 metri di profondit e 1.80 metri daltezza.
Le tre statue, che guardano verso lingresso della tomba, sono
scolpite in altorilievo direttamente nella roccia.
A centro vediamo Paheri in veste mummiforme, alla sua destra la
moglie Henut-er-neheh ed alla sua sinistra la madre Kem.

Henut-er-neheh, Paheri e Kem

Tomba di Ahmosi figlio di Ibana

La Tomba di Ahmosi figlio di Ibana la EK5 ed considerata la


storicamente pi importante della Necropoli di El Khab .
Ahmosi visse nel corso della XVIII a Dinastia sotto il regno di tre
sovrani, Ahmosi, Amenhotep I e Thutmosi I .
Ahmosi fu un valente soldato al servizio di questi tre sovrani fino a
raggiungere, alla fine della sua carriera, il titolo di Ammiraglio.
Sulla parete ovest della tomba vediamo Paheri, nipote di Ahmosi,
presentare offerte a Ra , Osiride , Hathor , Anubi .
17

19

offerente

18

20

21

22

Paheri

Sulla parete nord vediamo Ahmosi e sua moglie Iput seduti su di


una panca dai piedi a forma di zampa di leone .
Una piccola scimmia, sotto la panca, mangia da un contenitore
posto davanti ad essa.

Ahmosi ed Iput

Sulla parete est vediamo Ahmosi con parte della sua famosa
autobiografia che tante informazioni ci ha dato sulla sua vita e sugli
avvenimenti storici dellepoca; la sua partecipazione alla guerra
contro gli Hyksos ed alla Campagna di Nubia al fianco di re Ahmosi,
le successive Campagne di Nubia al fianco dei re Amenhotep I e
Thutmosi I.
23

e la sua autobiografia

Ahmosi