Sei sulla pagina 1di 52

Universit degli Studi di Cassino

Facolt di Ingegneria

Lezioni del Corso di

Misure Meccaniche e Termiche


05.1 La Misura in Energia del Gas Naturale

Universit degli Studi di Cassino

Scenario di riferimento
Quadro Normativo e legislativo
Tipologia dei convertitori di volume
Elementi della catena

Misura della temperatura


Misura della pressione
Misura della pressione differenziale
Misura della qualit del gas
Calcolo delle propriet del gas

Stima dellincertezza di misura

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Q U A D R O N O R M AT I V O D I R I F E R I M E N T O
Sistemi per la misura del Gas
OIML R140:2007 - Measuring systems for gaseous fuel
Dispositivi di Conversione
UNI EN 12405-1:2007 - Misuratori di gas - Dispositivi di conversione
Parte 1: Conversione di volume
Qualit del Gas
UNI EN ISO 6974-1:2004 - Gas naturale - Determinazione della composizione con un'incertezza definita per
mezzo di gascromatografia - Linee guida per le analisi su misura
UNI EN ISO 6974-2:2005 - Gas naturale - Determinazione della composizione con un'incertezza definita per
cromatografia in fase gas - Parte 2: Caratteristiche del sistema di misurazione e statistiche per il trattamento dei
dati
UNI EN ISO 6976:2008 - Gas naturale - Calcolo del potere calorifico, della densit, della densit relativa e
dell'indice di Wobbe partendo dalla composizione
UNI EN ISO 12213:2010 - Gas naturale - Calcolo del fattore di compressione
- Parte 1: Introduzione e linee guida
- Parte 2: Calcolo con l'utilizzo di analisi sulla composizione molare
- Parte 3: Calcolo con l'utilizzo delle propriet fisiche
Protocolli di comunicazione
UNI/TS 11291-1:2008 - Gas measurement systems - Hourly based gas metering systems.
Part 1: General requirements

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Q U A D R O L E G I S L AT I V O D I R I F E R I M E N T O
Direttiva CE 2004/22 MID del 31/03/2004 Allegato MI-002 Contatori del gas e Dispositivi di
Conversione del Volume
D.L. 2 febbraio 2007, n. 22, Attuazione della direttiva 2004/22/CE relativa agli strumenti di misura
(GU n. 64 del 17-3-2007- Suppl. Ordinario n. 73)
C.M. 22 Ottobre 2007, n. 0032228, Istruzioni operative per la designazione degli Organismi
Notificati di cui allart.9 del decreto legislativo 2 febbraio 2007 n.22 (Direttiva 2004/22/CE relativa
agli strumenti di misura)
C.M. 22 ottobre 2008, n. 3620/C, Indicazioni interpretative delle disposizioni del decreto legislativo
2 febbraio 2007, n. 22, attuativo della direttiva 2004/22/CE.
C.M. n. 3/97, prot. 550016 del 09.01.1997 Disposizioni sui convertitori di volume di gas associati a
contatori volumetrici: disposizioni di base e successiva C.M. n. 118/98, prot. 1296506 del
07.07.1998 che apporta varianti alla Circolare 3, relative ai correttori di tipo 2 e alle modalit di
visualizzazione delle iscrizioni e dei dati fondamentali
Delibera dellAutorit per lenergia elettrica e il gas Deliberazione 22 ottobre 2008 ARG/gas
155/08 Direttive per la messa in servizio dei gruppi di misura del gas, caratterizzati da requisiti
funzionali minimi e con funzioni di telelettura e telegestione, per i punti di riconsegna delle reti di
distribuzione del gas naturale
Legge 166/09 del 24/11/2009 Disposizioni urgenti per lattuazione di obblighi comunitari e per
lesecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunit europee
DM 26 aprile 2010 del Ministro dello Sviluppo Economico Approvazione disciplinare tipo per i
permessi di prospezione e di ricerca e per le concessioni di coltivazione di idrocarburi liquidi e
gassosi in terraferma, nel mare territoriale e nella piattaforma continentale;
DM 18 giugno 2010 del Ministro dello Sviluppo Economico recante disposizioni per i sistemi di
misura installati nellambito delle reti nazionali e regionali di trasporto del gas e per eliminare
ostacoli alluso ed al commercio degli stessi, anche in relazione alla procedura di infrazione n.
2007/491 (ex art. 7 comma 1 Legge 166/09).

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Il recente decreto misura del 18 giugno 2010


(emanato a seguito del decreto legge 139 del 25
settembre 2009) esclude dal controllo della metrologia
legale i sistemi di misura relativi alle stazioni per le
immissioni, esportazioni, interconnessioni e per la
produzione e stoccaggio del gas naturale ed attribuisce
allimpresa maggiore di trasporto (Snam Rete Gas) il
compito di monitorare leffettiva applicazione di piani
annuali obbligatori per la gestione dei sistemi di
misura da parte dellutente finale.
Resta in fase di discussione il DM relativo ai controlli
successivi.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

SISTEMA DI MISURA DEL GAS NATURALE


ELEMENTI DELLA
CATENA DI MISURA

Elemento Primario

Convertitore di Volumi

Trasmettitore di T, P, DP
Flow computer
Sistema telelettura

Misura composizione chimico-fisica

Contatore a pareti deformabili


Contatore a rotoidi
Turbina
Misuratore ad ultrasuoni
Diaframma tarato
Altri misuratori (Coriolis, fluidodinamici, )

Gascromatografi da campo
Campionamento con Bombola
Densimetro

FUNZIONALITA DEL
SISTEMA DI MISURA

Layout impianto
tubazioni, valvole, filtri

(telelettura e telescrittura)

Diagnostica e allarmi

(Base temporale, tariffa multioraria,


totalizzazione, registi eventi, guasti ..)

Trasmissione dati (locale e remota)

(Acquisizione, correzione T e P, Calcolo Z


e Zb, )

Registrazione dati e tariffazione

(misura, self-check, )

Correzione dei volumi in esercizio alle


condizioni di riferimento

Impianto di Misura

Misura della portata di gas

(alimentazione, batteria, clock, ..)

Programmazione

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Condizioni di Riferimento
Nelle transazioni commerciali le quantit di gas naturale
sono contrattualmente riportate in volume riferito alle
condizioni termodinamiche di 15 C e 1,01325 bar,
denominate condizioni di riferimento (o di base o
standard).
unit di misura in gergo denominata metro cubo
standard (Sm3) di volume di gas naturale.
qualunque sia il metodo di misura utilizzato e le condizioni
termodinamiche del gas nelle condizioni di esercizio,
occorre convertire la quantit di volume nelle citate
condizioni termodinamiche di riferimento.
si applicano le leggi termodinamiche sulla base della
composizione del gas naturale e dei valori misurati di
pressione e di temperatura nelle condizioni di esercizio.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

VOLUMETRIC
Measuring System
Volumetric Flow
Device (V)

VENTURIMETRIC
Measuring System
Orifice Plate
(b, e, d, C)
Differential Pressure
Transm. (DPlow - DPhigh)

Volumetric
Flow Computer

Densitometer r
Gaschromatograph (Hs, r, N2, CO2)
Gas Pressure Transmitter (Pr, h, Pa)

Gas Temperature Transmitter (t )

Venturimetric
Flow Computer

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

DISPOSITIVO DI CORREZIONE
A S S O C I ATO A M I S U R ATO R I
VOLUMETRICI
Elemento primario di misura:
Contatore volumetrico,
Misuratore a turbina,
Misuratore ad ultrasuoni,
...

Dispositivo elettronico di conversione:


Tipo 1, se costituito da un dispositivo elettronico con il
trasduttore di pressione ed il trasduttore di temperatura,
parti integranti dellelaboratore stesso
Tipo 2, se costituito da un dispositivo elettronico collegato
a trasmettitori di pressione e di temperatura esterni e
intercambiabili.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

RELAZIONE TERMODINAMICA PER LA


CORREZIONE DEI VOLUMI
(CATENA DI MISURA VOLUMETRICA)
In particolare la conversione dei volumi misurati dai contatori (volumetrici e/o a
turbina/ultrasuoni) dalle condizioni di esercizio alle condizioni di riferimento viene
fatta applicando lequazione di stato della miscela di gas naturale:

P Tb Zb
Vb V

Pb T
Z
-

Vb
V
P
Pb
Tb
T
Zb
Z

volume del gas nelle condizioni di riferimento


volume del gas nelle condizioni di esercizio indicate dal contatore
pressione assoluta del gas nelle condizioni di esercizio
pressione assoluta del gas nelle condizioni di riferimento (1,01325 bar)
temperatura termodinamica del gas nelle condizioni di riferimento (288 K)
temperatura termodinamica del gas nelle condizioni di esercizio
fattore di compressibilit del gas nelle condizioni di riferimento
fattore di compressibilit del gas nelle condizioni di esercizio

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

DISPOSITIVO DI CORREZIONE
A S S O C I ATO A M I S U R ATO R I D I T I P O
VENTURIMETRICO A DIAFRAMMA

I "flow computer" per la misura con diaframma tarato vengono


denominati dalla metrologia legale come "dispositivi elettronici di
elaborazione dei volumi di gas associati ad un diaframma tarato "
e sono sempre dispositivi a struttura modulare (tipo 2), in cui i
sensori di temperatura, pressione e pressione differenziale sono
sostituibili con altri analoghi senza che sia necessario intervenire
sulle altre parti del dispositivo.
Nella misura di grandi portate, al fine di ridurre lincertezza della
misura nel caso di variazioni rilevanti della composizione del gas,
viene spesso installato un densimetro alle condizioni di riferimento
che fornisce on-line allelaboratore un segnale (in frequenza)
proporzionale alla densit del gas o un gascromatografo da
campo.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

RELAZIONE PER LA CORREZIONE DEI


V O L U M I P E R U N A C AT E N A D I M I S U R A
VENTURIMETRICA
Il calcolo dei volumi nelle condizioni di riferimento per i misuratori di portata
a pressione differenziale viene effettuato mediante lintegrazione nel tempo
della portata di gas naturale determinata con la formula derivata dalla UNI EN
ISO 5167-1:

Qb

C e d 2
4 1 b

DP

rb

Pb

Tb

Zb
Z

Per la risoluzione dellequazione il flow computer necessita anche dei seguenti


dati:
la composizione del gas per il calcolo del fattore di compressibilit Zb e Z nelle due condizioni
(di riferimento e di esercizio),
la densit rb nelle condizioni di riferimento (se non presente il densimetro)
le dimensioni della linea di misura (diametro dellorifizio d del diaframma e rapporto di
restringimento) necessari anche alla determinazione di C ed e.

Una volta risolta lequazione il flow computer provvede ad integrare nel tempo
i valori di portata per fornire il volume di gas alle condizioni di riferimento.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Qb, la portata di gas naturale nelle condizioni di riferimento.


e, il coefficiente di comprimibilit del gas, sperimentale, fornito da una equazione
e tabulato, che viene utilizzato nei diaframmi (come nei boccagli e venturimetri)
per tenere conto degli effetti della comprimibilit del gas in detti organi primari.
C, il coefficiente di efflusso ricavato sperimentalmente ed oggi calcolabile
mediante una apposita equazione riportata nella citata norma [9.1];
d, il diametro dellorifizio del diaframma.
b, il rapporto tra il diametro d dellorifizio del diaframma e il diametro interno D
del condotto a monte del diaframma.
Dp, la pressione differenziale tra monte e valle del diaframma.
rb , la densit del gas nelle condizioni di riferimento.
P, la pressione assoluta nelle condizioni di esercizio.
Pb, la pressione assoluta nelle condizioni di riferimento.
Tb, la temperatura termodinamica nelle condizioni di riferimento.
T, la temperatura termodinamica nelle condizioni di esercizio.
Zb, il fattore di compressibilit del gas nelle condizioni di riferimento.
Z, il fattore di compressibilit del gas nelle condizioni di esercizio.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

TECNOLOGIE DI MISURA DEI


DISPOSITIVI DI CORREZIONE

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

T E C N O L O G I A C O N V E R T I TO R E D I
V O L U M I : correttori e flow computer

Funzionalit
Acquisizione dati misura
(V, T, P, DP, qualit gas)
Correzione volumi e
calcolo energia alle
condizione di riferimento
Registrazione allarmi
Tariffazione Multioraria
Telemisura e telescrittura
Diagnostica e allarmi
Programmazione

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

D I R E T T I VA M I D A L L . M I - 0 0 2
PA R T E I I : D I S P O S I T I V I C O N V E R S I O N E V O L U M E
Per un dispositivo di conversione del volume si richiedono gli stessi requisiti essenziali
previsti per i contatori del gas, se applicabili.
Requisiti aggiuntivi:
Il fabbricante deve specificare le condizioni di base dei valori convertiti.
Errore massimo tollerato (non si tiene conto dellerrore del contatore)
- 0,5% a temperatura ambiente 20 C +/- 3 C, umidit ambiente 60+/-15%,
- 0,7% dispositivi conversione termica a condizioni di funzionamento nom.
- 1% per altri dispositivi conversione in condizioni di funzionamento nom.
Un dispositivo di conversione elettronico deve essere in grado di individuare i
parametri pertinenti per laccuratezza della misurazione allorquando si trova a
funzionare al di fuori dei campi di funzionamento indicati dal fabbricante. In
siffatti casi, il dispositivo di conversione deve interrompere lintegrazione della
quantit convertita e pu calcolare separatamente il totale della quantit convertita
per il tempo in cui si trovato al di fuori delle condizioni di funzionamento.
Un dispositivo di conversione elettronico deve essere in grado di indicare tutti i
dati pertinenti per la misurazione senza attrezzatura supplementare.

Universit degli Studi di Cassino

ERRORI MASSIMI TOLLERATI


UNI EN 12405:2007

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

WELMEC 2.7.1 - COMBINING A VOLUME CONVERSION


DEVICE AND A GAS METER DURING PUTTING INTO USE

The national legislation has to provide regulations concerning the


responsibility for a correct combination of a volume conversion device
and a gas meter during putting into use. This includes the
responsibilities concerning the correct programming of parameters like
pulse factors, relative density, calorific value and gas composition in
the conversion device.
But inside the documentation of a meter and conversion device all
information shall be easily available to set up the combination
correctly. The notified body has to ensure that during the assessment
the documentation is complete and comprehensive.

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

ERRORI MASSIMI TOLLERATI


CIRCOLARE N.3- 1997
Approvazione di Modello

dispositivi elettronici associati ai contatori - tipo 1


dispositivi elettronici associati ai contatori - tipo 2
dispositivi elettronici associati ai diaframmi

e%

e%
solo disp.

eV
%

eP
%

eT
C

eT
%

eDP
%

e%

e%
solo disp.

eV
%

eP
%

eT
C

eT
%

eDP
%

0,6
0,6
-

0,6
0,6
-

0,3
-

0,4
-

e%

e%
solo disp.

eV
%

eP
%

eT
C

eT
%

eDP
%

1,2
1,2
-

1,2
1,2
-

0,5
-

0,6
-

Verifica Prima in Fabbrica

dispositivi elettronici associati ai contatori - tipo 1


dispositivi elettronici associati ai contatori - tipo 2
dispositivi elettronici associati ai diaframmi

Verifica sul luogo di funzionamento

dispositivi elettronici associati ai contatori - tipo 1


dispositivi elettronici associati ai contatori - tipo 2
dispositivi elettronici associati ai diaframmi

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

PROBLEMATICHE DI MISURA:
convertitori di volume

Misura Temperatura

Misura della pressione

Rangeability (doppio DP)


Prese pressione

Misura della qualit del gas

Effetto variazione barometrica


Errore altezza

Misura della pressione differenziale

Effetto conduttivo (lungh. immersione)


Effetto radiativo

Autotaratura (deriva)
Campionamento

Calcolo coefficiente correzione

Standard calcolo z, zb
Frequenza aggiornamento composizione (mensile, annuale)

Universit degli Studi di Cassino

Cause di incertezza (misura di


temperatura)

Effetti di installazione
Lunghezza di inserzione
Effetto temperatura media
radiante

Altri fattori:
Resistenza cavi
collegamento (4 fili)
fem termiche di contatto
Autoriscaldamento
Resistenza isolamento
Deriva

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

La misura della pressione pu


essere como noto:
Assoluta, Relativa,
Differenziale,
Termodinamica, empirica,
Statica, Dinamica, Totale,
Parziale, Totale,

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Misura della pressione


differenziale
Prese di pressione
Doppio trasmettitore
(trasmettitore di alta e bassa
pressione)
Influenza della pressione di
rete sulla misura della
differenziale

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

LA MISURA DELLA
Q U A L I T D E L G A S I N I TA L I A

Sulla rete nazionale le tipologie di gas naturale sono:


Nord Europa (Olanda, Norvegia, ..);
Russia;
Algeria;
Libia;
GNL (da metaniere da Panigaglia e Cavarzere);
produzione nazionale.

La composizione chimica dei gas immessi in rete diversa e


presenta delle variazioni in termini:
indice di Wobbe (tre famiglie di gas)
PCS (37,5 MJ/m a circa 41 MJ/m )
massa volumica d

Esistono ampie regioni fornite stabilmente dallo stesso gas


(vedi figura), ma anche
zone di sovrapposizione in cui possono essere
distribuiti alternativamente i gas confinanti
variazioni nel tempo, a seguito di diversi assetti di rete
derivanti dallesercizio degli stoccaggi.

Nota
Attualmente le zone che presentano le maggiori escursioni
dal punto di vista della variabilit del PCS del gas
riconsegnato, sono
alcune parti della Lombardia e dellEmilia Romagna
la zona di confine tra Liguria e Toscana.
la zona di confine tra il versante tirrenico e il Salento
e il versante adriatico cui arriva gas nazionale

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

MISURA DELLA QUALIT DEL GAS


La determinazione avviene sulla base della
misura della composizione chimica
prendendo in considerazione almeno i
seguenti elementi:
Metano, etano, propano, isobutano,
normalbutano, isopentano ,
normalpentano esani+sup.;
azoto N2;
ossigeno O2;
anidride carbonica CO2.
La misura del PCS del gas immesso nella rete
viene effettuata per
i punti di entrata (TUTTI ):
punti di importazione;
punti di produzione nazionale;
stoccaggi;
i punti di riconsegna
solo in circa 130 AOP
alcuni punti singolari (su
richiesta dellutente)

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

La gascromatografia consente di :
a) separare i diversi componenti chimici da analizzare (analiti) di una miscela costituita
da pi gas in speciali matrici analitiche; la separazione avviene grazie allinterazione
tra due fasi: una fase mobile (gas inerte che ha le funzioni di trasporto della miscela)
ed una fase fissa (che tramite fenomeni di adsorbimento/ desorbimento, ritiene ciascun
componente per tempi diversi determinandone cos la separazione);
b) analizzare i composti separati mediante idonei rilevatori quali i Thermal Conductivity
Detector (universale), i Flame Ionization Detector (selettivo per idrocarburi), i Flame
Photometric Detector (selettivo per zolfi), i Dielectric Barrier Discharge Ionization
Detector (tracce inerti), mediante i quali gli analiti vengono identificati e quantificati;

Universit degli Studi di Cassino

Il gascromatografo da campo uno


strumento molto compatto dedicato
alla misura di miscele di gas
costituito da una camera analitica
composta da un set di colonne di
separazione miniaturizzate e da un
microrivelatore (TCD).
Queste unit, costruite in
protezione antideflagrante,
generalmente effettuano
direttamente anche il calcolo dei
parametri di qualit del gas (e.g.
indice di Wobbe, potere calorifico,
coefficiente di compressibilit, )
e la trasmissione del dato.

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Il fattore di compressibilit Z di un
gas definito come:

pv
v
z

RT vid

se il gas ha comportamento ideale,


allora z=1 al variare della pressione
e della temperatura.
se il gas non ha comportamento
ideale (gas reale), allora il valore di
z diverso da 1 e varia con la
pressione

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Nel prossimo futuro le


misure di energia
potrebbero essere basate
su una correlazione
sperimentale tra il
potere calorifico, il
contenuto di CO2, la
velocit del suono (w) e
la permeabilit
dielettrica (e) con un
incertezza attesa di circa
0,3%.
M. Jaeschke, Thermochimica Acta 382 (2002) 3745

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Lincertezza della misura del gas naturale


in energia

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

1. Modello venturimetrico (rif. ISO 5167-2:2004)


2

4
QS
C e 2b D 2 d 1 DP 1 P1 1 T1 1 Z1 1 Zs 1 r s





4
4
QS
C e 1 b D 1 b d 4 DP 4 P1 4 T1 4 Z1 4 Zs 4 r s
2

2. Modello Volumetrico
Impianto venturimetrico doppio DP - Contributi di incertezza

QS
1 P T Z Z
U el2 1 1 1 s
QS
4 P1 T1 Z1 Zs

Impianto a Turbina - Contributi di incertezza

Diaframma
Trasmettitore DP bassa
Trasmettitore DP alta
Trasmettitore Prel
Trasmettitore di T
Qualit del gas
Flow computer

Turbina
Trasmettitore di Prel
Trasmettitore di T

Impianto venturimetrico singolo DP - Contributi di incertezza


Diaframma
Trasmettitore DP

Qualit del gas

Trasmettitore Prel

Flow computer

Trasmettitore di T
Qualit del gas

Flow computer

Q (m /h)

Pr, h, Pa
t
Hs, r, N2, CO2

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

FLOW COMPUTER

Universit degli Studi di Cassino

Elemento
Primario
Volumetrico
Trasm. P
Trasm. t
Gascromatografo

ISO 12213 - ISO 6976


Z, Zs, Hs

Figura 1: Schema a blocchi misura volumetrica

Qs (Sm3)
Qe (MJ)

Universit degli Studi di Cassino

Diaframma

DP

Trasm. DP

Pr, h, Pa

Trasm. P

Trasm. T

Hs, r, N2, CO2

Gascromatografo

ISO 5167

ISO 12213 - ISO 6976


Z, Zs, rS, Hs

Figura 2: Schema a blocchi misura venturimetrica

FLOW COMPUTER

b, e, d, C

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Q (m3)
Qs (Sm3)
Qe (MJ)

mento
della
atena

mento

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Propagazione dellincertezza in energia


per un impianto volumetrico

Qe
Q P T Z Z H
1 1 1 s s
Qe
Q P1 T1 Z1 Zs H s
2

Tabella 1 Propagazione degli errori per una tipica catena di misura volumetrica

Causa incertezza
Coefficiente di taratura
Deriva
Effetto della pressione e temperatura

EMP
0,5%
0,50%
trascurabile

Riferimenti
Dati del costruttore
Dati del costruttore
Dati del costruttore

Universit degli Studi di Cassino

Meccaniche e Termiche
2Corso di Misure
2
2
2
2
2
Qe
Q P1 T1 Z1 Zs H s


Qe
Q
P
T
Z
Z
1 1 1 s Hs

Tabella 1 Propagazione degli errori per una tipica catena di misura volumetrica
Elemento
della
Catena

Elemento
Primario

Trasm. di
pressione
assoluta/
relativa

Trasm.
di temp.

Qualit
del gas
Flow
computer

Causa incertezza

EMP

Riferimenti

Coefficiente di taratura
Deriva
Effetto della pressione e temperatura
Effetti installazione: tratti rettilinei a monte
Effetti installazione: tratti rettilinei a valle
Effetti di installazione: portate pulsanti
Campione di taratura
Curva caratteristica
Deriva
Effetto della temperatura
Pressione barometrica (con altitudine)
Pressione barometrica (meteo)
Campione di taratura
Curva caratteristica
Deriva
Lunghezza immersione
Temperatura radiante
Composizione del gas, Z(Hs, r, N2, CO2)
Calcolo propriet del gas, Z
Calcolo propriet del gas, Zs(Hs, r, CO2)
Convertitore, Qs
Aggiornamento parametri densit, rs

0,5%
0,50%
trascurabile
0,50%
0,50%
0,50%
0,100%
0.065% F.S.

Dati del costruttore


Dati del costruttore
Dati del costruttore
UNI 9167:2009 (6.15.2)
UNI 9167:2009 (6.15.2)
ISO TR 3313:1998
Codice di rete
Dati del costruttore
Certificati taratura
Dati del costruttore
Codi ce di rete
Dati bibliografici
Codice di rete
Dati del costruttore
Certificati taratura
Dati del costruttore
Dati del costruttore
Dati del costruttore
ISO 12213-3:2007 (4.5)
ISO 6976:1995
UNI EN 12405-1:2007 (8.3)
da variazioni di Hs, d

0.0125% URL

0,20
0,05

0,15%

0,3%
0,0%

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Propagazione dellincertezza in energia


per un impianto venturimetrico

Qe

Qe

C e 2b D 2 d 1 DP 1 P1




4
4
C
e
1

b
D
1

b
d
4
D
P

4 P1


2

1 T1 1 Z1 1 Zs 1 r s H s



4 T1 4 Z1 4 Zs 4 r s H s

Tabella 2 Propagazione degli errori per una tipica catena di misura venturimetrica
Elemento
della
Catena

Causa incertezza
diametro condotta, D
diametro diaframma, d
fattore di compressibilit, e

EMP
0,30%
0,05%
(3.5*DP)/(k*P1)

Riferimenti
ISO 5167-2 (6.4.1 )
ISO 5167-2 (5.1.8)
ISO 5167-2 (5.3.3.2)

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

5.00

2.00

4.00
3.00

1.50
1.00
0.50

1.00
0.00
-1.00 0

20

40

60

80

100

iQr [%]

iVr [%]

2.00
0.00
0

10

20

30

40

50

-0.50

-2.00
-1.00

-3.00
-4.00

-1.50

-5.00

-2.00

Qr [% f.s.]

Qr [% f.s.]

60

70

80

90

100

4 T1

4 Z1

Universit degli Studi di Cassino

4 Zs

4 rs

Hs

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Tabella 2 Propagazione degli errori per una tipica catena di misura venturimetrica
Elemento
della
Catena

Causa incertezza

EMP

diametro condotta, D
0,30%
diametro diaframma, d
0,05%
(3.5*DP)/(k*P1)
fattore di compressibilit, e
coefficiente di efflusso, C
Diafram- maggiorazione di C per D<71,12 mm
ma
maggiorazione di C per b>0,5 e ReD<10000
maggiorazione di C per centraggio diaframma
effetti install.: tratti rettilinei a monte (L>50D)
0,50%
effetti install.: tratti rettilinei a valle (L>8 D)
0,50%
effetti di installazione: portate pulsanti
0,50%
0,100%
Trasm. di campione di taratura
0.065% F.S.
pressione curva caratteristica
differen- Deriva
ziale
effetto della pressione
0,05% URL
alta/bassa effetto della temperatura
0.0125% URL
campione di taratura
0,100%
curva
caratteristica
0.065%
F.S.
Trasm. di
pressione deriva
assoluta/ effetto della temperatura
0.0125% F.S.
relativa
pressione barometrica (con altitudine)
100 m
pressione barometrica (meteo)
25 mbar
campione di taratura
0,20
Curva caratteristica
0,05
Trasm.
deriva
di temp.
effetto lunghezza immersione
effetto temperatura radiante
0,20%
Composizione del gas, Z (HS, r, N2, CO2)
Qualit del Calcolo propriet del gas, Z
gas
Calcolo propriet del gas, Zs(HS, r, CO2)
0,2%
Calcolo propriet del gas, rs
convertitore, Qs
0,30%
Flow
aggiornamento parametri densit, rs
computer
aggiornamento dei parametri qualit, HS, N2, CO2

Riferimenti
ISO 5167-2 (6.4.1 )
ISO 5167-2 (5.1.8)
ISO 5167-2 (5.3.3.2)
ISO 5167-2 (5.3.3.1)
ISO 5167-2 (5.3.3.1)
ISO 5167-2 (5.3.3.1)
ISO 5167-2 (6.5.3)
ISO 5167-2 (6.2.5)
UNI 9167:2009 (6.15.3)
ISO TR 3313:1998
Codice di rete
Dati del costruttore
certificati taratura
Dati del costruttore
Dati del costruttore
Codice di rete
Dati del costruttore
Certificati taratura
Dati del costruttore
Codice di rete
Studio OFGEM
Codice di rete
Dati del costruttore
Certificati taratura
Dati del costruttore
Dati del costruttore
Dati del costruttore
ISO 12213-2:2007 (4.5)
ISO 6976:1995
ISO 6976:1995
UNI EN 12405-1:2007 (8.3)
da variazioni di r
da variazioni di Hs

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Alcuni schemi di impianto di misura di tipo volumetrico e


venturimetrico
(rif. Codice di Rete Snam Rete Gas)
UNI 9167

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Qero>30.000 m3

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche

Universit degli Studi di Cassino

Corso di Misure Meccaniche e Termiche