Sei sulla pagina 1di 35

Scuola di Ingegneria Civile, Ambientale e Territoriale

CORSO DI
TECNICA DEL CANTIERE
Ing. Federico Fiori

LEZIONE 1

INTRODUZIONE AL CORSO

ARGOMENTI DEL CORSO




1 NORMATIVA SUI LAVORI PUBBLICI

2 MOVIMENTI DI TERRA

3 PAVIMENTAZIONI STRADALI, IMPIANTI CB, CLS

4 TECNICHE COSTRUTTIVE GALLERIE TRADIZIONALI

5 SISTEMI NATM ed ADECO-RS

6 TECNICHE COSTRUTTIVE GALLERIE MECCANIZZATE

7 TECNICHE COSTRUTTIVE VIADOTTI IN ACCIAIO E CLS

8 CANTIERIZZAZIONE

9 TESTO UNICO SULLA SALUTE E SULLA SICUREZZA SUL LAVORO


D. Lgs 81/2008

10 FUNI E IMPANTI

11 PONTEGGI

12 CASE HISTORY DI INFRASTRUTTURE VIARIE


3

STRUTTURA DEL CORSO

Note di dettaglio per lanno accademico 2014-2015




4 ORE LEZIONE/SETT. : Mercoled / Venerd (prime 2 ore)

2 ORE DI ESERCITAZIONE/SETT. : Venerd (ultime 2 ore)

Esercitazione con gruppi da 6 a 8 studenti


(votazione di gruppo con peso ponderale 25%)

Consegna esercitazione entro il Venerd 5 Giugno

Ultima lezione: Venerd 5 Giugno

Esame in forma scritta (appelli):


12-15 domande e votazione con peso ponderale 75%
+ eventuale orale integrativo facoltativo
4

CANTIERI

Calatrava a Reggio Emilia

CANTIERI

CANTIERI

Scavo in roccia al Gottardo

CANTIERI

EPB (Earth Pressure Balance)

TBM utilizzate in terreni in falda o non quando necessario il controllo costante della
pressione al fronte di scavo per minimizzare i cedimenti in superficie

CANTIERI

Stazione centrale Berlino

CANTIERI

RIQUALIFICA AEROPORTUALE

10

LE PRINCIPALI FIGURE

Ai quattro protagonisti storici del costruire:

Il RUP in rappresentanza della Committente

Il Progettista

Il Direttore dei Lavori

Il Direttore Tecnico dell Impresa

il Testo Unico 81-2008, aggiunge molte professionalit nuove con compiti


e responsabilit specifiche, che impareremo a conoscere in questo
corso.

11

FASI DI UNOPERA

12

COMMITTENTE

13

IL RUP
IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO
Contratti pubblici di lavori, con estensione al settore dei servizi e delle forniture
figura nominata dalle stazioni appaltanti con specifiche funzioni sia nella fase di progettazione e di
affidamento che nella fase dell'esecuzione dell'appalto medesimo.
I compiti e le funzioni sono previsti negli artt. 9, 10, 272, 273 e 274 del D.P.R. 5 ottobre 2010 n 207 Regolamento di esecuzione e attuazione del decreto Legislativo 12/04/2006 n 163 recante " Codice dei
contratti pubblici relativi a lavoro, servizi e forniture in attuazione della Direttiva 2004/17/CE e 2004/18/CE ".
Il R.U.P. deve essere indicato nel bando e nell'avviso con il quale si indice una gara sia per l'affidamento di
lavori che di servizi e forniture. Il R.U.P. svolger tutti i compiti relativi sia all'affidamento che alla
vigilanza sulla esecuzione dei contratti. Egli quindi gestir l'intero procedimento che riguarda l'appalto,
svolgendo tutte le funzioni ed i compiti non previsti per altre figure, assumendosi le conseguenti
responsabilit. Ad esempio il primo comma dell'art.9 cosi recita "Le fasi di progettazione, affidamento ed
esecuzione di ogni singolo intervento sono eseguite sotto la diretta responsabilit e vigilanza di un
responsabile del procedimento...

14

IL PROGETTISTA
LA FIGURA DEL PROGETTISTA
Effettuazione delle attivit di progettazione, direzione lavori e accessorie.

15

IL PROGETTISTA
SCELTA DEL PROGETTISTA:
Affidamento dei servizi attinenti allarchitettura e lingegneria (incarichi di progettazione, di coordinamento della sicurezza in fase di
progettazione, di direzione dei lavori, di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione e di collaudo), ai sensi dellart. 91 del
D.Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii., avviene secondo le seguenti procedure:
Importo stimato inferiore a 40.000 euro, le stazioni appaltanti possono procedere mediante affidamento diretto (combinato disposto
degli articoli 91, comma 2, e 125, comma 11, del Codice).
Importo stimato compreso tra 40.000 e 100.000 euro, facolt delle stazioni appaltanti affidare i servizi di architettura e ingegneria,
nel rispetto dei principi di non discriminazione, parit di trattamento, proporzionalit e trasparenza, con procedura negoziata,
seguendo il procedimento di cui allart. 57, comma 6, del Codice e invitando almeno cinque soggetti, se sussistono in tale numero
aspiranti idonei. I soggetti da invitare sono individuati, nel rispetto del criterio di rotazione, in seno ad elenchi di operatori
economici costituiti con le modalit prescritte
Importo stimato pari o superiore a 100.000 euro, le stazioni appaltanti procedono agli affidamenti ricorrendo, in via ordinaria, alle
procedure aperte o ristrette, nel rispetto delle seguenti disposizioni:
per le procedure comunitarie, cio se limporto pari o superiore a 200.000 euro, si applica la Parte II, Titolo I, del Codice;
per le procedure cosiddette sotto soglia, cio se limporto stimato del corrispettivo inferiore a 200.000 euro, si applica la Parte II,
Titolo II, del Codice;
Ovviamente, per laffidamento di servizi ricadenti in ciascuna delle fasce sopra elencate, resta la possibilit di optare per le
procedure previste per importi maggiori.
Criteri di aggiudicazione (art. 81 del Codice)
Il criterio di aggiudicazione per laffidamento dei servizi tecnici attinenti allarchitettura e allingegneria di regola lofferta
economicamente pi vantaggiosa, applicando i parametri di valutazione di cui allart. 266, comma 4, del Regolamento (DPR n.
207/2010).
Per importi inferiori a
.
euro ammesso anche il criterio del prezzo pi basso. In tal caso, le stazioni appaltanti, in
presenza di almeno dieci concorrenti ammessi allapertura delle offerte, possono far ricorso alla procedura di esclusione
automatica dellofferta anomala, ai sensi dellart. 124, comma 8, del Codice.
Concorsi di progettazione e di idee (artt. 99/110 del Codice)
Quando la prestazione riguardi la progettazione di lavori di particolare rilevanza sotto il profilo architettonico, ambientale, storicoartistico e conservativo, nonch tecnologico, le stazioni appaltanti, ai sensi dellart. 91, comma 5, del Codice, valutano in via
prioritaria l'opportunit di applicare la procedura del concorso di progettazione o del concorso di idee.
I concorsi sono regolamentati dalla Parte II, Titolo I, Capo IV, Sez. III, del Codice, dallart. 99 sino allart. 110, che disciplina il concorso
sotto la soglia comunitaria.

16

I LIVELLI DELLA PROGETTAZIONE

PROGETTO PRELIMINARE
PROGETTO DEFINITIVO
PROGETTO ESECUTIVO
PROGETTO COSTRUTTIVO

17

IL PROGETTO PRELIMINARE

18

IL PROGETTO DEFINITIVO

19

IL PROGETTO ESECUTIVO

20

LAPPALTO

L'appalto il contratto con cui una parte (Appaltatore)


assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con
gestione a proprio rischio, l'obbligazione di compiere in
favore di un'altra (Committente) un'opera o un servizio.
Nell'ordinamento italiano, il contratto d'appalto regolato
dagli articoli 1655 e seguenti del codice civile.
La disciplina di riferimento costituita dal Dlgs 163/2006, il
cosiddetto "Codice dei Contratti pubblici" e suo regolamento
di esecuzione e attuazione, il DPR 207/2010.

21

TIPOLOGIE DI APPALTI NELLA PUBBLICA


AMMINISTRAZIONE

APPALTI ORDINARI (al massimo ribasso con esclusione


delle offerte anomale)

APPALTI ORDINARI (con pluralit di elementi)

APPALTI CONCORSO

APPALTI INTEGRATI

AFFIDAMENTO A GENERAL CONTRACTOR

PROJECT FINANCING

22

TIPOLOGIE DI APPALTI NELLA PUBBLICA


AMMINISTRAZIONE

APPALTO ORDINARIO


Vince lofferta pi bassa che non sia per


inferiore ad un valore limite stabilito dalla
Committente con apposita formulazione.

Oppure vince lofferta che ha ottenuto il


maggiore punteggio sulla base di alcuni
parametri di giudizio quali valore tecnico, tempo
di esecuzione e prezzo.
23

TIPOLOGIE DI APPALTI NELLA PUBBLICA


AMMINISTRAZIONE

APPALTO CONCORSO


La Committente richiede allappaltatore, oltre


allofferta economica, il progetto architettonico
e/o strutturale dellopera da realizzare. Lofferta
viene quindi redatta da Impresa e Gruppo di
Progettazione ed implica tempi e spese
significative.

In genere lappalto concorso viene utilizzato per


edifici pubblici di particolare pregio quali teatri,
musei, stazioni ferroviarie, terminal aeroportuali,
ma anche ponti e viadotti.
24

TIPOLOGIE DI APPALTI NELLA PUBBLICA


AMMINISTRAZIONE

APPALTO INTEGRATO
Viene utilizzato per individuare il soggetto che esplichi una
duplice funzione:
- Rediga il progetto esecutivo partendo da un progetto
definitivo messo a disposizione dal Committente.
- Costruisca lopera oggetto dellappalto
Il soggetto quindi costituto da:

IMPRESA + PROGETTISTA
VANTAGGIO: ridurre i tempi complessivi
25

TIPOLOGIE DI APPALTI NELLA PUBBLICA


AMMINISTRAZIONE

GENERAL CONTRACTOR
Con questa tipologia di appalto il Committente affida ad
un gruppo costituito in genere da imprese, gruppi di
progettazione e gruppi finanziari, tutte le attivit
necessarie alla realizzazione dellopera, ed in particolare:
- Espropri
- Direzione lavori
- Tutte le fasi di progettazione
- Lesecuzione complessiva fino al collaudo finale

Questa forma di appalto utilizzata per interventi strategici


di notevole importo.
26

TIPOLOGIE DI APPALTI NELLA PUBBLICA


AMMINISTRAZIONE

27

LAVORI

28

COLLAUDO

COLLAUDO DEI LAVORI




Collaudo tecnico amministrativo

La Committente nomina il collaudatore o la commissione di collaudo.

Visite in corso dopera

Visita finale a lavori ultimati

Emissione del certificato di collaudo

Parere sulle riserve dellAppaltatore

Il collaudo statico
29

IMPRESE

Le IMPRESE di COSTRUZIONI


Sono suddivise in 2 categorie:

Generali e specialistiche, sulla base del loro curriculum operativo

Sono a loro volta suddivise in LIVELLI, sulla base del loro fatturato

Le societ che attestano la loro qualificazione sono chiamate SOA


(Societ Organismo di Attestazione). Categorie per tipologia di opera :
Opere Generali (13) e Opere Speciali (39) e classifiche di qualificazione in base
allimporto (10 categorie)

Inoltre devono essere certificate in qualit secondo ISO 90012000.


(Oggi molte acquisiscono anche la certificazione ambientale ISO
14001/04)
30

IMPRESE

31

IMPRESE

32

IMPRESE

33

IMPRESE

34

CANTIERI

TIPOLOGIE dei CANTIERI




Edilizia civile residenziale

Edilizia civile industriale

Movimenti di terra

Pavimentazioni bituminose e cementizie

Ponti e viadotti

Gallerie e lavori in sotterraneo

Dighe, canali ed opere idrauliche

35