Sei sulla pagina 1di 4

Rotocalco sportivo a diffusione gratuita, realizzato in proprio da ASD Pesco Sannita

30/01/2010: Pesco Sannita - Foglianise (12^ giornata); ANNO II, NUMERO 36

GARA SOSPESA
Gran Pesco
nel match-clou
contro la capolista.
Tyson Ventrone
colpisce ancora
e lancia i gialloblu.
L’arbitro li stoppa
sospendendo la gara
al 5’ della ripresa
per impraticabilità.
LEONI IN GRANDE
SPOLVERO
I De Maria boys
fermati sul più bello:
Foglianise
tramortito con
una prestazione
di alta qualità!

In attesa del Giudice Sportivo, solo PUNTI DI SVISTA! PROSSIMO INCONTRO


VITULANO - PESCO SANNITA
Oltre al danno, la doppia beffa! L’arbitro, dopo la clamorosa I ragazzi del presidente Rossi chiudono il
sospensione, ha garantito che la gara sarebbe stata ripresa girone di andata con la trasferta a Vitulano,
al 50’ sul punteggio di 1-0. La norma citata però sarebbe iscritto in extremis al raggruppamento D al
valida solo per i tornei professionistici e quindi tutto azzerato! posto del Cautano. Si gioca domenica
Da segnalare anche lo stucchevole commento della gara 7 febbraio 2010, alle ore 14.30.
pubblicato su alcuni giornali provinciali, evidentemente mal Il Vitulano attraversa un periodo nero nel
informati dell’andamento della contesa da qualche tesserato quale ha inanellato 3 sconfitte consecutive, l’ultima in casa del
Pago Veiano con un sonoro 2-4 dopo aver trovato addirittura il
ospite. Senza nulla togliere agli amici di Foglianise, il predo-
doppio vantaggio. Il ruolino interno non è molto deficitario: 3
minio territoriale, e non solo, del Pesco è parso evidente a vittorie, 2 pari ed una sola sconfitta; 10 reti fatte e 9 subite in 6
tutti ed è testimoniato anche dal meritato gol del vantaggio. gare. Una sola volta la difesa ha mantenuto la porta inviolata.

1) PONTE 98 28 12
FOGLIANISE e S. GIORGIO FRENANO: IL PONTE SCAPPA
2) FOGLIANISE 25 11
PIETRELCINA e S. NICOLA RESTANO IN SCIA
SAN GIORGIO 25 12
Il Ponte 98 sfrutta il turno favorevole vincendo il testa-coda contro il
S. PIETRELCINA 25 12
Paduli (3-0) e torna al comando solitario del campionato. Gli uomini
di Rivellini hanno costruito il primato su una difesa imperforabile: 5) SAN NICOLA 04 23 12
nove gare (su 12) finite con la porta inviolata e media di appena 0,58 reti subite a gara. 6) REAL BENEVENTO 18 12
Fermo il Foglianise, graziato in casa del Pesco, non muove la classifica anche l’altra ex 7) PESCO SANNITA 14 11
capolista San Giorgio sconfitta a San Nicola (2-1) grazie ad un rigore trasformato dal por- 8) VITULANO 13 12
tiere-bomber Ruotolo. I padroni di casa si confermano squadra ostica e quadrata: una sola PAGO VEIANO 13 12
sconfitta sinora, alla 5^ contro il Ponte 98. Torna alla vittoria il Pietrelcina: il successo
SAN LEUCIO 13 12
casalingo ai danni del Risorgimento (2-1) vale il sesto risultato utile consecutivo. Gol deci-
sivo del tanque Capozza: due reti totali che hanno fruttato sei punti ai bianco-azzurri. Boc- 11) SAN GIOVANNI 11 12
cata di ossigeno per il Colle che travolge il S. Giovanni (3-0) e lascia l’ultimo posto. Strari- 12) RISORGIMENTO 10 12
pante tra le mura amiche anche il San Leucio, a segno con 4 uomini diversi contro il Real 13) COLLE SANNITA 8 12
Benevento (4-1). Infine brinda il Pago Veiano con uno scoppiettante 4-2 al Vitulano. 14) PADULI 5 12

Si ringrazia per la collaborazione:


Pesco Sannita - Foglianise 1-0 *
* Gara sospesa al 5’ del 2° tempo per impraticabilità
del terreno di gioco, causa pioggia.
Reti: al 14’ Ventrone
Ammoniti: Ferrante e Ventrone
Formazione: De Angelis S., Santillo N., Della Monica G.,
Iadanza M., D’Andrea L., Villaccio P., Inglese L.
(al 45’ Nilo M.), Inglese S., Isernia G.,
Ferrante G., Ventrone A.
A disp.: Meola G., Gianquitto M., D’Andrea A.,
Puglia F., Quattropani J. e Savoia G.
battente e del terreno quasi ridotto ad uno stagno, spingo-
no sull’acceleratore sospinti da un Luca Inglese in versio-
ne straripante. Il mastino della Cappella serve Isernia che
prova la botta di prima intenzione, a lato (9’).
Al 14’ il vantaggio del Pesco Sannita. Della Monica
scaraventa in area e Ventrone anticipa tutti, compreso il
portiere Pucella, insaccando con un lesto colpo di testa
Il patron Rossi non sa più dove sbattere la testa:
“E’ un’annata maledetta! Oggi abbiamo perso un’occasione all’indietro. Potenza e furbizia per il secondo gol consecu-
d’oro, in una gara dominata. Il direttore di gara avrebbe tivo del Tyson di Maddaloni.
potuto continuare senza particolari problemi: assurdo!” Il Foglianise di bomber Goglia, limitato da una grande
prestazione di Mariano Iadanza, subisce il colpo. Al 16’
Isernia imbecca Ferrante che si libera in piena area ma
Piove sul bagnato! Il campionato
scivola al momento del tiro. Due minuti dopo è Ferrante a
di Della Monica e compagni rischia
restituire il favore a Isernia, fermato da una pozzanghera
di diventare un vero tormento di
dopo un bel dribbling.
sfortuna e disgrazie, sportive ovvia-
Al 20’ Ferrante cerca il rigore, con mestiere e furbizia, ma
mente. Non è bastata nemmeno
l’arbitro vede bene il suo tuffo e lo ammonisce.
una prestazione super contro la
Il Foglianise è tutto in una punizione di Goglia al 23’, cal-
capolista Foglianise per scacciare
ciata alle stelle. Il pallino del gioco rimane nelle mani degli
la nuvola fantozziana che quest’anno aleggia sulle teste
uomini di De Maria che difendono con ordine e grinta,
gialloblu. La gara, giocata sotto un acquazzone impie-
sotto l’attenta guida dell’ottimo De Angelis, e ripartono
toso, è stata sospesa dall’arbitro per impraticabilità
pericolosi con un Isernia finalmente pimpante e pungente.
del terreno di gioco al 5’ del secondo tempo sul risul-
Al 27’ è ancora il funambolo di Maddaloni a provare la
tato di 1-0 per la squadra di De Maria, protagonista di
stoccata dal limite, ma Pucella si distende e dice no.
un 1° tempo sugli scudi e premiata dalla rete di Ventrone,
Al 35’ reazione degli ospiti: Zotti, stambecco di quasi due
la seconda consecutiva del bomber ritrovato.
metri, trova lo stacco di testa al limite dell’area piccola ma
Per la prima volta in stagione, i gialloblu scendono in cam-
sbaglia goffamente. Il tempo si chiude con un tentativo
po con la stessa formazione della partita precedente. De
velleitario di Ventrone dalla distanza (46’).
Maria conferma infatti gli undici di partenza della vittoriosa
Durante l’intervallo, mentre la pioggia continua a scendere
trasferta a San Giorgio del Sannio e ritrova in panchina
senza sosta, Luca Inglese, frastornato da una botta alla
Savoia e Quattropani. Unica novità forzata, l’esordio tra i
testa, è costretto ad uscire per precauzione, in campo il
pali di Salvatore De Angelis tesserato in settimana per
saggio Michele Nilo.
sopperire all’assenza dell’infortunato Pagliarulo: purtroppo
Al 5’ della ripresa l’arbitro si impossessa del pallone e
si prevede un lungo stop per l’estremo pescolano.
manifesta la sua intenzione di porre fine alla contesa,
Partenza senza timori reverenziali per i padroni di
tra lo stupore generale. A nulla valgono le energiche
casa (si fa per dire) sul neutro di Fragneto Monforte.
proteste dei giocatori e dei dirigenti gialloblu, fermati ad
Villaccio al 8’ si incunea in area ma temporeggia al tiro e
un passo dall’impresa. La giacca nera, adducendo a moti-
viene fermato da Zollo. I gialloblu, incuranti della pioggia
vazione l’incremento della pozzanghera sul lato del cam-
po opposto agli spalti, sospende la gara per la gioia del
Foglianise, sorpreso dalla prestazione di un Pesco evi-
dentemente sottovalutato alla vigilia.
Ora sarà trepida attesa per capire se veramente il Giudice
Sportivo decreterà la ripresa della gara al minuto e con il
punteggio del momento della sospensione, come ha di-
chiarato il direttore di gara. La sensazione è che si tratti
solo di una fievole speranza e tutto l’ambiente gialloblu
già si prepara alla ripetizione in toto della partita.
De Angelis Salvatore: esordio con i fiocchi per il 31enne di Giugliano. Nonostante la scarsa conoscenza
dei compagni, Sasà si segnala subito per prestanza fisica e capacità di direzione del reparto arretrato. Ispi-
ra fiducia e non poteva essere altrimenti per uno che a 20 anni era già titolare in serie D. ACQUISTONE
Santillo Nicola: programmato per tallonare bomber Colandrea, poi restato inaspettatamente in panca,
Rullo non si scompone e setaccia il lato destro con silenziosa prepotenza. BRUTO
Della Monica Giovanni: le condizioni del terreno sconsigliano particolari alchimie
tattiche e il Toro se ne sta tranquillo, un passo alle spalle degli altri. Raddoppia e
anticipa senza badare all’estetica. Sfida con efficacia il colosso Zotti, al cospetto
del quale sembra un piccoletto ma solo per una questione di stazza. RE DAVIDE
Iadanza Mariano: De Maria gli affida la rogna Goglia, Matrix ghigna felice e prepa-
ra il suo cocktail micidiale: classe, maniere forti e lingua affilata, ingredienti di un
mix spietato che riduce ai minimi termini il capocannoniere del girone. DOMATORE
D’Andrea Luca: chiude a doppia mandata la sua fascia di competenza, limitando il
temibile Cairella. Aziona la motrice nei pantani, alzando acqua meglio dei mulini.
La sua presenza vigorosa dona ad Isernia tranquillità di gioco. LUCCHETTO
Villaccio Palmino: il Gatto gialloblu torna a graffiare. Sfreccia, incurante delle diffi-
coltà di controllo, facendo bene in entrambe le fasi. Qualche incertezza in zona tiro
non intacca la pagella di un giocatore motivato, ritrovato. FIGLIOL PRODIGO
Inglese Luca: contende a Iadanza la palma di migliore. Prenota il centrocampo,
riservandolo a se stesso. Recupera palloni e buca la retrovia del Foglianise con
ripartenze illuminanti, quanto letali. Lo ferma soltanto la testata di Vetrone: 5’ per Giovanni Della Monica
provare a resistere, ma sarebbe stato da irresponsabili rischiare. DEBORDANTE Il Toro quest’anno ha saltato
solo la gara contro il Real
Inglese Stefano: studia la nuova posizione da centrale di centrocampo e la sua Benevento, per infortunio.
preparazione è già buona. De Maria ha sfogato su Maicon il suo proverbiale biso-
gno di inventare qualche nuovo ruolo ed i risultati potrebbero essere lusinghieri, anche stavolta. CAVIA
Isernia Giovanni: dopo qualche girata a vuoto, il giocoliere di Maddaloni ha ritrovato l’ispirazione. A dispet-
to delle caratteristiche fisiche, Giò non soffre la pesantezza del terreno ed arriva spesso, con convinzione,
al tiro. La fiducia dell’ambiente può aiutarlo nell’affermazione definitiva delle sue qualità. BRIOSO
Ventrone Antonio: secondo gol consecutivo, Tyson ufficializza il suo avvento da bomber. Galvanizzato
come un ossesso, fino a commettere qualche esuberanza di troppo. Pesca un gol di potenza e furbizia, anticipando
Pucella con un morbido colpo di testa all’indietro. La sospensione potrebbe cancellare la sua prodezza. GASATO
Ferrante Giuseppe: nella piscina di Fragneto, Peppe-Gol sfodera lo stile arrangiato. Si affida all’esperienza, cerca il
rigore ma l’arbitro intuisce la sua simulazione. Sempre presente nella gara con le sue giocate sagaci. PERSPICACE
Nilo Michele: il tempo di svestire la tuta e inzuppare la maglietta. L’arbitro lo blocca fischiando la fine. STRONCATO
Mister Antonio De Maria: conferma gli undici titolari della gara precedente ed ottie-
ne la giusta ricompensa: squadra quadrata, grintosa e dominatrice della scena contro
una delle capolista del girone D. Insiste, a ragion veduta, con Stefano Inglese centra-
le e Giovanni Isernia a sinistra, e schiera una difesa tradizionale: Santillo e Iadanza in
marcatura ad uomo, Della Monica leggermente staccato. I risultati del campo dicono
che gli anni passano, si evolvono le tattiche, ma le regole vincenti del calcio rimango-
no sempre le stesse: “Sono fiero della nostra prestazione. Nel prepartita ho strigliato i
ragazzi chiedendo semplicità nelle giocate e solidarietà
tra i reparti, e la loro risposta è stata perfetta. La so-
spensione della gara ci amareggia parecchio! Abbiamo
dominato la corazzata Foglianise, sfiorando il meritato
raddoppio soltanto per le difficoltà di equilibrio su un
terreno pessimo. Sono sicuro che saremmo riusciti a
portare in porto i 3 punti, strameritati e importantissimi!”.
SuperMario e Matrix
Mario Gianquitto (a sinistra) e
Mariano Iadanza (a destra) sono
I MIGLIORI DELLA SETTIMANA: 1° INGLESE LUCA
due colonne storiche della squadra. 2° IADANZA MARIANO 3° VILLACCIO PALMINO

Jonathan Quattropani
Il Garrincha del Sud attraversa
un periodo di appannamento.
Con De Maria in panchina, Jona
ancora non ha giocato da titolare.
GIUSEPPE di SAVOIA
e GIUSEPPE di NAPOLI:
IN SINGOLAR TENZONE
PER IL REGNO DEL GOL!
Simpatico siparietto durante il terzo tempo
della partita, sospesa, contro il Foglianise
tra Giuseppe Ferrante e Giuseppe Savoia.
Il Principe pescolano, secondo il Mozzo:
“L’idolo della tifoseria gialloblu”, è stato final-
mente convocato, dopo un lungo infortunio
che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco
per due mesi, e ha animato il post gara con
la sua innata simpatia: “Non vedo l’ora di
tornare a giocare! Per ora accetto la panchi-
na ma il mio posto è in campo. Spero di
realizzare presto il sogno di giocare accanto
ad Antonio tyson Ventrone. La panchina non
mi basta, anzi già mi sta stretta!”. Le sue
parole sono un chiaro sfottò a Giuseppe
Ferrante che incassa, tra l’ilarità generale,
non fà una grinza e risponde per le rime:
“Beh, se la panchina ti sta stretta puoi sem-
pre sederti a terra!”. La fragorosa risata che
accompagna lo scambio di battute tra i due
simboleggia la ritrovata serenità in casa
Pesco. Il gruppo appare compatto, anche a
giudicare da come i ragazzi in panchina
hanno incitato i compagni durante la partita.

ECCO SASA’, UN ALTRO ARCHITETTO IN PORTA GRAZIE ... 1000!


Come si temeva la scora settimana, l’infortunio patito da Fran- Il Corriere GialloBlu a più di un anno dalla
cesco Pagliarulo contro il S. Giovanni si è rilevato di grave sua nascita (la prima uscita è datata 02-
entità e la dirigenza gialloblu è tornata sul mercato tesserando /12/2008) e 36 numeri settimanali sfornati,
Salvatore De Angelis, 31enne di Giugliano in Campania. spopola anche in rete. La versione pdf, a
L’anno scorso, con la maglia del Maddaloni, De Angelis perse colori, è disponibile anche sul profilo Facebbok Corriere
ai calci di rigore lo spareggio per la
GialloBlu e sul sito ufficiale www.asdpescosannita.it, grazie
vittoria della Prima Categoria casertana
alla pubblicazione settimanale sul sito web scribd.com
contro il Cervino, nel quale militava il
suo attuale compagno Isernia. Si tratta di un sito che permette agli utenti di caricare e condivi-
Appena ventenne, De Angelis era tito- dere gratuitamente documenti, incorporandoli in una pagina
lare in serie D con la maglia della sua web. L’utente di Scribd ha la possibilità di visionare il Corriere,
città: “Sono particolarmente legato ai di scaricarlo ovvero di stamparlo direttamente con un semplice
colori gialloblu, gli stessi del Giugliano, click. Il sito è molto interessante e conta ben 55 milioni di visi-
e spero che questo sia di buon auspi- tatori al mese, in tutto il mondo.
cio per la mia nuova avventura. Non so Le cifre del Corriere, pur meritorie, sono di entità ben diversa. I
in passato cosa sia successo, ma ve- numeri pubblicati sinora in questa stagione sono 7 e hanno
dendo la squadra oggi non riesco a ottenuto 1023 visite complessive, ovvero una media di circa
capire come possa trovarsi così indie- 146 utenti per ogni numero, e questo conteggio non tiene con-
tro in classifica!”. Curiosità: anche Sasà to dell’ultimo Corriere, cioè quello che state leggendo.
svolge la professione di architetto, Vi ricordiamo inoltre che è possibile ricevere la versione pdf sul
come il suo predecessore Pagliarulo. proprio indirizzo email scrivendo a: nic.pocho7@hotmail.it